Home / ComeDonChisciotte / PERCHE’ L’ITALIA SARA’ IL POSTO DOVE L’EURO MORIRA’

PERCHE’ L’ITALIA SARA’ IL POSTO DOVE L’EURO MORIRA’

DI BRUCE KRASTING
businessinsider.com

Un articolo interessante del Washington Post (qui in italiano ) parla del movimento di Beppe Grillo, una stella politica nascente in Italia.

“…….Ha fatto un appello a un referendum sull’euro e ha detto che Roma dovrebbe seguire le orme di Argentina ed Ecuador, e sospendere i pagamenti sul debito nazionale.
…Nel paese che alle sue prossime elezioni potrebbe salvare o distruggere il futuro dell’euro, egli ha descritto la Germania e la Francia come i padroni dell’Europa, che vorrebbero dissanguare l’Italia.
……Recenti indagini indicano che quasi un italiano su cinque ora lo sostiene, mettendo il suo movimento 5 stelle solo pochi punti sotto i due partiti principali del paese.”
Penso che ci sia un messaggio importante nell’ascesa di popolarità di Grillo. La mia conclusione è che lo sforzo di Mario Draghi per salvare l’UE (e l’Euro) è destinato al fallimento.

Oggi abbiamo un bizzarro status quo, c’è la calma sui mercati obbligazionari dell’Euro. La stabilità è dovuta alla convinzione che la Spagna presto accetterà un piano di salvataggio (con tutto quel di negativo che ciò comporta). E quando la Spagna si metterà in ginocchio a implorare, la BCE agirà rapidamente, e comincerà ad acquistare quantità illimitate di dubbia carta spagnola. Il problema è che la Spagna è molto riluttante a chiedere quel salvataggio della BCE.

Oggi siamo nel paese delle fate finanziario. Non durerà. In un futuro non troppo lontano il mercato spingerà la Spagna all’angolo, e il paese sarà costretto ad accettare i termini della BCE / FMI. Poco dopo, crescerà la pressione sull’Italia perché accetti le stesse condizioni della Spagna. E questo ci riporta a Beppe Grillo.

Quando questo succederà in Italia, il messaggio “Prima l’Italia” di Grillo salirà sempre più in alto. E’ possibile che la Spagna sarà costretta ad accettare la rigorosa condizionalità di un salvataggio BCE / FMI, ma non c’è modo che lo faccia l’Italia. Il popolo italiano semplicemente non accetterà che il proprio paese diventi un (grande) servo della Germania.

Mario Draghi conosce l’atmosfera politica in Italia. Egli è pienamente consapevole dell’aumento della popolarità di Grillo, e del suo messaggio. Mario capisce anche ciò che Grillo potrebbe significare per i suoi sforzi di mettere il suo paese d’origine in una prigione economica.

Draghi ha sempre parlato con grande fiducia. Ha usato parole come “illimitato” e “per sempre”. Ma legge anche i giornali del suo paese. Egli deve sapere che non riuscirà a farcela. L’economia del suo piano di salvataggio potrebbe anche funzionare, ma il lato politico dell’equazione fallirà. Sono sicuro che Draghi è a conoscenza di tutto questo, il che significa che è un diavolo di un truffatore.

Versione originale:

Bruce Krasting
Fonte: www.businessinsider.com
Link: http://www.businessinsider.com/on-politics-italian-and-american-style-2012-10?nr_email_referer=1&utm_source=Triggermail&utm_medium=email&utm_term=Business%20Insider%20Select&utm_campaign=Business%20Insider%20Select%202012-10-03
3.10.2012

Versione italiana:

Fonte: http://vocidallestero.blogspot.it
Link: http://vocidallestero.blogspot.it/2012/10/perche-litalia-sara-il-posto-dove-leuro.html#more
4.10.2012

Pubblicato da Davide

  • albsorio

    Grillo è una mezza soluzione, per questo non è ancora morto, certo se parlasse oggi di signoraggio sull’euro come faceva una volta sulla lira non durerebbe molto in vita, c’è sempre da capire che chi comanda non è chi fa politica… ma da qualche parte bisogna pur andare. Di sicuro finche non si parlera apertamente di come si crea la moneta/debito privata, cioè quando BCE (privati) emette una banconota da 100€ su richiesta/necessita di un singolo Stato membro, questo Stato contrae un debito (pubblico) emettendo BOT, CCT,etc. per 101.20€+ gl’interessi, in cambio ottiene una banconota flat, non garantita, il cui valore itrinseco è di pochi centesimi. Questo è senza senso per noi che potremmo come Stato emettere moneta senza intermediari privati, questo sistema protratto per anni, con la lira prima e con l’euro adesso ci ha portato all’insolvenza… non ci può essere nessuna soluzione senza riprenderci prima la moneta, che deve essere del popolo, emessa senza debito pubblico.

