Home / ComeDonChisciotte / IL MANIFESTO, UN QUOTIDIANO DEPISTANTE ?

IL MANIFESTO, UN QUOTIDIANO DEPISTANTE ?

DI LUCA PARENTI

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Salve,

sono un frequentatore del vostro sito. Vi trovo spesso articoli molto interessanti, sicuramente più istruttivi di quelli che circolano su stampa e tv nostrane. A volte no, ma non chiedo la perfezione, cerco di fidarmi delle mie capacità di analisi per esprimere un giudizio.

Stamani ho comprato “Il Manifesto” dove a pagina 7 in una scheda titolata “Miti e ideologia nazi del letterato in armi” firmato da tale Tommaso De Berlanga leggo:

Anche il sito comedonchisciotte – altro contenitore di destra in maschera, che mescola a roba d’area anche molti articoli ripresi da siti di sinistra – gli ha immediatamente trovato una casella tale da renderlo non contagioso per l’estrema destra nazionale: il Breivik italiano. Con tanto di pennellate sminuenti una persona introversa, un solitario. Sarà… Ma il ciarpame che gli affollava la testa è identico a quello di migliaia di zucche che leggevano le sue cose. La differenza sta nella decisione di prendere una 357 magnum, a un certo punto della vita.”Ora io non so dove abbia trovato questi discorsi, credo siano solo i commenti di qualcuno ai fatti di Firenze. Ho letto il primo, il secondo sulla persona introversa e solitaria no. E comunque ho idea che li abbia pesantemente decontestualizzati. La cosa che mi fa inorridire – ascoltando anche i commenti di “sinistra” – è che pur essendo convinto che luoghi come Casa Pound non dovrebbero proprio esistere, come non dovrebbero esistere persone come Casseri, non è facendo piazza pulita di queste realtà che come paese e credo come genere umano, potremo mai liberarci di questi fenomeni di violenza e intolleranza. Mi pare che nella Toscana felix il razzismo, l’intolleranza etc, non siano affatto oggetti misteriosi, al contrario. E non è che coloro che si reputano di sinistra come il signor De Berlanga, possano sentirsi migliori solo perchè tracciano una linea immaginaria tra “noi, sinistra, buoni” – “loro, destra, cattivi”. Quella linea se mai è esistita, è stata completamente cancellata. Oppure siamo convinti che il razzismo anche istituzionale non esiste da queste parti (sono toscano, per giunta livornese, mitizzata come la città accogliente per antonomasia)? Dobbiamo fare l’elenco delle ordinanze comunali di città come Pisa o Firenze? Spero di no.
Il discorso vale a maggior ragione sul piano nazionale. Tanto per fare un esempio, non mi commuovo per l’appello di Napolitano all’inclusione dei figli di immigrati nati in Italia, visto che parte dalla bocca di chi ha firmato l’inizio dell’apartheid nel paese (leggeTurco-Napolitano). Ma Napolitano, essendo un vecchio comunista (il preferito di Kissinger come si legge, a ragione, in molti articoli postati sul vostro sito), ha tutte le carte in regola per essere buono. E così gli altri.

Bene, nonostante continui a leggere quel giornale, non mi sogno affatto di credere Il Manifesto la voce della verità, il paladino sanza macchia e sanza paura delle anime belle di sinistra. O dobbiamo ricordare l’osceno razzismo paternalista, che l’interventismo in Libia e ora in Siria, veicola? Dove una Rossanda si permette di approvare i bombardamenti Nato in nome della democrazia occidentale? E se gli altri ci si puliscono il didietro con la nostra democrazia? Non avranno qualche ragione da esporre a riguardo, visto che non l’hanno mai fatto con le armi? Evidentemente no, meglio ucciderli.

