24 settembre “Di Sana e Robusta Costituzione” in piazza per difendere il diritto alla salute

La redazione di ComeDonChisciotte.org riceve e pubblica il comunicato del comitato “Di Sana e Robusta Costituzione”

La situazione è ormai insostenibile. Dopo la pausa estiva, l’ordine degli infermieri (FNOPI) ha ripreso massicciamente a sospendere tutti i sanitari non vaccinati. Non possiamo più stare in disparte a guardare questa palese violazione dei diritti umani che, mentre distrugge le nostre libertà fondamentali, sta attentando alla salute pubblica, portando allo sfacelo un servizio sanitario nazionale già disastrato con nuove riduzioni arbitrarie a tappeto del personale. Arbitrarie, sì: perché è inammissibile sospendere un professionista qualificato per aver espresso un’opinione in piazza, o per non aver dato il consenso ad un trattamento sanitario. Quanti pazienti saranno lasciati fuori dalle strutture, o prosciugati da attese interminabili, perché non c’è personale sufficiente a trattarli? Quanti colleghi, dopo un percorso di studi lungo e faticoso, dopo una carriera spesa al servizio della persona umana, saranno mandati in mezzo alla strada e trattati da assassini? E chi è stato a comminare questi provvedimenti disciplinari? Gente che in piena pandemia si riempiva le tasche illegalmente con i soldi dei cittadini truccando i rimborsi spese! Tutti i nostri tentativi di interloquire democraticamente con il direttivo della FNOPI – l’ultimo, a Milano, in compagnia di un senatore della Repubblica – sono stati respinti. Credono davvero, questi signori, di restare impuniti nel palazzo, a fare i luogotenenti della dittatura sanitaria a spese di coloro che dovrebbero invece tutelare e rappresentare?

Il Comitato di Sana e Robusta Costituzione invita a rinsaldare il patto curanti-cittadini perchè l’ordine degli infermieri, applicando quell’infame legge, sta attentando alla salute pubblica.

Chiamiamo a raccolta gli Operatori Sanitari di tutta Italia colpiti dai provvedimenti disciplinari, sospesi dal lavoro, coloro che sono o che sono stati vessati, pressati, minacciati, insieme ai cittadini,

a Roma in Piazza dell’Esquilino, venerdì 24 settembre alle ore 16.00 per:

  • Revocare immediatamente tutti i provvedimenti disciplinari comminati dall’Ordine così che gli operatori sanitari siano liberi di raccontare la verità;
  • Interrompere le sospensioni e reintegrare tutti gli Operatori Sanitari nel posto di lavoro perché a rischio è la salute pubblica;
  • Ottenere le dimissioni immediate di tutti i membri del direttivo della FNOPI coinvolti nello scandalo dei rimborsi truccati.

Il 25 settembre ci sarà una grande manifestazione del Fronte del Dissenso in piazza san Giovanni alle ore 15.00. Approfittate a convergere nella capitale già dal venerdì per una doppietta di eventi che segnerà la storia della nostra battaglia alla dittatura sanitaria. Il Comitato sta predisponendo tutto il necessario per accogliervi nella capitale.

Per info: Marco 3392915390

 

Notifica di
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
JA
Utente CDC
16 Settembre 2021 8:44

Oramai ci sono solo quelle sconce merdel pseudopolitiche che infestano parlamento e senato sceneggiando il buono e il cattivo e gli italiani che resistono alla sinistra dittatura sanitaria del grande reset neocomunista della plutocrazia globalizzata in via di consolidamento.
Ecco perché improvvisamente, con Forza Italia porta borse di regime: Sallusti, Senaldi, Belpietro, Feltri, Minziolini… e simili carta culisti continuando, da mal-destri imbratta carte si sono ferocemente allineati, abituali pifferai lecca piedi del potere da cui ricevono denaro e carriera, alla menzognera narrazione ufficiale:
“Scontro di fuoco Giordano-Mediaset: troppo filo no vax. La replica: Chiudetemi se non vi vado bene” 15/09/2021
https://www.secoloditalia.it/2021/09/scontro-di-fuoco-giordano-mediaset-toppo-filo-no-vax-la-replica-chiudetemi-se-non-vi-vado-bene/

1
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x