TAR Campania blocca antenna 5G Iliad

Accolta l'istanza cautelare: "Espone la popolazione all’elettrosmog”

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Importante decisione quella del TAR della Campania, nel giudizio tra un gruppo di cittadini del comune di San Cipriano D’Aversa (Caserta) e le autorità locali che avevano dato l’ok all’infrastruttura tecnologica di proprietà della compagnia francese Iliad Italia s.p.a

Il Tribunale Amministrativo Regionale, con ordinanza del 2 marzo 2022, ha annullato in via cautelare l’autorizzazione all’installazione dell’antenna 5G, accogliendo così l’istanza cautelare presentata da alcuni cittadini, rappresentati dallo studio legale partenopeo dell’Avv. Errichiello.

“Considerato che i ricorrenti si dolgono della violazione sia delle garanzie di pubblicità e di partecipazione procedimentale – si legge nell’ordinanza del TAR Campania che ha inibito la prosecuzione dei lavori di costruzione – sia delle norme (legge n. 36 del 2001 e D.P.C.M. 8 luglio 2003) poste a protezione della popolazione dalle esposizioni a campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici, con particolare riferimento all’impatto dell’impianto sul terrazzo di pertinenza della loro abitazione e alla presenza di scuole a una distanza inferiore a 350 metri”.

Emessa l’ordinanza cautelare, ora si attende che la trattazione vada nel merito della questione. L’udienza pubblica è stata fissata dal giudice amministrativo il 5 Ottobre 2022.

A dover rispondere delle autorizzazioni concesse a Iliad senza le dovute precauzioni, il Sindaco del piccolo centro casertano e Arpac – Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Campania. Parte in causa nel giudizio ovviamente anche la società francese.

Massimo A. Cascone, 18.03.2022

Fonte: https://oasisana.com/2022/03/15/caserta-il-tar-blocca-antenna-telefonica-iliad-e-vicina-alla-scuola-ed-espone-la-popolazione-allelettrosmog-notizia-esclusiva-oasi-sana/

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
1 Commento
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x