navigazione Tag

Medio Oriente

L’Iran cambia tutto

L’attacco iraniano, o più correttamente il contro-attacco, avvenuto mediante il lancio di droni diversivi (UAV) prima e missili Cruise e balistici a seguire ha per il momento causato danni molto circoscritti e complessivamente lievi, ma tatticamente sensati. Soprattutto, viene a seguito di una ennesima ultima goccia del vaso di Teheran traboccante da decenni di sofferenze ed ingiustizie provocate dal potere sionista-atlantico. Tuttavia, le modalità, le tempistiche, ed alcuni dettagli ambigui…

La dirompente innovazione militare della Resistenza può determinare il destino di Israele

Alastair Crooke – Strategic Culture Foundation - 18 marzo 2024 Ripensando a quanto scrivevo nel 2012, nel bel mezzo della cosiddetta Primavera araba e delle sue conseguenze, è sorprendente quanto la regione sia cambiata. Ora ha mutato rotta di quasi 180°. A quel tempo sostenevo che, "Il 'risveglio' della primavera araba sta prendendo una piega molto diversa dall'entusiasmo e dalle promesse con cui era stato salutato all'inizio. Nato da un iniziale, ampio impulso…

Perché i regimi arabi sono così impotenti di fronte alla barbarie sionista?

Kevin Barrett – per Crescent international - 5 marzo 2024 Nel momento in cui scrivo, alla fine di febbraio 2024 CE (metà dello Shaban, anno 1445 dall’Egira), il numero ufficiale dei palestinesi uccisi dall'aggressione sionista nella guerra della Tempesta di al-Aqsa è salito a quasi 30.000. Il numero reale è notevolmente più alto, poiché molte vittime sono ancora sepolte sotto strati di macerie. Quasi 70.000 sono i feriti. La maggior parte delle vittime e dei mutilati sono…

Il vortice mondiale

Alastair Crooke strategic-culture.su Gli Stati Uniti si stanno avvicinando alla guerra con le Forze di Mobilitazione Popolare irachene, un'agenzia di sicurezza statale composta da gruppi armati, alcuni dei quali vicini all'Iran, ma soprattutto da nazionalisti iracheni. Mercoledi scorso, a Baghdad, gli Stati Uniti hanno ucciso con un drone tre membri della forza Kataeb Hizbullah, tra cui un comandante anziano. Uno dei tre, al-Saadi, è il funzionario più alto in grado assassinato in Iraq dopo…

La pentola americana sta bollendo

Julian Macfarlane – News Forensics - 29 gennaio 2024 Stati Uniti e Israele raddoppiano Gli Stati Uniti e Israele continuano a raddoppiare il loro fallimento e le cose non fanno che peggiorare. Non ci sono prove che la campagna di Israele a Gaza abbia avuto successo. Gli israeliani hanno perso molti uomini e le capacità di Hamas rimangono intatte. I tentativi di Israele di costringere i gazesi a fuggire dalla Palestina sono stati infruttuosi, perché la gente di Gaza non…

Le analisi di Black Mountain – Ucraina e Medio Oriente – Parte II

bmanalysis.substack.com Parte seconda: Medio Oriente L'Iran Vorrei iniziare la sezione sul Medio Oriente ribadendo un'affermazione su cui molti non sono d'accordo. Le ostilità in Medio Oriente in generale, e l'incursione di Hamas in Israele in particolare, fanno parte di un'operazione iraniana. Si tratta di una strategia sviluppata dal Corpo delle Guardie Rivoluzionarie Islamiche (IRGC) nel corso di oltre un decennio per mettere in scacco Israele al momento opportuno. Poiché gli Stati…

Perché gli Stati Uniti sostengono Israele?

