“Caso Chiesa”: dopo tutte le menzogne scritte, ora “Il Fatto Quotidiano” da lezioni di Deontologia

logo di sangue
DI FRANCESCO SANTOIANNI
lantidiplomatico.it
Una tempesta di proteste e sarcasmi si sta abbattendo in queste ore sul, solitamente ottimo, Giulietto Chiesa per un – incauto – articolo che ha avuto l’ardire di pubblicare sul suo blog; un blog incastonato tra i tanti altri ospitati da “Il Fatto Quotidiano”. E interviene a gamba tesa pure il direttore de “Il Fatto”, Peter Gomez, che, addirittura nello stesso blog di Chiesa, in calce al suo articolo, dopo aver assicurato che non c’è “nessuna intenzione censoria” si lancia contro gli “strampalati interrogativi” esposti da Chiesa e paventa una “inchiesta su questo tipo di teorie complottistiche”. E questo detto dal direttore di un giornale che non ha avuto alcuna remora a spacciare come “notizie” eclatanti bufale come questa, questa, questa o questa (solo per citarne qualcuna tra le tante menzogne di guerra immortalate da “Il Fatto”) fa davvero cadere le braccia.

Ma, visto che ci siamo, solo due parole sulle considerazioni esposte da Giulietto Chiesa nel suo articolo. Che le indagini – e la stessa dinamica delle stragi jihadiste in Europa – siano costellate da episodi che inducono a sospetti (se non, addirittura a ipotesi di complotto) non ci piove. Valga per tutti la famosa foto “dimenticata” sul sedile della macchina dopo l’assalto allo Charlie Hebdo, l’uccisione – senza alcuna logica spiegazione – dei fratelli Kouachi, il controllo esercitato dai servizi segreti su coloro che si sarebbero rivelati dei “terroristi”… E le stesse riprese delle innumerevoli telecamere dell’aeroporto di Bruxelles che ancora oggi vengono tenute segrete (impedendo così al pubblico di poter segnalare qualcosa che potrebbe risultare utile alla polizia) alimentano qualche dubbio; anzi, la teoria che dietro la sbalorditiva “inefficienza” della polizia si celi, in realtà, una lotta tra apparati statali oggi ricattati da quella rete di Jahdisti organizzati dall’Occidente per la sua guerra alla Siria.

Ma questa considerazione non autorizza certo a prendere per oro colato ogni “prova” che circola in Rete. Ad esempio, la – purtroppo – famosa foto segnalata da Chiesa che raffigurerebbe l’immediato dopo strage al Bataclan (un evidente fotomontaggio: si veda il tipo di pavimento; l’assenza di impronte nonostante la pozzanghera di “sangue”; persone in piedi sugli spalti senza un perché…) e che, addirittura rimanderebbe – per via di un “misterioso disegno” tracciato sul pavimento all’attentato all’aeroporto di Bruxelles. E preferiamo sorvolare sull’altra davvero incredibile “prova” citata da Chiesa: la data dell’attentato che rimanderebbe alla tenebrosa setta Skull and Bones.

Peccato che non sia venuto a mente a Giulietto Chiesa che quella foto non potesse essere una delle tante bufale (forse la più famosa – un milione di visualizzazioni per la sola versione italiana- è questa) costruite e messe in Rete dagli specialisti della disinformazione. Per mettere in ridicolo, cioè, chiunque, anche con inoppugnabili documentazioni e con logiche considerazioni, da anni si batte contro la guerra e chi la prepara con gli attentati. Si veda, ad esempio, la nomea che circonda gli studiosi che da anni si battono per fare emergere la verità dietro gli attentati dell’11 settembre. Per la stragrande maggioranza delle persone, sono solo “complottisti”

Francesco Santoianni

Fonte: www.lantidiplomatico.it

Link: http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=6119&pg=15001

29.03.2016

31 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
idea3online
idea3online
30 Marzo 2016 1:12

