Home / ComeDonChisciotte / IL PROGETTO EBRAICO

IL PROGETTO EBRAICO

DI IDA MAGLI
ItalianiLiberi

Abbiamo aspettato inutilmente nei giorni scorsi che almeno qualcuno dei politici, in America, in Europa, in Italia, qualcuno dei Capi di Governo o dei Ministri dell’Economia denunciasse, facendone i nomi e destituendoli dalle cariche, gli operatori finanziari responsabili dell’immensa truffa messa in atto. Una truffa mai avvenuta in precedenza almeno in queste proporzioni e che ha provocato il crac delle più importanti Banche, il crollo delle Borse mondiali, la perdita dei propri investimenti e risparmi per coloro che glieli avevano affidati convinti che fossero degni della massima fiducia, e che adesso si trascina dietro il fallimento di innumerevoli grandi e piccole industrie. Sembra incredibile: cosa fa la magistratura? Mette in carcere, come al solito, chi ruba un etto di parmigiano al supermercato? E cosa facevano i vari Istituti di controllo e di valutazione, le Agenzie di rating, i Presidenti delle Banche Centrali, a cominciare da quella europea dal cui pulpito un ineffabile Trichet ogni giorno straparla del proprio dovere di tenere stretti i cordoni della borsa? Non si erano accorti di nulla? Dobbiamo per forza pensare che, o sono del tutto incapaci di fare il proprio mestiere, oppure che sono corresponsabili delle avventure criminose messe in atto. In ogni caso avrebbero dovuto essere rimossi e condannati. Invece, nulla. Silenzio assoluto. La Borsa è una istituzione “sacra” il cui andamento, anche quando è azzardato al massimo, non può in nessun modo essere oggetto di censure in quanto, secondo le norme che la guidano, è sufficiente che l’investitore sia a conoscenza del fatto che opera in zona “rischio”; più o meno come chi gioca alla roulette .

Nella foto: Bernard Madoff
E’ fallito adesso anche il maggiore finanziere americano, Bernie Madoff, provocando un terribile terremoto in quanto gli avevano affidato le proprie ricchezze i più grandi capitalisti d’America. Ricchezze andate in fumo a causa della incredibile “catena di S. Antonio” messa in atto da Madoff con la vendita di prodotti finanziari inesistenti. In un particolareggiato articolo su questo argomento pubblicato nel suo sito (e che non possiamo riprodurre perché accessibile soltanto agli abbonati) il giornalista Maurizio Blondet ha messo l’accento sulla responsabilità di una particolare “visione del mondo” nelle attuali disavventure delle Banche e delle Borse, quella degli Ebrei. Di fatto sono quasi tutti ebrei gli operatori della finanza, compreso il Madoff e i capitalisti di cui sopra, e come è noto lo sono sempre stati anche quando le Borse e le Banche non esistevano, ed erano loro che prestavano soldi ad alto interesse ai poveri, piazzandosi con piccoli “banchetti” vicino ai mercati, mentre ai Re e Papi fornivano il denaro per le guerre e le conquiste in cambio di ipoteche su intere città. Gli Ebrei non amano ricordarlo, ma uno dei motivi che ha contribuito alla formazione dell’immagine negativa che li ha accompagnati lungo lo scorrere della storia è stato proprio il loro arricchirsi attraverso il commercio di denaro. Del resto il primo Monte di Pietà è nato in Italia ad opera di S. Bernardino da Feltre con il preciso scopo di prestare denaro ai poveri senza richiedere “interesse”, per sottrarli all’usura dei banchi ebraici cui non erano in grado di far fronte e che spesso li faceva finire nella prigione prevista per i debitori insolventi. Lo Statuto dei Monti di Pietà era un modello di tutela giuridica per coloro che vi si rivolgevano tanto da vietare espressamente che fossero accettati “in pegno” gli strumenti di lavoro (erano quasi tutti contadini e artigiani i lavoratori del tempo) e qualsiasi oggetto necessario alla vita quotidiana.

Perché ci si trova oggi a dover precisare l’identità ebraica dei manipolatori della finanza mondiale? Perché esiste appunto una “visione del mondo” che li guida, un progetto di vita sul quale si fondano i dogmi che tutti noi, non ebrei, siamo stati obbligati a condividere dalla fine della seconda guerra mondiale: il primato dell’Economia nella struttura della società, il Mercato come massimo e quasi unico valore (non dimentichiamoci che anche Marx era ebreo). In realtà il “progetto” ebraico riguarda gli “altri”, tutti gli “altri” perché gli Ebrei per quanto riguarda sé stessi hanno sempre messo al primo posto la propria identità come “Popolo” e non si sono dati pace fino a quando non hanno ottenuto, con Israele, il proprio territorio, la propria patria, il proprio Stato. Ma agli altri popoli questo è negato. L’Europa del nazismo, del fascismo, della persecuzione razzista doveva pagare, o meglio non aveva diritto a sopravvivere se non cancellando la sua storia, la sua identità, i suoi sentimenti, i suoi valori, perfino la sua configurazione geografica, per abbracciare totalmente il modello ebraico. E’ così che è nata l’Unione Europea: eliminando la vecchia Europa.

L’Unione Europea, perciò, è stata fondata sul “progetto ebraico”: il Mercato come unico legame fra i popoli e fra le Nazioni; la Moneta come cemento per la unificazione. Non si è parlato di altro dalla firma del Trattato di Maastricht in poi; tutto quello che è stato deciso dai governanti e messo in atto aveva come suo unico scopo l’incremento del Mercato, la libertà assoluta del Mercato, l’abbattimento di ogni frontiera, di ogni ostacolo al Mercato, sventrando montagne e spianando vie per “ l’alta velocità”, in una frenesia parossistica per giungere a realizzare il massimo sogno: una Europa-Mercato. Il prototipo utopistico, non più di una Città del Sole, ma di un Continente del Sole-Mercato.

Adesso, però, il crollo delle Borse, la crisi dell’economia, segnala il fallimento del progetto prima ancora che fosse completato. Non sembra che i governanti si siano fermati neanche un momento a riflettere se non fosse il caso di cambiare direzione, anzi. Invitano a consumare, consumare in funzione del circolo perverso del Mercato che alimenta se stesso, e si affrettano a conformare il territorio dell’Europa a inestricabile intrico di vie di comunicazione. Ma tocca ai cittadini resistere. Troppe volte nella storia si è ceduto alla volontà di governanti accecati dai propri insani disegni. L’Italia, l’Europa, non sono fatte per scambiare merci, per vivere di mercati. Già da molti anni sono state spinte al silenzio le intelligenze creative, affogate nell’arido mare del commercio. Non è questo che possiamo e dobbiamo dare al mondo. Il fallimento dei grandi finanzieri ci invita a liberarcene.

Ida Magli
Fonte: www.mclink.it
Link: http://www.mclink.it/personal/ME3643/Edito08/progettoebraico.html
17.12.08

Pubblicato da Davide

  • Pausania

    Scusate, sul serio: ma è davvero necessario pubblicare un articolo senza notizia, senza contenuti, senza niente di niente, nel quale si riporta per sentito dire un articolo di Blondet (quello che ha previsto 15 volte in tre anni l’attacco contro l’Iran) in cui si accusano “gli ebrei” della crisi economica.

