Home / ComeDonChisciotte / MORGAN, IL FALSO MALEDETTO

MORGAN, IL FALSO MALEDETTO

DI FRANCESCO MERLO
repubblica.it/

Chi gioca più pericolosamente con la droga: Morgan o i direttori della Rai? Per capire Morgan non era necessario leggere la sua intervista a “Max”, si vede subito che è tutto un crack. Ma senza quell’intervista non avremmo capito che genere di “droga” sta spacciando la Rai di Mauro Masi e di Mauro Mazza. E cominciamo con Morgan.
Fosse davvero un artista maledetto e non un simpatico e debole arruffato, Morgan sarebbe sprezzantemente fiero di essere stato escluso da Sanremo e non andrebbe stasera nel morbosetto educandato di “Porta a Porta” a spiegare che la sua trasgressione era per bene, e che lui, poverino, è un diavolo sì, ma buono come un angelo. Un “maledetto” non si mette a balbettare e a smentire se stesso perché Masi e Mazza esigono “il ravvedimento” per riammetterlo al sacramento del festival più insulso e bacchettone del mondo, o perché la ministra della Gioventù, la signorina Meloni, minaccia di espellerlo dalla… Gioventù se non si pente, se non lancia appelli, se non “si riscatta” pronunziando “parole sagge”.

Immaginatevi le reazioni di Lou Reed, quello di Heroin, storia di un buco, o di Jim Morrison o di Mick Jagger… E come avrebbe risposto Vasco Rossi, al tempo in cui faceva uso di droghe, se Bruno Vespa avesse deciso di esorcizzarlo con la sua acqua benedetta e se Masi avesse detto a lui quel che ha detto a Morgan: “Sono aperto al perdono”. Così siamo ridotti: in Italia, anche satanasso è pronto a mascherarsi da Luciano Tajoli pur di cantare “Al di là” a Sanremo. Dunque stasera Vespa ci metterà la sua buona parola, Morgan confermerà di avere iniziato la disintossicazione, Gelmini ripeterà di essere pronta ad accogliere il traviato, Masi lo perdonerà come Berlusconi ha perdonato Tartaglia. E il bravo Morgan canterà a Sanremo perché anche lui tiene famiglia e perché è vero che “la musica è la parte migliore di me”. E si sprecheranno le stupidaggini dell’aneddotica scolastica: Canossa, il pane di Frà Cristoforo, il pentimento, Buscetta…

Con questo siparietto di Masi  –  Mazza-Vespa sulla pelle di Morgan in Italia diventa farsa penosa anche la maledizione come risorsa, come ricchezza, come pozzo profondo dell’arte e della creatività del Novecento. E chissà che non sia un bene. Chissà che finalmente non si capisca che il solo vero scandalo artistico e creativo che Sanremo ci può ancora offrire è… il silenzio. E però le debolezze di Morgan non sono roba da prendere troppo in giro. Il panico, la depressione e il dolore sono sentimenti privati che mai dovrebbero essere profanati nei “Porta a Porta” perché sono il nodo grosso della vita. Ognuno di noi è padrone di se stesso e c’è chi ingoia rospi e chi ingoia droga, chi scappa di casa e chi scrive libri… Ma c’è anche chi si strafà di poveri scandaletti per taroccare un festival che, comunque vada, sarà sempre molto peggio della cocaina. E ci sono le reazioni “politiche” a riprova che la cocaina di Morgan ha già avviato la convulsione collettiva di Sanremo, la cerimonia delle smanie.
Contro e a favore degli eccessi, che Morgan ha prima esibito e poi nascosto come vergogne, ieri hanno condannato e stigmatizzato tutti quelli che sbuffano, gridano, sfottono e fanno a botte in televisione.