E allora a me non importa niente se comedonchisciotte a queste menti a compartimenti stagni sembri di destra mascherata. Potrebbero anche dire il contrario, avrebbero comunque torto. Quello che non capiscono è che la loro retorica destra-sinistra è stupida e inattuale. Serve solo ad alimentare la falsa coscienza di chi ancora prigioniero di questa dialettica, non si accorge che il suo discorso è tutto interno al sistema. E se questi sono i risultati, la nostra fantastica democrazia non esiterà un secondo a permettere la riproduzione di fatti del genere. In fondo gli sono assolutamente funzionali.

Saluti,

Luca Parenti
14.12.2011

Pubblicato da Davide

  • Truman

    Fornisco per informazione il post incriminato nei forum (link corretto):
    Gianluca Casseri il Breivik italiano.

  • MespE

    Mi sento di condividere in toto quanto scritto. Anni fa il manifesto era l’unico quotidiano che leggevo, ma ho smesso proprio per le motivazioni espresse dall’autore. Pur esprimendo in maniera estemporanea opinioni che condivido, il quotidiano utilizza quella retorica che ha contribuito a far diventare la sinistra italiana completamente irrilevante da un punto di vista storico, politico e sociale. Tuttavia se da un lato il “problema” immigrazione è stato affrontato dalla “sinistra” con buonismo e superficialità, credo che ormai sia noto anche a molti elettori di destra il trucco della Lega di voler far leva sugli istinti xenofobi della popolazione, senza davvero voler fare alcunché. La testimonianza più lampante è la Bossi-Fini che ha avuto come effetto principale quello di aumentare la clandestinità che dichiarava di voler combattere.

    PS Il fatto che il giornalista del manifesto definisca Comedonchisciotte di destra è sufficiente a mostrare la sua pochezza mentale (o malafede?).

  • vimana2

    Quante volte il manifesto ha pubblicato articoli sulla verità riguardo l’11/9? Quante volte si è occupato di chemtrails oppure di signoraggio?

    Ci vuole tanto per capire da che parte stanno?

    Rossana Rossanda per altro ha appoggiato la candidatura di Emma Bonino alle presidenziali delle regionali del Lazio…..fate voi….

  • RicBo

    No non sono d’accordo sig. Parenti.
    Prendere come pietra di paragone un giornale sputtanatissimo come il manifesto per dimostrare che “il più sano ha la rogna” e avallare che “tutti sono colpevoli, quindi nessuno è colpevole” per arrivare ad autoassolversi è davvero troppo comodo, ed è un modo per non parlare del Problema (con la P maiuscola): questo paese continua a mettere la testa sotto la sabbia perchè si vergogna di riconoscersi in maggioranza razzista e fascista, ma i conti con la Storia bisognerà pure farli un giorno o l’altro.

  • nettuno

    il manifesto è atlantista come tutta la sinistra. Doveve scegliere se ricevere nelle sede una bomba della Cia- Mossad detta dei terroristi anachici o continuare a prendere i sussidi previsti per i giornali in perdita o scrivere cose che non offendere il Padrone amerikano. Lucio Magri, che ha fondato il Manifesto, ha capito che non è servito a niente avere un giornale controllato dalle lobby, meglio una dolce morte… E nonostante questo gli imbecilli continuano a leggere questo gionale …

  • nuvolenelcielo

    riguardo alla scheda del Manifesto intitolata “miti e ideologia nazi del letterato in armi”, non vedo come si possa non aspettarsi delle gran scemenze da un titolo del genere…. E’ molto giusto il commento del lettore riguardo alla stupidità e all’inattualità della retorica destra-sinistra, nella quale soprattutto la sinistra è ancora identificata… (Ma non capisco proprio perché prima dice che luoghi come casa Pound non avrebbero diritto di esistere… – è una bella contraddizione).

