Home / ComeDonChisciotte / COMEDONCHISCIOTTE DI NUOVO IN SELLA

COMEDONCHISCIOTTE DI NUOVO IN SELLA

DI PAOLO BARNARD
paolobarnard.info

Davide del sito di controinformazione Comedonchisciotte mi ha chiamato. Lunga conversazione, risultato: siamo di nuovo in sella.

Lui ha spiegato: le loro omissioni che a me erano sembrate inaccettabili (perché durate troppo tempo e difficilmente ascrivibili a distrazioni) furono frutto di troppo lavoro ma anche di una momentanea smagliatura della linea editoriale improntata all’assoluta difesa di tutti i punti di vista. Fu probabilmente un errore di giudizio dettato anche dalla obiettiva fatica nel gestire in pochi redattori pressioni spesso pesanti. Mi ha ricordato una cosa che io colpevolmente ignoravo, e cioè le recenti vicende che hanno messo CDC sotto fuoco nemico intenso, concause dell’eventuale errore di cui sopra. Ha corretto lo sbrigativo saluto con cui il sito mi aveva liquidato dopo la rottura, e mi ha chiesto di ripensarci.

Io ho chiarito che: mai e poi mai la mia decisione fu dettata dalla stizza della ‘prima donna’ che si vede negata la pubblicazione di un articolo. L’abbandono era motivato da due buchi macroscopici: il loro totale sbilanciamento verso l’auto attentato 11/9 con nessuna voce d’opposizione, e soprattutto, sottolineo, l’ennesima semi-insabbiatura dello scandalo di Censura Legale, dopo quella di tutti i media di sinistra e centrosinistra, siti Antisistema inclusi. Comprendo che non è facile per loro mantenere la lente focalizzata sempre e infallibilmente. Davide è in buona fede, ed ha compreso che però dal mio osservatorio, e dopo le loro incomplete spiegazioni da me sollecitate, io non potevo che concludere ciò che conclusi.

Entrambi ci siamo detti rattristati dal fatto che una minoranza di lettori di CDC postano commenti costantemente improntati al teppismo e alla sudicia volgarità, inquinando così la piazza per la maggioranza silenziosa.

Ok, i cavalieri tornano in sella. Il principio sacro della libera informazione rimane per fortuna l’emblema di Comedonchisciotte, e posso con grande sollievo permettermi di non essere per una volta “rigido, inamovibile, assolutista”. Ma una cosa deve essere scolpita nella pietra:

Non torno su Comedonchisciotte perché è stata garantita A ME la libertà di espressione, ma perché in quel sito è garantita A TUTTI.

Stasera un brindisi, perché il lieto fine è merce molto scarsa di questi giorni.

Paolo Barnard

Fonte: www.paolobarnard.info
Link: http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=140
26.09.2009

Pubblicato da Davide

  • francesco67

    Il lieto fine è merce scarsa e quando c’è esprime solo un vago senso di buonismo. Speriamo che le due parti continuino ad essere graffianti verso il sistema senza essere coinvolte da questo senso di buonismo.

  • cesare52

    Non ho mai avuto il minimo dubbio. La ringrazio di esistere. Avevo scommesso con la mia amica Carla che il suo abbandono non era una cosa seria, non è resistito neanche una settimana e mezza. Ed io ho vinto la degustazione di una carbonara. Dico io ma il senso dl ridicolo con questa manfrina che serve solo ad autopubblicizzarsi lei dove lo ha messo? Ma come prima si danno le dimissioni “irrinunciabili” senza “se” e senza “ma” e poi… E non creda che qui si sia tutti cretini e non si sappia leggere nè scrivere. Che pena!!! Speriamo che per l’avvenire la smetta di voler passare come il cavaliere senza macchia e senza paura e si ridimensioni un pò. Savonarola dei miei stivali.

  • lucamartinelli

    va bene cosi’. mai essere arroccati su una posizione a tutti i costi. bentornato a Paolo. solo un appunto per quanto concerne i pochi incivili che postano in modo inadeguato; c’è sempre una percentuale fisiologica di questi tipi, su tutti i blog. basta non farci caso e passare oltre. altrimenti bisognerebbe moderare gli interventi, il che è sempre rischioso. buona domenica a tutti

  • vic

    wow

    la pausa dopo il raglio

  • senzaesclusiva

    “Sapevamo” che il tuo abbandono era frutto di un colossale misunderstanding tra te e la redazione. Lo si intuiva dalle tue chiuse motivazioni e dalle loro parole di risposta. E anche se imho ritengo che un atteggiamento da “prima donna” ci sia in parte stato, sostengo anche che per il lavoro coraggioso (e la fatica annessa) che svolgi, lo si possa tranquillamente catalogare come simpatico “tratto caratteriale supplementare”.
    Quindi bentornato.
    Grazie per il lavoro che farai ancora per noi tutti.

