Home / ComeDonChisciotte / CARLO GIOVANARDI DETTO “IL TERMINATOR”

CARLO GIOVANARDI DETTO “IL TERMINATOR”

DI CARLO BERTANI
carlobertani.blogspot.com

Osservate bene il viso di quest’uomo: costui è un “Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche per la famiglia, al contrasto delle tossicodipendenze e al servizio civile”, come si può leggere sul sito del Governo[1]
E’ la stessa persona che appena commentato la morte di Stefano Cucchi con le seguenti parole:

Stefano Cucchi è morto perché “anoressico, drogato e sieropositivo. Era in carcere perché era uno spacciatore abituale. La verità verrà fuori, e si capirà che è morto soprattutto perché era di 42 chili. (E’ la droga N d. A.) che ha devastato la sua vita, era anoressico, tossicodipendente, poi c’è il fatto che in cinque giorni sia peggiorato, certo bisogna vedere come i medici l’hanno curato. Ma sono migliaia le persone che si riducono in situazioni drammatiche per la droga, diventano larve, diventano zombie: è la droga che li riduce così.[2] ”

Aggiungo l’audio in una differente nota[3], perché è difficile credere che un personaggio che ha responsabilità di governo possa pronunciare simili castronerie.

Terminator/Giovanardi è per prima cosa un mendace, poiché afferma che Stefano era sieropositivo – la famiglia ha sempre ammesso la tossicodipendenza, ma sempre smentito la sieropositività – e dunque il Conan da Modena dovrebbe per lo meno citare le fonti. Se le ha.

Per seconda cosa è un pagano nel senso spregiativo del termine, perché pronunciando quelle parole ha abiurato non solo la (sedicente) religione alla quale appartiene, bensì dimostra di nemmeno conoscere i Vangeli, la vita del Cristo, la Pietas, la Carità, la Misericordia. E neppure mostra un po’ di comprensione per il dolore dei genitori.

Per terza cosa, Giovanardi riteniamo che abbia molte difficoltà nell’attività politica, come le ha qualsiasi non vedente. Non ci può essere altra spiegazione: Giovanardi è orbo, non ha visto sul viso di Stefano i segni delle botte, né il pietoso stato del suo corpo dopo la morte. Attenzione, sono immagini crude[4] .

Per quarta cosa, ci sovviene il dubbio che Giovanardi millanti una Laurea in Legge, che non comprendiamo come possa aver conseguito, giacché quel corso di Laurea prevede un esame d’Italiano, e Giovanardi non sa leggere. Se sapesse leggere, avrebbe letto i referti medici dell’autopsia sul povero Stefano[5], nella quale sono state rilevate “lesioni ed ecchimosi nella regione palpebrale bilaterale…la rottura di alcune vertebre…presenza di sangue nello stomaco e nell’uretra”. Tutte causate dagli spinelli, ovviamente.

Fine dell’ironia.
Le affermazioni di Giovanardi sono di una gravità incommensurabile, di una tristezza intellettuale senza limiti, sono un vulnus che – in qualsiasi Paese civile – condurrebbero immediatamente alle dimissioni.
Non stiamo eccedendo né estremizzando: le uniche affermazioni che possiamo accomunare a quelle di Giovanardi sono le esternazioni dei Generali argentini e cileni, le quali tentavano di giustificare le pratiche dei vari “Squadroni della Morte” sudamericani.

Ma c’è un precedente ancor più sinistro e terribile: se, come si può evincere dalle parole di Giovanardi, Stefano è morto in quanto “drogato”, quindi “fragile”, “ineluttabilmente destinato” – non pensiamo di travisare il Giovanard-pensiero, perché altro non si può concludere dalle sue parole – Carlo Giovanardi s’affratella ad un altro individuo che sancì l’indegnità di vivere per i debilitati, i gracili, gli psicolabili. Era Adolf Hitler.

Buona famiglia, buon contrasto alle tossicodipendenze e buon servizio civile a tutti: siete in buone mani.

Carlo Bertani
Fonte: http://carlobertani.blogspot.com/
Link: http://carlobertani.blogspot.com/2009/11/carlo-giovanardi-detto-il-terminator.html
9.11.2009

Articolo liberamente riproducibile nella sua integrità, ovvia la citazione della fonte.

[1] Fonte: http://www.governo.it/Governo/Biografie/sottosegretari/Giovanardi_Carlo.html
[2] Fonte: http://www.repubblica.it/2009/11/sezioni/cronaca/morte-cucchi-2/giovanardi-cucchi/giovanardi-cucchi.html
[3] Vedi: http://tv.repubblica.it/copertina/giovanardi-cucchi-morto-perche-drogato/38832?video
[4] Immagini crude, del corpo di Stefano: http://oknotizie.virgilio.it/go.php?us=29c412580fc33ba7
[5] Fonte: http://www.anarchiainazione.org/node/2535

Pubblicato da Davide

  • egoland

    Merita solo insulti. Ma è meglio che io non scriva nulla.

  • TizianoS

    Tra i due Carli, parla certamente meglio Bertani.

    Paragonare però Giovanardi a Hitler mi sembra un po’ comico.

    Dobbiamo purtroppo sopportare sempre questo vizio dei postcomunisti di mettere in tutte le cose il prezzemolo dell’antifascismo, antinazismo anche quando non c’entrano per niente. E mettere in campo i generali cileni e argentini mi sembra esagerato.

  • Turista21

    Dobbiamo sopportare anche chi sostiene il governo – qualsiasi governo – e non vede anche le cose più ovvie.

    In una situazione appena normale un sottosegretario che afferma certe cose senza averne le prove e senza dimostrare un rapporto di causalità serio, fa un semplice gesto di dignità, se ne ha ancora una: si dimette o rinuncia all’incarico.

