Home / ComeDonChisciotte / ESTULIN: IL G-20 SI RIUNISCE IN SCOZIA QUESTA SETTIMANA PER SCARICARE IL DOLLARO USA

ESTULIN: IL G-20 SI RIUNISCE IN SCOZIA QUESTA SETTIMANA PER SCARICARE IL DOLLARO USA


FONTE: PRWEB.COM

L’autore di best-seller Daniel Estulin afferma che la questione centrale che verrà discussa questa settimana al meeting dei Ministri delle Finanze e dei Governatori delle Banche Centrali, organizzato a St. Andrews in Scozia, sarà come far crollare l’attuale sistema finanziario mondiale scaricando il dollaro.

Prima di tutto, Estulin ha raccontato che quest’iniziativa è stata decisa nell’ultimo incontro del Gruppo Bilderberg, tenuto a maggio in Grecia. Estulin afferma che la riuscita o il fallimento di questo piano bieco dipenderà dalla capacità dei rappresentanti di USA e Regno Unito di convincere i governi russo, cinese e altri ad accettare il progetto.

Nella foto: Daniel EstulinEstulin sostiene che se i cospiratori hanno successo, una svalutazione così immediata del dollaro condurrebbe al tracollo dell’economia mondiale attraverso un collasso a catena dell’intero sistema finanziario globale. Come discusso nel conclave top-secret del Gruppo Bilderberg a maggio scorso, questo crollo verrebbe utilizzato come scusa per lanciare un nuovo sistema monetario mondiale. I leader del G-20 sono consapevoli che chi guida i mercati monetari, il sistema monetario, controlla il mondo. Ecco perché oggi il mondo è governato per mezzo di un sistema dominato da una singola valuta e non da sistemi di credito nazionali.

Una grave crisi colpirebbe ogni angolo della Terra e sarebbe il preludio a instabilità, guerre e ostilità generalizzate a livello finanziario, geografico e geopolitico, interessando così non solo determinati paesi, ma società, culture e interi continenti. Una tale crisi potrebbe portare a un consolidamento del sistema monetario mondiale.

Estulin dichiara che la creazione della nuova valuta mondiale è il vero significato della globalizzazione, che non è altro che un impero. È la distruzione dello stato-nazione, la degradazione delle libertà nazionali individuali e la depredazione dei diritti civili.

Far cadere il dollaro, innanzitutto, è un assalto alla struttura dell’economia americana verso la creazione di una “Azienda Globale”. Quest’idea, dice Estulin, fu inizialmente discussa alla riunione del Gruppo Bilderberg nell’aprile del 1968, tenuto a Mont Trembland in Canada, da George Ball, un banchiere di Lehman Brothers ed ex sottosegretario agli affari economici sotto i Presidenti John Kennedy e Lyndon Johnson.
L’obiettivo di quest’Azienda Globale, nelle parole di Ball, era di “eliminare l’arcaica struttura politica dello stato-nazione” in favore di una più “moderna” struttura aziendale. Ball chiese anche una maggiore integrazione in Europa, e poi nel resto del mondo, come prerequisito per allargare i poteri di un’Azienda Globale, ponendo così i finanzieri sullo stesso livello dei governi.

Secondo Estulin quest’iniziativa, ovvero l’abbandono del dollaro come moneta internazionale, è il vero intento del meeting del G20 del 6 e 7 novembre a St. Andrews, in Scozia, già luogo della conferenza Bilderberg del 1998.

Fonte: www.prweb.com
Link: http://www.prweb.com/releases/G-20/US_Dollar/prweb3150584.htm
3.11.2009

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di LUCA PAOLO VIRGILIO

Pubblicato da Davide

  • Tonguessy

    “la globalizzazione non è che il nuovo nome della politica egemonica americana”

    H.Kissinger

  • ventosa

    Mmm… Non lo so… Forse sto diventando troppo sospettoso, ma non capisco come fa Estulin ad essere sempre così informato, non solo sugli avvenimenti, ma anche sui contenuti delle riunioni del Bildeberg.
    Se qualcuno ne sa un po’ di più, mi farebbe piacere avere qualche notizia ed ascoltare qualche parere.
    Saluti.

  • bluerik3

    Invece fino adesso abbiamo navigato in un mare di libertà e diritti!!
    Ma và và …..

  • Jack-Ben

    Egemonia?? ma se hanno 600 famiglie che ogni settimana devono lasciare la casa e andare ad abitare in tenda, gli Usa come li abbiamo visti noi con il loro sogno americano (predatorio) non esistono piu’ sono solo un’ombra del loro passato. Adesso hanno ancora armi per farsi rispettare ma solo quelle … ma non ancora per molto ormai sono alla frutta

  • Jack-Ben

    Un tracollo della economia mondiale!!!, ma questo dove pensa di vivere qui siamo già in tracollo ormai non abbiamo industrie che si possano chiamare industrie al massimo de localizziamo e regaliamo il nostro Know how alla Cina, Gente siamo alla Frutta con o senza Gente di 80 anni che pensa e gioca a fare riunioni di “Potenti” (dovrebbero andare in una casa per anziani ad attendere la loro ora con pace e serenità) e credono di avere in mano il potere …. quelli fra un pochino decollano ma restiamo noi ancora per molto…. con le cretinate che hanno combinato.

