SONO UN CITTADINO DELL’ ITALISTAN

DI ANTONIO DI FURIA
repubblica.it

Sono un cittadino dell’Italistan. Vivo a Milano 2, in un palazzo costruito dal presidente del Consiglio. Lavoro a Milano in un’azienda di cui è azionista il presidente del Consiglio. L’assicurazione dell’auto è del presidente del Consiglio, come l’assicurazione della mia previdenza assicurativa. Compro il giornale, di cui è proprietario il presidente del Consiglio, o suo fratello, che è lo stesso. Vado in una banca del presidente del Consiglio. Esco dal lavoro faccio spese in un ipermercato del presidente del Consiglio, dove compro prodotti realizzati da aziende partecipate dal presidente del Consiglio. Se decido di andare al cinema, ho una sala del circuito di proprietà del presidente del Consiglio, dove guardo un film prodotto e distribuito da una società del presidente del Consiglio (questi film godono anche di finanziamenti pubblici elargiti dal governo presieduto dal presidente del Consiglio). Se rimango a casa, guardo la tv del presidente del Consiglio, con decoder prodotto da società del presidente del Consiglio, dove i film realizzati da società del presidente del Consiglio sono interrotti da spot realizzati dall’agenzia pubblicitatria del presidente del Consiglio. Faccio il tifo per la squadra di cui il presidente del Consiglio è proprietario.

Guardo anche la Rai, i cui dirigenti sono stati nominati dai parlamentari che il presidente del Consiglio ha fatto eleggere. Se non ho voglia di tv, leggo un libro, la cui editrice è di proprietà del presidente del Consiglio. E’ il presidente del Consiglio a predisporre le leggi, approvate da un Parlamento dove molti dei deputati della maggioranza sono dipendenti e/o avvocati del presidente del Consiglio, il quale governa nel mio esclusivo interesse. Per fortuna!

Antonio Di Furia
Fonte: www.repubblica.it
26.02.2010

Pubblicata nella rubrica LETTERE di Corrado Augias de La Repubblica con il titolo Nel paese di “Mario il Mago”

22 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
fengtofu
fengtofu
28 Febbraio 2010 12:51

Repubblica arriva buon ultimo, è oltre un mese che gira sul web, lo misi su Facebook il 26 gennaio io stesso, inviatomi in lettere circolari da amici veneti….

Diapason
Diapason
28 Febbraio 2010 13:05

…Aggiungo io:
se mi colpisce un terremoto, una inondazione o altro disastro qualsiasi, interviene la protezione civile comandata da un uomo che risponde solamente al presidente del consiglio, il quale (tra una zoccola e l’altra nei centri benessere) incarica di ricostruirmi la casa società gestite da amici e parenti di quest’uomo e soggette al veto del solo presidente del consiglio, che poi vengono pagate con soldi che sono gestiti solamente dal presidente del consiglio.

All’estero vengo rappresentato dal presidente del consiglio.
Lo stesso presidente del consiglio conosciuto perché nello stesso letto fa dormire dittatori russi e prostitute d’alto bordo (che poi nemmeno paga, facendo pure la figura del pulciaro) procurategli da viscidi faccendieri cocainomani e spacciatori.
Lo stesso presidente del consiglio che infrange le leggi di altri stati, controllando una quota superiore a quella permessa di tv private estere.
Lo stesso presidente del consiglio che corrompe avvocati perché mentano ai processi che lo coinvolgono.

Lo stesso presidente del consiglio che…

Continuate voi.

mikaela
mikaela
28 Febbraio 2010 13:40

Beato te che puoi raccontare tutte queste belle cose .Io invece da buon emigrante volevo tornare a vivere in Italia dopo una vita spesa in giro per il mondo. Sono tornata a Roma in vacanza ho fimato un compromesso e ho versato 85.000.000 (ottantacinque milioni)di caparra per l’acquisto del mio appartamento sognato da una vita,riparto e speranzosa aspettavo la fine della costruzione per finire di pagarlo e finalmente prenderne possesso. Al mio ritorno l’impresa (seppur grande e molto stimata)era fallita e io non avevo nessun diritto perche’ il mio assegno (incassato) non valeva niente e me lo sono preso in quel posto.Ho perso i miei soldi piu’ sei milioni di avvocati, ne ho cambiati tre. Torno ancora in Italia e scopro che finalmente il nuovo governo Forzaitalia(non so chi c’era prima) aveva fatto una legge che protegge anche chi versa la caparra reggistrando il compromesso. Questa legge l’aveva fatta fare Berlusconi appena e’ entrato in parlamento.Allora mi chiedo? chi era in parlamento prima di lui ? che cacchio aspettava per fare una legge cosi’ semplice che proteggesse i poveri cittadini ignoranti da tutti questi appaltatori e imprese che nascono come funghi e che nessuno ha controllato ?c’e’ tanta gente che… Leggi tutto »

