Home / ComeDonChisciotte / SE CAPITE QUESTO, CAPITE TUTTO

SE CAPITE QUESTO, CAPITE TUTTO

DI PAOLO BARNARD
paolobarnard.info

Se capite questo, capite tutto.

La Tv non serve ai politici per ottenere consensi. Serve ai padroni del mondo per ottenere voi.

Guardate questo: Spot Pfizer e dedicate un’ora del vostro pensiero a capire quello che vedete. Non ve lo spiego io, è essenziale che ve lo spieghiate voi.

Posso solo dare alcune chiavi di lettura essenziali: Pfizer è il più potente colosso del farmaco al mondo, una macchina da guerra planetaria con un giro d’affari di 266 miliardi di dollari, cioè superiore ai PIL dei 18 Paesi africani più ricchi messi assieme, oppure un sesto del PIL italiano – le sue politiche commerciali sono costate migliaia di morti in Occidente e forse milioni nel Terzo Mondo – negli USA è stata condannata a pagare 2.3 miliardi di dollari per frode di mercato a spese di milioni di ammalati – la scritta che alla fine del video compare nel graffiti sul muro significa “Sii coraggiosa” e la frase finale dello spot significa “A volte le medicine non bastano”.

Buona visione, buona comprensione di cosa veramente ci manovra la vita e dei metodi che usano.

Paolo Barnard
Fonte: www.paolobarnard.info
Link: http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=150
15.10.2009

Pubblicato da Davide

  • MATITA

    la “libertà” di fare quello che vogliamo;uccidere,rubare,sfruttare,stuprare bimbi,drogarsi,scopare come conigli in calore tanto c’è sempre l’aborto o la pillolina del gran ricercatore….non sottostare a delle regole di umana e pacifica convivenza…..senza ideali e nessuna moralità……..tanto la vita dura un attimo,a volte meno, e quell’attimo non tornera mai più……nessunaa medicina ci può garantire vita e benessere eterno,la vita è solo sofferenza e alla fine di questa non occorrerà essere stati buoni e onesti perchè vi sara il nulla………
    tanto Dio non esiste,nessuno vi giudicherà…..godetevela!!!!!!!!!!!
    E SE VI SERVE UN FARMACO PER STARE BENE NON TEMETE,NON ESITATE A PRENDERLO……

    >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

    Che Dio ci giudichi presto,che fermi presto questo orrore fintantoche abbiamo ancora un’anima
    __________________________________________________________
    Che Dio ci giudichi presto ,che questo orrore abbia presto a finire

  • stc1966

    Il ragazzo fa cose che non si dovrebbero fare ma … a fin di bene. Chi può biasimare un fratello che disegna sul muro di un palazzo per la sorellina malata, forse incurabile?
    Nello spot il fratello potrebbe rappresentare la pfizer e la sorellina tutti i malati incurabili, per cui il significato potrebbe essere: ‘Noi facciamo quello che facciamo per il bene di tutti’. Ovvero si tenta di rovesciare la realtà dei fatti, questa volta non cambiando il significato delle parole, ma con immagini che sicuramente colpiscono tutti.

  • loris10

    devo ammettere che lo spot è visivamente toccante, la bambina malata, il fratellino, i fiori, ecc ecc…probabilmente il messaggio inviato è qualcosa del tipo: ” non ci mettiamo le medicine, tu mettici la sperenza, i soldi, la voglia di vivere, altri soldi, il coraggio, ancora soldi, insomma mettici quello che voi basta che cacci dalla tasca tutto quello che puoi permetterti più qualcosina. E’ fastidioso il fatto che certi insegnamenti morali vengano fatti da chi di morale ne ha ben poca. Niente di nuovo sotto il cielo, sempre le stesse strategie con una mano ti abbracciano e con l’altra ti fregano il portafogli.

  • Firenze137

    Andate a vedere il sito originale ( Inglese e Francese)

    http://www.morethanmedication.ca

    cosa dicono dei herbal remedies

    http://www.morethanmedication.ca/en/article/index/herbal_remedies

    Ciao

  • novecento

    Caro Paolo, mi sa che tu sia affetto da mania di grandezza, comunque invece di postare questi articoli perche’ non ci spieghi dettagliatamente il futuro codex alimentarius, stando all ultimo numero di altroconsumo, le voci che circolano su internet sarebbero tutte infondate

    grazie
    900

  • Frigo

    Riassumo per i non addetti ai lavori.

