IL PIU’ GRANDE CRIMINE

DI PAOLO BARNARD
paolobarnard.info

Questo saggio vi parla del più grande crimine in Occidente dal secondo dopoguerra a oggi. Milioni di
esseri umani e per generazioni furono fatti soffrire e ancora soffriranno per nulla. I dettagli e l’ampiezza
della loro sofferenza sono impossibili da rendere in parole. Soffrirono e soffriranno per una decisione
che fu presa a tavolino da pochi spregiudicati criminali, assistiti dai loro sicari intellettuali e politici. Essi
sono all’opera ora, mentre leggete, e il piano di spoliazione delle nostre vite va intensificandosi giorno
dopo giorno, anno dopo anno.

La decisione di cui parlo si è materializzata in un progetto di proporzioni storiche come pochi prima,
architettato con un dispiegamento di mezzi impressionante, quasi impossibile da concepire per una
mente comune, e una finalità che toglie il respiro solo a considerarla: la distruzione degli Stati sovrani,
delle leggi, delle classi lavoratrici, e di ogni virgulto rimasto di democrazia partecipativa in tutto
l’Occidente, per profitto. Fu letteralmente deciso a tavolino, e ci sono riusciti: nomi e cognomi, date e
fatti, nelle righe che seguono.

Quella decisione piagò, e tutt’ora sta piagando, l’esistenza di milioni di famiglie e di milioni di singole
vite tormentate dalla disoccupazione, con le infinite agonie sociali e personali che causa; costrette a
penuria e malattia dai tagli al Welfare e alla Sanità, con i suoi eserciti di morti anzi tempo; e poi mettete
in conto i morti sul lavoro nella perenne rincorsa al taglio dei costi; l’attacco frontale alle pensioni, che
immiserisce fino all’oltraggio gli ultimi preziosi anni di tantissime persone degne; i centesimi spesi per
l’istruzione, cioè la condanna all’arretratezza sociale per schiere di giovani vite oggi ormai irrecuperabili;
il precariato, che è stata ed è la più oscena negazione del diritto al proprio futuro, portatore di drammi
personali come gli aborti decisi per carenza di reddito o i danni irreparabili alla dignità della persona, e
strumento di resa in neo-schiavitù della forza lavoro; sto parlando degli impieghi nelle fabbriche con
stipendi sempre al limite dell’indecenza per milioni di operai, impiegate, manovali; della svendita dei
beni pubblici edificati col sacrificio di generazioni, ma alienati per “far cassa” a seguito di un subdolo
inganno; delle economie nazionali sempre minacciate dalla crisi, e noi sempre con l’acqua alla gola per
una vita intera, la nostra vita e quella di tantissimi che ci hanno preceduti, intimiditi dall’incessante
incubo del debito degli Stati e della perenne carenza di ricchezza. Insomma, milioni di persone, milioni
di destini troncati, vite schiacciate per sempre. Era ed è tutto un inganno.

Il lungo testo viene fornito in formato Pdf per download: cliccare qui per scaricare il file (versione aggiornata ottobre 2011

0 0 voti
Valuta l'articolo
269 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
TizianoS
TizianoS
31 Agosto 2010 , 6:50 6:50

Non è che per caso Barnard alluda all’epilogo di quanto preconizzato dai PROTOCOLLI DEI “SAVI ANZIANI” DI SION ?

Zret
Zret
31 Agosto 2010 , 7:00 7:00

Solo oggi costui scopre i Protocolli con i loro parafernalia?

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 7:18 7:18

Rendiamo grazie a Paolo per averci finalmente chiarito da che parte sta. ( Preso lezioni da Lino Rossi ? )

ilnatta
ilnatta
31 Agosto 2010 , 7:37 7:37

ecco i sapientini che sparano subito il loro veleno.
mi riservo di commentare quando avrò letto tutto. ma posso già dire che certamente mi fido più di Barnard che dei bloghettari complottardi buoni solo a sparare giudizi…. se il giornalismo ed il controllo delle fonti hanno ancora un senso… altrimenti giochiamo a chi la spara più grossa…

wld
wld
31 Agosto 2010 , 8:00 8:00

Non si tratta di spararla più grossa o più grassa, si parla solo di essere informati, e le informazioni ci sono da molto tempo, basta andare a leggerle, e poi … basta vedere la vita di tutti i giorni, di cosa eravamo e di cosa siamo diventati. Sono contento che Paolo abbia scritto questo articolo (io l’ho letto tutto fino in fondo), e che abbia preso coscienza di una cosa di cui io e altri erano già al corrente. Purtroppo … non si salva nessuno nella politica, ogni “Onorevole” segue il suo padrone, c’è chi va in crociera con la camicia nera, e c’è chi va sul Brittannia, come la metti in quel posticino lo abbiamo sempre noi, ed ormai la cosa è diventata intollerante. Non sono un “tenente” e non sono così facile di eleggermi a bloghettaro, sono un utente di CDC, e leggo gli articoli, a volte li commento a volte no, ma con il buon gusto di leggere anche gli altri commenti, e dando una risposta pertinente a chi con garbo anche se cruente, espone il suo pensiero. wlady

alecale
alecale
31 Agosto 2010 , 8:03 8:03

per chi volesse approfondire un po il discorso sull ” ingenieria del consenso”
qui un bel documentario con traduzione anche in italiano: http://www.youtube.com/watch?v=ASSsBA22Gx4

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 8:04 8:04

Ecco la contraddizione: “Oggi per spendere, i 16 dell’euro devono letteralmente andarsi a trovare i denari come deve fare il comune cittadino e lo fanno in due modi: o tassano i cittadini, oppure chiedono finanziamenti ai mercati privati dei capitali che detteranno i tassi d’interesse, e ciò i 16 lo devono fare PRIMA di spendere. A questo punto purtroppo i nostri debiti sono divenuti veramente un problema, perché li dobbiamo ripagare ai privati. E soprattutto non potendo più noi emettere moneta a piacimento con cui tranquillamente onorare quei debiti (si legga il capitolo UN DEBITO CHE E’ UN PROBLEMA, ECCOME), veniamo considerati a rischio di insolvenza dai grandi mercati di capitali, che ci bocciano” ( cito da Barnard ). Quindi si tratta solo di uno sterile gioco di parle: EBBENE: non chiamiamolo “signoraggio”, se vi suona male, ma SISTEMA MONETA-DEBITO contro SISTEMA a SOVRANITA’ MONETARIA … cosa cambia, in sostanza ? Il fatto che il “Debito Pubblico” sia gestito da PRIVATI … oh, bella …! Scoperta l’ acqua calda ? Non è un po’ funanbolico sostenere che “il signoraggio TEORICO non esiste, ma esiste quello PRATICO ???” ( La stessa sentenza emessa da non ricordo quale tribunale …. insussistenza del… Leggi tutto »

edo
edo
31 Agosto 2010 , 8:04 8:04

Quoto in toto.

