Home / ComeDonChisciotte / SFACELO E CAOS IN AMERICA

SFACELO E CAOS IN AMERICA

DI GZ
cobraf.com

Le richieste di sussidi di disoccupazione in USA questo mese sono salite al massimo degli ultimi 9 mesi (sui 500mila al mese), gli ultimi due dati di occupazione erano di DIMINUZIONI del numero di occupati in America e finora dopo aver perso 8 milioni di posti di lavoro nel 2008-2009 ne sono stati recuperati, in un anno di “ripresa” economica, circa 400mila, la produzione industriale è uscita oggi di nuovo in calo e resta un 7% sotto i livelli del 2007, la capacità utilizzata nell’industria resta depressa al 74% invece dell’80-81% che era la norma, le vendite di case sono scese anche questo mese e sono ai livelli degli anni ’60 come numero (controllare per credere, invece di vendere 1.5 milioni – 2 milioni di case se ne vendono 300mila…)Obama scende ormai ogni settimana nei sondaggi e per un presidente al secondo anno di mandato essere al 40% di approvazione e 57% di disapprovazione è un record negativo, la capo dello staff economico Cristina Rohmers si è dimessa due settimane fa (brutto segno), riportano oggi che a Martha Vineard dove è arrivato per una vacanza di 10 giorni (la sesta vacanza da inizio anno) “>le magliette con Bush e ” vi manco già ? ” vendono di più quelle con Obama e Bush era piuttosto impopolare (brutto segno)

Mancano 9 settimane alle elezioni del parlamento e si notano segni di panico. Per poter avere un argomento contro la rabbia della gente per i mega salvataggi del 2008-2009 che hanno caricato di 3mila miliardi il bilancio pubblico a beneficio dei creditori esteri (Cina, Russia, Giappone, Arabi..) e delle grandi istituzioni finanziarie, questo mese stanno freneticamente cercando di piazzare sul mercato General Motors e poi Citigroup. (L’IPO di GM è uno scandalo ma non ho voglia di insistere anche questo, leggi oggi Jim Cramer che almeno questo lo spiega bene)

In questo sfacelo e in questo caos non sanno più cosa fare alla Casa Bianca e nella maggioranza democratica, visto che hanno già approvato una mega riforma sanitaria ispirata ai piani quinquennali sovietici (3 mila pagine di legislazione!… decine di commissioni necessarie solo per studiare come applicarla!) e la mega riforma finanziaria (altre 2.400 pagine… ) e tutti i sondaggi dicono che proprio queste colossali legislazioni, con la burocrazia sovietica mostruosa che richiedono, hanno depresso il sentiment delle imprese

C’è questo reportage oggi sul Telegraph sul boom delle milizie armate in America che si preparano alla guerra civile, i gruppi che le organizzano e si addestrano sono ora più di 500. Sono frange marginali ridicole ? Chissà, magari intuiscono in qualche modo vagamente quello che sta per arrivare (a parte il fatto che quest’anno la Casa Bianca ha firmato un ordine esecutivo che autorizza l’assassinio senza processo di cittadini americani in casi estremi di sua discrezione, sia all’estero che in patria)

Questa settimana proposta folle che si sta agitando allora è quella di NAZIONALIZZARE completamente i mutui in America, fare assumere al 100% tutti i mutui da parte degli enti Freddie Mac e Fannie Mae già ora garantiti dallo stato nei loro debiti e che gestiscono il 70% circa ei mutui. Lo scopo è fare sì che lo stato cioè i contribuenti si accollino il costo dei mutui che valgono ora più delle case comprate, cioè del 20-25% di mutui che ora sono di 300mila dollari ad esempio mentre la casa vale 200mila dollari.

Chi la propone è un altra mega istituzione finanziaria che fa miliardi facilmente detenendo migliaia di miliardi di titoli di stato e mutui cartolarizzati, garantiti dal governo federale, la famigerata PIMCO di Bill Gross che assieme a JP Morgan e Goldman Sachs è l’asse centrale del potere finanziario in America (ci lavora ora Alan Greenspan tanto per dire, cioè il motivo per cui la FED fa gli interessi di questa gente è semplice: perchè poi appena smontano dalla carica gli offrono un posto pagato milioni di dollari…). Leggere questo ottimo pezzo che spiega come sia un altro passo verso la trasformazione dei lavoratori americani in Servi del Debito

Dopo averlo letto meditare sul testo della Genesi e della storia del Faraone e il suo consigliere finanziario, Giuseppe, che da il modello per questo tipo di sistema per schiavizzare tramite il debito il popolo. Stando alla Bibbia infatti funzionò molto bene allora (tutti gli egiziani finirono rovinati e per pagare i debiti si dovettero vendere come schiavi “… E alla fine Giuseppe comprò tutta la terra di Egitto per il Faraone. Gli egiziani vendettero i loro campi perchè la fame era così troppa per loro per resistere e Giuseppe ridusse la popolazione in servitù….”). Sostituisci a Giuseppe ora Bill Gross di Pimco e Goldman Sachs e la storia si ripete

GZ
Fonte: www.cobraf.com/
Link: http://www.cobraf.com/forum/topic.php?topic_id=4544&reply_id=249175
20..08.2010

Pubblicato da Davide

  • Ricky

    ah aha ahah ahahah ahahahah ahah 🙂 una risata li seppellirá

  • ilnatta
  • calmail

    Spero di non andare OT. Mi è venuto in mente un collegamento piuttosto strano, con una storia che ha fatto scalpore nel web qualche anno fa, anche se probabilmente frutto della fantasia di qualche appassionato di fantascienza.

    Qualcuno di voi ha notato che il nome delle milizie armate citate dal telegraph (i “Diamondback”) è esattamente lo stesso in cui affermerebbe di essere entrato john titor nel 2011 – 2012? Proprio nella “narrazione” di John Titor si parlava appunto dello sviluppo di numerose milizie armate in america con il venir meno dei diritti civili ( http://en.wikipedia.org/wiki/John_Titor ).

  • stefanodandrea

    Grazie per le tante belle notizie.
    Spero che le analisi adombrate o sottese siano fondate

  • esca

    Dicono che sulla testa di ogni individuo che nasce grava un debito di parecchie migliaia di euro. Significa che per costoro siamo già in debito prima ancora di venire al mondo. Essi si aspettano quindi che tale debito venga saldato nell’arco della prorpia vita non con il lavoro (per chi ha la fortuna di averlo), non con con le tasse (e ce ne sarebbe da vendere); loro vogliono di più: il sangue (e le lacrime). La storia del furto si ripete nei secoli: per lo meno allora i campi sottratti non venivano avvelenati con piante OGM per cui si può dire che, ora come ora, stiamo pure peggio.

  • vimana2

    Obama può sfuggire alla accuse di essere un criminale ma nn può sfuggire alla accuse di essere un incapace….

  • sandrez

    la domanda che segue allora è…perché gli hanno concesso tanto?! (di fatto è stato messo li da chi comanda davvero)…vuoi vedere che serve un capro espiatorio?!…cosa c’è poi di meglio di un capro espiatorio “abbronzato”?!…prepariamo le candele…si prevedono tempi bui…ancora più bui…