PERCHE’ LA SHOAH E’ IL MALE ASSOLUTO

FONTE: REPUBBLICA.IT

Riportiamo dalla Repubblica di oggi, 07/05/2009, a pag. 38, la risposta di Corrado Augias ad un lettore dal titolo ” Perchè la Shoah è il male assoluto “.

“Egregio Augias, dissento dalla sua opinione sulla Shoah come male assoluto in quanto unico esempio di sterminio pianificato. Lei scrive che gli altri massacri sono stati frutto di ideologie, magari sbagliate, ma pur sempre di «ideali». La conquista del continente americano costò tra i 50 ed i 200 milioni di morti tra gli indigeni. I nativi non furono solo vittime dell’ineluttabile «progresso», della storia, chiamato dagli americani «destino manifesto». Mi limito a due citazioni. Il generale Sherman al ministro della Guerra, novembre 1868: «Se permetteremo anche a solo 50 indiani di rimanere tra il Platte e l’Arkansas dovremo far proteggere ogni treno, ogni cantoniera, ogni gruppo che lavora alla ferrovia. 50 indiani “ostili” possono tenere in scacco 3000 soldati. Meglio buttarli fuori al più presto, e non fa molta differenza se ciò avverrà mediante l’imbroglio da parte dei commissari per gli affari indiani o uccidendoli».Da una lettera di Nicholas C. Meeker, agente per gli indiani, al senatore Teller, febbraio 1878: «Io farò in modo di ridurre ciascuno di loro alla fame più nera se gli indiani non vorranno lavorare». Anche quello sterminio fu pianificato. Rientrava in un disegno senza giustificazioni ideali: loro erano una razza inferiore, destinata a soccombere, dovevano fare spazio e non creare rogne ai bianchi, portatori di una cultura superiore.”

Giuseppe Galluccio [email protected]

“Lo sterminio degli indiani fu gesto di implacabile ferocia non meno di quello dei Galli operato da Cesare che io ricordavo. Furono (come tutti gli altri) massacri di conquista, rientrano nella brama di dominio innata nella specie umana. Ciò che rende unica la Shoah è la sua gratuità. La signora Elena La Rocca ([email protected]) l’ha condensata molto bene in queste parole che condivido: «Molti ebrei erano cittadini tedeschi: in Germania lavoravano, pagavano le tasse, rispettavano le leggi. Come gli altri cittadini avevano partecipato alla prima guerra mondiale. Si pensi quindi a uno Stato che si mette a perseguitare/uccidere parte dei propri cittadini, non perché autonomisti o indipendentisti, oppositori o ribelli, ma perché “ebrei”. Un regime che a freddo, si potrebbe dire a tavolino, si inventa un nemico interno su cui convogliare frustrazioni, disagi, aggressività per compattare il resto dei propri cittadini dandogli un senso di supremazia. Un popolo che vuole annientare un altro popolo (per riprendere le parole di Arrigo Levi) non perché vuole annetterne il territorio, conquistare uno sbocco al mare, il petrolio o altro che sia, ma perché lo vede come fonte di corruzione, contaminazione di una propria immaginaria “purezza”». C’è un elemento misterioso in quello sterminio, appartiene all’irrazionale, alla parte buia dell’animo umano. Questo rende la Shoah male assoluto.”

Corrado Augias
Fonte: www.repubblica.it
7.05.2009

0 0 voti
Valuta l'articolo
119 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
SpikeZ
SpikeZ
7 Maggio 2009 , 14:49 14:49

Sto Augias a furia di scrivere sciocchezze su Gesù s’è rincoglionito del tutto.

Stomachevole disinformazione, punto.

edo
edo
7 Maggio 2009 , 14:56 14:56

Ah! ecco perchè lo sterminio dei palestinesi invece non è “un male assoluto”, gli ebrei israeliani vogliono… solo… il territorio!
Grazie Augias, dopo la puntata di “enigma” sull’11/9 trasmessa a tarda notte (anzichè alle canoniche ore 21,00), ho pensato che tu fossi un figlio di buona donna, ora so che sei anche figlio di padre ignoto.

Erwin
7 Maggio 2009 , 15:35 15:35

Bisognerebbe rammentare al signor Augias che nel 1933 gli ebrei di tutto il mondo dichiararono guerra alla Germania.Quindi gli ebrei tedeschi erano cittadini di uno “stato” in guerra con la Germania. Qui il link:

http://balder.org/judea/billeder-judea/Judea-Erklaerer-Tyskland-Krig-24-Marts-1933.jpg

Bisognerebbe anche spiegare al signor Augias che gli ebrei furono sollecitati ad emigrare e che NESSUNO li voleva, nè i Russi nè gli USa nè la “buona” Inghilterra!
Si veda la “conferenza di Evian ” del 1938.
Nonostante la non disponibilità ad accogliere gli ebrei in uscita dal Reich, circa 1.000.000 di ebrei emigro ‘ dala Reich e territori annessi,Austria compresa.
Come si concilia il permesso e la spinta all’emigrazione, propria delle disposizioni del periodo,in Germania, con il preteso desiderio di sterminio fisico degli ebrei?
Dove ha letto,l’Augias, che i Tedeschi volessero sterminare fisicamente gli ebrei?
Sul libro del levi primo?
Quale documento può citare,l’Augias, a supporto di questa volontà di sterminio fisico ?
Ne indichi SOLO UNO!

xmas
xmas
7 Maggio 2009 , 17:01 17:01

Penso che l´olocausto sia una eccellente base legale per giustificare l´esistenza di Israele, e le guerre che ha condotto fino adesso. Anche se l´olocausto non fosse il peggiore atto in assoluto come numero o crudeltá, rimane comunque una eccellente base legale, quindi la disputa dell´articolo di cui sopra, é irrilevante.

rosacroce
rosacroce
7 Maggio 2009 , 17:19 17:19

NON HO LETTO L’ARTICOLO:
per la serie REPUBBLICA ,se la conosci la eviti.
o anche repubblica :come farsi riempire il cervello di stupidaggini false e tendenziose.
o anche repubblica ,COME RINCOGLIONIRSI DEL TUTTO.

nettuno
nettuno
7 Maggio 2009 , 17:46 17:46

Augias è pagato per scrivere menzogne e finchè si occupa di falsi religiosi consideriamolo un rincoglionito. Ma sulla Shoah è bene chiarire che non è il male assoluto , mentre l’Olocausto Armeno è ben 10 volte quello ebreico. Inoltre non sono morti 6milioni di ebrei nei campi di concentramento, questa è una balla colossale, perche dai conteggi si arriva a circa 500 mila di cui molti per malattie e denutrizione ( anche i tedeschi pativano la fame alla fine della guerra) . Le camere a Gas sono una invenzione per avere l’effetto psicologico sul vinto e anche ora ci stanno marciando sopra e alla grande. Per questo non si vogliono far parlare gli storici e nemmeno i vescovi come Richard Williamson . Andate su you tube e cercate di Robert Faurisson e approfondite. Con sta storia della Shoah gli Ebrei sionisti hanno trovato il modo per essere eternamente vittime, come a Gaza , dove l’esercito israeliano ha ammazzato 1200 civili inermi , tra cui molti bambini solo per fare una campagna elettorale. Stomachevole disinformazione, quella di Corrado Augias . punto.

guru2012
guru2012
7 Maggio 2009 , 18:01 18:01

“C’è un elemento misterioso in quello sterminio, appartiene all’irrazionale, alla parte buia dell’animo umano. Questo rende la Shoah male assoluto.” Corrado Augias

Non vorrei scrivere una banalità, ma a me risulta che molti ebrei fossero orefici, commercianti, banchieri, industriali, facenti parte di una fascia benestante della popolazione.
Questo fatto potrebbe aver avuto il suo peso, perché di quei tempi la germania versava nella miseria più nera.

Il culto della razza ariana, a me, è sempre sembrato un pretesto che potesse dare un aurea “mitica” a quella che era un’operazione prevalentemente economica e politica.

PS: quello che non mi torna, è come abbia fatto la Germania, in pochissimi anni, a diventare una grande potenza militare da nazione allo sbando qual’era…

Gioacchino_Murat
Gioacchino_Murat
7 Maggio 2009 , 18:32 18:32

Dopo aver letto in altri post che gli Stati Uniti per primi attaccarono il
Giappone e che fu la Russia a cominciare le ostilita’ verso l’asse ecco
l’ultimo colpo di scena del revisionismo:in realta’ furono gli ebrei a
sterminare sei milioni di tedeschi,tra poco si dira’ anche questo.