Cippala
Cippala
31 Agosto 2010 , 8:07 8:07

Ora me lo leggo con molta calma e il giudizio lo darò via email a Paolo Barnard.
Leggo alcuni commenti negativi..che dire? tenevi Marco Travaglio
Si può non condividere il saggio di Barnard, ma teniamoceli stretti i veri dissindenti.

Paolo se leggi, il tuo amico Taxista.

Altrove
Altrove
31 Agosto 2010 , 8:15 8:15

Esorto tutti quanti a non sprecare questa preziosa occasione. Penso di parlare a nome di molti che spesso non commentano affatto. Vorremmo vedere argomentazioni serie, punto per punto, e sentire delle analisi rigorose da parte di chiunque criticherà quanto scritto nel saggio. Io l’ho letto e tengo per il momento per me le mie considerazioni. Questa è un’occasione per tutti (l’ennesima di tante in realtà) per poter crescere in modo cooperativo. Ogni attacco ingiustificato, offensivo, denigratorio, fazioso o fallace rivelerà solo da che parte state davvero: quello dell’idiozia, della stupidità, dell’omologazione e del mediocre. Chiunque si comporterà in questa modo sappia, secondo me, che sta lavorando contro l’umanità, contro tutto quello per cui le persone si sono spinte in questo sito. Questo vale per ogni articolo scritto in realtà. E’ il momento di tirare fuori le palle e smetterla di nascondersi dietro una maschera di convinzioni preconfezionate. Questo è l’ennesimo grido, l’ennesima mano tesa. Al di fuori di ciò esiste solo la nostra totale incapacità di renderci migliori e quindi di migliorare il mondo stesso.
Auguri a tutti quanti…

Altrove
Altrove
31 Agosto 2010 , 8:24 8:24

Considerazione fallace. Qualcuno lo nota? leggi meglio la prossima volta… La differenza nella sostanza è abissale.. grazie comunque del tentativo…

Morire
Morire
31 Agosto 2010 , 8:27 8:27

Con umiltà mi associo.

warewar
warewar
31 Agosto 2010 , 8:31 8:31

Quanto ci costa il signoraggio delle banche centrali?
http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2010/6/11/FINANZA-Quanto-ci-costa-il-signoraggio-delle-banche-centrali-/1/91568/

Tutti i dati che dimostrano l’esistenza del signoraggio
http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2010/7/2/FINANZA-Tutti-i-dati-che-dimostrano-l-esistenza-del-signoraggio/6/96966/

Il signoraggio esiste, ma non è lui il “generatore” di debito pubblico perchè:

Il costo del signoraggio primario è di circa 10mld € annui. (dato dall’ aumento di massa monetaria) e il reddito da signoraggio estorto alla BdI e dato a privati è di circa 2mld € annui.

Per questo il signoraggio non è un problema perchè ci priva “solamente” di 10-15mld € all’anno.

Il vero problema è il sistema MONETA-DEBITO.

warewar
warewar
31 Agosto 2010 , 8:37 8:37

Quanto ci costa il signoraggio delle banche centrali?
http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2010/6/11/FINANZA-Quanto-ci-costa-il-signoraggio-delle-banche-centrali-/1/91568/
Tutti i dati che dimostrano l’esistenza del signoraggio
http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2010/7/2/FINANZA-Tutti-i-dati-che-dimostrano-l-esistenza-del-signoraggio/6/96966/
Il signoraggio esiste, ma non è lui il “generatore” di debito pubblico perchè: Il costo del signoraggio primario è di circa 10mld € annui. (dato dall’ aumento di massa monetaria) e il reddito da signoraggio estorto alla BdI e dato a privati è di circa 2mld € annui.
Per questo il signoraggio non è un problema perchè ci priva “solamente” di 10-15mld € all’anno (una finanziaria).
Il vero problema è il sistema MONETA-DEBITO.

Cippala
Cippala
31 Agosto 2010 , 9:21 9:21

Barnard ha fatto bene nel scrivere di stare a attenti a libertari, i fondamentalisti del mercato che parlano di signoraggio…ma non ha capito la battaglia del signoraggio, e non si può chiedere ad un monetarista per quanto i buona fede di spiegarcelo.
Il signoraggio ripeto è l’analisi filosofica e giuridica della più antica pratica umana,il prestito ad interesse. Il signoraggio vero ,quello di Auriti è un utopia(Auriti parlava di banche centrali solo per far capire il vero valore della moneta che è nella moneta stessa)il suo obiettivo era quello di distruggere l’economia monetarista…e far capire alla gente che il denaro deve essere preteso sotto forma di reddito di cittadinanza e che il vero valore di una società sono le regole non quanti soldi dispone uno stato.
Rispetto Paolo Barnard e capisco che è meglio affrontare la realtà…ovvero uscire da dalla gabbia euro e ristabilire la sovranità monetaria di ogni singolo stato.

Però se Paolo crede nell’economia monetarista crede invevitabilmente in un altra frottola economica..la crescita.

yiliek
yiliek
31 Agosto 2010 , 9:21 9:21

Anche io!!!

boemo66
boemo66
31 Agosto 2010 , 9:32 9:32

Io credo che senza ombra di dubbio TUTTI qua dentro dovrebbero per lo meno ringraziare Paolo Barnard per quello che fa e che soprattutto dice. Al di la che possa piacere o meno, che possa essere in sintonia con filosofie di vita più o meno accettabili, che possa essere simpatico o antipatico, gradevole o “spocchioso”, saccente o equilibrato… qua c’è un dato di fatto. Racconta una amara verità che volenti o nolenti dobbiamo accettare. Mi incuriosiscono quei commenti che dicono sempre che “ha scoperto l’acqua calda”. Bene allora a coloro chiedo: come mai siamo nella merda fino al collo? Se già sapevate “tutto” e non vi siete mai mossi per cambiare le cose, non doveva nemmeno essere un problema questo, o sbaglio? Io mi rifiuto categoricamente solo pensare che sia un “complottista” (come qualcuno lo definisce) o un menagramo! Quando si citano date, fonti, nomi e cognomi, ma sopratutto quando NESSUNO può replicare (se non per “puntualizzare” sempre le solite cazzate, magari non qua, ma in altre istanze) con argomentazioni altrettanto valide, io ritengo questa persona ATTENDIBILE. Camberò idea SOLO quando qualcuno, con altrettanta facilità e semplicità di lettura, smonterà da capo a piedi questo e altri scritti di Paolo.… Leggi tutto »

terzaposizione
terzaposizione
31 Agosto 2010 , 9:34 9:34

Spietamente lucido ed attuale il saggio,senza scomodare il Protocolli di cui sembra un Bigino.
Solo una puntualizzazione : quando per exportare svalutavamo la Liretta,metodo sleale di concorrenza che può dare sollievo solo nel breve periodo, decine di PMI specializzate nel Hi-tech e quindi importatrici essendo tale settore poco sviluppato a livello industriale nel Belpaese, si ritrovarono con una valuta che nel giro di un weekend passava da 12lire x yen a 18lire, con relativi fallimenti,disoccupazione e perdita di quote di mercato nazionale a favore di multinazionali straniere.Se per vendere quei gabinetti a 4ruote della Fiat si è dovuto affossare centinaia di Aziende sane che importavano prodotti tecnologici non prodotti in Italia per motivi strategici ( strategici per USA-Giappone), beh che si fotta la moneta sovrana, mica tutti vivono di pret-a-portèr dozzinale ( 90% dei ns.pseudostilisti), di collant e maglieria da discount, di cessi a 2/4 ruote e prodotti similari,vanto dell’italia manifatturiera.