  • dana74

    Il manifesto deve portare avanti la sua crociata.
    Fa comodo credere che il mandante dell’omicidio sia Casa Pound?
    Via caccia alle streghe, la stessa che i ben pensanti inorridiscono quando a proporlo sono i leghisti contro gli islamici perché qualche folle isolato commette qualche reato.
    La condanna vale chiaramente solo per il secondo scenario.Io sono d’accordo, ma perché non dovrebbe valere per il primo?
    La forzatura di voler attribure le gesta di un folle alla destra sociale di Casa Pound che mai ha istigato al razzismo tanto meno di raid contro lo straniero, impegnata con i palestinesi e per i kosovari, addirittura Iannone (al quale hanno appiccato il fuoco alla casa dove si trovava con moglie e figlio) arriva a condannare il gesto contro Equitalia.La violenza non è nel bagaglio culturale di Casa Pound ma tant’è.E’ da quando è nata che non fanno altro che dare addosso a questo centro sociale, adesso vuoi che si lascino scappare l’occasione d’oro?

    Peccato che non si distinguano minimamente da coloro che condannano quando un extracomunitario commette reato scatenando le stesse reazioni che loro hanno verso Casa Pound.

    E’ radicata nel territorio, acquisisce consensi della gente perché sono tra la gente, E PORTA VIA CONSENSO ELETTORALE in quegli strati sociali in cui un tempo dominava la sinistra.

    Questo è il movente di tanto odio politico.

    Il manifesto sostiene che CDC “maschera”….il manifesto MASCHERA da diritti umani le guerre di AGGRESSIONE IMPERIALISTA e vuole anche la “verginità” di essere dalla parte dei giusti.

    Che senso.

    Inoltre su CDC vengono postati SENZA PREGIUDIZI senza DISCRIMINAZIONI di sorta idee di ogni tipo per confrontarsi sul forum.
    C’è chi la chiama democrazia, se poi il Tommaso Berlanga AUSPICA la censura è un altro discorso, censura legittimata dal nobile intento di “smascherare” le maschere (secondo il Berlanga appunto).

  • tania

    Non riesco capire il filo conduttore dell’articolo : IlManifesto sbaglia , RossanaRossanda sbaglia ( anche se non si è mai espressa propriamente come riportato ) , La TurcoNapolitano è una legge fascista , tutto il mondo mette in pratica gli ideali di destra ( a partire dai parametri di Maastricht , arrivando al capitalismo SudAfricano , passando per le prigioni per migranti e i nazionalismi razzisti ) … quindi gli ideali di destra ( dal neoliberismo al neofascismo ) non sono poi così peggiori rispetto agli ideali di sinistra ( da Marx a Gobetti , dagli anarchici a Toni Negri , da Chomsky a Gramsci a Baumann ecc.) ?
    In realtà sul Manifesto ci sono ottimi articoli ( Gabriele Giorgio , Dinucci , Zolo , Campetti , Bellofiore , Halevi , Chomsky ecc..ecc. ) altri purtroppo meno , ma la dicotomia tra ideali di destra / ideali di sinistra ( se è questo che si chiede l’autore dell’articolo , ma ripeto : il filo conduttore è po’ traballante .. ) è palese appena si alza la visuale sul sistema mondo , al di là dell’orticello di casa .

  • alcenero

    Innumerevoli richieste di sottoscrizioni ai lettori per “non chiudere” (nonostante gli aiuti di stato), svariati articoli cripto-filosionisti di erri de luca e persino paginate di pubblicita’ mediaset….



    Ma mi faccia il piacere!

    Alcenero

  • vetusordoseclorum

    “Il Manifesto” = usare acqua per lavare un lavandino sporco d’olio

  • Giancarlo54

    Mah che il Manifesto giudichi CDC come in ricettacolo di destra, posso dire che non mi scalfisce minimamente, se avesse detto che era un ricettacolo di seguaci delle BR non mi avrebbe scalfito minimamente.
    Di quel che dice il Manifesto, non essendo mai stato il mio quotidiano di riferimento, me ne frega meno di ZERO.
    CDC dà voce a tutti, comunisti, fascisti, rossobruni, rossoneri, rossirossi, nerineri, socialisti, democristiani, piddini, pidiellini, leghisti.
    La cosa da fastidio al Manifesto? Ecchisenefrega!