    Ciò che è peggio non è questione di statura morale o l’autorevolezza del Sottosegretario Giovanardi (che purtroppo ha esternato anche in altre situazioni gravi), ma il tentativo maldestramente velato di coprire con le sue affermazioni il comportamento di chi ha ucciso di botte il poveretto di turno.

    Quasi a voler dire: se non fosse stato drogato, anoressico, sieropositivo, quelchevoletevoi, il poveretto di turno avrebbe resistito meglio alle percosse subite.
    Come se fosse normale subire percosse e morirne quando si viene condotti in carcere per 20 grammi di hashish.

    Come a voler dire – ma sarei lieto di leggere ulteriori dichiarazioni di smentita o di chiarimento dal Sottosegretario – che questo è ciò che si rischia quando ci si droga.
    Beninteso, se la droga è il pezzetto di fumo che ti trovano addosso.

    Se la droga è la cocaina che procura il trans o quella che ti porta alla Camera l’amico con tanto di tesserino per non dover essere controllato, beh allora non rischi così tanto…

  • clausneghe

    Questo grottesco personaggio ex semocristiano con la testa da sbirro e il passo da sangiovese è il co-firmatore assieme al novello kipputo ex fascio, della peggiore legge europea in fatto di droghe.
    Roba da galera, per lui e quell’altro, responsabili morali e politici di una lunga scia di morte degna della peggiore inquisizione di cattolica memoria.
    Se, ingenuità a parte, dovesse sorgere un vero Tribunale per i diritti dell’uomo, questi tristi figuri, assieme a molti altri, dovrebbero essere processati e condannati in modo esemplare.
    Tanto male e tanti lutti hanno causato con la loro mente bacata…
    Possano almeno pagare negli ultimi momenti di loro vita e magari anche di là sotto, se esiste..

  • clausneghe

    Ti quoto Turista 21…

  • TitusI

    E fai male amico mio,si deve scrivere ciò che si pensa, sopratutto noi, soprattutto qui. L’autocensura è peggio della censura.

    Giovanardi è un imbecille ignorante,e meriterebbe, come tanti altri che occupano le posizioni più alte nel nostro paese, di essere cacciato a pedate, diciamolo tutti e diciamolo forte perché è la verità.

    Prima o poi il popolo stanco “marcerà” su Roma a passo tranquillo e placido,non allo stupido passo dell’oca, giunti alle porte i topi faranno bene ad essere già scappati tutti, vedremo quante “bestie in divisa” ci sono fra le nostre forze dell’ordine disposte a sparare sul popolo in rivolta e quante sono disposte a morire per difendere la poltrona dei mafiosi, quanti venderanno per un tozzo di pane oltre alla propria vita anche la propria dignità usando l’ultimo pezzetto del proprio giuramento per pulirsi dal sangue della gente onesta.

    Ci saranno dei morti? Forse, molti se serve, ma quante vittime fa questo stato corrotto ogni giorno? Ngli ospedali,nelle scuole sul lavoro…

    Comportiamoci da uomini liberi.

  • maumau1

    vomito!

  • Malas

    Cosa gli vuoi augurare ad uno cosi? Che suo figlio finisca in carcere e venga ammazzato di botte? Mah.

  • maumau1

    ma qui dentro essendoci molti berlusconiani non viene seppellito di ingiurie
    come accadrebbe con uno di sinistra…
    qui dentro si dovrebbe iniziare a capire che i partiti sono tutti marci…
    e se c’è qualcuno che si salva è un miracolo..
    invece quando c’è da riprendere uno di sinistra allora giù con le teorie della finanza internazionale e del sionismo radicato dentro la sinistra…
    ed invece si fa finta di non vedere che è ancora di più radicato nel PDL,basta pensa a Fini,Frattini,Gasparri etc..
    non si vuol notare che l’intero meccanismo dello stato ,i suoi gangli,le forze dell’ordine sono infiltrate come è noto da sempre dalla massoneria nei più alti gradi e quindi di fatto riconducibile consapevolmente o meno al sionismo..
    ed infatti stefano cucchi o aldrovandi o le decine di altri innocenti massacrati dalla forze dell’ordine sono poi stati protetti dagli altri gradi e poi assolti dallo stato massone
    chi c’era nella caserma di Genova del g8 a dirigere carabinieri e polizia se non Fini e la Russa che ufficialmente erano passati a portare saluti…quando ci sono rimasti quasi una giornata intera..?

    ora lo dico a tutti quelli che qui dentro pensano che in fondo loro che hanno votato Berlusconi non appoggiamo il sionismo…siete in errore..è l’esatto contrario…

    sappiate che nel falso libro dei savi di sion c’è scritto anche questo ossia che oltre ad infiltrare lo stato con le massonerie attirandoci dentro illusi o persone che vogliono far rapida e sicura carriera(basta vedere che tutti quelli che hanno fatto carriera siano in un modo o nell’altro stati iscritti alla P2 da Berlusconi a Costanzo…) essendo razza inferiore il goym(ossia il non ebreo puro) e quindi blandibile con la semplice promessa del successo e ricattabili con la minaccia di perdita del successo..(anche questo perfettamente verificato alla faccia della falsità del libro…d’altronde come diceva Oscar Wilde, ”l’ambizione è l’ultimo rifugio del fallito” dice più o meno lo stesso dei libri dei savi,ossia che l’ambizioso è un inferiore!)

    si dovevano infiltrare prima di tutti i movimenti avversi pericolosi per il controllo dello stato…
    ossia i movimenti antagonisti di ampia eco popolare…che fossero minoranze o meno poco conta..
    come furono le brigate rosse(che all’inizio facevano solo volantinaggio e diffondevano idee di lotta per i diritti e cha avevano amplissimo consenso popolare,quindi pericolose,poi infiltrate e sotto la guida di Moretti,con tutta probabilità legato al SISMI-CIA, divennero violente e di fatto persero tutto l’appoggio del popolo e quindi si autocancellarono basta ripercorrerne la storia http://it.wikipedia.org/wiki/Brigate_Rosse )
    cosi’ come l’operazione che ha fatto Fini con la base di destra dicendo loro che o abbandonano le loro battaglie contro il sionismo o non potevano stare più con AN….