    Se ti ammali é colpa della tua “mente” (psicosomatica/psichiatria/ PNEI = medicina “ufficiale”), del tuo karma o della tua anima (medicina “naturopatica” europea), delle costellazioni famigliari (qualche branca cattolica).

    Nel frattempo che vi raccontano queste fregnacce, facendovi morire pure pieni di angosce insanabili, nessun straccio di medico vi fará mai dei seri accertamenti allergologici e tossicologi, andrá a testare l´equilibrio dei sali base (la base della vita cellulare), se il vostro mitocondrio funziona adeguatamente e se la membrana cellulare raccoglie spazzatura nel circuito sanguigno piuttosto che nutrienti essenziali.

    Le fregnacce di cui sopra servono anche al medico per dire “eeeh.. non abbiamo ottenuto i risultati attesi con questa cura.. dipenderá da qualche altra causa”. Ci sono manuali veri e propri scritti da psichiatri per togliere d´impaccio il medico qualunque dalla sua responsabilitá (ed eventuali noie legali) cliniche.
    Il potere sfrutta l´egoismo e la deresponsabilizzazione imperante quando sei consumatore, medico, padre, madre, figlio etc, etc.

    Intanto che il popolo se la beve le cure di rigenerazione cellulare vengono pagate dai colossi farmaceutici ai suoi dipendenti preziosi.

    Quando sentite qualche “stella” dello spettacolo dire “sono guarita dal cancro grazie alla mia forza di volontà e alla voglia di vivere”, diciamo che non vi sta dicendo la verità.

  • francescafederici

    …delicato carino, buoni sentimenti,bei gesti,non si lascia nulla al caso,fatto per colpire in maniera delicata le masse,che alla fine sono composte da tante brave persone…si sanno come fare!
    Mi ricordano tanto quelle pubblicità stile Nestlè,Chiquita,e qualche anno fà Del Monte.
    “Sii coraggiosa” perchè caso mai quelle medicine non ti facciano nulla oppure ti facciano morire prima del tempo…”Sii coraggiosa”!che vuoi da noi abbiamo fatto il possibile! “A volte le medicine non bastano” perciò è pure colpa tua !ma non c’è mai fine a questo schifo!un saluto

  • maristaurru

    aiutati che il ciel ti aiuta, le medicine non bastano, quindi puoi andare a casa, un fratello disperato che ti da coraggio come può, una madre distrutta che non sembra aver forza, una bambina che per la quale che resta se le medicine non bastano e non ha il medico vicino? Niente… vuol dire che se deve morire, che lo faccia coraggiosamente a casa sua.. senza occupare un letto alla sanità. E’ successo, succede, succederà sempre più spesso.
    Comunque in questa fase.. ultima speranza.. le erbe che dopo studi, bla, bla, se non sbaglio la Pfizer sta impiegando per nuovi medicinali “da usare con attenzione” sotto controllo medico.

    A me sembra uno spot in cui la multinazionale ha messo tutti i messaggi a lei edai suoi affare necessari.. compreso il lucro sul dolore

    Temo che non di futuro si tratti, per alcuni paesi è già il presente e da noi stanno preparando il terreno . E’stupido negare e chiudere gli occhi di fronte al delinearsi di criminali propositi dei poteri forti, magari assumendo un tono di sufficenza come fanno alcuni.
    Io la vedo così, e non credo di essere pessimista, nemmeno un po’

  • gelsomino

    “Siate forti, perchè la malattia è inevitabile e voi non potete far altro che piangere e comprare le nostre schifezze!”