  • Galileo

    Io speravo che il tuo abbandono fosse “definitivamente” limitato nel tempo, quello sufficiente perchè tu ti rendessi conto che questo non è modo di fare. Prima delle vacanze (ah furbetto) hai abbandonato però cercavi anche le ragazze giovani e belle, poi sei tornato, poi riabbandoni, poi ritorni (e quest’ultima volta ci hai rmesso meno tempo dell’altra)…D’Accordo. Il Grande Fratello insegna. D’accordo un contrattempo con la redazione di CDC. D’accordo, non hai le idee chiare. Ma tu la dignità dove ce l’hai?

    Spero ti si chiariscano le idee.

  • hammurabi

    Alè, meno male… gli articoli di Barnard sono uno spasso. Sennò chi mi rimaneva, la Randazzo?

  • Firenze137

    Anche da Firenze un doveroso plauso al buon esito della rinnovata collaborazione.

  • bluerik3

    Bravissimi, mi unisco al brindisi 🙂

  • cloroalclero

    io invece trovo la vicenda di una certa positività…è raro il dialogo proficuo.

  • nautilus55

    Non potevi chiarire prima quei dissidi? Era proprio necessario combinare tutto quel putiferio? Francamente, Barnard, questi mi sembrano mezzucci da primadonna mutuati dalla RAI. Non sei più in RAI, cerca di rendertene conto: benvenuto nel mondo reale, baby.

  • AmonAmarth

    Ben tornata la buona collaborazione!

  • EasyGoing

    “Non torno su Comedonchisciotte perché è stata garantita A ME la libertà di espressione, ma perché in quel sito è garantita A TUTTI”

  • illupodeicieli

    Poteva restare una questione privata ma dato che alcuni articoli di Barnard sono stati pubblicati, forse è giusto dato che le cose hanno preso una piega particolare che veniamo aggiornati,resi edotti sulla questione. Tutto sommato, anche se talvolta non mi sono trovato in sintonia con alcuni suoi pensieri, mi fa piacere che si possano (se la redazione del sito lo riterrà opportuno e valido) leggere ancora articoli di Paolo Barnard, così come se lui vorrà potrà commentare o intervenire nel forum come forse avrà fatto altre volte (non ho controllato nè ho desiderio di farlo).Mi pare infatti che altri autori/giornalisti e che tutti noi, come il sottoscritto adesso, se ci va commentiamo e non c’è ,per me almeno,nessun “primus inter pares” ossia qualcuno che è sopra gli altri e scrive soltanto senza …commentare o considerare gli scritti altrui.

  • EasyGoing

    Che cos’è la dignità?

  • Aldebaran

    meglio così, per tutte e due le parti in causa

  • Tonguessy

    Mikaela:
    “Non tornera´mai piu´a scrivere per CDC, e la sua decisione non puo´farmi che piacere.”
    https://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=comments&op=showreply&tid=47466&sid=6297&pid=47436&mode=&order=0&thold=0#47466

    Oh, certo. Non tornerà, visto che è già tornato. Il tuo piacere, evidentemente, non è il suo. Com’è che non ti ascolta? hmm….

  • edo

    Passatemi la battuta, ora Barnard dopo averci parlato della sua immedesimazione con l’esperienza “escort” del Silvio nazionale, ci riferirà della pari esperienza con i “transit”?

