Credenti televisivi medi

di Nestor Halak
comedonchisciotte.org

Da qualche tempo mi sono fatto un profilo su facebook, più che altro, lo confesso, per noia e mancanza di interlocutori. Ognuno ha le sue miserie. Uno dei miei amici di quel non luogo, che peraltro conosco anche personalmente, mi pare un prodotto pressoché perfetto della propaganda di regime: pensa esattamente ciò che dovrebbe pensare, è l’esatto cittadino che i pianificatori dell’opera vorrebbero ottenere. Soprattutto la pensa in maniera giusta su tutti i punti principali, il covid, l’immigrazione, la politica di gender, l’aiuto dell’Europa, la NATO, Putin, i cinesi, i dittatori nemici dell’occidente.

E non lo fa perché ha interessi politici personali: ci crede. Quasi troppo perfetto per essere vero. Non è certo un intellettuale, ma comunque è uno che le sue idee le dice, con un po’ di ingenuità, ma senza nascondersi. Trovo che siffatte persone siano molto interessanti da seguire: ti danno il polso della situazione. Perché noi che bazzichiamo siti tipo Come Don Chisciotte, siamo facilmente portati a non comprendere la maggioranza: abituati ad avere a che fare con gli scettici, si può facilmente credere che tutti siano più o meno scettici a modo loro. Ma la maggioranza, non è così. Sarebbe importante parlare proprio con loro, insinuargli dei dubbi, ma è difficile: quelli credono solo ai professoroni, ai ministri, o almeno ai cantanti famosi, a chi si presenta con una qualche autorità. Se non hai autorità, ti schifano, fa niente la logica. Ci si sente, appunto, come Don Chisciotte. Se e quando vedremo vacillare personaggi come il mio amico, sarà il segnale che la propaganda non funziona più e le cose potranno cominciare a cambiare. Giorni fa lui ha previsto una corsa ai vaccini non appena i non vaccinati “cominceranno ad ammalarsi gravemente e a morire”. Io avevo ribattuto che la sensazione che i vaccini non funzionino comincia al contrario a trapelare e i comandanti, abituati a raddoppiare la posta quando le cose non vanno, inaspriranno le pene verso i renitenti.

Manco a farlo apposta, il giorno seguente il leader supremo ha annunciato le nuove pene. Ma non basterà certo una previsione azzeccata a convincere mister TV. Neanche basterà il generale Figliolo in tuta mimetica e penna sul cappello che saltella garrulo e felice vantando un aumento delle prenotazioni del 200% (6000% in Friuli!). Chissà, forse qualcuno può spiegargli che quando si minacciano i soldati di eliminare le licenze, i volontari infine si trovano.

E’ l’italica inclinazione alla farsa: siamo arrivati a Totò: figliolo, volontari si nasce! Ed io, modestamente, lo nacqui!

Notifica di
43 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
IlContadino
Utente CDC
29 Luglio 2021 8:44

L’altro giorno durante una cena in giardino da amici ho conosciuto il padre di uno di essi. Persona simpatica, spigliata, tipo da baracca. Ho trascorso buona parte della serata conversando con lui e sua moglie. Più che altro argomenti extra pandemia. Si è creato un buon clima, si stava davvero bene, pareva di essere nel 2019. Ma ad un certo punto, inevitabilmente, si è tornati nel 2021, l’argomento principale è diventato il virus, e annessi. Allora il mio nuovo amico mi dice che le scuole non dovrebbero riaprire a settembre per via delle varianti, si dovrebbe aspettare che finiscano; mi dice che a causa dei festeggiamenti irresponsabili per la vittoria degli Europei, a fine estate ci sarà per forza un aumento dei contagi, e via così, di assurdità in assurdità, come una mitraglia di cazzate, io muto, ad ascoltare, incredulo. E che caxxo!! Credevo di essere di fronte ad una persona intelligente, ma porca boia, mi sono fatto infinocchiare, di nuovo! Dai magari gli passa, un giorno si sveglia guarito…mah, chissà?!

