The Real Horror Picture Show

di Massimo Mazzucco*

E’ difficile stabilire quante siano le idee sbagliate che stanno dietro alla disgustosa “campagna” mediatica comparsa oggi sulla pagina facebook di Parent Project aps (“L’organizzazione di pazienti e genitori di figli con distrofia muscolare di Duchenne e Becker”).

La pagina infatti utilizza dei veri testimonial portatori di handicap, i quali si dichiarano relativamente contenti della propria condizione, perchè “poteva andarmi peggio, potevo nascere no-vax [o ‘complottista’, oppure ’negazionista’]”.

Come dicevo, l’orrore mentale di fronte a questa campagna è tale che risulta difficile iniziare a ragionarci sopra.

Prima di tutto, si presume che per pubblicare queste dichiarazioni i soggetti fotografati abbiano dato il loro consenso, visto che – come dice la pagina stessa – “ci mettono la faccia”. Si può quindi immaginare che qualcuno li abbia avvicinati, e li abbia “convinti” – chissà con quali argomentazioni – a partecipare a questo Horror Picture Show.

Che cosa gli abbiano detto noi non possiamo saperlo, ma è evidente che a NESSUNO di questi sfortunati sarebbe mai venuto in mente, da solo, di dire “poteva andarmi peggio, potevo nascere complottista”.

Abbiamo quindi un primo problema, enorme, nel quale si presenta una palese manipolazione personale, con probabile circonvenzione d’incapace.

Il secondo problema è di tipo logico-semantico. Non si può infatti mettere a confronto una condizione che chiaramente non è stata voluta dai soggetti interessati (la malattia), con una posizione ideologica (“no-vax” o “complottista” che dir si voglia) che è invece il risultato di una scelta personale.

In altre parole, nessuno nasce “complottista”. Casomai “complottista” – fatto salvo il significato ambiguo del termine – lo si diventa, dopo un processo di libera scelta.
Quindi sarebbe come dire “meglio essere nato cieco che comunista”, quando la cecità è una condizione involontaria, mentre l’opinione politica è del tutto volontaria.

Il terzo problema, e sicuramente il più grave, è l’uso fortemente divisivo delle nuove “categorie sociali”. Questo uso divisivo è stato incoraggiato intenzionalmente e ripetutamente dai media di regime, che ormai da molti mesi cercano di additare il “complottista” e il “no-vax” come un pericolo pubblico per la società, un male da estirpare, qualcosa di intollerabile per la cosiddetta maggioranza silenziosa.

Gioverebbe ricordare agli autori della “campagna mediatica” in oggetto che tutte le dittature nascono proprio così. Con l’identificazione di una minoranza fastidiosa, e con la legittimazione pubblica della loro persecuzione.

A costoro bisognerebbe anche ricordare che una volta iniziata la dittatura, la linea di demarcazione fra “buoni” e “cattivi” si confonde molto facilmente, e chi credeva ingenuamente di trovarsi dalla parte del giusto potrebbe improvvisamente vedersi perseguitato egli stesso.

In conclusione, suggeriamo pressantemente agli autori di questa campagna di ritirarla al più presto, con le dovute scuse alle categorie coinvolte: cittadini con opinioni diverse da un lato, e handicappati dall’altro.

Nessuno può trarre giovamento da una campagna del genere. E nemmeno la temporanea popolarità che dovesse risultare a questa associazione, dopo questo scandalo, potrà minimamente giustificare questo orrore di aberranti proporzioni.

Parent Project aps

*Post FB: https://www.facebook.com/massimo.mazzucco.7/posts/438650337620698

Pubblicato il 10.11.2021

Notifica di
15 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Balabiott
Balabiott(@balabiott)
Utente CDC
10 Novembre 2021 18:38

Strumentalizzano pure i disabili.. Arriverà il momento in cui i carnefici pagheranno ogni nefandezza fino all’ ultimo centesimo e con loro pure gli utili beoti che fremono per la terza pera… ne sento tanti lamentarsi per i tempi d’ attesa troppo lunghi, ma quando vi sveglierete pirloni?

Giovanni01
Giovanni01(@giovanni01)
Utente CDC
10 Novembre 2021 18:43

Vero esempio di buon gusto!

Chissà se dicessi ad un disabile che abitualmente incontro “che fortuna che hai a non essere renitente allo pseudo vaccino come sono io, che invece cammino sulle mie gambe..” cosa mi risponderebbe.

