Home / ComeDonChisciotte / DOV'ERAVATE VOI, EH ?

DOV'ERAVATE VOI, EH ?

DI PAOLO BARNARD
paolobarnard.info

C’è voluta una ragazza-madre che cresce due bimbe in una
casa del profondo Veneto coi muri neri di muffa e un lavoro che spaccherebbe un
toro. Io non avevo capito. Mi disse: “Ma
cosa fanno questi economisti e cosa fanno i loro studenti? Dove sono loro? Non
hanno capito che l’economia distrugge, salva, vite vere?

Dov’eravate voi economisti italiani post-Keynesiani? Voi,
quelli della medesima scuola di Kelton, Auerback, Wray, Black, Parguez, Hudson?
Perché non avete mai pensato a una Modern Money Theory? “Uno Stato, a moneta sovrana, che spende a Deficit Positivo per la piena
occupazione, il pieno Stato sociale, la piena produzione
”. Questo salva le
vite vere, e preserva la vera democrazia. Questo la gente capisce e di questo
ha bisogno, e questa è la MMT. La capiamo tutti. Oggi in Italia la stanno
capendo centinaia di migliaia di persone comuni. Voi cosa avevate proposto? Qualcosa
di comprensibile? Sì? E perché nessuno l’ha capita? Perché è stato un
giornalista, assieme a un gruppo di disoccupati e precari e sciamannati, a
portare una teoria economica salva vite e
salva democrazia nel più grande e popolare evento di economia della storia
d’Italia? (e forse non solo). Non dovevate farlo voi?

A seguito, “NOTA SU: DOVE ERAVATE VOI, EH ?” (Paolo Barnard, paolobarnard.info);

Dove siete voi economisti italiani post-Keynesiani? Perché
non avete mai avuto le palle per ergervi danti a un microfono a gridare “Questo è un colpo di Stato finanziario”,
Mario Draghi è un golpista” “L’Unione Europea è un nuovo ordine sociale di
fascismo finanziario colluso col Vaticano
”, “Giorgio Napolitano va arrestato per alto tradimento”. Dov’eravate
voi? Eh? Eravate a scrivere le vostre “Lettere
degli economisti
” avvolte nel pannolone, talmente zuppe di cautele salva
poltrona che Wray si è sempre rifiutato di firmarle, imbarazzato. Però ci
provavate ad averlo con voi, eh?

Ci voleva molto a capire che l’unico modo per sconfiggere il
mostro del Vero Potere era di permettere alla gente co-mu-ne di impossessarsi del suo unico reale strumento di dominio:
l’economia? L’avete mai fatto? Quando, dove?

E perché oggi da Tremonti a Di Pietro, dai Movimenti a 5
stelle a quello dei Forconi, dalla Massoneria ‘di sinistra’ a uno come
Zamparini e in ogni dove nel web, si parla di MMT e non delle vostre decennali
dissertazioni? Ci sarà pure un motivo? Eh? Forse perché la MMT è pensata,
scritta e illustrata pubblicamente da uomini e donne con le palle? Eh? Sarà
forse questo? Avete sentito come parla Bill Black? O siete svenuti prima? O
corsi al bagno?

Era forse uno di voi quel tipo che pochi giorni fa ha urlato in
televisione alla politica “Siete tutti
sull’attenti con le banche!
”? No, era un tal Messora. Ma come? Deve toccare
a un blogger fare una cosa del genere? Ma non siete voi gli economisti? Ohhh!
Sveglia bipedi di camomilla, cos’è che vi ha detto quella ragazza-madre? “Ma cosa fanno questi economisti e cosa fanno
i loro studenti? Dove sono loro? Non hanno capito che l’economia distrugge,
salva, vite vere?

Randall Wray, uno dei padri della MMT, una volta mi disse: “Contatta Alain Parguez in Europa. Attento, ti
diranno che è un pazzo, ma non lo è, lui sa
”. Già, quelli chiamati i pazzi, ne so
qualcosa. Non ho mai, mai, mai neppure una sola volta sentito nessuno di voi esimi
economisti post-Keynesiani di questo Paese dire in dieci anni neppure un ottantesimo
di ciò che Alain Parguez riesce a dire in dieci minuti.

Un’infermiera di Napoli ha scritto il più potente Manifesto
dei lavoratori mai comparso sulla faccia della terra dopo quello di Marx. Si
chiamava Mariarca Terracciano. Lo sapete cosa ha fatto vero? Non era
un’economista post-Keynesiana seduta in una facoltà italiana, non si faceva
fotografare a Zuccotti park. Voi avete in mano lo strumento per salvarci e non
sapete fare altro che criticare con sufficienza i vostri cinque colleghi stranieri
che a Rimini hanno gridato “Questo è un
colpo di Stato finanziario
”. Non siete venuti a Rimini, nessuno di voi, che
pena. Nessuno di voi ha preso posizione per la vergogna dell’assenza totale dei
media nel più grande evento post-Keynesiano pubblico della storia del nostro
Paese. Mentre ci stanno
ammazzando.

Ci stanno ammazzando. Noi, la gente, la nostra dignità, i
diritti, e lo stanno facendo con l’economia. Ci difendono i preti, i blogger, i
ragazzi di Facebook, le ragazze-madri, ma voi, gli economisti, dove siete? Cosa
credete, che basti stare in un’aula a sentirsi dei fenomeni o scrivere dei
papiri illeggibili dal 99,8% di noi per salvare dal suicidio un imprenditore,
per resuscitare il futuro mutilato di un diciottenne? No, no! Si deve avere il
coraggio di gridare “Questo è un colpo di
Stato finanziario, e Giorgio Napolitano è un golpista
”, in aula, davanti al
rettore, alla radio, in Tv, scriverlo, e metterci la faccia e la firma.

E mi dicono che dovrei collaborare con voi. Eh? Per portarvi
in bagno ogni dieci minuti? E mi dicono che a Rimini sul palco ci doveva anche
essere qualcuno di voi. Qui hanno ragione, avrei dovuto invitarvi a parlare,
così gli italiani avrebbero capito perché c’è voluto un giornalista per portare
la MMT in Italia nella vita della gente comune, mentre per vent’anni l’avete
lasciata ammuffire negli scaffali delle vostre facoltà inutili. Potevate aiutarci
a salvare le nostre vite, e non l’avete fatto per paura, e peggio: perché la
salvezza non era la vostra parrocchia. Sfiga per noi altri.

Andate a farvi friggere, siete inutili. Ma attenti, perché se quella madre veneta vi becca per la strada…

Paolo Barnard
Fonte: http://paolobarnard.info
Link: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=348
25.03.2012

NOTA SU: DOVE ERAVATE VOI, EH ?

Ciò che ho scritto degli economisti post-Keynesiani italiani è troppo tenero. Ma l’avete capito o no? Si chiama omissione di soccorso con l’aggravante della viltà.

Sono come medici cagasotto che avevano in mano l’antidoto per il morso del serpente, ma non hanno fatto l’iniezione perché gli tremava la mano. E se il rettile mordeva anche loro? Miserabili nullità dell’accademia che non serve a nessuno. Intanto i pazienti morivano e stanno morendo.

Io non li voglio neppure nei paraggi della Modern Money Theory. Perché al primo convegno con Parguez chiamano l’avvocato e si danno per malati. Che ce ne facciamo di roba così? Come dite? Stringere alleanze? Ehh?? Con questi?

Cosa sto facendo. Sto radicalizzando a colpi d’ascia questa guerra per la nostra sopravvivenza perché la MMT è la nostra unica speranza, piccola, microscopia disperata speranza di sopravvivere al mostro finanziario, per i nostri bimbi, i nostri vecchi, noi. La MMT che io porto in Italia pretende uomini e donne come Mariarca Terracciano, non da meno. I vigliacchi ci stiano alla larga. Stavano alla larga dai partigiani, eccome che giravano alla larga.

C’è stato un Golpe finanziario in Italia.

Mario Draghi è un criminale, Monti idem. Napolitano va arrestato e tradotto in carcere in attesa di processo per alto tradimento.

Stampate queste due ultime frasi su un foglio, paratevi nei corridoi universitari davanti a quegli economisti, e ditegli: “Ok, firma questo, e riscattati”. Quando saranno svenuti, e quindi la vostra azione sarà resa inutile, riempite il tempo a tirare per le orecchie i loro studenti finché non capiranno che le teorie economiche sono vite vere, sofferenze oscene, oppure vite migliori e dignità fino alla morte naturale, e lo sono a seconda… no! non delle teorie, no! A seconda di quanto sti giovani avranno CORAGGIO. Il coraggio che i loro maestri non ebbero.

Paolo Barnard
Fonte: http://paolobarnard.info/
Link: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=350
26.03.2012

Pubblicato da Davide

  • Davide71

    Ciao a tutti:
    povero Barnard! Come può pensare che stampando pezzi di carta a profusione si risolvano i problemi di un Paese? Un Paese lo può fare (gli USA per intenderci) ma non sono mica così cretini da permettere a noi colonie di farlo!
    Svegliati Barnard!

  • vimana2

    Barnad a me risulti che di cognome fai Rossi, cmq tutte le volte che hai ragione mi verrebbe da dire quello che direi a Travaglio….fatti un pò di autocritica….

  • Georgejefferson

    Davide,ti va un ragionamento senza interloquire a slogan?hai un lavoro davide?mettiamo che hai 50 anni,senza aiuti familiari,mutuo salato,genitori malati e figli da crescere…tu domani perdi il lavoro perche siamo in crisi..vorresti che l’economia di un paese si risollevasse per scongiurare quella ipotesi?(sto facendo un ragionamento ad esempi..lasciamo stare un attimo le considerazioni sulle infattibilita di bene comune perche siamo colonie)per risollevare l’economia bisogna rilanciare i consumi(di nuovo sto ipotizzando lasciamo un attimo le considerazioni sul pianeta finito e crescita impossibile..mettiamo che sia tu..o io..lo sfortunato)bene..mettiamo che la somma dei soldi in italia(tutto:la carta che abbiamo in tasca,i numeri del nostro conto,i numeri delle riserve bancarie e quelli della BDI)sia 1000…senza nuova creazione di moneta…i 1000 sono e 1000 restano..giusto?pero magari io e te siam fortunati e la nostra azienda vende bene causa qualita del prodotto o basso costo dello stesso..il nostro datore di stipendio ci paga perche mantiene un utile..quell’utile sono soldi che vengono dai mille..giusto?(ipotizziamo che non possano essere creati soldi OLTRE i mille perche non si risolvono i problemi stampando carta)quindi la nostra fortuna e’la sfortuna di qualcun altro,matematicamente perche ripeto 1000 sono e 1000 restano..si redistribuiscono perche la nostra azienda e’brava e ne prende di piu di un’altra…ok…domanda finale…se io e te invece lavoriamo bene e diligilmente.ma siamo incappati in quella azienda che invece fallisce perche i consumi,non potendo aumentare,si dirigono i quelle aziende piu allettanti per qualita e basso costo del prodotto(noi lavoratori non decidiamo le politiche qualitative dell’azienda)e concludiamo che invece soldi nuovi oltre ai 1000 devono saltar fuori per dar possibilita di sviluppo a tutte le aziende..ecco..chi deve emetterli?e con quale copertura?

