I CAVALIERI DEL CARBONIO

DI GEORGE MONBIOT
monbiot.com

Riscaldamento globale truccato? Ecco la mail che avevo bisogno di vedere

È inutile far finta che questo non sia un duro colpo. Le e-mail estratte da un hacker dall’unità climatica di ricerca presso l’Università di East Anglia (Gran Bretagna) difficilmente potrebbero essere più dannose. Ora sono convinto che siano vere e ne sono sconcertato e profondamente scosso.

Sì, i messaggi sono stati ottenuti illegalmente. Sì, tutti noi diciamo cose nelle e-mail che sarebbero spaventose se rese pubbliche. Sì, alcune delle osservazioni sono state prese fuori contesto. Ma ci sono dei messaggi che non richiedono alcuna interpretazione per farli sembrare cattivi. Sembra che ci sia la prova di tentativi per impedire che i dati scientifici siano diffusi, e perfino per distruggere materiale che era soggetto alla libertà di richiesta di informazioni.

Peggio ancora, alcuni dei messaggi indicano sforzi per impedire la pubblicazione del lavoro degli scettici del clima o di tenerlo fuori da una relazione del Gruppo Intergovernativo di Esperti sui Cambiamenti Climatici. Credo che il capo dell’unità, Phil Jones, ora dovrebbe dimettersi. Alcuni dei dati discussi nelle e-mail dovrebbe essere analizzati di nuovo.

Ma tali rivelazioni giustificano le affermazioni degli scettici che questo è “l’ultimo chiodo nella bara” della teoria del riscaldamento globale? Non per tutti. Esse danneggiano la credibilità di tre o quattro scienziati. Sollevano interrogativi circa l’integrità di una o forse due delle diverse centinaia di prove. Per nascondere il cambiamento climatico prodotto dall’uomo, dovrebbe essere rivelata una cospirazione molto più ampia. Fortunatamente per gli scettici, e per mio grande disappunto, ho ormai superato lo choc per la schiacciante mail di condanna che conferma che tutta la scienza del riscaldamento globale è davvero una truffa. Se avessi saputo che era così facile manipolare le prove, non avrei sprecato anni della mia vita a promuovere una falsa disciplina. Nell’interesse di una discussione aperta, mi sento in dovere di riportarla qui.

Da: ernst.kattweizel @ redcar.ac.uk

Spedito il: 29 ottobre 2009

A: I cavalieri del Carbonio

Signori, il culmine del nostro grande piano si avvicina velocemente. Quello che il Maestro chiamava “la messa in ordine degli affari degli uomini da parte di uno stato trascendente mondiale, voluto da Dio e non responsabile verso alcun uomo”, che noi oggi conosciamo come Governo Comunista Mondiale, avanza verso il suo apice a Copenaghen. Per 185 anni, da quando il Maestro, conosciuto ai laici come Joseph Fourier, lanciò il suo piano per il dominio del mondo, tutta la comunità fisica ha lavorato per questo obiettivo.

Le prime fasi del piano hanno funzionato magnificamente. Prima di tutto la tesi iniziale del Maestro – che l’emissione di raggi infrarossi è trattenuta dall’atmosfera – dovette essere accettata dalla comunità scientifica. Non vi annoierò con i dettagli dei soldi pagati, le minacce fatte e il sangue versato per raggiungere questo fine. Ma il risultato è stata l’eliminazione degli oppositori e il disonore o l’incarcerazione dei rivali del Maestro. In 35 anni, il 3° Custode del Gran Tempio dei Cavalieri del Carbonio (il nostro venerato profeta John Tyndall) è stato in grado di “dimostrare” la tesi del Maestro. Il nostro controllo della scienza fisica era ormai così forte che non subì alcuna obiezione di rilievo.

Una maggiore resistenza si era verificata (e prontamente neutralizzata), quando cercammo di insediare il 6° Custode (Svante Arrhenius), prima come professore di fisica all’Università di Stoccolma, poi come rettore. Da questa posizione fu in grado di proiettare la seconda grande legge del Maestro – che la radiazione infrarossa intrappolata nell’atmosfera di un pianeta aumenta in linea con la quantità di anidride carbonica contenuta nell’atmosfera. Lui e i suoi seguaci (guidati dal Custode subalterno Max Planck) furono poi in grado di adeguare l’intero canone della fisica e della chimica a sostegno della seconda legge.