  • terzaposizione

    Se non erro su CDC è stata pubblicata la foto di prima pagina del Manifesto delle fantomatiche “fosse comuni” libiche; sarebbe da rinviare al pennivendolo/pennivendoli con un bel EMBEDDED.Se certi giornali che si considerano “liberi e belli” contenessero il 50% della ricerca d’informazione,di contenuti,di capacità dei lettori di confrontarsi,d’istigazione ad avere dubbi non avrebbero bisogno dei contributi statali.
    CCD è depistante perchè sotto la facciata de’sinistra nasconde un’anima nera? Forse pensavo al PD quando l’hanno partorita.
    Eventualmente cambierò il mio nick troppo destroide con Banda Bellini,Admin permettendo.

  • RicBo

    io penso che una preguidiziale antifascista in questo sito è necessaria.
    ricordo che siamo cittadini di un Paese nato dalla Resistenza e qualcosa deve pur significare.
    Casa Pound porta avanti istanze razziste e politiche di destra di ideologia violenta e nazionalista, checchè ne dici tu dana74 (che probabilmente sei loro amico/a) la violenza E’ nel bagaglio culturale di Casa Pound sotto la forma di una ideologia che favorisce la dominazione di un uomo verso l’altro.
    Inutile professare aiuto ai palestinesi per nascondere un antisemitismo latente e compassione ai kosovari (ma solo quelli della parte serba, gli albanesi possono finire nel cesso vero?)
    Casa Pound E’ IL MANDANTE MORALE DEGLI OMICIDI DI FIRENZE. Punto.
    E CDC non è un sito di destra, ma frequentato maggioritariamente da persone legate a quella pseudo ideologia, razziste e violente. Non finirò mai di ripeterlo e di rimanere qui dentro per bilanciare questa pericolosa deriva.

  • RicBo

    CDC non è un sito di destra, ma frequentato maggioritariamente da persone legate a quella pseudo ideologia, razziste e violente. Non finirò mai di ripeterlo e di rimanere qui dentro per bilanciare questa pericolosa deriva.

  • Tetris1917

    Domande:
    1) Dove sta il video di Barnard a Misano tanto reclamizzato da CDC?
    2) “il manifesto” ha giornalisti intelligenti e dotati (non tutti, molti sono giovani precari militanti quindi con poca esperienza) vedi GALAPAGOS, Campetti, Piccioni, Andrea Palladino (si occupa ottimamente di questioni ambientali), Viale, ecc… Tanto e’ vero che molti di loro vengono poi postati su CDC. Questo alimenta la diffusione anche del giornale “comunista”.
    3) dal “il manifesto” sono usciti anche degli aborti totali: Ferrara, Annunziata, ed altri iscritti al PDL, a parte le sovvenzioni dello stato che sono una vergogna, perche’ poi non dovresti sputare nel piatto dove ti fanno mangiare
    4)Mi si potrebbe chiarire quale grande dimostrazione di superiorità di razza (quale poi quella italiana??????) e’ prendere una pistola e sparare a dei lavoratori immigrati indifesi? Facciamo una cosa allora: prendiamo un bianco di razza superiore e portiamolo in Senegal con 1000 euro in tasca, a sud del sahara, e facciamolo tornare in Italia via deserto-libia-mediterraneo……quanti metri riuscira’ a fare prima di essere divorato dalla sua impotenza?
    5) Per me Carlo Bertani, sentenziò bene cosa era questo sito.

