Terapie intensive e “non vaccinati”.

Una risposta (emblematica) dell'ufficio stampa dell'Istituto superiore di Sanità

www.lantidiplomatico.it

di Francesco Santoianni

Ma davvero, come stanno sbandierando tutti i media, i ricoverati in terapia intensiva sono, in maggioranza non vaccinati? A dare una occhiata a questa tabella dell’Istituto superiore di sanità si direbbe di si.

Tabella ISS

Peccato che questa tabella non dica se i non vaccinati erano stati ricoverati in terapia intensiva avendo gravi sintomi Covid oppure se erano stati portati lì per tutt’altre cause (un ictus? uno scompenso cardiaco? Un incidente stradale?) e, sottoposti a tampone (come tutti i ricoverati in strutture ospedaliere) e trovati “positivi” erano stati “diagnosticati” come “casi Covid”.

Per capirci qualcosa, dopo una telefonata, abbiamo mandato questa mail all’Ufficio Stampa dell’Istituto superiore di sanità.

Ufficio Stampa ISS

Risposta immediata ma enigmatica dell’Addetto stampa (che, comunque, qui rigraziamo): <<Buonasera.. può trovare la definizione di caso Covid qui, a pagina 4. Ovviamente quelli in tabella sono casi confermati.>>

Ufficio Stampa ISS risposta

Speranzosi, abbiamo letto a pag 4 del citato documento “COVID-19: rapporto ad interim su definizione, certificazione e classificazione delle cause di morte – Istat” la definizione di “Caso confermato”

Caso covid confermato ISS

“..indipendentemente da segni e dai sintomi clinici”?! E sarebbero questi i “non vaccinati con il Covid” che affollano i reparti di terapia intensiva e gli articoli dei media?

Ma c’è qualche parlamentare disposto a denunciare questo scandalo?

Fonte: https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-terapie_intensive_e_non_vaccinati_una_risposta_emblematica_dellufficio_stampa_dellistituto_superiore_di_sanit/6119_44029/

Pubblicato il 23.11.2021

Notifica di
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
JA
JA(@ja)
Utente CDC
24 Novembre 2021 16:21

E’ il miracoloso paradosso inverso dell’Italia in cui aumentando i vaccinati aumentano i malati non vaccinati.

JA
JA(@ja)
Utente CDC
Risposta al commento di  JA
24 Novembre 2021 17:21

SECONDO LA SCIENZA IL CONTAGIO CORRE TRA I VACCINATI
Nel testo lo scienziato tedesco elenca una lunga serie di casi riportati in diversi Paesi che sembrano evidenziare come si stia verificando un notevole incremento di positivi al virus tra la popolazione vaccinata con doppia dose.”
https://www.byoblu.com/2021/11/24/secondo-la-scienza-il-contagio-corre-tra-i-vaccinati/

Ultimo aggiornamento 6 giorni fa effettuato da JA
AlbertoConti
AlbertoConti(@albertoconti)
Redazione CDC
24 Novembre 2021 17:14

Far credere ai covidioti che gli asini volano è più facile che rubare le caramelle ai bambini. Il livello di capacità di approfondimento delle notizie per costoro gareggia con quello di un criceto, basta un niente per farli fessi, anche perchè lo sono già.

Mark.Twain
Mark.Twain(@mark-twain)
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
24 Novembre 2021 22:35

Ho una mia idea: sono persone assolutamente faziose.
Ho notato che tendenzialmente sono persone che si riferiscono a una determinata area politica (poco importa quale, anche se la maggioranza è di…) e non cercano nessun punto di contatto con la parte avversa. Loro hanno ragione. Punto!
Quando parlo di politica, e commento in modo critico alcuni avvenimenti che riguardano la loro “parte”, parte il leitmotiv: perchè, quell’altra non ha fatto questo, quello etc etc?
Invece di parlare e discutere del argomento, cercano la pagliuzza nel occhio del altro, manco dovessero difendere a spada tratta l’immagine della madre.
Perciò, ora hanno trovato la “loro” parte. In più, hanno la scienzahhhh dalla loro e pure la “maggioranza” del gregge.

Solo chi cerca la verità, per quanto scomoda e perfino assurda essa sia, poteva finire qui. Era ovvio che si rimanesse in pochi. Gli spiriti liberi non possono essere la maggioranza…

Pfefferminz
Pfefferminz(@pfefferminz)
Utente CDC
Risposta al commento di  Mark.Twain
25 Novembre 2021 1:17

“sono persone assolutamente faziose.”

So solo che non si riesce a farle ragionare. Io spero in una qualche contraddizione troppo palese di chi detta le regole, un nonsense tale che faccia aprire loro gli occhi.

BrunoWald
BrunoWald(@brunowald)
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
25 Novembre 2021 3:15

Credo che nessuna contraddizione sarebbe sufficientemente eclatante per quel tipo di persone. Alcuni sono proprio scemi, ma la maggior parte si rifiuta a priori di mettere in discussione le certezze cui si aggrappano per convenienza, quieto vivere, paure assortite… Una donna inglese il cui marito era appena morto dopo due settimane di atroci sofferenze, invitava accoratemente il mondo a vaccinarsi e avere fiducia nella scienza. Ti fanno venire la tentazione di dar ragione a Bill Gates.

CptHook
CptHook(@cpthook)
Staff CDC
Risposta al commento di  BrunoWald
25 Novembre 2021 19:24

Ti fanno venire la tentazione di dar ragione a Bill Gates.

Già…, :-(((

Pfefferminz
Pfefferminz(@pfefferminz)
Utente CDC
25 Novembre 2021 1:07

Un déja-vu…

La prossima manipolazione riguarderà la definizione di “completamente vaccinato” che cambierà a velocità supersonica. 14 giorni dopo la seconda vaccinazione? Dopo 4 mesi? Dopo 7 mesi? Dipenderà dal tipo di vaccino? Stanno complicando la vita delle persone con mille regole, confinamento solo per non vaccinati, poi per tutti, dopo 20 giorni di nuovo solo per vaccinati, ecc., ad esempio in Austria.
In questo modo tengono impegnate le menti, sia mai che qualcuno si fermi a riflettere sull’assurdità del tutto.

Domenica si terrà in Svizzera il secondo referendum sulle restrizioni Covid. Il discorso di un ottimo oratore conteneva diverse volte la parola “nonsense”, ed è così: tutto nella falsa pandemia è nonsense. A quando il risveglio dal sonno ipnotico?

8
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x