La Mussolini chiede il test antidroga per tutti i cantanti. Gasparri e La Russa plaudono all’espulsione del drogato. Il leghista Castelli dice che “Morgan è complice della mafia perché tutti i drogati sono complici della mafia”. I comunisti vogliono l’antidoping per tutti gli italiani. Claudia Mori e Nino D’Angelo lanciano un appello per salvare il loro fragile collega. Merlo del Pd vuole mandare Morgan in comunità… Come si vede, ognuno spaccia il suo antidoto, la sua dose personale di ipocrisia e di ideologia. Ma quanti spacciatori per un solo consumatore (consumato)! Di sicuro c’è un rapporto di grande solidarietà tra questa finta campagna antidroga dei dirigenti della Rai e il drogato confesso Morgan. E quello che si dice è peggio di quello che si inala. Va infatti ricordato che l’Italia è diventato il primo Paese d’Europa nel consumo di droga e che questi sciacalletti del marketing sanremese dovrebbero evitare di scherzare con la sofferenza dei ragazzi come Cucchi che fu ammazzato di botte, e dei giovani detenuti, non degli habitués della televisione ma degli esclusi, non di quelli che vanno a “Porta a Porta” ma di quelli che rimangono fuori dalla porta. Ma questo teatrino potrebbe avere un effetto antitossico. Se un vero maledetto, un giovane orlando furioso capisse quanto si somigliano Morgan e gli “specialisti antidroga” che stanno alla testa della Rai, forse scoprirebbe l’antidoto ai suoi eccessi. Potrebbe infatti togliersi la scimmia dalla spalla, smettere per non diventare come loro.

Francesco Merlo
Fonte:www.repubblica.it/
Link: http://www.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/2010/02/04/news/il_falso_maledetto-2182543/
4.02.2010

Pubblicato da Davide

  • redme

    “..Morgan….Mauro Masi…Mauro Mazza…..la signorina Meloni…..Masi lo perdonerà come Berlusconi ha perdonato Tartaglia…..La Mussolini…. Gasparri e La Russa….. Il leghista Castelli …….Claudia Mori e Nino D’Angelo lanciano un appello……. Merlo del Pd vuole mandare Morgan in comunità”…..neanche Goldoni e Moliere avrebbero potuto fare di meglio…

  • Tonguessy

    Deprimente siparietto. Attori:
    -un musicante dalla improbabile arte con la passione per le droghe
    -mercenari mediatici assortiti (Vespa, Masi, Palombelli etc..)
    -politicanti altrimenti avvezzi all’uso di stupefacenti
    Scena: il palco del delirante circo della canzonetta cui tutti i futuri re e regine della mediocrità musicale vogliono salire.
    Imperdibile la filippica della Mammaantidroga e moglie del piacione (la Palombelli) l’altro giorno a Radiodue.
    Interessante l’ingresso il scena dei parlamentari, quelli stessi che a causa della crisi vanno in pensione (e che pensione!) dopo 24 mesi di “lavoro” con tanto di pusher personale che li assiste nella difficile scelta di quale taglio inalare.
    Viva l’italietta! Viva Sanremo! Viva Morgan!
    Applausi a scena aperta

  • A_M_Z

    Ma quale Crack!?!?! figuriamoci.

    Si fuma un po’ di coca a quanto ho capito, neanche tira come fanno i nostri politici.

    Io comunque ci sto: antidoping per tutti cosi da dimostrare una volta per tutte che l’assunzione di droga è diffusissima tra tutti i ceti.
    Magari si smette di demonizzarla e si inizia a informare a 360° sui danni, i pericoli, gli effetti, i benefici ecc ecc.

  • yiliek

    Deprimente…sicuramente avrò di meglio da fare!

  • mat612000

    Pur rientrando tutta la faccenda nella categoria ontologica definita come “e sti cazzi?”, osservo che il pagliaccio morgano in una delle prime interviste ha dichiarato di assumere cocaina per “combattere la depressione”. Ho avuto a che fare in vita mia parecchio con persone che usano e abusano di droghe e, nel mio piccolo, posso dire che l’affermazione è di un’idiozia da lasciare basiti.
    La cocaina è infatti un anestetico usato a livello locale e un eccitante del SNC, non certo un antidepressivo.
    Chiunque non sia digiuno di certi argomenti sa anche benissimo che la cocaina induce al momento un senso di euforia a cui fa seguito un brusco calo degli effetti benefici che può dare sintomi simili alla depressione e nei casi più gravi degenerare in una vera e propria psicosi.
    Quindi: di cosa sta parlando il menestrello?
    Di qualcosa che conosce veramente, o è il solito siparietto finto?

  • eumeo

    Estiqaatsi di Morgan e del festival
    ancora non ha fatto sapere la sua opinione. Aspettiamo di sapere.
    Intanto gli diciamo benvenuto su Porta a Porta.