  • illupodeicieli

    La fortuna è che ci sono lo schermo, la tastiera , internet insomma: diversamente sarebbe stato questo,ma anche altri discorsi, un confronto stile tv dei giorni nostri: dove le persone si accapigliano. Ovvio che parlo per me, che forse da persona calma e rispettosa quale ritengo,con superbia, essere, potrei diventare nervoso e perdere le staffe. E perchè mai dovrei? Le perdo quando vedo e sento che è vietato lasciare le persone libere di esprimere i propri pareri, le proprie opinioni. Dobbiamo ancora ricordarci che a fine gennaio non si potrà dire che si vuole vedere meglio, e quindi accedere ai documenti , effettuare anche dei confronti e delle comparazioni, tra le stragi e i campi di concentramento dei nazisti e quello che è avvenuto nella stessa e in altre epoche storiche? O per forza dobbiamo sempre prendere per buone le parole di Geremia che,nella bibbia, afferma “guardate voi se c’è dolore simile al mio”? O forse ,come è successo per l’11 settembre, dove chiunque metteva in dubbio o voleva solo approfondire, veniva apostrofato, dai vari Pisanu, come un fiancheggiatore o un possibile fiancheggiatore dei terroristi o come una persona che poteva minare la stabilità dello stato e la democrazia? O anche adesso non sono forse il Pd e Pdl e anche altri partiti che affermano che chi è contrario a Monti e alla manovra è una persona irresponsabile e che rema contro? Quindi significa che : non puoi avere opinioni diverse da quelle prestabilite da chi dirige l’orchestra (anche se loro, artisti creativi come sono, creano ad hoc finte posizioni che “si possono accettare” tanto sono innocue) ; se tocchi certe persone o argomenti rischi di avere a che fare con la giustizia, ti chiudono blog e siti (ricordiamoci che questo è avvenuto e avviene ancora) impedendo di fatto la possibilità di esprimere le proprie idee perchè per paura del carcere, delle spese legali, di multe salate, di ritrovarti nella strada, un individuo, un cittadino italiano che in teoria dovrebbe avere diritti sanciti da una delle migliori costituzioni del mondo, rinuncia a questo diritto. A ciò si aggiunge l’uso di una macchina che certa gente sostiene sia adoperata sempre dagli altri: la macchina del fango, delle bugie, del sospetto, del non sia mai che . Logicamente viaggia a senso unico.

  • ottavino

    “Cos’è la destra? Cos’è la sinistra?” G.Gaber

  • Giancarlo54

    Quindi per proprietà transitiva, cara Dana, tu sei la mandante morale degli omicidi di Firenze. Se vuoi, RicBo, lo mando aff…. io, sai non sta bene il turpiloquio sulle labbra di una signora.

    Si sta scatenando una repressione spaventosa verso una certa parte politica ed io sto sempre e per scelta dalla parte di coloro che vengono repressi per le loro idee, indipendentemente che io le condivida o meno.

    Per cui solidarietà a Casapound e anche a Militia, vittima evidente di una repressione feroce ed ingiustificata.

  • LAZZARETTI

    il sottoscritto dovra’ chiudere la p.iva per scarso fatturato,
    con il fardello dei 3.200 euro INPS-INAIL obbligatori.
    Se mi finanziassero 10.000 euro a FP, potrei mantenere la P.IVA.
    Il finanziamento all’editoria, e’ una forma di grande discriminazione,
    come dire “lo scribacchino e’ un privilegiato”.
    Loro sostengono che altrimenti non potrebbero piu’esistere,
    anch’io non esisto piu’.
    Loro sostengono che l’informazione di parte va aiutata.
    Bene, io non sostengo nessun colore di partito,
    quindi questa tassa e’ iniqua.
    E lo stesso riguarda le fondazioni e similia.
    E’ un fenomeno molto italiano.

  • bysantium

    Seguo da sempre Prima pagina su radio tre, non per sentire i commenti del giornalista di turno bensì per capire gli umori degli ascoltatori che pongono le domande.
    Questa settimana il giornalista è Loris Campetti del Manifesto : un concentrato di luoghi comuni.
    Nessun giudizio fuori dallo schema su Napolitano, Monti e la manovra.

    In pratica un utile idiota.