  • Tonguessy

    Cos’ha fatto di straordinario Muntazer? Ha capito esattamente chi era il VERO responsabile di tutto il disastro

    iracheno. Se fosse stato uno sciita incazzato avrebbe potuto prendersela con i sunniti, o viceversa. Oppure avrebbe

    potuto scegliere di immolarsi per ammazzare qualche soldato USA. Invece no. Non se l’è presa con i quadri intermedi

    nè con vecchi “nemici” perchè, in fin dei conti, non erano loro i VERI responsabili (quantunque correi). Se l’è

    presa con chi ha sobillato l’informazione internazionale con presunte armi di distruzione di massa. Si è scagliato

    contro chi ha avuto il potere di organizzare le stragi di civili, di istruire i propri soldati, di armarli, di dare

    loro il lasciapassare per qualsiasi tipo di nefandezza (vedi Abu Ghraib, fosforo su Fallouja etc..) lodandoli per

    il buon lavoro svolto. E ha fatto contro quella persona tutto quello che poteva per dimostrargli il proprio

    profondo disprezzo (peccato la mira non fosse ottima e in quel momento dabliu fosse sobrio…).
    Questo lo trovo straordinario.
    Di solito le persone nei ragionamenti si fermano prima, risalgono al massimo

    all’esecutore, difficilmente ai mandanti. Quasi mai dimostrano verso questi ultimi disprezzo in modo tangibile ed

    incontrovertibile con i mezzi che possiedono, rischiando di proprio . Specialmente tra i giornalisti.

    La mia domanda (“A quando un atto di coraggio come questo da parte degli italici giornalisti? Qui al massimo

    abbiamo Barnard che lancia la sua scarpa contro CDC”)
    https://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6298&mode=&order=0&thold=0
    sta a significare: c’è qualcuno qui in Italia che sappia fare

    una cosa del genere? Qualche giornalista che sappia scagliarsi contro i veri mandanti? Che questi abbiano a

    scansarsi per evitare le loro scarpe? D’accordo, forse sono ingeneroso, forse qualche giornalista esiste ancora. Ma

    l’espisodio di Barnard che scaglia la sua scarpa contro CDC era troppo fresco per essere dimenticato. Allora

    chiediamoci: chi è in realtà CDC? Alcuni ipotizzano che sia una “parrocchia”. Tutto qui? Mi pare che ci sia di

    peggio. Mi pare che l’andazzo di dipendenti sui tetti, pensionati con social card, cassintegrati in affanno,

    lavoratori atipici, cococo, lavoratori dell’istruzione etc…non abbiano molto da imputare a CDC. Se mi sbaglio

    correggetemi.

    Quindi perchè prendersela con questo sito, specialmente subito dopo che gli apparatchick di regime

    avevano lanciato le proprie bordate contro il sito. Coincidenze? Tempismo sospetto, se permettete.

    Ed in ogni caso con la scarpa contro CDC si è fatta politica di bassa lega, quella che normalmente viene fatta e

    che fa piacere al sistema. Ricordate gli “opposti estremismi” degli anni di piombo? Beh, come abbiamo sentito dai

    diretti interessati che oggi si scambiano amichevoli pacche sulle spalle, tanto i brigatisti rossi che quelli neri

    si sono fatti fregare dal sistema, che li ha usati per i propri scopi.
    E’ così che funziona. Chi ignora queste

    semplici regole di regime se ne assuma le responsabilità.
    L’dea di fondo è spezzettare un fronte che, unito, saprebbe fare danni al sistema, come le manifestazioni degli

    anni 60 e 70 ancora testimoniano. Il fronte di dissenso non deve essere unito, e tutte le strategie sono valide per

    spezzettarlo (divide et impera dicevani i romani).
    Questo è l’errore che imputo a Barnard. E’ un errore grossolano

    che un vero intellettuale (uno cioè che sa analizzare acutamente TUTTI gli aspetti sociali della realtà in cui

    vive, proprio come Muntazer) non si può permettere di fare.

    Questa mia critica è circostanziale, non generica. Non sto dicendo che Barnard è un (epiteto a scelta). Quando è

    successo il casino di Report ho firmato a suo sostegno. Ma questa è tutta un’altra cosa. Chi si reputa un

    intellettuale libero DEVE saper fare come Muntazer: risalire ai mandanti. E non seminare zizzania tra le fila di

    chi sta tentando di contrastarli.

    https://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=18670

    Alla fine dell fiera succede che CDC, molto intelligentemente, riallaccia i rapporti con Barnard, non viceversa. Quindi i miei personali apprezzamenti a CDC ed il mio augurio che Barnard in futuro sappia dispinguere tra frammentare il fronte e compattarlo. Perchè, questo è un fatto, abbiamo bisogno di TUTTI, anche di lui.

    PS: ringrazio Kiddo per avermi ricordato che c’è stato il lancio di un cavalletto contro Sua Emittenza, quindi non siamo soli….

