Home / Notizie dal Mondo / Futuro di morte: incredibili armi da fantascienza dell’esercito “realmente esistenti”

Futuro di morte: incredibili armi da fantascienza dell’esercito “realmente esistenti”

DI MAC SLAVO

SHTFplan.com

La faccenda potrebbe sembrare relativa ad aggeggi di fantascienza che compaiono in un film di James Bond o in un qualche altro spettacolo futuristico di Hollywood … ma queste armi si stanno ora facendo strada verso il campo di battaglia.

La tecnologia, come intesa dal grande pubblico, è fortemente obsoleta. C’è stata una rivoluzione che ha portato nuovi progressi nella tecnologia, e gran parte di essa attinge massicciamente dall’uso di energia elettromagnetica, di laser e robot dotati di Intelligenza Artificiale.

Vale a dire che il futuro è decisamente di morte, se si finisce nel mirino.
Anche se molti di questi dispositivi possono sembrare bizzarri sono, in effetti, pronti a fare la differenza nei conflitti del resto del 21° secolo.

Come questo video fa notare, queste armi fantascientifiche “in realtà esistono”.

Queste tecnologie (e altre ancora) stanno cambiando il mondo in cui viviamo, e stanno delineando il quadro a favore di chi può mantenere il dominio su tutto lo spettro, e sul campo in cui la battaglia avrà luogo:

• Swarm bots (n.d.T. Robotica degli sciami): usano il potere collettivo del comportamento servile degli insetti d’alveare – in aria, sott’acqua e sulla terra.

Coinvolgeranno l’assistenza sanitaria, il soccorso in caso di catastrofe, le operazioni connesse alla posa di mine, le operazioni militari e oltre. Potrebbero giocare un ruolo centrale in molte strategie e scenari militari, impiegando ordini e comunicazione, senza la necessità di operatori umani.

• Plasma Force Fields (n.d.T. Campi di forza di plasma): attualmente sviluppato, entrato a regime in poco tempo … per proteggere i veicoli da onde d’urto, da esplosioni, ecc… Si tratta di un dispositivo di proiezione difensiva che può essere attivato su richiesta, in risposta ad un proiettile in arrivo, ecc… Il campo di plasma è in grado di deviare o rallentare notevolmente l’impatto di qualsiasi minaccia, per la gestione della quale è equipaggiato.

• Advanced-precision, kill weapon system (n.d.T. Sistema d’arma annientante a precisione avanzata): attacca in modo attivo, mediante la guida laser per missili o per altri sistemi d’arma, e può anche essere adattato tramite USB a qualsiasi sistema d’arma non guidato (cioè non-smart), trasformandolo in un dispositivo micidiale. Ciò è già in uso sul campo di battaglia.

• Direct Energy Weapon (n.d.T. Arma ad energia diretta): si dice che esista già da molto tempo prima che il Pentagono ne abbia ammesso la realizzazione, quest’arma concentra un laser ad alta energia che può distruggere praticamente qualsiasi cosa sul suo cammino. Un laser da 10 kw può eliminare le minacce che sopraggiungono, gli aerei nemici e i satelliti e altro ancora.

• Modular Advanced Armed Robotic System (MAARS) (n.d.T. Sistema Robotico d’Arma Modulare Avanzato): ciò rende più o meno letali droni assassini lanciati da qualsiasi robot. Sono stati armati già con mitragliatrici automatiche e lanciagranate.

• Precsion-guided firearms (n.d.T. Armi da fuoco a guida di precisione): quest’intelligente sistema superiore di tracciamento a lungo raggio non spara proiettili, fino a quando l’arma è sul bersaglio. Ora, dato che si tratta di un cecchino altamente letale, non richiede un’abilità speciale né talento naturale, ma semplicemente la capacità di utilizzare quest’arma intelligente.