  • maumau1

    va a finire che ora ci dobbiamo dispiacere se crolla il dollaro dopo essercelo augurato per tanto tempo…
    che crolli e poi si vedrà
    certo che le elite che hanno sfruttato il mondo col dollaro si stanno riorganizzando per il dopo dollaro,visto che cmq è già morto il dollaro solo che viene tenuto artificiosamente in vita con macchine terapeutiche..
    basta decidere di staccarle..

    convincere russia e cina?Impossibile..
    ammeno di non dar loro l’equivalente di quanto perderebbero..
    e poi non saranno mai d’accordo ora che sanno che possono prendere il loro posto nel dominio mondiale di permettere a quella elite fallita di sionisti
    possano riciclarsi ed abbandonare la nave del dollaro che affonda
    per permettere loro di costruire una nuova nave per continuare a detenere il potere mondiale…
    sarebbe sciocco pensare che gli venga permesso per quanto possano offrire..
    potrebbero offrire tutto l’oro della FED che poi è anche l’oro rubato agli italiani(circa 2000tonnellate in custodia forzata sotto la fed) ed ai tedeschi ed ai giapponesi… potrebbero dar doro in cambio una infinità di asset fisici
    in cui hanno trasformato la montagna di carta straccia prodotta dalle loro macchine stampatrici(da nulla..sebbene qui dentro c’è qualcuno che ancora preferisce cantonare dall’alto di un perverso ragionierismo inutile tecnicismo fumo negli occhi!)…

    ma secondo me non accetteranno ,secondo me questa elite che fino ad oggi nascosta dietro l’armata USA e le sue banche d’affari sioniste (lo è la stessa FED totalmente privata visto che gli azionisti sono tutte banche sioniste e quindi chi decide la moneta in USA sono dei privati delle banche d’affari che quindi inseguono in profitto non fanno certo gli interessi dello stato nazionale..ma solo il loro…ecco perchè gli USA sono in mano per definizione ad una banda di criminali ecco perchè la sua politica è solo di conquista e di sfruttamente del resto del mondo,perchè la politica USA essendo in mano a chi tira fuori i soldi ossia la FED segue gli interessi dei banchieri che sono anche proprietari di multinazionali di armi e petrolio e medicine…quindi di fatto una nazione la cui banca centrale è in mano ai privati non può essere una demo-crazia…questo non significa necessariamente che una banca centrale pubblica dia per forza una democrazia ma almeno ne pone la condizione necessaria,manca quella sufficente,in USA non c’è manco quella necessaria!!) e le sue multinazionali di armi farmaci e petrolio è finita..
    ora la mano passa ad altri…

    c’è un unico dubbio…il ricatto militare..potrebbero sempre dire queste elite
    che controllano banche e governi fantoccio in Europa(Sarkozy,Merkel,Brown,parte del governo italiano,Obama)noi non cederemo la mano in maniera pacifica,dollaro o non dollaro…quindi o ci accordiamo o ci saranno guerra ad ogni latitudine con possibile escalation nucleare..che ad esempio potrebbe partire dall’Iran…di cui hanno provveduto ad accendere in tempo la miccia…facendo apparire una questione etnica o di sicurezza ciò che invece è solo ricatto imperialistico..

    gli USA possono farlo hanno dismostrato più volte quelle elite di essere migliaia di volte più pericolosi ed irresponsabili dei russi(anche se media e film hanno dipinto esattamente il contrario!)basta ricordare il ricatto del buonista(nei film e nella storia)di Kennedy che minacciò realmente la Russia che se quei missili a Cuba non venivano ritirati gli USA avrebbero bombardato la Russia…..per fortuna i russi fecero un passo indietro..
    ma se era per gli USA oggi non saremmo qui…
    mentre tutti i confini russi sono stati minati dalle rivoluzioni coloratepagate ed organizzate dagli USA,quei paesi sono stati fatti entrare nella Nato o nel Map e nessuna minaccia di bombardare gli USA ci è mai stata…
    solo oggi la Russia dopo che gli USA si sono spinti con l’attacco all’ossethia fin dentro la Russia..ecco che messa alle strette l’orso reagisce e ricorda agli USA si essere una tigre di cartone dipinta dai media..un incantesimo di nessun vero potere militare reale sul campo come ha dimostrato in Iraq o Afghanistan(dove con oltre 42nazioni ha perso già il conflitto ,la Russia lo perse da sola!)

    quindi questo è l’unico dubbio che rimane…ma Estulin in una analisi troppo superficiale ed a corto di novità non ne parla…
    dimenticando che sopra a tutto anche alla potenza economica e monetaria c’è la forza bruta a regolare tutto ed è per questo che l’Europa è ancora sotto le grinfie della Nato ed ad oggi nessuno ne chiede pubblicamente ed in maniera decisa la cessazione e se lo fa viene o corrotto o travolto..o messo in un angolo..quindi il potere politico USA e della CIA(che agisce coi servizi segreti dei vari paesi,ricattando politici con dossier più o meno reali o minacce o anche peggio) è ad oggi inscalfito ed è l’unica cosa che conta ….ai fini di pilotare i governi dell’UE
    che di fatto è compatta cn gli USA..
    quindi Russia e Cina si troverebbero a dover combattere anche contro l’UE
    e questo visto gli enormi interessi economici ed anche una sorta di rispetto che cmq questi paesi hanno dimostrato di avere nei confronti dell’UE storica che è il vero centro del mondo(altro che new york)
    è come uccidere il padre e la madre…..e mentre i russi non hanno mai bombardato l’Europa..gli USA l’hanno violata con bombardamenti sui civili inutili che sono costanti secondo le stime più contenute circa 4milioni di morti ,1milione solo in Italia…
    gli USA ed i sionisti non hanno rispetto dell’Europa anzi vorrebbero annientarne le identità e prenderne possesso…
    i russi lo hanno basta ricordare che i russi sono cristiani ortodossi,lo è anche putin,e l’Europa ha radici cristiane…
    basterebbe questo..per giustificare perchè nessuna parte dell’Europa è stata bombardata dai russi mentre gli USA hanno fatto una carneficina di cristiani…

  • Jack-Ben

    Ottimo … quoto.. ma ormai gli Usa e i loro gendarmi sionisti sono alla frutta o meglio stanno lessando adagio adagio secondo me il cuoco dietro tutti e’ la Cina ma pochi riescono a vederlo o se lo vedono non colgono la fine del filmone

  • oldhunter

    A Jack-Ben: confondi il ‘popolo americano’ con la manciata di massoni-banchieri che li dominano da almeno due secoli! Il nostro senso di appartenenza ad una nazione, di amore per la patria, di bene e giustizia sociale, di fratellanza ed uguaglianza, non sono affatto valori condivisi da chi sta per impadronirsi del mondo. Per costoro, siamo solo carne da macello e schiavi; nella migliore delle ipotesi dei servi e dei lacchè se ci chiamiamo Brown, Berlusconi, Gelli…