    Sto guardando la mia carta igienica usata e ci leggo cose più intelligenti.

  • danpar84

    Concordo. E’ stupido addossare tutte le colpe di una crisi ad una singola categoria…l’intero sistema è sbagliato! Non vorranno certo farmi credere che tutti gli speculatori di borsa sono ebrei?? Magari fosse così facile…

  • pierob

    Ma perchè non pubblicarlo, a te può anche sembrare inutile, mentre a qualcun’altro può interessare, se trovi tanto più interessante la tua carta igenica “usata”, ti puoi fare anche un ricco panino, nessuno ti criticherà per questo, anzi…..
    Salute.

  • AmonAmarth

    Nemmeno io trovo il minimo senso nel porre particolare attenzione verso i criminali di una certa entia: perchè tanta preoccupazione nell’identificare un “disegno ebraico”? Riuscirei a trovare una metafora nelle cronache “rumene” italiane!! La divagazione dal vero problema è gravissima, non sono gli ebrei o altre etnie con la loro “visione” a causare il problema: è il mondo economico come lo abbiamo conosciuto finora: il capitalismo, il “libero mercato”, la globalizzazione, la finanza… Tutte queste pietre miliari di un pensiero dogmatico quale è la visione produttiva-consumistica odierna non sono frutto del progetto di una sola etnia, ma dell’azione di moltissime persone, sia potenti che molto modeste, di ogni etnia, che stupidamente hanno pensato finora che questo sistema avrebbe funzionato per sempre. Quindi bypasso semplicemente questi ragionamenti etnici di bieca utilità e senso. Lasciamo morire il sistema con i suoi giganteschi spasmi dolorosissimi per tutti e speriamo di ricostruire un mondo più giusto per tutti, dal basso, per qualsiasi etnia – anzi – per qualsiasi uomo.

  • reza

    Può essere che gli ebrei siano stati superati dai non-ebrei nelle porcherie che Magli descrive eccellentemente, ma quando gli uni e gli altri insistono a propaganda falsità tra cui; che i mutamenti climatici e la crisi economica sono soltanto fantasie da disfattisti, che siano ebrei o non, sono dei criminali, perché hanno giocato con il futuro di tutti noi.

  • Egon

    Non sarai mica ebreo?

  • Egon

    pensavo ci fosserò più complottisti in questo sito, invece ci sono solo perbenisti benpensanti, allora io dico, come potrebbe non essere solo colpa degli ebrei, potrebbe non essere solo colpa dei potenti, ed in effetti non lo è affatto. La colpa è di tutti noi e di quelli che sono stati prima e saranno dopo di noi.
    Per favore Ida, lei è un antisemita, Travaglio un filosionista, vince chi smerda di più berlusconi.

    Si dice che questa crisi sia l’ultimo passo verso un nuovo ordine mondiale, termine molto in voga ultimamente, grazie anche all’appoggio di Napolitano.
    non voglio essere pessimista, complottista, e paranoico, ma credo sia l’opzione più probabile.
    visto che ci sono e siamo in argomento, vi lascio una mia poesia, magari a qualcuno piacerà

    Ennesimo natale abbagliante
    di luci di miti
    mai nati mai esistiti
    semplicemente stelle brillanti
    nel cielo sereno,
    uomini, come
    personaggi
    animali
    macchine senza freno
    sacrificano, bruciano
    ciocchi
    rimasugli della foresta cultura
    ed io mi piego
    vomitando pensieri e paura,
    sono ossessionato
    dall’evolversi della società,
    sorridendo,
    ci si ammazzerà.

  • Egon

    purtroppo il sito non mi fa mettere la poesia in versi, cosi non si capisce nulla

  • alcenero

    Ciao per andare a capo devi usare i tag html: cioè metti le due lettere br tra il segno . Quando apri la finestra per scrivere il commento c’è sotto l’elenco dei tag html che si possono usare, il decimo è quello per andare a capo (non posso scrivertelo direttamente nel commento se no viene interpretato come comando e produce direttamente un a capo).

  • alcenero

    riscrivo meglio : per andare a capo devi usare i tag html: cioè metti le due lettere br tra il segno “minore” e quello “maggiore”. Anche questi se li scrivo vengono visti come un comando…

  • aurelianobuendia

    Oddio, ecco cos’era tutta ‘sta ventata di crisi! Erano gli Ebrei! George W.Bush è infatti ebreo, Freddy Mac è un tipico nickname che suona giudeo etc. etc. Si dovrebbe chiedere all’autrice se la soluzione è la rivolta proletaria o un bel pogrom dal sapore antico.
    Ma la finiamo con le boiate? Non c’è già abbastanza aria di fascismo senza tirare fuori il complotto pluto-giudaico? Se c’è un farabutto in giro, e ce ne sono di tutte le confessioni, chiedetegli come ha fatto i soldi, non che Dio prega.

  • edo

    Tanto per dare sostanza alla teoria dell’articolo: esiste la possibilità di ricostruire una mappa del potere finanziario che riconduca con precisione alle persone che controllano le banche più influenti del pianeta?

  • Pausania

    Non ho mica detto di non pubblicarlo… ho chiesto il perché si pubblica un articolo che non informa di niente.

    Il panino non me lo faccio, perché l’organismo umano non digerisce la cellulosa.

  • Eracle

    Intanto inizio a fornirti la lista di chi controlla Hollywood, e quindi il modo di fare cinema negli USA, e quindi il modo di influenzare le menti di tutti coloro che vanno al cinema, in qualsiasi parte del mondo.

    ***

    News Corp. President Peter Chernin (Jewish), Paramount Pictures Chairman Brad Grey (Jewish), Walt Disney Co. Chief Executive Robert Iger (Jewish), Sony Pictures Chairman Michael Lynton (surprise, Dutch Jew), Warner Bros. Chairman Barry Meyer (Jewish), CBS Corp. Chief Executive Leslie Moonves (so Jewish his great uncle was the first prime minister of Israel), MGM Chairman Harry Sloan (Jewish) and NBC Universal Chief Executive Jeff Zucker (mega-Jewish).

    ***

    Ora basta fare una lista di chi controlla i mezzi di informazione di massa e i grandi gruppi finanziari…
    Ma una certa idea già dovresti averla.

  • Pausania

    No, dai, veramente: qual’è la notizia? Che il tipo è di origine ebraica? E a me cosa me ne strafotte? Un delinquente è un delinquente.

    Proviamo a ragionare: abbiamo appena letto un articolo di Freda – su questo stesso sito – dove si dice che nello schema Ponzi di cui sopra ci sono caduti un sacco di organizzazioni ebraiche.

    Seguite il dito: un sacco di organizzazioni e investitori di origine ebraica (qualunque cosa voglia dire, ma non importa) hanno perso miliardi di dollari in una truffa colossale.

    Fin qui ci siamo? Allora: l’unica cosa che vedo è una serie di gonzi che pensavano di farsi i soldi facili e sono caduti come pere mature, spiaccicandosi tutti al suolo.

    Inoltre, sempre partendo dalle premesse della Magli e di Maurizio “Attaccheranno l’Iran fra un Mese” Blondet, gli ebrei si sono fatti fregare da un ebreo. Cioè l’esatto contrario di quello che dicono loro (come per l’Iran).