Ci sono prove che discendiamo dalle scimmie? Eppure tanti ci credono, a scuola si insegna che siamo frutto del caso. Eppure i Sapienti del Mondo non hanno nessuna prova che Dio non esiste, ma hanno milioni di creature che provano l’esistenza di un Creatore ma insegnano una certezza relativa e senza prove. Guai se uno studente dice al professore che dubita sulla teoria che siamo il risultato di un colpo di fulmine, o di una esplosione cosmica, o di una cellula che ha deciso di scrivere il codice genetico da se e differenziare i geni a tal punto da generare un essere umano o un gatto, o un cane, o una ameba. Sarebbe più semplice dire che esiste un Essere Supremo che ha creato tutto, ha scritto il codice genetico, come un programmatore scrive un codice di un programma, o un template di un sito, il cui codice scritto da qualcuno permette di visualizzare questa pagina. Noi possiamo leggere il codice, possiamo usarlo, possiamo modificarlo, il template di un sito è manipolabile(però i diritti d’autore non lo consentono, caso strano il codice genetico di cui l’autore è Dio è manipolabile senza chiederGli il permesso), ma il codice di un template… Leggi tutto »

Eshin
Eshin
30 Marzo 2016 1:14

Sto lavorando duro per preparare il mio prossimo errore.
(Bertolt Brecht)

kefos93
kefos93
30 Marzo 2016 5:54

Se vuoi/vuole, l’aiuto . 😉

Rosanna
Rosanna
30 Marzo 2016 8:42

Ho partecipato anch’io al dibattito sul FATTO Quotidiano, poi però quando ho citato Comedonchisciotte e questo articolo, non mi hanno più pubblicato … e per fortuna che Peter Gomez è un liberale e non pratica la censura …

Stodler
Stodler
30 Marzo 2016 9:09

Francamente Giulietto Chiesa ha preso una deriva da un bel po’ di tempo che ne inficia parecchio le tesi, soprattutto affidarsi a siti tipo veteranstoday.

Unaltrouniverso
Unaltrouniverso
30 Marzo 2016 9:20

Il Fq è uno dei più grandi e meglio riusciti bluff giornalistici che io ricordi.

PietroGE
PietroGE
30 Marzo 2016 9:42

Chiesa, e in misura molto minore Blondet, stanno esagerando alla grande con questa storia dei false flag. Non si possono analizzare gli eventi, specie quelli tragici, con un modello di verità già precostituita : bombe islamiche = false flags e poi andare a cercare i dettagli che supportano questa teoria. Così non si fanno gli interessi di nessuno, meno che mai quelli dei parenti delle vittime che vogliono sapere chi ha ucciso i loro cari, dell’opinione pubblica che vuol sapere la verità e di chi è preposto a combattere questo tipo di criminalità.

Questi ragionamenti alla Giulietto Chiesa possono essere addirittura pericolosi perché sviano l’attenzione dai veri criminali e rendono possibili nuovi attentati. Con tutta la comprensione del mondo per la libertà di opinione, ha fatto bene Gomez a prendere le distanze.

bstrnt
bstrnt
30 Marzo 2016 10:15

Bene, allora continuiamo a credere che quattro sfigati possano tirar giù le torri gemelle (avvisando una settimana prima gli ebrei che avevano gli uffici in quei siti di starsene a casa, come ebbe a pubblicare Al Franken, anch’esso ebreo, nel suo libro "Balle") e far il resto dello sconquasso, oppure gli attentati alla metropolitana di Londra (quando Netanyhau venne preventivamente trattenuto nell’ambasciata israeliana), ma anche i successivi attentati di marca islamica, che per carità, possono essere stati eseguiti da manovalanza islamica, ma architettati da ben altre entità.

Poi ci siamo scordati del periodo stragista in Italia?   Anche lì poveri sfigati sono riusciti a piazzare esplosivi, targati NATO, un po’ da per tutto?   
Riusciano ad accorgerci dello scivolamento degli ultimi cinquanta anni verso  un nuovo medioevo?   
A chi giova?
Pensar male si fa peccato, ma il più delle volte ci si azzecca …, parole di Belzebù in persona!
Unaltrouniverso
Unaltrouniverso
30 Marzo 2016 10:27

I pazzi si assecondano e se così non avviene, vuol dire che il pazzo non è poi tanto pazzo!