  • MrZimmy84

    Ogni volta che c’è un post di Paolo le critiche sono sempre le stesse… cercate di essere originali almeno.
    Un amico una volta mi disse: “se tutti capissero di economia quanto ne capiscono di calcio non avremmo avuto mai nessun problema”.
    Questo permette e consente a tutti di criticare tutti senza la minima obiettiva autorevolezza. Basterebbe una femminuccia a poter stabilire con verità assoluta se un giocatore è un campione oppure è un asino.
    La MMT è anzitutto una proposta, chi la sostiene insegue un’idea che è un progetto di società civile a lungo termine, poi e solo poi vengono le altre questioni: mafie, corruzioni ecc ecc.
    Qui si tratta del più generale discorso orientato all’esempio tra la scelta di una monarchia o di una repubblica. O qualcosa di peggio.
    Quando sarà troppo tardi vi renderete conto che non servirà più a un ca..o eiaculare sulle tastiere.

  • xcalibur

    Se uno Stato Sovrano stampa carta moneta secondo le sue necessita’ magari crea inflazione, ma non fallisce,
    l’Italia di oggi, che non e’ piu’ ormai uno Stato Sovrano dai primi anni ottanta, non solo rischia il fallimento ma in piu’, questa carta moneta la deve anche chiedere in prestito all’estero, da organismi privati
    e pagarci pure gli interessi!
    La MMT puo’ essere una strada percorribile ma forse a monte c’e’ un piccolo problema,
    si chiama Signoraggio…

  • Georgejefferson

    ciao xcalibur…ti va un piccolo ragionamento io e te?senza presunzioni da parte mia…deduco tu auspichi la stampa diretta dello stato sovrano della sua moneta(presupponendo l’ideale di stato composto da eletti brava gente..ma non e’questo che voglio discorrere)bene..ok..pure io..il mio ragionamento e’in 3domande per te…1/la stampa diretta per te e’un credito dello stato..o un debito?2/esiste la possibilita che un debito statale sia divisibile in 2 categorie,una di debito giusto ed una di debito sbagliato…oppure il debito e’sempre sbagliato a prescindere?3/presupponendo la sovranita della stampa diretta..presupponendo la possibilita disastrosa di grande inflazione(questo per sbagli di previsione…non necessariamente per malafede)che impoverisce per primi i meno abbienti,e che con le tasse non si riesca ad assorbire quel quantitativo che serve per stabilizzare i prezzi…come se ne esce senza l’aiuto storico dell’emissione dei titoli per quel assorbimento?…..cerco di capire
    ,studiare e riflettere…e il buon dialogo serve a tutti…se ti va proseguiamo(brevemente si intende)ciao intanto

  • Firenze137

    Rita Atria prima di suicidarsi a 17 anni ha lasciato scritto ” .. in fondo in fondo siamo tutti un po’ mafiosi”.

    E poi anche : “vincerà lo Stato mafioso. La mafia siamo noi e il nostro modo sbagliato di comportarci”.

    Ecco credo che ognuno di noi ha questa responsabilità e questo marchio stampato a fuoco di guardare sempre e solo il proprio orticello. Finchè nell’orto cresce e si raccoglie qualcosa, chi se ne frega degli altri.

    Non abbiamo tempo. Non abbiamo il coraggio, le palle di agire. Ne ho i riscontri tutti i giorni, compreso la mia famiglia e i miei figli compresa mia suocera “.. Ma che vai dicendo.. a me basta che non mi tocchino a me gli altri, che mi importa. ”

    Questa mentalità di omertà colpevole e solidale con il malaffare. Questo modo di non impicciarsi altro che cazzi propri. Questa “convenienza” spicciola di non voler guardare e separare l’erba da loglio perpetrata all’infinito di mano in mano, di quartiere in quertiere, di città in città di nazione in nazione è la grande forza che non lascia passare le voci e le iniziative come la MMT che ridurrebbero e/o comunque annullerebbero i vantaggi. Tutti. Da quelli piccoli piccoli a quelli stratosferici delle varie bande bassotti.

    Si potrebbe dire meglio un euro (sporco e sicuro) oggi che 100 euri (puliti ma volatili) domani.

    Che posso dire. Che è molto triste. Perchè non siamo solo diciamo in presenza di un “errore” ripetuto all’infinito che cozza contro la natura comunque razionale dell’uomo preso in senso generale di creatura pensante . Siamo di fronte ad una “rinuncia” consapevole di non voler in alcun modo correggere tale errore. E di fatto di tale atteggiamento misto fra indolenza e superficialità irresponsabile, che ci porterà .. anzi ci sta già portando all’autodistruzione, non se ne conosce la ragione profonda.

    Esiste a livello psicolgico il profilo patologico di colui – come un giocatore d’azzardo – che fa di tutto per autodistruggersi. Ma si può affermare od individuare un comportamento collettivo e sociale assimilabile a tale profilo psicologico ? 60 milioni di cittadini, un ‘intera nazione che si vuole autodistruggere o si fa distruggere da pochi senza reagire ?

    Non so davvero pensare a quale mistero si nasconde dietro tutto questo. Ma solo ribadire che è un vero mistero.

  • Georgejefferson

    non fare di tutta l’erba un fascio…tutti abbiamo scheletri nell’armadio…a volte..la piu totale ignoranza..a volte il falso senso del destino…spesso la vigliaccheria e l’egoismo…spesso la paura…l’accrescimento culturale e spirituale e’un cammino lungo..importante capire come ostacolare il suo rallentamento pianificato anche se si teme che non ci sia il tempo..mi unisco al tuo grido

  • LAZZARETTI

    noi siamo lo 0,5 %-loro sono il 99,5%.
    l’unico speranza, e’ un super crollo finanziario a livello mondiale.
    Non vedo nessuna via d’uscita, forse, singolarmente, il coraggio di una scelta.

  • nuvolenelcielo

    Ma questa cosa di togliersi il sangue fino a morire per denunciare un’ingiustizia economica, deve essere il grande esempio che ci deve illuminare? Vedo che si è aggiunta nei commenti la citazione di un’altra suicida… Mi sembrano idoli sbagliati, che portano sulla strada sbagliata. Io piuttosto organizzerei delle feste per denunciare quello che non va. Tipo un party golpe-finanziario ogni sabato sera, portarsi da bere. 1 ora di parole e di denunce e 4 di musica e divertimento. Ma probabilmente non sono normale, già.

  • house

    Sai che fanno i prof di economia e i loro studenti? Studiano economia, cosa che tu non hai fatto e ti ostini a non fare.

  • viks83

    Caro Barnard, sei entrato in una spirale sciocca dalla quale non ti riprenderai più. Già solo pensare che l’economia sia la strada maestra per salvare l’umanità (espressione tua che trovo ridicola) può essere una idea o degli economisti o di menti semplici incapaci di capire minimamente la complessità di ciò che ci circonda. Per te Paolo basta stampare moneta. Forse avresti fatto meglio a indicarci di leggere Pasolini o Gandhi o il Buddha come facevi in passato invece di proporci quei 5 sacerdoti canta messa.

  • giosby

    Lettera aperta a Paolo Barnard e ai suoi seguaci (MMT dipendenti) [www.giosby.it]

    e anche

    Ciarlatani a confronto: da Beppe Grillo a Paolo Barnard, tra certificazioni e trasparenza … [www.giosby.it]

    P.S. L’ammirazione per il suicidio, come unica via d’uscita, unica forma di lotta, fa parte della deriva di Barnard. E’ un aspetto tristemente preoccupante.
    🙁

  • sidellaccio

    E’ impossibile risolvere i nostri problemi, correggendo solo il sistema economico, come dimostra Chris Martenson nel suo: http://transitionitalia.wordpress.com/2011/10/02/finalmente-il-crash-course-completo-con-sottotitoli-in-italiano/
    Anche ammesso (e non concesso) che Barnard abbia ragione…

    http://www.silviodellaccio.it

  • Georgejefferson

    ciao,ho letto i link ma sono considerazioni su barnard,quale e’il tuo pensiero sull’argomento moneta?Non credo ti limiterai allo slogan che il mondo non si salva con la carta.Ti interessa esprimere un’opinione?

  • giosby

    Sono troppo ignorante per esprimermi sull’economia.
    In questo caso considero l’ipervalutazione dell’economia come una copertura di aspetti emotivi e legati al sentimento.

    Posso scrivere di cose di cui ho esperienza e non inventarmi “saputo” su un tema dove 3 giorni di summit fanno il solletico …

  • warewar

    Ti rispondo con un articolo di Scott Fullwiler “E SE IL GOVERNO SEMPLICEMENTE STAMPASSE MONETA?” dove dice:

    A dir la verità, per essere più precisi, un deficit accompagnato da una vendita di titoli è in realtà l’opzione MAGGIORMENTE inflattiva, dato che gli asset finanziari netti creati dal deficit saranno aumentati quando verrà pagato l’aggiuntivo servizio del debito [gli interessi sul debito, ndt].

    Quindi si alla MMT, ma senza titoli di stato (ed interessi).

    font: http://vocidallestero.blogspot.it/p/lezioni-di-mmt-e-se-il-governo.html

    P.S. leggi l’articolo è molto interessante…

  • Cornelia

    Se quelli che si suicidano portassero ogni volta “qualcuno” con loro, forse le cose sarebbero già cambiate.

  • Giancarlo54

    Mi sembra una spiegazione abbastanza chiara. Siamo una colonia? Certo chi lo nega? Probabilmente il discorso di Barnard è “poco” geopolitico, però, dal punto di vista monetario, torna. Certamente, come già detto, sovranità monetaria e crescita a debito, senza sovranità politica, sono pura utopia, come è pura utopia sovranità politica senza sovranità monetaria e crescita a debito.