  • alvise

    “Il popolo italiano semplicemente non accetterà che il proprio paese diventi un (grande) servo della Germania.”

    Il popolo italiano invece accetterà tutto per il semplice motivo che non si accorge nemmeno che cosa succede in background. Il popolo italiano si muove solo quando c’è qualche partita di calcio importante. Non penso sia un luogo comune, credo invece che questo tipo di esternazione faccia ormai parte del DNA del tifoso, infatti ricordiamoci cosa succede all’indomani di una di queste inutili partite importanti: auto in tutti i quartieri delle città strombazzando a destra ed a manca, urlando come ossessi, imbrattando muri e strade, ecc. Con il calcio c’è quel campanilismo che non ha eguali con qualunque altro problema vitale. L’uomo sarà pure gregario, ma mi sono accorto che lo è solo quando non gli tocchi il suo giardino, ma pronto a pisciare dentro a quello del vicino. Perchè non si accetti di diventare sudditi di chiunque, c’è alla base la conoscenza dei problemi e delle scelte economiche di questo governo criminale, problemi legati ai meccanismi stessi, ma se nessuno li spiega come fa il popolo ad incazzarsi? Io conosco con sufficienza quel tanto che basta a capire cosa nascondono certi trattati, ma non ho mai sentito in nessun media, spiegare, da autorevoli o non autorevoli, economisti, che cosa nascondono in fatto di esborso, acronimi come; MES (o SME), LTRO, FMI, Fiscal Compact, ecc.

    Ma non credo per mancanza di voglia di spiegare quanto piuttosto di far tenere celate queste verità, proprio per non far sorgere l’idea di fare come in Grecia, Spagna, e USA, perchè secondo me gli Occupy Wall Street sono stati alla stregua di una bomba, visto che nell’opulenta America mai ci si sarebbe aspettata una rivolta così massiccia, quindi qualcosa che si sta sgretolando nell’economia Americana. Ma il tutto presentato come fossero degli studenti incazzati come per noi nel 68′, mentre invece conosciamo il vero motivo per cui erano lì tutte quelle persone. Sono sicuro che se molti utenti di questo blog, di cui leggo da anni i post, e quindi mi sono fatto l’idea di persone capaci e conoscitori della finanza, avessero l’opportunità di essere ascoltati da qualche media, gli occhi alla gente, glieli aprirebbe, e bene. E’ questo il problema, manca il coraggio di far divulgare le verità. Qualcuno potrebbe dire che, quando tutti tireremo veramente la cinghia, ma non a parole o discorsi da bar, ma tangibile, allora anche noi ci ribelleremo. Io continuo a dire di no, ci sarà il consueto “morte tua vita mia”, e si tirerà a campare. Citando la locuzione di un “grande…” politico, il MES è una grande PORCATA, che il cittadino medio manco sa quello che gli succederà per questo, quindi siamo pronti per diventare servi della germania, eccome se lo siamo. E lo saremo fin quando la generazione dei figli della mamma degli imbecilli non sarà più su questa terra

  • Firenze137

    quoto al 100 % e la riprova sono le file per comprare l’iphone e tutto il bengodi di coloro – non tutti ovviamente – che attendono che “ha da passà a nuttata..” con l’aiuto dei soldi messi da parte da mamma e papà…

  • rebel69

    Sono d’accordo anche io,in linea di massima.Solo da poco peró credo che,anche se condivido la tua opinione sui nostri concittadini,sia un errore sottovalutare il pericolo di manifestazioni di massa e l’ira di chi non ha più niente da perdere e credo che i nostri aguzzini questo lo sanno,ed è per questo che tengono accese le nostre speranze con personaggi o movimenti “nuovi”(Renzi,m5).Non credo che bisognerà aspettare molto per vedere la fine di questa storia,meno di un lustro,molto meno me lo auguro.