  • terzaposizione

    I protocolli stanno arrivando al capitolo finale

  • AlbaKan

    Ci siamo ecco l’NWO (New World Orwell) ;( ;( ;(

  • AlbaKan

    Precisazione che stavo per fare io, ma approfitto di alcune citazioni per ribadire il concetto:
    Thomas Jefferson, quando, alla vista degli intrighi dei banchieri, avvisava:

    • “Penso che le istituzioni bancarie siano più pericolose per le nostre libertà che interi eserciti pronti a combattere. Se il popolo americano permetterà un giorno che le banche private controllino la loro moneta, le banche e tutte le istituzioni che nasceranno intorno ad essi priveranno le persone di ogni possedimento, prima per mezzo dell’inflazione, seguita dalla recessione, fino al giorno in cui i loro figli si sveglieranno senza casa e senza un tetto sulla terra che i loro padri conquistarono”.

    Siamo in questa situazione: milioni di statunitensi dormono in tende o nelle macchine nelle lontananze dalle grandi città!!!
    Luois De Brouwer, consulente dell’ ONU-UNESCO:

    • “Il potere politico reale è esercitato a livello mondiale da un piccolo gruppo di individui senza scrupoli che si trovano negli USA, un paese governato da dirigenti di società segrete, che coincide con il fatto che sono i padroni delle sei banche principali. Questo piccolo gruppo dirigente costituisce il cervello che domina il mondo”


  • AlbaKan

    Come ha detto Pedro Paez Perez (economista di Rafael Correo), quando di parla di “crolli” non bisogna dimenticaree che esistono “esperti in demolizioni”, io l’ho sempre sostenuto. Questa crisi è stata creata a tavolino per creare un “caos controllato”, e raggiungere altri scopi. Quali? Il Nuovo Ordine Mondiale, che è prima di tutto “finanziario” come ha detto anche Ron Paul.

  • fm

    ” Come discusso nel conclave top-secret del Gruppo Bilderberg a maggio scorso, questo crollo verrebbe utilizzato come scusa per lanciare un nuovo sistema monetario mondiale.”

    Quindi o il conclave non era top-secret oppure Estulin non puo` sapere di cosa si e` parlato. O magari gli e` arrivata qualche soffiata che, non essendo riscontrabile, vale quanto un pugno di mosche.

    Quale delle tre?

  • Matt-e-Tatty

    e’ proprio quello che stavo pensando io… ma poi… quale potente dominatore occulto del mondo và a divulgare il programma del gruppo? Si tratta di dominatori furbi e potenti o della Banda Bassotti?

  • doppio

    Pensi che agli usa freghi qualcosa di bombardare, che siano cristiani o musulmani come avviene ogni giorno???ho dubbi sull’Europa cristiana, che vuol dire, con tutto9 quello che han combinato i cattolici e i gerarchi ecclesiastici!!!

  • keypaxy

    E’ semplice ventosa,compra il libro di Estulin e capirai bene le fonti,chi quando e perchè.

  • giovanni

    Ciao Albakan, ho appena letto l’articolo che hai segnalato.
    In parte ne condivido i contenuti, soprattutto nella descrizione del saccheggio di risorse pubbliche destinate a fondo perduto ai giganti bancari.
    Sono anche d’accordo quando si sostiene la corruzione dei politici che per questo non hanno fatto niente per regolamentare i flussi finanziari del “senato virtuale” (come lo descrive Noam Chomsky).
    La perentorietà di altre affermazioni invece mi lasciano perplesso.
    Per esempio la storia del: “ogni presidente che ha cercato di cambiare la situazione è stato ucciso”, Kennedy, Lincoln…
    Non fraintendermi: dato che non ho modo di verificare questa solita storia del complotto monolitico segreto per schiavizzare il mondo di cui scrivono un pò tutti nel minestrone della rete e di cui è infarcito Zeitgeist nonchè molti articoli di Antonella Randazzo, potresti indicarmi le fonti di queste affermazioni? Oppure, se possibile, potresti consigliarmi articoli che ritieni autorevoli?
    Grazie.

  • vic

    L’ispiratore di Ron Paul si chiama Goyette ed il suo libro ‘The Dollar Meltdown” e’ descritto qui:

    http://thedollarmeltdown.com/

    Un’intervista audio recentissima di oltre 2 ore con il Goyette si trova qui:

    http://www.coasttocoastam.com/show/2009/11/09

  • vic

    Tino: Nonno domani c’e’ la sagra annuale. Al mercato delle mucche pare che vendano pure mucche scozzesi.
    Nonno di Tino: Vorresti prenderne una? Sono molto diverse dalle nostre mucche.
    Tino: Non preoccuparti, mi hanno detto che non necessitano di stalla, dormono all’aperto anche in pieno inverno. Pure sotto la neve.
    NdT: Quasi quasi ne vale la pena. Dai proviamo queste mucche scozzesi. Chissa’ che non si possa ricavare anche della lana da quel loro pelo lunghissimo.
    Tino: Nonno pero’ devo dirtelo, fanno un latte schifoso.
    NdT: Non si puo’ pretendere tutto da una mucca scozzese.
    Tino: Ah, c’e’ un’altra novita’, nonno!
    NdT: Che non ci vedono per via del ciuffo?
    Tino: Ma no dai. Pare che si possa pagare la mucca in monete d’oro. Ti ricordi, proprio come facevate tu ed il bisnonno.
    NdT: Oh, mi ricordo benissimo: andavamo al mercato col sacchetto e dentro c’erano le monete d’oro per pagare le mucche. Una poteva valere anche una dozzina di monete.
    Tino (mostra le tasche vuote): Ehm, nonno, io sono senza moneta!
    NdT: Capito, vai di sopra, apri il cassetto del comodino del bisnonno e troverai un gruzzolo di monete d’oro, me le aveva lasciate dicendomi: “ti comprerari tutte le mucche che vuoi con questi”. Poi son rimaste li’, non volevo sembrare fuori moda. Prendi 3 o 4 monete, oggi l’oro vale talmente che ti basteranno.
    Tino (abbraccia il nonno): Grazie nonno. Domani se senti un muggito strano non spaventarti eh!
    NdT (sorride): Son curioso di sentire il muggito scozzese.
    Tino: Grazie nonno, buona notte.
    NdT: Buona notte figliolo.