    anzi si pone molto accento sull’infiltrazione e controllo delle minoranze anche per sapere che piani hanno e quando decidere che è il tempo di reprimerli perchè pericolosi..il modo più facile è dal di dentro ossia come con le brigate rosse..

    questo spiega come movimenti di destra siano diventati filosionisti
    come Alemanno che tutti accusavano di fascismo faccia in realtà parte del Kadima international ossia l’internazionale sionista di Ariel Sharon..
    ora non è noto se l’abbia fatto solo perchè se a Roma non appoggio dei sionisti sindaco non lo diventi oppure perchè allineato completamenta a Fini…
    anche Gasparri che agevolò la vendita della Telit (azienda strategica per il controllo delle telecomunicazioni!!)agli israeliani quando era ministro delle telecomunicazioni e dopo casualmente ne è stato fatto direttore non esecutivo…in un conflitto di interesse pauroso…
    lo dichiara anche il sole 24 dopo che Gasparri all’inizio aveva negato..
    http://archivio-radiocor.ilsole24ore.com/articolo-505759/telit-
    communications-gasparri-membro/

    sta anche su Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Maurizio_Gasparri

    qui la storia la Telit è in mano ad Israele ed in particolare a ex colonnelli del Mossad proprio perchè le telecomunicazioni hano un ruolo strategico nelle intercettazioni e nel telerilevamento,chi compra ad esempio un cellulare,magari una società può regalarli a tutti i politici pagandone il traffico ,ecco che in ogni momento può controllarne la posizione anche da spenti….e non solo…
    quindi un oggetto molto delicato…..

    Il presidente si chiama Avigdor Kelner, un colonnello dell’armata israeliana che è stato ai vertici della Azorim Investment, una immobiliare sionista, ed è nel board della Ben Gurion University. Oozi Cats è il direttore esecutivo, Avi Israel il direttore finanziario, Inbal Barak-Etzion la sub-direttrice finanziaria; poi ci sono una sequela di direttori non-esecutivi.
    E lì, tra un David Denholm (ex banca Warburg) e un Andrea Giorgio Mandel-Martello (altro Warburg), fra un Davidi Piamenta (che viene dalla Israeli Air Force), un Yossi Moskovitz e una Ali Ronnen, compare effettivamente la faccetta di Maurizio Gasparri.
    Quasi unico goy fra tanti eletti.

    come si legge da qui

    http://www.infopal.it/leggi.php?id=5192

    Tra l’altro nel 2007 viene indagato
    sull’uso dei cosidetti “gsm-box”, in quanto Telit era “presieduta da manager israeliani e che in Italia fa affari con Sawiris” (e con i gsm-box medesimi)

    che dire..
    quindi prego quelli che hanno votato PDL o che non l’hanno votato di criticare con la stessa veemenza anche personaggi legati alla lora parte
    ….o vogliamo dire che pure Cosentino è vittima di complotto?

  • Tonguessy

    “Le affermazioni di xxxxxx sono di una gravità incommensurabile, di una tristezza intellettuale senza limiti, sono un vulnus che – in qualsiasi Paese civile – condurrebbero immediatamente alle dimissioni.”
    Adesso sostituite le xxxxxxx con un qualsiasi personaggio di governo: cosa cambia? Il berlusca contro la bindi ha detto cose di minor peso? La santanchè su maometto? La russa, brunetta, tremonti etc etc etc?
    Non vi pare che ci sia un pensiero unico, una cultura unica che regna incontrastata che fa e disfa come meglio crede? Questo unito alla mancanza di indignazione è un lasciapassare universale.

  • Tonguessy

    Prima che mi spelliate vivo: la santanchè non è di governo, lo so. Cambia tutto, per fortuna.

  • FreeDo

    La sua grettezza mentale l’ha dimostrata piu’ volte e per questo, senza comunque perdere di vista la gravita’ di cio’ che la sua bocca ha vomitato, non mi stupisce. Piu’ che soggetti del genere, mi addolora il fatto che diversi milioni di (purtroppo) italiani li appoggia.

  • myone

    Chi ragione o chi torto chi piu’ o chi meno, di qualunque posizione sia, se le prenda e basta le critiche se se le merita.
    Qui, al contrario di come dici te, sul fatto di dx o sx, mi senbra che le cose stiano all’ opposto di come le dici.
    Fatto sta’, almeno su alcune cose, che la destra penalizza sia la droga che l’ immigrazione spietata, dove a parte i rifugiati politici, ne salgono a iosa di orde di spacciatori e di affaristi, mossi sopratutto dal bisogno di viverci qui, essendo regolari, dove l’ attivita’ gli arrotonda i conti.
    E con questa situazione, dico sempre, abbiamo mezza popolazione giovane rincretinita, sia culturalmente che stupefacentemente, e di certo, le sinistre, con la volonta’ di liberalizzare , non ponevano certo un rimedio alla cosa.

  • CarloBertani

    Scusate, ma c’è un aggiornamento al database dei morti ammazzati in carcere———————————————————————–

    Parma, muore dopo una notte in cella
    La procura indaga per omicidio colposo

    PARMA – La Procura di Parma ha aperto un fascicolo, ipotizzando l’omicidio colposo, per la morte di Giuseppe Saladino, 32 anni, un giovane di Parma trovato senza vita nella cella dov’era rinchiuso da meno di un giorno.

    Il giovane è morto la notte di venerdì, la prima che passava in carcere dopo essere stato fermato nel pomeriggio dalle forze di polizia: nonostante la condanna a un anno e due mesi per furto con scasso (aveva razziato alcuni parchimetri) da scontare ai domiciliari, era stato sorpreso a passeggiare in strada.