In questa intervista, Ben Norton e Michael Hudson esaminano dettagliatamente il rapporto profondamente intrecciato tra Stati Uniti e Israele, basato sul desiderio degli Stati Uniti di avere una “base” militare nel cuore del Medio Oriente, ricco di petrolio, e ci forniscono un’interessante retrospettiva storica sul ruolo che Israele e Gerusalemme hanno giocato nel tempo. Michael Hudson/Ben Norton – Geopolitical Economy - 13 novembre 2023 Ben Norton: Perché gli Stati…

“Bomba nucleare su Gaza” Ministro Israeliano confessa

Di Ali Mahdi per Theran Times Intervenendo in un’intervista radiofonica, il ministro israeliano del patrimonio culturale Amichai Eliyahu ha detto che una delle opzioni di Israele nella guerra contro Hamas potrebbe essere quella di sganciare una bomba nucleare sulla Striscia di Gaza. Eliyahu ha anche perorato la ricostruzione degli insediamenti israeliani, aggiungendo che i palestinesi possono “andare in Irlanda o nei deserti”. Ha inoltre espresso contrarietà al permesso di qualsiasi aiuto…

Gli Houthi yemeniti dichiarano ufficialmente guerra a Israele

Di Fabrizio Bertolami per comedonchisciotte.org Nella giornata del 31 ottobre, il portavoce militare degli Houthi yemeniti, Yahya Saree, ha ufficialmente dichiarato guerra ad Israele. Nei giorni immediatamente precedenti l'annuncio, diversi missili avevano cercato di raggiungere Eilat, sul Mar Rosso, finendo intercettati dai missili del sistema israeliano Arrow (1). Eilat è una città portuale e turistica sul Mar Rosso, di fronte alla penisola del Sinai, e funge da sbocco per i traffici…

I progetti occidentali per competere con la Via della Seta

Di Matteo Parigi per ComeDonChisciotte.org Neanche il tempo di aspettare l’entrata effettiva dei nuovi membri BRICS+ ad anno nuovo che gli USA si cimentano in uno studio matto e disperato per dare filo da torcere, si fa per dire, alla c.d. Belt and Road Initiative (BRI), ossia il progetto cinese di Nuova Via della Seta, giunto proprio adesso al decimo anniversario. Durante il summit G20 di Nuova Delhi svoltosi lo scorso 9-10 settembre il premier indiano Narendra Modi ha accolto con telefonato…

Siria: attacco a sorpresa durante cerimonia. Centinaia di morti e feriti

Durante la cerimonia di conferimento delle lauree presso l'accademia di Homs, in Siria, sono improvvisamente piovute bombe direttamente sulle persone presenti. Le vittime si attestano attualmente, secondo le dichiarazioni dell'agenzia di stampa siriana, ad almeno 80 morti e circa 240 feriti, sia militari che civili, in maggioranza giovani e giovanissimi. Nella stessa giornata gli americani sul territorio hanno abbattuto dei droni turchi ritenuti una minaccia. I sospetti a strage appena conclusa…

Iran 1953, Operazione Ajax. La prima “rivoluzione colorata” compie 70 anni

Di Giacomo Gabellini lantidiplomatico.it Una massa di documenti desecretati nel giugno 2017 comprova ciò che gli storici e gli studiosi vanno sostenendo ormai da decenni, vale a dire il ruolo cruciale svolto dall’intelligence statunitense nel rovesciamento del governo iraniano guidato da Mohammad Mossadeq nell’agosto del 1953. Si tratta di uno dei primi golpe messi a segno dalla Cia e fu condotto in base a uno schema operativo che sarebbe stato impiegato anche negli anni…

In Cina nasce un nuovo Medio Oriente

10 marzo 2023 - Iran e Arabia Saudita raggiungono la distensione in Cina Ieri l'Arabia Saudita ha fatto una dichiarazione estremamente significativa. Ha sostenuto il controllo di Damasco - cioè del potere di Bashar al-Assad - su tutto il territorio della Siria. "Le parti hanno sottolineato la necessità di sostenere le istituzioni statali siriane, espandere il loro controllo sul territorio siriano per fermare la presenza di gruppi armati e le interferenze esterne negli…