maristaurru
maristaurru
28 Febbraio 2010 14:38

Se esistesse un simile individuo sarebbe un imbecille di prima cartella. Passi per il lavoro, che gli conviene tenerselo stretto: se fosse in una azienda di de benedetti terminator forse sarebbe già in strada, se in unadegli Agnelli, sarebbe in cassa integrazione. banche ed assicurazioni, ce ne sono moltissime che non sono del presidente del consiglio, giornali.. non mi va di elencarli quelli che non son suoi, tanto li conosciamo, TV : quante non sono del Presidente del Consiglio? E chi le ha perchè non c investe’ mOLTI POTREBBERO, e non lo fanni, fatti loro. In Rai, basta non vedere vespa, abbiamo: Report. Dandini, Santoro, Fazio, Floris., echi sa chi alro, è da tre anni che non vedo tv. Editrice del Presidente del consiglio,meno male che c’è, visto che pubblica scrittori sinistri e no, mentre delle edizioni sinistre non si può dire che pubblichino libri di altre parrocchie, fanno distinzioni e esclusioni anche a sinistra.. ma dai non fate i ragazzini che non ci crede più nessuno. Parlamento, si non va bene che ci siano dipendenti del Berlusca, ma guardate a sinistra che conflitti di interesse, sono nascosti, ma verranno fuori, e se verranno!che nodo di interessi.. una schifezza bipartisan,… Leggi tutto »

Diapason
Diapason
28 Febbraio 2010 14:48

Più o meno tutto giusto quel che dici, ma a questa frase:

TV : quante non sono del Presidente del Consiglio? E chi le ha perchè non c investe’ mOLTI POTREBBERO, e non lo fanni, fatti loro.

rispondo che anche se non sue, TUTTE le tv nazionali acquistano pubblicità da lui, che detiene il 94% del mercato pubblicitario.
In altre parole: tiene TUTTE le testate giornalistiche televisive (quelle che realizzano i telegionarli e gli speciali di approfondimento) per le palle.

Riguardo al resto: si, concordo, lo schifo è bipartisan, più o meno uniformemente distribuito tra tutte ALTRE le forze politiche.
Occhio però che quella parola, “ALTRE“, è uno spartiacque da non trascurare: lui racchiude in sé praticamente tutte le aberrazioni di cui una democrazia può soffrire.
“Estinto” (politicamente, o proprio passato a miglior vita per “raggiunta data di scadenza del suo corpaccione”) lui, le stesse aberrazioni ci saranno ancora, ma DILUITE tra tutti gli altri protagonisti del panorama politico italiano.

Eli
Eli
1 Marzo 2010 1:43

Penso che metà degli italiani siano stati oggetto di un rito d’ipnosi collettiva. Di cos’altro hanno bisogno per capire che il miglior Pres.-del-Cons. degli ultimi centocinquant’anni, piduista e corruttore, puttaniere ed evasore fiscale, esportatore di capitali all’estero, colluso con mafiosi e riciclatore dei denari sporchi dei medesimi, e questi sono solo solo alcuni dei reati suoi e del fratellino, che non si sono mai fatti mancare nulla, forse solo l’omicidio e l’abigeato, non è degno di sedere in Parlamento.
Solo l’ipnosi collettiva può spiegare perché continuino a votarlo. Oppure hanno bisogno di vederlo di persona mentre sfila un portafoglio od accoltella una vecchietta?

ComeDonkeyKong
ComeDonkeyKong
1 Marzo 2010 5:51

Forse Di Furia vuole essere ironico qui, ma lo trovo, in generale, piuttosto maldestro. Direi che scrivendo cose del genere e con questo stile, prima o poi potrà farsi assumere da una delle industrie di informazioni perfette e costruite in laboratorio che appartengono al Presidente del Consiglio.