    Qui però nella notte si è sentito male ed è morto.
    E’ stata già compiuta l’autopsia disposta dalla pm Roberta Licci e i risultati sono attesi per i prossimi giorni. La madre del giovane ha nominato un proprio legale, l’avvocato Letizia Tonoletti, e un perito che ha assistito all’esame autoptico.

    “Voglio sapere tutto quello che è successo in carcere”, ha dichiarato a Tv Parma la madre del giovane, Rosa Martorana: “In carcere è entrato un figlio sano e avrei voluto ricevere anche in uscita un figlio sano”.

    Fonte: Repubblica

    Oh, ma che stanno facendo? Cos’è, una mattanza? Dopo la condanna a morte per gli spinelli, anche per i parcometri?

  • myone

    Sotto sotto e’ vero, ma non penso propio che abbia letto i verbali visto che sono sotto inchiesta della magistratura ecc ecc. Se ha visto i filmati della tv, sembrava propio che le cosi dette echimosi, non fossero tali, ma fossero sofferenze vere e propie dovute ad uno stato terminale di salute, dove, versamenti ematici dalla vescica e dallo stomaco, facevano pensare a una situazione estrema a questo modo, e quindi, se si vuole uno scurrile modo di dire le cose, senza fondamento, ma con tutto il fondamento.
    Io capisco il disagio della vita, e con questo, il disagio va’ affrontato e non affogato con le scuse del disagio stesso, nell’ assunzione degli stupefacenti, perche’ questi, sono veri e propri vizi, sia di assunzione sia di modo di fare e di interpretare la vita, dove il rincorrere e il commerciare per farne moneta o ricavarne materia, diventa un modo di viverci dentro, e non di viversene fuori.
    Quindi, al di l’ dell’ ingnoranza sua, che certamente non l’ ha, e saprebbe di certo rispondere a modo e sulle rime di tutto, il dire a questo modo, e’ anche un modo molto schietto di dire poveramente, “lascia li ste storie che ci rimetti la vita esistenziale e fisica”.
    O vogliamo giustificare tutti coloro che sono impelegati in situazioni estreme e di vita al limite, o giustificare chi lo fa uso e traffico per forma viziata, o chi non avendone bisogno, ne fa’ diventare una forma di stato di esistenza?
    Vedevo delle stime in materia, e ce ne sono miliaia di miliaia di minorenni di scuola media che e’ gia’ pane giornaliero la cosa, e guai se manca, come a miliaia di centinaia di miliaia sono i maggiorenni giovani, che di stupefacenti e alcool, ne fanno una norma e una regola, altrimenti, sballano veramente.
    Che dire? Si divertono? HAnno i loro problemi?. Mah, faccino loro, ma non legalizziamo nulla, tolleriamo si, ma mi sembnra il tollerare abbia sconfinato con il legalizzare, sia i modi che le giustificazioni.

    Poi, io non so, e questo non giustifica nulla se la sua morte e’ stata dovuta a percosse, ma per chi esercita il controllo dell’ ordine pubblico, e per chi gestisce le carceri, tantissima gente e’ un vero e propio problema, sia come modo di fare, che di fatto, esasperando non si sa’ come e no si sa’ quanto.
    A meno di un’ esposizione dei fatti, dove ogniuno se ne fa’ una ragione, e in un’ indagine dellla giustizia, dire apertamente che si pensa, si sbaglia sempre, sopratutto quando si dice con i propri modi e i propri paragoni, ma se si vuole, la sostanza rimane piu’ schietta e determinata che in altri modi di condurre a far capire o a dire e ridire, che alla fine, uno va’ via piu’ convinto di prima a fare come gli pare.
    Fascisti? Vero se si e’ troppo per tutto esasperati, ma 2 ceffoni una sola volta come educazione nella vita, non solo raddrizzano e salvano la vita di una persona, ma nell’ insieme, raddrizzano pure una societa’, cominciando da sopra a sotto o da sotto a sopra, fate voi come e da chi cominciare.
    Siamo in un mondo troppo libertino, come esucazione e sfrontatezza, e questo e’ tutto nel carattere, che non formandosi, si deforma troppo facilmente, e siamo in una societa’ IRrelazionabile, dove l’ anarchia e’ di posto nel modo di vare di tutti se e’ e fosse possibile.
    Questa non e’ liberta’, perche’ persone non inserite o educate sia come forma e come possibilita’ a viverci dentro in una societa’ o nella loro vita, non sono libere, ma schiave di tante cose.
    Non sono io certo a penalizzarle, ma nemmeno ad assecondarle. Fra l’ un e l’ altro modo, c’e’ il vuoto, e tutti ci mettono dentro cose, le loro o le altre, ma il sacco sembra che rimane sempre vuoto.
    Non ci dovrebbero nemmeno essere le carceri, e se ti stupefacenti, lo dovresti fare di tuo, dove il tuo fisico, ha propieta’ chimiche milgiori di quelle che si assumono, che si dicono, e che si sopportano.

    Fatevi voi in casa un viziato o disadattato, e poi vediamo, in mancanza di mezzi risolutivi, come trattereste l’ argomento a se’.
    O come sareste determinati nei confronti di chi, pur che trovi una giusta collocazione con se stesso e con la vita sua, se lo lusingate, o ci entrereste duro volendolo risolvere questo impiccio.
    E’ sbalgiato dire e misurare come ha detto giovanardi, e facendone un metro e una misura con tutti, ma e’ altrettanto sbalgiato, lisciare continuamente il pelo al lupo che ha il vizio dell’ illegale, sopratutto con se’ stesso.
    Poi se volete, io non ho persone con questi problemi, voi nemmeno, e allora facciamo ci i fatti nostri, che e’ meglio, e lasciamo a loro le loro cose, dove hanno assistenti, legge, magistrati, e tanto altro ancora.
    Anchio sono contrario alle repressioni, ma purtroppo devo farne atto che, nonostante ci siano leggi e norme, ci sono di piu’ ancora, e un motivo ci sara’, e non e’ per privarne la liberta’, ma e’ perche’, non si sa’ tenere la giusta misura o il giusto modo, e l’ oltre, invade anche quello che dovresti invece salvaguardare per te e per il buon senso delle cose. Invece, il precipitarsi e’ un obbi, che se non avessi una famiglia o qualcuno che ti supporta, ci penseresti tante volte prima di oltrepassarlo.