Affus
Affus
7 Maggio 2009 , 19:21 19:21

riporto :il motivo per cui Hitler perseguitava gli ebrei è forse da ricercare quando Hitler viveva a Monaco dopo la prima guerra mondiale. Lì, nel 1919, ci fu un tentativo di un comitato rivoluzionario comunista di istituire, a Monaco e nella Baviera stessa, una repubblica sovietica. A capo vi erano tali Toller, Levinè e Levy, ebrei legati all’Unione sovietica. Hitler probabilmente era stato contagiato da quella pseudocultura, nata nell’ottocento, che attribuiva agli ebrei piani per la conquista del mondo avvalorata dal fatto che gli stessi detenevano molte attività economiche ed erano soprattutto grandi banchieri, in grado di determinare il destino di un popolo. Hitler identificò questa tentativo di rivoluzione come il peggior male per la Germania e lo portò a diventare nazionalista pur frequentando solo un paio di volte l’organizzazione nazionalista Thule Gesellschaft. Si fece strada in lui l’idea di uno stato che doveva perseguire una ideologia comune, uno stato totalitario che contrastasse chi era caratterizzato da un senso dell’identità molto forte (l’ebreo) ed anche quei piccoli gruppi che difficilmente erano integrabili in uno stato totalitario (es.Testimoni di Geova, massoni). Questa ideologia fu sviluppata e descritta da Hitler stesso in Mein Kampf nel 1925, sei anni dopo i fatti di… Leggi tutto »

Gioacchino_Murat
Gioacchino_Murat
7 Maggio 2009 , 19:28 19:28

Mai sentito parlare di endlosung(soluzione finale)e della conferenza di
Wannsee?

ottavino
ottavino
7 Maggio 2009 , 19:42 19:42

Chi non vuole la “barbarie” dell’IRAN, si ciucci Augias e Repubblica

paolapisi
paolapisi
7 Maggio 2009 , 21:28 21:28

No, la Shoa non è il male assoluto perchè nella storia il male assoluto non esiste. E non ha senso dire che un genocidio è meglio o peggio di un altro, a seconda delle eventuali motivazioni. Ed è anche chiaro che molto spesso si eleva la shoa a male assoluto e metafisco per legittimare non solo la fondazione ma anche i crimini attuali di Israele. Detto ciò, rimane che la Shoa è uno dei più orrendi crimini della storia (quantomeno di quella a noi nota, e cioè degli ultini 5000 anni). E se non condivido il pensiero (si fa per dire ) di Augias, ancor meno mi piace chi nega a priori l’olocausto (non credo che l’orda di negazionisti comparsi ultimamente sia in Europa che negli USA abbiano fatto tutti lunghe ricerche d’archvio), o chi dice che se Hitler ha ammazzato gli ebrei la colpa in fondo in fondo era di questi ultimi, o che gli ebrei potevano benissimo togliersi dai coglioni ed emigrare, quasi gli ebrei non fossero stati cittadini tedeschi come tutti gli altri. Un conto è l’uso strumentale dell’olocausto che tuttora fanno i sionisti, un altro è la realtà e la portata del genocido ebraico.

Eli
Eli
8 Maggio 2009 , 0:34 0:34

Giusta domanda: con i soldi dei banchieri ebrei inglesi. Sono loro che finanziarono la nascita del nazismo, in un’ottica di rivalità fra ebrei sefarditi (orientali) ed ebrei askhenaziti (inglesi ed americani). Gli askhenaziti sono quelli che dominano oggi: Rotschild, Morgan, Rockefeller. Niente è come sembra.

Eli
Eli
8 Maggio 2009 , 0:35 0:35

Concordo pienamente. Non c’è nulla di più insopportabile degli atei devoti: Sono alla pari con i talebani nostrani.

Erwin
8 Maggio 2009 , 1:28 1:28

Certamente, ne ho letto qualcosa.
Mi spiega il significato di “endloesung” nei vari periodi della ” questione ebraica” ?
Nel testo della conferenza di Wannsee COSA e DOVE si legge di sterminio fisico degli ebrei?

Su tale conferenza si legga il giudizio di tale:___Yehuda Bauer, professore ebreo all’università ebraica di Gerusalemme che nel 1992, ha dichiarato nel corso di una conferenza internazionale tenutasi a Londra sul genocidio degli ebrei:______ “Il pubblico ripete ancora, giorno dopo giorno, la sciocca storia (the silly story) che vuole che lo sterminio degli ebrei sia stato deciso a Wannsee” (comunicato della Jewish Telegraphic Agency riportato su « The Canadian Jewish News », 30 gennaio 1992).

Erwin
8 Maggio 2009 , 1:41 1:41

Quindi dalle Sue affermazioni si capisce che Lei ha eseguito” lunghe ricerche d’archvio” che Le hanno prodotto la certezza dell’avvenuto olocausto.__________Bene!___Mi dica, per favore, in base alle Sue “lunghe ricerche d’archvio”___qual’è la dimensione NUMERICA dell’olocausto?___Come è stato realizzato?___Dove è stato realizato?____Chi e QUANDO lo ha deciso ?______Grazie!

Erwin
8 Maggio 2009 , 2:08 2:08

Tale Affus ( Giovedì, 07 maggio @ 19:21:51 CDT ) posta:____La differenza fra i campi di concentramento russi e quelli di Hitler era che nei russi si lavorava duramente e si poteva anche uscire riabilitati mentre in quelli tedeschi vi si entrava solo dato che furono creati quando Hitler passò da una soluzione parziale di allontanamento ad una di sterminio. Si era nel 1933 quando vennero adottati i primi provvedimenti di discriminazione antisemita consistenti nel boicottaggio dei negozi e delle imprese naziste e si aprì il primo lager (Dachau). La prima vera legge razziale fu emanata due anni dopo, nel 1935.________RISPOSTA all’affermazione, NON a tale Affus:____Ho già dimostrato ,in altro Forum, la totale ignoranza di questo signore, in materia di olocausto.Con lui il mio discorso è chiuso.___posto questa perchè non passi l’interpretazione di tale Affus come verità dimostrata.____Per punti:___1) E’ una solenne idiozia dire che dai lager russi si usciva e da quelli tedeschi NO!___Esistono certificati di rilascio dai lager tedeschi, almeno fino al tardo 1944!Se ne conosce ANCHE il numero,(non completo) Si trovano anche in rete.___Quindi prima falsificazione( o solo crassa ignoranza?)___2) il lager di Auschwitz fù realizzato nel 1940 ,non DOPO il Gennaio 1942 (quando sarebbe stata decisa… Leggi tutto »

Erwin
8 Maggio 2009 , 2:28 2:28

paolapisi scrive ( Giovedì, 07 maggio @ 21:28:06 CDT)

… E se non condivido il pensiero (si fa per dire ) di Augias, ancor meno mi piace chi nega a priori l’olocausto (non credo che l’orda di negazionisti comparsi ultimamente sia in Europa che negli USA abbiano fatto tutti lunghe ricerche d’archvio), o chi dice che se Hitler ha ammazzato gli ebrei la colpa in fondo in fondo era di questi ultimi, o che gli ebrei potevano benissimo togliersi dai coglioni ed emigrare, quasi gli ebrei non fossero stati cittadini tedeschi come tutti gli altri. Un conto è l’uso strumentale dell’olocausto che tuttora fanno i sionisti, un altro è la realtà e la portata del genocido ebraico._____RISPOSTA:________Quindi dalle Sue affermazioni si capisce che Lei ha eseguito” lunghe ricerche d’archvio” che Le hanno prodotto la certezza dell’avvenuto olocausto.__________Bene!___Mi dica, per favore, in base alle Sue “lunghe ricerche d’archvio”,___qual’è la dimensione NUMERICA dell’olocausto?___Come è stato realizzato?___Dove è stato realizato?____Chi e QUANDO lo ha deciso ?______Grazie!

edo
edo
8 Maggio 2009 , 2:29 2:29

Mi associo alla richiesta di Erwin (al quale chiedo se hanno riaperto il suo sito). Ammetto che per me è difficile separare gli ebrei di ieri e quelli di oggi. Il fatto che la germania abbia pagato tutte le richieste di risarcimento avanzate da veri e presunti internati, tutte le richieste di risarcimento avanzate dallo stato ebraico (compresa la consegna di due sommergibili atomici), rimane un fatto senza precedenti nella storia umana: contro un genocidio è stato richiesto un risarcimento economico! In più: esiste l’istituzione di un “giorno della memoria” (solo per la shoa… naturalmente), ma questo giorno viene commemorato per un anno intero!!! E basta! Non se ne può più! Ho l’impressione che tutto questo abbia lo scopo di allungare sempre più una coperta che ievitabilmente si accorcia nel momento in cui diventa sempre più evidente il destino riservato dagli ebrei ai palestinesi (Augias, ci parli delle vessazioni naziste a cui sono sottoposti i palestinesi con cittadinanza israeliana?). In più: provate a cercare il libro “l’industria dell’olocausto” io l’ho ordinato da mesi! Ho l’idea che Rizzoli ne abbia acquisito i diritti per non stamparlo…, provate a vedere che fine ha fatto Ariel Toaff (e parlava di fatti accaduti cinquecento… Leggi tutto »

sultano96
sultano96
8 Maggio 2009 , 2:40 2:40

G.M., qualsiasi cosa stazioni in rete riguarda l’essoterismo, quello che legge nella Cronaca dell’Akasha, già da me propostole, riguarda l’esoterismo, vi troverà le risposte a tutti i suoi quesiti, vedi torri gemelle e quant’altro. Se farà ciò non avrà più bisogno di proporre le sue usuali citazioni e consapevolizzerà che riguardano o si attengono all’acqua fresca, quelle ultime!