  • tres

    La televisione è come la storia: c‘è chi la fa e chi la subisce.

    Fabrizio De André

  • AlbaKan

    Si…ma quelli che la subiscono sono SEMPRE gli idioti che la guardano!

  • Mari

    La cosa che piu’ mi deprime e’ che vengono pagati con i soldi nostri 🙁

  • Altrove

    Ipocrisia e conati di vomito. Senza droga non sarebbero esistite nemmeno le religioni. Senza droga non avremmo avuto musica. Come disse bill hicks in una delle sue battute più famose: “Se non credete che la droga sia stata una buona cosa per noi, fatemi un favore. Stasera andate a casa, prendete tutti i vostri album, cd e film e bruciateli. Perchè? tutti coloro che hanno scritto quella musica che ha cambiato e influenzato la vostra vita durante gli anni erano davvero strafatti”. Un giorno mi spiegheranno cosa c’entra sanremo con la musica, per ora non lo capisco proprio. Ribadisco, ipocrisia, moralismo, disprezzo per la vita, l’arte e le cose belle, questo è sanremo…

  • IVANOE

    Mi meraviglio che per la vicenda e questi esseri insulsi ci sprecate un’articolo e uno spazio sul sito…

  • Albertino

    la cosa che mi deprime è che ogni volta che un qualunque cog..one con un pò di visibilità mediatica esprime un’opinione (vera o finta) un pò sopra le righe, si scatenano discussioni a non finire dove tutti vogliono dire la loro.
    quando invece notizie come quella sopra riportata sono assolutamente prive di interesse e meritano solo di essere ignorate.

  • okinawa

    Sono un po’ tutti dei sepolcri imbiancati, delle marionette vuote.
    Persone che si muovono come va il vento senza spirito proprio.
    Sabbia.

  • Allarmerosso

    che perbenismo ipocrita. La droga è stato l’inizio degli imperi occidentali che conosciamo adesso . tutti a parare di droga come il male del secolo . In afganistan coltiveranno mica fragole e mirtilli ?

  • ventosa

    Scusa, Tonguessy, tra gli attori mi ci metti anche giornalisti-uccelli che mescolano ingredienti per rendere la minestra insipida, ma originale?
    Manca completamente di sale…
    Thanks in advance.

  • AlbaKan
    Una raccolta dei commenti migliori…che ovviamente condivido:
    • IVANOE:Mi meraviglio che per la vicenda e questi esseri insulsi ci sprecate un’articolo e uno spazio sul sito…
    •  Albertino: la cosa che mi deprime è che ogni volta che un qualunque cog..one con un pò di visibilità mediatica esprime un’opinione (vera o finta) un pò sopra le righe, si scatenano discussioni a non finire dove tutti vogliono dire la loro. quando invece notizie come quella sopra riportata sono assolutamente prive di interesse e meritano solo di essere ignorate.
    •  tres: La televisione è come la storia: c‘è chi la fa e chi la subisce. Fabrizio De André

    Ovviamente quelli che subiscono la TV sono solo gli imbecilli che la guardano!

  • ComeDonkeyKong

    Forse questa è una delle rare volte che tutti noi che commentiamo su CDC siamo più o meno d’accordo. Aggiungerei a quello che è stato detto che la vera sorpresa di questo articolo è che per una sede come Repubblica appare un po’ forte.

  • maristaurru

    Credo che Merlo abbia messo il dito nella piaga: la disinvoltura sciagurata dell’ambiente rai che usa come marketink per ravvivare il cadavere del festival di sanremo, il gossip scemo sul cantante drogato che, qualora si ravvedesse, potrebbe essere riammesso fra i cantanti della scipita manifestazione canora. Un siparietto beotizzante , espressione nel suo insieme di una società bacchettona e buonista, non manca in piddino che vole mandare lo stralunato giovanotto in comunità. Marketing e .. quello che resta dei valori nel paese : una zoppa e scalcinata rappresentazione che serve a nascondere la verità: la droga rende un sacco di soldi, la droga si vende in Italia più che altrove e non frega un piffero a nessuno, la droga produce, combinata alle armi, un mare di soldi che poichè l’odor dei soldi garba, non si ferma e non si vuole fermare.
    C’è come giustamente i politici ricordano , la disintossicazione..e che vuoi di più?
    Nei fatti: magnifico spottone pro droga, accompagnato dalle giaculatorie vuote dei politici. Quanti cantanti fin ora hanno fatto la loro fortuna facendo i “maledetti drogati”? Molti , ed a mio vedere, anche se bravi come cantanti, comunque gente col pelo sullo stomaco, che sapeva benissimo il potere distruttivo che esercitavano su molti giovani.. brutta gente comunque.
    Ora abbiamo di peggio, il finto redento, perchè la società è peggiorata: bacchettona, ipocrita e sporca, sporca, sporca , la società che gli estimatori della lobby della Economia ci sta regalando: ipocrita e sporca fino al midollo.