  • myone

    Io in carcere non ci vorrei mai pettere piede, perche’ morirei subito solo ad annusare l’ ambiente che c’e’. Poi, bertani, non ne fare una campagna e ne una missione. Potrebbe essere morte naturale o che, adesso, non e’ una prassi morire in carcere o essere menati.
    Una cosa detesto, quando del potere, qualunque esso sia, se ne fa’ abuso, sopratutto nei modi e nelle arroganze.
    Se io fosse un pubblico ufficiale, saprei misurare i modi, nonostante faccia quello che dovrei fare, e lo farei a modo sempre.
    E con questo, sia da una parte che dall’ altra, mi piacerebbe dire cosi senza motivo, a qualcuno .” Lo sa vero che e’ a servizio dei cittadini, che e’ pagato dai cittadini, e che i cittadini sono i duoi ì suoi datori di lavoro, e che senza quell’uniforme e’ un civile, e con quell’ uniforme deve essere piu’ civile ancora?”.
    Oppure: ” Ok, certo che le do’ i miei documenti, ma prima si faccia identificare, con nome cognome grado, e dica: a suo servizio.”
    Io non ho da dire nulla in quanto non ho avuto motivo di sopprusi, ma mi piacerebbe che questa sia una forma di regola da dire quando una persona pubblica dell’ ordine, si accerta di te’: Maresciallo tito esposito a suo sevizio. Esibizione di un documento con foto e generalita’. Solo cosi, poi, ha il diritto di prendere in mano i miei documenti, di verificare auto o altro, e di richiedere quello che deve e puo’ richiedere.
    Anche da qui, parte un principio di esempio, di fiducia, e di trasparenza.

    Lo stato sono i cittadini, e se ti danno delega di amministrarli, loro ti pagano per questo. Non hai un’ autorita’, hai un servizio.
    Con questo, ho trovato pure tantissimi graduati diligenti ed educati e affabili, ma ovvio, che la cosa e’ verso chi queste qualita’ come persona e carattere e modi, non le ha propio.
    Ce ne sono pure nei comuni mortali cittadini o gente di questo paese, che alla solla presenza, sai gia’ di che pasta sono, e quindi, te ne fai un’ idea e di conseguenza ti predisponi, ma loro sono pubblici, e non possono ne abusarne, e ne far sentire che lo possono, con i loro modi e i loro atteggiamenti poco affabili. Anhe qui, ci vuole educazione, sopratutto.
    Io penso, che quando e’ norma e non si e’ davanti a situazioni diverse, l’ affabilita’ faccia desistere sia nell’ averne di preconcetti verso chi esercita, ma sopratutto distoglie la coscenza ad abusarne, delle norme, anche se piccole o piu’ grandi che siano.
    La figura dell’ agente nella normalita’, deve essere una rassicurazione, non un’ intimidazione, che spesso da’ come risultato, un astio e una dimensione cosi staccata e lontana da un rapporto che dovrebbe proteggerti, e non penalizzarti per principio solo per la sua presenza.

  • myone

    Sarei per una legge che pone l’ obbligo di verifica stupefacenti dai 13 ai 18 anni, abbligatorio, non solo si previene la forma inutile viziosa o curiosa, ma si potrebbe cosi arginare a mali peggiori, facendo venire a conoscenza della famiglia di una certa situazione, e con il supporto di psicologi o centri appropiati o piccole comunita’ di sostegno, vedere quali sono i didagi i problemi, aprendo a dialoghi su disagi vari e personali, risolvendo le cose, non deviarle, facendosene una ragione e appropiandosidi una coscenza. A volte poche cose fanno miracoli, ma davanti poi a situazioni trascurate, i miracoli non si fanno nemmeno se si avessero i mezzi.

  • Kevin

    Tonguessy, straquoto. Ma quello che mi fa davvero schifo, che mi fa davvero venire il voltastomaco, oltre a questi personaggi che citi (che sono ABERRANTI) sono le PERSONE CHE LI VOTANO, perchè questi uomini insulsi (come quel fascista del cazzo di La Russa che difende ad oltranza i suoi simili tra le forze dell’ordine) sono l’espressione, la proiezione stereografica di coloro che li eleggono. Queste persone fanno ribrezzo: basta farsi un giro tra la gente comune. Se è vero che ci sono persone che non credono all’ipotesi della caduta delle scale (un insulto all’intelligenza umana), è pur vero che sull’altro versante ci sono i soliti reazionari che: “Cucchi era uno spacciatore, se lo meritava”. In realtà la storia va avanti da un bel po’. Anni fa, finito il turno, toglievano la divisa e andavano in giro in macchina, su una Uno Bianca. Oggi hanno il via libera da La Russa, da Maroni, da Borghezio. Il problema attuale non è tanto quelli di liberarsi delle destre, ma di liberarsi della mentalità di destra, che da 15 anni a questa parte è lo spirito di un popolo immaturo.

  • Coscienza_di_classe

    In effetti hai ragione:c’e’ chi dell’antifascismo ha fatto una ragione di vita e lo infila in tutti i discorsi anche quando c’entra come i cavoli a
    merenda.Del resto se alla sinistra italiana di oggi togli la vuota ed inutile
    retorica dell’antifascismo non resta proprio nulla:zero idee,zero fatti,
    zero proposte,niente di niente,il vuoto assoluto.Il solo cemento ideologico sembra essere l’antifascismo e l’antiberlusconismo:per questo
    i veri comunisti sono scomparsi,almeno costoro usavano categorie vetuste ma leggevano la storia con le loro lenti senza essere solo anti
    qualche cosa.Rimpiango i vecchi comunisti se i neocomunisti sono come
    Bertani che dice le stesse cose trite e ritrite da anni.

