Deputato dell’Ontario: i lockdown finiranno quando la gente “si alzerà e rivendicherà le proprie libertà”.

Dobbiamo renderci conto che tutto questo finirà solo quando lo decideremo noi… e la sottomissione e l’obbedienza perpetuano i lockdown”, afferma il deputato Randy Hillier.

 

Anthony Murdoch – LifeSiteNews – 24 marzo 2021

24 marzo 2021 – Il deputato indipendente dell’Ontario Randy Hillier ha detto in un energico messaggio video che “l’osservanza e l’obbedienza” della gente perpetuano i lockdown per il coronavirus di Wuhan e finirà solo quando la gente “si alzerà in piedi” e si riprenderà le proprie libertà.

Dovrebbe essere chiaro a tutti, ormai, che mentre entriamo nel nostro secondo anno di isolamento, indipendentemente da quanto si obbedisca, indipendentemente dal fatto che ci si conformi a queste oltraggiose misure e ordini illegali, il lockdown Covid non finirà. Non finirà fino a quando le persone non si alzeranno in piedi e affermeranno le proprie libertà e sosterranno la nostra costituzione e lo stato di diritto“, ha commentato Hillier in un messaggio video pubblicato sulla sua pagina Twitter lunedì.

Nel suo messaggio video, Hillier ha detto che le attuali misure in vigore “ostentatamente anti-Covid non hanno nulla a che fare con il Covid“, e che non c’è “nessuna ragione per temere o considerare gli altri pericolosi“.

Il rischio di contrarre la malattia è minimo per chiunque, a meno che non si sia molto anziani, molto malati e in lungodegenza. Quelle sono le persone che stanno affrontando un grave rischio. Dobbiamo renderci conto che tutto ciò non finirà finché non lo decideremo noi“, ha ribadito Hillier.

Per tutti coloro che stanno conformandosi … La vostra obbedienza e osservanza perpetua le chiusure, i lockdown e la fine delle nostre libertà. Unitevi alla resistenza. Unitevi a No more lockdowns.ca. Uniamoci e viviamo le nostre vite“.

La provincia dell’Ontario ha un sistema di lockdown a cinque livelli codificati a colore. Tutte le sezioni “colorate” prevedono alcune restrizioni ai raduni all’aperto.

Hillier è deputato per il distretto Lanark – Frontenac – Kingston, che è passato al livello di blocco “rosso” il 22 marzo.

Ha criticato aspramente il passaggio della sua area in zona “rossa” e si è anche scagliato contro il premier dell’Ontario Doug Ford e il primo ministro Justin Trudeau.

Tutte le nostre strutture sanitarie sono state incoraggiate e potenziate da un premier debole, da un primo ministro debole, da premier e rappresentanti eletti deboli ovunque nel nostro paese“, ha detto Hillier. “Sono codardi, sono pavidi, sono disinformati e hanno permesso alle nostre strutture sanitarie pubbliche e ai relativi funzionari di adottare misure oltraggiose e ingiustificate che sono il segno distintivo dei regimi autoritari“.

Ford aveva espulso Hillier dal Partito Progressista Conservatore dell’Ontario prima del coronavirus, nel 2019, per presunti commenti fatti a un genitore di un bambino autistico. Hillier ha dichiarato che è sua opinione che sia stato espulso dal partito a causa di divergenze con due consiglieri anziani di Ford.

Per quanto riguarda Hillier, è stato un accanito critico dei lockdown come risposta al virus di Wuhan e delle misure messe in atto dal governo, e ha ripetutamente dichiarato che “il rischio di ammalarsi di coronavirus  è minimo a meno che non si sia anziani, molto malati o in una casa di cura a lunga degenza.”

Hillier fa parte del gruppo apartitico “End the Lockdowns National”, che afferma di essere un gruppo “unito nella ricerca della verità e deciso a garantire un dibattito aperto, onesto e pubblico sulla risposta del governo al COVID-19”.

I membri fondatori del gruppo includono Hillier, il leader del People’s Party of Canada Maxime Bernier e il deputato indipendente Derek Sloan, che è stato recentemente allontanato dal partito conservatore federale.

Hillier non è l’unico politico dell’Ontario che si è espresso contro il lockdown per il virus di Wuhan.

Il deputato indipendente dell’Ontario Roman Baber è stato recentemente espulso dal partito PC da Ford per essersi opposto ai lockdown COVID. Ora sta facendo causa al governo per le restrizioni relative agli incontri di preghiera all’aperto.

La dottoressa dell’Ontario Kulvinder Gill, che si è espressa sui social media contro i lockdown e i vaccini, è stata avvertita dal proprio collegio medico locale che i suoi punti di vista rappresentano un “comportamento irresponsabile” che diffonde “informazioni fuorvianti” sul virus.

In ottobre, il dottor Stephen Malthouse, un medico canadese della Columbia Britannica con più di 40 anni di esperienza come medico di famiglia, ha fatto scalpore per aver scritto al responsabile medico della sua provincia denunciando la politica dei lockdown del governo.

A gennaio, Malthouse ha fatto parte del gruppo di 13 medici che hanno scritto a Ford per criticare i lockdown e il licenziamento di Baber.

Il dottor Gil Nimni, un medico del pronto soccorso di York, Ontario, ha detto che i lockdown che mandano le persone in “rovina finanziaria”, non sono la “risposta” alla crisi del coronavirus e che è in pieno disaccordo con i colleghi che vanno sui social media “farneticando” di pronto soccorso pieni.

 

Link: https://www.lifesitenews.com/news/ontario-mpp-lockdowns-will-end-when-people-stand-up-and-assert-their-freedoms

Scelto e tradotto da Arrigo de Angeli e Cinthia Nardelli per ComeDonChisciotte