  • clausneghe

    Ben tornato Paolino…
    Un pò arruffato per via dell’impura volgare teppaglia, ma ben tornato.
    A dire il vero non sono sorpreso, conosco le dinamiche umane..
    Adesso che è passata la crisi nervosa, su le maniche e facci pensà…
    Siamo tutti uguali o qualcuno E’ più uguale? 1984 docet..

  • RobertoG

    La mia sincera e spassionata ammirazione per la pazienza dimostrata da CDC con questo personaggio da operetta.

    Un personaggio che dalle colonne del suo sito che non consente i commenti scrive a proposito di Piero Ricca:

    “Avevo ricevuto diverse segnalazioni sulla censura che il signor Ho Abbassato la Testa opera nel suo blog contro il dissenso, ma non l’avevo mai verificata.”

    Complimenti Barnard peccato tu abbia intrapreso la carriera di giornalista, nel teatro saresti stato davvero una star.

  • renatino

    Sono contento per questo lieto fine anche perchè l’isolamento non giova a nessuno. Ma caro Paolo per carità basta articoli sul divario tra uomini e donne!! 😉

  • Oreste

    la cosa mi gusta, mi gusta molto

  • adriano_53

    peggio di una piattola c’è solo una piattola egocentrica e peggio di una piattola egocentrica c’è solo una piattola egocentrica e con venature mitomani.

    L’interesse che suscita Berlusconi è decisamente inferiore a quello suscitato dal berlusconi minore, ossia il sostenitore, l’elettore di Berlusconi.
    Che realtà percepisce, come elabora il rapporto tra sè e questa percezione, il berlusconi minore?

    La stessa distinzione tra il maggiore e il minore dev’essere fatta tra il Barnard e i suoi lettori, i bernardini. E per questi valgono le stesse domande che mi faccio per i berlusconini.

  • Cornelia

    una cosa che io colpevolmente ignoravo, e cioè le recenti vicende che hanno messo CDC sotto fuoco nemico intenso

    Caro Barnard, forse ignoravi le recenti vicende perché non ti degni di leggere siti e blog altrui: in Rete non abbiamo parlato d’altro.
    O forse, anche, perché non ti degni di abilitare i commenti sul tuo prezioso blog: esci per favore dalla mentalità mainstream ed abbassati ad essere criticato in diretta. Puoi sempre mettere un filtro se non vuoi pubblicare i commenti volgari… Ognuno di noi pubblicando sul web si sottopone a critiche e persino offese, è così che funziona e abbiamo imparato ad accettarlo.
    Anche i numerosi giornalisti con tesserino che scrivono in Rete senza tanta puzza sotto il naso.

    Pensaci su.

  • walterkurtz

    “L’abbandono era motivato da due buchi macroscopici: il loro totale sbilanciamento verso l’auto attentato 11/9 con nessuna voce d’opposizione”

    sì in effetti quello che desidera leggere un lettore di un sito di controinfo sono i commenti, che sull’argomento si trovano su un qualsiasi quotidiano o blog filo usa…

    Poi che linguaggio sembra di sentire Lucia Annunziata ad Annozero…

  • Galileo

    mi permetto…i lettori di barnard si chiamano “bubboni”.

  • cardisem

    Vorrei intervenire brevemente per esprimere il mio compiacimento per il superamento dell’equivoco. Nei Forum (in genere) intervengo sempre di meno perché mi imbatto spesso in una immaturità, in una propensione alla rissa che mi pongono seri interrogativi sul mio esserci. Anche di recente ho dovuto subire insulti, avendo voluto intervenire in difesa di Come don Chisciotte. Per quello che posso capire della sua gestione non circolano in CDC di certo i danari di cui si sente l’odore in tanti siti e blog sionisti. Per questo voglio esprimere la mia gratitudine per l’eroismo di chi ha pensato la formula CDC e continua a gestirla. Scenderò nuovamente a difesa di CDC ogni volta che lo sentirò necessario e doveroso, senza timore di espormi con il mio nome e cognome.

    Antonio Caracciolo

  • nodo

    Ben tornato!

  • Terence

    OK Barnard, ben tornato, ma sulla questione dell’11 settembre cerca di mettere la testa apposto. Le minchiate propinate dall’amministrazione Bush qui su questo sito non piacciono molto.

  • edo

    Anche perchè per ripetere quelle minchiate hanno già il 99,9999999999 della stampa mondiale

  • dangp

    Wow, sembra una love story. Mi viene da piangere 🙂
    Comunque sono contento, leggere gli articoli di Barnard senza le fesserie sparate nei commenti non è divertente… è solo interessante.