  • Coscienza_di_classe

    Non sarebbe invece il caso di processare,magari,chi lo ha pestato a
    morte?Mi sembra che uccidere fisicamente una persona sia reato ben
    piu’ grave che dire stupidaggini

  • Coscienza_di_classe

    Parma,la rossa Parma,in effetti da un po’ di tempo si distingue per morti,
    pestaggi sospetti ed episodi dubbi attribuibili alle forze dell’ordine:se
    fosse successo in altre citta’ del nord italia sicuramente si sarebbe gridato alla violenza fascista o a quella leghista,alla cultura della caccia
    al diverso.Invece visto che siamo nel bel mezzo della sanissima Italia
    rossa si mette tutto a tacere.Avanti cosi’.

  • Allarmerosso

    E’ incredibile che nonostante tutto (quel che si legge qui e non solo) qualunque argomento si tocchi qualunque associazione confronto citazione venga fatta per spiegare un concetto i commenti vadano spesso a cadere nel ridicolo gioco del :Comunismo Fascismo; Destra Sinistra . Come se ancora non fosse chiaro che sono ideologie inutili ad affrontare le questioni che interessano i piu e come se queste “differenze” esistano veramente … bhà … non mi spiego realmente come delle persone sane di mente possano ancora ragionare in questi termini .

  • Coscienza_di_classe

    La Santanche’ pero’,a differenza degli altri,aveva ragione nella fattispecie sulle abitudini sessuali del Profeta.Forse ha espresso il
    concetto in maniera un po’ forte,ma non saprei trovare altre parole per chi ha rapporti sessuali con una bambina di nove anni.

  • Coscienza_di_classe

    Una domanda se posso:i diversi milioni di italiani che li appoggiano sono,secondo te,tutti imbecilli o in malafede?Tertium non datur?

  • ventosa

    Vai avanti così, destra e sinistra, fascismo e comunismo, Roma e lazio. Alla grande, eh! Non ci provare per niente ad entrare nel merito senza le ideologie che ti hanno preconfezionato le cazzate che dici, perchè potresti scoprire di averla veramente, una coscienza. Forse ti accontenti della vaselina, io preferirei non prenderlo in quel posto. Auguri…

  • ventosa

    Allarme, scusa se ti faccio notare che un fatto esclude l’altro.
    Se ragioni con il cervello degli altri, non puoi essere nel pieno delle tue facoltà mentali.
    Saluti.

  • Tonguessy

    Quello che tu chiami “lo spirito di un popolo immaturo” è in realtà l’educazione scrupolosa all’indifferenza che da almeno 30 anni è in atto nel belpaese. Terribili sono le immagini del musicista rom assassinato, la moglie che chiede aiuto e nessuno che le dia retta.
    http://www.roma-citta.it/roma/news_20503—Italia—Napoli-in-un-video-la-morte-in-diretta-del-rom-finito-in-mezzo-a-una-guerra-di-camorra-nell-indifferenza-dei-passanti-cronaca.html
    Oppure l’assassinio recente del camorrista, con le persone che accettano il fatto come fosse una cosa assolutamente normale: Saviano parla di SERENITA’ degli astanti.
    http://www.youtube.com/watch?v=_9k5TmIyDiE&feature=related
    E’ l’indifferenza, questo spesso pelo sullo stomaco, a rendere possibile tutto questo. L’indifferenza politica, ad esempio, passa attraverso la connivenza tra la cosiddetta destra e la cosiddetta sinistra (in realtà il grande centro, finto bipolarismo made in usa) dove i contendenti dagli angoli opposti del ring urlano gli stessi slogan. Sono gli impresentabili di tutti gli schieramenti (do you remember bassolino?) a far crescere quel pelo ispido.
    Liberarsi di queste mentalità significa prendersi carico di sottolineare SEMPRE le differenze tra i vari comportamenti, creare e perseguire un’educazione nuova che sappia distinguere tra uso e abuso, tra pubblico e privato, tra speculazione ed abnegazione, che sappia riportare in luce il senso del potere inteso come servizio reso alla comunità invece che tornaconto personale.
    Fintanto che l’educazione è centrata sullo sgambetto, sulla sgomitata, sulla prevaricazione per arrivare primi, lasciando marcire chi ha problemi (fosse anche un “drogato” come Cucchi) questi episodi non potranno che crescere di intensità e frequenza.
    Giovanardi non fa altro che avocare a sè il diritto dello sgomitatore, di chi le prova tutte per arrivare primo, di esprimere nei confronti dei perdenti (di quelli che magari hanno giocato onestamente, senza sgambetti) quel disprezzo che in realtà è proiezione coscienziale: l’orrore per gli sgambetti fatti deve essere mascherato da una qualche sorta di logicismo, di giustificazionismo gnoseologico che sostenga propotentemente una così fatiscente costruzione etica.
    A tanto arriva il potere della mente, a costruire continue false verità per nascondere le verità dei fatti. Il dialogo interiore è quella cornucopia che maschera continuamente ciò che i sensi forniscono.