Yemen: accordo con l’Arabia Saudita. La pace è vicina

Dal 2014 in Yemen domina il regno delle tenebre. In seguito al colpo di Stato del gruppo di ribelli sciiti ziadisti Huthi, l'Arabia Saudita, spalleggiata dalle armi di Obama e Israele, ha bombardato il paese ininterottamente, tanto che quella dello Yemen è diventata la più grande crisi umanitaria del mondo: centinaia di migliaia di morti, 25 milioni di yemeniti bisognosi di aiuti umanitari, 5 milioni a rischio di morire per fame, una epidemia di colera che è arrivata a colpire un milione di…

L’Ucraina ha attaccato in terra russa, ma il mondo multipolare è già una realtà

Quella che ci sta lasciando è stata un'ennesima settimana di sangue, oltrechè molto complessa, ma importante, dal punto di vista geopolitico e diplomatico. L’Ucraina attacca la Russia con colpi d’artiglieria contro la città di Valuyki, nella regione di Belgorod. Questo è quanto dichiarato dal governatore Vyacheslav Gladkov nella notte di venerdì 16 settembre. (1) Accade dopo che le truppe russe hanno lasciato la zona nord-orientale della regione di Kharkov la scorsa settimana. La cittadina…

USA: Il Congresso propone un’alleanza anti-Iran

Gli Stati Uniti dovrebbero supportare Israele e nove Paesi arabi nella creazione di un sistema integrato di difesa aerea per contrastare l'Iran, secondo una proposta di 10 membri del Congresso di entrambi i partiti resa pubblica questa settimana. Denominata Deterring Enemy Forces and Enabling National Defenses (DEFEND) Act, la proposta di legge autorizzerebbe il Pentagono a cooperare con Israele, Bahrein, Egitto, Iraq, Kuwait, Giordania, Qatar, Oman, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti per…

L’Iraq è stato un fallimento per gli USA

In un'intervista esclusiva rilasciata a RIA Novisti, Vladimir Zhirinovsky - leader del Partito Liberal-Democratico di Russia (LDPR) - ha analizzato la fallimentare gestione degli Stati Uniti della guerra in Iraq. Oggi, domenica 20 marzo, ricorre infatti il 19° anniversario dell'invasione dell'Iraq (2003) da parte di una coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti, e mai come in questo momento forse è utile riparlarne. Ricordiamo tutti che l'intervento della coalizione internazionale…

Assad visita gli Emirati Arabi e gli USA rosicano

Ieri mattina, venerdì 18 marzo, il presidente Bashar al-Assad è volato negli Emirati Arabi Uniti per un incontro storico con il principe ereditario di Abu Dhabi, lo sceicco Mohammed bin Zayed al-Nahyan. È la prima visita del leader siriano dal 2011, anno di inizio della guerra; gli unici viaggi di Assad al di fuori della Siria durante questi anni sono stati infatti in Iran e in Russia, suoi stretti alleati. L'incontro segna un cambiamento negli equilibri geopolitici della regione, indicando…

Assad incontra il Ministro della Difesa russo

Secondo quanto riferito ai giornalisti, ieri, in occasione di un viaggio di lavoro a Damasco per conto del presidente Putin, Sergei Shoigu, Ministro della Difesa russo, ha incontrato il presidente siriano Assad. Motivo dell'incontro, discutere di cooperazione tecnico-militare, lotta al terrorismo e modalità per fronteggiare le pesanti sanzioni che gli americani, e l'Occidente in generale, impongoino ai due paesi. "Durante l'incontro tra Sergei Shoigu e Bashar al-Assad, sono state discusse…

Raid sauditi nel nord dello Yemen: oltre 60 morti

Tre bambini e più di 60 adulti sono stati uccisi in attacchi aerei condotti dalla coalizione saudita in Yemen oggi, venerdì 21 gennaio 2022. L'attacco ha colpito la prigione di al-Dhakhira nella città di Sa'da, mentre intensi raid aerei hanno colpito la città di al-Hudayda, porto yemenita sul Mar Rosso. L'attacco segue quello di lunedì scorso ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, in cui avevano perso la vita 3 persone. Filippo Della Santa, 21.01.2022 Fonte:…