ilnatta
ilnatta
31 Agosto 2010 , 9:37 9:37

me lo auguro anch’io! avrei qualche domanda da fare ma aspetto che la discussione si allarghi, magari con qualche intervento di Barnard.

costantino
costantino
31 Agosto 2010 , 9:43 9:43

bravo.

w PRB , travaglio vada in Israele dai suoi padroni.

warewar
warewar
31 Agosto 2010 , 9:46 9:46

Karl Marx – Il Capitale – Cap XXIV: Il sistema del credito pubblico, cioè dei debiti dello Stato, le cui origini si possono scoprire fin dal Medioevo a Genova e a Venezia, s’impossessò di tutta l’Europa durante il periodo della manifattura, e il sistema coloniale col suo commercio marittimo e le sue guerre commerciali gli servì da serra. Così prese piede anzitutto in Olanda. Il debito pubblico, ossia l’alienazione dello Stato — dispotico, costituzionale o repubblicano che sia — imprime il suo marchio all’era capitalistica. L’unica parte della cosiddetta ricchezza nazionale che passi effettivamente in possesso collettivo dei popoli moderni è.il loro debito pubblico. Di qui, con piena coerenza, viene la dottrina moderna che un popolo diventa tanto più ricco quanto più a fondo s’indebita. Il credito pubblico diventa il credo del capitale. E col sorgere dell’indebitamento dello Stato, al peccato contro lo spirito santo, che è quello che non trova perdono, subentra il mancar di fede al debito pubblico. Il debito pubblico diventa una delle leve più energiche dell’accumulazione originaria: come con un colpo di bacchetta magica, esso conferisce al denaro, che è improduttivo, la facoltà di procreare, e così lo trasforma in capitale, senza che il denaro abbia… Leggi tutto »

ilnatta
ilnatta
31 Agosto 2010 , 9:47 9:47

ti straquoto brunotto!

ilnatta
ilnatta
31 Agosto 2010 , 9:48 9:48

oh caspita ho letto male pensavo fossi brunotto588! pardon!!

boemo66
boemo66
31 Agosto 2010 , 9:49 9:49

tranquillo, nessun problema anche se non straquoti me 🙂

ilnatta
ilnatta
31 Agosto 2010 , 9:53 9:53

no ma ho solo letto male il tuo nick. è il tuo commento che volevo quotare 🙂

warewar
warewar
31 Agosto 2010 , 9:57 9:57

Karl Marx – Il Capitale – Libro I – Cap XXIV

boemo66
boemo66
31 Agosto 2010 , 9:57 9:57

Ah ok. Infatti nn vedevo ancora in giro commenti di Brunotto. Beh! Grazie dunque 🙂

ilnatta
ilnatta
31 Agosto 2010 , 10:04 10:04

ricordo che girai questo pezzo a quelli di “signoraggio informazione corretta” e lo liquidarono con un “ma non si fa più così da tanto tempo!”
che cazzo di risposta!

Morire
Morire
31 Agosto 2010 , 10:04 10:04

“Mi incuriosiscono quei commenti che dicono sempre che “ha scoperto l’acqua calda”. Bene allora a coloro chiedo: come mai siamo nella merda fino al collo? Se già sapevate “tutto” e non vi siete mai mossi per cambiare le cose, non doveva nemmeno essere un problema questo, o sbaglio?” Perchè siamo anestetizzati mentalmente, vedi articolo di qualche giorno fa sul controllo mentale.

ulrichrudel
ulrichrudel
31 Agosto 2010 , 10:05 10:05

Avendo già letto P.Barnard e conoscendo quello che scrive,lo accetto in toto.Arrivo tardi e mi fido anche senza leggere tutto.Sulla fiducia….

warewar
warewar
31 Agosto 2010 , 10:06 10:06

evidentemente non erano in grado di rispondere 🙂

glollo
glollo
31 Agosto 2010 , 10:08 10:08

Scrivere spudoratamente che: “Le banche commerciali non sono ricche. I “grassi banchieri padroni del mondo” sono oggi fra gli imprenditori più fallimentari del mondo (pagina 25)” significa mentire sapendo perfettamente di mentire. Barnard mescola abilmente concetti molto elevati (il denaro non ha alcun valore), con concetti totalmente falsi (i banchieri sono falliti.. e MOLTISSIMI ALTRI) e questo fa di lui un potente agente al servizio di chi vuole continuare a mantenere lo status quo, facendo una confusione enorme su temi ampiamente assodati. Il segnale che siano arrivati ad impiegare “infiltrati” come Barnard, è molto confortante, perchè significa che ci controlla (quelli che Barnard definisce come “imprenditori fallimentari”) è veramente alle corde e non sa più che pesci pigliare, per contenere l’enorme ondata di presa di coscienza collettiva che si sta verificando in tutto il mondo. Il pessimismo di Barnard e la sua visione cupa e devastante della realtà non fanno parte di questa comprensione, evidentemente perchè lui ha scelto una bandiera diversa… Loro (gli “imprenditori fallimentari”) dopo aver inventato Internet, pensando che fosse un sistema in più di controllo in più (assieme alla religione, la moneta, la democrazia, i mass media, etc, etc) si stanno lambiccando il cervello su come… Leggi tutto »

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 10:22 10:22

OH, MENO MALE uno che capisce e non si fa instupidire dai SOFISMI e DAL NOME di BARNARD !!!! Barnard si è rivelato per quello che è un RAFFINATISSIMO disinformatore !!! …. Infatti DICE E NON DICE, un gran giro di parle … alla cui fine NON C’E’ NIENTE …. ed invoca una ribellione ( ma ancora non si sa contro chi ) invece della PIU’ PRATICA E FATTIBILE CORSA AGLI SPORTELLI ! …. Chi è, alla fine, il Vero Potere di cui tanto parla ? Chi si arricchisce “aapropriandosi” del Debito Pubblico ?? …. Che delusione …. Un colpo al cerchio, uno alla botte …. Ciao Barnard, Ciao CDC !!!

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 10:23 10:23

OH, MENO MALE che qualcuno ha capito e non si fa instupidire dai SOFISMI e DAL NOME di BARNARD !!!! Barnard si è rivelato per quello che è: un RAFFINATISSIMO disinformatore !!! ….

Infatti DICE E NON DICE, un gran giro di parle … alla cui fine NON C’E’ NIENTE …. ed invoca una ribellione ( ma ancora non si sa contro chi ) invece della PIU’ PRATICA E FATTIBILE CORSA AGLI SPORTELLI ! …. Chi è, alla fine, il Vero Potere di cui tanto parla ? Chi si arricchisce “appropriandosi” del Debito Pubblico ?? …. Che delusione …. Un colpo al cerchio, uno alla botte …. Ciao Barnard, Ciao CDC !!!