gix
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
29 Luglio 2021 9:08

Capisco la tua incredulità, ma bisogna prendere atto che l’intelligenza non si misura conversando del più e del meno su argomenti che, essendo lontani dal vivere quotidiano, o magari non coinvolgendo direttamente necessità quotidiane legate alla sopravvivenza, non comportano nessun impegno intellettuale immediato o ineludibile. Purtroppo la stoffa delle persone la vedi e la misuri in situazioni straordinarie, di stress o di emergenza, come la guerra per esempio. Ma c’è sempre un indicatore che vale anche in tempi normali, ovvero la tendenza a prevaricare e mancare di rispetto verso le idee altrui. Chissà quanti presunti amici dovrai decidere di eliminare, il giorno che appena appena andrai a scavare su certi argomenti, mettendoli alle strette,anche senza aver necessariamente ragione.

IlContadino
Utente CDC
Risposta al commento di  gix
29 Luglio 2021 15:43

Sì, ti seguo.
Mi sono accorto che gli amici, o meglio le persone in generale, entrano ed escono dalla mia vita in maniera spontanea, alcuni rimangono a lungo, altri meno, e di certo non è banale fare incontri davvero interessanti. Durante i viaggi era fighissimo, ogni persona aveva qualcosa di interessante da raccontare; così come le difficoltà evidenziano la natura delle persone anche il sentirsi liberi da vincoli funziona, appunto nei viaggiatori questo aspetto salta fuori. Ogni ostello o viaggio in bus era una porta sul mondo, una opportunità di crescita. Da quando mi sono fermato ho trovato sempre più difficile fare incontri di rilievo, forse è anche per questo che sono finito in questo spazio;)

Maurizio
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
29 Luglio 2021 12:36

Questa mattina chiacchierata con il barista del paese, quattro risate sul grinpasse e su varie altre minchiate.

A volte dobbiamo anche confrontarci con nostri “simili”, oltre che qui anche nella quotidianità. È difficile trovarne ma qualcuno ci sta.

A un avventore che gli ha chiesto se avesse fatto il vaccino il barista ha risposto “si ieri sera, mi sono scolato 6 tennents” :))

emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  Maurizio
29 Luglio 2021 13:44

Invece sono sempre più fiera del mio bar “L’angolo del caffè” di cui vi avevo parlato sotto un altro articolo. Sulla sua pagina fb ha postato: Il green pass e anticostituzionale, pertanto questo locale dà libero accesso a tutti.

Astronauta
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
29 Luglio 2021 15:42

Tutti i decreti sono anticostituzionali, quelli di Conte ma anche quelli di Draghi.
Il vaccino covid non è obbligatorio e non lo potrà mai essere altrimenti il governo deve rispondere perché mai gli italiani sono diventate cavie a loro insaputa di un vaccino sperimentale che il codice di Norimberga vieta da circa 70 anni. Non credo nessuno voglia un processo penale. Il mainstream dovrebbe farsi una fossa e sotterrarsi per tutto quanto sparge di falso.

emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  Astronauta
29 Luglio 2021 21:14

ieri sera ascoltavo in rete, da visione tv, l’infettivologo Fabio Franchi che dava una news preoccupante, cioè che i vaccini non sono più sperimentali perchè ormai anche al gruppo di controllo danno il siero e non più il placebo. Non trovo riscontro in rete, se non quella domanda già mesi fa posta da Pfizer all’Ema per poter fare ciò, ma non se ne ne era più parlato. Qualcuno ne sa qualcosa?

Astronauta
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
30 Luglio 2021 11:22

I vaccino non li hanno sperimentato nei tempi previsti dalla medicina. Pare evidente che cerchino di tirarsi fuori dal codice di Norimberga con quasi espediente.
Ma hanno cominciato a vaccinare senza sapere assolutamente nulla degli effetti a corto o a lungo termine.
Come si chiama questo se sperimentazione di larga scala?