LuxIgnis
LuxIgnis(@luxignis)
Utente CDC
10 Novembre 2021 19:36

Avevo letto l’articolo e pensavo di pubblicarlo nel forum col titolo: il circo degli orrori.
Questo è orrore puro. Si è superato ogni limite.

BrunoWald
BrunoWald(@brunowald)
Utente CDC
Risposta al commento di  LuxIgnis
10 Novembre 2021 21:28

Ti capisco, ma temo che si tratti invece di ordinaria amministrazione dell'”umanità media”. Non scordare che un tempo le famiglie andavano a vedere gli eretici bruciati in piazza, uno spettacolo con tanto di venditori ambulanti. Più di recente, donne innocenti venivano rapate a zero e trascinate nude in mezzo a folle bercianti. Quando questi pirla cominceranno a schiattare in massa, e daranno la colpa a noi, la folla sputerà addosso a coloro che saranno trascinati chissà dove dagli sgherri.

LuxIgnis
LuxIgnis(@luxignis)
Utente CDC
Risposta al commento di  BrunoWald
11 Novembre 2021 9:10

Difatti, ho sempre sostenuto che è l’umanità media un orrore

BrunoWald
BrunoWald(@brunowald)
Utente CDC
10 Novembre 2021 21:20

Parole che esprimono una riflessione per opporsi a parole usate come manganelli. Su un altro piano, è la stessa musica dei rosari contro gli idranti. Questo mondo non è governato dalle riflessioni, ma dai manganelli – materiali, mediatici, economici, giuridici, ecc. Il non averlo compreso ha messo tutti noi occidentali in questa situazione, da cui forse non usciremo più, o ne usciremo a caro prezzo.
Per fare un esempio del contrario, i russi invece hanno capito il concetto molto bene, e sono infatti in grado di difendersi.
Tornando alla simpatica iniziativa di cui c’informa Mazzucco, mi pare un’ottima risposta a coloro che predicano l’empatia, e “vogliamoci bene perché in fondo sono i nostri vicini, colleghi, amici… Dovremo pur ricostruire un nuovo mondo insieme a loro”. Sbagliato: con gente del genere si potrebbe solo costruire un altro mondo di mexda come l’attuale.
Si fottano.

IlContadino
IlContadino(@ilcontadino)
Utente CDC
10 Novembre 2021 21:58

Incredibile. È un anno e mezzo che ogni giorno mi dico: questa batte quella di ieri! Mi sale la curiosità di vedere fin dove si spingeranno. Il teatro dell’assurdo sembra davvero senza limiti

diamanteperdente
diamanteperdente(@diamanteperdente)
Utente CDC
10 Novembre 2021 22:06

Io preferisco leggerla come una richiesta di aiuto. Mi spiego: abbiamo visto tante persone assassinate dalla “vigile attesa”, ragazzi giovani e perfettamente sani morti di schianto senza un senso, stiamo vedendo milioni di altre persone andare verso la terza dose e sappiamo che come minimo avremo molti altri “malori improvvisi”.. Insomma ora anche strumentalizzare questi poveri ragazz,i ai quali continua ad andare tutto il mio affetto. Mi sembrano tutti quanti questi che ho nominato come rinchiusi in una gabbia d’acciaio immateriale e provo molta pena per loro. Davvero. Voglio vederla cosi.

BrunoWald
BrunoWald(@brunowald)
Utente CDC
Risposta al commento di  diamanteperdente
10 Novembre 2021 23:21

Infatti, nessuno ce l’ha con i disabili ma semmai con gli ispiratori di questa ed altre pregevoli iniziative.

diamanteperdente
diamanteperdente(@diamanteperdente)
Utente CDC
10 Novembre 2021 22:43

Ma perché quelli che ti dicono con noncuranza “noi abbiamo fermato la pandemia…”, ma cazzo dico io quando fai i conti per tirare fine mese pensi allo spread, al debito pubblico, al pil, alla bilancia commerciale oppure guardi il conto, le bollette e stabilisci se ce la fai o no? E allora perché non ti limiti a dire “io non mi sono contagiato quindi il mio l’ho fatto”? Perché quelli che li vedi col sorriso sotto i baffi perché non essendo vaccinato credono che io presto morirò… E le paralimpiadi, le vogliamo analizzare seriamente le paralimpiadi? Ma non capite che sono la negazione stessa dei valori della solidarietà e dell’umanità? La società non ci pensa minimamente a cambiare in senso più inclusivo e solidale, siete voi che dovete immolarvi e violentare la vostra stessa natura, allora sarete glorificati. Si ok ma a che prezzo però…Quindi cosa volete che mi stupisca per cosi poco, siamo al far west della civiltà, oramai non solo Dio ma anche il Diavolo è morto….

