Gli USA danno un avvertimento alla Corea del Nord sul nucleare

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

La vice Segretaria di Stato americano Wendy Sherman ha promesso una “risposta energica” se la Corea del Nord dovesse condurre un test nucleare.

Parlando ai giornalisti dopo un incontro con il suo omologo sudcoreano, l’alto funzionario americano ha sostenuto che qualsiasi test nucleare violerebbe le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, e ha avvertito di una massiccia reazione internazionale.

La risposta fa seguito all’ultimo lancio di missili balistici da parte di Pyongyang nel fine settimana, a cui è corrisposta un’analoga dimostrazione di forza da parte di Washington e Seul.

“Ci sarebbe una risposta rapida e decisa a un tale test”, ha detto, aggiungendo: “Il mondo intero risponderà in modo forte e chiaro. Siamo pronti”.

Sebbene la Sherman non abbia specificato quale potrebbe essere l’aspetto di tale ritorsione, i suoi commenti sono giunti poco dopo che Pyongyang ha lanciato una raffica di missili balistici nell’oceano, compiendo il suo diciottesimo test nel 2022.

La mossa ha spinto le forze statunitensi e sudcoreane a condurre un proprio lancio un giorno dopo, ieri lunedì 6 giugno, con l’esercito di Seul che ha dichiarato che il test ha dimostrato la sua capacità di rispondere “rapidamente e con precisione” a un attacco nordcoreano. Il Giappone, anch’esso in collaborazione con il Pentagono, ha condotto invece un test missilistico.

Il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price ha espresso la preoccupazione che la Corea del Nord possa condurre il suo settimo test nucleare di sempre “nei prossimi giorni”, ribadendo i precedenti avvertimenti su un potenziale esperimento.

“È una preoccupazione che abbiamo avvertito da tempo, posso assicurarvi che è un’eventualità che abbiamo pianificato e che è stata oggetto di discussione concertata con alleati e partner”, ha dichiarato.

L’ultimo test nucleare noto di Pyongyang è stato effettuato nel 2017, prima di una moratoria autoimposta concordata durante l’amministrazione di Donald Trump. Il Paese aveva sospeso anche i test di missili balistici nell’ambito di un accordo di “congelamento” che ha visto una breve pausa delle esercitazioni militari tra Stati Uniti e Corea del Sud, ma le ha ripristinate dopo la ripresa delle esercitazioni.


Massimo A. Cascone, 07.06.2022

Fonte:

https://mainichi.jp/english/articles/20220607/p2g/00m/0in/032000c

https://en.yna.co.kr/view/AEN20220607001151325

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
2 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
È il momento di condividere le tue opinionix