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  Astronauta
29 Luglio 2021 21:44

No, aspettano che arriviamo noi con le vanghe. Sperando che non arriviamo.

Astronauta
Utente CDC
Risposta al commento di  Divoll
30 Luglio 2021 11:18

Effettivamente sarebbe più pragmatico e sicuro.
Penso che si vada verso una situazione marziale quando la gente se ne renderà conto e la situazione di capovolgera devono schierare i militari con tribunali vari.
Un’ altra Norimberga.

Mealuirao
Utente CDC
29 Luglio 2021 9:03

Riguardo il Generale Figliuolo…
Si presenta con l’uniforme piena di nastrini colorati = umiltà pari a ZERO

Quando avevo 5 anni giocavo a fare il generale indossando una “uniforme” piena di nastrini colorati

il primo nastrino l’avevo guadagnato a 2 anni, la prima volta che dissi: mamma!
il secondo nastrino lo ebbi (colore giallo) quando dissi cacca!
il terzo nastrino, quarto, quinto, me lo meritai quando, combattendo contro gli alieni ho praticamente salvato il pianeta terra dalla invasione
promosso a generale intergalattico (nastrini blu, rosso) ho dovuto condurre alcune battaglie su pianeti di altri sistemi stellari con esito favorevole

Qualcuno conosce le grandi imprese del Generale Figliulo tali da meritarsi un lenzuolo di nastrini colorati? (oltre ad avere organizzato la lunga teoria di camion militari con le bare dei poveri morti a causa del covid)??

Grazie

lazarovici
Utente CDC
Risposta al commento di  Mealuirao
29 Luglio 2021 9:13

peggio di lui, quanto a figura, c’è il ministro lucano, un personaggio triste e tristo che vedrei meglio come guardiano della bara del conte che dimora in Transilvania…

Alias
Utente CDC
Risposta al commento di  Mealuirao
29 Luglio 2021 9:19

E che umiltà dovrebbe avere un generale?

Mealuirao
Utente CDC
Risposta al commento di  Alias
29 Luglio 2021 10:05

Giusto! Hai ragione…
Ti elenco (così, per gioco) qualche generale (di altri tempi) che (purtroppo per loro) non portavano un lenzuolo di mostrine colorate:

Giulio Cesare
Scipione l’Africano
Pompeo Magno
Costantino il Grande
Lucius Macedonicus
Marco Agrippa
Flavio Ezio
Generale Figliuolo

Trova l’intruso…

Platypus
Utente CDC
Risposta al commento di  Mealuirao
29 Luglio 2021 10:21

Sulla lorica i nastrini ci stavano male e si staccavano. Poi hanno inventato la mimetica e tutto è cambiato.
Pensiamo davvero che questa gente (i moderni, dico, per gli antichi forse era diverso) abbia fatto la carriera militare per servire il paese?

emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  Mealuirao
29 Luglio 2021 13:47

Però loro almeno celebravano le vittorie sfilando sotto l’arco di trionfo, Figluolo al massimo entra in un hub vaccinale

Astronauta
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
29 Luglio 2021 15:47

L hub vaccinale è l’arco di trionfo di Draghi.Lo hanno messo lì per i vaccini e ha generato il Figliolo per la messa in opera. Sogno che intervenga lo spirito Santo a sistemare le cose messe male.

Maurizio
Utente CDC
29 Luglio 2021 10:00

Io ormai cerco di non andare sull’argomento, di parlare d’altro, e se l’interlocutore insiste cambio discorso, se insiste ancora cambio interlocutore.

Parlate di lavoro, di sport, di donne, di quello che vi pare, tanto è quasi impossibile far rinsavire qualcuno.

È come cercare di convincere un fumatore a smettere, missione impossibile, sarà lui a decidere se e quando, e spesso quando succede è una decisione improvvisa, ma non perché ha finalmente capito che fumare fa male, quello lo ha sempre saputo.