  • Truman

    “Animal farm” mi sembrava più appropriato di “1984”.

  • torno_subito

    con spocchia immutata barnard riprende posto sul palco, gaudeamus igitur!

  • cesare52

    Quella che ha Galileo di cui sottocrivo ogni parola e virgola. Da cui dovrebbe imparare e prendee esempio il Sig. Barnard più titolato (forse) ma con il suo indegno siparietto meno serio

  • cesare52

    Concordo e mi congratulo. Brevità ed efficacia. Complimenti.

  • BarnardP

    Cosa leggo io tu non lo sai. La rete non è tutto il mondo dello scibile, non per me. Non ho un blog, ho un sito e la scelta è dettata dal fatto che io sono una fonte, solo una fonte, e la discussione deve avvenire fra i protagonisti politici, che siete voi. Io sono una Garzantina, discuteresti con una Garzantina? Posso essere consultato per altre informazioni, e mi si può scrivere una mail. In ultimo, se dovessi mettere un filtro alla valanga di teppisti che postano commenti da caserma, dovrei passare la giornata solo per quello. Preferisco passare la giornata a lavorare per essere una fonte. Non è meglio? B.

  • cesare52

    Hai ragione. Almeno ci facciamo quattro risate. Rimane il siparietto. Mai, mai più, forse, eccomi qui di nuovo. A me il sig. Barnard, già reduce da Report, duellante con Travaglio e Grillo mi ricorda la battuta spietata di un grande umorista “L’insuccesso gli ha dato alla testa” e questa ridicola vicenda dell’abbandono in diretta me ne ricorda una altra di Maccari ” O Roma od Orte”. Prendiamola a ridere via che di serio c’è poco, solo un ego grande quanto un grattacielo.

  • cesare52

    Mah! Chi è medocre lo rimane. Temo che anche lì sarebbe rimasto quello che : un mediocre tanto rancoroso e bilioso verso chi è più dotato di lui. Tra parentesi a Travaglio e Grillo non è degno neanche di allacciargli le scarpe e lo sa. Povera Italia se chi si candida da capopolo è un sig. Barnard. Povera Italia se ha bisogno di capopoli.

  • cesare52

    @galileo. Non si spara sulla croce rossa. Pace per i lettori di Barnard, hanno già questa croce da portare, Stendiamo un velo pietoso su questo pezzo di avanspettacolo. A Roma una volta giravanio questi bulli (che si facevano chiamare abusivamente”er più”)Immortale un film “Gigi il bullo” la cui specialità era attaccar briga nelle osterie quando erano affollate. La gente divideva e tratteneva i litiganti e gigi il bullo, svelto di lingua faceva un figurone. “Lasciatemi, lasciateci voglio vedere che fa e poi gli voglio mangiare il cuore. Aho che fai me lasci e lasci pure lui?. Naturalmente tutti sanno che travaglio o beppe grillo o ricca mai si sarebbero neanche sognati di fare questo siparietto del lascio non lascio con cui ci ha dileggiato il Sig. Barnard, naturalmente per la libertà nostra.

  • cesare52

    Anche modesto. Una garzantina ed una fonte. E si accontenta pure. Mica dice di sentire le voci e che Dio gli è apparso in sogno. No qaquesto non lo dice. Lo pensa. A nome di tutti: grazie nel darti la pagella ti sei dato solo 10. Della serie la situazione è disperata ma non è seria. E se scendessi un attimo per terra?

  • Gariznator

    Questa è una buona cosa e un ottimo segnale, nonchè un bellissimo esempio…

  • ventosa

    Qualcuno scambia la coerenza con la cocciutaggine, e… solo gli idioti non cambiano idea.
    Sono contento di poter continuare a leggere PB su CdC, di concordare o dscordare.

  • Tonguessy

    “Io sono una Garzantina, discuteresti con una Garzantina?”
    Noi siamo tipografi. Le Garzantine ce le stampiamo come vogliamo, se permetti. Zeppe di domande. Ti scoccia così tanto, o Garzantina?

  • mat612000

    Adesso però chiudiamo questo tedioso siparietto e iniziamo a leggere qualcosa di più interessante?
    Spero vivamente di sì, anche perchè le vostre diatribe redazionali potevate risolverle tranquillamente in privato senza coinvolgere i lettori che per puro affetto e attaccamento al sito hanno subito un discreto scartavetramento di cojones (spero con questa frase di non essere inserito d’ufficio nella categoria dei sudici teppisti).
    Buon lavoro.