  • KATANGA

    potrei sbagliarmi ma la vera ragione di tanto casino e’ che la bamba e’ telmente diffusa a tutti i livelli che la maggior parte di quelli che ne dicono peste e corne e’ perche’ hanno la coda di paglia.
    da frequentatore dell’ambiente so’ che e’ un argomento scottante e chiunque la usi cerca di tenere quanto mai la cosa segreta e far venire alla luce che e’ una cosa ludica e anzi aiuta ;-)))))),e’ come se li chiamasse un po’ in causa,per questo inveiscono tanto!
    per quanto mi riguartda e’ un po’ come la vecchia storia della prima gallina che canta……e quella che canta piu’ forte e’ perche’ ha l’uovo (di bamba)piu’ grande…….

    hasta luego

  • Simulacres

    Atelier e festival d'”imbecillità baudelariana”; sfilate e girotondi di martiri e martirizzatori ridicoli ispirati e ispiratori d’una umanità ottusa, oziosa e viziosa sempre più arrendevole, più annichilente.

    Insomma, l’infinita “Rappresentazione e celebrazione ital-idiota del Ciarlatanismo e della Pompa.

  • terzaposizione

    Concordando con gli altri commentatori,specialmente con chi stigmatizza che la coca non e’ antidepressivo anzi induce la depressione nella fase down, vi lascio con ” se adamo ha dato via il Paradiso per una mela, cosa non farei Io per una pera?”

  • KATANGA

    scusa per Pompa intendi Pompino?

  • ventosa

    L’uso di sistematico di droghe, sulle quali vanno applicati i giusti distinguo, lo trovo certamente distruttivo per l’essere umano.
    Però, ragazzi… Quel Charlie Parker…come volava!

  • Diapason

    …Prevedendosi un più che sacrosantamente giustificato tonfo abissale di ascolti, ecco lo scandaletto in pochi ben studiati atti:

    – rivelazione-shock,
    – ritorsione perbenista da parte di coloro che nella coca ci fanno quotidianamente i tuffi,
    – lacrimevole (…ma senza esagerare: ho ancora la mia dignità di artista, E CHE CASPIO!!!) ravvedimento,
    – samaritana riammissione all’agonizzante Bèstival,
    – tutti-contentismo a coriandoli, visto che siamo in periodo,
    – veri problemi della nostra tarlata società scordati per un altro po’.

    Mago MerDino ha fatto un altro incantesimo dei suoi.

  • Simulacres

    ahahah!
    beh, trattandosi di una categoria di puttane e puttanieri, maniaci, guardoni, leccaculi ecc. ecc. è implicito, quindi… ci potrebbe anche stare.

    ma si riferisce soprattutto alla solenne pomposità ostentata dai registi e dagli attori di tutta ‘sta commedia miserabile e gigantesca presa per il culo messa in scena e data in pasto alla pubblica credulità che li nutre e che li ingrassa.