    E questo sarebbe il megacomplotto ebraico? Un branco di gonzi che si sono fatti fregare miliardi grazie al gioco delle tre carte da un loro presunto “correligionario”?

    Scusate, ma la mia carta igienica usata continua ad indicarmi cose più interessanti.

  • nessuno

    La banca dei regolamenti di Basilea: andate a guardare il consiglio di amministrazione.
    I media mondiali andate a vedere a chi sono in mano.
    Le trecento persone più ricche del mondo guardate chi sono.
    Poi magari potete dire la vs. magari omettendo la carta igienica semmai vi riesce.

  • Pausania

    Orsù dicceli tu questi nomi.

    Poi, per soprammercato, spiegaci anche cosa c’entra con la crisi economica il fatto che qualcuno lavori nei “media mondiali” (qualunque cosa sia). E magari spiegaci cosa c’entra il fatto che uno sia “ricco” con la crisi economica.

    Perché comincia a diventare tedioso questo continuo dare di gomito all’interlocutore, senza dire mai niente. O si fa un discorso con del contenuto, o forse è meglio non farlo proprio.

    Il presidente della Warner Bros è ebreo, quindi la crisi economica è stata causata dagli ebrei. Non fa una piega.

  • nessuno

    Per il sardegnolo


    Decisamente hai necessità di collegarti con un cervello che funzioni, il tuo è da formattare.
    I nomi se li vuoi sapere te li cerchi in rete semmai ne sei capace.
    Altrimenti rimani l’ignavo che sei anche e perchè non solo non dici niente ma lo dici anche in maniera volgare.

  • nessuno

    Pausania sei il solito ebreo sayamin VERO?

  • Pausania

    Ma c’è un moderatore in questo forum, oppure gli utenti sono costretti a farsi giustizia da sé?

  • nessuno

    prima scrivi:”Sto guardando la mia carta igienica usata e ci leggo cose più intelligenti.”
    E poi chiedi l’intervento del moderatore????
    Ma ci sei o ci fai?
    Vuoi farti giustizia da solo? E in che modo?
    Datti una calmata

  • Pausania

    Provo a spiegarti come funzionano normalmente le cose: se io critico il contenuto di un articolo dicendo che fa schifo, compio un’azione del tutto legittima che non infrange nessuna regola scritta o non scritta. Se l’articolo in questione propone un contenuto meno interessante della carta igienica, non è colpa mia, ma di chi ha scritto l’articolo.

    Se invece tu mi dici che il mio cervello non funziona, che sono incapace di cercare “i nomi”, che sono un ignavo eccetera stai insultando la mia persona e questo, di solito, comporta l’intervento del moderatore.

    Il fatto poi che i tuoi intereventi pecchino financo di una esaustiva applicazione della grammatica italiana, dovrebbe spronare vieppiù ad un intervento pacificatore.

  • Fabriizio

    test di andaraccapimento :

    saro’ andato a capo ?

    chissa’ !?

  • Fabriizio

    quanto sopra

    riportato da Loel Stein sul Los Angeles Times

    cosi’ … tanto per citare le fonti.

  • nessuno

    Evidentemente è tuo costume interagire con la carta igienica e connessi.
    Assimilare un articolo alla carta igienica è un offesa per chi lo ha scritto questo “normalmente” evidentemente tu appartieni ad altra categoria.
    Tu saprai sicuramente applicare esaustivamente la grammatica italiana rimane il fatto che scrivi bene delle gran fregnacce.
    Prima vuoi farti giustizia poi vuoi la pacificazione ma dove pensi di essere?
    Comunque la rete è grande e c’è posto anche per figuri par tuo.

  • Fabriizio

    utente PAUSANIA,

    il primo post è stato TUO

    e subito hai scritto che la CARTA IGIENICA

    vale piu’ dell’articolo appena letto..

    questo per la proprieta’ transitiva, vuol dire che l’articolo è una cagata, oppure che l’autore è uno stronzo.

    poi VIGLIACCAMENTE invochi il moderatore

    e minacci (testualmente : GIUSTIZIA DA SE’)

    ne deduco TU NON SIA una bella persona.

    SALUTI

  • Pausania

    Ebbene sì, io interagisco con carta igienica e conessi. Ogni giorno. Speriamo di poter dire lo stesso di te, altrimenti mi auguro di non incontrarti mai di persona.

    Mi dispiace offendere Ida Magli e Maurizio “ommioddio stanno per bombardare l’Iran” Blondet, ma non sono loro che ci rompono gli aristogatti ad ogni articolo con il perbenismo peloso che impedisce di parlare di “negri” e non permette di dare la colpa di tutto “ai giudei”?

    Su questo do loro ragione e applico il loro metro.

  • Fabriizio

    non solo

    ma è indiscutibile che la GRANDE FINANZA e i MEDIA MAINSTREAM

    vedano una vastissima prevalenza di EBREI

    per quanto riguarda i MEDIA pongo il link dell’articolo scritto dall’ebreo STEIN

    http://www.latimes.com/news/opinion/sunday/la-oe-stein19-2008dec19,1,7113597.column

    non si tratta di complottismo ma di dati reali

    solo in Italia, con una comunita’ ebraica di meno di 30 mila componenti su 56 milioni di abitanti

    La Stampa e Corriere hanno direttore ebreo, Repubblica, editore ebreo.

    qui non si trattadi fare POGROM

    si tratta di stimolare maggiormente la crescita socio/culturale delle altre comunita’

    o addirittura porre degli AFFIRMATIVE ACT

    per far spazio ai gruppi che danno meno importanza alla competizione.

    in Italia ci sono 2 milioni di musulmani e solo 27 mila ebrei

    non notate NESSUNA DISPARITA’ come accesso al POTERE ?

  • Pausania

    utente PAUSANIA

    Javoll!

    il primo post è stato TUO
    e subito hai scritto che la CARTA IGIENICA
    vale piu’ dell’articolo appena letto..

    A parte che il valore è soggettivo (per esempio: se dopo averla fatta mi accorgo che di fianco a me rimane solo un piccolo brandello di carta, la carta igienica per me in quel momento avrà molto più valore di tutti gli articoli della Magli) io non ho mai stabilito gerarchie di valore: ho solo detto che *soggettivamente* trovo più interessante, utile ed intelligente quello che c’è scritto sulla carta iginenica (che dice molte cose sullo stato di salute dell’utilizzatore ed è quindi portatrice di molte informazioni).

    questo per la proprieta’ transitiva, vuol dire che l’articolo è una cagata, oppure che l’autore è uno stronzo.

    La proprietà transitiva funziona in matematica. Tu forse intendevi l’analogia: per analogia l’articolo è una cagata. Ma io non ho mai detto questo, anche perché se l’articolo fosse una cagata basterebbe usare lo sciacquone per liberarsene.

    poi VIGLIACCAMENTE invochi il moderatore
    e minacci (testualmente : GIUSTIZIA DA SE’)

    Non c’è nessuna vigliaccheria: un utente mi insulta e un moderatore interviene. Cosa ci sia di vigliacco lo sai solo tu (perché la mia carta igienica non tratta l’argomento, oggi).

    ne deduco TU NON SIA una bella persona.

    Probabilmente no. Tuttavia è irrilevante ai fini della discussione. A proposito: nessuno mi ha ancora detto cosa fosse la notizia presente nell’articolo.