Drachen
Drachen
8 Maggio 2009 , 2:45 2:45

“Un popolo che vuole annientare un altro popolo (per riprendere le parole di Arrigo Levi) non perché vuole annetterne il territorio, conquistare uno sbocco al mare, il petrolio o altro che sia, ma perché lo vede come fonte di corruzione, contaminazione di una propria immaginaria “purezza”».”

e la Cambogia?
e il Ruanda?
e l’Indonesia?

inoltre:

http://it.wikipedia.org/wiki/Destino_manifesto

sultano96
sultano96
8 Maggio 2009 , 2:54 2:54

Le “magiche” manipolazioni alla procreazione non sono ad esclusivo appannaggio del prof.Severino Antinori, ma anche Gesù è nato in tal modo per “opera dello Spirito Santo”, vale a dire per partenogenesi, e chi può assicurare che, ancor oggi, ciò non possa succedere nel ventre di una donna ebra?

sultano96
sultano96
8 Maggio 2009 , 3:02 3:02

Erwin veda la risposta che ho proposto ad Affus, poi mi dirà.

francesco67
francesco67
8 Maggio 2009 , 3:09 3:09

sono molto piu interessanti i post che l’articolo…
un grazie a erwin per documentarci

cardisem
cardisem
8 Maggio 2009 , 3:22 3:22

Di Augias avevo già una consolidata cattiva opinione: non mette conto parlarne. Tuttavia, ammesso e non concesso che le cose stiano come ce la raccontano su ciò che si dice su Olocausto, etc, ripeto qui quello che ho sostenuto altrove: se fossi un ebreo, io mi augurerei che i cosiddetti “negazionisti” abbiano ragione quando dicono che non esisteva una sterminio programmato (mediante camere a gas: arma del delitto), o almeno non andrei a mettere in galera quanti vogliono fare libere e serie ricerche sull’argomento, giungendo alla conclusione che le camere a gas e quindi lo sterminio programmato non sia mai esistito. Se invece è come gli Augias vogliono che sia, allora sorge una domanda abissale: Perché mai un popolo ben più civilizzato di altri, come i tedeschi, avrebbe voluto cancellare dalla faccia della terra ogni sentore di ebreo? La domanda richiede una risposta non semplicistica. Non mi accontento di una risposta dove si dice che i tedeschi sono cattivi, mentre gli ebrei sono i “buoni”, gli amati dal Signore, un patrigno che discrimina la restante umanità. Non credo che gli ebrei siano un “popolo”, per giunta con il diritto di vivere da eterni ospiti antagonisti all’interno di altri popoli, minandone… Leggi tutto »

Erwin
8 Maggio 2009 , 4:02 4:02

Letto!
Mi esento dal rispondere per due motivi: 1) non mi interesso di superstizioni, semite .___2) con tale persona NON voglio avere scambi.____ Tenga presente che su questo,come su tanti altri Forum o blog, sono presenti provocatori e DELATORI verso i sionisti. ____Come dimostrato in altra sede.____Gente che SPIA e RIFERISCE a Sion chi e dove …! Avevano pure un account su Facebook dove segnalare i Revisionisti ed i “nemici” di Zion! ___Capito il messaggio?

Erwin
8 Maggio 2009 , 4:08 4:08

Grazie per l’interessamento alle vicende del sito!__purtroppo il nostro sito è ancora CHIUSO per ordine della magistratura.___

edo
edo
8 Maggio 2009 , 4:08 4:08

citaz.: quello che legge nella Cronaca dell’Akasha, già da me propostole, riguarda l’esoterismo, vi troverà le risposte a tutti i suoi quesiti, vedi torri gemelle e quant’altro. Se farà ciò non avrà più bisogno di proporre le sue usuali citazioni e consapevolizzerà che riguardano o si attengono all’acqua fresca, quelle ultime!

Potrei saperne di più? Pura curiosità.

claricola
claricola
8 Maggio 2009 , 4:41 4:41

Lo Shoah male assoluto? in base a cosa? A parte il fatto che ancora si discute (quando si può) sulle reali dimensioni di questo fatto storico, ma dire che gli Ebrei sono stati ammazzati in modo “gratuito” mi sembra una sciocchezza. Le ragioni (per quanto discutibili) dei tedeschi per odiare gli ebrei erano evidentissime ai tempi del nazismo!! Qualche esempio? Nessuno conosce la dichiarazione Balfour? I tedeschi si sentivano traditi dagli ebrei che avevano appoggiato gli inglesi in cambio della promessa di avere la palestina per loro. In pratica li consideravano (a ragione ) traditori e responsabili per la sconfitta nella prima guerra mondiale. Inoltre il comunismo alle porte era un movimento di invenzione ebraica (Marx e Lenin erano ebrei, così come moltissimi altri comunisti rivoluzionari in Germania). La comunità ebraica mondiale aveva dichiarato guerra alla Germania già negli anni 30 (boicottando le loro merci), gran parte dei banchieri e usurai erano ebrei, ecc ecc. Per finire, e sicuramente dimentico molto altro, vi erano continui sabotaggi ed attentati ebrei sul suolo tedesco (oggi li si chiamerebbero terroristi) P.S. Allo scoppio della guerra pure i giapponesi che vivevano in America finirono nei campi di concentramento… Se io fossi ebreo mi farei… Leggi tutto »

ario
ario
8 Maggio 2009 , 4:44 4:44

Forse non avranno sterminato 6 milioni di tedeschi, ma con i palestinesi si stanno dando un bel da fare.

Truman
8 Maggio 2009 , 5:17 5:17

Per favore, per andare a capo usa il tag tag <br>. Lo puoi ricopiare dal presente commento. (Puoi anche fare qualche anteprima dei tuoi commenti).

ario
ario
8 Maggio 2009 , 5:18 5:18

Me sà che c’hai le idee un pò confuse.

claricola
claricola
8 Maggio 2009 , 5:30 5:30

___Un regime che a freddo, si potrebbe dire a tavolino, si inventa un nemico interno su cui convogliare frustrazioni, disagi, aggressività per compattare il resto dei propri cittadini dandogli un senso di supremazia.___ Il sig. Augias, sta scherzando vero? Gli ebrei erano odiati in tutta europa! Non si è inventato proprio niente a tavolino. Questo dimostra la profonda ignoranza, o più probabilmente la malafede di questo signore. Mi può spiegare ad esempio perchè nessuno voleva in casa i rifugiati ebrei che scappavano dalla Germania? Augias ha fatto proprio la famosa frase attribuita a Goebbels di ripetere 1000 volte una buglia per farla diventare realtà….

Jung_Zorndike
Jung_Zorndike
8 Maggio 2009 , 6:15 6:15

Il commento di Augias (ma non è il solo) ci dice, in ultima istanza che ci sono delle “vittime” che sono più “vittime” delle altre, delle “morti ingiuste” che sono più “ingiuste” di altre. Invece di condannare la violenza, ma soprattutto, di riunire le forze per bandirla dal mondo, di urlare contro tutta quata brutalità che ci accompagna in questa vita, si continua con i distinguo e le giustificazioni. A questo punto penso, forse sbaglierò, che l’uomo non ha alcuna speranza di sopravvivere a se stesso, nessuna possibilità. Nessuna: ma forse, in fondo, nemmeno la desidera.

Erwin
8 Maggio 2009 , 6:29 6:29

Da pochi giorni su “Facebook” è nata una nuova iniziativa dal titolo “Contro i siti antisemiti in Italia – Da diffondere”. ( http://www.facebook.com/event.php?eid=134004860713&ref=nf ) Di seguito il testo di questa iniziativa: “Carissimi, come certamente saprete in Italia è pieno di siti che incitano all’odio razziale, all’antisemitismo e che diffondono il negazionismo della Shoah. Ogni tanto abbiamo visto casi sui giornali, ma noi sappiamo perfettamente che i siti sono molti di più. Purtroppo in Italia manca una legge che vieti il negazionismo della Shoah e l’unica legge “applicabile” è la legge Mancino-Scelba contro l’apologia del fascismo e la discriminazione razziale. L’obiettivo di questo evento è quello di raccogliere i siti antisemiti in lingua italiana, segnalateci i siti che conoscete, così da permetterci di stilare un elenco che sia il più vasto possibile e diffondete l’evento tra i vostri amici, così da far conoscere al maggior numero di persone la realtà.”____Da: ttp://www.ariannaeditrice.it/[email protected]@@_____Tale sito è ora CHIUSO. Ma…la LISTA di PROSCRIZIONE è stata fatta! Questo era lo scopo.____Su “affus” c’è un intero post,qui:___https://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=14834

Gioacchino_Murat
Gioacchino_Murat
8 Maggio 2009 , 7:22 7:22

Si ma il professore in questione non e’ il depositario della verita’:per uno
storico ebreo che nega ve ne sono almeno cento che sostengono che
il via alla soluzione finale sia partito appunto da Wannsee benche’ pare
non vi fosse stato nessun ordine diretto di Hitler in tal senso.Appare
tuttavia del tutto inconcepibile che himmler si sia svegliato una mattina
e abbia deciso di sterminare gli ebrei,senza perlomeno pensare di avere
l’avvallo del capo.Comunque se le interessano i documenti ,nel campo
di Dachau,appena furi monaco,sono conservate appese alle pareti
le circolari di himmler nelle quali si indicava chiaramente di usare prigionieri ebrei e non americani o inglesi per gli esperimenti di
sopravvivenza nell’acqua gelida.Il campo,oggisotto gestione delle autorita’ebraiche,e’ accessibile a tutti e li’ troverai foto e documenti.