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 11:02 11:02

Qui il mio amico Brunotto ( che mi ha detto essere stato bannato da questo sito ) secondo me era stato molto più chiaro e semplice:

https://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7381&mode=thread&order=0&thold=0

borderline
borderline
31 Agosto 2010 , 11:04 11:04

Quindi dovremmo ribellarci per riappropriarci della nostra sovranità monetaria?
In USA si stà meglio?
Mi sfugge qualcosa…

yiliek
yiliek
31 Agosto 2010 , 11:05 11:05

Non ho ancora letto tutto il post cmq posso dire di non essermi ancora fatto un idea precisa di barnard lo sto tenendo sotto stretta osservazione da tempo!

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 11:23 11:23

Ecco, vedi che casini si mette in testa la gente … LA FED e’ PRI-VA-TA ( ossia è una SPA, esattamente come TUTTE le banche centrali occidentali …. CHI GESTISCE il Debito Pubblico ??? Chi è quel “Vero Potere” che Barnard ben si guarda dal nominare ( fa solo nomi di utori, ma non dei mandanti … ) … gli stessi: ossia GLI AZIONISTI DELLE BANCHE CENTRALI, i collegati in vario modo ( speculazione, Borsa , Assicurazione e riassicurazione ) al loro giro e creazione di ulteriore finanza speculativa !!! Sveglia !!!

Altrove
Altrove
31 Agosto 2010 , 11:25 11:25

Come volevasi dimostrare, fino ad ora, in questo sito l’unica cosa che si fa adesso (perdonate un pò di nostalgia) con i nostri commenti è lottare contro l’umanità. I miei complimenti. Non una sola argomentazione, non un solo fatto, non una sola fonte. Anche oggi vince la stupidità e perde la speranza.
Ognuno si è rivelato per quello che è mentre i lettori sporadici si mettono le mani nei capelli dalla disperazione. Che vergogna. Ma dove vogliamo andare!?!?! Ringrazio di cuore tutti quelli che ci hanno provato o ci proveranno, forse a loro interessa davvero cambiare qualcosa… A tutti gli altri, buona masturbazione…

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 11:28 11:28

Ma leggi meglio tu !!! Moneta Privata = Moneta Debito: e finiamola lì, per favore !!!!

warewar
warewar
31 Agosto 2010 , 11:32 11:32

le argomentazione sul signoraggio primario che ci costa circa 10-15 miliardi annui sono esposte in un commento sopra.

In questo caso è Barnard che liquida la parte sul signoraggio con pochi dati.

La seconda parte dove espone “il piu’ grande crimine” è condivisibile e accurata.

Marduk1970
Marduk1970
31 Agosto 2010 , 11:36 11:36

Si, e teniamoi presente che noi in quanto italiani abbiamo anche superato la fantapolitica. Se la nostra borsa cosí come é impostata andasse a quotarsi in America, chiuderebbe subito e tutti i CDA andrebbero subito diritti in galera. Hanno i piedi e le la mani in tre o quattro societá con conflitti di interessi da fantascienza, non si puó andare avanti cosí, dobbiamo smetterla, sono loro che ci stanno rovinando, e continueranno a farlo. La legge ormai non fa paura piú a nessuno e la Consob dovrebbe chiudere subito, che si vergognino tutti, dal primo all’ultimo. I pöiccoli azionisti sono sempre quelli che vengono mandati al parco buoi, la merda rimane merda, e non c’é giustizia che tenga, devi essere multimilionario e permetterti avvocati con i coglioni quadrati se vuoi farla franca con questi personaggi, banditi. Le banche non sono piú banche ma bande armate. Lo stato é la mafia come nel terzo episodio di guerre stellari, l’impero diventa la repubblica e la repubblica é diventata l’impero. SVEGLIATEVI!!!!

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 11:36 11:36

Beh, comincia tu per primo …. andandoti a leggere l’ Art.3 dello Statuto di Bankitalia, “ritoccato” da quel Prodi così pronto a svendere e privatizzare ….. e non stiamo a “filosofare” sui temini “popolari o tecnici”: la cessione della sovranità monetaria, ecco il crimine …. ed un debito pubblico gestito da privati, gli AZIONISTI delle banche ….. Barnard dice e non dice, quindi crea confusione, Mooolto più dei “signoraggisti”, che magari non sono precisissimi sui termini, ma hanno ben chiari i concetti alla base del problema monetario !

anonimomatremendo
anonimomatremendo
31 Agosto 2010 , 11:43 11:43

Per quale motivo L’hanno bannato!

anonimomatremendo
anonimomatremendo
31 Agosto 2010 , 11:46 11:46

Per quale motivo l’hanno bannato?

warewar
warewar
31 Agosto 2010 , 11:49 11:49

E per fortuna che il debito pubblico è/è stato innocuo.

Solo nel 2009 abbiamo pagato 77.6 mld € di interessi 😀
Fonte:
pag. 171
http://www.senato.it/documenti/repository/dossier/bilancio/Elementi_di_documentazione/ED%2026.pdf

Marduk1970
Marduk1970
31 Agosto 2010 , 11:51 11:51

Mi era successo anche a me tempo fa, quando avevo postato un po di piú del normale, si vede che ad ognuno viene aggiudicato un tot di spazio per i commenti e post nel forum, quando si consuma il tuo spazio hai un po di tempo in cui non puoi piú scrivere. Penso e voglio credere che sia questo il motivo. Aufwiedersehen.

Zret
Zret
31 Agosto 2010 , 11:52 11:52

Anch’io.

Altrove
Altrove
31 Agosto 2010 , 11:53 11:53

La cloaca del luogo comune. Ciò che scrivi è disarmante e contraddittorio. Come minimo 200.000 anni di evoluzione e tu te ne esci così… Ecco l’indovinello rivolto a tutti gli utenti di CDC: Quale allevatore di mucche fornisce al suo bestiame i mezzi per ribellarsi? aspetto risposte… Da una propaganda all’altra proprio… E’ vero c’è una grande presa di coscienza in tutto il mondo, tranne che qui…
Il motivo? secondo indovinello… Chi sono Loro? Non mi frega niente di difendere Barnard, ma hai mai letto qualcosa di suo? No, perchè sembra proprio di no. Forse sarò all’antica ma informarsi non vuol dire aver visto qualche video. Viaggia, studia, esci di casa, parla con la gente, vai a parlare con i “Loro”. Tutto il resto, come disse qualcuno che questo sito dovrebbe stimare, è propaganda… Scusate, oggi sono incazzato come una iena…

Marduk1970
Marduk1970
31 Agosto 2010 , 11:54 11:54

Bhé, non mi rimane altro da fare che accodarmi. ;D

Morire
Morire
31 Agosto 2010 , 11:57 11:57

Allora, aggiornamento: appena lette le prime 16 pagine e, per ora, mi è chiaro e condivido circa il 90% dello scritto. Concetti che già da un pò mi balenavano tra i pochi neuroni sani rimasti e che B. ha materializzato in maniera un pò più chiara. Ora, il dubbio che però mi assale è questo: devo cominciare a preoccuparmi? E’ il caso di interrompere la lettura? Vabbè che tanto…peggio di così…io, ormai, mi nutro di aria fritta: all’ora di cena accendo persino l’aspiratore della cappa per fare meno puzza!!!