JA
JA(@ja)
Utente CDC
10 Novembre 2021 23:17

La dimostrazione, se ancora ce ne era bisogno, che nelle innaturali condizioni di una civilizzazione la sopravvissuta massa di cadaveri a due ruote cerca di prevalere sulla minoranza dei sani.
Siamo sicuri il virus, come nelle sovrapopolazioni animali, non sia il millenario strumento della natura per ripulire la vita intossicata dalla morte?

danone
danone(@danone)
Utente CDC
Risposta al commento di  JA
10 Novembre 2021 23:32

Certo che si.
L’alterazione del terreno porta all’alterazione degli esserini che ci vivono.
L’alterazione degli esserini non è per odio verso la cattiva sorte o una risposta caotica casuale, ma è prevedibile e prevista, perchè la specifica alterazione subita dai singoli esserini, contribuirà, in una fase successiva, al ripristino della condizione naturale di equilibrio del terreno.

Detta come legge..

Tutte le devianze della normalità producono conseguenze che nel loro complesso produrranno altre conseguenze, in una catena di consequenzialità, che in un tempo x, contribuiranno al ripristino della condizione di normalità.

Detta ancora più sintetica, ogni problema è gravido delle sue soluzioni.

LuxIgnis
LuxIgnis(@luxignis)
Utente CDC
Risposta al commento di  JA
11 Novembre 2021 9:22

I virus hanno circa 3 miliardi e mezzo di anni di vita (secondo le stime scientifiche). Sopravvivono in ogni ambiente, possono rimanere dormienti per eoni, sono indistruttibili.
Sono probabilmente tra le prime forme di vita apparse sul pianeta.
E sono i costituenti principali del DNA. Secondo alcuni ricercatori il 60% del DNA è costituito da elementi portati dai virus.
Non si sconfigge un virus ma ci si adatta ad esso. Dentro di noi convivono migliaia di specie di virus (per alcuni più di 100000) ed alcuni appartengono al genere “pericoloso”, ma stanno in pace insieme a noi.

Ora date queste premesse, pensiamo noi forse di combattere un virus con mascherine, distanziamento sociale, lock down ed altro? Sembra l’atteggiamento del marito che si taglia il pisello per far un dispetto alla moglie!

Se il virus volesse ci eliminerebbe dalla faccia della terra e non potremmo fare nulla.
Ma magari esistesse un virus selettivo che faccia fuori la vita intossicata di morte.
Sarebbe perfetto.

JA
JA(@ja)
Utente CDC
Risposta al commento di  LuxIgnis
11 Novembre 2021 10:45

E lo dico proprio perchè non vorrei MAI sopravvivere nelle vergognose condizioni sub-umane in cui la religione giudeo-cristiana, per non perdere la sua base elettorale, ci ha abituato a vivere la morte negli ospizi o nei Cotolenghi oramai dispersi nella società e antitetici all’eutanasia praticata dai greco-romani per rispetto di se stessi, dell’altro e della vita.
Ma il covid è proprio quel virus selettivo che elimina i così detti “fragili e/o a rischio (di sopravvivere)” che un tempo, superando l’egoistico amor-proprio (di se stessi) o dei genitori, li gettava dalla Rupe Tarpea per non trasformarli in Tersiti asociali.

Son come la scimmia per l’uomo: “Un ghigno o una vergogna dolorosa.”- Così parlò Zaratustra di F. Nietzsche

Ultimo aggiornamento 26 giorni fa effettuato da JA
Primadellesabbie
Primadellesabbie(@primadellesabbie)
Utente CDC
11 Novembre 2021 10:11

Da aggiungere alla lista delle perversioni di ogni genere che ci vengono oramai esibite abitualmente e gratuitamente.

Forse è talmente ‘forte’ che rischia di scandalizzare anche i meno reattivi.

(c.v.d.- Anche il polcor, a volte, può essere utile)

Le condizioni che si trovano ad affrontare, nella nostra società, le famiglie di persone handicappate sono inimmaginabili.

Le terrei fuori da ogni giudizio, nonostante tutto.

PS – Domandiamoci se sarebbe potuto accadere in un altro Paese.

Ultimo aggiornamento 26 giorni fa effettuato da Primadellesabbie
15
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x