Gioacchino_Murat
Gioacchino_Murat
8 Maggio 2009 , 7:23 7:23

Questo significa che la Shoah non e’ mai esistita?

ioparlo
ioparlo
8 Maggio 2009 , 7:48 7:48

il triste negazionismo di erwin non tiene conto di una cosa: il fatto che non si sta parlando di protostoria, ma di un avvenimento dove alcuni protagonisti sono ancora vivi. invece di snocciolare numeri a destra e a manca (di sicuro faziosi) come un giornalistuccio da tg5 vai a parlare con qualche superstite.

Erwin
8 Maggio 2009 , 8:05 8:05

SCRIVE Gioacchino_Murat il Venerdì, 08 maggio @ 07:22:53 CDT Si ma il professore in questione non e’ il depositario della verita’:per uno storico ebreo che nega ve ne sono almeno cento che sostengono che il via alla soluzione finale sia partito appunto da Wannsee benche’ pare non vi fosse stato nessun ordine diretto di Hitler in tal senso.Appare tuttavia del tutto inconcepibile che himmler si sia svegliato una mattina e abbia deciso di sterminare gli ebrei,senza perlomeno pensare di avere l’avvallo del capo.Comunque se le interessano i documenti ,nel campo di Dachau,appena furi monaco,sono conservate appese alle pareti le circolari di himmler nelle quali si indicava chiaramente di usare prigionieri ebrei e non americani o inglesi per gli esperimenti di sopravvivenza nell’acqua gelida.Il campo,oggisotto gestione delle autorita’ebraiche,e’ accessibile a tutti e li’ troverai foto e documenti. @@@ A me poco importa del parere del professore, affermo che quello è ciò che afferma..___Veniamo ai chiarimenti:___Ordine di Himmler,quindi?____Dove lo ha dato?___Quando lo ha dato?___Dove si può leggere tale documento?____DACHAU___qui si sta parlando di OLOCAUSTO,cosa centrano gli”esperimenti” medici?___Conosco quel lager , non esiste UN SOLO documento riguardante lo sterminio fisico programmato degli ebrei,in quel lager! Se ne ha 1( UNO) me lo indichi.___grazie!___Su… Leggi tutto »

Erwin
8 Maggio 2009 , 8:13 8:13

Scrive: ioparlo il Venerdì, 08 maggio @ 07:48:44 CDT

il triste negazionismo di erwin non tiene conto di una cosa: il fatto che non si sta parlando di protostoria, ma di un avvenimento dove alcuni protagonisti sono ancora vivi. invece di snocciolare numeri a destra e a manca (di sicuro faziosi) come un giornalistuccio da tg5 vai a parlare con qualche superstite.
@@@
Non capisco dove stia il “triste”…
Verissimo che si sta parlando di Storia. Quindi usiamo il metodo classico di produzione delle prove ,che sta alla base della ricerca storica!___Mi citi Lei UN testimone di Sua fiducia___Quindi controlleremo se quanto affermato ha valore di prova o meno.___Tenga presente che i “numeri” non ho cominciato io ad usarli,bensì la olostoriografia ufficiale___Io li uso come strumenti e basta,d’altra parte è l’unico sistema efficace per individuare le reali portate degli avvenimenti,o no?___

Borokrom
Borokrom
8 Maggio 2009 , 8:42 8:42

Sicuramente di elementi misteriosi ce ne sono molti in merito alla Shoa.
La storia normalmente ha delle spiegazioni.
In questo caso anche Augias tende a rendere l’evento metafisico, superstorico, attribuendo quindi al Male in persona.
Nella realtà si parla di eventi storici con ragioni ben precise (ideali o no).
Quando si parla di olocausto si vuole evitare di parlare di riscontri storici, di prove e di cifre precise.
Nei campi di concentramento tedeschi ci sono andati in molti non solo gli ebrei.
La concentrazioni in campi di lavoro o concentramento non è una novità in qualsiasi conflitto. C’erano campi di concentramento a pochi chilometri da Venezia non più di 10 anni fa, è c’è nè uno enorme a cielo aperto oggi che si chiama Gaza.
Per Gaza non basta che avvenga oggi, e che ci siano abbondanti prove riscontrabili in mille modo.
Per gli olocaustici invece le prove vanno cancellate!.
Guai a chi ne parla!
Guai a chi prova a far luce sulla verità!

La menzogna, del resto, è la prima arma del Demonio.

ario
ario
8 Maggio 2009 , 8:55 8:55
NerOscuro
NerOscuro
8 Maggio 2009 , 9:50 9:50

Ha poco da usare le virgolette. Paola Pisi è una ricercatrice universitaria, anche se si occupa d’altro, quindi quando scrive qualcosa si documenta. Erwin, ha fatto personalmente ricerche tali che con lei si possa evitare di usare le virgolette? Sono più serie per principio? Se sì, vorrei gentilmente la lista delle sue pubblicazioni.

adriano_53
adriano_53
8 Maggio 2009 , 10:56 10:56

UN PO’ DI DECOSTRUZIONISMO S’IMPONE: MALE:Male, concetto presente in tutte le mitologie primitive e arcaiche, le quali, secondo una concezione dualistica, fanno dipendere il bene e il male rispettivamente da una divinità buona e da una cattiva; come esempio elaborato, si pensi alla dottrina di Zoroastro. ASSOLUTO:Termine che designa ciò che non dipende né è limitato da alcunché: è definibile assoluto un principio che non ammette eccezioni. Il termine shoah ha una storia che precede gli eventi della 2°ww e quindi non ha una correlazione diretta con gli altri 2 termini con i quali sembra invece saldato. “Male” e “Assoluto” sono due concetti che hanno ben visibile l’etichetta ” PERICOLO! maneggiare con cura”. L’incauto, come questo Augias, che li usa ma è intellettualmente pigro, può trovarsi a fare affermazioni di questo genere:”Un popolo che vuole annientare un altro popolo (per riprendere le parole di Arrigo Levi) non perché vuole annetterne il territorio, conquistare uno sbocco al mare, il petrolio o altro che sia, ma perché lo vede come fonte di corruzione, contaminazione di una propria immaginaria “purezza”. Questa frase, infatti, può essere usata non solo per descrivere i rapporti del nazismo con l’ebraismo, ma per descrivere con altrettanta precisione l’attuale… Leggi tutto »

ioparlo
ioparlo
8 Maggio 2009 , 11:51 11:51

cercatelo tu un testimone di fiducia, nonte lo devo dire io. a me sembra di vedere che, oltre all’olo-dogma, c’e’ anche dalla tua parte un dogmatismo feroce nei confronti delle vittime ebree. sicuramente nei lager non ci sono entrati solo gli ebrei, sicuramente i lager non li hanno proposti prima i nazisti ma gli inglesi e sicuramente israele ha usato questa religiosita’ “attorno alla shoah” per commettere crimini analoghi ai nazisti, ma negare che si sia attuato un processo di stermino nei confronti di più razze penso sia innegabile (e comunque tra le vittime dei lager poco apparivano grandi banchieri e finanzieri ebrei).

ioparlo
ioparlo
8 Maggio 2009 , 11:52 11:52

cercatelo tu un testimone di fiducia, nonte lo devo dire io. a me sembra di vedere che, oltre all’olo-dogma, c’e’ anche dalla tua parte un dogmatismo feroce nei confronti delle vittime ebree. sicuramente nei lager non ci sono entrati solo gli ebrei, sicuramente i lager non li hanno proposti prima i nazisti ma gli inglesi e sicuramente israele ha usato questa religiosita’ “attorno alla shoah” per commettere crimini analoghi ai nazisti, ma negare che si sia attuato un processo di stermino nei confronti di più razze penso sia innegabile (e comunque tra le vittime dei lager poco apparivano grandi banchieri e finanzieri ebrei).

Erwin
8 Maggio 2009 , 13:05 13:05

Re: PERCHE’ LA SHOAH E’ IL MALE ASSOLUTO (Voto: 1) di Erwin ([email protected]) il Venerdì, 08 maggio @ 08:13:26 CDT Scrive: ioparlo il Venerdì, 08 maggio @ 07:48:44 CDT il triste negazionismo di erwin non tiene conto di una cosa: il fatto che non si sta parlando di protostoria, ma di un avvenimento dove alcuni protagonisti sono ancora vivi. invece di snocciolare numeri a destra e a manca (di sicuro faziosi) come un giornalistuccio da tg5 vai a parlare con qualche superstite. @@@ Non capisco dove stia il “triste”… Verissimo che si sta parlando di Storia. Quindi usiamo il metodo classico di produzione delle prove ,che sta alla base della ricerca storica!___Mi citi Lei UN testimone di Sua fiducia___Quindi controlleremo se quanto affermato ha valore di prova o meno.___Tenga presente che i “numeri” non ho cominciato io ad usarli,bensì la olostoriografia ufficiale___Io li uso come strumenti e basta,d’altra parte è l’unico sistema efficace per individuare le reali portate degli avvenimenti,o no?_________ Ri-scrive ioparlo:________ Re: PERCHE’ LA SHOAH E’ IL MALE ASSOLUTO (Voto: 1) di ioparlo il Venerdì, 08 maggio @ 11:52:16 CDT (Info Utente | Invia un Messaggio) cercatelo tu un testimone di fiducia, nonte lo devo dire io. a… Leggi tutto »