  • veg65

    … Davide, come (gestore?) di CDC ha fatto come sempre la cosa giusta. Da tanti anni che lo seguo, ancora una volta non si è smentito. Grazie a lui, che CDC continua con tanta energia a proporci articoli sempre obiettivi e MAI DI PARTE.
    Paolo Barnard è una persona che merita l’appoggio di tutti noi CDCiani.
    Grazie Davide e grazie Barnard.

  • veg65

    … te la potevi risparmiare questa. Secondo me queste pubbliche controversie aiutano il sito ed i suoi ospiti a capire sempre meglio quale linea segua la struttura di CDC. Ben venga il conoscere anche i dispettucci dei componenti (senza esagerare), da ciò possiamo ricavare la qualità (ovviamente soggettiva) del sito stesso.

  • mat612000

    Parere tuo.
    Non mi risparmio proprio niente.
    A te interessa. A me no. Non vedo il problema.

  • IVANOE

    Ben tornato Barnard.
    Comunque nel bene o nel male ci stimoli dei pensieri e delle riflessioni.
    Sarebbe bello però che tu potessi occuparti anche dei problemi economici e di reddito dei cittadini italiani soprattutto di quelle ampie fasce composte da lavoratori e pensionati.
    Ritengo che non ci sarà mai una piena emancipazione delle gente e soprattutto delle masse se non si sarà una rivoluzione sul piano di redistrbuzione più giusta della ricchezza.
    E purtroppo questo tema che riveste un’importanza strategica viene sempre aggirato.

  • Sokratico

    “Fu probabilmente un errore di giudizio dettato anche dalla obiettiva fatica nel gestire in pochi redattori”

    “errore di giudizio” è stato il tuo, evidentemente, dato che è stata una tua decisione libera. Parlare e dialogare e chiarirsi PRIMA di salire sul piedistallo del “martire con i valori assoluti”, no vero? Beh un po’ di pubblicità non fa mai male, si capisce…

  • Cornelia

    Vabbè, vedo proprio che non afferri. In Rete non c’è differenza tra “fonti” e discussione. Non esiste più.
    Anche il mio blog/sito (scusa, dov’è la differenza?) è considerato una fonte, e ti assicuro anche a livelli piuttosto alti. Eppure i commenti ci sono e si discute animatamente.
    Ti dirò di più: i lettori forniscono informazioni preziose, talvolta tanto quanto le mie.

    Sono orgogliosa di essere una fonte, ma non ritengo a differenza di te che io debba lasciar cadere dal cielo le mie preziose opinioni o ricerche, giù sulla testa delle persone a cui lascio il compito di discutere tra loro disinteressandomene. Non funziona così. NON FUNZIONA COSI.
    Non sei sto cavolo, caro Barnard.

  • Tonguessy

    “Non sei sto cavolo, caro Barnard.”

    Eccheè? Sto cetriolo? Sta rapa? Rispondi sennò mi inquieto….

  • Tonguessy

    Pubblicità?
    Honni soit qui mal y pense…..CATTIVONE!

  • LucaV

    Libertà di espressione e di notizia!
    Pubblicate allora gli articolo free di usemlab! Altrimenti sono solo chiacchiere!

  • Santos-Dumont

    Non posso che felicitarmi per la riconciliazione. Onore alla redazione per aver riconosciuto lo “svarione”.

  • maumau1

    si ma prendersela perchè un sito non pubblica quello che vorremmo leggere
    o peggio un proprio articolo,sia abbastanza ridicolo e presuntuoso…

    e poi sarà pure quelle descritte sopra la motivazioni ma a me pare che tutto iniziò con quell’articolo infelice sull’andare a putt. e decine e decine e decine di post che ridicolizzavano l’articolo ed il suo autore..
    si forse sarà una coincidenza..
    bah..

    e poi chi decide cosa interessi i lettori di di CDC

    a me per esempio interessano gli articoli di Globalresearch.ca che mi potrei anche tradurre da solo ma sono pigro..preferisco leggerlo in italiano(quando il discorso fila,quando non fila vado all’originale)
    oppure di Cobraf

    trovo altresi a volte anche più interessanti gli articoli e le notizie date sul forum
    come il secondo sequestro di titoli di stato USA da parte di paesi asiatici(prima Giappone poi Filippine) fatta da parte di uomini legati alla banca centrale giapponese e di titoli molto rari che proprio per questo nessuno falsificherebbe(chi falsificherebbe i gioielli della corona inglese?Nessuno!) ma che senza manco venire a visionarli il governo USA
    ha dichiarato falsi…impedendo cosi’ all’Italia di esigere tra il primo ed il secondo sequestro quasi 80miliardi di euro tra tassa e multa..
    e se quei titoli dovessero passare all’incasso 140+180miliardi di dollari
    ossia 320miliardi di dollari veri questo causerebbe un crollo rapido del dollaro e dichiarerebbe l’insolvenza degli USA.