  • Tonguessy

    Questa è la matrice di Telethon. Animarsi di pietismo per camuffare i veri problemi sociali, la mancanza di Stato nelle malattie. Il ragazzo che commette reato disegnando grafiti è il donatore che commette il reato (etico, solo etico) di finanziare troppi burocrati privati (seppure ONLUS) che scaricano le evidenti responsabilità dalle spalle di uno Stato assente nella vita dei malati.
    E così tutto ritorna “normale”, il ragazzo fa la sua buona azione, il donatore pure, e se il malato muore, beh, si vede che era destino.
    “Mentre la natura segue il suo corso, il medico intrattiene il paziente” (B.Pascal)
    A pagamento, si intende

  • giosby

    io capisco:
    scopo del video: vendere medicinali
    meccanismo: identificazione
    lo spettatore si identifica con il ragazzo

    il ragazzo che scrive sui muri rappresenta la ribellione, la poesia, il romanticismo, il penso positivo, l’impegno, la lotta, l’amore

    d’altra parte il ragazzo è anche il cliente, colui che COMPRA

    dal che si deduce che

    se ci beviamo il buonismo del messaggio siamo ottimi clienti reali o potenziali

    come si fa ad evitare la trappola?

    qui il problema è l’interferenza del SISTEMA ECONOMICO nella nostra RETE AFFETTIVA

    perciò ci sembra di non volere bene a nostro figlio se non gli compriamo il giocattolo o la felpa di moda. cominciamo fin da piccoli comprando il biberon invece che offrire il seno, il passeggino invece che tenerli in braccio etc etc


    http://www.giosby.it/2008/06/02/allattamento-materno-chi-ben-comincia-%E2%80%A6-e-a-meta-dell%E2%80%99opera/

    Superare questa impasse è veramente MOLTO difficile e richiede un impegno e una presa di coscienza molto più faticose del semplice acquisto dei 1000 oggetti del desiderio che ci vengono quotidianamente proposti-imposti.

    Quando abbiamo comprato decine di cazzate e non arriviamo a fine mese possiamo sempre andare in piazza incazzati a bestemmiare contro la crisi, che non vogliamo pagare NOI ! ! ! (sorseggiando coca-cola, che gridare fa venir sete … e fumando sigarette che questo schifo ci fa nervosi…)

    Ricordarsi prima di andare a casa di passare a giocare il Superenalotto, che magari la crisi ce la fottiamo così e poi chi se ne frega …

    Sarà una stupidaggine, ma se davvero si riuscisse a mettere insieme il denaro sprecato in tabacco e gioco d’azzardo si potrebbe veramente creare un piccolo Stato indipendente dove vivere più sereni …

  • 21

    Già… è sempre apprezzabile colui che condivide le proprie scoperte.

    ben arrivato tra noi, quelli che le nespole son mature.

    E ci illumini d’immenso.

    Ciao ciao 😉

  • KATANGA

    quello che io vedo e capisco e’ che il ragazzo e’ proprio un Grande Fratello che la povera mamma e’ preuccupata di vedere rientrare il figlio cosi tardi (chissa’ dove e’ andato?!) e che la sorellina, poverina, se lotta e avra’ coraggio, riuscira’ a guarire.ovviamente grazie alla buonissima e magnanima PZIFER che che con immani e disinteressati sforzi ci aiuta a superare tutte la difficolta’.
    GRAZIE PZIFER per tutto quello che fai per noi!!!

  • mikaela

    GRAZIE PAOLO. ANCHE DI QUESTA TUA ULTIMA CONSIDERAZIONE.
    COME POTREI NON CONDIVIDERE QUELLO CHE SCRIVI, IO A CAUSA DI UNA DI QUESTE MEDICINE CI STAVO RIMETTENDO LA MIA VITA.NON SONO MORTA PERO’ NE PORTERO’ I SEGNI PER IL RESTO DELLA MIA VITA. RICORDO CHE FRA CENTINAIA DI ARTICOLI IN INGLESE IL TUO ERA L’UNICO IN ITALIANO.E OGGI CON QUESTA TUA DENUNCIA HAI FATTO RIAFFIORARE TUTTI I BRUTTI RICORDI E IL DOLORE DI QUEL BRUTTO MOMENTO.SONO SICURA CHE TROVERAIL IL TEMPO PER SCRIVERE IL SEGUITO DI QUESTA TUA PICCOLA CONSIDERAZIONE PERCHE’ CON QUESTO METTERAI INSIEME TUTTA L’ITALIA COME SAREBBE DOVUTO ESSERE TANTI ANNI FA, QUANDO ANZICHE’ METTERE IL TUO ARTICOLO IN PRIMA PAGINA HANNO FATTO IN MODO DI TAPPARTI LA BOCCA.TI PREGO TROVA IL TEMPO PER SPIEGARE PIU’ CHIARAMENTE AI TUOI LETTORI QUELLO CHE VOLEVI FARGLI CAPIRE PERCHE’ C’E’ TANTA GENTE CHE PER CURARE UN LIEVE MALESSERE MUORE D’ATTACCHI DI CUORE. GRAZIE ANCORA PER IL TUO IMPEGNO.
    sotto una breve nota che ho appena riletto di questa famosa casa farmaceutia———