  • rebel69

    Infatti.Perche Grillo adesso ci va così tiepido?Perchè dovrei riporre la mia fiducia(voto)in un movimento di cui il leader quando lo andavo ad ascoltare anni fà aveva le idee chiare di come funzionano le banche la moneta e le multinazionali del petrolio?Per tirare a campare per un altra legislatura?Lui sa bene come me che per liberarci e ripartire dobbiamo tornare alla sovranità monetaria,ripudiare il debito,non aderire più hai vari trattati,Lisbona Schenghen fiscal compact,non permettere più a stranieri di comprare i nostri BOT(fondi speculativi,hedg found)mettere le banche al servizio dei cittadini e delle imprese,e chiudere tutte le basi Nato nel nostro paese.Fino qua sembra un utopia e non ho ancora menzionato che ci sarebbe da scardinare tutto il sistema affaristico mafioso di cui tutte o quasi le nostre pubbliche amministrazioni sono composte.Io comunque ci credo e spero.

  • Highlangher

    Sono assolutamente d’accordo. Ma quando grillo dice che bisogna ripudiare il debito gia’ facciamo un bel passo in avanti, o no? Certo che se dichiarasse adesso di voler tornare alla sovranità monetaria, non lo farebbero arrivare neanche a natale. I sistemi li hanno. Io altre soluzioni non ne vedo. Se aspettiamo la rivoluzione, con la massa di ignoranti che ci sono in giro, non arriverà mai. Siamo troppo pochi e disorganizzati. Per questo abbiamo ancora la possibilità di sfogarci su una tastiera. Buona resistenza. Saluti.

  • bysantium

    A prescindere da Grillo sì o Grillo no, vorrei cortesemente farti presente che la Prudenza è una una virtù teologale.
    Riferendola alla politica potrei dire che, avendo un progetto buono e giusto da perseguire , starei ben in guardia dal mettere in campo mosse intempestive o azzardate che, anche se ben ispirate, potrebbero metterlo a rischio.
    Preferirei avanzare passo dopo passo e consolidare le mie postazioni anzichè dir tutto in una volta e retrocedere al punto di partenza.
    Ripeto, ciò a prescindere da Grillo sì o Grillo no e soprattutto dal fatto che il suo sia, appunto, un progetto buono e giusto.
    Poi, la mia valutazione, prettamente pragmatica, su Grillo l’ho già espressa più volte : le prossime elezioni si dovranno considerare come una sorta di referendum fra chi è favorevole al sistema e chi ne è contrario.
    Oggi come oggi, l’unica espressione riconosciuta come fuori dal sistema è il Mov. 5stelle, quindi per questo, e solo per questo, io lo voterò.

  • bstrnt

    “Il popolo italiano semplicemente non accetterà che il proprio paese diventi un (grande) servo della Germania.” ……
    Non ne sarei così sicuro: è da oltre 150 anni servo del Vaticano e da quasi 67 servo degli USA.
    Il problema non è il popolo italiano, ma i quisling che lo governano e lo tengono tragicamente nel limbo dell’ignoranza e di rigurgiti di dignità neanche parlarne!

  • robotcoppola

    Grillo è attualmente l’unica speranza che abbiamo per cambiare il paese.

    Il primo passo è quello di portare il potere verso il basso, creando così la possibilità di introdurre MICIDIALI modifiche strutturali al sistema che permettano, quindi, di debellare i famelici PARASSITI, posti in tutti i posti chiave della società, che ci stanno spolpando vivi anche a costo di SVENDERCI all’estero, come sta avvenendo in questo momento.

    I passi successivi dovranno essere quelli di proporre un sistema socio-economico alternativo a quello attuale …

    Non buttiamo alle ortiche anche questa possibilità, in quanto tutte le altre strade porteranno, volenti o nolenti, alla dittatura dei tecnocrati €uropoidi….

  • rosbaol

    “Grillo è attualmente l’unica speranza che abbiamo per cambiare il paese.”

    Pensa come siamo messi

  • robotcoppola

    paesi come grecia, portogallo, irlanda e spagna non hanno nulla di simile ed infatti puoi ammirare i risultati disastrosi.

    La spagna ha gli indignados, movimento controllato dalle stesse forze che si vorrebbero abbattere. La lotta che sta facendo è completamente inutile in quanto cerca di trattare col sistema invece di proporsi come alternativa radicale.

    La germania ha il partito dei pirati che sta facendo un ottimo lavoro in un contesto di benessere, quindi ben distante dalle situazioni di necessità dei PIIGS …

    Il M5S è per noi un ottimo trampolino di lancio per poter implementare idee rivoluzionarie nelle fasi successive al suo ingresso in parlamento/regioni/comuni.