  • ws

    io ho smesso di ascoltare “prima pagina” 15 anni fa perche’ gli ascoltatori vengono “prefiltrati” ( come daltronde in TUTTE le trasmissioni TV )

    strano che tu non te sia ancora accorto

  • stonehenge

    Ho votato per anni comunista…mi son fermato, non voto più…
    Destra e sinistra…faccia della stessa medaglia…(fini docet).
    questi ex 68ini che scrivono col su il cashmere, occhiali emporio armani, barba lunga e kefiah mi fanno vomitare…

  • Pellegrino

    Riporto dall’articolo originale del bravo Tommaso De Berlanga: “Anche il sito Comedonchisciotte – altro contenitore di destra in maschera, che mescola a roba d’area anche molti articoli ripresi da siti di sinistra – gli ha immeditamente trovato una «casella» tale da renderlo «non contagioso» per l’estrema destra nazionale: «il Breivik italiano». Con tanto di pennellate sminuenti «una persona introversa, un solitario»”.

    Bene, bisognerebbe insegnare al “bravo giornalista” de Il Manifesto almeno a leggere… le “pennellate sminuenti” di cui parla («una persona introversa, un solitario») sono solo riportate da un articolo de La Stampa di cui è stato diligentemente riportato (senza commento) il link ( http://www3.lastampa.it/cronache/sezioni/articolo/lstp/434341/ ). L’accusa di ‘criptofascismo’ va dunque, nel caso, rigirata a La Stampa. Ne avrà il coraggio il “bravo giornalista”? Che pena…..

  • Truman

    Ho già spiegato più volte che la preoccupazione di Comedonchisciotte è la ricerca della verità, non lo schieramento. Chi prima si schiera e poi ragiona, rinuncia a vedere alcune verità e questo può portare a travisare molti fenomeni.

    A titolo di esempio, l’Italia nasce dalla Resistenza, ma in parallelo alla resistenza c’è una sconfitta militare ed un’occupazione militare da parte dei vincitori, occupazione militare che non è mai terminata.

  • bysantium

    Hai ragione e devo chiedere venia per quanto avventatamente ho scritto, senza nascondermi dietro ad ulteriori ed inutili puntualizzazioni.
    Sinceramente, ho sbagliato. Saluti.

  • mystes

    Tutte le volte che le Banche sparano con le loro Magnum 357 praticando l’usura e uccidendo imprese e onesti cittadini e adesso l’intera nazione vittima di un colpo di stato perchè nessuno si scandalizza e protesta adeguatamente?

  • patrocloo

    “Non finirò mai di ripeterlo e di rimanere qui dentro per bilanciare questa pericolosa deriva.”

    Ti ringraziamo del pensiero ciccino, ma non ti preoccupare, siamo tutti grandi e vaccinati qua dentro. Puoi tornartene tranquillamente nel tuo centro sociale a farti le canne.

  • Kovacs

    bhauahahahahahhahaahah

  • DaniB

    Ma ti rendi conto della gravità di quello che affermi? il mandante morale? queste sono cose da querela.
    E comunque voi di sinistra avete un’idea un po’ relativa della violenza. Vi va bene solo quella che piace a voi, perchè quando c’è da picchiare qualche sbirro allora è una violenza sana. Ah, e complimenti per aver tirato in mezzo ancora l’antisemitismo.
    Sei irritante.

  • DaniB

    Infatti, appena è stata l’ora di pensare al sistema mondo, l’intellighenzia del manifesto ha appoggiato i bombardamenti nato sulla Libia, pur avendo una visione “dichiaratamente” non-nazionalista e non-razzista.
    Per quanto riguarda gli “ideali”, leggendo i tuoi commenti mi sorprende sempre di più vedere come una marxista convinta si perda dietro a definizioni ideal-tipiche che lasciano sempre il tempo che trovano. La realtà – qualsiasi cosa essa sia – è comunque sempre diversa dalle sue idealizzazioni. Altrimenti, come diceva Preve, faremmo prima a chiudere qualsiasi discorso dicendo che la sinistra sono i Buoni, e la destra i cattivi. Stop. Che facile sarebbe, non trovi?

  • AcidBoy

    Devo dire che sembri aver capito perfettamente il senso del post di Truman, ma piu in generale del concetto che esprime.

    centro sociale = canne a nastro.

    Ti destabilizza sapere che mi sono appena fatto una canna nella filiale di una delle maggiori banche italiane?