ComeDonkeyKong
ComeDonkeyKong
1 Marzo 2010 5:53

E poi che minchia vuol dire Italistan? Non sarà un uso un po’ razzista del suffisso tipicamente asiatico/medio-orientale?

maristaurru
maristaurru
1 Marzo 2010 6:30

per molte realtà italiane, estinto o neutralizzato berlusconi si apre una interessante e già vista strada: poichè che i capitalisti italiani sono i soliti tre o quattro virtuoso geni, usi a svuotare i forzieri delle ditte di cui si impossessano,abbattere posti di lavoro dopo aver fatto pagare a noi un bel po’ di cassa integrazione, poi svuotate le ditte , svenderle e ricominciare con eventuali altre realtà produttive, immagino la fine del mercato pubblicitario, delle tv , e di molto altro, con simili capitani di industria, se saremo fortunati ci resterà la raccolta delle patate alla maniera della Russia prima della caduta del muro, sempre che le multinazionali loro amiche per la pelle ci permettano di farlo, del che ho i miei dubbi.

Guarda che davvero non vedo l’ora e spero di campare abbastanza per vedere le facce di color che tutto sanno, sai le oligarchie potenti e ricche sulla pelle del popolo hanno la bruttissima abitudine di esser un mucchio ristretto e pronto a tutto per non dover dividere il bottino con troppa gente.. ci sarebbe da ridere a crepapelle!

backtime
backtime
1 Marzo 2010 6:40

vedo con dispiacere che quando c’è da farsi i famosi caxxi nostri, tutti a girare la faccia eh

io invece vorrei sapere, visto che questo testo nasce in rete, questo gran figlio di tutti, lo ha pagato il COPYRIGHT? scommetto di no

perché non si fa causa a REPUBBLICA, visto che i giornali non perdono un minuto a farla loro, se gli si sottrae una qualsiasi opera di ingegno, che poi non è mai ingegno loro?

maristaurru
maristaurru
1 Marzo 2010 6:45

davvero non so che dirti sulla ipnosi collettiva degli Italiani, so che parlo con molti che sono stati privati di posto di lavoro, truffati, ingannati, e peggio e non da Berlusconi e dai suoi, So che molti sono scandalizzati per crimini di cui sono a conoscenza e che la stampa che fa capo al potere Economico in genere non riporta e sottace, crimini economici che stanno condizionando la vita di noi tutti, anche la tua, eche stanno rubando il futuro ea te ed ai tuoi figli e nipoti se ne hAI, se ne impipano del fumoso e mai ben chiarito fenomeno P2, visto quello che altri e osannati e rispettati individui, per ignoranza o chi sa che , ci hanno combinato dopo mani pulite, e non era berlusconi. Hanno messo in ginocchIo un Paese e voi rompete l’anima con gli slogan che vi mettono in bocca, senza manco sapere di che diavolo parlate! Può darsi che Berlusconi non sia degno di sedere in Parlamento . Pure ci vedo in quel Parlamento gente che non è degna di stare in Italia e manco siete capaci di capirlo, manca il senso critico, eppure è tutto scritto, detto, reso pubblico, bisogna solo leggere… Leggi tutto »

Truman
Staff CDC
1 Marzo 2010 10:22

Dici:
Può darsi che Berlusconi non sia degno di sedere in Parlamento.
Il fatto è che è decisamente indegno, anzi sta lì in totale disprezzo della legge.

E il discorso è veramente semplice: se la legge vale per tutti essa va rispettata in massimo grado da chi è più potente. Se la legge vale solo per i poveracci allora non c’è più legge.

Evidentemente il tuo modello di Italia è uno stato senza legge.

Eli
Eli
1 Marzo 2010 12:00

Maristaurru, vedo che il tuo rapporto con la sintassi e la grammatica è sempre conflittuale. Peccato, perché hai molte idee originali: destra-sinistra, sinistra-destra, destra sinistra…

Diapason
Diapason
1 Marzo 2010 12:24

…Ecchissenefréga, Maristà 🙂
Che si apra pure, la strada che paventi.
Intanto ci saremo liberati del CAMPIONE dell’accentrazione e dell’antidemocraticità.
Quel che viene dopo può spaventare, ma non può esser peggio e, soprattutto, nessuno ti assicura che succeda quel che predici.
Preferisco 50 capitalisti opposti a Re Mida (ossia che trasformano in merda tutto ciò che toccano) ma che, singolarmente, rappresentano un centesimo dell’aberrazione democratica che un singolo attualmente concentra.