  • Eracle

    @Pausania

    E’ evidente che sempre più persone iniziano a capire chi sono i veri nemici da contrastare.
    Quello che si evince da questi pochi commenti in sequenza è che la gente non ha più intenzione di farsi incastrare in inutili ricercerche di prove per dimostrare qualcosa.
    L’evidenza viene subita tutti i giorni e non deve essere dimostrata.
    La gente che suda il suo salario non ha tempo di raccogliere tutte le informazioni che chiedi, ma le trova a piccoli pezzi ogni giorno, in mille modi differenti.

    E ora se le ricorda.
    Del resto ce lo avete insegnato voi che è importante non dimenticare mai, giusto ?

    Le TUE regole sono diventate superflue in questo frangente.
    In tanti si fanno domande su chi sia veramente il popolo oppresso e il popolo oppressore.

    Di a quelli del tuo clan di cambiare strategia perchè il re è nudo e sta iniziando a prendere freddo.

    Molto freddo.

  • Fabriizio

    a meno di non essere RAZZISTI

    e trovare NORMALE

    commenti come quello del PADRE di Emanuel Rahm

    nuovo capostaff di Obama alla Casa Bianca,

    che alla domanda se suo figlio avrebbe fatto Lobby pro Israele

    ha risposto candidamente

    “certo che fara’ Lobby, mica vali a pulire i tappeti, mica è ARABO”

    SALUTI

  • mendi

    Condivido in toto le opinioni espresse da Ida Magli, anche se io non userei la maiuscola scrivendo “ebrei”.

  • Pausania

    E’ evidente che sempre più persone iniziano a capire chi sono i veri nemici da contrastare.

    Se lo dici tu…

    Quello che si evince da questi pochi commenti in sequenza è che la gente non ha più intenzione di farsi incastrare in inutili ricercerche di prove per dimostrare qualcosa.

    Questo pare anche a me. Saranno gli stessi che hanno fatto il mutuo a tasso variabile e si comprano le vacanze a rate: quelli più furbi degli altri, che non avevano bisogno di prove e che adesso piangono miseria perché *stranamente* sono rimasti col culo per terra.

    L’evidenza viene subita tutti i giorni e non deve essere dimostrata. La gente che suda il suo salario non ha tempo di raccogliere tutte le informazioni che chiedi, ma le trova a piccoli pezzi ogni giorno, in mille modi differenti.

    E compra l’iPod a rate. E poi dà la colpa ai banchieri del “debito”.

    Del resto ce lo avete insegnato voi che è importante non dimenticare mai, giusto ?

    Che fai, mi dai del voi adesso? O parlavi con qualcun altro?

    Le TUE regole sono diventate superflue in questo frangente.

    Ora sei tornato al tu. Che confusione! Sarà perché mi ami…

    In tanti si fanno domande su chi sia veramente il popolo oppresso e il popolo oppressore.

    In tanti si chiedevano anche “meglio il mutuo a tasso variabile o quello normale?” e adesso danno la colpa agli ebrei cattivi perché non sanno come pagarlo.

    Di a quelli del tuo clan di cambiare strategia perchè il re è nudo e sta iniziando a prendere freddo. Molto freddo.

    Di chi stai parlando? Mica sono Highlander io… Il mio clan è fatto di padre e madre e le buonanime dei miei nonni che il Signore li abbia in gloria…

  • nessuno

    Scrivere che un articolo pubblicato su un sito e paragonabile alla carta igienica non si offende solo chi ha scritto l’articolo ma anche il sito che lo ha pubblicato.
    Viene da domandarsi perché si registrano?
    Purtroppo la rete è infestata da ominicchi che credono di essere molto furbi ma in effetti sono solo dei poveri rincoglioniti che sputano sentenze,denigrano,insultano.
    Simili personaggi si auto eliminano da soli, non vale la penda di perderci del tempo purché non passino il segno.

  • Eracle

    Veramente buffo.
    mancava solo un “gne gne gne” finale per completare tutti questi inutili commenti utilizzati per sviare il discorso dalle cose essenziali e veramente importanti.

    E’ un’onda che sta crescendo, e coloro che non sono più in grado di pagare l’iPod o il mutuo, si stanno chiedendo il perchè di tutto ciò.
    Perchè una volta ci riuscivano e ora non ci riescono più ?
    E più se lo chiedono e più le cose lasciano intravedere un disegno che non può certo essere frutto del caso.

    E l’onda cresce…

  • Fabriizio

    occhio, utente NESSUNO

    rispondere ingiuriosamente a chi ingiuria

    è sintomo di debolezza

    forse non ne vale la pena …

    CIAO

  • geopardy

    Un ‘ordine tanto chiacchierato in questo sito, quello dei cavalieri templari, sembra sia stato eliminato dalla Chiesa in accordo con i re d’Europa, proprio perchè vantavano enormi crediti nei confronti di queste istituzioni.
    In pratica avevano prestato ingenti somme ai governanti dell’epoca, molto difficilmente estinguibili, quindi, davano loro un enorme potere, erano forse ebrei?
    Con questo non voglio negare un certo ruolo storico, in merito al cosiddetto strozzinaggio, di tanti ebrei, ma non erano certo i soli a farlo, anzi….
    Non cerchiamo facili capri espiatori a quello che è uno dei più grossi problemi del genere umano, l’avidità e lo sfruttamento, di cui anche tanti esseri umani, che definiamo ebrei, ne sono vittime.
    Un grande pensatore, se è tale (e Marx sicuramente fu uno di questi), credo che sappia superare le sue ipotetiche appartenenze etico-religiose, altrimenti il suo pensiero non sarebbe ammesso nell’universalità dei concetti umani, ma nelle particolarità.
    Altra considerazione che ritengo non di poco conto, poi altri potranno pensarla diversamente, è quella in cui tanti “ebrei”scoprirono di esserlo (non si sa per quale valutazione fossero elencati come tali, dato che non erano nè praticanti nè vivevano nei ghetti) durante i progrom nazi-fascisti e questa è storia, quindi definire ebrei, magari per un cognome presunto tale, gente che nè pratica e nè vive in specifici quartieri o appartenga a certe lobbies (anche qui, poi, bisognerebbe vedere a che titolo), non so cosa significhi.
    Rudolph Giuliani non rappresenta certo l’italianità nel mondo od un certo progetto italico, credo e neanche Jo Di Maggio o l’attuale presidentessa del congresso americano (non mi ricordo il cognome, ma è italiano) o Sonia Gandhi.
    Non nego un forte coesione, tipica dell’identità ebraica, che li porti ad una solidarietà particolarmente spiccata e la conseguente affermazione a vari livelli, ma da lì ad un progetto ebraico, non saprei che dirvi, i cinesi che acquistano interi quartieri all’estero e fanno tutte Chinatown sono differenti?
    LIttle italy?
    Gli Indiani?
    Mi fermo, l’elenco sarebbe lungo.
    Credo, che se non fossero caduti nell’inganno dello stato d’Israele, voluto a stragrande maggioranza ebraica e con concezioni che toccano il purismo assoluto, oggi starebbero simpatici ai più.
    Credo, per esperienza, che leggere gli eventi a monosenso non conduce mai ad una verità completa, tutt’altro, ci potrebbe forviare ed invece che curare il male identificandolo in tal senso, ci porti ad una sua espansione verso altri organi.