  • figliodionan

    La cosa piu’ deprimente e’ che c’e’ ancora il Festival di san Remo

  • maumau1

    ma chissenefotte do morgan..è solo l’ennesimo polverone per nascondere ciò che facendo il governo ad esempio sulle centrali atomiche contro le regioni e per non parlare della disoccupazione..

    morgan non è un ver oartista altrimenti camperebbe con i dischi ed i concerti..
    di drogato non c’è solo lui ma questo mondo che cera finti artisti solo in tv..ossia coi soldi nostri(e la ulteriore soprattassa di quest’anno)
    in Italia niente si regge senza i soldi nostri..non si reggono gli imprenditori,quelli di Alitalia gli hanno dovuto fare la bad company che abbiamo pagato noi…quelli della Telecom quando va sotto ci aumentano le bollette..non per nulla paghiamo le più care d’europa..
    anche gli artisti sono finti ossia per mantenersi hanno bisogno dei soldi nostri..
    mentre se fosser vei artisti non lo farebbero in tv ma sui dischi..
    il rischio è che nessuno li compra ed allora come se la paga la droga?
    Un drogato ha come primo problema l’astinenza e se lo lincenziano chi gliela paga?Sarà costretto dopo un pò ad andare a rubare come un comune tossico..

    ecco di cosa parliamo,finti artisti,finti imprenditori…tutti finte persone che fanno i geni sregolati coi soldi nostri..mentre i cittadini non hanno più un lavoro perchè i finti imprenditori senza le sovvenzioni dello stato (in cambio di voti)sono ormai falliti… un esempio per tutti la Fiat del grande Marchionne (un par de palle)finchè lo stato l’ha sovvenzionato ha fatto il grande imprenditore appena lo stato recede di un attimo crolla tutto..

    falliti!
    In miniera coi suoi maglioncini colorati..
    ridicolo lui e tutti quelli che gli vanno dietro,prezzolati si capisce..

  • tres

    i teledipendenti la subiscono, ma inconsapevolmente; chi si rifiuta di guardarla, indirettamente la subirà, perchè dovrà sempre confrontarsi, come una voce fuori dal coro, con la gente che si lascia indottrinare da ignobili bestialità televisive.

  • Tonguessy

    Affabulatori d’accatto? Quanti ne vuoi. Dato il periodo saremmo giusto nei giorni della giornalista-uccella….
    Intanto, appassionato come non sono di numerologia, non posso che notare una perspicace assonanza:

    Morgan, “Max”,Mauro Masi, Mauro Mazza , Meloni, Mussolini, Mori, Merlo…Minchia che Me.da!

  • paudos

    purtroppo la mia malafede mi fa pensare ad un abile mossa pubblicitaria..o per lo meno a non lasciarsela sfuggire …è certo che la rai non si lascierà scappare un’occassione simile ..i picchi d’ascolto saranno assicurati!

  • guru2012

    Morgan, o non Morgan, io dico che la cocaina è una buona droga anche se mooolto pericolosa.
    Io sono per la legalizzazione di ogni tipo di droga, chi sta con me, alzi la mano.

  • bstrnt

    La Mussolini chiede il test antidroga per tutti i cantanti. Gasparri e La Russa plaudono all’espulsione del drogato. Il leghista Castelli dice che “Morgan è complice della mafia perché tutti i drogati sono complici della mafia”.

    Tanto casino per uno strano essere che si “droga”.
    Quanti sono gli italiani che sono o alcolizzati o tabagisti (con il viatico dello stato)?
    Per costoro nessun antidoto dai personaggi così mentalmente elevati come quelli sopra riportati?
    E per noi, poveri disgraziati, nessun antidoto per toglierceli per sempre dalle balle?

  • Don-Kisciotte

    Perchè -a parte il non riuscire a capire il senso di andare in TV (da Vespa) ad esporre i propri problemi interiori ed intimi- Morgan ad un certo punto della sua vita ha deciso -fessamente- di spiattellare al pubblico di fare uso di droga? Per quale necessita? Contando il clamore ed il futiperio che in questi casi si sarebbe creato, e che SanRemo o non San Remo ne sarebbe seguito ugualmente. Perche doversi esporre cosi? Non credo perchè sia una persona stupida e dalla parlantina facile. Nemmeno che la sua “sincerità” lo obblighi a tanto. Quindi si avvicina l’ipotesi che questo scoop sia stato volontariamente architettato e sottoscritto sia dai dirigenti Rai che da Morgan stesso (che poi è andato pure da Vespa). Nessuno lo potrà dire con certezza assoluta. Ma l’unica cosa che emerge da tutto questo polverone è solamente ….. CACCA TELEVISIVA da tutte le parti. Che skifo

  • Albertino

    ti quoto,
    la penso anche io così.
    ma tanto fino a quando MILIONI di nostri concittadini accenderanno la televisione per vedere cosa dice Morgan al Festival, non avremo la benchè minima speranza di miglioramento.