Poi cominciò il compito più rischioso di tutti: il nostro tentativo di controllare la documentazione strumentale. Assicurare il consenso dell’establishment scientifico fu una cosa semplice. Ma i termometri erano ormai diventati ampiamente disponibili e i meteorologi dilettanti erano in grado di fare le proprie deduzioni. Avevamo bisogno di mostrare un aumento costante man mano che l’industrializzazione procedeva, ma alcuni di questi sfortunati avevano altre idee. La collaborazione globale di polizia e medici legali richiese risorse senza precedenti, ma finora siamo stati in grado di coprire le nostre tracce.

L’eccessivo entusiasmo di alcuni dei Cavalieri del Carbonio nel 1998 fu più increscioso. La lettura continua di quell’ anno si rivelò incredibilmente costosa da sostenere. Quelli tra i nostri nemici che devono ancora essere messi a tacere sostengono che le temperature più basse dopo tale data, forniscono la prova di un raffreddamento globale, anche se abbiamo assicurato che otto dei 10 anni più caldi dal 1850 si sono verificati a partire dal 2001. Da ora in poi architetteremo una progressione più fluida.

La nostra co-opzione del mondo fisico è stata altrettanto positiva. L’assottigliamento della calotta polare artica è stato un colpo da maestro. L’alone del segreto di centrali nucleari in tutto il circolo polare artico, insieme ai giganteschi riscaldatori a immersione, rimane inosservato, così come lo spazio occupato dai laser che sciolgono i ghiacciai del mondo.

Modificare i modelli migratori e di riproduzione della fauna selvatica del mondo si è rivelato più impegnativo. Anche se ora abbiamo ottenuto il controllo sui biologi del mondo, non è possibile controllare le osservazioni non autorizzate di agricoltori, giardinieri, birdwatchers e di altri rompiscatole. Siamo quindi stati costretti a guidare la migrazione degli uccelli, pesci e insetti in latitudini più elevate e di rilasciare ogni anno diversi milioni di tonnellate di feromoni vegetali per accelerare la fioritura e la fruttificazione. Nulla di tutto questo è a buon mercato, e sempre più denaro pubblico, segretamente deviato dalla contabilità nazionale da parte dei governi compiacenti, è necessario per sostenerlo.

La collaborazione di questi governi richiede uno sforzo instancabile. Il reclutamento di George W. Bush, una tardiva conversione alla causa del Governo Comunista del Mondo, è stato reso possibile solo grazie alle minacce di rendere pubbliche alcune riprese filmate da un cavaliere a Yale, che mostra il futuro presidente impegnato in un rapporto sessuale con una Ford Mustang. La maggior parte dei governi capitalisti apparentemente restano al corrente di dove si trovano i loro interessi reali, anche se noto con disappunto, che non sono ancora riusciti ad eliminare Vaclav Klaus. Tramite gli uffici di Stati compiacenti, la terza grande legge del Maestro è stata istituita: un governo mondiale sarà istituito con il pretesto di controllare le emissioni di origine antropica dei gas a effetto serra.

Mantenere la comunità scientifica in linea rimane una sfida. Le accademie nazionali stanno diventando sempre più querule e avidi, e pretendono un pagamento maggiore ogni anno. Gli inspiegabili eventi del mese scorso, in cui le finestre di tutte le principali istituzioni scientifiche sono state rotte e la testa di cavallo è comparsa nel letto di James Hansen, sembrano aver scongiurato la crisi immediata, ma per quanto tempo riusciremo a mantenere il consenso? Cavalieri Carbonici, ora che l’ora della nostra vittoria è a portata di mano, vi esorto tutti a moltiplicare i vostri sforzi. In nome del Maestro, andate avanti e terrorizzate.

Il professor Ernst Kattweizel, Università degli Studi di Redcar, 21° Gran Custode del Tempio dei Cavalieri del Carbonio

Questo è il tipo di associazione a delinquere che i negazionisti devono svelare a dimostrazione che il cambiamento climatico antropico è una fregatura. Le email estirpate sono un duro colpo, ma la scienza del riscaldamento globale è molto più importante.

George Monbiot è l’autore dei libri più venduti The Age of Consent: un manifesto per un nuovo ordine mondiale e Captive State: l’acquisizione aziendale della Gran Bretagna. Scrive una rubrica settimanale per il quotidiano Guardian. Visita il sito www.monbiot.com

Fonte: www.monbiot.com
Link: http://www.monbiot.com/archives/2009/11/23/the-knights-carbonic/
23.11.2009

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di CONCETTA DI LORENZO

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
58 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
58
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x