whugo
whugo
30 Marzo 2016 10:28

Certo i parenti delle vittime lo sapranno presto, come quelli di piazza Fontana, della stazione di Bologna di Ustica ecc ecc ecc.

pierodeola
pierodeola
30 Marzo 2016 10:37

Re: “Caso Chiesa”: dopo tutte le menzogne scritte, o

Il "Fatto" finge democrazia e Chiesa deve portare a casa la pagnotta.

rossland
rossland
30 Marzo 2016 10:40

"…Questi ragionamenti alla Giulietto Chiesa possono essere addirittura pericolosi perché sviano l’attenzione dai veri criminali e rendono possibili nuovi attentati…." Porta pazienza, ma fin qui l’unico pericolo di sviare "l’attenzione dai veri criminali" è se mai quello per cui, chissà come mai, nessun quotidiano, nemmeno Il FQ, e a parte Marcello Foa, ha mai azzardato nemmeno uno straccio di dubbio sulle versione ufficiali, nonostante sia evidente a occhio nudo il tasso di raffazzonamento delle notizie che pubblicano.FQ dal quale onestamente, fin dalla sua nascita, mi sarei invece aspettata un maggior coraggio investigativo sui tragici eventi che dalla sua fondazione si susseguono, e sui quali mai una volta che abbia azzardato fosse anche una sola esitazione, un punto di domanda, un dubbio che fosse uno, concentrata com’è la linea editoriale sull’ombelico Italia e sui "politici" italiani, sui quali a volte sfiora il mero pettegolezzo più che la denuncia, vedi il caso a volte patetico sui vari misfatti di B., che ne ha certo ma vivvaddio, se per notizie mi continui a dare quelle sugli stipendi delle olgettine e su un Bataclan mi stai ligio alle confuse e improbabili versioni ufficiali, poi non ti puoi inalberare ritenendo di dover mettere in calce… Leggi tutto »

rossland
rossland
30 Marzo 2016 10:42

Per esempio…Tanto per stare sulle notizie che non si possono non dare e quelle che devono essere rispettose dei parenti delle vittime passando con un rimorchio sopra le vittime…

PietroGE
PietroGE
30 Marzo 2016 11:45

Se ricordo bene, come spiegazione dell’evento delle torri gemelle c’è gente che ha parlato di ologrammi, di alieni, del fumo a forma di faccia di Satana, degli aerei che lanciavano missili, di bombe nucleari ecc. ecc.

Sparavano simili idiozie solo  per creare confusione.

PietroGE
PietroGE
30 Marzo 2016 12:05

Cari signori, io vedo una levata di scudi in favore di teorie complottistiche che non reggono la minima analisi logica. Spiegate per favore : -Chi secondo voi ha messo le bombe e perché. È stato il governo belga? Gli USA? La commissione europea? La Merkel? Goldman Sachs? La SPECTRE? Gli Elohim di Biglino? Per fare cosa? Ridare spazio elettorale ai movimenti di destra? Provocare una strategia della tensione, così tanto per fare qualcosa? Destabilizzare l’intera Europa, e a quale scopo? Perché gli USA dovrebbero destabilizzare il continente che è il suo più stretto alleato nella NATO? -Oppure l’importante è denunciare i dettagli che sembrano non al loro posto e costruire su questi un polverone, così, tanto per creare confusione, senza uno straccio di spiegazione logica. -Altra possibilità è il rifiuto di considerare questi attentati come compiuti da islamici perché si è convinti che dobbiamo stringere una santa alleanza con loro contro il demonio US-israeliano. Questa è da tempo l’ipotesi di Blondet. Io , francamente non ci ho mai creduto. Credo a quello che vedo, e quello che vedo è l’invasione islamica dell’Europa e la formazione di zone extraterritoriali dove non esiste più la legge e la giurisdizione del Paese europeo.… Leggi tutto »