    Ciao
    Geo

  • Eracle

    Blondet espone dei fatti e ragiona sulla possibilità che alcuni eventi possano verificarsi, in base ai fatti esposti.
    Non ha mai fatto previsioni con la sfera di cristallo.
    le su sono analisi piuttosto serie, specialmente se confrontate con la media dell’informazione che si trova in giro.

    Per quanto riguarda la truffa Madoff, è solo un episodio piuttosto insignificante rispetto a ciò che avviene da decenni.
    In ogni caso esiste ancora un velo di mistero dietro a questo caso che nessuno ha ancora spiegato con precisione.
    Sembra che i soldi accumulati da Madoff non si siano volatilizzati come per magia, ma siano finiti dritti dritti nei depositi delle banche israeliane.
    Tutti in salvo dalla brutta crisi che sta colpendo gli USA.

  • Fabriizio

    x Geopardy

    io non credo esista un PROGETTO EBRAICO

    credo piuttosto che esista un peculiare spirito di COMPETIZIONE nellla loro cultura

    di consapevolezza (popolo del libro – non della zappa- ) di spinta a dare di piu’ degli altri, di dare il massimo.

    Questo non è un complotto GIUDAICO

    ma è semplicemente e quasi involontariamente un’ inarrestabile spinta propulsiva

    a salire la gerarchia sociale dei gruppi con cui ci si confronta.

    questa attitudine va CALMIERATA

    o attraverso quote distributive del potere

    (tipo appunto AFFIRMATIVE ACT in USA o le orribili QUOTE ROSA in Italia)
    o
    ppure, e questo è il mio punto di vista,

    spingendo ad una rivoluzione culturale NOSTRANA

    che prema maggiormente sul CONFRONTARSI sul COMPETERE sul MERITO

    La maggior parte dei giovani del mio quartiere a Roma

    sono carne da macello

    solo in attesa che qualcuno li sfrutti

    se non saranno ebrei, saranno indu’ confuciani o le nuore.

    SALUTI

  • nessuno

    I vertici dell’economia mondiale programmano a tavolino le crisi finanziarie.
    Anche questa crisi è stata programmata senza ombra di dubbio, pensare che chi amministra l’economia mondiale non fosse a conoscenza di quanto stava succedendo sarebbe alquanto strano(per dir poco)
    Quindi abbiamo un gruppo di persone che crea caos finanziari scientificamente.
    A questo punto vale l’adagio”creare disordine per creare un nuovo ordine”
    Il complotto è degli ebrei?I massimi esponenti della finanza mondiale sono tutti ebrei( quelli che contano veramente)Nei governi di tutti gli stati abbiamo ebrei nelle massime cariche e se non sono ebrei sono dipendenti o ex(leggi Draghi che non sò se sia ebreo ma sicuramente è un servo di Goldman).
    Sana competitività?
    Ma veramente non sono gli ebrei che si auto proclamano gli eletti da dio?
    Questo cosa vuol dire ? Forse che loro sono meglio degli altri popoli ,sopra gli altri popoli e quindi devono comandare il mondo?
    Dai Bildberg alla Trilaterale al Concil tutte associazioni con una massiccia presenza di ebrei al vertice che si prefiggono di instaurare un nuovo ordine mondiale.
    Oltretutto queste sono cose che si possono trovare in rete, basta avere la pazienza di cercarle e di arrabattarsi con l’inglese.
    Io non sono razzista ma sono ateo per cui quando sento uno che si proclama eletto dal suo dio mi viene l’orticaria.

  • GesuDiNazareth

    Vorrei dare un piccolo contributo a chiarire le idee:

    Mimun, direttore del TG2 , ebreo
    Mentana ,fondatore ed ex direttore del TG5, ebreo
    Gad Lerner , su La7, ebreo
    Murdoch, padrone di SKY, ebreo
    Mieli, direttore del Corriere, ebreo
    De Benedetti, padrone di Repubblica, ebreo.

    E mi fermo qui.Inutile continuare.Tanto avete gia’ capito.
    Gli ebrei hanno in mano TUTTA l’informazione , sia quella di “destra”
    che quella di “sinistra”. E non solo in Italia, in TUTTO il mondo occidentale.
    Io non sono antisemita, pero’ quando vedo che una piccolissima minoranza
    della popolazione italiana (gli ebrei sono lo 0,05%) ha in mano praticamente tutta l’informazione , giornali e TV, comincio a pensar male.
    Certo, faccio peccato a pensar male, pero’…

  • brontomauro

    Condivido il tuo pensiero. Secondo me siamo davanti ad una complessa costruzione di ingegneria economico-sociale: una macchina al cui funzionamento contribuiscono molteplici forze e molteplici ingranaggi. In una macchina ci sono parti esposte e parti nascoste. La carrozzeria si nota subito come si nota subito l’origine ebraica di molti uomini che occupano posizioni chiave all’interno della finanza e dell’informazione. Quello che non si nota subito e al quale è difficile risalire è il motore.
    Ciao!

  • totonno

    A tutti coloro che non l’hanno ancora capito noi per gli ebrei siamo Goym cioè animali parlanti , nelle loro ( maledette ) scritture si esorta alla distruzione ed alla sottomissione di chi ebreo non è , quello che stanno facendo in palestina è abberrante , è molto peggio di quello che ha fatto il nazismo , o Stalin nei loro confronti. A chi ancora non l’ha capito dal dopoguerra in poi ci sono stati milioni e milioni di morti per mano giudaica , e mi devo ancora sentir dire che sono antisemita? Ma perchè è una novità che il sistema economico mondiale l’hanno creato loro , lo gestiscono loro ,e l’hanno fatto implodere loro , per i loro loschi traffici? Siete ancora convinti che l’11/9 sia stato un attacco terroristico? Che sion con le torri gemelle non centri nulla? Ma per piacere basta cazzo svegliatevi e fanculo a chi ancora nega!!!!!

  • Fabriizio

    mi spiace utente TOTONNO,

    ma non condivido per niente il tuo POST

    perchè è esattamente (involontariamente) quello che serve a smerdare

    chi formula della CRITICHE a Israele e alla comunita’ ebraica.

    se leggi i miei precedenti post

    noterai che non sono SIONISTA e che anzi ,

    sono molto critico rispetto l’attuale status quo

    che vede nelle stanze dei bottoni (perlomeno di FINANZA e MEDIA)

    una presenza ebraica, esageratamente superiore alle semplici percentuali demografiche

    PERO’ se ti esprimi come in questo post

    risulterai essere un esagitato e anche un po’ pericoloso

    esattamente quello che ci vuole per eventualmente invocare la CENSURA su Internet

    “per gli ebrei siamo Goym cioè animali parlanti”

    magari cita dove nella TORAH hai letto questa cosa

    “nelle loro – maledette – scritture”

    gia’ cosi’ ti riveli un pregiudizio ambulante

    “si esorta alla distruzione ed alla sottomissione di chi ebreo non è”

    anche qui …cita DOVE lo hai letto

    “è molto peggio di quello che ha fatto il nazismo , o Stalin nei loro
    confronti”

    molto peggio direi di no. VOLESSERO sterminare i palestinesi
    potrebbero farlo in mezz’ora.