  • Maxim

    Il Manifesto è un giornale che continua ad esistere solo grazie ai contributi governativi , diversamente avrebbe chiuso da un pezzo data la scarsità’ di lettori .
    Comedonchisciotte non piglia un € dallo Stato , cio’ gli garantisce una superiorità’ morale enorme nei riguardi del Manifesto

  • cubainforma

    “Ci vogliono chiudere”…speriamo non rimanga solo un titolo.

  • mixi

    Grazie Ric Boh? La tua funzione è davvero preziosa. Lo è per tutti quelli che leggono le tue cazzate. Sei un faro nella notte.

  • Miky

    Sì ma basta con le gabbie di pensiero ormai obsolete ed imposte!!
    Solo in Italia c’è gente che si dichiara ancora anti-qualcosa o resiste-a non sa cosa. (Divide et impera come sempre)

  • nuvolenelcielo

    credo che dovresti davvero andare in brasile o in argentina, coglione

  • tania

    guarda poichè stavo appunto parlando di idee , ti potrei rispondere che se ilManifesto avesse “appoggiato i bombardamenti nato” , avrebbe appoggiato idee di destra ( PS : a prescindere dalle mistificazioni che i neofascisti scrivono ogni giorno su CDC , bastava leggersi gli articoli di Dinucci , Zolo , Parlato e altri per capire da che parte stesse il Manifesto . Il discorso di Rossanda era un altro e precedente l’attacco imperialista della NATO ) . E Preve non fa un discorso di ideali ( lui non perde occasioni per dichiararsi “idealmente” comunista ) ma parla della reale funzione parlamentare dei partiti nell’attuale mercatocrazia globale . Comunque per quanto riguarda le “definizioni ideal-tipiche che lasciano sempre il tempo che trovano. La realtà .. è comunque sempre diversa dalle sue idealizzazioni” ti rispondo che gli ideali di sinistra richiedono persone “migliori” ( bruttissimo termine , ma è per sintetizzare ) , gli ideali di destra richiedono servi impauriti e ubbidienti alla gerarchia . Ora , qual’è la realtà attuale delle persone ? Direi , ad occhio , la seconda .

  • ghera60

    Puoi sempre fare compagnia agli imbecilli che nonostante tutto leggono il Giornale, Libero o il Foglio

  • Truman

    @manteniamo la calma. Giancarlo 54 stava esprimendo sostegno a Dana. Se non piace il modo in cui l’ha fatto si criticano il suo estremizzare il discorso di RicBo facendo finta di dare addosso a Dana, ma non si fanno commenti sulle persone.

  • Giancarlo54

    Non vorrei dire, ma secondo me Nuvole ce l’aveva con Ricbo. Però concordo con te, comunque è senz’altro preferibile evitare insulti. Bisognerebbe prendersi una bella oretta prima di rispondere, lo dico innanzitutto per me.

  • maremosso

    Comunque la si veda una chiusura è sempre un’atto doloroso, una perdita, una voce in meno nel panorama delle opinioni. Io sono sempre stato affezionato a qesto giornale dalla fondazione lungo tutta la parabola che lo ha condotto alla situazione attuale. E’ stato da sempre uno dei miei preferiti riferimenti culturali. La lettura di un quotidiano, dalla cronaca ai commenti, permette spesso di calibrare meglio i punti di vista. Nel dubbio il Manifesto ti aiuta a scoprire la verità, ti rassicura, quando pensi il contrario di ciò che sostengono i suoi redattori, sei certo di essere nel giusto.

  • Ruj89

    Un casapoundista (o un aderente a un gruppo razzista qualsiasi) è violento perchè istigato da un insieme di ideali contorti, asociali e violenti.
    Un extracomunitario è violento perchè la nostra società non lo accetta o per sopravvivenza, non perchè in patria gli dicono “vai in terra straniera e sì violento”.

    Se non capisci questo passaggio, mi dispiace dirlo, ma anche tu prendi la parte del vero potere che divide e non unisce la gente contro di sè. Mi dispiace veramente per te e per chi la pensa come te. Veramente.