rossland
rossland
30 Marzo 2016 12:40

Qui non si tratta di fare "una levata di scudi in favore di teorie complottistiche che non reggono la minima analisi logica". Si tratta se mai di porsi domande sui fatti che, così come vengono presentati, questi sì "non reggono alla minima analisi logica". Ad esempio, un paio di buone domande sono proprio quelle che poni tu stesso:1. Provocare una strategia della tensione, così tanto per fare qualcosa? 2. Destabilizzare l’intera Europa, e a quale scopo? Alle domande non si dovrebbe avere mai fretta nel trovare una risposta. In particolare quando esistono precedenti che a queste domande una risposta l’hanno data eccome (forse la strategia della tensione italiana non ha compiuto il "miracolo" di stroncare sul nascere energie e movimenti che tentavano di scardinare un certo potere? Forse che non è ancora chiaro a qualcuno che questa Unione Europea è contro gli europei e che negli ultimi tempi i popoli europei stanno manifestando sempre più forti insofferenze proprio nei confronti di chi a Bruxelles decide cosa sia meglio per le banche e le corporations e cosa per la marea di poveri cristi ormai privati di ogni diritto?) "…senza uno straccio di spiegazione logica."Dov’é invece la logica dell’incentivare l’immigrazione in un’Europa… Leggi tutto »

PietroGE
PietroGE
30 Marzo 2016 13:09

"Alle domande non si dovrebbe avere mai fretta nel trovare una risposta."

Io ho posto le domande proprio perché non ho trovato risposta. In una altra epoca, durante la guerra fredda, una risposta razionale alla strategia della tensione e, forse, al caso Moro poteva essere trovata. Ora no, o almeno io non la vedo.

L’unica che avevo preso in considerazione era la volontà della lobby israeliana, che controlla la politica estera americana, di destabilizzare l’Europa, così come hanno destabilizzato il MO. Questo però andrebbe bene se non si arrivasse ad una Europa controllata dagli islamici. Che razza di guadagno avrebbero da una Europa islamica? La stessa cosa vale se prendiamo in considerazione gli USA come mandante della destabilizzazione, oppure qualche altra potenza.

Chiesa si limita a far notare discrepanze e dettagli che non si inquadrano, e ci costruisce sopra…non si sa bene cosa. In questo modo si rischia la confusione e basta.

MespE
MespE
30 Marzo 2016 13:21

Purtroppo il senso critico e il dubbio nel 2016 non pagano più. Paga solo il pensiero unico.

E la maggior parte delle persone ci casca per eliminare una qualunque dissonanza cognitiva. 
rossland
rossland
30 Marzo 2016 14:05

"…In questo modo si rischia la confusione e basta…"

Forse Chiesa tenta di mettere in fila dei puntini proprio per uscire dallo stato confusionale che la stampa (e Il FQ) contribuisce ad aumentare sottraendosi a quello che dovrebbe essere il suo compito: informare cercando risposte coerenti nel caos dei fatti così come presentati.
Se Il FQ spendesse un terzo del suo tempo e un centesimo delle proprie energie ad analizzare la politica estera come affronta quelli sulle olgettine, magari Gomez non dovrebbe poi prendere le distanze da Chiesa aggiungendo giudizi, che puzzano di discredito, sulle teorie di Chiesa. Giudizi peraltro non richiesti (i lettori giudicano da sé) e non necessari.
Ma sui fatti di Bruxelles (e prima su Pagiri, ecc), il FQ ha sparato titoli confusionari e contradditori a raffica. Forse per quello il post di Chiesa l’ha sentito come una chiamata in causa…

Eshin
Eshin
30 Marzo 2016 14:08

COMMENTO DI 

Pier Francesco De Iulio, 

direttore editoriale di Megachip

http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=125609&typeb=0&in-cielo-e-in-terra

rossland
rossland
30 Marzo 2016 14:13
Toussaint
Toussaint
30 Marzo 2016 16:25

E a quali siti ci si dovrebbe affidare, in alternativa? Leggerò volentieri la sua risposta. Se in aggiunta volesse fornire qualche dettaglio, ovvero elencare le notizie fasulle propagandate da Veterans Today, mi farebbe veramente felice. Converrà che senza questo presupposto contrastare un’affermazione generica come la sua è quasi impossibile. Da dove potrei cominciare? 

