Home / ComeDonChisciotte / UN GENOCIDIO DISINVOLTO

UN GENOCIDIO DISINVOLTO

FONTE: NOREPORTER.COM

Israele continua a praticare il genocidio dei palestinesi. Non importa più a nessuno. han fatto un ottimo lavoro, con l’aiuto degli integralisti e delle potenze regionali, hanno sottomesso la causa palestinese ad espansionismi religiosi e/o di potenza e smantellato tutte le forze nazionali e sociali che la difendevano.

Oggi, dopo le mosse di Obama e le nuove relazioni regionali nell’insegna della logica di Yalta han fatto più che mai di una popolazione occupata carne da macello. Possono morire tutti: donne, vecchi, bambini, noi c’interesseremo solo di chi ha ucciso Yara. O, i più impegnati, di tifare pro o contro Putin che nemmeno sa che esistiamo.

A seguito: “Il castigo perenne” (Eduardo Galeano, ilmanifesto.it);

Fonte: www.noreporter.org

Link: http://www.noreporter.org/index.php?option=com_content&view=article&id=21714:un-genocidio-disinvolto&catid=6:conflitti&Itemid=16

12.07.2014

IL CASTIGO PERENNE

Dal 1948 i pale­sti­nesi vivono con­dan­nati a un’umiliazione perenne. Non pos­sono nean­che respi­rare senza avere il per­messo. Hanno perso la patria, la terra, l’acqua, la libertà, tutto. Tan­to­meno hanno diritto a eleg­gere i pro­pri gover­nanti. Quando votano quelli che non devono votare, ven­gono casti­gati. Gaza adesso viene casti­gata. L’hanno tra­sfor­mata in una trap­pola senza uscita, da quando Hamas ha vinto in modo tra­spa­rente le ele­zioni del 2006. Qual­cosa di simile è suc­cesso nel 1932, quando il Par­tito comu­ni­sta ha trion­fato nelle ele­zioni in Sal­va­dor.

Affo­gati nel san­gue, i sal­va­do­re­gni hanno espiato la loro cat­tiva con­dotta e da allora hanno vis­suto sot­to­messi alle dit­ta­ture mili­tari. La demo­cra­zia è un lusso che non tutti meri­tano. Sono figli dell’impotenza i razzi che i mili­tanti di Hamas, rin­chiusi a Gaza, spa­rano con pun­ti­gliosa impe­ri­zia sulle terre che erano pale­sti­nesi e che sono state usur­pate dall’occupazione israe­liana.
E la dispe­ra­zione, al limite della fol­lia sui­cida, è la madre delle bra­vate che negano il diritto all’esistenza di Israele, grida senza nes­suna effi­ca­cia, men­tre l’efficacissima guerra di ster­mi­nio sta negando, da molti anni, il diritto all’esistenza della Pale­stina.
E di Pale­stina ne rimane poca.

Passo dopo passo, Israele la sta can­cel­lando dalle mappe.
I coloni inva­dono, e intanto i sol­dati cor­reg­gono la fron­tiera.
Le pal­lot­tole con­sa­crano lo spo­glio dei resti, per legit­tima difesa.
Non c’è guerra di aggres­sione che non dica di essere per difesa. Hitler invase la Polo­nia per evi­tare che la Polo­nia inva­desse la Germania.

Eduardo Galeano

Fonte: http://ilmanifesto.info

Link: http://ilmanifesto.info/il-castigo-perenne/

12.07.2014

Pubblicato da Davide

3 Commenti

  1. Crisi tra Hamas e Israele   :  la barbarie dei due nazionalismi continua O I PROLETARI IMPARANO A LOTTARE CONTRO CHI LI ARMA MATERIALMENTE E IDEOLOGICAMENTE  oppure lo sterminio continuerà senza fine.

  2. Che la questione palestinese non importi piu’ a nessuno e’ una menzogna colossale, tanto che su questo sito ad esempio piu’ della meta’ degli ultimi dieci articoli riguardano questo argomento e le notizie dei bombardamenti israeliani e’ sulla prima pagina dei giornali di tutto il mondo da diversi giorni. La giusta osservazione o meglio la giusta domanda da porsi e’ un’altra, e cioe’ "Perché tutto questo accade?Perche’ nessuno fa nulla per mettere fine ad un conflitto che dura ormai da mezzo secolo?"

  3. sull’argomento consiglio la lettura dell’ articolo di Wolfstep (alias Uriel Fanelli alias Kein Pfusch) che potete tovare in calce a questo link  (visto che l’originale è stato cancellato). Con toni direi poco ortodossi ha il pregio di spiegare perfettamente il problema degli abitanti della striscia di Gaza:

    http://kelebeklerblog.com/2009/01/03/sterminare-gli-abitanti-di-gaza/