Con “loro” è lo stesso. Molti di loro in fondo lo sanno che li stanno prendendo per il cxlo, ma è molto difficile che lo ammettano. Come il fumatore è schiavo della sigaretta, anche “loro” sono schiavi ma difficilmente lo ammetteranno.

Ma tutti i fumatori, prima o poi, smettono.

Holodoc
Utente CDC
29 Luglio 2021 10:06

Magari fossimo come Totò… lui divideva le persone tra “uomini” e “caporali”. Ai suoi tempi gli “uomini” erano la maggioranza, Ormai sono quasi estinti e i “caporali” hanno pieni poteri…

https://youtu.be/EttbP8q-DIs

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Holodoc
Cataldo
Utente CDC
Risposta al commento di  Holodoc
29 Luglio 2021 12:14

Il Principe ha colto una costante dell’umano, che purtroppo nel nostro popolo è particolarmente radicata

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  Holodoc
29 Luglio 2021 16:36

Totò più di 60 anni fa, nella scena che ci hai indicato, ha descritto l’essenza del sistema.
Era un conte di nascita e divenne un personaggio pubblico, per me sapeva cose che noi umani comuni..

Cloretta
Utente CDC
29 Luglio 2021 10:07

La stragrande maggioranza delle persone semplicemente non possiede sufficiente autonomia intellettuale da elaborare pensieri propri. Anche coloro che sembrano colti, sono in realtà strettamente legati ai manuali che hanno imparato a memoria, da cui non osano distaccarsi per timore di trovarsi con i piedi sul vuoto. Si è persa da tempo la banale consapevolezza del fatto che la “cultura” non si misura sulla quantità di nozioni assimilate, ma sulla capacità di rielaborare le nozioni in una visione strettamente personale. Questa rielaborazione è ciò che costa più fatica, molto più dell’imparare a memoria verità altrui. Solo i coraggiosi accettano il compito, la massa si accontenta di ridurre al minimo lo sforzo acquistando imparaticci mediatici o universitari preconfezionati. Per questo sono i media la principale arma puntata alla nostra testa, la roccaforte del nemico che dovremmo assaltare, screditare, demolire, annichilire, con ogni mezzo a nostra disposizione. La completa cancellazione dei media è condizione necessaria e sufficiente per vincere la nostra battaglia e per riportare un minimo di razionalità nel mondo. Senza questo risultato, nessun altro sarà possibile.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Cloretta
Cataldo
Utente CDC
Risposta al commento di  Cloretta
29 Luglio 2021 12:25

Purtroppo la situazione è più grave, il punto è che oggi quello che manca è il senso critico verso la realtà, ed è per questo che le visioni personali sono quelle imposte dalla narrazione mediatica, non è una questione di indole personale ad avere “coraggio”.
La massa non ha contezza della mancanza di senso critico, in quanto la non consapevolezza ne è il primo risultato; non è questione di poco sforzo o pigrizia mentale* nella formazione, e che tutta l’offerta della (in)formativa in occidente è ormai tesa a deprimere sul nascere il senso critico.
Non dobbiamo fare l’errore di spostare sulla “massa” le responsabilità, cosi come non dobbiamo accettare la contrapposizione tra “noi” e “loro”, questa contrapposizione è il primo risultato atteso dai pianificatori dei media.

*Sulla mancanza di elaborazione del senso critico della realtà ovviamente agiscono strategie di assorbimento degli spazi mentali dei giovani, con videogames, social, porno, droga, etc etc, che fanno la loro parte

emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  Cataldo
29 Luglio 2021 14:13