    Trattasi di un processo di cambiamento che richiederà del tempo ovviamente.

  • albsorio

    Non credo che passate le elezioni M5S parlera di signoraggio e dei meccanismi della moneta debito privata, comunque sarebbe normale che qualcuno ne parlasse, aldila di Grillo. La Lega ha canalizzato il malcontento del nord per 20 anni, forse M5S fara lo stesso in Italia, certo è che se andra in Parlamento fara opposizione, cioè niente, i suoi elettori continueranno a pigiare i tasti del computer nei meetup, facebook, o blog, come me e te, inutilmente… e l’1% vivra ellegramente sulla miseria della nazione creata ad arte col debito pubblico.

  • nigel

    “Grillo è attualmente l’unica speranza che abbiamo per cambiare il paese”. Concordo in pieno. A chi dice “pensa come siamo messi”, vorrei sommessamente suggerire di fermarsi un attimo a riflettere sulle qualità della corte di nani e ballerine che, preoccupati soltanto della propria sopravvivenza (leggi: culo sulla poltrona) hanno mandato a p…. il Paese con politiche dissennate, consegnandolo infine ad un sobrio golpe. Ma forse saranno migliori di Grillo…

  • rebel69

    Non so dirti se hai ragione o no ed il tuo ragionamento non fà una piega.Non sono d’accordo sul fatto che Beppe non scopre le sue carte subito per ragioni politiche altrimenti non arriverebbe a natale.Non mi accontento più di politici che parlano politichese in funzione di chissà quale strategia,sopratutto visto i personaggi che sono alle spalle(nascoti) del M5.Come scrivevo qualche tempo fà purtroppo questo è un momento in cui abbiamo bisogno di eroi e anche se a rischio della propria vita Beppe dovrebbe partire da subito con un programma ben chiaro e preciso.

  • mincuo

    Non penso che cambi molto se uno che in buona fede denuncia lo fa parlando di meccanismi della moneta coi “signoraggi”, nè si sforza di studiare qualcosa che non sia di 50sima categoria come appunto i “signoraggi” e le altre stronzate di contorno, una più balenga dell’altra, una collezione di sciocchezze che dimostrano un’ignoranza impressionante, neanche le basi dei sistemi di pagamento, non solo dell’emissione di moneta. E infatti questi Luminari non riesci a trovarli in mezzo a UNA SOLA discussione, studio o analisi decente, come mai? Semplice, non hanno neanche le basi per discutere, non è cattiveria, non sanno come funziona, non hanno studiato, e infatti ci trovi avvocati, giornalisti, letterati, studenti ma che uno abbia scritto UNA SOLA cosa tecnica di valore scientifico non c’è. NON ESISTE. VA bene nel mondo del “buon senso” “dei blog” ma basta.
    Tutto va bene per carità nelle intenzioni, ma un falegname almeno conosce i ferri del mestiere, non dice che per piallare ci vuole la forchetta.
    Eppure c’è quanta letteratura decente uno vuole, e gratis. Sapendo un pochino di Inglese magari. Almeno stupidaggini enormi uno se le evita.

  • Allarmerosso

    Mancano gli Inglesi nella lista 😉

  • mincuo

    Già basta sentire quella di “servo della Germania” per capire quanto distorta è l’informazione. Come parlare del concessionario Fiat invece che della Fiat.

  • AlbertoConti

    Nemo propheta in patria. Questo qui paradossalmente potrebbe anche aver ragione. Siamo imprevedibili, contro tutti i pronostici più realistici.

  • jcache

    Bravo, hai colto nel segno!
    Questo è solo un punto di partenza, ben lungi dalla soluzione di tutti i problemi. Quello che il Movimento diventerà dipende essenzialmente dal singolo sforzo dei cittadini che vorranno prenderne parte; è richiesto grande impegno partecipativo, propositivo e attenzione sempre alta. Specialmente, nessuna paura di sporcarsi le mani e denunciare qualunque degenerazione sul nascere. Io sono fiducioso e auspico che molti italiani si mettano in gioco questa volta.

  • ROE

    Non ci sarà mai alcun cambiamento finché la gente accetterà moneta a corso legale. È una sorta di masochismo, anzi di autodistruzione – Freud direbbe Tanatos – collettiva. Del resto, è lo stesso processo con il quale l’essere umano ha creato Dio. Pochissimi ne approfittano, tutti gli altri lo subscono. Finché qualcuno non lo interrompe.