Simec
Simec
30 Marzo 2016 16:47

Ma il Fatto è carta da cesso come tutti gli altri mainstream. In politica interna è contro Renzie a prescindere: per carità, il cazzaro di Firenze è il fantoccio della troika, ma quelli del fatto gli fanno le pulci agli scontrini….in politica estera il Fatto vale zero, leccaculo come tutti gli altri ai criminali della NATO e ai poteri forti atlantici in generale. Diciamo che rispetto alle classiche Pravde di regime, tipo repubblica o corriere della serVa, il fatto sembra (e sottolineo SEMBRA) diverso . Ma in realtà è la stessa merda degli altri giornali.Non parliamo poi della versione on line gestita verticisticamente e dove si viene subito censurati se solo si sbaglia parola.Travaglio ha tradito il suo preteso mentore, il grande Indro, che pure essendo più o meno fascista e certissimamente dii destra, era incomparabilmente più sincero e indipendente di Travaglio, Gomez e compagnia cantante, gente integrata nel regime, gente che non vuole la rivoluzione necessaria ma solo riforme. Quelli del Fatto non hanno capito che a riformare la merda sempre merda resta. E questa italia di merda può essere cambiata solo da una vera Rivoluzione.Unica nota positiva è che, nonostante gli aiuti di regime, i giornali di regime… Leggi tutto »

Fedeledellacroce
Fedeledellacroce
30 Marzo 2016 16:54

Ammasso confuso di ragionamenti catto-bigotti.
Direi quasi ateofobi….
Ma se c’é bisogno di un creatore per l’uomo, come per gli animali e tutto il resto, questo creatore da dove é uscito fuori?
Praticamente, chi caxxo ha creato il creatore?

Fedeledellacroce
Fedeledellacroce
30 Marzo 2016 17:00

Veramente le idiozie le sparano i giornali e media mainstream. Basta vedere le immagini del pentagono appena colpito da…..un MISSILE! Infatti il foro era piccolo e circolare, nessuna traccia delle ali o dei motori sulle finestre, ancora intatte, ai lati del foro.
Quindi deduco che se mi rifilano una panzana su quello, mi stanno mentendo anche sul resto.
Basta usare un po’ di logica e semplice deduzione.

mda1
mda1
30 Marzo 2016 18:56

come non quotarti ?

spiace solo che i pennivendoli cadranno coi loro lerci culi sul morbido. a me piacerebbe vederli mendicare ma purtroppo rimarrà un sogno…
GioCo
GioCo
30 Marzo 2016 23:49

C’è un problema di asimmetricità della notizia.Se dice qualcosa il Giulietto nazionale, non è come se lo avesse detto un Santoianni qualunque, tantomeno come se lo avessi detto io o un altro qualsiasi altro cittadino-pulviscolo dell’Impero Klingon di questo "Star Web Wars" e "2001 odissea delle stupidaggini". Se vuoi avere voce in capitolo e parlare al pulviscolo, ti trasformi per alchimia in Giacobbo o se vuoi essere incensato dalla Cattedrale dell’Impero Klingon (in corso di assimilazione da parte dei Borg) ti metti in fila e fai la confessione, dicendo che le versioni SERIE solo solo quelle di Colin Powell & Co.Cioè ufficiali, governative, MAI ufficialmente smentite che servono a fare guerre di procura per il bene di chi ha già tutto e vuole ancora di più … In altre parole, fai come Piero Angela, fingi di dire cose molto molto serie, però almeno impari a dirle molto molto bene. Tanto se qualche disturbatore poi ti "coglie in fragranza di reato" non hai niente da perdere e puoi sempre ASIMMETRICAMENTE metterlo alla gogna, chiamandolo "complottista". COLPIRE LA PERSONA, ha il vantaggio che ci alza l’ascolto. Certo, a danno di chi colpiamo, ma tanto chisseneimporta della credibilità degli altri … è la… Leggi tutto »