Ne sono fuori ormai da 7 anni, ma sono sempre più convinta che la scuola sia una delle maggiori responsabili di questo degrado mentale, e seguo un percorso opposto a quello che sentite in questi giorni, in cui sono andata a cercarmi, invano (magari c’è, ma io non lho trovata), la prova invalsi di quinta superiore, per vedere se l’andazzo sia sempre lo stesso di quando già dal suo arrivo l’avevo criticata. Ho provato a svolgere quella che il ministero dava di simulazione per prepararsi, e infatti continua ad essere un preciso indirizzamento verso il pensiero unico, l’unica risposta senza appello, senza possibilità di spiegarsi, di chiedere maggiori informazioni sul contesto. Accanto ad una risposta decisamente sbagliata, e un’altra indicata come corretta, c’è sempre una terza possibilità su cui discutere, avrei detto io, chiedendo allo studente, se non fosse a scelta unica e al pc, quale pensiero, o visione, l’avrebbe portato a quell’altra interpretazione, e sono certa che ne sarebbe nato un bel confronto. Per non parlare poi dell’unica risposta indicata come corretta e che per me era addirittura errata. C’era, per esempio, una serie di proposizioni coordinate in un periodo, divise dal punto e virgola. La domanda chiedeva a… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da emilyever
CptHook
Staff CDC
Risposta al commento di  Cloretta
29 Luglio 2021 18:55

In 13 righe hai riassunto tutto quanto era, a mio parere, possibile dire sull’argomento. Brillantissima!

BrunoWald
Utente CDC
Risposta al commento di  Cloretta
30 Luglio 2021 9:34

Per distruggere i media bisogna prima annientare il potere che li ha creati. Per poter soltanto immaginare una cosa simile bisognerebbe dar vita a un soggetto politico non solo organizzato e deciso, ma anche in possesso di una coerente visione del mondo da opporre a quella del nemico. Non dico che sia impossibile: se la situazione sfuggisse loro di mano, si aprirebbero delle opportunità. Ma per il momento non si vede nulla di simile all’orizzonte, neanche come abbozzo. Se pensiamo che bolscevichi e nazionalsocialisti – per far solo due esempi – hanno fallito in condizioni molto meno sfavorevoli, si comprende l’immensità del compito. Con ciò non voglio sembrare fatalista o menagramo: nulla è mai detto in anticipo. Ma servirà molta lucidità, e l’esser preparati a tempi tragici. Probabilmente siamo solo all’inizio.

gianB
Utente CDC
29 Luglio 2021 10:11

C’é una forma di benessere che si insinua nelle persone e le porta ad adagiarsi a tale benessere. Si insinua passo a passo, parte da lontano, dalla propria cultura, dalla famiglia di origine e si propaga nella nuova famiglia e nei nuovi gruppi e ceti di appartenenza. E’ un benessere al quale non si vuole piú rinunciare e che fa si che, in nome della sua continuitá e potenziale incremento, si divenga omertosi, si faccia finta di non vedere “l’altro”, ció che puó insinuare un dubbio. Tale forma si maschera anche con un apparente comportamento contestatario. E’ come un’accendere il televisore dopo cena, sedersi sulla poltrona a sorseggiare il mezzo rosso che ti rimane e mettersi a criticare il quaquaraquá di turno, godendo della tua mentale e fisica posizione di comodo e mettendo da parte il fatto che é proprio il tuo aver acceso la televisione che fa si che esista il quaquaraquá di turno. Abbandonare l’uso dello zucchero comporta una rinuncia di benessere, perlomeno il benessere generalmente considerato tale, non é una scelta priva di costi. Percorrere la strada che porta ad un benessere superiore comporta sacrifici. Ma in genere si é disposti ai sacrifici solo in presenza di… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da gianB
AlbertoConti
Redazione CDC
29 Luglio 2021 10:15

Il generale figliuolo è come il generale buttiglione, quello che non si arrende mai, neanche di fronte all’evidenza dei fatti (Arbore – Alto Gradimento – anni’70).

Il golpista draghi ha introdotto questa macchietta per abituarci ai militari, indispensabili in ogni buon golpe che si rispetti.

Come insegna pinochet, se l’esercito combatte il popolo prima o poi sarà sconfitto, con ignominia scolpita nella pietra e nei libri di storia.

CE N’EST QU’UN DEBUT, CONTINUONS LE COMBAT !!!