  • AlbertoConti

    E’ un po’ come dire che non cambierà nulla fino a che c’è lo Stato (di diritto). E perchè, perchè questo Stato fa schifo, è un Non-stato? E cos’altro potrebbe riequilibrare la tendenza in parte SPONTANEA (e per il resto prevalente truffaldina) alla sperequazione delle ricchezze, poche o tante che siano? Per liquidare una brutta realtà bisogna sostituirla con un’altra, possibilmente migliore. Non credo sia l’anarchia, e non me ne vogliano i tanti anarchici in buona fede, animati dai più nobili sentimenti.

  • robotcoppola

    La gente attualmente è imprigionata in una gabbia di disinformazione a 360°. Parlo ovviamente di chi si affida alle fonti ufficiali …

    Ecco perché beppe grillo fa bene a non spingere sull’acceleratore come fece negli anni ’90. Da una parte ci sarebbero i media che lo farebbero apparire come un ciarlatano della peggior specie, dall’altra una cospicua parte degli italiani gli si rivolterebbero contro, in quanto per nulla preparati a gestire tali sconvolgenti rivelazioni.

    Dal mio punto di vista è bene procedere cercando prima di sminare il terreno, nello stesso tempo creare gli strumenti per affrontare/discutere/votare queste problematiche. Il M5S ha queste caratteristiche, cerchiamo di sfruttarle.

  • albsorio

    qui:—- http://www.peopledontknow.com/signoraggio-alluniversita-non-se-ne-parla-ma-qualcuno-ci-fa-la-tesi-di-laurea/ —– si legge:”Guardando al mondo accademico, al mondo delle università, in Italia difficilmente si trovano materie in cui si possa studiare il signoraggio bancario. I tantissimi studenti delle varie facoltà di Economia italiane spessissimo non ne sanno nulla. I libri non ne parlano, i professori non ne parlano (salvo pochi casi) o fanno finta di non conoscere l’argomento; quando pochi curiosi si mettono magari a fine lezione a chiedere qualcosa su questo oscuro tema del signoraggio al docente di turno, solitamente viene risposto loro che la faccenda non sta in piedi, o che sarebbe interessante da analizzare (fino a quel momento non ne hanno mai saputo nulla, dicono – come se questi professori dovessero aspettare l’incitazione di sbarbatelli ventenni che hanno fatto ricerche per conto proprio per provare ad “attivarsi” in materia), interessante ma poco producente.

    In questo buio accademico, qualche lampo di luce lo si può comunque trovare. Qualche volenteroso/coraggioso si è messo addirittura ad elaborare una tesi di laurea che ha come argomento proprio il signoraggio bancario. Ovviamente questi casi non sono molti, ma sono estremamente importanti, perché se crescessero di numero potrebbero significare un primo passo di apertura del mondo accademico per l’argomento. Chiaramente se c’è una tesi di laurea, c’è anche un relatore; quindi qualche professore italiano di economia che ha dato spago allo studente signoraggista c’è, lo possiamo dire (con grande sorpresa!).

    Fortunatamente sul web una di queste poche tesi è rintracciabile in formato pdf. Si tratta del risultato dello studio di Salvatore Tamburro, che ha conseguito la laurea nel 2007 presso l’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”, dopo aver frequentato il Corso di laurea in Economia e Commercio.

    Il link alla pagina con tutta la tesi l’ho trovato sul blog di Mondart e lo riporto qui sotto. Raccomando vivamente la lettura dei vari punti del testo, vista anche la precisione con cui sono riportate le note, la bibliografia, gli articoli da cui il laureando ha preso i dati e quant’altro. Buono studio:

    La tesi di Tamburro http://dl.dropbox.com/u/22006866/tesi_tamburro.pdf

  • jcache

    Spero vivamente che ti sbagli. In definitiva, in questa fase darsi da fare unendo le energie buone e nuove del Paese è l’unica possibilità e fa ancora la differenza rispetto al lassismo e il fatalismo, che di sicuro non hanno mai cambiato nulla nel mondo.
    Io sono per prendere un nuovo treno che passa e vedere dove va, se poi mi accorgo che non va dove volevo, scenderò e ne prenderò un altro. Ma queste sono solo speculazioni…

  • ROE

    È vero. Non basta interrompere un processo. Bisogna attivarne uno migliore. Bisogna sostituire l’attuale struttura (e le sue sovrastrutture) con una migliore. Ma non saranno i popoli ad innescare il cambiamento. Per farlo ci vorrà, purtroppo, una “singolarità”. Poi, i popoli si auto-riorganizzeranno. http://holos.unigov.org/holosbank.com/unigov/Ecco-It.pdf

  • castigo

    grillo purtroppo è solo uno dei tanti gatekeeper, come lo furono bossi e la lega a suo tempo.
    servono solo ad incanalare la protesta in ambiti controllabili e gestibili, evitando che il popolo esca per strada con torce e forconi e dia la giusta mercede ai “signori” che ci “governano”, burocrati assortiti a corredo inclusi…..