Cataldo
Cataldo
31 Marzo 2016 10:55

p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 120%; } E’ facile sparare su Chiesa ad un suo errore, ma le fonti si valutano nel tempo, guardando in prospettiva il lavoro di informazione di Chiesa si è rilevato sempre utile a comprendere lo sviluppo degli eventi. Questi errori nascono dalla fretta e dalla errata valutazione di alcune fonti che sono difficili da maneggiare, ed in sostanza inaffidabili, come qualcuno ha fatto notare nei commenti. Più in generale sullo status delle fonti e di come si debbano utilizzare e vagliare. Mi viene in mente l’episodio della portaerei cinese in Siria, dove alle argomentazioni di impossibilità fattuale mi si opponeva una fonte di terza mano presa per oro colato, ma ci sono mille esempi, tipo citare spacci di agenzia come fatti conclamati : chi lancia boatos in modo acritico non è una fonte, può evocare delle suggestioni, da verificare a tempo perso, ma nella grande maggioranza dei casi sono utili solo a bruciare il tempo utile ad approfondimenti concreti, inoltre vengono pompati ad arte in tante occasioni; in soldoni se la fonte x spara conclamate cazzate sarebbe normale che sia marchiata come inutile, ma non succede, ed è questo il nodo La cosa importante è… Leggi tutto »

Cataldo
Cataldo
31 Marzo 2016 11:05

Al solito si confondono i piani, con un evidente trucco retorico.
SI chiede a chi confuta le varie versioni ufficiali sempre una contro-verità, ma non è corretto logicamente, se la versione ufficiale fa acqua, o come nel caso delle torri gemelle è insostenibile sul piano della fisica dei gravi, la critica ha una sua dignità di argomentazione anche se chi la sostiene non ha verità alternative.
Il ruolo della controinformazione è sopratutto quello di smontare le costruzioni narrative basate sulla propaganda  le manipolazioni e le omissioni, non quello di costruire teorie, semmai queste si formano man mano che si acquisiscono alcune certezze nel tempo, e concorrono a fornire un quadro.
Il termine complottismo ormai comprende ogni critica di qualsiasi tipo, ogni refolo che possa turbare gli ectoplasmi mediatici è ormai teoria del complotto, manteniamo una igiene del discorso almeno qui.

Cataldo
Cataldo
31 Marzo 2016 11:18

Questi personaggi tipo Gordon Duff, o chi per lui, visto che almeno un paio di nomi, ed altri non sono una gran fonte, sul piano tecnico gli articoli strategici fanno  pena, le rare cose buone e fresche sono sommerse da altre prive di riscontri possbili, etc etc. Per esperienza, avendo visto questi siti dalla loro nascita, il veteranstoday è tra i più sospetti di infiltrazione, come tante realtà USA di controinformazione. Come fonte quindi è da tempo relegata indietro nella scala dei valori.
Non ci si deve mai affidare ai siti in assoluto, ma crearsi un pannello di fonti che siano il più possibile ripulite da bias inconsci di accettazione, ovvero non prediligere necessariamente quelle che ci sembrano più in sintonia con le nostre idee del momento, anzi, meglio il contrario 😉

Toussaint
Toussaint
31 Marzo 2016 18:24

Quando scrive che non ci si deve affidare ad un sito in assoluto sono d’accordissimo. Molto meno quando scredita Veterans Today, relegandolo a sito poco affidabile. Non mi sembra. Quando mai un sito "infiltrato" pubblica articoli ad esempio come questo: 

IL GIUDICE SCALIA E’ STATO ASSASSINATO DOPO UN INCONTRO CON IL PRESIDENTE OBAMA.

Ho una fortissima stima per Gordon Duff e per VT. Gente che rischia di suo. Qualche giornalista è stato finanche inserito nella lista "no fly" statunitense. Certo è che, trattandosi di un sito di controinformazione, la base degli articoli che pubblica è l’analisi induttiva, l’informazione riservata etc. Cos’altro? Se ho prove inoppugnabili vado in Tribunale, non scrivo un articolo. 

Altrimenti leggiamo i media mainstream, basati solo su informazioni ufficiali. Più che altro propaganda di regime.

L’argomento è interessante. Magari ci ritroviamo a chiarire meglio su qualche altro articolo.  Però andiamo sui casi concreti, ovvero su notizie che lei ritiene inaffidabili, altrimenti finiamo con il parlarci addosso, senza alcun costrutto.