• Rail Guns (n.d.T. Cannoni a rotaia): il vantaggio principale è che non hanno bisogno di polvere da sparo o esplosivi. Si spara, invece, mediante forze elettromagnetiche – che possono essere estremamente potenti. I proiettili possono essere sparati ad una velocità che raggiunge le 4500 miglia all’ora, ossia più di 1 miglio al secondo. Anche se ciò richiede enormi quantità di energia elettrica, possono sostituire i sistemi di difesa missilistica, come batteria di armi a basso costo e più precisa.

• The Active Denial System (n.d.T. Il Sistema di Annientamento Attivo): un esempio cardine di armi non letali è già in uso sul campo di battaglia in Iraq, e a livello nazionale, in caso di proteste sia negli Stati Uniti, sia in altre nazioni. Fasci di microonde sono in grado di riscaldare la pelle e costringere la popolazione sotto tiro a lasciare immediatamente l’area, al fine di evitare la sensazione della pelle che brucia – letteralmente nessuno può rimanere immobile all’interno di un perimetro di interdizione attiva … farlo sarebbe una tortura pungente. Tuttavia, è considerato l’ideale per il controllo della folla e della sicurezza perimetrale.

• Laser weapon system (n.d.T. Sistema d’arma laser): esistono sono molte varianti, ma il più utilizzato sta diventando il sistema di sparo laser, impiegato dall’esercito su navi e altre imbarcazioni, con l’intento di abbattere gli UAV (n.d.T. Unmanned Aerial Vehicle, in italiano Aeromobile a Pilotaggio Remoto, APR, noto comunemente come drone) e le imbarcazioni dalle quali provengono i droni. È preciso e alquanto a basso costo, e certamente qualcosa che, con tutta probabilità, farà parte del futuro della guerra.

Che altro c’è in cantiere, da parte del DARPA (n.d.T. Defense Advanced Research Projects Agency – Agenzia per i Progetti Avanzati per la Difesa), che ancora non conosciamo?

La risposta è una grande copiosità (n.d.T. di sistemi d’armi), e c’è molto di più in fase di sviluppo. La tecnologia sta avanzando più rapidamente che mai.

Tenetevi forte, e rimanete preparati!

 

Mac Slavo

Fonte: www.lewrockwell.com

Link: https://www.lewrockwell.com/2016/12/mac-slavo/empires-scifi-weapons/

1.12.2016

Traduzione per www.comedonchisciotte a cura di NICKAL88

Pubblicato da Davide

  • PietroGE

    Mmmm. Vedo che ci sono armi che sono disegnate e sviluppate per il controllo della propria popolazione in rivolta, più che per l’uccisione del nemico. Segno che gli USA si aspettano un futuro di destabilizzazione interna. Il problema delle armi a laser è sempre stato quello della meteorologia, in particolare del vapore acqueo o di qualunque altra cosa che tende a cambiare l’indice di rifrazione. Come riescono a risolvere questo problema non si è capito.

    • gincoaho

      L’articolo ed il suo commento mi hanno ricordato “silenzio assoluto” di F. Schatzing.
      Sedici anni fa sembrava fantascienza.

  • Alberto

    E non dimentichiamo gli esplosivi nucleari “tattici”, cioè utilizzabili praticamente senza per questo provocare un olocausto nucleare generalizzato, già possibile da più di mezzo secolo. Miniaturizzati a livello di pallottola possono distruggere qualsivoglia tanks a tiro di fucile di precisione (minimo un paio di Km). Ma questi sono ancora segreti, per quanto impiegati sperimentalmente nella guerra del golfo. Quelli dichiarati invece sono nelle testate dei missili a corto e medio raggio, che la Nato ha dispiegato tutto attorno alla Russia, e che gli USA stanno implementando con uno stanziamento di 1.000 miliardi di dollari firmato dal nobel per la pace uscente.

    Praticamente la tecnologia ci manda un messaggio preciso: volete ammazzarvi a vicenda? Non è un problema, basta pensarlo e il “gioco” è fatto. Se siete tanto coglioni meritate di scomparire dalla faccia di Madre Terra!