    Buona notte a tutti.

  • myone

    E cosa cambia, le valute hanno il loro prezzo ugualmente, se non traffichi in dollaro, trafficheranno tutti con la loro moneta, il rublo, l euro, e altro, fatto sta’ che, al cambio c’e’ sempre un valore da conteggiare. Chi piu’ ha piu’ prende, l’ economia ha sempre i suoi padroni, e suoi scambi, il suo mercato.
    Imporre una moneta o l’ altra non serve a nulla. Chi ha petrolio lo vende con la sua e chi l’ acquista, l’ acquista con la sua, quanto sia e’ il valore del cambio.
    Ora, ogni paese ha le sue forze, e rimangono tali, perche’ il dare e l’ avere, verrebbe sempre misurato al cambio.
    Fare cosi per tirare via un’ influenza ideologica o di fatto di una supremazia, che e’ il sollaro allacciato agli usa, lascia sempre le cose come sono.
    Se poi, tutto questo e’ per una moneta mondiale, ma non solo fine a sestessa, ma e’ un passo come tanti altri, come l’ OMS, e che sia, per fare un governo mondiale, dove chi ne e’ delegato e ha potere di gestirlo, alla fine, e’ sempre pro ai soliti, che staccano da una sedia, si trasformano su un’ altra sedia, ma portano le medesime cose alla solita casa, allora si che un senso, e ha pure un fine.
    Quindi, non e’ solo depodestare una moneta, ma e’ crearne un’ altra, e di conseguenza, programmare una politica mondiale che dai e dai, convinca e raggruppi consensi di unita’ globale, per congluire in un potere, che gia’ sta’ lavorando per questo scopo.
    Ma coloro che siederanno su quel potere, saranno i soliti di sempre, che, come hanno fatto un’ unione e una gestione di un quasi secolo, ne stanno facendo un’ altra, che, come tutti gli investimenti, portera’ i suoi frutti a chi ha investito, e qui, l’ investimento e’ totale, sul totale, e per il totale.
    Ci sara’ una cosa cosi, totale, e per forza maggiore, onde non arrivare a uno sfascio per confusione e crisi, dove, a rimetterci ci saranno tutti.

  • myone

    Il danaro non e’ piu’ un mezzo per vivere, ma e’ un mezzo per tirare le fila di chi comandera’ per sempre una volta per tutte su tutto.
    Il caos e’ tale e lo sara’ ancora di piu’, affinche’ no si arrivera’ a uno solo che dettera’ il come e il quando.
    Poi, non si sa’, se a far andare aventi la vita di tutti per viverci, o se si arrivera’ a una epurazione del tutto per pochi.
    Loro fanno un gioco, e’ certo, ma non temgono conto della massa di miliardi di persone, o per lo meno, al primo mondo fatto di un 2 miliardi di persone che pensono da questo sistema.
    Che ne faranno? Avranno delle soluzioni? Sembra di no, visto che non le volgiono prendere da vivi, non le prenderanno meno che meno, quando il iu’ sara’ collassato, tranne che quello che possederanno loro come potere.
    Il potere che avranno loro, avra’ prima fatto terra bruciata, e quaindi, ristabilire un’ organizazione per la vita come l’ abbiamo oggi, sara’ solo un’ utopia.
    Staremo a guardarli, ma solo per un po’, poi li rincorreremo.

  • Coscienza_di_classe

    Certo,saranno le rupie la nuova valuta di riferimento.O il real brasiliano.

  • ventosa

    Era la mia stessa riflessione di inizio pagina. Non ho letto il libro di Estulin, ma solo dei passaggi. Resto con i miei dubbi.

  • giovanni

    Scusa, non capisco il tuo sarcarsmo.
    Ti avevo semplicemente chiesto un consiglio su articoli autorevoli riguardo a temi che si trovano in rete e nel sito (che leggo spesso)
    da te consigliato. Sono partito descrivendo i fatti che entrambi riteniamo
    assodati. Per il resto in rete si legge di tutto, compresa gente che sembra essere depositaria della conoscenza dei piani dell’elite globale.
    Premesso il diritto di ciascuno di scrivere cosa e come vuole, e garantito il diritto del lettore di esercitare il proprio spirito critico, non credo che la mia richiesta fosse offensiva. Molte volte (a mio giudizio) temi come il signoraggio sono affrontati infarcendoli di prospettive fantascientifiche senza fornire granchè come fonti a riguardo.
    Questo atteggiamento lo trovo irresponsabile e finisce per danneggiare i lavori seri.

  • AlbaKan

    Ciao Giovanni, mi dispiace che tu abbia frainteso, questo mio commento è stato scritto prima ed era una risposta a myone, non al tuo dove chiedevi fonti autorevoli sul discorso dei presidenti Usa assassinati. Il tuo commento l’ho letto ora (11 nov ore 10.30), e comunque si vede nella disposizopne delle risposte che era riferito a myone.
    Riguardo la tua domanda, quali fonti potrebbero essere “autorevoli” secondo te? Io non credo che le fonti ufficiali possano dire “SI E’ STATA LA FED AD ASSASSINARE KENNEDY”! (o chi c’è dietro), ma se condividi il resto dell’articolo, come puoi non avere dubbi su questo? Non penserai mica che Kennedy sia stato ucciso da Oswald? Allora seguendo la logica bisogna riflettere su “CHI” avesse l’interesse maggiore a farlo fuori. Una prova? Cosa c’è di meglio dell’ordine esecutivo 11110, che, di fatto, ridava al governo Usa la facoltà di emettere denaro senza passare per la FED (privata). Un atto rivoluzionario. Kennedy mise in circolazione 4,3 miliardi di dollari. Ciò di fatto metteva in discussione il monopolio della FED di battere moneta. Il dollaro di Kennedy inoltre rappresentava il ripristino totale della facoltà politico-economica monetaria dello Stato. Avendo una copertura argentea, la sua emissione era controllata e non inflazionava.