Zret
Zret
31 Agosto 2010 , 11:59 11:59

Barnard, il g.

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 12:02 12:02

E il meccanismo “dopato” della Riserva Frazionaria, dove lo lasciamo ??? Giustamente Barnard fa l’ esempio della macchina dicendo: “Se la Banca mi accende un mutuo di 10.000 Euro, e io ci compro una macchina, è soltanto un “giro virtuale” …. MA PERCHE’ tace del fatto che la “riserva frazionaria obbligatoria” sia stata CRIMINALMENTE messa al solo 2%, invece che, poniamo, al 50% ????? Per “dopare” il mercato, per dare la possibilità quasi infinita di credito …. che, essendo gestito da mani PRIVATE, si trasforma in debito …. un debito VOLUTAMENTE POMPATO e fatto crescere, proprio per mettere gli stati nell’ impossibilità di “restituirlo” ( crimine fondamentale + aggravanti ) …. MA CHI CI GUADAGNA ???? CHI E’ IL VERO POTERE ???

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 12:04 12:04

No, così non vale …. leggi e fatti una tua opinione, poi ci riconfrontiamo !

ilnatta
ilnatta
31 Agosto 2010 , 12:06 12:06

ma se ho detto che mi riservo di commentare quando l’ho letto tutto e solamente che mi fido abbastanza del suo lavoro?
fai meno lo spiritoso valà

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 12:10 12:10

Anche perchè non dice cose di per sè SBAGLIATE, ma aggiunge solo CONFUSIONE a quanto si sa già, cavillando sui termini, ma tacendo su chi sia il “Vero Potere” che tanto tira in ballo e confondendo le idee sul GIOCHETTO SEMPLICE SEMPLICE DEL DEBITO-PUBBLICO-PRIVATO …. Alla fine sembra che nessuno ci guadagni …. meglio i “signoraggisti”, anche se usano termini un po’ più popolari e forse non tecnicamente perfetti, ma hanno ben capito l’ inganno alla base del controllo monetario !

Morire
Morire
31 Agosto 2010 , 12:11 12:11

E c’hai ragione!, ma mi stavo preoccupando sul serio e mi son dovuto fermare per forza di cose a riflettere 🙂

Altrove
Altrove
31 Agosto 2010 , 12:12 12:12

E’ totalmente differente. Te ne rendi conto? Cambia il soggetto, l’oggetto e la tempistica. Ma dato che me lo chiedi per favore la finisco qui. Proprio come ogni ragionamento superficiale non ti chiede mai di andare a fondo. Moneta privata = moneta debito, dove sta scritto? cosa vuol dire? e se fosse pubblica cosa cambia? Io penso che tu non abbia letto il saggio attentamente dato che si parla di moneta sovrana e non privata. Si parla anche di moneta che non appartiene a nessuno. Dunque il fatto stesso che tu usi la parola “privata” dimostra che stai parlando di altro non inerente al saggio. Inoltre ogni equazione è sempre bidirezionale ovvero nel caso specifico Moneta debito = Moneta privata, lo capisci? Gradirei delucidazioni su questi punti. Vedi così non si va da nessuna parte. Argomentazioni zero. Facci un favore, ci spiegheresti in modo esauriente il saggio scritto da Barnard? Così tagliamo la testa al toro e vediamo chi è il cazzaro…

Altrove
Altrove
31 Agosto 2010 , 12:13 12:13

infatti ho ringraziato…

ilnatta
ilnatta
31 Agosto 2010 , 12:22 12:22

hai ragione. sono stato un pò sgarbato con i due lettori sopra, ma suvvia, non vorrai dirmi che questo atteggiamento non è irritante? abbiamo un giornalista che gratuitamente si spende per spiegare le cose in maniera documentata, e si finisce sempre (anzi in questo caso si comincia) con commenti polemici senza portare un minimo di motivazioni, solo perchè non si condivide tutto il pensiero. cmq adesso finisco di leggerlo e poi ne riparliamo

Altrove
Altrove
31 Agosto 2010 , 12:32 12:32

Tesoro mio, conosco benissimo tutto ciò. Ho già espresso in altri articoli, nel passato il mio pensiero. Ho studiato queste cose per anni, ho interrogato giuristi ed economisti, mandato mail di chiarimenti, bazzicato ogni tipo di forum e conferenze. Qui nessuno filosofeggia. Io ho chiesto un confronto fra chi come te ne è convinto e il saggio di Barnard. Ma non lo capite?!?! Che i signoraggisti abbiano chiaro i concetti di base è una grande menzogna e chi è uscito fuori da internet lo sa, quindi poche seghe si dice a casa mia. Sul dire e non dire, non farmi dire niente (scusa il gioco di parole) che è l’essenza di questo argomento. Avete una cazzo di occasione per sputtanarlo e non lo fate. Zero. Questo è un problema da anni. Ogni volta tutti si tirano indietro, ma in prima fila a denigrare. Questo mi disgusta… Se avessi trovato roba veramente seria non sarei qui a rompere il cazzo a te, ti pare?

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 12:47 12:47

ASCOLTA ( Ma ascolta davvero ! ) ….

Al terzo commento ho scritto: “Preso lezioni da Lino Rossi” ??? Nel senso che Lino Rossi NON DICE COSE SBAGLIATE, ma spiega in modo incomprensibile, di fatto DISINFORMANDO !!! ( Perchè essere incomprensibile quando posso spiegare le cose in modo semplice e popolare, vedi Brunotto al post https://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7381&mode=thread&order=0&thold=0 ) … ???? …

Qui sembra che NON CI SIA DIFFERENZA tra sovranità monetaria ( moneta dello Stato, cioè nostra ) e moneta privatizzata, e che nessuno ci guadagni … ma non è così …. il “debito” infatti VIENE INCASSATO E RECLAMATO dagli AZIONISTI delle banche trasformate in SPA, già da molto prima ( almeno dai primi anni 70 in Italia, quando scomparvero le BANCONOTE DI STATO !!! ) di quanto detto da B.

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 13:04 13:04

RISPOSTA: Gli AZIONISTI delle banche centrali SPA, ed ogni soggetto speculativo ( Borse, assicurazioni, riassicurazioni, prodotti finanziari ) ad essi direttamente o indirettamente collegato. No, non sono “3 grandi vecchi” che tengono in pugno il mondo, ma una FITTA RAGNATELA, al cui centro … andatevi a consultare gli azionisti di Fed, Bce, ecc, ecc, ecc ….

Earth
Earth
31 Agosto 2010 , 13:15 13:15

Concordo

Earth
Earth
31 Agosto 2010 , 13:21 13:21

Mi dispiace che sia stato bannato, comunque scriveva 200 messaggi di 20 parole, creava confusione, se e’ questo il motivo, qualche giorno e potra’ ritornare. Deve imparare come facciamo tutti noi scemi, scrivere messaggi chilometrici rischiando pure di cancellarlo per sbaglio.