    Ora spero dopo averli dichiarati falsi gli USA non chiedano però di poterli tenere per studiare le tecniche dei falsari..
    e noi come stato vassalo,come colonia siamo costretti pure a darglieli.

    Questa è una delle tante occasioni in cui ci mostriamo per quello che siamo..da colonia tedesca a colonia USA.

    ciao

  • Galileo

    È che la mira era buona, sorprendente fu la capacità reattiva di Bush…era sobrio sto fijio…

    La tua domanda è questa: c’è qualcuno qui in Italia che sappia fare una cosa del genere?

    La mia domanda è: ma perchè non potremo essere noi?

    (…ora se suonano al citofono…penserò sicuramente male…)

  • cloroalclero

    Ste polemiche non servono a nessuno. Se PB piace lo si legga, sennò NON lo si legga. Stop. Non è obbigatorio che debbano piacere tutti gli autori di CDC.
    Sull’11 settembre, in effetti, pure io avevo detto “ma fategli postare le minchiate sulla versione ufficiale…no?” ma in effetti ha ragione chi ha scritto che ci sn gia’ il 99,999999999999999999999 % dei media che lo fanno, quindi discutere con PB di questo QUI è improduttivo.
    Come discutere di rapporti intersessisti.

  • Tonguessy

    Certo che potremmo essere noi. Il vero problema è oltrepassare il muro di cyborg (sai quei cloni tipo Blade Runner con il filo a torciglione della batteria che entra nell’orecchio) che attorniano il personaggio. Quindi potremmo, ma potremo?
    Ci sono dei precedenti illustri: il lancio del cavalletto e l’esagitato che gli urla “BUFFONE!” salvo poi, in sede processuale, convertire l’offesa in PUFFONE per vedere mitigata la sentenza.

  • Tonguessy

    Mi pare che anche tu sei d’accordo sul fatto che è inutile replicare le Grandi Verità del TG qui, dove si tenta la controinformazione. Proprio perchè c’è un’utenza di un certo tipo alcune cose non vengono digerite. Non ci vedo nulla di male. Il taglio editoriale esiste, ed è ciò che caratterizza una testata rispetto ad un’altra.

  • mikaela

    ho detto anche¨per quello che puo´valere quello che penso io¨
    e poi se dovesse ascoltare tutta la gente che lo segue nel bene e nel male
    – ce’chi vuole che parli di scie chimiche, chi di Zaitgest, di ufo,chi di Signoraggio chi delle sue amanti
    = come farebbe a studiare il trattato di Lisbona che mi sembra piu’ importante -non ti pare? mi sembra che si sta’ dando abbastanza da fare per soddisfare tutte le lacune omesse dai falsi paladini della contro informazione e ancor piu’ grave dai nostri parlamentari.
    Ben tornato su CDC Barnard

  • mikaela

    un po’ in ritardo…. ma ho dovuto ripulire il pc dai virus che mi hanno mandato , stranamente entravo in qualsiasi altra pagina Web o Forum ma non su CDC. Ben tornato Paolo
    Ancora una volta hai dimostrato il tuo impegno civico grazie.

  • Tonguessy

    “Ma sciacquati la bocca tu e quell’ altro.Che guarda caso ora mi ha rivalutata solo perche´ha scoperto che ho letto tutti i libri di quel’altro ciarlatano di Castaneda.Il prossimo va rispettat per quello che e´e non per quello che appare.Questo e´il grande pregio di Barnard ,l’ho letto in tutti i suoi lavori e ti posso assicurare che ne ha risvegliato di gente. E´andato via a testa alta coerente con i suoi principi.come ha sempre fatto. Non tornera´mai piu´a scrivere per CDC, e la sua decisione non puo´farmi che piacere.”