Erwin
8 Maggio 2009 , 13:18 13:18

    Re: PERCHE’ LA SHOAH E’ IL MALE ASSOLUTO di Erwin ([email protected]) il Venerdì, 08 maggio @ 02:28:22 CDT paolapisi scrive ( Giovedì, 07 maggio @ 21:28:06 CDT) … E se non condivido il pensiero (si fa per dire ) di Augias, ancor meno mi piace chi nega a priori l’olocausto (non credo che l’orda di negazionisti comparsi ultimamente sia in Europa che negli USA abbiano fatto tutti lunghe ricerche d’archvio), o chi dice che se Hitler ha ammazzato gli ebrei la colpa in fondo in fondo era di questi ultimi, o che gli ebrei potevano benissimo togliersi dai coglioni ed emigrare, quasi gli ebrei non fossero stati cittadini tedeschi come tutti gli altri. Un conto è l’uso strumentale dell’olocausto che tuttora fanno i sionisti, un altro è la realtà e la portata del genocido ebraico._____RISPOSTA:________Quindi dalle Sue affermazioni si capisce che Lei ha eseguito” lunghe ricerche d’archvio” che Le hanno prodotto la certezza dell’avvenuto olocausto.__________Bene!___Mi dica, per favore, in base alle Sue “lunghe ricerche d’archvio”,___qual’è la dimensione NUMERICA dell’olocausto?___Come è stato realizzato?___Dove è stato realizato?____Chi e QUANDO lo ha deciso ?______Grazie!_______ di NerOscuro il Venerdì, 08 maggio @ 09:50:09 CDT Ha poco da usare le virgolette. Paola Pisi… Leggi tutto »

Erwin
8 Maggio 2009 , 13:21 13:21

Salve Borokrom, sa perchè il preteso olocausto ebraico è diventata “oloreligio” ?___Per il semplice fatto che la Ragione non è mai riuscita a demolire alcuna religione!____Un mero calcolo!

portoBF
portoBF
8 Maggio 2009 , 13:48 13:48

Quello che ha detto il sig. Augias, non è del tutto sbagliato, solo che si dimentica che gli ebrei sono “solo” ebrei, non ebrei italiani o tedeschi o di altre nazionalità. Il discorso sulla loro appartenenza alla nazione Tedesca, non è vero, con loro non funziona così. Il sig. Augias, si dimentica altresì, degli altri…Armeni, Nativi americani, Palestinesi, e tutte quelle persone vittime delle infami guerre colonialiste.

ioparlo
ioparlo
8 Maggio 2009 , 14:09 14:09

erwin penso che la tua battaglia sia inutile… cosa vuoi dimostrare con il fatto che i nazisti non hanno ucciso 6 milioni di ebrei ma 500000? oltre al condivisibile discorso su gaza, che cosa cambia se il numero delle vittime dell’olocausto e’ quello o quell’altro? che la violenza nazista (non solo quella antisemita) aveva una sua ragion d’essere?

Galileo
Galileo
8 Maggio 2009 , 14:44 14:44

Si, anch’io ho letto questa tesi.

Non fa una piega.

Che devo fare, circoncidermi? Battutaccia, però se come prospetti tu dai tempi dei babilonesi fino ad oggi è sempre la stessa musica, è così che andrà avanti?

Erwin
8 Maggio 2009 , 14:51 14:51

Re: PERCHE’ LA SHOAH E’ IL MALE ASSOLUTO (Voto: 1) di ioparlo il Venerdì, 08 maggio @ 14:09:21 CDT (Info Utente | Invia un Messaggio) erwin penso che la tua battaglia sia inutile… cosa vuoi dimostrare con il fatto che i nazisti non hanno ucciso 6 milioni di ebrei ma 500000? oltre al condivisibile discorso su gaza, che cosa cambia se il numero delle vittime dell’olocausto e’ quello o quell’altro? che la violenza nazista (non solo quella antisemita) aveva una sua ragion d’essere?_____ @@@_____Risposta:i Suoi giudizi mi sono indifferenti___Non cerco consenso da alcuno___Quindi: sull’utilità della “mein kampf” lasci a me valutare, Lei pensi per se”!___A me interessa conoscere se UNA persona è stata uccisa in quanto ebrea o zingara o altro! Quindi anche una sola sarebbe di TROPPO! Per ora NON esiste UN solo caso dimostrato di assassinio per UNO solo dei motivi di APPARTENENZA!___Se ne ha uno da esibire,lo FACCIA!___A me interessa conoscere se sono esistite o meno le gaskammern omicide ___dove___Chi le ha ordinate____Chi ha deciso ed ORDINATO di uccidere determinate persone o categorie ___MA….con i documenti alla mano!____I piagnistei e le interessate olotestimonianze senza il supporto di prove…serve a NULLA!___I testimoni ,in qualunque parte del mondo DEVONO… Leggi tutto »

paolapisi
paolapisi
8 Maggio 2009 , 14:58 14:58

No, non ho fatto alcuna ricerca di archivio o meno sull’olocausto. Ho letto quel tanto che mi è bastato per convincermi che il negazionismo non ha storiograficamente alcun senso. E non intendo minimamente iniziare una discussione in un forum su un argomento che richiederebbe forse una trattazione un po’ più seria che mettere due o tre link a casaccio, possibilmente manipolando quello che dicono. Faccio un esempio: hai messo un link della prima pagina del britannico Daily Telegraph per dimostrare “gli ebrei di tutto il mondo dichiararono guerra alla Germania.Quindi gli ebrei tedeschi erano cittadini di uno “stato” in guerra con la Germania”. Se uno va a dare un’occhiatina, si accorge che non c’è alcuna guerra, ma solo l’annuncio di un boicottaggio dei prodotti tedeschi da parte degli ebrei come risposta all’antesemitismo nazista. La parola “war” è intesa in senso metaforico. Per di più, visto che il link è tratto da Wikipedia, si può presumere che per forza tu abbia letto anche il breve articolo che l’accompagnava, dove leggiamo non solo che nessun altro organo di stampa ha presentato il boicottaggio come una forma di guerra, ma che tre giorni dopo la pubblicazione dell’articolo, una riunione dei rappresentanti degli ebrei… Leggi tutto »

paolapisi
paolapisi
8 Maggio 2009 , 15:12 15:12

Ciao Neroscuro. Mille grazie , ma il mestiere che faccio non ha una grande importanza, perchè mi occupo di tutt’altro, e non ho alcun titolo specifico per parlare dell’olocausto. Ho letto sull’argomento quello che può leggere chiunque. Non so se il signor Erwin ha prodotto pubblicazioni sull’olocausto, ma io certo non l’ho fatto. Detto questo, puoi leggere nella mia risposta sopra al signor Erwin che tipo di documentazione ci propina a supporto delle tesi negazioniste (e/o della tesi che se Hitler avese sterminato gli ebrei, cosa che notoriamente non ha fatto, questi se lo sarebbero proprio meritato) . Anzi, visto che è gratis, lo rimetto qui paro paro, così eviti lo sforzo di andarlo a cercare: No, non ho fatto alcuna ricerca di archivio o meno sull’olocausto. Ho letto quel tanto che mi è bastato per convincermi che il negazionismo non ha storiograficamente alcun senso. E non intendo minimamente iniziare una discussione in un forum su un argomento che richiederebbe forse una trattazione un po’ più seria che mettere due o tre link a casaccio, possibilmente manipolando quello che dicono. Faccio un esempio: hai messo un link della prima pagina del britannico Daily Telegraph per dimostrare “gli ebrei di tutto… Leggi tutto »

Erwin
8 Maggio 2009 , 15:50 15:50

Re: PERCHE’ LA SHOAH E’ IL MALE ASSOLUTO (Voto: 1) di paolapisi il Venerdì, 08 maggio @ 14:58:10 CDT (Info Utente | Invia un Messaggio) No, non ho fatto alcuna ricerca di archivio o meno sull’olocausto. Ho letto quel tanto che mi è bastato per convincermi che il negazionismo non ha storiograficamente alcun senso. E non intendo minimamente iniziare una discussione in un forum su un argomento che richiederebbe forse una trattazione un po’ più seria che mettere due o tre link a casaccio, possibilmente manipolando quello che dicono. Faccio un esempio: hai messo un link della prima pagina del britannico Daily Telegraph per dimostrare “gli ebrei di tutto il mondo dichiararono guerra alla Germania.Quindi gli ebrei tedeschi erano cittadini di uno “stato” in guerra con la Germania”. Se uno va a dare un’occhiatina, si accorge che non c’è alcuna guerra, ma solo l’annuncio di un boicottaggio dei prodotti tedeschi da parte degli ebrei come risposta all’antesemitismo nazista. La parola “war” è intesa in senso metaforico. Per di più, visto che il link è tratto da Wikipedia, si può presumere che per forza tu abbia letto anche il breve articolo che l’accompagnava, dove leggiamo non solo che nessun altro organo… Leggi tutto »

paolapisi
paolapisi
8 Maggio 2009 , 16:33 16:33

Se non metti la risposta sotto il commento a cui replichi, non si capisce niente. Ci riescono tutti gli altri: non è difficile. Come non è difficile mettere il tag (br) per andare a capo: anche questo ci riescono tutti gli altri a farlo. I tags html li puoi vedere sotto la finestra del commento mentre lo scrivi.
Saluti.