  • Giovina

    E’ bellissima questa cosa che hai scritto alla fine: “E’ un vero mistero”
    Dopo aver constatato la realta’ e l’impotenza generale in un certo senso ti sollevi dal livello di giudizio logicamente morale di responsabilita’ e colpe come per cercare ancora oltre il perche’ di questa paralisi delle coscienze.
    In effetti credo che noi tutti cerchiamo negli istinti, nei desideri, nei bisogni e nei diritti di base o piu’ conosciuti e comuni un imput, una spinta decisiva e continua ad una reazione che possa sanare lo status quo che sta distruggendo la societa’ ma non troviamo nulla di vivo, al massimo una illusione che ci regala un movimento di efficacia, di vita, solo a causa di una forza di inerzia presto esaurentesi.
    Abbiamo un’anima bella ma che non conosciamo, piuttosto subiamo credendo di poter essere liberi per investitura esterna, visto che il diritto alla uguaglianza e alla dignita’ e’ scritto nei cieli e nessuno, almeno intellettualmente, si sognerebbe di negare.
    Chissa’, forse a cercare ancora, piu’ profondamente, nell’anima, oltre l’anima, potremmo trovare chi puo’…”rianimarla”.

  • Arcadia

    Quoto!

  • RicBo

    Ma questa cosa di togliersi il sangue fino a morire per denunciare un’ingiustizia economica, deve essere il grande esempio che ci deve illuminare? Vedo che si è aggiunta nei commenti la citazione di un’altra suicida… Mi sembrano idoli sbagliati, che portano sulla strada sbagliata. Io piuttosto organizzerei delle feste per denunciare quello che non va. Tipo un party golpe-finanziario ogni sabato sera, portarsi da bere. 1 ora di parole e di denunce e 4 di musica e divertimento. Ma probabilmente non sono normale, già.

    Straquoto. Mi è venuto in mente l’esempio di Peppino Impastato, che sputtanava la mafia ridendoci sopra e affrontandola a muso duro.
    Per il resto, nulla da dire sulla MMT, ma rimane una teoria economica, e il mondo non si cambia solo basandosi su una teoria economica. Paolo ed altri qui sostengono: prima la MMT, poi si può parlare del resto. Secondo me (e secondo molti altri) è esattamente il contrario ciò che deve accadere: per innestare la MMT in uno Stato, bisogna prima creare le condizioni perchè uno Stato sia sano. Per lo meno ci vuole un ricambio completo della classe politica. Prima. Altrimenti si cade dalla padella alla brace.
    Non metto assolutamente in dubbio la buona fede di Paolo Barnard, ci mancherebbe altro, e condivido in toto la critica che in questo articolo fa della classe intellettuale italiana, ma vorrei esortarlo ad uscire dal vicolo cieco in cui si sta cacciando, insistendo solo su una proposta economica e su questa esaltazione del “viva la muerte” che è solo la risposta disperata che arriva da una società frammentata ed individualista.
    Verifichi come sia possibile uscire dal proprio individualismo e puntare su pratiche di buona partecipazione per ricostruire una società solidale. Si rilegga Dolci ad esempio, che era un massone ma ne sapeva di queste cose.

  • rosbaol

    “La MMT è anzitutto una proposta, chi la sostiene insegue un’idea che è un progetto di società civile a lungo termine, poi e solo poi vengono le altre questioni: mafie, corruzioni …”

    Già, proprio così. Purtroppo, la si sta mettendo sul piano emotivo e della tifoseria (forse anche per colpa dello stile Barnard). A me sembra che le persone non solo vorrebbero la panacea di tutti i mali, ma la vorrebbero servita pure su un piatto d’argento. Come dire: la MMT non è perfetta, quindi non la vogliamo. Dimenticando che le scelte politiche ed economiche sono SEMPRE equilibri e conpromessi, faccaimocente una ragione. L’idea di società perfetta e di economia perfetta la lascio ai posteri, tutte le volte che le generazioni passate hanno cercato di applicarla beh, è finita in bagno di sangue. La MMT non è perfetta? Si, lo so, ma mi accontento, ok?

  • rosbaol

    Beh, a me sembra che abbia dimostrato che la studia eccome e avuto l’onestà di far spiegare la MMT a 5 docenti. Sai, io non credo che tutti professori universitari siano venduti etc.etc.. e sbaglia Barnard a fare di tutta un erba un fascio. Però se l’economia non esce dalle aule delle università e diventa proposta politica (e sottolineo PROPOSTA e non nuovi dogmi e profezie) allora prof e studenti servono a poco. E’ successa la stessa cosa alla Filosofia (Garimberti docet). I filosofi nell’antica Grecia scendevano in piazza e parlavano con il popolo, poi è entrata nelle aule universitarie ed il risultato è stato che nel comune sentire la filosofia è roba per gente strana. Ti invito a pensarci su. Peace&Love

  • Arazzi

    Il vero dramma è che Barnard prima di tutto vuole mettere in discussione il sistema attuale (la MMT è la base teorica che usa per spiegarlo) ma voi non andate mai oltre il bar sport sullo stampare moneta o no.

    Finchè crederete che il deficit va pagato e uno stato funziona con le tasse ci sarà poco da fare.

  • warewar

    Sono d’accordo…ma per far contenti tutti (signoraggisti e MMTers) basta seguire l’articolo di S. Fullwiler…fare spesa a deficit (SE NECESSARIA) e stampare moneta (eliminando debito e interessi)…

    “A dir la verità, per essere più precisi, un deficit accompagnato da una vendita di titoli è in realtà l’opzione MAGGIORMENTE inflattiva, dato che gli asset finanziari netti creati dal deficit saranno aumentati quando verrà pagato l’aggiuntivo servizio del debito [gli interessi sul debito, ndt].

    font: http://vocidallestero.blogspot.it/p/lezioni-di-mmt-e-se-il-governo.html

  • MrZimmy84

    Sai… a me la tifoseria non piace affatto, anzi… E allo stesso modo non sopporto le parrocchie; mi sta sulle palle chi vomita critiche senza fare proposte. Penso che tra la gente c’è proprio “voglia” di complottismo, voglia che oscura praticamente tutto! Qui si riduce la proposta MMT al semplice fatto che lo Stato emette moneta… dai… significa non aver letto o capito una mazza, o chissà, al massimo aver copiato il commento di qualcun altro. Ecco perchè tutto si trasforma in tifoseria: per la voglia di complotto da click (che io chiamo eiaculazioni da tastiera).
    Al summit chiacchierando con la gente c’era chi diceva cose veramente sensate, ad esempio una questione diffusa che infatti fu chiesta e risposta da Auerback era il fatto che la MMT deve andare a braccetto con una riforma della politica. Invece no, i criticatori si aspettano la solita bacchettina magica (mai esistita) del cavolo che ti risolve il problema in un attimo, non è così. E anche nel peggiore dei casi, ove la mmt si rivelasse impraticabile, almeno avrà stimolato il dibattito e le proposte.

  • ragazzo_padre

    Povero Barnard davvero! Non l’avrei mai pensato ma quasi quasi rimpiango i tempi (ormai lontani!) del “sesso ludico” (almeno all’epoca le argomentazioni erano tragi-comiche…e non esclusivamente tragico-pallose!)…però, pensandoci bene, non è che le due cose siano concatenate? Siamo sicuri che l’esempio ispirativo della ragazza-madre non sia una diretta conseguenza del precedente sesso ludico?…che fai Barnard?!?, ti sarai mica sottratto alle tue responsabilità?!?
    O forse è piuttosto un esempio retorico che serve ad attirare l’attenzione del lettore? Ma a quel punto perché non fare le cose in grande stile e, balla per balla, dipingere direttamente quella “povera” ragazza come un’eroica sopravvissuta ad un compagno pazzo e violento?!? Sarebbe stato, ti assicuro, un argomento molto più efficace per ottenere un facile consenso…confrontati pure con la ragazza-musa se non ci credi!!!
    Di sicuro, se davvero questa donna si spacca di lavoro, vive in una casa ammuffita, e sopratutto ha due bimbe a cui badare, sarebbe più che mai opportuno evitarle tutte queste distrazioni/illusioni e smettere di coinvolgerla troppo pesantemente in questo gioco elucubrativo del novello Cristo, Salvatore del mondo, o, quantomeno, dovresti coinvolgerla come singola persona e non come “madre” con relative bimbe al seguito!…(anche perché per il tipo di retorica che metti in campo è abbastanza ovvio che questa poi si possa sentire in dovere di avvicinarsi il più possibile a quell’ideale di madre-single/martire che proponi!)… Piuttosto, se proprio non puoi fare a meno di aiutare il tuo prossimo, armati di buona volontà e pennello, scendi per una volta dal tuo piedistallo teorico e calati anche tu nell’economia reale del fare…una bella rimbiancata risolverebbe sicuramente il problema meglio di tante teorie!
    Lo dico perché se fossi io il padre di quelle bimbe, probabilmente un pochino comincerebbero a girarmi le palle…con tutte le conseguenze del caso…
    Ma probabilmente sto divagando… Seguendo il consiglio di altri utenti, avrei voluto muovere critiche più originali e probabilmente mi sono un po’ perso per strada… Abbiate, pazienza…effettivamente sono molto più portato verso soluzioni pratico-concrete e meno verso riflessioni teorico-astratte. Se vedo un problema, tendo ad affrontarlo con estrema veemenza, mentre purtroppo, almeno per quanto riguarda le cose che reputo importanti, non ho poi tutta sta pazienza di attendere soluzioni più soft…

  • MrZimmy84

    E mica si chiede mica ai comuni cristiani di diventare economisti? Però tu ne fai comunque un discorso elitario e questo è sbagliato.
    Non sono economista ma certamente comprendo che le nostre democrazie sono al servizio della finanza, e sempre da non economista, posso chiedere chi ha permesso ciò? e posso sentirmi emotivamente e sentimentalmente autorizzato a prendere a calci in culo questa gente?
    Proprio il mondo complicato nei suoi meccanismi permette a certa gente di fare quello che vuole a discapito di tutti.
    MMT è una proposta che non si riduce alla sola gestione moneta, e non ci “vorrebbe”un esperto per capirlo…

  • viks83

    Barnard non mette affatto in discussione il capitalismo. Anzi vuole una società che consumi di più. E per farlo si inventa il sogno dei bimbiminkia. Stampare tanta moneta per tutti. Credimi anche con la MMT a lavoro dovrai andare comunque. La schiena dovrai piegarla comunque. Il sudore dalla fronte ti colerà comunque. A zappare sarà necessario andare comunque.

  • Giancarlo54

    Se posso fare un appunto a Paolo Barnard è quello di presentare la MMT come una nuova religione e coloro che vorrebbero seguirla come degli adepti. E’ una impressione sicuramente sbagliata, ma è una impressione che rischia di banalizzare la MMT. La stessa decisione, spero momentanea, di Barnard di presentare la MMT come valida per tutti i partiti, con la consuenza della inutilità di una proposta politica effettiva, mi sembra improntata su questa falsariga messianico-religiosa. E’ un errore, politico e strategico. Spero che Barnard ne prenda atto prima o poi. Non dico che si debba fondare adesso il partito MMT Italia, ma sicuramente si deve abbandonare l’aureola religiosa in cui Barnard presenta la MMT. La MMT è una proposta politica e come tale deve essere vissuta.