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 13:25 13:25

E poi, ha spiegato perfettamente warewar …. facendo anche la distinzione tecnica tra “signoraggio” e “sistema debito” …. ecco, la colpa del linguaggio popolare è che indica come “signoraggio” l’ insieme delle due cose, ma è un peccato veniale, al confronto della verità che sottintende …. E poi insomma, il signoraggio “tecnico” si porta via una finanziaria, e non è poco …. lascio a te immaginarti la vera portata di quanto si porta via la truffa del debito. Convinto ???

Earth
Earth
31 Agosto 2010 , 13:26 13:26

” “signoraggisti”, che magari non sono precisissimi sui termini, ma hanno ben chiari i concetti alla base del problema monetario !”

Se non sono precisi con i termini (dunque non sanno cosa significano esattamente) mi domando come facciano ad aver capito i concetti alla base del sistema monetario. Un po’ contraddittorio, non credi?

wiki
wiki
31 Agosto 2010 , 13:35 13:35

CHE IL SIGNORAGGIO SIA UNA BAGGIANATA..O QUASI PER DISTRARRE I CITTADINI DAI PROBLEMI DELLECONOMIA REALE TIPO INFALZIONE REALE E DISOCCUPAZIONE OLTRE CHE PRECARIETÀ DEL LAVORO REALE DERIVATA DALLA DISTUZIONE DEI PIÙ ELEMENTARI DIRITTI DEL LAVORO…BEH QUESTO LO PENSO ANCH’ IO…

wiki
wiki
31 Agosto 2010 , 13:40 13:40

MOLTO PRECISO IL TUO COMMENTO…

Tetris1917
Tetris1917
31 Agosto 2010 , 13:41 13:41

ho letto quasi tutto. Penso che sia un buco nell’acqua questo lavoro. Senza nulla togliere alle critiche sul signoraggio; e’ il meccanismo che descrive lo scenario economico, dove si sviluppa l’importanza della BC, rispetto al vecchio concetto di stato sovrano che mi convince poco. Nessun riferimento al ciclo di accumulazione storico, nessun riferimento concreto al processo di predominio DD’, rispetto al D-M-D’. Sono convinto che Barnard dovrebbe rivedere qualche concetto, dato troppo frettolosamente obsoleto, della sempre verde impostazione classica economica a partire (e pure arrivare) da K Marx. Soprattutto sui primi capitoli del Capitale, nel primo libro, dove si parla della forma di scambio e concetto di valore. Infine, sembra che le banche centrali siano diventate dei prestasoldi senza senso, invece e’ proprio l’esplosione delle forme economiche parassitare, ad averne decretato lo sviluppo attuale. Proprio per lo stesso concetto che la Cina e l’India siano diventate le produttrici dei beni di consumo mondiale, e l’occidendente consumatore primario con economie parassitarie e virtuli.

wiki
wiki
31 Agosto 2010 , 13:45 13:45

TEMPO FA CHIESI IN UN COMMETO AD UN POST DI BARNARD SULLE SUE SOLITE TEORIE SUL SIGNORAGGIO SOVRANITÀ MONETARIA O SIMILI…DI PARLARE DELLA INFLAZIONE ( DA CUI L’EURO CI PROTEGGE…) , DEI DANNI CHE PROVOCA ALLA GENTE COMUNE E DELLE SUE DINAMICHE…PIÙ RICEVUTO RISPOSTA…MENCHE MENO HO LETTO UN POST A TALE PROPOSITO…
A QUESTO PUNTO GLI CHIEDO DI PARLARE, UN PO MENO ASTRATTAMENTE DEI DANNI PROVOCATI DALLA GRANDE EVASIONE FISCALE…AMMESSO CHE NE ABBIA LE CAPACITÀ E LA COMPETENZA…VISTO CHE IL TEMPO PER PARLARE DI TEMI “PSEUDO ECONOMICI” SEMBRA AVERLO…

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 13:47 13:47

Mica vero, io lo conosco bene, casomai argomentava fin troppo. Vive la fesse

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 13:54 13:54

La “colpa” dei signoraggisti, se così si può chiamare, è di riunire in un solo termine entrato nell’ uso popolare la pratica di più tecniche ( signoraggio primario, riserva frazionaria, interesse composito, moneta-debito ). E’ il cavallo di battaglia dei cavilli di Lino Rossi. Alla base ci sta la fregatura denunciata, magari non con formale eleganza, ormai da anni …. No, ci voleva Barnard …. e almeno avesse portato una definitiva chiarezza !!! …. Macchè.

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 13:57 13:57

La “colpa” dei signoraggisti, se così si può chiamare, è di riunire in un solo termine entrato nell’ uso popolare la pratica di più tecniche ( signoraggio primario, riserva frazionaria, interesse composito, moneta-debito ). E’ il cavallo di battaglia dei cavilli di Lino Rossi. Alla base ci sta la fregatura denunciata, magari non con formale eleganza, ormai da anni …. No, ci voleva Barnard …. e almeno avesse portato una definitiva chiarezza !!! …. Macchè.

anonimomatremendo
anonimomatremendo
31 Agosto 2010 , 13:58 13:58
HanekCaos
HanekCaos
31 Agosto 2010 , 14:02 14:02

ottimo saggio da abbinare a questo è Capire il Potere di Noam Chomsky, per capire proprio tutto tutto. finalmente qualcuno che da dignita all’informazione, dopo i vari articoli dal retrogusto scifi che ogni tanto appaiono su questo sito, inspiegabilmente….

Earth
Earth
31 Agosto 2010 , 14:05 14:05

ti ringrazio 🙂

Earth
Earth
31 Agosto 2010 , 14:18 14:18

Ho scritto che i suoi messaggi erano corti e questo link lo dimostra, difatti sono tutti pensieri alla brainstorming e creano secondo me confusione, potrebbe spendere piu’ tempo a scrivere dei messaggi completi. Se tutti facessero come lui in ogni articolo ci sarebbero messaggi uno sopra l’altro e per capire una discussione ci andrebbero le ore, raramente ho visto dei suoi messaggi lunghi.

https://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7381&mode=thread&order=0&thold=0

alvit
alvit
31 Agosto 2010 , 14:26 14:26

Magari! Ma non so se ce lo vogliono 🙂

alvit
alvit
31 Agosto 2010 , 14:31 14:31

Ancora con sto SONO FALSI SONO VERI?