    L’ordine esecutivo 11110 aumentava la base monetaria non onerosa. Una maggiore circolazione di denaro e quindi una minore possibilità di ricorrere al credito delle banche commerciali, ergo un minore profitto per esse.

    Insomma Kennedy ha rotto le uova del paniere di tutte le banche!

    E dopo com’è andata a finire? I dollari di Kennedy furono ritirati dopo cinque mesi e l’ordine esecutivo messo nel dimenticatoio….con la morte di Kennedy.
    Per quale motivo quest’ordine non avreppe potuto rimanere esecutivo anche dopo la sua morte?

    Se ci pensi Kennedy con quell’ordine aveva messo in discussione tutto il “sistema” descritto nell’articolo che tu hai detto di condividere.
    Per me 2+2 fa 4!

  • oldhunter

    Quoto totalmente e aggiungo per Giovanni questo estratto di una conferenza stampa dell’aprile 1961 di J.F. Kennedy: « …pericolo di un governo ombra che annullerà gli stati e cancellerà ogni repubblica». Poi aggiungendo «La parola segretezza è ripugnante in una società aperta e libera e noi, come popolo, ci siamo opposti, intrinsecamente e storicamente, alle società segrete, ai giuramenti segreti, alle riunioni segrete. Siamo di fronte, in tutto il mondo, ad una cospirazione monolitica e spietata basata soprattutto su mezzi segreti per espandere la sua sfera di influenza, sull’infiltrazione anziché sull’invasione, sulla sovversione anziché sulle elezioni, sull’intimidazione anziché sulla libera scelta. È un sistema che ha reclutato ampie risorse umane e materiali nella costruzione di una macchina affiatata, altamente efficiente, che combina operazioni militari, diplomatiche, di intelligence, operazioni economiche, scientifiche e politiche. Le sue azioni non vengono diffuse, ma tenute segrete. I suoi errori non vengono messi in evidenza, ma vengono nascosti. I suoi dissidenti non vengono elogiati, ma ridotti al silenzio. Nessuna spesa viene contestata, nessun segreto viene rivelato. …. Sto chiedendo il vostro aiuto nel difficilissimo compito di informare ed allertare il popolo americano. Convinto che col vostro aiuto l’uomo diverrà quello che è nato per essere: libero e indipendente».
    Se queste parole le ha dette pubblicamente un presidente USA – successivamente ucciso proprio per l’atteggiamento che queste parole rivelano – dovremmo credergli. O sbaglio?

  • AlbaKan

    In questo video [www.youtube.com] c’è il discorso completo a cui ti riferisci…

  • Tonguessy

    Billie Sol Estes è il testimone chiave che, dopo la morte di Lindon Johnson, spiffera tutto. Grazie all’appoggio del vice di JFK (Johnson) la mafia, magnati e la CIA organizzano l’assassinio. I motivi li conoscete.
    http://www.siporcuba.it/cnstken.htm

  • giovanni

    Caro Albakan, innanzitutto mi scuso per aver frainteso l’ordine dei commenti e ti ringrazio per la tua risposta.
    Ero già a conoscenza dell’ordine esecutivo di Kennedy (si trova persino su Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Ordine_esecutivo_11110)
    e del contenuto del video segnalato da oldhunter (un doveroso grazie anche a lui).
    Purtroppo non fate che ripetere quanto contenuto in cose tipo Zeitgeist e co.
    Non fraintendetemi: non credo affatto a nessuna versione ufficiale di nessun evento storico, basta conoscere un minimo come funziona il “News management” per evitare ingenuità di questo tipo.
    Nè pretendo di trovare comunicati ufficiali del governo a smentire le versioni espresse dal governo stesso.
    Quando parlo di fonti mi riferisco semplicemente ad articoli di giornalisti, politologi etc. con fatti, argomentazioni e prove a sostegno della prospettiva proposta (lasciatemelo dire) in modo lacunoso e dispersivo da Zeitgeist e da tanti e troppi altri lavori.
    Finchè la controinformazione rimane un maremagnum in cui, accanto a lavori interessantissimi (come per es. anche alcuni articoli che ho letto su vocidellastrada, soprattutto sul tema Ogm e sovranità alimentare)
    si trovano storie di complotti monolitici, rettiliani, microchip etc.,
    non sarà possibile alcun lavoro di vera informazione.
    Per questo ti dicevo che certi lavori, tipo alcuni articoli della Randazzo, in cui si pretende di possedere in tasca la verità su alcuni degli avvenimenti e delle questioni più complesse esistenti fanno il gioco del sistema. Basta un solo articolo sul complotto dei “rettiliani” per depotenziare decine di lavori seri su argomenti quasi mai trattati dai media ufficiali.
    Per questo motivo vi chiedo: da quale fonte è stata ripresa la questione (interessantissima) dell’ordine esecutivo? Da quale fonte il film Zeitgeist o altri hanno elaborato la trattazione del complotto monolitico con cui spiegare gli ultimi 100 anni e forse più di storia? Non sto dicendo che la rifiuto in toto, ho solo bisogno di avere dei riferimenti più precisi per farmi un’opinione. Il discorso di Kennedy segnalato da oldhunter è sicuramente interessante, ma procedendo così, cioè selezionando ogni piccola cosa che può venire incontro al nostro punto di vista e pretendendo di usarla come prova nell’identificazione di un movente e dei relativi mandatari, si rischia di perdere quello che dovrebbe essere il necessario lavoro di verifica delle fonti con magari un pò meno rielaborazione personale.
    Ovviamente preciso che non mi sto riferendo assolutamente al tuo lavoro e al tuo impegno: come ho già detto, leggo spesso e volentieri le cose che segnali. Quello che vorrei sinceramente farti capire è solo quanto sia a volte frustrante vedere quello che resta oggi della “controinformazione”: un minestrone in cui ciascuno (pur legittimamente) scrive ciò che vuole purchè emozionante, tanto niente è dimostrabile.
    Il tema dell’emissione della moneta (soprattutto dopo la fine della convertibilità aurea della fase Nixon) è troppo importante per rischiare di lavorare in modo approssimativo.
    Fammi sapere la tua opinione e un grosso grazie per il tuo tempo!