  • cedric

    Sembra di leggere un depliant commerciale e non una lista di armi effettivamente utili a fare secco qualcuno “in modo efficace ed economico”. Tali armi sono certamente più utili a chi le produce e le vende che non a chi le dovrà usare pagandole a caro prezzo coi soldi dei contribuenti.

    Premesso che la guerra è una stronzata colossale ma non si fa prima ad avvelenare le falde acquifere del nemico sterminando in paio di settimana qualche decina di milioni di persone? Oppure non si fa prima ad far saltare qualche diga (è parecchio difficile ma volendo si può) allagando parecchie migliaia di chilometri quadrati con annessi milioni di morti? Poi basta aspettare solo qualche decina di anni e tutto torna pulito ed utilizzabile.

    Anche se sembra che le norme che regolano le guerre vietino tali comportamenti disdicevoli (mentre consentono l’uso di armi nucleari sia tattiche che strategiche) basta assoldare parecchie migliaia di ascari affinchè facciano il lavoro “vietato dalle norme”.

    Dimenticavo, non servono mica armi a microonde per disincentivare la plebe che assale i palazzi governativi, basta annunciare coi megafoni che c’è una vendta di iphone8 sottocosto al vicino centro commerciale.

  • Gian Matteo Rizzo

    La maggior parte di queste cose sono solo studi teorici, i militari e non solo, studiano tutto ciò che è o potrebbe essere di interesse strategico , sia militare o semplicemente. Per il dominio economico strategico.
    Una gran parte delle ricerche si rivela nel tempo irrealizzabile

    • Antiquato

      Esattamente così

  • fuffolo

    Faranno armi sempre meno emotivamente coinvolgenti, vedere tanto sangue, sofferenza e distruzione potrebbe far pensare anche un soldato.
    Un corpo inanimato con gli organi interni esplosi o fusi non destabilizza (l’umanità che c’è anche nel soldato) quanto l’odore di carne bruciata dal fosforo bianco o un cadavere spezzato in due immerso nel suo sangue.
    Molti dei nuovi sistemi di arma sono infatti compatibili con comandati da remoto, vedi il nuovo t 14 ed i vari droni già in uso, per cui dalla consolle di casa non dovrebbe essere così difficile convincerti a sostituire bersagli finti con corpi veri. Magari aumenti anche il punteggio

  • clausneghe

    Tutto vero quello che dice l’articolista, anzi c’è ancora di più, si è dimenticato del sistema Russo del giorno del Giudizio, e cioè di quel nugolo di droni subacquei nucleari in grado di annientare la vita sulla costa Americana per centinaia di anni.
    Come disse Bertold Brecht “Ci vuole sempre un uomo, per usarla”
    Fin che si troveranno uomini che vogliono usare le armi per uccidere, non finirà più questo continuo macello che accompagna la triste umanità da sempre.
    N,B. Finora l’arma più devastante e micidiale che ho visto in azione dal vero sui campi di battaglia raggiunti con l’internet, sono i camion bomba guidati dai pazzi suicidi.
    La volontà di morte e di uccidere è la vera arma finale.

    • Gian Matteo Rizzo

      Propaganda, solo soltanto propaganda: Edward Louis Bernays “Propaganda” Della manipolazione dell’opinione pubblica in democrazia

  • Gian Matteo Rizzo

    L’elite che governa il mondo non ha scrupoli, un piccolo gruppo ben coordinato può controllare agevolmente ( con tutti i sistemi che ritiene opportuno) una massa incapace di coordinamento.
    E chissà se non è per il nostro bene inteso come umanità(ovviamente è una provocazione!)

  • sandrez

    Non ho idea di quali armi serviranno per combattere la terza Guerra Mondiale, ma la quarta sarà combattuta coi bastoni e con le pietre.
    Einstein