DRAGHI COSTRINGERA’ MONTI A CHIEDERE IL “SALVATAGGIO”, CIOE’ A RENDERCI TUTTI SCHIAVI. ECCO COME

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

DI PAOLO BARNARD
paolobarnard-info

Riassunto in sintesi: la BCE di Draghi può obbligare Monti a
sottoporre l’Italia alle schiavitù (pro elites di speculatori) che vengono con
i ‘salvataggi’ dei fondi salva Stati, semplicemente chiudendo i rubinetti alle
banche italiane a piacimento da un giorno all’altro. Questo causerebbe il
collasso del sistema economico privato italiano, la bancarotta del Paese e la
nostra fine all’inferno. E la BCE lo farà, l’ha già fatto.

Premesse:

I fondi salva Stati dell’Eurozona, EFSF e MES,
sono i fondi d’emergenza a cui gli Stati a rischio d’insolvenza possono
chiedere aiuto. Il problema, semplificando, è che chi si rivolge a questi fondi
deve però sottoscrivere delle clausole (Memorandums of Understanding) dove si
obbliga da quel momento a cedere ogni sovranità di governo in ambito economico
alla Troika di Commissione UE, BCE, e Fondo Monetario. A divenire cioè pupazzi
imbelli come la Grecia o come l’Irlanda oggi, con conseguenze orribili per i
diritti e i redditi delle famiglie e delle aziende nazionali, emasculazione dei
Parlamenti, devastazioni sociali, ecc.

Sono mesi che Mario Monti o il suo scherano
Grilli insistono che l’Italia non dovrà assolutamente far ricorso a quei fondi
‘rendi-schiavi’. Bugie, come spiego sotto.

Le banche di quasi tutti i Paesi
dell’Eurozona dipendono oggi ormai interamente dagli esborsi della BCE di
Draghi (i LTRO) per sopravvivere, dato che sono tutte tecnicamente fallite da
un pezzo, per svariati motivi, fra cui la loro indecente passata scelleratezza.
Questo dà a Draghi un potere immenso oggi in Eurozona. Ma si faccia attenzione
per capire meglio quanto dirò sotto: quando la BCE concede finanziamenti alle
banche (LTRO appunto), pretende in cambio delle contropartite chiamate assets. Se
no i soldi non arrivano. Non è vero che la BCE concede miliardi alle banche a
gratis, deve sempre avere contropartite. Ora, è ovvio che se la BCE giudica
quelle contropartite inadeguate e le rifiuta, la banca rimane a secco. Ok?

Bene.
La BCE si è di recente dotata di un pezzo di legislazione interna che si chiama
Struttura di Controllo del Rischio,
che dà il potere alla Banca diretta da Draghi di giudicare qualsiasi
contropartita bancaria (gli assets) inaccettabile, a sua esclusiva discrezione.
Ecco cosa accadrà all’Italia:

La
Troika (come già il Fondo Monetario sta facendo in queste ore) insisterà che
l’Italia si affidi d’urgenza ai fondi salva Stati EFSF e MES. Monti farà la
scenetta del “No! Non ne abbiamo bisogno”.
Draghi manderà alle maggiori banche italiane una circolare dove si legge che “in virtù di quanto sancito dalla Struttura di Controllo del Rischio, ahimè,
gli asset in contropartita che le banche italiane ci offrono per i
finanziamenti dalla BCE sono divenuti inaccettabilii. Ergo, no soldi
”. La
banche si attaccheranno disperate al telefono e in 5 minuti Monti saprà che l’intero
sistema bancario Italiano è a un passo dal crollo in stile 1929, cioè l’apocalisse
economica e il panico per le strade. Al sesto minuto Monti farà sapere alla
stampa che l’Italia ha accettato l’aiuto dei fondi salva Stati. Saremo servi,
impotenti, delegittimati, senza più una sovranità neppure di facciata come
oggi.

Ipotesi?
Solo allarmate ipotesi? Per la cronaca: come credete che sia avvenuta la resa
di Irlanda (2010) e Spagna (5/2012) agli aiuti dell’EFSF e della Troika
rispettivamente? Esattamente come descritto sopra. Né Irlanda né Spagna erano
realmente al collasso bancario, vi erano vie d’uscita, ma ahimè non gradite agli
speculatori e ai ‘rentiers’ che controllano i colletti bianchi di BCE e FMI. Ergo,
le hanno ricattate e rese schiave.

Sabato
a Rimini, con Mosler, Parguez e Forstater, vi spieghiamo come difenderci, con potenza
e autorevolezza. Dovremmo essere là in 7-8 milioni di adulti italiani. Saremo
7-8 cento, se va bene. Questa è l’Italia.

Paolo Barnard
Fonte: www.paolobarnard.info
Link: http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=472
15.10.2012

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
40 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
40
0
È il momento di condividere le tue opinionix