  • AlbaKan

    Tutto vero, ma qui non si parla per niente di Federal Reserve, e io credo che c’entri molto, in fondo chi è che detiene il potere? E’ tutto “sottinteso”, ma con un pò di logica ci possiamo arrivare… Nell’articolo che hai postato è scritto:

    • La relazione finale del HSCA, emessa all’inizio del 1979, raccomandava di continuare l’investigazione, ma la vittoria del duo Ronald Reagan-George Bush nelle elezioni del 1980, evitò la continuazione ed evitò anche che la verità avanzasse.
    • Il neoliberismo trionfante sul campo socialista, facilitò la dimenticanza del richiamo al Dipartimento di Giustizia di continuare a seguire le piste.
    • Dopo Reagan, Bush si sentì come George I con il suo Nuovo Ordine Mondiale, tanto simile a quello enunciato da Adolf Hitler”.

    Direi che comunque questi nomi possano far riflettere…Parliamo del neoliberismo di Milton Friedman e i suoi Chicago Boys, in tournè per il mondo sponsorizzati dalla CIA? Quindi anche delle ricette neoliberiste imposte con i ricatti del FMI e la Banca Mondiale…i cui dirigenti sono spesso “raccomandati” dalla FED…(e quindi collusi). Credo che con Kennedy vivo, tutto questo non sarebbe stato possibile.

  • marco76

    Domande stupide per le quali mi scuso anticipatamente:

    -Ma a tutti questi intrallazzatori del Bilderber, Trilaterale & C.
    (multimiliardari e molti imprenditori) cosa ha giovato questa crisi che si
    dice loro stessi abbiano deciso di creare

    -Agli americani conviene il collasso del dollaro? Obama e la sua cricca
    non si sputtanerebbero nel caso si verificasse questo altro obbiettivo?

    P.s. riguardo estulin mi leggerò il libro e poi commenterò. So che ha ricevuto parecchie minacce e diversi attentati

  • egoland

    Se già non lo hai letto, mi permetto di consigliarti “The Shock Doctrine” di Naomi Klein. Libro piuttosto mainstream, visto il successo dell’autrice col precedente “No Logo”, ma ricco di dati, date ed eventi. Non vi troverai una teoria organica su un macro complotto stile rettiliani, con geni del male vari ed assortiti (beh, in realtà Dick Cheney vi fa la sua porca figura), peró è tristemente illuminante. Parla di come l’élite economica degli Stati Uniti sia riuscita ad esportare il liberismo selvaggio in tutti i paesi che hanno dovuto affrontare una drammatica crisi e conseguente transizione, spesso fomentate proprio da quei poteri che stanno stabilendo in questo momento le regole del gioco.
    Un saluto

  • AlbaKan

    Ciao Giovanni,
    Ti dico subito che di wikipedia mi fido molto poco, non è una fonte di verità assoluta, anzi se segui anche Massimo Mazzucco, sai che ci sono cose un pò controverse, che lasciano dubitare di questa fonte d’informazione. Riguardo Zeitgeist (ti “nomino” anche questo, perchè tu lo hai già fatto + di una volta), non è di certo la fonte della verità “assoluta”, ma non deve nemmeno essere preso come un film di fantascienza, tutte le cose che riporta riguardo alla nascita della FED, e del modo in cui i banchieri hanno “comprato” i politici, è storia, se si vuole criticare il film-documentario, bisogna dimostrare che da informazioni errate a riguardo (ovviamente non mi riferisco alla parte iniziale sulla religione, che nemmeno ho visto perchè noiosa). Se hai un pò di tempo, c’è un documentario di Aaron Russo, l’ultimo suo lavoro prima di morire, che è molto interessante, non parla di presidenti Usa, ma dell’Illegalità della FED. Si chiama AMERICA: DALLA LIBERTA’ AL FASCISMO [www.youtube.com] (Questo che ti ho messo è il link della playlist dei 7 video). E’ interessante, perchè parla anche del Trattato di Lisbona e di come volevano (ora ci sono riusciti) imporlo!
    Io non ho mai parlato di “rettiliani”, ufo e nemmeno seguo la Randazzo, quindi su queste cose nemmeno mi pronuncio, non sono informata. Però tu mi chiedi di postare “prove” quali articoli di giornalisti, politologi, ecc, ma sinceramente io non so quali secondo te possono essere autorevoli, perchè vedo che nutri fortissimi dubbi anche dopo che le persone più influenti di questo pianeta hanno parlato (e quindi ammesso) di Nuovo Ordine Mondiale, da Bush, Clinton, Sarkofagò, Napolitano, Gordon Brown, George Soros, di certo non parlavano dell’avvento di “rettiliani”, ma di un potere mondiale, attraverso un’unico governo, e come ha detto anche Ron Paul (+ autorevole di lui…) il vero ordine mondiale è un’ordine finanziario. E ripeto ancora una volta che la prova del nove…..è proprio il Trattato di Lisbona!
    Hai Scritto:“selezionando ogni piccola cosa che può venire incontro al nostro punto di vista e pretendendo di usarla come prova nell’identificazione di un movente e dei relativi mandatari”, per me non è così, nel senso che ogni volta che m’imbatto in un’indizio che conferma un’idea, l’idea si rafforza, non è il contrario, anche nell’ambito “penale” (se non sbaglio) 1000 indizi costituiscono una prova, Quando vidi zeitgeist, + di un anno fa, non l’ho di ceto preso per oro colato, ho letto, cercato per vedere se potesse avere rilevanza a livello storico, mi sono informata sul nwo, per capire cos’era, e da allora l’idea che mi ero fatta viene sempre confermata e mai smentita.
    Tu mi dai la sensazione di uno che non vuole fare fatica a scoprire la verità, e dice: “dimostratemi che è così: voglio le prove!” (te lo dico bonariamente senza nessuna polemica, è solo un’impressione), ti faccio un’esempio: magari per te anche le scie chimiche e gli esperimenti sul clima sono un’argomento da complottisti, e vuoi “fonti autorevoli” che ne parlino, ma il fatto che la Cina faccia nevicare quando gli pare usando sostanze chimiche è già una cosa che dimostra quanto gli esperimenti sul clima siano in atto da tempo. Non credi?
    Un’altra cosa, su cui sei scettico, mi sembra sono i microchip. Sarà un altro argomento da complottisti, però la Verichip, che fabbrica chip-sottocutanei, come saprai ha brevettato un chip che rivela l’influenza suina, al di là della solita “americanata”, io non mi fiderei troppo, visto che in america pubblicizzano alla TV impianti all’uomo come se fossero dentifricio, ricordiamoci che tutto quello che ci sembra “lontano” possiamo ritrovarcelo dietro la porta in un batter d’occhio. Adesso stanno obbligando milioni di persone a comprare un decoder per il digitale terrestre, secondo te a cosa serve? Devono liberare le frequenze radio per gli R-Fid!