In altre parole: meglio tanti piccoli furbetti del quartierino (presi uno per uno non sono un ostacolo insormontabile) che un unico mostro che accentra su di sé tanto di quel potere da costringerci ad aspettare la sua dipartita per vederlo fuori dalla scena politica.

maristaurru
maristaurru
1 Marzo 2010 13:17

ma, non sono berlusconiana e capisco poco le intenzioni del berlusconi, mi sembra un po’ troppo ondivago. Potere: In talia abbiamoa vuto il potere nascosto e fortissimo di Agnelli che ci ha priovato di miliardi e ciononostante ci ha fatto pagare la cassa integrazione per operai che teneva, rispetto agli omologhi europei, alla fame. Nessuno se ne è occupato, perchè il potere VERO, non si tocca, che potere è quello di Berlusconi?

Berlusconi comincio a pensare che lo si odia perchè lo si invidia, cè gente molto più ricca di lui e potente davvero, ma lo fa sotterraneamente e da perfetti ignoranti, non ve ne occupate.

Davvero non capisco chi lo ama senza se e senza ma, ma chi lo odia tanto da divetare un tafazziano irragionevole, mi sembra davvero sbroccato.Tanto siete suggestionabili! Vuol dire che in ogni caso, rideremo. Se sei capace di fare di conto, cerca di capire i furbetti che dici tu, quanto ci sono costati al Paese tutto e quanta gente hanno letteralmente rovinato, quante famiglie.. altro che furbetti.. canaglie!

maristaurru
maristaurru
1 Marzo 2010 15:59

No Eli, io non confliggo affatto nè con la grammatica, nè con la sintassi. Diciamo che, francamente me ne infischio. D’altra parte nel blog è pieno di gente che scrive in conflitto o infischiandosene, non vedo perchè facciano tanta impressione i miei errori. Pensa a te.

maristaurru
maristaurru
1 Marzo 2010 16:09

Io confliggo con la sintassi e tu Truman confliggi con la logica, come fai ad affermare :
“Evidentemente il tuo modello di Italia è uno stato senza legge.”

E’ carino e di effetto scrivere certe cose, ma vivere di effetti e slogan, non sembra vi abbia portato bene fin ora.
Riuscire a perdere voti persino nei confronti dell’odiato berlusconi con i suoi pasticciones… sino doversi fare aiutare dalla Bonino e da Pannella per restituire una opposizione al Paese, pur di uscire dal nulla in cui certi atteggiamenti stupidamente arroganti e certe verità emerse vi hanno gettato, non è precisamente cosa che vi permetta di tenere questo altezzoso atteggiamento con chi non si conforma al vostro modo cannibalesco mondo.

Io comincerei a farci un pensierino su

mikaela
mikaela
1 Marzo 2010 19:25

In questo link trovati i nomi di chi ha svenduto l’Italia,e se c’era qualche escort quando hanno brindato non lo sapremo mai perche’ loro sono il vero potere mica quel peduncolo di Berlusconi. http://www.disinformazione.it/svendita_italia2.htm ………..In quella riunione si decise di acquistare le aziende italiane e la Banca d’Italia, e come far crollare il vecchio sistema politico per insediarne un altro, completamente manovrato dai nuovi padroni. A quella riunione parteciparono anche diversi italiani, come Mario Draghi, allora direttore delegato del ministero del Tesoro, il dirigente dell’Eni Beniamino Andreatta e il dirigente dell’Iri Riccardo Galli. Gli intrighi decisi sulla Britannia avrebbero permesso agli anglo-americani di mettere le mani sul 48% delle aziende italiane, fra le quali c’erano la Buitoni, la Locatelli, la Negroni, la Ferrarelle, la Perugina e la Galbani. La stampa martellava su “Mani pulite”, facendo intendere che da quell’evento sarebbero derivati grandi cambiamenti. ………….. Nel giugno 1992 si insediò il governo di Giuliano Amato. Si trattava di un personaggio in armonia con gli speculatori che ambivano ad appropriarsi dell’Italia. Infatti, Amato, per iniziare le privatizzazioni, si affrettò a consultare il centro del potere finanziario internazionale: le tre grandi banche di Wall Street, Merrill Lynch, Goldman Sachs e Salomon Brothers I… Leggi tutto »