  • Giancarlo54

    Se posso fare un appunto a Paolo Barnard è quello di presentare la MMT come una nuova religione e coloro che vorrebbero seguirla come degli adepti. E’ una impressione sicuramente sbagliata, ma è una impressione che rischia di banalizzare la MMT. La stessa decisione, spero momentanea, di Barnard di presentare la MMT come valida per tutti i partiti, con la consuenza della inutilità di una proposta politica effettiva, mi sembra improntata su questa falsariga messianico-religiosa. E’ un errore, politico e strategico. Spero che Barnard ne prenda atto prima o poi. Non dico che si debba fondare adesso il partito MMT Italia, ma sicuramente si deve abbandonare l’aureola religiosa in cui Barnard presenta la MMT. La MMT è una proposta politica e come tale deve essere vissuta.

  • lynx

    Io non so’ se Barnard sia un pazzo,un idiota o uno che non capisce nulla di economia.
    Non mi interessa più di tanto a dire il vero.
    Nonostante negli ultimi tempi ho cercato di capirci qualcosa in questa materia,mi sono reso conto,che si tratta di una materia ostica.
    La MMT,sembra la più logica,ma dato che io lavoro in un ristorante ed ho la terza media,potrei essere tratto in inganno facilmente.
    Anche se ho l’impressione che chi ha studiato economia,non sia poi tanto messo meglio di me.
    Ma supponiamo che funzioni veramente.
    Il fatto che viene nascosta da tutti i media,mi fa sospettare che sia un strumento valido.
    Anche chi la contrasta nel merito,non mi pare che porta argomentazioni che riescono a screditarla più di tanto.
    L’inflazione sembra essere il problema principale,ma sappiamo che molti stati ci convivono senza troppi problemi.
    Ma per applicarla,ci vorrebbe un colpo di stato,giusto?
    Si dovrebbe eliminare tutta la spazzatura che ci governa,che detta così sembra facile,ma a farlo e tutt’altro che semplice,se non impossibile.
    Bisognerebbe uscire dall’europa,altra cosa non facile.
    Scontrarsi con altre economie,come quella tedesca e francese,che per chi se lo ricorda hanno parlato di guerra apertamente,se qualcuno esce dalle righe.
    Quindi la MMT che sia buona o cattiva,mi pare l’ultimo dei problemi.
    È come parlare già di come cucinare la salsiccia,senza avere nemmeno il maiale.

  • Noumeno

    La follia è che abbiamo permesso di mettere al centro della vita una disciplina che non ha nessun fondamento scientifico, come se l’astrologia dettasse i ritmi della nostra esistenza, beninteso alcuni lo fanno ma gli effetti collaterali sono paranoie, ansie, fobie che guardacaso sono gli stessi problemi che affliggono la nostra societa economicistica.

  • walterkurtz

    Condivido. L’approccio messianico e la pretesa di avere a portata di mano la panacea di tutti i mali(oltre a varie inesattezze sulla storia del capitalismo americano e sul ruolo della mmt in Argentina) rischiano di nuocere ad una teoria che ha molto di positivo nell’analizzare le storture del nostro sistema economico

  • giosby

    Non sentivo il bisogno di un Maestro per scoprire che esistono dei poteri economici molto potenti che dominano il mondo con l’egoismo. Fa parte della storia di sempre.

    Ma ogni tanto poi scopri che il tanto vituperato Bill Gâtés ha una fondazione umanitaria a cui destina il 95% dei suoi guadagni…
    E allora? Abbiamo scoperto che al mondo c’è il bene e il male?

  • rosbaol

    Non sono d’accordo. A me lo stile di Barnard non piace. Però non mi sembra che in tutto questo tempo abbia detto cose sbagliate. Magari qualche errore dovuto (forse) al fatto che non puoi in un articolo spiegare 10 anni di studi (vedi la tesi sulla spesa a deficit degli stati uniti nel dopoguerra). A me sembra di capire che a Barnard si critichi il metodo e non ciò che propone. Beh, forse è il caso di dirla tutta e l’ho già scritto: i Prof degli atenei, a torto o a ragione, hanno il timore di unirsi ad un tipo di divulgazione che a loro modo di vedere è sciatta e superficiale (critica rispettabilissima, secondo me). Ma c’è il rovescio della medaglia: se non ti esponi, ed esporsi significa farsi un bagno nella realtà di tutti i giorni e magari inciampare in quel metodo di divulgazione che somiglia troppo alla comunicazione dei Berluscones: urlata, sfacciata, sparate a zero su tutti e tutti. Si, è vero, questo è un rischio concreto. Ma è anche vero che per la prima volta la gente comincia a chiedersi: “Ma sto debito pubblico, che minkia è?” Quindi, faccio uno sforzo e dico ben vengano i metodi Barnard.
    E sbaglia chi mette Barnard sullo stesso piano di Grillo. C’è una differenza cruciale tra i due: Barnard è un intellettuale, Grillo un qualunquista che al momento del dunque piglia mazzate da uno Sgarbi qualsiasi.

  • MrZimmy84

    Sai Giancarlo io sono daccordissimo con Paolo perchè non devo seguire lui come guru o riflettere sulle compatibilità e coerenze di quello che dice o afferma e il tono con cui lo fa… non mi frega… Mi frega SE lui fa delle proposte e SE queste mi persuadono per come io le riesco ad accettare nella mia mente.
    Perchè siamo diventati in questo ca..o di paese che se condividi una cosa di uno devi poi sentirti legato fino alla morte a lui? ma non è così! dica che gli pare su chi gli pare… a me piace MMT non come verità rivelata ma come un’idea affascinante e soprattutto moderna (ringiovanita) e molto pragmatica! Se non risolve tutto non ha importanza ma di sicuro la dobbiamo finire di sentirci come se non potessimo cambiare le cose.

  • rosbaol

    Beh, fammi un fischio quando avrai inventato una società senza lavoro: il vero sogno di tutti i bimbiminkia (tua definizione). Prima di paralre di stampare moneta è il caso di studiare. Non hai mai postato qualcosa di tecnico sulla MMT a differenza di Istwine,e Warewar. Se sei capace di fare una critica e se ci spieghi quali sono le falle della MMT ( a parte quella ovvia: ci vuole una classe politica capace di applicarla) e dopo, una tua proposta. Grazie

  • MrZimmy84

    Beh se tu lo prendi come se dovesse essere un maestro non lo so.
    Ognuno trae le proprie conclusioni da quello che vede e quando lo vede.
    Ma non si può negare che le cose così come stanno non possono andare no?
    E allora che fare? Io penso che si sia dormito gia abbastanza, e tutte le proposte sono bene accette; posto che ci sono però.

  • viks83

    non hai capito ciò che volevo dire: molti credono che la MMT sia il sistema per combattere il capitalismo. FALSO! La MMT è un sistema turbocapitalista più capitalista del capitalismo stesso almeno nelle intenzioni iniziali. Quando Barnard prospetta lo stampare moneta come il paradiso per tutti io ricordo sempre che la vita sarà sempre la stessa. Nessuno si illuda. I bambinetti che leggono barnard e credono nel paradiso in terra devono esser avvisati subito. A piegare la schiena dovrete andare comunque.

  • rosbaol

    Chi ha scritto che la MMT è contro il capitalismo? Fammi un solo esempio, perchè io non ho letto commenti simili. Se hai un alternativa, diffondila. spiegaci come possimao uscire da sto macello, sarò ben lieto di leggerti. Io mi ACCONTENTO della MMT, in questo momento non ho alternative. Come vedi non c’è nulla di religioso nel mio atteggiamento: un Dio lo si sposa acriticamente, a differenza di una ricetta economica.

  • rosbaol

    Prova a chiedere a Giovanni Minoli dell’impegno civile concreto di Paolo Barnard e poi vediamo se hai il coraggio di riscrivere ciò che hai scritto. Poi, magari, confrontalo con il tuo e fai l’eventuale bilancio.

    “In Italia se subisci un torto te la fanno pagare” Quanto aveva ragione il buon Daniele Luttazzi.

  • rosbaol

    Questa sì che è una critica alla disciplina. Anche se non metterei Astrologia ed economia sullo stesso piano. Il fatto è che ormai lo abbiamo permesso e tornare indietro è veramente dura se non impossbile. Lo riscrivo: accontentiamoci della MMT

  • Davide71

    Ciao a tutti:

    la leggenda vuole che Rothschild dicesse: “Datemi il potere di stampare moneta e me ne infischierò di chi fa le leggi”. Insomma sapeva anche lui che non era una cosa che ti lasciassero fare senza crearti problemi.
    Prima di stampare moneta occorre assicurarsi di avere il potere di farlo. E noi non ce lo abbiamo!
    Non bisogna essere un genio di economia per affermare che se il sig. Sfigatelli si fa un c*** così da mane a sera per produrre del grano e Don Tano glielo compra stampando pezzi di carta la situazione economica di Don Tano migliora, e quella del sig. Sfigatelli peggiora! Adesso, se Don Ciccio si mette anche lui a stampare pezzi di carta, perché è sicuramente meglio che lavorare, è prevedibile che don Tano s’inc****.
    Insomma, il potere di stampare moneta è una truffa che richiede un minimo di egemonia per funzionare. Però è truffa, e allora perché non va bene il gioco d’azzardo, lo spaccio di droga e la prostituzione? E cmq l’Italia quale egemonia ha? Neanche gli Italiani a momenti se la filano!
    Perciò, caro Barnard, la MMT non solo non è etica (ma non sembra che da questo orecchio tu ci senta), ma non te la lasciano neanche fare. Perciò non ne parliamo più.
    Per favore!

  • warewar

    A piegare la schiena ci andremo sempre…però se eliminiamo debito e interessi e stampiamo moneta a deficit (quando necessaria) risparmiamo un drenaggio di più di 300 (trecento!!) miliardi all’anno (tra rimborso e interessi) da devolvere in spesa sociale (o positiva)…

  • gattocottero

    Davide71,

    Ti pongo solo una domanda:

    ma perché lo stato deve prendere a prestito i soldi di cui necessita per funzionare, pagandoci sopra interessi del 5% (se va bene, anche al 10-15% se va male), quando invece si può stampare questi soldi da solo?

    Cioè non è che mi sembra una cosa così difficile da capire: oggi le tue tasse servolo PER PAGARE DEGLI USURAI, ma te ne rendi conto?

    Tutte le mafie d’italia messe assieme non fanno un decimo dei soldi che lo stato ora paga di interessi sul debito CON I NOSTRI SOLDI.

    Se a te questa cosa sta bene, cioè di farti turlupinare in questo modo facendoti di conseguenza fregare i tuoi diritti di lavoratore di cittadino di elettore etc, a me invece non sta bene affatto.