Affus
Affus
8 Maggio 2009 , 17:14 17:14
Derecha, derecha!
pero sobre todo lleno de gente paranoica.
Gioacchino_Murat
Gioacchino_Murat
8 Maggio 2009 , 19:15 19:15

Grazie lo consultero’

Gioacchino_Murat
Gioacchino_Murat
8 Maggio 2009 , 20:04 20:04

Concordo con Neroscuro,la dottoressa Paola Pisi e’ persona preparatissima
e documentatissima su argomenti storici.Del resto se fai una ricerca tra
tutti gli storici che si occupano dell’argomento troverai che i negazionisti
sono meno dell’uno per cento.L’Olocausto fu realizzato principalmente
nei campi di concentramento sparsi in tutta Europa,di cui ricordiamo solo
il piu’ famoso Auschwitz nell’attuale Polonia,che e’ possibile visitare sette
giorni su sette e in cui troverai tutte le pubblicazioni e i documenti che vuoi
riguardanti camere a gas e il loro funzionamento tramite Zyklon b o acido
cianidrico.Il numero degli ebrei sterminati ammonta a vari milioni,gli
storici piu’ accreditati in materia fra cui il tedesco joachim fest lo fanno
oscillare tra i 5 e i 6.Per quanto riguarda chi ha dato l’ordine domando:
e’ veramente cosi’ importante se sia stato hitler in persona o qualcuno
dei suoi scagnozzi?Lo sterminio degli ebrei e’ stata l’inevitabile conseguenza
delle teorie naziste espresse molto chiaramente nel mein kampf di hitler,
perche’ di quest’ultimo si possono dire molte cose,ma non che i suoi
propositi non fossero chiari.

Gioacchino_Murat
Gioacchino_Murat
8 Maggio 2009 , 21:46 21:46

La camera a gas di dachau non entro’ mai in funzione e questo e’ scritto
su un cartello all’ingresso della camera e che correttamente le autorita’
ebraiche conservano,visto che sono responsabili del campo.Poco importa
pero’ se un ebreo viene gasato o fatto morire nell’acqua gelata:il risultato
e’ che e’ morto punto e basta.Ripeto appese alle pareti di dachau,che io
personalmente ho visitato,sono ancora appese le circolari con cui himmler
ordinava di usare gli ebrei per gli esperimenti(esperimenti che terminaano
sempre con la morte del prigioniero).Tenga poi presente che Dachau era,
per cosi’ dire,quasi un campo per privilegiati e non fu mai fatto dentro di
esso uno sterminio di massa,come avvenne invece agli estremi confini
periferici del reich tipo auschwitz,vigliaccamente lontano dagli occhi degli
ariani che potevano cosi’ lavarsi la loro coscienza.Infine la camera a gas
di dachau fu esibita come prova a norimberga della volonta’ di uno sterminio
di massa,nessun pubblico ministero disse che entro’ in funzione,si rilegga
bene gli atti del processo.

Gioacchino_Murat
Gioacchino_Murat
8 Maggio 2009 , 23:50 23:50

Erwin poco importa se ci fosse un ordine scritto o meno,fatto sta che l’Olocausto e’ avvenuto,si puo’ discutere sulle sue reali dimensioni ma non sulla sia esistenza ormai assodata,basta guardare i mille documentari che fanno ogni anno coi racconti dei sopravissuti o pensi che si siano inventati tutto e marchiati la pelle con un numero loro stessi?A proposito ti suggerisco ilfilm documentario in cui Primo Levi ripercorre la strada della sua deportazione da Torino ad Auschwitz e di leggere il suo libro Se questo e’ un uomo.Seguendo il tuo ragionamento dovremmo dedurre che se non trovassimo l’ordine di attacco di Hitler alla russia l’operazione Barbarossa coi suoi trenta milioni di morti non sia mai esistita e cosi’ dicasi per tutti gli altri paesi invasi dai nazisti che sono invece purtroppo realta’. Il negazionismo storico,favorito anche da tutti coloro che difendono la causa palestinese,sta purtroppo unendo destra e sinistra in un’unica corrente di pensiero antiisraeliana che per delegittimare lo stato ebraico tenta di negare o sminuire i crimini dei nazisti.Invece questo e’ un classico caso in cui gli ebrei furono prima vittime delle persecuzioni naziste ed oggi si sono trasformati in carnefici dei palestinesi,anche se le due situazioni presentano piu’ differenze… Leggi tutto »

Erwin
9 Maggio 2009 , 0:50 0:50

Scrive Gioacchino_Murat il Venerdì, 08 maggio @ 21:46:49 CDT_____ La camera a gas di dachau non entro’ mai in funzione e questo e’ scritto su un cartello all’ingresso della camera e che correttamente le autorita’ ebraiche conservano,visto che sono responsabili del campo.Poco importa pero’ se un ebreo viene gasato o fatto morire nell’acqua gelata:il risultato e’ che e’ morto punto e basta.Ripeto appese alle pareti di dachau,che io personalmente ho visitato,sono ancora appese le circolari con cui himmler ordinava di usare gli ebrei per gli esperimenti(esperimenti che terminaano sempre con la morte del prigioniero).Tenga poi presente che Dachau era, per cosi’ dire,quasi un campo per privilegiati e non fu mai fatto dentro di esso uno sterminio di massa,come avvenne invece agli estremi confini periferici del reich tipo auschwitz,vigliaccamente lontano dagli occhi degli ariani che potevano cosi’ lavarsi la loro coscienza.Infine la camera a gas di dachau fu esibita come prova a norimberga della volonta’ di uno sterminio di massa,nessun pubblico ministero disse che entro’ in funzione,si rilegga bene gli atti del processo. @@@ RISPOSTA____Al processo di Norimberga il Pubblico Ministero inglese Sir Hartley Shawcross nella sua requisitoria del 26 luglio 1946 accusò i tedeschi dì aver ucciso più di sei… Leggi tutto »

sultano96
sultano96
9 Maggio 2009 , 0:52 0:52

Cosa intende per saperne di piu? Le è sufficiente leggere nella Cronaca dell’Akasha. Se non la conosce, probabilmente, non è ancora pronto!

Erwin
9 Maggio 2009 , 0:55 0:55

Mia cara, a me non compare alcun tag.Nessuna possibilità di intervento,quindi.Preferisco riportare gli interventi e rispondere progressivamente.

sultano96
sultano96
9 Maggio 2009 , 0:59 0:59

G.M. tenga sempre presente la Cronaca dell’Akasha, lei NON può basare le sue testimonianze su documenti od atti stesi da terzi, deve sempre essere testimone diretto di tutto ciò che sostiene, altrimenti è alla stregua dei sostenitori del complotto delle torri gemelle!

paolapisi
paolapisi
9 Maggio 2009 , 1:04 1:04

Naturalmente sono d’accordo con te sul fatto che il genocidio degli ebrei sotto il nazismo è indiscutibilmente avvenuto, ma non è vero che il negazionismo sia favorito da tutti coloro che difendono la causa palestinese. Io personalmente difendo la causa palestinese sono assolutamente antisionista, e ti potrei citare centinaia di persone antisioniste che non negano affatto lo sterminio ebraico. E’ vero però che negli ultimo anno-anno e mezzo c’è stato tutto un fiorire di siti e sitini in lingua inglese gestiti da autoproclamatisi portavoce dei palestinesi (e che palestinesi non sono) i quali sempre più spingono verso la negazione dell’olocausto e soprattutto verso un’identificazione sionismo-ebraismo, e il cui oggetto di culto è Ahmadinejad. Verissimo anche che questo ha portato a un trasversalismo destra-sinistra (che sarebbe meglio chiamare destra-destra, visto che questa ex-sinistra si è totalmente appiattita sulle posizioni della destra più estrema). Il tutto senza un barlume di riflessione seria: io ricordo quando due-tre anni fa sono stata “rimproverata” perchè difendevo il diritto non solo di Irving (e ci mancherebbe) ma anche di Zundel di sostenere le loro tesi senza avere guai giudiziari: l’olocausto è un fatto storico come un altro, e uno, se vuole, deve avere il pieno diritto… Leggi tutto »

sultano96
sultano96
9 Maggio 2009 , 1:07 1:07

Erwin la polemica NON è il mio pane quotidiano, perciò mi scusi ma lei NON ha capito nulla di ciò di cui parlo e le accuse che mi rivolge ritengo le siano sfuggite per inconsapevolezza! Lei parla della questione ebraica, quella semitica è un’emerita stronzata, senza conoscerne le cause prische.

sultano96
sultano96
9 Maggio 2009 , 1:15 1:15

In linea di massima sono d’accordo con il suo intervento, ma per conoscere la verità bisogna leggere nella Cronaca dell’Akasha.

