Bergamo: continua la resistenza civile dei ViVi

Stanotte a Bergamo azione del nucleo locale ViVi contro Eco di Bergamo, Bergamonews e l'hub vaccinale di piazzale Alpini

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

ViVi incontenibili: hanno ormai superato le cento azioni di protesta contro centri vaccinali, media collusi e altri simboli della dittatura sanitaria, e vanno verso il raddoppio. Oggi è toccato alle sedi de L’Eco di Bergamo e di Bergamonews il battesimo dello spray rosso – uno sfregio all’ingiustizia dato dalla lama della verità – ma l’obiettivo principale era il centro vaccinale di piazzale Alpini, poco distante. L’azione segue altre numerose nel bergamasco, dove esiste un nucleo ViVi molto attivo. Alla sede di Bergamonews lasciati anche volantini con scritto:

IL GOVERNO NAZISTA COI SUOI PROTOCOLLI ASSASSINI HA VOLUTO I NOSTRI CARI MORTI PER C19!

ORA IMPONE VAX MORTALI!

BERGAMO VUOLE VERITÀ E GIUSTIZIA PER I MORTI

E LIBERTÀ PER I ViVi!

La politica si indigna, i media di regime si infuriano e si propongono di non dare più risalto alle loro incursioni notturne, proprio perché sanno bene che i ViVi continueranno a lasciare su tutti i simboli italiani del nuovo nazismo sanitario i loro messaggi di denuncia e di riflessione sui temi di libertà e politica, e soprattutto per fermare la strage silenziosa che si sta compiendo in questo paese con la sperimentazione coatta di massa denominata “vaccinazione Covid”.

In una lunga intervista tenuta con un giornalista di Rete4 (qui integrale, non tagliuzzata dai “professionisti dell’informazione”) i ViVi hanno spiegato le loro ragioni, che sono le ragioni di tutti noi resistenti: è in atto una deriva autoritaria che sopprime tutte le libertà fondamentali, la sperimentazione medica sull’uomo è un atto nazista da cui dobbiamo salvare i nostri bambini. Intanto, continua imperterrita la strage degli innocenti a causa dei sieri genici Comirnaty e SpikeVax, che sta facendo sempre più morti in età infantile e pre-adolescenziale.

MDM 02/02/2022

Fonte https://www.ecodibergamo.it/stories/bergamo-citta/scritte-no-vax-nella-notte-in-citta-raid-con-spray-rosso_1419582_11/

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x