  • gattocottero

    viks83,

    evidentemente non riesci proprio a renderti conto che TUTTO CIO’ CHE ORA STA ACCADENDO AGLI ITALIANI (RIDUZIONE DELLO STIPENDIO, RIDUZIONE DELLE PENSIONI, AUMENTO TASSE INDISCRIMINATO, ULTRAPRECARIZZAZIONE DEL LAVORO, PERE NON PARLARE DELLO STATO DI SCUOLE UNIVERSITA’ OSPEDALI) DERIVA ESCLUSIVAMENTE DA QUESTO “PICCOLO” PROBLEMA SULLA NATURA DELLA MONETA CHE HA SOLLEVATO BARNARD?

    Cioè, ma quanto tempo vi farete perculare lamentandovi degli EFFETTI senza invece individuare LA CAUSA, CIOE’ L’EURO E LA SUA NATURA DI MONETA CRIMINOGENA?

  • gattocottero

    Ancora Giosby?

    Giosby, il ciarlatano SE TU!!! Renditene conto, non capisci un acca di moneta e non vuoi nemmeno capirci, ti ho messo il link alla pagina di Wikipedia, ai video etc, non te ne frega niente e ciononostante vai a fare la paternale agli altri!!!

    Cosa mi frega a me di Barnard, a me interessa la Teoria Monetaria Moderna!!!

    ps
    Grande Barnard per averla divulgata al grande pubblico qui in Italia, ci fossero altri cento giornalisti come Barnard!!!

  • giosby

    Non sentivo il bisogno di un Maestro per scoprire che esistono dei poteri economici molto potenti che dominano il mondo con l’egoismo. Fa parte della storia di sempre.

    Ma ogni tanto poi scopri che il tanto vituperato Bill Gâtés ha una fondazione umanitaria a cui destina il 95% dei suoi guadagni…
    E allora? Abbiamo scoperto che al mondo c’è il bene e il male?

  • gattocottero

    Io voglio pagare le tasse, ma un in sistema basato sulla TEORIA MONETARIA MODERNA.

    Secondo la Teoria Monetaria Moderna IL DEFICIT E’ UNA FICTION, è un mero fatto contabile e nei fatti si tratta di una reale garanzia per la ricchezza e la prosperità del cittadino. Idem per il debito pubblico.

  • gattocottero

    Ma per favore!!!

    Dove mai vedi che nelle facoltà di economia si studia la natura della moneta? Si guardano bene dal farlo!!!

  • giosby

    Ah si? Perché Barnard ha fatto una proposta? Quale?
    :)))

  • gattocottero

    Non ne parliamo più: cos’ il POTERE (ma quello vero, quello con la “P” maiuscola) può continuare a dormire tra due guanciali e a schiacciare i popoli europei nella schiavitù più totale…

  • gattocottero

    Dopo avere letto questi commenti ti viene lo sconforto.

    MA VOLETE RENDERVI CONTO CHE TUTTO CIO’ CHE STATE VEDENDO ACCADERE DI FRONTE AI VOSTRI OCCHI E’ CAUSATO DA UNA COSA SOLA E CIOE’ L’EURO MONETA CRIMINOGENA?

    Con l’euro lo stato italiano ha cambiato ragione d’essere perché ora non deve più rispondere ai suoi cittadini bensì deve prima di tutto rispondere ai privati che gli prestano i soldi per potere funzionare!!!

    Siamo in mano a degli strozzini, siamo una nazione di 60 milioni di abitanti in mano agli strozzini!!!

    MA PERCHE’ UNO STATO DEVE PRENDERE A PRESTITO I SOLDI DI CUI NECESSITA PER FUNZIONARE, PAGANDOCI OVVIAMENTE SOPRA INTERESSI SU INTERESSI, QUANDO INVECE LO STATO POTREBBE BENISSIMO STAMPARSELI DA SOLO SENZA PAGARCI SOPRA ALCUN INTERESSE?

    Sapete ora i soldi per pagare questi interessi da dove provengono? Dalle vostre buste paga, dalle vostre pensioni, da ciò che acquistate (=IVA), dai vostri immobili (=IMU), MA SIETE COSI’ CONTENTI DI FARVI SCHIAVIZZARE COSI’ PER PAGARE DEGLI USURAI?

  • giosby

    Ma di che link parli? Ma ti rendi conto che scrivi soltanto come un tifoso fanatico, stile grillino?

  • RicBo

    che succede Giancarlo? per una volta sono d’accordo con te! succede che non sei entrato nel dettaglio, perchè immagino che secondo te la strada da seguire è quella degli Orbán e Le Pen. O mi sbaglio? Difficile capirsi attraverso un blog!

  • RicBo

    non è necessario un colpo di stato ed uscire dall’europa per applicare la MMT. si può benissimo applicarla in una europa unita ma con una solidarietà fra tutti i popoli che la compongono e una classe politica totalmente cambiata e diversa.

  • Hamelin

    Concordo , la presentazione messianico religiosa con cui predica la MMT è abbastanza nauseante.
    Va bene divulgare la teoria e fare informazione , ma costui sconfina nell’Omelia Liturgica .
    Anche il progetto piu’ brillante e ambizioso viene abbandonato se cosi’ proposto….
    Proporre cose dall’alto e scomunicare chi chiede lumi , o propone cose che non sono in linea ètipico del pensiero medievale impositivo nonchè sempre piu’ attuale ahimè( la politica odierna ).
    La gente s’è stancata e molto di questo approccio….

  • Hamelin

    “MA SIETE COSI’ CONTENTI DI FARVI SCHIAVIZZARE COSI’ PER PAGARE DEGLI USURAI?”.

    Si accettano proposte sul da farsi, ma a me l’unica cosa di legale che mi è venuta in mente è disobbedienza civile…
    Ovviamente pero’ questo comporta il fatto che non pagando le tasse per protesta ( visto che servono per alimentare ogni specie di criminali … ) verrei depredato dall’ufficiale giudiziario e qualora facessi resistenza ( perchè se devi anche solo 1,000 allo Stato puoi stare sicuro che ti pignorano pure la casa ed è inaccettabile ) finirei a marcire in galera…
    Dove invece dovrebbero stare gli estortori del “Pizzo di Stato” e i loro mandanti Europei e non…

  • ws

    la strada e’ quella della “sovranita’ nazionale” di cui la “sovranita’ monetaria” e’ una premessa necessaria; non si va da nessuna parte prendendo a” prestito con interesse” un credito creato dal nulla da qualcunaltro.
    Se poi questa BANALITA’ e’ oggi appannaggio solo di qualche scheggia della cosidetta ” destra” e’ perche’ la cosidetta ” sinistra” si e’ completamente venduta agli U$urai..

  • Giancarlo54

    Ti ha risposto qualcun altro al mio posto. L’unica strada, ripeto l’unica, è la riconquista della sovranità monetaria e della sovranità politica. Senza questi due presupposti anche la MMT diventa inattuabile. Cominciamo a conquistarci la sovranità, poi potremo adottare anche la MMT anche se io sono più keynesiano che MMTista.
    Orban? Le Pen? Anche con Marco Rizzo se è il caso.

  • Arcadia

    Straquotazzo!

  • Tanita

    Sono d’accordo, c…!! Sono d’accordo. SVEGLIA!!!!!

  • Arcadia

    elementare watson..;-))

  • nuvolenelcielo

    con tutto il rispetto per la MMT, per chi è interessato anche a esplorare progetti di cambiamento radicali e “futuristici”, questa è la mia idea per un nuovo sistema monetario, amministrativo e sociale:
    http://www.nuvolenelcielo.net/36/post/2012/03/likemoney-un-nuovo-sistema-monetario-amministrativo-e-sociale.html

  • lynx

    Ti do ragione,ma siamo sempre nell’ambito della fantascienza.
    Concretamente vorrei sapere.
    Cosa bisogna fare?
    È questo che non riesco a capire.

  • Jor-el

    Le MMT è una teoria economica che ha il grande pregio di contraddire il pensiero unico vigente, il credo economico neoliberista, mercatista e monetarista che dopo aver distrutto il welfare negli USA, si appresta a fare la stessa cosa in Europa usando due strumenti in sinergia: L’Euro e la crisi del debito. Ora, il welfare (= sanità gratuita per tutti, trasporti pubblici a prezzi politici, pensioni di anzianità e di invalidità, protezione dell’infanzia, della maternità e della vecchiaia, case popolari ad affitti ragionevoli, garanzia del posto di lavoro ecc ecc in pratica, tutti quelli che sono sempre stati i “diritti dei cittadini”) è ciò che rende possibile l’esistenza della cosiddetta “classe media”, cioè uno strato sociale numericamente maggioritario (con tendenza a diventare “tutti”) che gode di una certa prosperità, che può prendersi delle pause dalla ferina lotta per il pane e leggere, informarsi, istruirsi, PARTECIPARE alla vita della cosa pubblica. La “classe media” è il prerequisito economico perché possa esistere la DEMOCRAZIA. Ora, un’economia il cui obiettivo è distruggere la classe media, fatalmente è portata a restringere il campo democratico. Per conquistare più democrazia reale è necessaria, quindi, una politica economica per migliorare le condizioni di vita dei lavoratori e di tutti i cittadini, arrestare questa distruzione progressiva della classe media e della base economico-produttiva del paese. Perché questo avvenga, il governo deve ricominciare a SPENDERE. Le vigenti teorie economiche neoliberiste dicono che non è possibile, che al governo va impedito di spendere, che questo divieto deve essere scritto nelle costituzioni. Questa ce lo danno a bere, perché quando nel 2008 le grandi banche d’affari hanno avuto bisogno dello “stimolo”, allora sì che i governi potevano spendere senza freno alcuno! E come!!! In realtà lo stato non ha mai smesso di spendere… per i ricchi! La MMT dice che invece no, lo stato può investire, perché l’inflazione è controllabile, perché una spesa per finanziare ricerca, istruzione, risanamento dell’ambiente e occupazione avrà sicuramente dei ritorni in aumento della ricchezza materiale della nazione. Il problema è che con un cambiamento d’indirizzo della politica economica come quello ipotizzato dalla MMT ci sarebbe non solo un calo degli immani profitti di quel gruppo di grandi investitori che stanno ai vertici del potere, ma tutta la neo-classe finanziario-proprietario-mangeriale neoliberista che si è consolidata nei paesi occidentali da 30 anni a questa parte attorno all’idea neoliberista e all’infrastruttura economica che su questa è stata costruita crollerebbe perché verrebbe a mancare il sangue con cui si è nutrita: il danaro pubblico, su cui non potrebbero più mettere le mani. Ma insomma, questi ci raccontano che giocarsi i soldi pubblici in borsa ( e lo fanno!) è produttivo mentre spenderli per la scuola e l’ambiente è da “cicale”! Ci stanno prendendo per i fondelli. Se non ci ficchiamo in testa che questa è lotta di classe, perché LORO sono una classe consolidata che fa i propri interessi DI CLASSE contro di noi, non ne usciremo mai. Non sono degli avversari. Sono dei nemici. Fra noi e loro non ci può essere mediazione. Loro lo sanno benissimo, lo sanno da sempre. E noi? Barnard, ancora uno sforzo…

  • RicBo

    Ora è chiaro. Ma continuo a credere che
    pensare di cambiare la società attraverso l’economia è semplicistico
    sovranità nazionale è un concetto ambiguo
    la sovranità monetaria si può avere anche con l’euro se fosse costruito su basi democratiche, non implica il ritorno agli stati nazione.