Erwin
9 Maggio 2009 , 1:19 1:19

La persona Pisi non mi interessa in alcun senso,tranne per ciò che scrive.___Il % degli storici ancor meno,___ Galileo era solo contro il mondo____Lei cita AUSCHWITZ come il più famoso( ritengo per le dimensioni dello sterminio che vi sarebbe avvenuto) , BENE!___Quale campo di AUSCHWITZ?____Zyklon B e HCN NON sono la stessa cosa.____A me nulla importa CHI abbia dato l’ORDINE di STERMINIO.___Mi interessa avere la certezza che fù impartito___DOVE posso leggere il relativo documento___Diversamente,senza tale documenti, è come credere alla verginità di Maria!

sultano96
sultano96
9 Maggio 2009 , 1:25 1:25

claricola e Galileo è sufficiente leggere nella Cronaca dell’Akasha.

sultano96
sultano96
9 Maggio 2009 , 1:31 1:31

Erwin come le ho già anticipato io credo alla verginità di Maria e solo chi non “conosce” può pensarla come lei. E’ sufficiente “leggere” il Libro della Genesi in modo spregiudicato e disincantato per capirlo, ma se lei non possiede li strumenti per farlo lasci perdere e continui a sobollire nel suo brodo.

Erwin
9 Maggio 2009 , 1:38 1:38

Qui è Lei che non ha capito!Io NON l’ho accusata di alcunchè, si rilegga bene il tutto!

Erwin
9 Maggio 2009 , 1:47 1:47

Creda a quello che vuole,io preferisco controllare.

ario
ario
9 Maggio 2009 , 2:05 2:05

In effetti non tutti hanno fatto lunghe ricerche di archivio, ma provi a dare una occhiata a questo e scoprirà che qualcuno le ha fatte:
http://www.vho.org/aaargh/ital/archifauri/index.html

sultano96
sultano96
9 Maggio 2009 , 2:10 2:10

G.M. la marchiatura della pelle NON è calzante, anch’io l’ho subita dallo stato italiano che figura non essere gestore di campi di concentramento o autore di una qualsiasi shoa.

ario
ario
9 Maggio 2009 , 2:12 2:12

Scusi se intervengo ancora ma è solo per evidenziare che il termine negazionista ha una accezione dispregiativa (orda poi!!); forse sarebbe più corretto usare la parola revisionista; chi RICERCA la verità non nega nulla ma prende atto del risultato delle sue ricerche, …e basta.

sultano96
sultano96
9 Maggio 2009 , 2:18 2:18

Letto! Mi esento dal rispondere per due motivi: 1) non mi interesso di superstizioni, semite .___2) con tale persona NON voglio avere scambi.____ A cosa si riferiva quando sosteneva ciò?
Cmq, siccome ho frainteso tutto ciò che è stato scritto in questo forum, e partendo da altre conoscenze, vedo molto lontane da quelle espresse in questa sede, ritiro tutto quello che finora ho dichiarato sull’argomento. Tra sordi non ci si può sentire.

edo
edo
9 Maggio 2009 , 2:21 2:21

citazione: … il diritto non solo di Irving (e ci mancherebbe) ma anche di Zundel di sostenere le loro tesi senza avere guai giudiziari…
Basterebbe questo a risolvere il problema, purtroppo chi si oppone alla soluzione del problema è chi ritiene di poter trarre ulteriore vantaggio dall’esistenza del problema stesso. A me rattrista verificare che ormai, gli unici a poter esprimere un parere critico sul sionismo sono gli ebrei… gli altri vengono immediatamente marchiati come antisemiti… in attesa di ricevere il tatuaggio sul braccio, con il numero.

sultano96
sultano96
9 Maggio 2009 , 2:25 2:25

Non so proprio immaginare come farà a controllare sulla veridicità o meno della verginità di Maria, sono proprio curioso!
Avrò modo, di conseguenza, di testare la sua capacità di leggere nella Cronaca dell’Akasha. Auguri! Sappia che la vigilerò!

Gioacchino_Murat
Gioacchino_Murat
9 Maggio 2009 , 3:42 3:42

E in che circostanza,se e’ lecita la domanda?

Gioacchino_Murat
Gioacchino_Murat
9 Maggio 2009 , 4:05 4:05

Non mi permetterei mai di correggerti sull’uso del termine antisemita, so che il tuo background culturale in materia e’ molto solido ed e’ pertanto indubbio che tu sappia il la vera etimologia di questa parola,so anche che sei decisamente la persona piu’ culturalmente preparata su questo sito per quanto riguarda le questioni storiche. Detto questo e’ stato un mio errore di battitura scrivere tutti invece di alcuni,la frase si deve dunque leggere:il negazionismo e’ favorito da alcuni(non tutti)che difendono la causa palestinese.So che tra di loro vi sono molti,come te,che sono persone di assoluta onesta’intellettuale e pertanto non negano l’Olocausto del popolo ebraico.Sono anche pienamente d’accordo con te sul fatto che comunque bisogna riconoscere la liberta’ di opinione di Irving e Zundel di negare cio’ che e’ evidente:sia che essi siano totalmente imbecilli o che siano in completa malafede,cio’ non puo’ costituire un reato altrimenti meta’ italia sarebbe in galera.Negli usa e’ addirittura consentito avere idee naziste e pensare che hitler sia stato un benefattore,purche’ ovvio questo resti a livello di idee e non si passi ai fatti. Quanto ad Ahamdinejad,uomo di impeccabile eleganza nel vestiario, trovo le sue tesi piuttosto estremiste e soprattutto pericolose in questo particolare periodo in… Leggi tutto »

Gioacchino_Murat
Gioacchino_Murat
9 Maggio 2009 , 4:30 4:30

Lo stesso comandante del campo durante il processo di Norimberga testimonio’ che ad Auschwitz(che era diviso in tre parti)morirono oltre due milioni di persone e non si capisce perche’ in odor di forca costui avrebbe dovuto ingrandire il numero.Studi documentali effettuati successivamente in maniera piu’ accurata da eminenti storici di tutti i paesi,tra i quali anche tedeschi,hanno portato questo numero ad una stima che oscilla tra il milione e mezzo e il milione e centomila unita’, principalmente ebrei ma appartenenti in piccola parte a quasi tutti i popoli invasi dai tedeschi.Su questa cifra e’ concorde il 99 per cento circa degli storici che si sono occupati di nazismo,compresi Piper direttore del dipartimento di ricerca su Auschwitz e Joachim Fest il piu’ grande biografo di hitler e uno dei piu grandi studiosi del nazismo in assoluto.Le camere a gas di Dachau non vennero usate perche’ come le ho gia’ detto Dachau era un campo per “privilegiati” con prevalenza di prigionieri militari inglesi,americani,russi e italiani dopo l’8 settembre. Quelli che i nazisti chiamavano untermenschen,cioe’ sottouomini,esseri inferiori erano ammassati e trucidati ad est lontano appunto dagli occhi e dalle coscienze ariane che potevano cosi’ vivere tranquille. Del resto per farle capire il modo… Leggi tutto »

Erwin
9 Maggio 2009 , 4:38 4:38

Mi può citare gli “Studi documentali effettuati successivamente in maniera piu’ accurata”?Grazie___

Galileo
Galileo
9 Maggio 2009 , 5:33 5:33

Sultano grazie. Normalmente gli altri ti danno il riferimento di un articolo, lei un intero libro. Andrò a vedere di que si parla e magari di passo, me lo leggo.

Gioacchino_Murat
Gioacchino_Murat
9 Maggio 2009 , 8:26 8:26

Certamente,acquisti o consulti in biblioteca la bibliografia del professor
Piper e quella del professor FEST e sara’ soddisfatto.
Gliene cito solo alcuni
Gerlach Christian,Die Wannsee konferenz (1997)
Goebbels Joseph,Tagebucher(1945)
Halder Franz,Hitler als feldherr(1949)
Hanke Peter,Zur geschichte der juden in munchen zwischen 1933 und 1945(1967)
Kershaw Ian,Antisemitismus und volksmeinung(1979)
Schulze Birgit,Himmler als reichsinnenminister(1981)
Speer Albert,Erinnenrungen(1969)
Fest Joachim,the face of the third reich(1972)
Fest Joachim,Hitler eine biographie(1976)
Moll Martin,Fuhrer erlasse(1997)
Papen Franz,memories (1952)
Sir Basil Liddell Hart,the rommel papers (1953)
Heinrich Himmler,die endlsosung(1948)
Se lei e’ in grado di destreggiarsi un minimo con la lingua tedesca in
ciascuno di questi testi trovera’ la conferma a quanto da me esposto,
cioe’ che i nazisti stessi sapevano e ammettevano l’Olocausto.Tutti
questi testi sono rintracciabili e consultabili presso la biblioteca Sormani
di Milano,qualora non li reperisse altrove e portano la testimonianza diretta di chi ha vissuto quei tempi tristi.Sempre a sua disposizione.

Gioacchino_Murat
Gioacchino_Murat
9 Maggio 2009 , 8:42 8:42

Esatto,molto meglio informarsi leggendo le cronache imparziali di
guerrilla radio(il blog).