  • AlbaKan

    Ottima segnalazione, io l’ho letto, e lo consiglio sempre, perchè solo leggendo quel libro si può capire qualcosa di “economia”, “finanza”, “diritti”, “libertà”….in pratica come va il mondo e come dovrebbe andare! 😉

  • giovanni

    Grazie del consiglio; in questo momento sto leggendo “recinti e finestre” di N.Klein, ma subito dopo passerò a “shock doctrine”, di cui ho solo letto la prefazione finora.
    Anche “la globalizzazione della povertà” di Michel Chossudovsky presenta del materiale interessante sulla divisione liberista tra paesi-fabbrica e paesi-consumo. Un abbraccio.

  • Tonguessy

    Purtroppo la storia non si costruisce con i se. I fatti sono che nessun presidente USA è riuscito a farla franca quando si è messo contro i poteri grossi.

  • giovanni

    Cara AlbaKan, spero di riuscire a rispondere in modo schematico, non voglio approfittare del tuo tempo!
    Ho rispetto per gli argomenti e i contributi che hai citato e sono disposto a durare tutta la fatica necessaria per reperire fonti adeguate. Quello che volevo criticare è il MODO in cui certi argomenti fondamentali (Trattato di Lisbona, globalizzazione e dittatura delle multinazionali, emissione monetaria, etc…) vengono trattati in alcuni siti di controinformazione.
    L’impressione è che si cerchino di infarcire questi argomenti in modo emozionante, svilendo la serietà e l’attualità degli stessi;
    e vedere la superficialità con cui si scrive di argomenti complessi è tragico.
    Musil scriveva: “la verità non è un cristallo che ci si può mettere in tasca” e io non vado certo cercando niente del genere.
    Ma coloro che credono invece di possedere le verità più nascoste, potrebbero anche fornire agli altri le argomentazioni alla base delle loro asserzioni?
    Personalmente non ho mai liquidato niente come “argomenti da complottisti” e cerco di leggere tutte le campane per quanto possibile; però lo stesso spirito critico che riservo all’informazione mainstream lo dedico anche all’informazione in rete.
    – Riguardo alla volontà (di cui parli) di creare un dominio mondiale… questo c’è già dalla disintegrazione sovietica e dalla finanziarizzazione dell’economia: ed è l’impero delle multinazionali di cui parla, ad esempio, John Pilger, o la classe degli investitori internazionali di cui parla Noam Chomsky.
    – Sul trattato di Lisbona e il deficit di democrazia dell’Unione Europea esistono dei lavori seri, quindi non c’è bisogno di immaginarci niente, ci sono fatti di cui prendere atto e su cui formarsi un punto di vista. Nessun bisogno di fantascienza.
    – Che esista la tecnologia per far nevicare in Cina o aumentare la temperatura a Mosca è in effetti cosa inquietante, ma sulle scie chimiche non ho una opinione precisa perchè conosco per ora poco l’argomento, di certo ho letto che sono state presentate interrogazioni al parlamento europeo.
    – Ho citato Zeitgeist solo per fare un esempio e perchè un sacco di materiale indimostrabile e indimostrato viene mutuato da lì. Nel documentario si affrontano temi importanti. Perchè farlo in modo lacunoso???
    Personalmente ho trovato interessanti anche le questioni poste nella parte sulle religioni, ma l’autore rovina tutto subito con errori inspiegabili (basta aprire un qualunque manuale di liceo sulla mitologia greca per scoprire che alcuni paragoni sono decisamente confusi, per esempio le sballate origini di Dioniso). Perchè questo modo superficiale di fare ricerca? Delegittima non solo la prima parte, ma l’intero lavoro!
    – Ultimo esempio: probabilmente sulla pandemia inventata e sul terrorismo psicologico mediatico la pensiamo allo stesso modo. Ma sul sito scienzamarcia ho letto un articolo che sosteneva la certezza che attraverso la siringa usata per le vaccinazioni venisse iniettato, oltre a un sacco di veleni dannosi per il sistema immunitario (cosa su cui siamo tutti d’accordo), anche e soprattutto un microchip per controllare i pensieri. Non intendo giudicare la veridicità di queste affermazioni, ma le prove fornite a sostegno quali sono? Niente, solo una serie di deduzioni condite da un vecchio articolo del giornale “the Sun”.
    Capisci il danno che una roba del genere fa a chi si occupa con più serietà di questioni così attuali e a chi cerca di capirne qualcosa di concreto?
    Un abbraccio.