  • RicBo

    Io credo che se avessimo fatto uno sciopero generale europeo, dal Portogallo alla Polonia, di protesta e magari di appoggio al popolo greco, a Bruxelles e Francoforte si sarebbero cagati sotto. Ma siamo ancora nel divide et impera, ognuno a guardare solo il proprio orticello..

  • Georgejefferson

    Ciao,l’articolo lo avevo gia letto…l’ho riletto,ma a parte la considerazione che ne hai estrapolato qua,non e’ alla mia portata di studio,troppo tecnico come termini e complessita di spiegazioni..certo il mio intento e’ anche lo studio e cerchero di SAPER LEGGERE,diciamo questi tecnicismi…tornando alle domande che ho espresso come spunto di dialogo…

    ok comprendo la possibilita che il titolo possa incorrere in rischi inflattivi maggiori dell’emissione diretta…ripeto pure io sono per essa..anche se ancora ho bisogno di molte riflessioni…e allora preferisco sospendere il giudizio generale se non dopo avermi schirito le idee meglio…il punto ora e’ capire se possano avere utilita ANCHE(e ripeto anche…non solo)l’emissione dei titoli…penso…

    dal momento che anche ipoteticamente(lo ripeto spesso perche pare che qui si accusi di credere ai miracoli…siamo colonie..pianeta finito…ecc…stiamo facendo un ragionamento)…l’emissione diretta puo incorrere in pericoli di grandi inflazioni(che sia piu o meno dell’emissione titoli)…e ripeto…non necessariamente per mala fede…anche per errate valutazioni…dal momento che una persona presta fiducia al proprio stato sovrano e sa che ,investendo nel prestargli i soldi…gli interessi che esso gli verserà lo aiutera (attenzione)NON A GUADAGNARE SOLDI DAI SOLDI…ma a MANTENERE ABBASTANZA INTEGRO IL SUO SUDATO RISPARMIO come valore al netto dell’inflazione(reale)esso sara anche propenso ed incentivato a risparmiare per finalita piu utili ed etiche se vedra anche lo stato comportarsi lealmente…creerà relativa serenita e sicurezza alla propria famiglia ben sapendo che uno stato a moneta sovrana…oltre a garantire l’opportunita(non il diritto senza merito)del lavoro giustamente pagato e tutelato(con conseguente serenita,benessere,salute pricofisica,tempo da dedicare al suo accrescimento culturale e civico,scomparsa della perenne paura e ricatto del lavoro che assorbe energie)…lo protegge anche dalle inflazioni…come a dire…io posso errare e crearne un po a volte…ma oltre al fatto che e’ ben peggiore la piaga della disoccupazione…ti do anche la protezione con i miei titoli garantiti.

    Poi quel risparmio che sara maggiorato e restituito a tassi ragionevoli sia per lo stato che per il cittadino..sara disponibile all’ente per investimenti produttivi(magari a scelte politiche sostenibili)che accresceranno il PIL,daranno un ritorno con la leva fiscale aumentata grazie all’aumento della produttivita…e si puo instaurare un rapporto di fiducia importante tra il cittadino e l’ente preposto a tutelarne il benessere(benessere…non consumismo becero usa e getta)

    Il probblema maggiore della fattibilita della stampa diretta…per me…non e’ solo che le elite non lo permetteranno…ma anche che la maggior parte della gente non lo accetti..semplicemente perche non lo capisce…nessuno ce lo ha mai spiegato…e non bastano mesi e mesi di istruzione A RETI UNIFICATE(ipotesi)per capovolgere la concezione secolare che la gente comune ha del denaro..si tratta proprio di rivoluzione copernicana…di radicare il consenso che la terra e’ rotonda e non piatta…non bastano di sicuro gli slogan”lo stato deve essere sovrano e stamparsi i soldi”…sembra che anche questi illusoriamente facili slogan siano serviti dal sistema proprio perche nulli di efficacia…anche se ben diffusi in rete(hey…di chi e’la rete?)va be…dialoghi interessanti…

    Concludo rinnovando una delle tre domande..per te…warewar…non come e’ stato…non come descrittivamente e’ ora…per te…a seconda del tuo criterio logico ed individuale…la stampa diretta e’ un debito od un credito?chi e’ il debitore e chi e’ il creditore?ha senso la partita doppia rapportata all’ente che rappresenta i cittadini…quando dovrebbe essere un corpo unico con essi?grazie per il buon dialogo

  • RicBo

    Se volessimo veramente cambiare le cose, dovremmo smetterla di pensare solo al nostro proprio orticello nazionalistico, di far crollare l’euro o l’unione europea o aspettare un borghese illuminato alla kirchner che improbabilmente ci salvi. La MMT si potrebbe benissimo applicare all’euro in una UE ricostruita su basi democratiche, spazzandone via l’intera classe politica attuale.
    Io credo che se avessimo fatto uno sciopero generale europeo, dal Portogallo alla Polonia, di protesta e magari di appoggio al popolo greco, a Bruxelles e Francoforte si sarebbero cagati sotto. Uno sciopero non basta? E allora due, tre, quattro, creiamo la lobby MMT europea, ma con economisti di tutti i paesi, invadiamo Bruxelles, centinaia di migliaia di persone che da Lisboa a Praga urlano “Draghi dimettiti”.
    Lasciatemi sognare, ancora non è vietato.

  • Kevin

    1) Ma siete davvero convinti (in primis Barnard) che il primo problema da risolvere sia la questione monetaria? 2) Ho sentito Barnard più volte delirare (anche peggio di così) sul fatto che la MMT sia una scienza. Diciamo che la MMT sta alla scienza come l’astrologia sta all’astrofisica. Diciamo anche che se per Barnard la MMT è uno strumento potente (succede che pensi questo quando le tue competenze matematiche arrivano fino alla quinta liceo), mi dispiace per lui, ma sta cercando di combattere dei carri armati con una fionda. 3) Se l’economia è un reale strumento di dominio come sostiene Barnard, mi spiegate ad esempio perchè un qualsiasi faraone egizio poteva dominare sul popolo se l’economia è roba di secoli più in là? E allora: non è che forse lo strumento di dominio reale è da ricercarsi altrove? (tecnologia, questa sconosciuta). 4) Anche la fisica nucleare distrugge/salva vite. E i farmaci. Rompo i coglioni tutti i giorni per questo? No. E quindi? 5) Quasi tutti coloro che argomentano contro ciò che dice Barnard tuttavia continuano a riesumare un cadavere che è bene lasciare dov’è: Marx. Non tanto perchè Marx sia superato (e lo è), ma perchè io personalmente mi vergognerei a prendere sul serio uno studente di Hegel. 6) Relax. State perdendo la concentrazione e dunque la visione d’insieme.

  • Georgejefferson

    Scusa Noumeno ma cosa intendi aver messo al centro della vita una disciplina che non ha nessun fondamento scientifico?Puo avere fondamento scientifico ma non di scienza esatta..perche deriva dall’uomo..tutti igli economisti concordano…l’economia…sia quale che sia il modello seguito,e’ un’idea,un cercare la soluzione migliore per migliorare i rapporti di scambio tra le persone…tutto il nostro vivere civile e’ coinvolto dalle dinamiche degli scambi di beni e servizi. l’evoluzione della moneta,che e’ anch’essa un’idea…uno strumento(io direi rubato..ora)no e’ il male..e’ lo strumento usato male che diventa sterco del demonio…come un coltello puo uccidere ma anche aiutare a costruire una capanna…a cucinare…perche paragoni l’economia all’astrologia richiamando la non serieta della disciplina…anche il senso dell’economia e’ stato rubato…modificato il significato…e’ la ricerca della soluzione migliore per migliorare i rapporti di scambio..la moneta ha permesso di dedicarsi ad una specifica attivita…non dovendo districarsi in mille altre per soddisfare i vecchi bisogni primari…potendoli comprare l’uomo ha potuto sviluppare lo specifico mestiere anche di suo talento ed accrescere le arti,gli ingegni…non fraintendermi..so benissimo che nei tempi passati l’uomo era per lo piu schiavo…ma piccoli passi son stati fatti ed ora noi tutti anche usufruiamo di scoperte ed invenzioni che non sarebbero possibili se le societa fossero ancora al baratto(nonostante la drammaticita delle risorse primarie che vengono estorte ai paesi meno abbienti)…questa e’ una delle primissime cose che dovevano insegnarci fin da piccoli,perche sono parte integrante delle societa in cui viviamo

  • Georgejefferson

    1)Io non sto perdendo la concentrazione e dunque la visione d’insieme..
    questa e’ una tua generalizzazione ed opinione opinabile come quella di chiunque altro

    2)Anche la fisica nucleare distrugge/salva vite…

    l’economia e’un modello di gestione che coinvolge anche quello,e’ la ricerca del sistema migliore per regolare gli scambi di beni e servizi,quindi anche della costruzione di un impianto nucleare

    3)E i farmaci. Rompo i coglioni tutti i giorni per questo?che vuol dire?sull’economia rompono i coglioni tutti i giorni perche siamo in una fase di indottrinamento per togliere il senso dello stato e democrazia dalle coscenze collettive delle persone…compreso io e te..quindi hanno bisogno della paura…Sui farmaci non rompono i coglioni piu di tanto perche meno ne sappiamo,meglio e’ per qualcuno

    4)Se l’economia è un reale strumento di dominio come sostiene Barnard, mi spiegate ad esempio perchè un qualsiasi faraone egizio poteva dominare sul popolo

    Un tempo un imperatore,era padrone non solo di intere nazioni, e dei loro popoli, ma aveva potere di vita e di morte su tutti. Oggi non esiste piu qualcuno con quel potere,alla faccia di chi crede che l’umanita sia sempre e solo peggiorata,piccoli passi di vero progresso son stati fatti invece,anche se a costi di sacrifici enormi