    Questo è tutto quello che hai detto. E dove sarebbe la frase “per quello che puo´valere quello che penso io”?
    Piuttosto rispiegami la coerenza con i suoi principi, che non me la ricordo più.

  • cloroalclero

    sì alla fine sì. Che il 99,99999% dei media sia filo versione ufficiale è un argomento convincente rispetto alla posizione assunta da donchisciotte.
    Nient’altro da dire..
    😉

  • mikaela

    l´ho detto nel post precedene

  • operaiomantici

    Anche la Gabanelli lamenta la censura legale

    http://www.corriere.it/cronache/09_settembre_29/lettera-gabanelli-milena-gabanelli_9d055306-acbd-11de-a07d-00144f02aabc.shtml

    Ho una trentina di cause. E non riesco
    ad avere una polizza per le spese legali
    Solo una compagnia inglese e una americana disponibili a rifondere il danno, ma non le spese

    Luigi Ferrarella, sulle pagine di questo giornale, ha sollevato un problema che condivido e mi tocca da vicino: la pressione politica (che in Italia è particolarmente anomala) sul condizionamento della libertà d’informazione forse non è l’aspetto più importante, anche se ciclicamente emerge quando coinvolge personaggi noti. Per questo facciamo grandi battaglie di principio e ignoriamo gli aspetti «pratici». Premesso che chiunque si senta diffamato ha il diritto di querelare, che chi non fa bene il proprio mestiere deve pagare, parliamo ora di chi lavora con coscienza. Alla sottoscritta era stata manifestata l’intenzione di togliere la tutela legale.

    La direzione della terza rete ha fatto una battaglia affinché questa intenzione rientrasse, motivata dal dovere del servizio pubblico di esercitare il giornalismo d’inchiesta assumendosene rischi e responsabilità. Nell’incertezza sul come sarebbe andata a finire ho cercato un’assicurazione che coprisse le spese legali e l’eventuale danno in caso di soccombenza dovuta a fatti non dolosi. Intanto sul mercato italiano, di fatto, nessun operatore stipula polizze del genere, mentre su quello internazionale questa prassi è più diffusa. Bene, dopo aver compilato un questionario con l’elenco del numero di cause, l’ammontare dei danni richiesti e l’esito delle sentenze, una compagnia americana e una inglese, tenendo conto del comportamento giudicato fino a questo momento virtuoso, si sono dichiarate disponibili ad assicurare l’eventuale danno, ma non le spese legali. Sembra assurdo, ma il danno è un rischio che si può correre, mentre le spese legali in Italia sono una certezza: le cause possono durare fino a 10 anni e chiunque, impunemente, ti può trascinare in tribunale a prescindere dalla reale esistenza del fatto diffamatorio.

  • Galileo

    Quindi? Non c’è soluzione?

  • Galileo

    Insomma Tonguessy, questa è una storia di “m”, una sola ci mette in dubbio (potremo), due ci danno una possibilità…(potremmo).

  • Aldebaran

    Si, però onestamente c’è anche da dire che Barnard non ha mai difeso la versione ufficiale. Lui se la piglia soprattutto, da quello che ho capito, con la tesi dell’autoattentato voluto, ideato, progettato e realizzato dal governo americano, alla quale non crede. Questo è un altro paio di maniche rispetto a dire che Barnard è a favore della versione ufficiale, verso la quale più volte anche lui ha scritto che la considera piena di buchi, omissioni e assurdità.
    Questo per essere giusti fino in fondo e dare a Cesare quel che è di Cesare.

  • Tonguessy

    ” chi non fa bene il proprio mestiere deve pagare”.
    Tratto da Alice nel paese delle meraviglie (località distante anni luce dal Bel Paese). Qui da noi Brunetta l’Assenteista (48,21% di presenze in europarlamento) si scaglia contro i fannulloni, e la Gelmini passa l’esame di stato truffaldinamente a Catanzaro per poi scagliarsi contro i laureifici. Solo per citare due casi tra mille
    Mi piacerebbe ci si affidasse un po’ meno a questi princìpi e si discutesse della vera prassi

  • Malas

    Questo è un ottimo commento. Costruttivo.

  • Malas

    Quelli che facevano e fanno Report non sono in rai. Baby.

  • federasta

    Paolo, non posso che essre contento del tuo rientro! rinnovo i complimenti x “perchè ci odiano” che sto leggendo in questi giorni: immaginavo certe crudeltà, ma la realtà che scrivi è purtroppo peggio