  • KATANGA

    eeeeeeeeeee,saaaluuute.

    io alzo la mano!!!!

  • maumau1

    si ma castelli si è dimenticato che la ex segretaria della lega l’hanno trovata con 8 chili di cocaina,per chi era?
    Che le iene con un test anonimo ma poi condannati dal tribunale perchè il loro gesto denigra la classe politica tutta,hanno dimostrato che il 30% dei parlamentari fa uso di droga..cocaina e hashish

    e quelli non sono complici della mafia che dicono di combattere..?
    Ovviamente quando i giornalisti intervistano non gli pongono queste domande
    perchè rischiano di perdere il posto..o le ricche prebende..

    lo stesso senatore Colombo ammise beccato che la cocaina era per curare la depressione http://www.repubblica.it/2003/k/sezioni/cronaca/romabene/verbali/verbali.html
    ma nessuno lo ha ricordato ,manco Vespa..

    ovviamente Morgan non è un artista ed ha bisogno dei soldi dei programmi per vivere e comprare cocaina..
    altrimenti li avrebbe mandati a quel paese..come avrebbe fatto Vasco..
    ma senza quei soldi Morgan di che campa?Visto che per la miniera non mi pare abbia i fisico..!

    ciao

  • guru2012

    Grazie Kat, siamo in 2.

  • brunotto588

    Merlo, e “chissenefrega” dove lo lasci …? Diglielo, a De Benedetti. E digli anche che si sa benissimo che Sanremo altro non è che uno specchietto per i … Merli !!! Ciao !

  • ottavino

    Quello che dicono molti commentatori e’ vero: l’ipocrisia generale, lo schifo,ecc. Pero’ dato che ormai e’ successo, ce lo levassero di torno ‘sto Morgan, che non e’ altro che uno dei tanti magna, magna italici, non mi dispiacerebbe…..proprio perche’ e’ un falso maledetto.
    Ha dichiarato che lo fa per curare la depressione. Cio’ e’ veramente disgustoso. Ci si droga perche’ si e’ incazzati e impotenti, cioe’ per consapevolmente auto distruggersi, non per curare la depressione. La droga e’ accettabile solo come estrema forma di protesta contro la societa’. E’ il terminale hara-kiri contro chi ti costringe a stare qua, non e’ un gioco.
    Con le sue dichiarazioni, insomma, Morgan ha deluso tutti, benpensanti e drogati seri, per cui ce lo levassero di torno…..

  • Niko

    “La Mussolini chiede il test antidroga per tutti i cantanti.”
    a quando il test in parlamento??alla camera??al quirinale??
    beh ovviamente mai…
    magari Morgan alla fine lo vincerà pure SanRemo,visto l’infelice quadretto che stanno mandando in onda quasi 24h/24.Fate na bella cosa:niente Digitale Terrestre e TV spente…PER SEMPRE!

    ..sopratutto a S.REMO

  • ericvonmaan

    Azz… 40 commenti per sto coglione… che idiota adesso sono 41! A lavurèr…

  • glab

    mah! … la mia sensazione è che più che coglione sia b******o, e più ancora di lui sono b******i quelli che lo “mandano in visibilità mediatica” a spese del contribuente, però a vantaggio suo e dei marpioni che lo manovrano, chiamiamolo coglione!.

    in questa penosa e desolante faccenda gli unici che fanno la parte del coglione sono il pagante canone tv ed il “taxpayer”.
    fino a quando non si abolirà il canone tv ed i ripianamenti governativi con denaro pubblico ci saranno sempre più porcate di questo genere, la tv deve essere un’impresa che compete sul mercato con prodotti mediatici suoi (nel senso di autofinanziati), se il suo prodotto “tira” fa affari se no chiude la baracca e porta i registri in tribunale;
    così i vari incapaci che l’han portata al fallimento andranno a zappare l’orto.
    mentre invece ora non fallisce mai in quanto sempre a carico del contribuente.

  • glab

    eh eh! e magari gli hanno anche dato un cachet di partecipazione, chissà?
    povera Italia! di questo passo ci prendonoo….. altro che l’acqua!