    5)Diciamo che la MMT sta alla scienza come l’astrologia sta all’astrofisica

    Sembra che tu sia uno che ha studiato…allora dovresti sapere questo:”
    L’economia puo avere fondamento scientifico come metodo ma non di scienza esatta..perche deriva dall’uomo..tutti gli economisti concordano…l’economia…sia quale che sia il modello seguito,e’ un’idea,un cercare la soluzione migliore per migliorare i rapporti di scambio tra le persone…tutto il nostro vivere civile e’ coinvolto dalle dinamiche degli scambi di beni e servizi. l’evoluzione della moneta,che e’ anch’essa un’idea…uno strumento(io direi rubato..ora)no e’ il male..e’ lo strumento usato male che diventa sterco del demonio…come un coltello puo uccidere ma anche aiutare a costruire una capanna…a cucinare…perche paragoni l’economia all’astrologia richiamando la non serieta della disciplina…anche il senso dell’economia e’ stato rubato…modificato il significato…e’ la ricerca della soluzione migliore per migliorare i rapporti di scambio..la moneta ha permesso di dedicarsi ad una specifica attivita…non dovendo districarsi in mille altre per soddisfare i vecchi bisogni primari…potendoli comprare l’uomo ha potuto sviluppare lo specifico mestiere anche di suo talento ed accrescere le arti,gli ingegni…so benissimo che nei tempi passati l’uomo era per lo piu schiavo…ma piccoli passi son stati fatti ed ora noi tutti anche usufruiamo di scoperte ed invenzioni che non sarebbero possibili se le societa fossero ancora al baratto(nonostante la drammaticita delle risorse primarie che vengono estorte ai paesi meno abbienti)…questa e’ una delle primissime cose che dovevano insegnarci fin da piccoli,perche sono parte integrante delle societa in cui viviamo

    6)succede che pensi questo quando le tue competenze matematiche arrivano fino alla quinta liceo

    La prima forma di stima e rispetto ed autorevolezza di un accademico e’ l’umilta di come si presenta..quella frase sopra dimostra la classica provocazione dell’intellettuale saccente plurilaureato magari consulente di una grande banca che crede di essere superiore,quindi se non sei cosi..datti una calmata ed entra nel merito degli argomenti senza esprimere irrispettose allusioni

    7)Ma siete davvero convinti che il primo problema da risolvere sia la questione monetaria?

    Senza quella sovranita la gente puo venir schiacciata da chi detiene le leve dell’emissione e non per conto dello stato,conseguentemente nessun altra speranza di miglioramento umano e’ fattibile(se muori di fame perche senza lavoro)

  • Georgejefferson

    🙂

  • Georgejefferson

    Da incorniciare bravo jor el

  • Kevin

    >l’economia e’un modello di gestione che coinvolge anche quello,e’ la ricerca del sistema migliore per regolare gli scambi di beni e servizi,quindi anche della costruzione di un impianto nucleare.

    La ricerca del sistema migliore per regolare gli scambi è semplice programmazione lineare, dell’economia ne puoi fare tranquillamente a meno.

    >sull’economia rompono i coglioni tutti i giorni perche siamo in una fase di indottrinamento per togliere il senso dello stato e democrazia dalle coscenze collettive delle persone…compreso io e te.

    Mi riferivo a Barnard che è diventato uno stregone monotematico.

    >Un tempo un imperatore,era padrone non solo di intere nazioni, e dei loro popoli, ma aveva potere di vita e di morte su tutti.

    Sì, ma come faceva a esercitare il proprio dominio? Tecnologia. Se domani con uno schiocco di dita puoi far morire 1 milione di persone sei il padrone del mondo, anche se non hai un centesimo.

    >L’economia puo avere fondamento scientifico come metodo

    Alt. Mancano proprio i presupposti del metodo di analisi che possono avere la chimica o la fisica. Se parliamo strettamente di teoria monetaria siamo proprio al livello della stregoneria. Non c’è nemmeno un modello, nessuna legge di equilibrio, e per risultare credibile devi avere dei modelli. Nel caso della MMT si dice (semplificando): “stampiamo moneta e controlliamo l’inflazione con la tassazione” o “se lo Stato spende per i cittadini produce occupazione”. Ok, fammelo vedere. Se D(t) è il debito dello Stato al tempo t, P(D(t)) è la produzione che varia in funzione del debito dello Stato, e i=dp(t)/dt è l’inflazione dove p è il livello dei prezzi, e T(t) >= 0 è la disoccupazione al tempo t, è vero che (magari Barnard lo sa visto che si dichiara un genio) se min T(t*) = 0, allora max f(D,P,i)=f(D(t*),P(t*),i(t*)), dove f è una funzione (incognita) che esprime un certo legame tra il debito, la produzione e l’inflazione? Come vedi se lo Stato è in pareggio di bilancio (D=0) e il livello dei prezzi è costante (i=0) (ipotesi comunque poco realistica), la relazione vale (minimo della disoccupazione implica massimo della produzione, altra ipotesi ideale), e questo già manda in merda ciò che dice Barnard perchè se azzeri la disoccupazione puoi stare comunque in pareggio di bilancio e produrre a livelli cinesi, alla faccia dello stregone che urla a squarciagola “l’unica ricetta per produrre piena occupazione”. Questo è un modello rozzo ovviamente, messo lì come esempio, per farti capire che se non hai il modello stai solo parlando di aria fritta. I 5 centrocampisti della MMT hanno dei modelli? Li mostrino. Spieghino nei dettagli come è possibile per uno Stato azzerare la disoccupazione, o ridurla in qualche range dell’1%. Si può matematizzare? Sì? Fine della storia, se il loro modello è corretto sotto certe ipotesi, può essere applicato. Non si può matematizzare? Cioè vanno in giro a dire che se lo Stato spende a deficit per i cittadini allora crea piena occupazione senza uno straccio di modello, di sistema dinamico? Mi spiace, ma ho i miei dubbi.

    >quella frase sopra dimostra la classica provocazione dell’intellettuale saccente plurilaureato magari consulente di una grande banca che crede di essere superiore.

    Non sono nè laureato, nè vorrei mai stare dietro la scrivania di una banca, piuttosto farei il contadino. Mi sono rotto i coglioni di vedere Barnard insultare l’intelligenza non solo dei suoi lettori, ma anche di chi non dà spago alle sue ridicole iniziative. Oramai sono arrivato alla conclusione che Barnard (che una volta chiamavo per nome, perchè tutto sommato lo ritenevo una persona umile e competente) scrive solo per il suo ego ipertrofico, altro che economia salvavite. Bisogna fermarsi un attimo e riflettere.

  • Giancarlo54

    E’ un discorco poco marxista il tuo. Pensare di cambiare la società attraverso l’economia è semplicistico? Ma se una delle poche cose che Marx ha azzeccato è appunto che l’economia e i suoi conflitti sono il motore della storia.
    L’euro su basi democratiche non significa niente, il problema è che la moneta deve essere proprietà dello Stato. Già la Lira dall’inizio degli anni 80 non era più proprietà dello Stato (Andreatta-Ciampi), figurarsi l’euro che è di proprietà della BCE che è indipendente rispetto a degli stati pure indipendenti tra di loro. Una assurdità moltiplicata per due.
    Personalmente sono convinto che l’analisi economica di Keynes sia ancora quella più valida. Spesa pubblica per sopperire ai periodi di crisi. Ma mi spieghi come si può fare se ci impongono nella Costituzione il pareggio di bilancio e cioè l’impossibilità di debito per la crescita?

  • Giancarlo54

    Totalmente OT e me ne scuso. Ieri ho visto alla TV il film tratto dal romanzo di Antonio Tabucchi, “Sostiene Pereira”, parlando della guerra di Spagna e del regime portoghese, si vedeva una scena in cui in un cinema veniva trasmesso un breve filmato di propaganda in cui veniva incensato il regime di Salazar. Ebbene io e mia moglie ci siamo guardati in faccia e siamo scoppiati a ridere, sembrava un TG italiano quando si parla del governo Monti.

    Fine OT e rinnovo delle scuse.

  • Giancarlo54

    Scusami Ricbo, ma mi spieghi come puoi, con uno sciopero, pensare di convincere i burocrati di Bruxelles e i banchieri di Francoforte a cambiare le cose? Siamo in piena fantascienza. Come puoi applicare la MMT che ha come base la sovranità monetaria, rispetto ad una moneta che non è di proprietà di nessuno stato? Come puoi spendere a debito (base fondamentale della MMT) se la UE ti ha obbligato ad inserire il pareggio di bilancio ? Spiegami come fai a restare nella UE ed applicare la MMT?

  • viks83

    Guarda leggi tutti i commenti agli articoli di Barnard e vedrai quante persone credono che il buon Paolo sia contro il capitalismo. E sempre Paolo Barnard se ne guarda bene da chiarire la questione una volta per tutte. A lui interessa più unire i borghesi quelli descritti tanto bene da Gaber in alcune sue canzoni con gli pseudo alternativi. Lo conferma il fatto che incredibilmente questa MMT viene seguita indistintamente da fascistoni e comunisti dei centri sociali. Bravo Barnard bella fregatura. Ora dici per bene come la pensi, perché io ero rimasto al tuo saggio Per un mondo migliore dove la critica al capitale era chiara ed evidente in ogni frase così come la critica alla società dei consumi del commercio e dell’apparire. Chiarisci le idee a tutti:

    1) MMT è capitalista o anticapitalista
    2) MMT vuole incrementare o diminuire i consumi
    3) MMT si preoccupa dell’ambiente? crescita infinita?

    Insomma Paolo dillo ai quattro venti e a pieni polmoni che sei diventato un turbocapitalista. Liberati!

  • warewar

    Ciao, cercherò di essere il più sintetico e preciso possibile.

    Parto con due dati che userò nel post: le spese nel 2011 sono state di 800 miliardi e le entrate di 720 per un indebitamento netto di 80 miliardi circa.

    Non penso servono anni di reti unificate per spiegare al popolo che ogni anno gettiamo nel cesso 200-250 miliardi di rimborso del debito e 70-90 miliardi di interessi.

    Aggiungiamo che ogni anno l’Italia (come la maggior parte degli altri paesi) deve cercare sul mercato qualcuno che compri i 200-300 miliardi di nuove emissioni che lo Stato farà ed avremo che questa “ricerca” di denaro fresco tende a mettere qualsiasi nazione (specialmente quelli con i conti messi male) nella condizione di alzare gli interessi dovuti sui titoli di stato , diventando così schiavi di questi famigerati acquirenti (o speculatori che dir si voglia).

    Oltre al rimborso e gli interessi , ogni anno aumentiamo la dose di spesa cattiva (dato l’aumento matematico del debito derivante dagli interessi composti) che non fa crescere il paese , ma bensì accresce la rendita finanziaria (e parassitaria) di coloro che ci degnano dei loro “investimenti” (in titoli di stato).