  • karson

    Ma poi come si fa a negare l’opportunità di governare a uno che si è fatto lo stretto a nuoto? Scherzi a parte ma dico io come si fa a continuare a sopportare politici (molti sono li da 30 anni) che hanno portato l’Italia ad una tassazione tra le più alte del mondo? e non mancasse questo hanno già deciso di continuare sulla stessa strada, infatti l’aumento dell’iva per luglio prossimo l’hanno già decisa, giusto per fare un favore al prossimo governo… così i prossimi (che sono poi sempre gli stessi, cambia poco) potranno dire: noi nn c’entriamo, l’ha fatto Monti…
    Con tutto il ladrocinio che sta venendo fuori da ogni scranno politico… questi pensano ancora ad aumentarci le tasse, nn ha tagliare il numero dei politici (solo in Italia ne abbiamo tanti) o i costi della politica e dello stato in generale, aumentano l’iva invece.
    Mandiamo li gente nuova, se poi sono uguali… amen almeno ci abbiamo provato.

  • GRATIS

    il Mov5stelle è funzionale finanziariamente ai Cinesi e politicamente all’Apparato miltare.

  • alvise

    Anche io credimi, vorrei sbagliare, lo dico sinceramente senza ipocrisia. Tuttavia ripeto il concetto, se i mass-media non fanno informare la gente, da persone capaci, oneste, dettagliando che cosa si nasconde dietro ad acronimi finanziari, l’incazzamento, quello che ti spinge per natura, a manifestare, non lo sentirai mai. lo dico con certezza perchè a genova, dove distribuisco volantini che spiegano che cosa comporta una legge, come appunto il MES, la gente passa dritta, e solo qualche curioso lo accetta, ma poi ci si scontra in discussioni, dove da una parte si conosce bene un dato meccanismo (penso io), dall’altra una completa ignoranza su questioni economiche, solo punti di vista sconclusionati e luoghi comuni, quindi discussioni sterili. Se i dati statistici si fondano sul numero di intervistati, almeno genova, secondo me, risulta una città in cui non ci si deve aspettare sinergia.

    E chissà quante altre città italiane sono nelle stesse condizioni che ho citato. Fanno dimostrazioni quelli dell’alcoa, ed il resto del comparto del lavoro italiano latita, fanno dimostrazioni i lavoratori dell’llva, oggi 10-10 anche a genova, tutto il comparto italiano latita, lo fanno i lavoratori del XXXX, idem latita, quindi con queste premesse dove si arriva? Perchè gli attuali americani del nord sono riusciti a derubare le terre dei nativi americani? Perchè le varie, centinaia di tribù non si sono mai coalizzate, si facevano guerre tra di loro, e quindi i “coloni” (per me, LADRI) hanno fatto quello volevano delle poche resistenze trovate sulla loro strada di conquista. Esattamente quello che succede oggi con la potente Massoneria dei Rotschild, Rockefeller, ecc. Ma anche se tutta l’italia dei vessati fosse unita, non succederebbe nulla, non abbiamo materie prime per fare la voce grossa. Acquistate, se ancora ne troverete, molti terreni agricoli, domani saranno la vostra salvezza.

  • Georgejefferson

    Con tutto il rispetto alb.Leggi dal forum “moneta fiat la verita”di mincuo.Forse capirai che quello che cerchi e’simile a quello enunciato li.Ma senza approsimazioni,semplicismi fuorvianti o citazioni di david ike come fa tamburro.

  • albsorio

    Vedi mincuo sosteneva che nessun economista o professore di economia si occupa di signoraggio, perchè non esiste o è una bufala, il link smentisce mincuo solo questo, poi personalmente credo che la fanno complicata ma quando lo prendi dove non piove ti svegli e capisci che stai perdendo tutto per dei foglietti di carta emessi inutilimente (per noi) come i titoli di Stato.