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da AlbertoConti
ignorans
Utente CDC
29 Luglio 2021 10:24

Sono tutti contadini, ma contadini che hanno ricevuto una educazione “occidentale” per cui come contadini occidentali sono stati educati all’uso dei diserbanti e degli insetticidi, massima espressione della cultura agricola occidentale.
Gliè stato insegnato che insetti e erbacce si “combattono” con pesticidi e erbicidi, e tutta la medicina, la politica, l’economia, ecc, e anche i singoli nei loro rapporti con gli altri occidentali usano questo schema. E’ tutto molto noioso e ripetitivo.
Ora, erbicidi e pesticidi funzionano (a volte anche no), ma le erbacce ricrescono e gli insetti ritornano. Quindi c’è un evidente voglia di “controllare” la natura senza neppure conoscerla e riconoscergli un valore.
E’ un aspetto molto difficile da modificare.E’ proprio l’idea che essere superficiali è “bello”

Rnamessaggero
Utente CDC
29 Luglio 2021 10:30

Stiamo parlando dei testa vuota , per dirla con @Cloretta “quelli che non elaborano” . Questi soggetti sono come i bambini , non ti darebbero mai il loro gioco , almeno sino a quando non ti metti a giocare con un tuo gioco . Avendo la testa vuota ( meditazione assente ) , occorre aspettare che i concetti introdotti , vadano a sbattere in una parete e rimbalzino tornando indietro , a quel punto il soggetto crede di aver deliberatamente e in proprio capito qualcosa , la tua cosa , ma non sperare che tornino a darti ragione . Se non ti aspetti meriti per le tue ragioni , hai molte probabilità di riuscire a far capire qualcosa a qualcuno , lo so perché capita anche a me di essere così . Siano benedetti i neuroni specchio .

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Rnamessaggero
LuxIgnis
Utente CDC
29 Luglio 2021 10:40

La rivelazione che molti anche qui non riescono ancora a vedere è che questa gente non si è rincoglionita per il COVID ma lo è sempre stata. Sempre. Sono sempre stati degli ignoranti anche se hanno 8 lauree e come tutti gli ignoranti fortemente arroganti. Sono sempre stati collusi con un sistema iniquo e violento. Hanno sempre fatto scelte che sono andate a discapito della comunità o del bene comune e sempre a favore di qualche potentato di turno da cui hanno ricevuto direttamente od indirettamente delle briciole di benefici. Gente che si lamenta solo per finta o quando qualche loro interesse viene toccato ma che degli altri non gliene frega nulla. E lo hanno fatto coscientemente. Sono ampiamente responsabili delle loro azioni. Chiamarli teste vuote od altro è sbagliato, perché vuol dire deresponsabilizzarli. Sono molto più pericolosi dei grandi papaveri perché è grazie a loro che i papaveri stanno al loro posto. Quando è possibile allontanateli a costo di rimanere soli. Sono un danno per l’Anima e rubano energie a tutto spiano, perché non ne hanno di loro. L’energia spirituale si ha se c’è un Anima. Se non c’è non arrivano. Lasciateli al loro destino, e smettetela di dare… Leggi tutto »

Il Rimuginatore
Utente CDC
29 Luglio 2021 12:01

Con soggetti del genere, non faccio alcun tentativo, è tempo perso.
Mi fa molta rabbia piuttosto, che una persona che ritengo assolutamente ragionevole e con cui ho avuto lunghe ore trascorse a parlare dalla geopolitica alle tecniche di manipolazione usate dai media, abbia ceduto al salvifico vaccino per pura pressione sociale. Non ci crede, conosce i rischi, eppure vince la società (se così possiamo ancora chiamarla).

La polarizzazione diventa più estrema, ma chi ha qualche dubbio rischia di venir fagocitato fra i “credenti”. Bisogna avere le spalle molto larghe per resistere al bombardamento di questi ultimi mesi.

Maurizio
Utente CDC
Risposta al commento di  Il Rimuginatore
29 Luglio 2021 12:45

Purtroppo anche la mia compagna sta tentennando, quasi per pura “pressione sociale”, e forse cederà nonostante le mie di pressioni.