    Invece li stanno “semplicemente” annichilendo di fame e di stenti

    (piu’ simile al primo ghetto di Varsavia che all’ultimo ghetto di Varsavia)

    “cazzo svegliatevi e fanculo a chi ancora nega”

    è poi la ciliegina sulla torta …

    sei indifendibile. Mettendo le cose cosi’ avrai sempre torto.

    E se marcerai facendo la rivoluzione, stai certo,

    che alla tua guida probabilmente ci saranno i tuoi nemici.

    SALUTI

  • rosacroce

    13 famiglie controllano le banche che controllano la FED e la BCE e la banca centrale inglese,che controllano a loro volta gli usa , l’europa e l’inghilterra.
    di queste 13 famiglie piu’ di metà sono ebrei.

  • rosacroce

    è documentato: tutti i media del mondo sono in mano ebrea

  • rosacroce

    condivido in pieno il messaggio di totonno.anzi è pure
    troppo buono.è ora di svegliarsi.

  • rosacroce

    concordo pienamente con ida magli e con il suo articolo.
    personalmente ho trovato il suo articolo l’unico interessante di oggi.

  • rosacroce

    valgono piu’ 100 persone che agiscono assieme ,
    che un milione divise. gli ebrei ,usurai da sempre,si riconoscono e si aiutano tre loro,per questo motivo oggi piu’ di ieri usurano e comandano sugli altri esseri divisi.
    da subito hanno capito e si sono messi al centro della questione :il denaro ,l’interesse e l’usura.
    LE BANCHE,le banche……..le baaaaaancheeeeeeee.

  • Tao

    GLI EBREI ROVINA DEGLI USA – L’ANTISEMITISMO CORRE SUL WEB

    DI VITTORIO ZUCCONI
    La Repubblica

    In questa versione finanziaria, e per ora meno cruenta nonostante i primi suicidi, dell’ 11 settembre che sta bruciando le vite, di migliaia di americani sul lastrico, tornano a volare gli stessi mostri dell’ antisemitismo profondo che infestarono quei giorni di orrore. Alla ricerca continua di un capro espiatorio, nuovi razzisti invadono il web puntando il dito contro l’ Ebreo errante e malvagio. Il colpevole di turno è Bernie Madoff, ex capo del Nasdaq responsabile di un crac di 50 miliardi di dollari, descritto come perfido e ingordo, furbo e sporco, lo Shylock che ha distrutto il tempio del danaro per averne voluto approfittare troppo, proprio come fu l’ Ebreo a salvarsi dal olocausto di Manhattan. Madoff, l’ ultimo artefice dello “schema Ponzi” come si chiama il gioco di pagare X con i soldi di Y fino a quando i soldi finiscono e tutti perdono tutto, è ebreo. Ebrei erano anche alcuni tra i suoi principali clienti, da Steven Spielberg il regista a Eli Wiesel, il Nobel per la Pace scampato ad Auschwitz, la Yeshiva University, massima istituzione americana di ispirazione israelita, e la Hadassah, principale organizzazione di beneficenza, più centinaia di vedove, coppie anziane, sinagoghe, convinte dal passaparola nella comunità ebraica americana a fidarsi ciecamente dell’ uomo dei miracoli.

    Bernie Madoff , il supermagliaro che garantiva a tutti rendimenti prodigiosi e stabili sui risparmi. Una “storia di ebrei”, dunque, circoscritta in quella comunità di quattro milioni di americani di origine o di fede ebraica che raccolgono i frutti della loro ingordigia da New York, dove sono il 9% della popolazione a Palm Beach in Florida, dove vanno a svernare e a contare le monete succhiate agli ingenui “goym”, ai gentili, e finiscono, come i cambiavalute cacciati dal tempo di Salomone, per bruciare se stessi. E’ questo il tono agghiacciante delle migliaia di lettere e commenti che con acre “schadenfreude”, la gioia per la disgrazia altrui, affiorano nei blog, nei siti razzisti, e che la Anti Defamation League, la associazione che da 100 anni tenta di combattere l’ antisemitismo, ha censito e raccolto con orrore. «Sono tremila anni che gli ebrei si comportano così, dimostrando di non avere altro Dio fuor che il danaro» osserva una persona con lo pseudonimo piuttosto eloquente di “Adolf”. «Ha, ha – gioisce un certo William Peals – ebrei che truffano ebrei, l’ economia deve davvero essere a pezzi». Scrive al Baltimore Sun un lettore: «La Sec, (la commissione di controllo della Borsa) è imbottita di ebrei complici dei loro amici ebrei farabutti per derubare la nazione». «Sono la corruzione e l’ ingordigia dell’ Ebreo che hanno messo in ginocchio Wall Street e l’ economia americana» afferma Jennifer, nel sito di finanza portfolio.com.

    La certezza del «complotto demoplutogiudaico» non è scalfita neppure dalla constatazione che proprio alcuni dei più illustri cittadini americani di religione ebraica, oltre a banche internazionali come il Banco di Santander o la Unicredit italiana, hanno lasciato una libbra di carne nel tritatutto di Bernie Madoff. Questo crac gigantesco è soltanto il pretesto per rigurgitare quel fondo di odio per l’ Ebreo, spesso mescolato con l’ odio per le grandi metropoli peccaminose, la finanza, il governo che ribolle nella pancia di un’ America dove il razzismo resta mai digerito, pronto a oscillare fra il “negro”, l’ “ebreo”, lo “straniero”, il “wop” (l’ italiano) i “gay”, secondo gli anatemi di predicatori che lessero nella devastazione di New Orleans il castigo di Dio (del loro Dio) contro i debosciati e sodomiti. Ma l’ odio antisemita è più facile da alimentare con quei nomi grossi di dirigenti finanziari pubblici e privati di origine ebraica. Il presidente della Fed, Bernanke, è ebreo, come lo era il predecessore Greenspan. La principale banca d’ affari ancora in piedi, la Goldman Sachs, porta con orgoglio cognomi chiaramente israeliti. Il nuovo braccio destro di Obama, Rahm Emanuel, fu addirittutra volontario nell’ esercito israeliano nel 1991, e l’ albo dei pezzi grossi della finanza contiene troppo cognomi ebraici per essere citati tutti. Ma dove sono finiti i 50 miliardi svaniti nel fondo Madoff? L’ occhiuto razzista ha la risposta: «Ci deve essere una caverna blindata nel deserto del Negev dove Madoff ha nascosto tutti i soldi rubati all’ America per finanzare Israele» scrive un lettore al sito molto progressista Huffingtonpost. Un complotto, forse del Mossad, come quello che avvertì telefonicamente gli ebrei che lavoravano alle Torri Gemelle la sera del 10, di restarsene stare a casa. Il fatto che almeno 400 dei tremila caduti quel giorno fosse ebrei, sia americani che visitatori stranieri, in proporzione spropositata rispetto agli abitanti della città, non ha mai del tutto stroncato neppure questa idiozia, perché gli idioti sono molto furbi. Forse qualcuno si accorgerà presto, dopo avere dimenticato l’ Hussein, che il nome del nuovo presidente Obama, Barack, e di fatto identico all’ ebraico Baruch. Un altro complotto ebraico contro l’ America.

