Stati Uniti e Taiwan cercano l’appoggio del Regno Unito

Secondo il Financial Times, funzionari americani e britannici hanno tenuto il loro primo incontro sulla questione all'inizio di marzo

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Secondo un articolo del Financial Times, alti funzionari statunitensi e britannici hanno tenuto colloqui segreti dall’inizio di marzo per discutere un maggiore coinvolgimento britannico sulla questione di Taiwan.

Gli incontri hanno coinvolto Kurt Campbell, il Coordinatore del Consiglio di Sicurezza Nazionale per l’Indo-Pacifico della Casa Bianca, e Laura Rosenberger, Direttrice senior per Cina e Taiwan nel Consiglio di Sicurezza Nazionale, e si sono svolti nell’ambito di un più ampio dibattito tra le parti sulla strategia comune da adottare nella Regione Indo-Pacifica.

Una fonte anonima ha detto al giornale che Campbell e Rosenberger hanno affrontato una serie di questioni, dalla possibilità di Londra di intensificare i contatti diplomatici con Taipei, al rafforzamento della cosiddetta deterrenza in Asia, cercando anche di inquadrare il ruolo che il Regno Unito dovrebbe avere se le tensioni su Taiwan portassero a una guerra tra Stati Uniti e Cina.

Un funzionario britannico che ha parlato con il giornale ha detto che questa è stata la discussione bilaterale “di più alto livello” e “più significativa” avuta tra le parti sulla questione Taiwan fino ad oggi. “Naturalmente, la pianificazione della crisi sarebbe una parte importante di qualsiasi conversazione su Taiwan”, ha osservato.

Secondo il Financial Times comunque, gli Stati Uniti non stanno cercando un maggiore impegno da parte del Regno Unito perché Taiwan è sotto minaccia imminente. Bensì i colloqui sarebbero parte di uno sforzo più ampio dell’amministrazione Biden per aumentare la cooperazione con gli alleati europei sulla questione.

Un alto funzionario taiwanese ha confermato che Taipei è consapevole degli sforzi di Washington per coinvolgere più paesi per garantire la sicurezza di Taiwan. “Lo hanno fatto con il Giappone e l’Australia, e ora stanno cercando di farlo con la Gran Bretagna”, ha detto.

Sia la Casa Bianca che Downing Street hanno rifiutato di commentare l’incontro riportato dal quotidiano britannico.

Massimo A. Cascone, 01.05.2022

Fonte: https://www.ft.com/content/b0991186-d511-45c2-b5f0-9bd5b8ceee40

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
1 Commento
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x