Se così sarà non la giudichero’, casomai giudichero sbagliata la sua scelta e soprattutto il motivo per cui l’avrà fatta, ma continuerò ad amarla, con i suoi pregi e i suoi difetti.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Maurizio
ducadiGrumello
Utente CDC
Risposta al commento di  Maurizio
29 Luglio 2021 13:43

certo, vale il discorso fatto con l’utente Pedro per la figlia, non diventiamo come loro

BastianContrario
Utente CDC
Risposta al commento di  Maurizio
29 Luglio 2021 14:28

Certo, però la sua scelta entrerà a far parte, a tuo modo di vedere, dei suoi difetti, e farà pendere la bilancia dell’accettazione un po’ di più dal lato opposto. E’ dall’equilibrio tra “pregi e difetti” che si decide di condividere la propria vita con un’altra persona, non dal desiderio di come si vorrebbe vederla, in contrapposizione a quella che è. Lo dico, purtroppo, per esperienza personale, dopo due matrimoni falliti, nei quali ho cercato in ogni modo di minimizzare i difetti, ma questi, prima o poi, ti presentano il conto. Lo stesso vale logicamente anche per il partner, colpe e ragioni quasi mai stanno da una sola parte.

danone
Utente CDC
Risposta al commento di  BastianContrario
29 Luglio 2021 14:40

Okkey, ma tu hai imparato a non sposarti più? :-))

BastianContrario
Utente CDC
Risposta al commento di  danone
29 Luglio 2021 15:58

Certamente, ci metto un po’, ma quando imparo, non dimentico più :-))

Maurizio
Utente CDC
Risposta al commento di  BastianContrario
29 Luglio 2021 15:17

No io quando parlo di pregi o difetti mi riferisco ad altro, farsi il vaccino a mio parere non rientra tra i difetti (o pregi, dipende dai punti di vista :)) di questa o quella persona, è semplicemente una scelta sbagliata.

Astronauta
Utente CDC
Risposta al commento di  Maurizio
29 Luglio 2021 15:53

Ricorda che il vaccinato può infettare chi ha vicino. Già qui si pongono domande.

Maurizio
Utente CDC
Risposta al commento di  Astronauta
29 Luglio 2021 16:12

eh lo so, ma se è x questo dovrei isolarmi dal 99% degli amici, dei parenti, dei colleghi di lavoro, ecc.

Ho corso tanti di quei rischi finora, uscito durante i lockdown, camminato senza mascherina anche al chiuso, addirittura stretto la mano a qualcuno 🙂 (pochi, in realtà).
Nel caso, correrò anche questo.

Si scherza naturalmente, ora chiudo con le mie vicende personali 🙂

Rugge
Admin CDC
Risposta al commento di  Maurizio
31 Luglio 2021 0:31

Sono piccole battaglie che dobbiamo vincere. Perchè in realtà sono grandi battaglie…

lall
Utente CDC
29 Luglio 2021 20:28

Siamo degli eretici per l’utente medio televisivo e la maggioranza sono loro, credo almeno un 70%… e’ dura vedere con quanta superficialità e ingenuità abbiamo accettato tutto. Alla decima dose ne avranno abbastanza?

LuxIgnis
Utente CDC
Risposta al commento di  lall
30 Luglio 2021 10:20

Credo di no. Il grado di cecità che hanno codeste persone è impressionante. Se gli dai dei dati veri che smentiscono la narrazione ufficiale (questo vale non solo per il Covid) si esibiscono in vari salti carpiati illogici per poter costantemente affermare la loro visione dei fatti e sotto sotto la loro presunta superiorità rispetto a noi “eretici”.

Io penso che alcuni di loro si renderanno conto solo quando il treno su cui sono saliti si sfracellerà contro il muro in cui è diretto. Gli altri, molti, secondo me sono irrecuperabili. Saranno responsabili delle loro scelte ed azioni che lo vogliano o no.

43
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x