Erwin
9 Maggio 2009 , 9:06 9:06

Faccio riferimento alla “verità” ufficiale del Museo di Auschwitz di cui Piper è dipendente dal 1965,ora capo dell’ufficio storico. Lui ha affermato che la cifra ufficiale degli entrati in Auschwitz è di 1.300.000 totali,di cui 1.100.000 morti ! La fonte è___F. Piper, Die Zahl der Opfer von Auschwitz. Verlag Staatliches Museum in Oswiecim, 1993, p. 202.___Lo stesso numero di internati è riferito da Hilberg Raul.___La “verità ” attuale impressa sulle targhe di Auschwitz è “CIRCA 1.500.000” morti!___Domanda:___ come è possibile uccidere 1.500.000 persone se se ne hanno disponibili solo1.300.000?______Ma lo scopo della mia domanda era altro___Dal 1945 la ricerca del TOTALE (di Auschwitz) si basa su dei documenti,serviti anche alla D. Czech per il suo “Kalendarium”, serviti al giudice Sehn e a PIPER per i suoi calcoli.___ NON si conoscono nuovi documenti in merito!___Quindi Le chiedo,visto che li cita ,quindi letti, su COSA si basano le nuove cifre?___Tenga ,ulteriormente, presente che Reitlinger,con gli stessi documenti, da un totale sotto al milione, Pressac scende ancora a 650.000, Frijof Meyer (caporedattore del Der Spiegel)ebreo, scende ulteriormente a 510.000, di cui SOLO 365.000 pretesi gasati!____TUTTI usando le stesse fonti!__Decisamente c’è qualcosa che NON torna!___Ma…il problema non è la riduzione del numero in se,quanto… Leggi tutto »

paolapisi
paolapisi
9 Maggio 2009 , 9:06 9:06

Sulla buona fede di Irving e Zundel non c’è il minimo dubbio, visto che entrambi hanno avuto la vita rovinata dalle loro teorie. Irving poi è anche uno storico vero, e le sue tesi sull’olocausto sono più articolate di quelle di chi dice che i campi di sterminio invece erano una sorta di club mediterranee (il che non vuol dire che abbia ragione, ma ci sono tanti storici, in molteplici campi, che si innamorano delle proprie tesi sbagliate, senza essere nè fessi nè in buona fede. Solo che se uno lo fa con l’olocausto in molti stati finisce in galera). Per quanto riguarda lo stato palestinese, non so come e se ci si arriverà, ma il diritto di resistenza di un popolo occupato deve essere comuinque rivendicato, al di là dell’opportunità di esercitarlo in determinati momenti. Certo finchè la leadership palestinese non troverà un accordo, perchè divisa fra l’osceno pupazzo Abbas che prende ordini dagli USA e Hamas che li prende da teheran la vedo assai dura. Il popolo palestinese merita assai di meglio di Fatah e Hamas (o di quello che sono diventati Fatah e hamas). Aggiungo che io personalmente non sono mai stata favorevole ai due stati, se… Leggi tutto »

paolapisi
paolapisi
9 Maggio 2009 , 9:29 9:29

Grazie del link, ma francamente Faurisson lo conoscevo già. Il termine negazionista non è un insulto: se uno nega il genocidio nazista degli ebrei come devo chiamarlo? Qualsiasi storiografia, se seria, e in qualsiasi campo è revisionista, almeno su alcuni particolari: in caso contrario sarebbe plagio, perchè copierebbe quello già detto da altri. La parola revisionista non significa niente. Per di più io avevo parlato di chi nega “a priori” l’olocausto: e cioè delle anime belle che dopo aver letto due siti internet, o manco quelli, stanno giurando ovunque sul web che a Hitler gli ebrei sotto sotto stanno pure simpatici, tanto è vero che avevo pure aggiunto che Carancini, delle cui tesi non condivido nenache una parola, almeno è uno che il problema lo conosce e l’ha studiato (quindi non rientrava nei negazionisti “a priori”). Ovviamente uno storico ha il pieno diritto di sostenere in assoluta buona fede – e in qualsiasi campo, olocausto compreso – le proprie tesi, anche se errate. E in qualsiasi campo – Olocausto compreso – si può sbagliare in buona fede, e in assoluta onestà intellettuale. Aggiungo che molti commenti sostengono che se per caso il nazismo la perseguitato un pochettino li ebrei, la… Leggi tutto »

Gioacchino_Murat
Gioacchino_Murat
9 Maggio 2009 , 17:46 17:46

Per cortesia vediamo di avere un po’ di rispetto verso i talebani.

sultano96
sultano96
10 Maggio 2009 , 2:21 2:21

La Cronaca dell’Akasha di R. Steiner non è specificatamente quella che io intendo, cmq bisogna essere “pronti” per avvicinarsi a Steiner, mi e le auguro che il suo spirito guida (visto l’altisonante nickname che lei usa) abbia deciso di farle conoscere l’antroposofia.
L’akasha è un termine sanscrito per definire una precisa realtà, giocoforza lo Steiner deve usare quell’idioma perchè, quello, è stato il primo ad inglobare all’interno del proprio dizionario i lemmi per definire i mondi spirituali. Buona lettura!
Come può facilmente evincere scorrendo i commenti in coda all’articolo, lei è stato l’unico a cogliere il mio suggerimento, sebbene io avessi indirizzato, specialmente, le mie indicazioni ad Erwin, che si crede addentro alla materia davidica, e probabilmente lo è, ma solamente dal punto di vista filisteo. Tutto origina dal mondo spirituale ed ognuno degli individui che attualmente vive un corpo “italiano gentile”, in una precedente incarnazione ne vivificava uno ebreo. Cordialità.

edo
edo
10 Maggio 2009 , 2:25 2:25

Evidentemente è così. grazie lo stesso.

sultano96
sultano96
10 Maggio 2009 , 2:37 2:37

La pelle metaforica riconducibile alla patente di guida.
Mi è stata “marchiata” perchè la PS sosteneva che avessi superato di oltre 40 km/h il limite di velocità, con conseguente sospensione per 30 gg. Ma ho dimostrato difronte alla magistratura il grossolano errore di cui ero fatto vittima, dalla indicata forza dell’ordine. Sono decenni che ho subito l’onta e continuo a possedere il documento marchiato, ciò nonostante mi reputo fortunato perchè al giovane Sandri è andata molto peggio di me, io sono stato solamente appieddato, a torto. Pensi che per constatare una simile infrazione erano presenti 4 pantere con 8 uomini a mitra spianato, ho maledetto il giorno che ho conseguito l’autorizzazione alla guida di veicoli a motore, considerando che se quell’impegno lo avessi destinato a rapire l’on. Aldo Moro, con conseguente strage, non avrei patito alcunchè, anzi sarei stato invitato da qualche ateneo di stato a condurre una lezione magistrale. Scusi se le sembra poco!
Con simpatia.

edo
edo
10 Maggio 2009 , 2:42 2:42

Ordinato. Chissà perchè in libreia non arriva, l’ho ordinato da mesi! p.s. in un tuo intervento hai attribuito ad alcune frasi attribuite falsamente a un libro ebraico, la base di un certo “antisemitismo”. Potresti chiarire di che libro parli e quali sono le frasi a cui ti riferisci?

sultano96
sultano96
10 Maggio 2009 , 2:48 2:48

Lei tra le mani ha il più potente mezzo che la tecnologia le possa offrire, lo usi! Qualsiasi suggerimento le venisse da terzi potrebbe essere inficiato da tendenziosità, viceversa se è frutto delle sue ricerche è adatto al suo stadio evolutivo. Questo è il senso del mio agire, spero lo condivida!

sultano96
sultano96
10 Maggio 2009 , 3:01 3:01

Erwin se la malasorte le avesse riservato un qualche procedimento penale con conseguente giudizio, sulla sua pelle avrebbe sperimentato che i testimoni erano falsi, ma veri per il PM, in quanto la verità assoluta non esiste, bensì quella relativa, bivalenti avulse dalla realtà.

edo
edo
10 Maggio 2009 , 6:50 6:50

Accetto la sua osservazione. Leggerò il libro di Steiner.

Melkitzedeq
Melkitzedeq
10 Maggio 2009 , 12:39 12:39

Prego leggersi questo testo importantissimo: Ruolo degli ebrei e del sionismo nella prima e seconda guerra mondiale Così parlò Benjamin Freedman: Uomo d’affari di successo (era il proprietario della Woodbury Soap Co.), ebreo di New York, patriota americano, Benjamin Freedman – che era stato membro della delegazione americana al Congresso di Versailles nel 1919 – ruppe con l’ebraismo organizzato e i circoli sionisti dopo il 1945, accusandoli di aver favorito la vittoria del comunismo in Russia. Da quel momento, dedicò la vita e le sue ragguardevoli fortune (2,5 milioni di dollari di allora) a combattere e denunciare le trame dei suoi correligionari (1). Benjamin Freedman tenne, nel 1961, al Willard Hotel di Washington ad un’influente platea, riunita dal giornale americano Common Sense, il seguente discorso. «Qui negli Stati Uniti, i sionisti e i loro correligionari hanno il completo controllo del nostro governo. Per varie ragioni, troppo numerose e complesse da spiegare qui, i sionisti dominano questi Stati Uniti come i monarchi assoluti di questo Paese. Voi direte che è un’accusa troppo generale: lasciate che vi spieghi quel che ci è accaduto mentre noi tutti dormivamo. Che cosa accadde? La Prima Guerra Mondiale scoppiò nell’estate del 1914. Non sono molti a… Leggi tutto »

Erwin
10 Maggio 2009 , 13:50 13:50

Scusami non avevo ancora letto il tuo post,mi era sfuggito. E’ indispensabile, per avere conoscenza, leggere ogni fonte e immagazzinare informazione. Purtroppo col ragionamento non si vincono le “religioni” tanto meno la olocaustica religione, si trovano rari “amici”. Grazie ,comunque.