    Vittorio Zucconi
    Fonte: http://www.repubblica.it
    21.12.08

  • cortomaltese

    Credo tu abbia perfettamente ragione,e di nomi nelle cui mani é l’informazione ne hai dimenticati anche altri,ma sopratutto dovresti mostrare loro chi é Soros,ungherese di nascita,americano come passaporto,ebreo e cosa maneggiano o hanno maneggiato le sue mani,dalla Polonioa di Walesa alla Russia di Gorbachov,dal Cono del Sur a tutte le ingerenze neoliberiste ed ebree nelle economie da destabilizzare non manca la sua mano,mi chiedo dove stia rimestando ora,non mi stupirei di trovarlo in europa,é una delle serpi peggiori in seno al NWO.

  • alverman

    Curioso leggere un articolo del genere dopo aver letto qualche giorno fa i Protocolli dei savi di Sion…
    Quasi quasi sono d’accordo con Ida Magli.
    Mi da l’impressione di essere una crisi sistemica creata ad arte partendo da molto lontano. Fino a settembre andava tutto bene poi di colpo ci siamo ritrovati in sto casino…
    Mi delude comunque vedere postate certe risposte che potrebbero essere risparmiate.

  • Eracle

    Praticamente “La repubblica” (ebraica) ci sta dicendo che siamo geneticamente antisemiti, indipendentemente dai fatti.

    Poco importa se poi il modus operandi dell’ebreo tipo corrisponde esattamente a ciò che viene chiamato pregiudizio nel confronto degli ebrei. E dire che il pregiudizio è un giudizio frutto delle esperienze passate, non frutto di una devianza genetica.

    E poco importa se gli unici che possano veramente dirsi semiti siano i palestinesi che da sempre abitano in palestina, mentre gli ebrei che sono arrivato da tutto il mondo, compresa l’Etiopia, poco abbiano a che fare con il ceppo semitico. Ancora di meno hanno a che fare con i semiti la maggior parte dei moderni ebrei che sono piuttosto di origine katzara.

    Già già, la colpa è sempre e solo di questi goym geneticamente impuri e razzisti, che devono essere bacchettati per essere aiutati a capire.

  • Eracle

    Dimenticavo una chicca:
    grazie (a causa) della legge del ritorno, ogni ebreo nel mondo ha diritto a tornare nel dominio del regime israeliano, anche se in quelle terre non ci ha mai messo piede.
    Così molti etiopi di religione ebraica (di pelle nera) si sono lasciati coinvolgere e si sono trasferiti.
    E’ successo che questi etiopi abbiano donato il loro sangue per metterlo a disposizione degli ospedali, come avviene in qualsiasi parte del mondo.
    La cosa triste è che questo sangue, tutto tutto, è stato .. diciamo per sbaglio… buttato via.
    Forse è sembrato strano, come dire… troppo scuro, e per non sbagliare se ne sono sbarazzati prima che potesse infettare qualcuno col sangue non così scuro.

  • myone

    Il contenuto della disputa sta’ nell’ adossare il carattere ebreo ai soldi al potere alle borse e al liberalismo… ora si etichetta cosi.
    Se /nessuno ha detto che fra i 300 maghi e potenti che hanno imperi in svizzera, forse la maggioranza e’ ebrea, l’ apellare all’ ebreo un tendenzioso, e’ di dovere e diventa pure un dato.
    Se ci dicesse senza dover trafficare i nomi ebrei e filo ebrei, farebbe prima. IO so’ che in america, giornali e tv sono sotto il lor potere. Poi altro non so.

  • geopardy

    Caro Brontomauro,
    l’ho scritto molte di avere il timore per gli ebrei di incappare in qualche altra brutta avventura ed in tempi di mondializzazione rischia di essere globale.
    Ho conosciuto un certo numero di ebrei dissenzienti circa la politica e qualcuno addirittura verso l’esistenza stessa di Israele.
    Tutti questi hanno il timore, per me, come possiamo notare, giustificato, che la politica del rifugio mediorientale li riporterà verso una shoa.
    In fin dei conti storicamente erano spesso i gabellieri (una parte di loro, naturalmente) dei vari stati o statarelli in cui dovevano vivere, previa persecuzione se non lo facessero.
    L’ostinazione di tanti a rimenere separati dagli altri in specifici ghetti, li portava diritti in pasto ai potenti dell’epoca.
    Tanti assalti e linciaggi erano dovuti a questa loro funzione id gabellieri ed amministratori delle finanze, perchè il popolo sofferente, in generale, attacca sempre chi è facile preda, ma raramente chi risquoteva alla fine la gabella, cioè, il signorotto locale ad esempio, che aveva tanto di esercito, nma lasciava sfogare la gente, in momenti di crisi, contro gli ebrei.
    Probabilmente la loro funzione non è che sia così variata in epoca moderna e potrebbero appartenere, non dico tutti, alla carrozzeria o tappezzeria del sistema inteso come macchina.
    Non la porto come certezza, ma come cosa probabile e da valutare attentamente.
    Verso il comportamento di Israele, credo, lo sappiano tutti cosa penso.
    Ciao

  • edo

    L’idiota di Zucconi è molto furbo. Mette isieme una quantità d’indizi e liquida ciò che mette in evidenza come una stupidaggine. Poi, usa l’11 sett. e, per coprire il suo fetore di giornalista della domenica, attribuisce ai “complottisti” la più becera diceria con l’intenzione di dare un colpo di spugna su chi osa porsi dei dubbi. Zucconi crede che questo suo modo d’agire possa servire a far risplendere (ancora e contro ogni decenza), un sistema di cui lui è umile servitore? Requiescat.

  • myone

    qui trovate dati e storia sul potere dei media nelgi USA

    http://italy.indymedia.org/news/2006/08/1132595.php

    Qui dati e controversie varie

    http://www.politicaonline.net/forum/showthread.php?t=65679
    http://forum.giovani.it/politica/113929-dittatura-ebraica-sulla-politica-italiana-4.html
    http://andreacarancini.blogspot.com/2008/04/la-cina-buona-per-gli-ebrei.html
    http://www.winnyspot.com/dittatura-ebraica-sulla-politica-italiana

    http://lists.peacelink.it/pace/msg02759.html

    http://www.aginform.org/petras2.html

    Mi sembra significativo questo appunto

    13 famiglie controllano le banche che controllano la FED e la BCE e la banca centrale inglese,che controllano a loro volta gli usa , l’europa e l’inghilterra. di queste 13 famiglie piu’ di metà sono ebrei.

    Se le crisi sono controllate, e dietro a cafoni delinquenti, o presidenti, e altre facciate agiscono, che sono quelli che contano, o se le cose sono un dato di fatto, attribuendole ad ebrei o a modi ebrei, e qui mi sembra che di modi ce ne siano pochi, e piu’ propriamente un’ attribuzione ad ebrei come i dati dicono.