  • dana74

    questi intrallazzatori del CFR Trilateral Bilderberg hanno molto da guadagnare, per adesso loro sono sempre a cavallo, chi perirà sono tutte aziende aziendine fabricuzze varie che chiuderanno e potranno essere comprate a prezzi da saldo, accentrando ancora di più ilpotere in poche mani.

    E se la nuova moneta non fosse una moneta? Che sò l’oro, adesso che è anch’esso di nuovo concentrato nelle mani dei soliti noti…

    Che cosa dicevano i protocolli dei savi?…

  • Tonguessy

    Bel commento. Tutto vero. Occorre rigore e metodo, tutto il resto fa il loro gioco e si chiama debunking. E’ l’infiltrarsi nelle fila nemiche, carpirne la fiducia per poi smembrarle creando un pretestuoso e infinito battibecco che genera divisioni e acredini. Ma ci sono tecniche ancora più raffinate: la delegittimazione della parola, ad esempio. Tutto ruota attorno al valore che le parola hanno, alla fiducia che noi poniamo nel loro significato. Se vogliamo confondere per bene le cose e lasciare le persone spiazzate, bisognose di guide anche forti basta quindi immettere una buona dose di schizofrenia, dove a ciò che parola comunemente significa si associa un fatto di valenza opposta. La pace è sicuramente un bene prezioso, peace-keeping è bombardare i civili, ad esempio. Questo è lo svilimento del significato di pace, ed è fatto ad arte.
    Se credi leggi qui
    http://groups.google.it/group/approfondimenti/msg/1cd7b0f4540ad4ff?hl=it

  • AlbaKan

    Ciao giovanni…non ti preoccupare del mio tempo, tanto se non ne ho non posso nemmeno leggere i commenti o rispondere… Dunque, tu sei molto, anzi troppo generico quando parli del MODO in cui certi argomenti fondamentali (Trattato di Lisbona, globalizzazione e dittatura delle multinazionali, emissione monetaria, etc…) vengono trattati in alcuni siti di controinformazione”così non si va da nessuna parte, bisogna fare esempi concreti, ad esempio CDC è un sito di controinformazione, che però è (come del resto anche il mio), una rassegna di altri siti, direi importanti ed autorevoli, questi siti danno tutt’altra informazione rispetto alla Tv o i giornali, allora in generale (perchè tu parli in generale) o si decide di dare loro credito leggendoli, e contemporaneamente verificare la verità di quello che affermano oppure no. Tu non fai nessun esempio di siti o articoli che trattano argomenti “giusti” nel modo sbagliato. Riguardo l’articolo di scienzamarcia di “vaccini-e l’iniettare microchip per controllare i pensieri“, ho letto qualcosa del genere. Ti dico come la penso io e come mi comporto di fronte a queste cose: Non credo che sia una cosa già in atto, è ovvio che sia un’esagerazione, però per saperne di più preferisco informarmi, quindi ho cercato (sempre in rete…e dove sennò?), ed ho scoperto che per chip come quelli descritti sopra, qualche multinazionale ha speso milioni di milioni per fare ricerca e alla fine ha brevettato questo “marchingegno infernale”, allora io adesso SO che nessuno sta mettendo chip del genere alla gente, ma non posso fare a meno di chiedermi perchè multinazionali investano miliardi se non hanno la cetezza del rientro delle spese + un bel gruzzoletto…c’è bisogno di prove per questo?
    Vedi, io credo che il grande compito della controinformazione, non è tanto quello di informare in se, ma quello di far ragionare la gente con la logica, a porsi dei dubbi, a voler vedere oltre le apparenze, perchè il compito dei media o della pubblicità è quello di “addormentare” le persone, far credere loro che c’è qualcuno “buono” che si occupa di tutto al posto loro.
    Il fatto che “chi nasconde le cose” ha un’interesse nel farlo è una realtà PUNTO!
    Le scie chimiche…non hai un’opinione, ma se cerchi puoi fartela, si vedono ovunque, perchè non ti viene voglia di scoprire cosa sono, se sono dannose per la tua salute? Sul sito del governo, c’era un documento ufficiale sull’accordo tra Italia-Usa riguardo esperimenti sul controllo climatico, da quando i “complottisti” (sò tremendi: non si fanno mai i c…i loro!) hanno cominciato a renderlo più visibile in rete, è diventato top secret! Sparito dal sito gov.it!
    Lo scopo della controinformazione secondo me è mettere in guardia, prevenire, perchè le bidonate fatte di nascosto le verremmo a sapere quando è troppo tardi!
    Basta vedere la propaganda del vaccino per l’influenza meno pericolosa della storia! Non è pericoloso il vaccino? OK…io non me lo faccio per sicurezza…visto che nemmeno l’influenza lo è! Forse non dovresti tanto chiedertio se la controinformazione dice sempre la verità, ma (prima) “perchè l’informazione ufficiale dice SEMPRE cose false”…. il punto di partenza è questo.
    Ti posto questo link di un video [www.youtube.com] (tratto da zeitgeist), sembra fantascienza, tu ne hai la certezza assoluta che dica str…e? Aaron Russo non è autorevole? Non è vero che ha conosciuto Nicholas Rockefeller? I Rockefeller sono brave persone che vogliono il bene di questo pianeta? T’informo che per quello che si racconta nel video siamo lontani, ma anche qui in Italia stanno cominciando a prendere piede esperimenti sui microchip, in particolare negli ospedali, proprio in questa settimana stanno distribuendo chip al bamin Gesù di Roma per scopi veramente ridicoli quali “monitorare” questa insignificante influenza. Negli Usa li “cippano i pazienti già in 800 ospedali, e in altri 4 di Puerto Rico li impiantano nei malati di Alzaimer….per non perderli(sic!) !!! Negli usa le TV da anni fanno spot pubblicitari sugli impianti all’uomo, in cui si vedono genitori entusiasti che dopo l’impianto al figlio si sentono tranquilli perchè possono sapere in ogni momento dov’è e non possono rapirlo! Questa è realtà….non è un film, io non dico di fidarsi della controinformazione, ma di non fidarsi dell’informazione (inclusa la pubblicità)