    Ricapitolando su 800 miliardi di spesa (nel 2011) 320 sono stati “inutilizzati” ed altri 300 sono stati raccolti sul mercato (in parte alzando gli interessi , causa domanda molto bassa).

    Quindi se abolissimo i titoli di stato con i relativi interessi avremmo avuto a disposizione per l’anno 2011 240 miliardi (800-320=480 (spesa effettiva) — 720-480=240) da utilizzare in spesa buona (peraltro senza indebitamento alcuno).

    Una volta capito questo non penso che nessuno voglia gettare alle ortiche le proprie tasse pagate profumatamente , invece di investire questi 240 miliardi in spesa sociale, welfare, infrastrutture ecc.

    Per quanto riguarda le elites è normale che si oppongano all’eliminazione dei titoli di stato come peraltro si oppongono a qualsiasi rivendicazione di sovranità monetaria: MMT con titoli o senza non fa nessuna differenza per il potere.

    Infine per rispondere all’ultima domanda nel 2011 sarebbe stato quasi impossibile stampare direttamente moneta , perché avevamo 240 miliardi da usare in spesa buona … nel caso non ci fossero stati la stampa diretta sarebbe stata sicuramente un debito dello stato , ma senza interessi e con la completa possibilità di spendere quei soldi in spesa utile per il nostro disastrato paese , alla fine questo debito sarebbe stato un finto debito e quindi una ricchezza per i cittadini.

  • Georgejefferson

    so tutto questo warewar..ma le mie domande riguardano la sfera…ma…come dire..piu filosofica..non trovo parole ora…vedro di stendere domande piu incisive…a presto

  • warewar

    Quello che sappiamo (ed ho appena detto) se passasse una volta nel tg1 delle 20 , creerebbe l’humus per una rivoluzione in 2 settimane … purtroppo i giornalisti sono al 98% asserviti al potere e quindi queste idee rimangono nella rete …

    p.s. alla gente non interessa la filosofia … bensì aspira a stipendi migliori , welfare “scandinavo” ecc … per vivere senza stress inutili …

  • Firenze137

    Wow è la primavolta che qualcuno sfodera formule matematiche per analizzare l’economia. Però queste formule sono abbastanza oscure per come sono impostate. E’ chiaro che con l’editor testuale di CDC non si possono fare miracoli, però Kevin perchè invece di sfoggiare delle formule non ci fai un esempio numerico concreto .

    Es. (mio) numerico . Se devo pagare degli stipendi agli insegnanti di una scuola, supponiamo simbolicamente € 10 mila, chiedo alla Banca della Nazione, del Paese, del Villaggio, del quartiere di stampare 20 biglietti da € 500. Costo di una banconota da 500 euro (simbolico ) € 0,5. Costo effettivo per la comunità che usufruisce del lavoro degli insegnanti € 20. Quindi stampare moneta per pagare gli stipendi ha un debito effettivo per la cominità e tutti noi di € 20, pari al costo della carta e del lavoro tipografico. Attualmente invece al passivo della comunità (debito) viene messo l’importo di € 10 mila.

    Il denaro circolante della comunità il cui valore che dovrebbe pareggiare i beni reali da scambiare fra i soggetti della comunità, è aumentato 20 biglietti da € 500 per un valore complessivo di € 10 mila. I prezzi dei beni da scambiare subiscono quindi un’inflazione il cui tasso corrispondente però c’è una varabile importante che è il Tempo nel quale si attua tale inflazione che non è istantaneo. Questo Tempo è importante.

    Questo è un esempio rozzo e ridotto all’osso volutamente , “per capire e capirsi” come dice MArzullo . Questo esempio l’ho fatto non sulla base della MMT, che non ho purtroppo potuto seguire a Rimini, ma sulla base di quello che io so sulla possibilità di stampare moneta per pagare costi sociali . Il mio sapere in materia è davvero prossimo allo zero assoluto. Ci tengo a precisare anche che quando voglio capire bene come “funziona” una cosa economica anche complicata, prima faccio i cosidetti “conti della serva” . Se quelli tornano allora magari prendo un quadro excel per approfondire e sono capace anche di costruire un modello funzionante. Appunto come dici tu Kevin un “modello”. Un quadro excel è uno strumento prezioso. Ma prima devono tornare i conti della serva.

    Trovo assolutamente inutile la supersofisticazione o il sofismo espositivo quando non serve altro che a dire “tu non puoi capire” perchè non sai usare le formule o non hai un modello. E poi sulla base delle funzioni matematiche esposte, arrivare anche concludere che questo o quell’altro …”va in merda”.

  • Georgejefferson

    ba..non ci capiamo..manco piu il termine filosofia si puo usare…tutte le piu giuste innovazioni e metodi per poi arrivare al welfare partono dalle idee..ideali..etica..umilta..empatia..in un qual modo anche la filosofia..non importa.ciao

  • warewar

    🙂 possiamo usare qualsiasi termine ma al “metalmeccanico” non interessa il ragionamento che c’e’ dietro ma solamente la possibilità di sfamare i proprio figli o moglie…non penso che in un post di risposta che parla di economia (in risposta ad una domanda che parlava di debito o credito) sia utile ampliare il ragionamento per arrivare a parlare di filosofia…

    Cosa volevi dire riguardo la “filosofia” (dato che forse non ti ho capito) ?

  • Georgejefferson

    giancarlo hai toccato un tasto importante…crescita a debito(che puo essere sviluppo sostenibile)a debito!!!e’un modo di dire che vien frainteso..e’lo strumento senza copertura che serve a stimolare la sintonia di lavoro e creazione di valore da parte dei cittadini..se diamo la copertura allo strumento(come falsamente ci facevano credere con l’oro)quei beni sono gia esistenti quindi non dan modo di creare quel DI PIU…si crea valore ma compensa la mancanza data dai beni(nell esempio l’oro)usati come moneta e non nel vivere civile..quindi anche la stampa diretta rappresenta una specie di debito..perche i creditori sono i cittadini che ci mettono il valore per primi..ma se pensiamo all stato come ente giuridico ideale preposto al bene di tutti(quindi non quello attuale)lo.possiamo incorporare alle persone come un corpo unico..di conseguenza sparirebbe il senso della partita doppia DEBITO/CREDITO e diverrebbe semplicemente che la gente crea credito per se stessa…sono andato un po sul difficile..ho ancora tanto da riflettere..non mi bastano gli slogan..comunque ovvio senza sovranita e volonta politica nessun altra sovranita e’fattibile..ma anche con la sovranita piu totale…senza l’accrescimento della consapevolezza(io compreso)della gente niente e’fattibile..perche non si potranno mai altrimenti controllare i controllori..e la possibilita del dittatore e’sempre dietro l’angolo..fosse anche in buona fede la speranza di tanti(illusoria)che esso sia un RE buono

  • Georgejefferson

    ok..vero puo darsi che non sia utile a volte divagare…ma dai meandri piu profondi dell’economia si arriva facilmente a considerare argomenti sull’uomo a volte anche molto intensi..a me arricchisce e da stimolo alla riflessione..forse ad altri no..se vuoi ti scrivo mie considerazioni privatamente qui su cdc

  • giosby
  • saurowsky

    Siamo arrivati al punto che Barnnard addirittura si cita da solo, in perfetto stile Berlusconi… “tutti parlano di MMT”?

    Io ho sentitosolo te parlare di questa pseuso soluzione all’americana della crsi…tanto contorta quanto ridicola… si vuole uscire da questo sistema usando mezzi di questo sistema.
    Come sosteneva ormai anni orsono Einstein questo e’ semplicemente impossibile.

    Due sono le cose, o ci fa o c’e’, e visto che lo ritengo una persona molto intelligente, sono convinto ci faccia.

    Vogliamo uscire dalla crsi?La soluzione e’ dietro l’angolo, disinformazione e propaganda permettendo:
    http://www.youtube.com/watch?v=BQG1mG1IFvU

  • saurowsky

    La critica e’ il sale della democrazia se e’ accompagnata da alternative:

    La soluzione c’e’ ed e’ dietro l’angolo, l’unico che cerca di essere originale e’ il povero Barnard.

    http://www.youtube.com/watch?v=BQG1mG1IFvU

  • saurowsky

    Concordo a pieno con te 😉

    Anche se spero in un salto evolutivo della razza umana…una presa di coscenza di cosa ci stanno facendo. Siamo govenati al 80% da mafiosi ceritficati e il restante 20% da un aparte dello stato “invisibile” che chiaramnete ordina al restante 80% e le da le direttive.

  • saurowsky

    l’economia e’ la scusa con la quale prendono all’amo i boccaloni…
    il gioco e’ molto piu semplice di cio che ci fanno credere…
    http://www.youtube.com/watch?v=BQG1mG1IFvU

  • saurowsky

    100% agree.

  • saurowsky

    ….se e’ la MMT la tua soluzione,
    Buon viaggio Paolo,
    speriamo di non sentirti per un bel po!
    Concordo che l’italian non esiste se non come colonia strategico-militare dei Britannici.

  • giosby

    Ecco QUI cosa si leggeva all’indirizzo citato sopra su Honolulu [i.imgur.com]

    Adesso invece all’indirizzo http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=351 si leggono le istruzioni per l’uso per “costruire la MMT in Italia …

    Tanti auguri Paolo Barnard !

    🙂

  • Kevin

    Si è completamente rincoglionito.

  • viks83

    Son contento che Barnard stia finalmente uscendo allo scoperto maggiormente. Anche in questo articolo non fa altro che esaltare gli USA. Ora deve solo dire chiaramente di aver cambiato rispetto e di aver abbracciato il turbocapitalismo in modo da non illudere quelle 4 persone che vanno dietro ai suoi vaneggi pensando di fare la rivoluzione per davvero.

  • Giancarlo54

    Da che cosa deducete che Barnard abbia abbandonato l’Italia? Sinceramente mi sembra di capire o che è un modo di dire o che sia andato ad Honolulu per fatti suoi. Evidentemente la MMT comincia a dare molto fastidio, sopratutto a coloro che credono di avere in tasca la patente di unici e soli “rivoluzionari certificati”. La materia monetaria è assai complicata e mi fanno specie coloro che hanno già liquidato la MMT come una panzana. Io sono settimane che mi sto informando ma confesso di esserne ancora digiuno e di non poter ancora dire qualche cosa di sicuro al proposito.
    Che poi Barnard abbia un caratteraccio non ci piove, ma questo non dovrebbe pregiudicare il giudizio sulla MMT.

  • rosbaol

    Io alle persone persono tutto, ma non la mancanza di senso dell’umorismo.
    Mi riferisco a te giosby

  • giosby

    Sai che mi hai fatto ridere rosbaol?
    :))))