Ma che vuol dire?
Quello che c’e’ scritto e’, come disse Henry Ford a suo tempo, un “blue print” di una situazione che esiste e che evolvera’, ora basta guardare fuori, abbuamo un disegno di un palazzo, che si dice falso, ma fuori il palazzo c’e’ 🙂
Piu’ di cosi’ cosa si vuole?

sheridan
sheridan
31 Agosto 2010 , 14:51 14:51

Ottima la prima parte che smonta pezzo per pezzo tutte le fregnacce sul signoraggio (spero che serva affinche’ anche i piu’ irriducibili fregnacciari signoraggisti si convincano). Meno ottima la parte centrale dove esagera sui danni fatti dall’euro. Ricordo che il trattato di Maastricht consente a ciascun paese membro di uscire dall’euro quando vuole ed e’ quello che presto faranno Germania e Olanda. Pessima invece la parte finale dove, in estrema sintesi, suggerisce di disinteressarsi dei nostri governanti (tanto non contano un c…. secondo lui), ma di far la lotta ai mulini a vento o a dei fantasmi non ben localizzati e tantomeno identificati. Io resto sempre della mia idea, se anziche’ occuparti della BCE (e dei fantasmi) ti occupu del sindaco del tuo comune fai certamente qualcosa di piu’ concreto ed effiacace.

vic
vic
31 Agosto 2010 , 14:57 14:57

Sono ad 1/3 del “Saggio sulla moneta per noialtri” di Barnard. Credo che gli vada riconosciuta una grande tenacia da maratoneta. Ed anche un grande sforzo di esprimersi in termini meno astrusi di quelli degli addetti ai lavori. Come non addetto, cioe’, non avendo mai visto come funziona dall’interno una Banca Nazionale e’ assai difficile capire bene la questione. Barnard porta degli esempi didattici, probabilmente dopo un lungo scambio di email con gli esperti da lui citati. Sorprende pero’ che negli esempi, forse per sforzo di semplificazione, non venga considerato l’interesse (sono arrivato a pag. 20, rimangio tutto se in seguito ne parla). Inventarsi danaro dal nulla e su questo far pagare degli interessi non mi sembra proprio il massimo dell’onesta’. Il principio della riserva frazionaria, cosi’ mi pareva, metteva un tetto alla quantita’ di moneta che una banca poteva dare in prestito, sotto forma di multiplo (tipicamente x50) delle riserve proprie. Ora Barnard afferma che questo principio e’ praticamente desueto. Significa che una banca puo’ prestare soldi senza limiti, riscuotendone gli interessi? La cosa mi interessa, se e’ cosi’ domani apro una banchetta tutta mia e faccio lo stesso. La chiamero’ “la banca a lume di candela”. Prego pf.… Leggi tutto »

TizianoS
TizianoS
31 Agosto 2010 , 15:00 15:00

E’ proprio questo anche il mio pensiero.

warewar
warewar
31 Agosto 2010 , 15:05 15:05

Negli ultimi 2 mesi solamente questo articolo di Barnard sul signoraggio e quello della Forcheri, sempre sul signoraggio, sono riusciti a creare tutti questi commenti (IL SIGNORAGGIO COLPISCE ANCORA ? COSENTINO SI DIMETTE – https://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7259)
Ed è sempre stato cosi’.
Chiedo umilmente alla redazione di CDC di trovare finalmente qualche persona/giornalista/professore PERTINENTE sul tema del signoraggio primario, secondario, terziario e sulla politica monetaria (sistema moneta-debito) per spiegarlo CHIARAMENTE in un articolo.
Sperando che si possa convergere verso una unica verità , evitando sproloqui e mezze falsità !!

wiki
wiki
31 Agosto 2010 , 15:22 15:22

IO LO TROVO UN PO’ CONFUSIONARIO E ASTRATTAMENTE RIPETITIVO…

sheridan
sheridan
31 Agosto 2010 , 15:24 15:24

E’ vero che le banche prestano un multiplo dei mezzi propri+i depositi di terzi. Pero’ sostenere che che banche non dovrebbero applicare interessi in quanto prestano sondi “inventati” e’ sbagliato. Sui soldi “fasulli” prestati le banche hanno lo stesso rischio che hanno su quelli veri. Se la banca ti presta 10.000 euro “inventati” e tu non glieli restituisci la banca ha perso 10.000 euro VERI. Quello che nessuno dice e’ che le banche sono aziende ad altissimo rischio tanto e’ vero che 2 anni fa le non le salvavano saltavano tutte per aria! Propio perche’ operano A LEVA basta che il loro portafoglio titoli (in genere titoli di stato) perde il 5% del valore e son bel che FALLITE!

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 15:30 15:30

Giudizi “personali” difficilmente oggettivabili ( che è lo brainstorming ??? ) e dunque assolutamente arbitrari … e che andrebbero comunque chiaramente esplicitati, o comunque comunicati prima di essere messi in pratica … che penseresti se lo facessero con te, così di punto in bianco ? E poi in base a cosa dici che un messaggio “lungo” sia più leggibile ???? In genere è vero proprio il contrario … Comunque sia, non voglio far polemiche: il mio amico ha anche altro da fare, e questo fatto forse lo spingerà a dimagrire un po’ …. Come si dice: non tutto il male vien per nuocere, parbleu !

operaiomantici
operaiomantici
31 Agosto 2010 , 15:32 15:32

Devo ancora finire la lettura, ma sulla prima parte riguardante il signoraggio almeno qualche commento bisogna farlo: secondo Barnard il denaro che emette una banca quando chiediamo un prestito non è “vero” denaro perché c’è anche un debito come contropartita che lo bilancia, e dice che “Quasi tutto il denaro che normalmente movimentiamo non è altro che denaro già esistente all’interno del sistema bancario e che gira in tondo” Si va bene, ma come fa a essere “già esistente”? Chi lo ha creato? Sempre una banca, in una fase recedente, e sempre in cambio di un debito! Quindi ripercorrendo il ragionamento si dovrebbe concludere che anche quel denaro non esiste, ovvero che il denaro non esiste proprio. Il punto sta qui, che il denaro è un debito! (Non vuol dire necessariamente del portatore). O se preferiamo il debito è diventato il denaro “moderno”! Se chiedo 1000 euro in prestito in banca e divento debitore di 1000 euro, non vuol dire che c’è un pareggio, perché intanto non è detto che li restituisca (e quindi non si annulla più), e poi mentre restituisco ne viene creato contemporaneamente dell’altro, così la situazione è tale per cui ho una presenza “cronica” di denaro… Leggi tutto »

wiki
wiki
31 Agosto 2010 , 15:47 15:47

PER I FANATICI SOSTENITORI DELLA MONETA SOVRANA…SUGGERRIREI DI ANDARSI A VEDERE QUALI MAGNIFICI EFFETTI PROCURÒ LA MONETA SOVRANA DELLA REPUBBLICA TEDESCA DI WEIMAR ALLA FINE DELLA 1a GUERRA MONDIALE…QUESTI MAGNIFICI EFFETTI SONO DOVUTI PER LO PIÙ A PESO ALTAMENTE PREPONDERANTE CHE I FONDAMENTALI DELL’ECONOMIA REALE HANNO RISPETTO AL CONTRIBUTO DELLA POLITCA MONETARIA ( CHE ATTUALMENTE LA BCE A MIO AVVISO STA ATTUANDO DEL TUTTO CORRETTAMENTE PUR NELLA DISASTROSA SITUAZIONE DELL’ECONOMIA REALE…) AL BENESSERE REALE DELLE PERSONE….

operaiomantici
operaiomantici
31 Agosto 2010 , 15:48 15:48

Dimenticavo un’altra frase interessante:

“Questo è accaduto negli USA con la storia dei mutui sub-prime, ma in quel caso il piano delle banche non era di ingozzarsi di case, ma di speculare sulla bolla immobiliare e sul re-impacchettamento di quei mutui da vendere come prodotti finanziari a milioni di gonzi in tutto il mondo.”