    “Per mio conto io non so concepire che cosa è il bene, se prescindo dai piaceri del gusto, dai piaceri d’amore, dai piaceri dell’udito, da quelli che derivano dalle belle immagini percepite dagli occhi e in generale da tutti i piaceri che gli uomini hanno dai sensi. Non è vero che solo la gioia della mente è un bene”-Epicuro

  • Tetris1917

    Torturateli senza pieta’ [www.ilmanifesto.it]

    Nulla da aggiungere

  • ADANOS

    “Merita solo insulti. Ma è meglio che io non scriva nulla.” ???
    beh io invece li scrivo. A quel figlio di un mancato aborto nella foto ,ai merdosi e vigliacchi artefici dei massacri di Stefano Cucchi, di Marcello Lonzi (e di tutti gli altri) e ai luridi bastardi ‘picchiatori di stato’ : “SIATE STRAMALEDETTI PER L’ETERNITA’!!!” . Amen

  • Tonguessy

    Questo bipolarismo prevede di stare dalla parte del torturatore per non sentire le urla dei torturati. Peggio: per non finire come i torturati.
    O con noi o contro di noi.
    Nessuno vorrebbe trovarsi conciato come Cucchi, ma tutti sanno che non esistono garanzie di sorta, Bolzaneto docet.
    Quindi l’indifferenza diventa lo schermo che protegge. Grazie all’indifferenza occhio vede, ma cuore non duole. Avanti così.

  • tersite

    se non avesse fatto ste affermazioni (gravissime).. non sarebbe stato giovanardi! sti personaggi li conosciamo da anni, e da anni dicono e fanno le stesse cazzate. ma non riesco a prendermela con uno così, non mi da’ l’idea di una persona consapevole delle sue dichiarazioni-azioni;per questo occupa come altri certe posizioni.

  • Kevin

    Imbecilli. E parlo per esperienza diretta, penso che anche tu abbia avuto la sfortuna di parlare con uno che ha votato QUESTA destra (la lega soprattutto, è la quintessenza dell’ignoranza e del rincoglionimento made in Italy).

  • Kevin

    Come puoi parlare di rosso in un paese in cui ci sono centinaia di basi militari statunitensi? Una logica ferrea direi.

  • ventosa

    Aggiungerei l’aggettivo ingenui. Le percentuali, per i tre aggettivi, mettili tu.
    Saluti.

  • Kevin

    Allarme, la questione non va affrontata in termini politici, come giustamente dici. Puntualizzo: ho usato impropriamente il sinonimo di “fascismo” come “vigliaccheria nei confronti del più debole” e altrettanto impropriamente ho usato “destra” come sinonimo di “insieme di uomini eletti da buoi per rispondere agli interessi di un insieme di uomini che costruiscono il recinto”. Spero di essere stato chiaro.

  • egoland

    La mia non voleva essere una auto censura; semplicemente il tentativo di non dare a qualcuno lá fuori la scusa per prendersela con questo sito, che molto sta facendo a favore della libera informazione e scambio di idee.
    Giovanardi è un indegno.
    Come ce ne sono tanti in Parlamento. Ció che ha detto, tuttavia, sicuramente molti cittadini lo avranno pensato o detto anch’essi, magari in qualche pausa caffé al bar. Ê questo il vero dramma. Non è possibile che mentre una minoranza si scandalizza, ci sia una quantità enorme di persone ormai divisa tra gli indifferenti rassegnati e i “la penso come lui”.
    Come qualcuno ha già detto nei post, in Italia c’è stato un lungo processo di diseducazione che ha portato ad una quasi totale incapacità di indignarsi da parte delle persone. Altrimenti simili individui non starebbero dove stanno. In un Paese normale la classe politica in generale funge anche da esempio di cultura, ponderatezza ed equilibrio. In Italia,chi si sogna di pensarla in questo modo? L’unico discrimine tra chi sta lí e il normale cittadino è l’essere un paraculo con gli agganci giusti.
    Che succederà? Giovanardi farà una piccola rettifica, “sono stato frainteso ecc…”, ovviamente non si sognerà di chiedere scusa a nessuno, e rimarrà lí dov’è.
    Magari ci fossero le premesse per una legittima ribellione, quella che tu auspichi. Ma temo che siamo distante anni luce.

  • Coscienza_di_classe

    Le basi sono imposte con la forza e da trattati derivanti dalla sconfitta
    nella seconda guerra mondiale,i voti no.

  • maumau1

    myone ma che cazzo dici..?
    ecco parlavo proprio di interventi come questo..vedi che piano piano si affacciano..iniziano i se i ma..io sono per la droga cosi’ la droga colà
    le foto sembravano di un malato..
    ma come si fa?

    Quella persona è stata massacrata di botte ed uccisa..
    ma l’hai viste le foto o ti manca qualche neurone?
    Le arcate sopraccigliari,sarebbe droga quella?
    La spina dorsale rotta i 3 punti?La droga fa questo?

    Ecco più che Giovanardi mi fanno paura interventi come il tuo..
    come diceva Petrolini quando lo criticavano dal loggione ”io non ce l’ho con te,ma con quello vicino a te che non te butta di sotto” per dire come non è il problema Giovanardi o gli altri,ma chi ce li ha messi li votandoli…

  • maumau1

    dire che oggi la droga non è libera è una balla,tutti possono comprarla come e quando vogliono.. arricchendo la mafia ,ossia parte dello stato…

    solo che se sei nessuno e ti beccano allora finisci male…
    ma la ex segretaria della lega con gli 8kg per rifocillare la intera classe politica,che fine ha fatto?Mica l’hanno violentata o uccisa,ma solo fermata e subito liberata…

    quindi se la droga continuasse a rimanere libera da acquistare ma togliessimo le sanzioni avremmo solo due cose da guadagnare ossia che nessuno potrebbe essere ucciso come Cucchi ed altri e la mafia chiuderebbe i battenti…
    pare poco?
    Eppure nessuno lo fa per il semplice motivo che mafia e stato coincidono per buona parte e quindi si mettono d’accordo in modo che la sostanza invece di costare 1 euro ne costi 100 al grammo in modo che ti puoi arricchire…
    senza contare tutti i costi sociali,furti,scippi,rapine,omicidi che il drogato commette per pagare 100euro invece di 1 euro.
    Senza contare la droga tagliata male l’overdose e morti relativi…