Terrestre
Terrestre
2 Marzo 2010 16:24

Palesemente sei una tipa di destra, che tu lo sappia o meno (ho gia conosciuto gente che la pensa come te,ovvero che non pensa,delegando ad altri le sue capacita cognitive),ho dato un’occhiata al tuo blog (e credo che tu scriva solo per avere un link per pubblicizzarlo). punto1 :prima di beerlusconi c’era craxi e la sua cricca fatta di folli alleanze fatte solo per far soldi sulle spalle della gente,non so se ti è arrivata la voce ma ci fu una cosa chiamata tangentopoli,una cosa tipo quello che succede oggi ma con la differenza che le persone avevano ancora la forza di incazzarsi. punto2 :i giornali e le case editrici beerlusconi le ha rubate(c’era già un accordo precedente e già c’era stato un iniziale pagamento quando beerlusconi su ordine di Craxi ma non senza un suo piacere personale si inseriva in una trattativa già conclusa con l’aiuto dei suoi amici P2isti), come specificano le sentenze, nelle cui motivazioni troverai sempre la parola “prescritto” e mai “innocente” checchè ne dica il TG5, ad esempio per il TG4 l’Italia è stata condannata dalla comunità europea a pagare 300,000 euro al giorno retroattivi dal ’94 fino all’entrata del digitale terrestre, come specificava lo… Leggi tutto »

maristaurru
maristaurru
3 Marzo 2010 3:55

Ti ritieni anarchico? E che vuol dire che ” ti ritieni” sei un anarchico o no? O lo sei solo un poco, per prudenza, un “anarchichino” piccolino pronto a diventare una altra cosa? Comunque in breve, io so che sicuramente hanno rubato la casa editrice Rizzoli, e ci hanno messo 26 anni i giudici a riconoscerlo. E so che non frega niente a nessuno, perchè i ladri della Rizzoli evidentemente non interessa abbatterli. Della p2 è scemo parlare, in realtà se ne sa troppo poco e se non tutto viene a galla non è certo per proteggere Berlusconi o qualche anziano militare ancora in vita. Sta brutta abitudine degli ignoranti di disquisire di cose che non sanno, gli si gettano briciole di verità perchè le usino contro questo o quello, e questo iresponsabile metodo di lotta è un po’ come dare il fucile alle scimmie. Come al solito si getta il sasso e si nasconde la mano. Sei un anarchico? ma davvero, davvero? Io non conosco anarchici, ma mi ero fatta l’idea di gente tosta e sopratutto bene informata, si vede che i tempi cambiano, nemmeno gli anarchici sono più quelli di una volta, ora esistono quelli che soggettivamente sono… Leggi tutto »

Terrestre
Terrestre
3 Marzo 2010 13:23

spero per te che tu sia ricca e che tu abbia frequentazioni nel jet set,poiche se cosi non fosse vorrebbe dire che sei la solita vecchia e triste pedina.p.s.avresti potuto rispondere a cio che ho detto invece delle solite generiche e vaghe accuse.

maristaurru
maristaurru
3 Marzo 2010 18:04

Non c’era niente da rispondere, permettimi di dirti che hai scritto banalità, che i politici fingano di litigare in tv e poi la sera vadano a cena insieme, se del caso dividano le stesse escort, o trans, è roba che molti sanno da tanto tempo, solo i poveri trinariciuti credevano che i loro capi fossero speciali, puri e ed indomiti e fesserie del genere. Ho organizzato eventi quando tu forse non eri nato. Non so dove vivi, io vivo da sempre a Roma, ho sempre lavorato, ma non col sedere su una sedia pagata per fare parole crociate a spese dello Stato. Ho lavorato e galoppato per la città ed ho potuto vedere abbastanza da vicino come lavorano in alto loco, si impara molto del modus operandi dei vari schieramenti, e di come e quanto mentono ai loro simpatizzanti, dopo credimi, non simpatizzi per nessuno schieramento, ma non sei nemmeno capace di tirare la croce su nessuno, perchè conosci certi meccanismi, compreso quello della manipolazione della opinione pubblica, che non avviene solo per tv o internet.