Di conseguenza impedendo alle banche private di creare denaro dal nulla e prestarlo (mutui) si impediscono automaticamente le ulteriori speculazioni.

anonimomatremendo
anonimomatremendo
31 Agosto 2010 , 15:49 15:49

Un’analisi del valore?Te pretendi troppo.;)

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 15:51 15:51

Marco Saba, Pierluigi Paoletti …. tra gli economisti professionisti che non hanno mai rigirato la frittata …..

Marco della Luna, Eugenio Benettazzo, Carlo Bertani, Beppe Grillo tra i denunciatari che ne parlavano moltissimo e adesso un po’ ( tanto ) meno …. saggezza senile, o nuovo dictat editoriale ? Si potrebbe organizzare un bel confronto tra questi e lo stesso Barnard … ( Moderatore: Lino Rossi ??? Sarebbe la volta buona per capire anche lui, parbleu ! ).

Per quanto riguarda i siti specifici c’è in generale troppa “caciara”, che li fa perdere di credibilità ….. Giovanni Sandi, Paolo Bonacchi, Stampa Libera tra chi se ne occupa senza esasperazione di toni. Inoltre ne ha trattato spesso anche Antonella Randazzo …. insomma, chi non ne ha ancora un’ opinione precisa è perchè non ha voluto farsela …. !!!

wiki
wiki
31 Agosto 2010 , 15:52 15:52

A PROPOSITO DI INFLAZIONE, SOVRANITÀ MONETARIA E FONDAAMENTALI DELL’ECONOMIA REALE DISASTROSI NELLA REPUBBLICA TEDESCA DI WEIMAR SI VEDA : http://www.viaggio-in-germania.de/hitler.html

warewar
warewar
31 Agosto 2010 , 15:57 15:57

chi non ha un’opinione ancora precisa è perchè ognuno dice la sua con le sue fonti e non è preciso nell’esposizione del problema.
Leggo sempre benetazzo, della luna, saba e paoeletti, ma al massimo mi sono fatto la mia idea, perchè nessuno di quelli sopra ti dira’ mai con preciso quanto sia il signoraggio primario, la rendita da signoraggio ecc e i danni oggettivi che noi cittadini dobbiamo sobbarcarci.

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 16:00 16:00

Marco Saba, Pierluigi Paoletti …. tra gli economisti professionisti nostrani che non hanno mai rigirato la frittata ….. in Internet c’è abbondanza di loro video-conferenze, scritti, prove al limone. Marco della Luna, Eugenio Benettazzo, Carlo Bertani, Beppe Grillo tra i denunciatari che ne parlavano moltissimo e adesso un po’ ( tanto ) meno …. saggezza senile, o nuovo dictat editoriale ? Restano comunque gli scritti pubblicati ( scripta manent, per fortuna ! ) …. Si potrebbe organizzare un bel confronto tra questi e lo stesso Barnard … ( Moderatore: Lino Rossi ??? Sarebbe la volta buona per capire finalmente anche lui, parbleu ! ). Per quanto riguarda i siti specifici c’è in generale troppa “caciara”, che li fa perdere di credibilità ….. Giovanni Sandi, Paolo Bonacchi, Stampa Libera tra chi se ne occupa senza esasperazione di toni. Inoltre ne ha trattato spesso anche Antonella Randazzo, con la precisione e puntualità di riferimenti che le sono tipici …. insomma, chi non ne ha ancora un’ opinione precisa ( in un senso o nell’ altro ) è perchè semplicemente non ha voluto farsela …. !!! Del resto, è comunque un argomentino con “la scossa”, perchè su questo si basa tutto il sistema… Leggi tutto »

wiki
wiki
31 Agosto 2010 , 16:03 16:03

IO DIREI INVECE CHE È ABBASTANZA CONSOLATORIO PERDERSI IN PROLISSE DISCUSSIONI SUL SIGNORAGGIO, LA MIRACOLOSA SOVRANITÀ MONETARIA ED ALTRE ” AMENITÀ”…

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 16:10 16:10

E beh, ma dal quel problema lì se ne esce solo mettendo a confronto e traendo la propria idea, come del resto mi sembra tu abbia saputo fare benissimo ….. da lì si delinea un “comune denominatore” …. o ti fideresti di quello che arriva e ti dice: “fermi tutti, io sono il Verbo” ??? … E quandomai, se i cosiddetti “bilanci ufficiali” sono la prima cosa ad essere stravolta ad hoc ??? ( Comunque non era rivolta a te l’ osservazione, ma a chi parla senza essersene fatto la benchè minima idea ).

vic
vic
31 Agosto 2010 , 16:18 16:18

Come l’avevo capita io la riserva frazionaria metteva un tetto al rischio. Ma Barnard dice che in realta’ non esiste nemmeno questa esigua limitazione.

L’esempio dell’auto sarebbe equo se la banca mi prestasse denaro che si svaluta alla stessa velocita’ dell’auto. Altrimenti non faccio che perderci. Ok, il pollo sono io.

Saro’ ingenuo, ma vedo l’interesse come fonte di lucro non come copertura del rischio. Oppure come “costo del servizio di prestito”, diciamo cosi’. Per coprire il rischio esistono una quantita’ di invenzioni finanziarie. S’e’ visto come funzionano bene infatti! Mi pare chiaro che le banche non abbiano saputo calcolare il rischio, probabilmente perche’ non c’hanno capito un bel niente, come afferma un insider documentato quale Nassin Taleb.

Rimango alla finestra sperando un giorno di capirci qualcosa fra tutte queste campane.

vic
vic
31 Agosto 2010 , 16:36 16:36

Ci metterei anche un bravo fumettista, che renda le idee in modo grafico o magari animato!

Mi convinco sempre piu’ che la spiegazione di questo tema controversissimo richiede l’uso multimediale. Le parole sono troppo complicate, da sole.
L’ideale sarebbe un modello computerizzato che mostra graficamente il funzionamento del sistema. I commenti del programma servirebbero a capire i dettagli piu’ minuti.

Zeitgesit conteneva qualcosa del genere. Pero’ Barnard afferma che non fosse una spiegazione affidabile. Avanti con un’animazione piu’ veritiera allora. Applichiamo il principio dell’open source anche a questa tematica, perbacco. Chi capisce qualcosa scriva il programma, chi e’ bravo in grafica faccia i disegni. Tira e molla ci sara’ bene un accordo sul meccanismo, perche’ il meccanismo esiste, e chi lo conosce pure.

Forza, ordunque!

Mondart
Mondart
31 Agosto 2010 , 16:46 16:46

Ecco, per confronto, un recentissimo articolo proprio di Marco Saba:

http://leconomistamascherato.blogspot.com/2010/08/crisi-economica-scartato-il-resto.html