    Tutti questi costi sociali,eventuali arresti e morti,e l’intero prosperare della mafia è possibile grazie alla droga non legalizzata..il vero motore delle mafie italiane…i cui proventi esentasse finiscono nelle aziende soprattutto del nord italia che li riciclano…

    ecco cosa diceva Borsellino prima di essere ammazzato a due che lo intervistavano
    http://www.rainews24.rai.it/ran24/speciali/borsellino_new/espre.htm

    e anche Berlusconi è stato toccato da queste indagini
    http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/processi.html

    Borsellino afferma che la mafia del sud usava gli imprenditori del nord per riciclare l’enorme massa di denaro provienente dalla droga e cosi’ speiga perchè uno come Berlusconi aveva in caso uno come Mangano(capo della mafia di Porta Nuova) e uno come Dell’Utri,condannato per concorso esterno in associazione mafiosa ed altri reati alcuni già patteggiati http://it.wikipedia.org/wiki/Marcello_Dell%27Utri

    tutti sono d’accordo che stessero per scoccare mandati di arresto in relazione proprio a questo…ma provvidenzialmente Falcone e Borsellino furono fatti fuori…altro che papello…
    o meglio il papello prevedeva l’impunità per alcuni protetti del sistema imprenditoriale-mafioso-pduista che si era creato(dove c’erano dentro anche agenti segreti ovviamente,senza di loro certe navi piene di rifiuti come le affondi?!)ma questo i media non lo dicono…

    quindi chiunque sostiene cose diverse su come dovrebbe essere gestita la droga è un complice(di fatto!) della mafia che se ne renda conto o meno!
    .

    il problema dei drogati ovviamente non si risolverebbe lo stesso in quanto chi si droga,in quanto chi si droga lo fa per motivi proprii che nulla hanno a che fare se non marginalmente se la droga la prende dal pusher o dallo stato… e chi parla usa questa argomentazione(ossia che cmq non si risolverebbe il problema del numero dei drogati)proprio per lasciare tutto come sta..non dicendo che si risolverebbe il problema di tutti i problemi ,il vero motore della corruzione italiana,il traffico di droga..
    e tutti i ricatti che da essa provengono da parte di personaggi oscuri che tengono per le palle politici importanti come accaduto per Marrazzo..
    quindi favoritismi personaggi loschi messi in posti chiave etc..
    ecco cosa rimane dell’italia..

    sono tali e tanti i vantaggi di una droga di stato che stare qui a parlarne è semplicemente ridicolo e non fa onore ad una rivista come cdc dove certi ragionamenti dovrebbero essere assodati…

    ciao

  • mat612000

    Scrivi più o meno come parla Giovanardi, non mi stupisco che siate in sintonia.
    Se Cucchi fosse stato malato così gravemente come dici tu, sarebbe stato un motivo in più per affidarlo ad una struttura diversa dal carcere.
    Nei paesi civili le persone malate e in difficoltà sono normalmente trattate con minor rigore rispetto ai delinquenti incalliti e violenti o, almeno, ci provano.
    Che poi gli istituti di pena siano diventati una sorta di deposito di persone più che pericolose, disadattate è la conseguenza della legislazione puramente repressiva e criminogena sull’immigrazione e sulle droghe è vero, ma ciò non giustifica in alcun modo nè maltrattamenti, nè violenze.
    Sono abbastanza disgustato dai tuoi argomenti.

  • pietro200

    al solito, non capisci un cazzo di cio’ che leggi (se sai leggere) e non si capisce un cazzo di cio’ che dici…ma vaffanculo.

  • clausneghe

    Certo, ovvio..
    Ma il Giovanastri non si limita a dire stupidaggini, è padre della scellerata legge proibizionista e per me è sommamente colpevole.
    Lui è un responsabile morale perchè è stato lui assieme ad altri a puntare l’indice sui consumatori di sostanze, indicandoli come criminali e aizzando contro gli sfortunati i cani da guardia, bestie di stato che uccidono, ma ben care a personaggi come questo fallace emiliano.

  • pietro200

    ti do per buona la prima, e anche la seconda.
    pensandoci bene avrei una terza opzione da proporre: hanno semplicemente merda dentro il cranio.

  • pietro200

    rivaffanculo, tu e i tuoi politici cocainomani che sparano zero tolleranza alle droghe ma non accettano il test su se stessi (giovanardi compreso), o solo se volontari.
    dimmi un po, se un parlamentare, uno a caso, facciamo micciche’, tirasse cocaina da mattina a sera (tanto sarebbe a spese nostre, o di chi paga le tasse), entrando alla camera andrebbe volontario a farsi fare il test antidroga?
    pensaci un po su e rileggi i tuoi commenti prima e dopo averli postati, analizzali, e non cercare errori dovuti a dislessia o…no, cerca di correggere il tuo punto di vista della vita.
    di quella reale, non quella pompata dai media, magari ti riprenderai un po.

  • Tonguessy

    El terminator era stamattina dalla Palombelli (yuhu!). Questa giornalista esperta di bonton, che odia le droghe non solo quelle pesanti, non solo quelle leggere ma anche quelle inesistenti proprio come el Terminator, essendo in confidenza con costui l’ha invitato a chiarire. Ed in effetti El Terminator ha chiarito: si tratta di un equivoco, comunisti del cazzo! Se la Repubblica deve essere così meglio quindi la Dittatura. Forse il Foglio cambia nome…
    http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-a778a46a-f1e2-48db-a51c-b80593079e0d-popup.html
    Con una avvertenza: non so che tipo di plugin occorra per sentire El Terminator, con Firefox 3.5 non mi funzia e non si riesce a capire cosa serva. Suggerimenti?

  • myone

    Che sia stato cafone un po’ si, che non hai letto bene o capito quello che volevo dire pure.

  • bstrnt

    Non è “Il Terminator” è solo uno dei tanti dementi che possono essere eletti solo in un repubblica delle banane.
    Il loro posto non è in senato, ma in istituti di cura per persone violente e schizzofreniche!