    Quando vedrete, che chi dirige questo occulto ma preciso piano, che intravede una prevalenza ebrea, come sappiamo e vediamo nei fatti e nelle politiche, e vedrete, che questo potere ebreo.usa-mondiale-e di fatto-, verra’ sostituito, ( e se volete come asserito nel dimostrare che le crisi sono controllate e volute e sopratutto sapute per tempo e in spazio di molto tempo), verra’ sostituito nel senso, che qualcuno freghera’ e si appropiera’ non solo del potere finanziario che aveva la maggioranza ebrea, bene, questo tipo, questo nuovo (ebreo), antagonista economico-borsistico-religioso-, diventera’ l’ unico propietario e padrone di quasi tutto il mondo, e sferzera’ per staccarsene in modo definitivo, pure una guerra contro lo stato ebraico.
    Questo, sopratutto nel libro ebreo per ecellenza del popolo ebreo, il libro di daniele, viene chiamato l’ anticristo, che inizialmente, fara’ propio patto con il popolo ebreo, in tutto e per tutto, ma che poi’ lo depredera’, nei suoi segni e nei suoi credi, sia come autorita’ di diritto della storia e della sucessione e della ragione religiosa, e sia dei loro diritti e potere, che sono quelli dei danari, espressi in titoli, poteri, borse, ecc ecc.

    Se fosse l’ america, qualche americano non ebreo, fara’ diventare gli usa o la lobbi usa, totalitaria nel mondo. Ma non sara’ cosi. La grossa sorpresa, verra’ dove dietro gli amici ebrei, che sono gli americani, e dove nel tessuto mondiale, governa e gode il vero potere mondiale, come consenso, come pedine politiche e economiche che contano, e che diverra’ come ultima definitiva potenza mondiale economica. Un grande papa, piu’ che ebreo, piu’ che un politico, piu’ che globalizzato.Cosi dice un libro, che di profezie, a quanto se ne conosce, non ne ha sbagliate nessuna, e fra le tante in attesa di realizzarsi, questa e’ e rimane, una delle ultime.

  • Hassan

    Il cagnolino scodinzolante Zucconi non si smentisce mai.

  • Egon

    effettivamente si potrebbe giustificare il tutto con “gli ebrei sono avanti” o “sono piu intelligenti” o “iniziano a studiare matematica all’età di 3 anni”
    ma nel momento in cui li si ritrovano nelle posizioni più alte in svariati campi, essendo anche influenzati da letture come I protocolli dei savi di sion, si inizia un pò a credere ad un complotto giudaico.
    Se il presidente della warner bros è ebreo e tutti i maggiori produttori di hollywood sono ebrei, non vuol dire che loro abbiano causato la crisi, significa semplicemente che hanno in mano le redini della cultura americana.
    Avendo in mano le redini della cultura americana la si può manipolare in qualsiasi modo, rendendola stupida ed interessata a sapere di che colore sono le mutandine di paris hilton.
    Un altro esempio sono i cartoni più famosi negli Usa, cioè Southpark e Simpson, sono tutti e due di autori ebrei, forse non è tanto rilevante, però io trovo dia un pò da riflettere.

    Nel campo economico, Ben Bernanke governatore della Fed è ebreo
    il suo predecessore era ebreo, ed anche Burns che fù governatore negli anni 70
    Poi ovviamente, Rham Emanuel figlio di un ex militante del gruppo terroristico sionista Irgun, ora attuale capo del Gabinetto, eletto da Obama.

    Poi magari sono io che sbaglio, siamo in tanti, siamo complottisti e da come ne parla wikipedia, siamo tutti da rinchiudere.

    Però, per capire veramente le cose, credo si debba guardarle da tutti i punti di vista, cazzo, magari son tutti dei rettiliani stile harrypotter.

  • Egon

    ovviamente non sono un antisemita

  • nessuno

    Per Fabrizio
    “”per gli ebrei siamo Goym cioè animali parlanti”
    magari cita dove nella TORAH hai letto questa cosa ”

    E scritto nel Talmud ,se lo ritrovo ti posto l’integrale.
    E non è scritto solo protocolli di Sion ma proprio nel talmud con tante altre amenità sui non ebrei.
    Loro (gli ebrei) si ritengono superiori in tutto, e fino qui può anche andar bene l’Italia è piena di megalomani(leggi berlosco)ma che mi vengano a dire che sono gli eletti dal LORO dio NO.

  • paolapisi

    Allora, la notizia è che l’antropologa (?) in pensione Ida Magli oltre a essere fanticamente e violentemente razzista nei confronti di arabi e musulmani – roba da far apparire la Fallaci una filo-islamica -, come si sapeva da tempo, è razzista anche nei confronti degli ebrei, e questo almeno io non lo sapevo. Ovviamente sono d’accordo con quello che hai scritto, tranne che c’era una piccola inesattezza: di articoli titolati più o meno “Domani mi bombardano il mio Iran!!!!!!!!!!!!!!!!!!”, con dovizia di fantasiosi particolari, negli ultimi anni Blondet non ne ha scritti 15: per la precisione ne ha scritti più o meno un centinaio (non sto scherzando).

  • edo

    grazie myone, molto utile.

  • edo

    p.s. con il tuo permesso posterò ciò che hai riportato su luogocomune, nel thread “civiltà ebraica”.
    Grazie ancora.

  • Eurasia

    Forse Ida Magli al posto di ebraismo avrebbe dovuto usare il termine “sionista”… di tutt’altro significato … sionismo è un movimento politico … mentre l’ebraismo è la religione degli ebrei… un lapsus freudiano? Beh è come se un’Ida Magli ebrea avesse scritto a proposito dei ricconi italiani baciapile e amanti della finanza creativa Il Progetto Cattolico del Vaticano… che poi religioni e politica vadano a braccetto è risaputo, ma questo è un altro discorso… però mi sembra, torto o ragione, che l’articolo sia un ulteriore fuoco alle micce… con il risultato anche di doverci sorbettare i pistolotti di Vittorio Zucconi… e chissà cos’altro… Un’altra Oriana Fallaci? No grazie…
    Myone pensavo anch’io la stessa cosa. Grazie … fa piacere di non essere la sola ad avere certi pensieri…

  • nessuno

    Ma veramente il sionismo nasce dall’ebraismo, ovvero il ritorno alla terra promessa(da chi?).
    Poi in quanto alla religione degli ebrei anche qui abbiamo un mare di distinguo:
    ortodossi,integralisti, ecc.
    Esistono ottime persone che sono ebree cio non toglie che Israele sia uno stato canaglia per eccellenza.
    Ps.Visto il dibattito suscitato da questo argomento sarebbe opportuno aprire un 3d sul forum

  • nessuno

    Visto il congruo numero di interventi ho aperto un 3d sul forum

    https://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&p=20694#20694

    Evitate commenti razzisti.

  • Egon

    purtroppo hai una mentalità chiusa e pregiudiziosa, non adatta a questo sito.
    Uno cerca di aprirsi abbassare la testa e spiegarti il tuo pensiero, tu rispondi con superiorità ed altezzosità.
    Mi dispiace di essere un Gentile.
    buonavita

  • Egon

    pardon, spiegarti il suo pensiero

  • Pausania

    Almeno una notizia positiva: Ida Magli è razzista sia con gli arabi sia con gli ebrei. Finalmente una vera antisemita! Foxman e soci potranno scatenarsi.

    Una sola precisazione, Paola: io ho detto che Maurizio “nuclearizzano l’Iran” Blondet ha profetizzato 15 attacchi: ovvio che per ogni singolo attacco puoi montare una cagnara tale che ti ci escono almeno 20 articoli. Nel caso specifico, ci puoi costruire un intero sito web.

    (era una battuta eh :-D)