    fraud claims were also made concerning other Pfizer drugs – Zyvox, Geodon and Lyrica. Pfizer is also accused to inviting doctors to ritzy resorts, paying their expenses and perks in exchange for being “consultants” to the company Kathleen Sebelius, Health and Human Services secretary, told a news conference, the Department of Justice spent four years investigating Pfizer.

    Read more: http://www.injuryboard.com/national-news/repeat-offender-pfizer-pays-record-23-billion-fraud-settlement-.aspx?googleid=270214#ixzz0U177X0R0

  • alexg

    a me non interessa cosa dice la pfizer.
    qualsiasi cosa dica o faccia lo fa per nel SUO esclusivo interesse, quindi, non nel mio.
    Che si fottano loro, tutte le altre farmaceutiche, le sette sorelle petrolifere, la nestlè, i produttori e venditori di armi, il sistema bancario e i grembiulini tutti.
    Se ho dimenticato qualcuno è colpa mia.

    SI FOTTANO.

  • sisifo

    No so, forse la faccio troppo semplice, mi pare che tutto si riduce alla fiducia.
    Nel video si vede una situazione che appare disperata, in cui i vari personaggi cercano di far fronte come possono alle avversità. Alla fine del filmato arriva il “caldo” monito paternalista della casa farmaceutica che cerca di instaurare un rapporto empatico con i destinatari del filmato (cioè noi).
    In pratica ci stanno incoraggiando ad abbassare le difese, ci stanno dicendo che capiscono il nostro dolore e ci sono vicini: “fidatevi di noi, perché vi vogliamo bene”.
    Una volta che si sono arraffati la nostra fiducia, il gioco è fatto!

  • zufus

    Il peggior augurio che ti si possa fare è di curarti solo con i farmaci e la medicina ufficiale.
    Ma sembra che tu lo preferisca.

  • bondeno

    Se ci vogliono intrappolare con la Tv, la cosa più semplice non è non avere nessuna TV, non andare in nessuna TV, non guardare nessuna TV (neanche su Internet)?

  • chris71

    Anch’io vi leggo quanto detto da stc1966: per tutta la prima parte dello spot il ragazzo sembra stia facendo qualcosa di riprovevole (=la grande azienda farmaceutica che viene dipinta da certuni come un mostro, che si serve di noi quali cavie, che lucra sui malesseri della gente) ma alla fine si scopre che quell’attività fuorilegge è fatta a fin di bene e pertanto pienamente condivisibile.

    Messaggio: può sembrare che la Pfeizer stia commettendo atti criminali, ed è così ma in fondo lo fa solo perché ha un cuore d’oro (ben custodito nei forzieri di qualche banca)

  • gamma5

    Conosco persone che hanno abortito o preso la pillolina del grande ricercatore e che non hanno mai uciso rubato sfruttato stuprato bimbi altre invece che hanno scopato come conigli e che si trovano con una pletora di figli ai quali viene consegnata un infanzia miserimma e un futuro ancora + cupo….medita un pò.

  • enricotorielli

    Condivido. Finora non ho mai praticato medicine alternative, ma il tipo a cui stai rispondendo sa tanto di manipolato dalle fregnacce (quelle si fragnacce!) di Piero Angela, Paolo Attivissimo, Silvio Garattini e tutti gli altri disinformatori del CICAP (quello che continua a sostenere l’infondatezza delle cure alternative).
    Pure Lenin lo aveva detto: la stupidità è la cosa più difficile da combattere.

  • GMRiccardelli
  • sandrigno

    io son dell’opinione ke _se _non hai o non “sfrutti a pieno,, una notevole quantità di Mania di Grandezza.. non riesci a diventare nessuno, o ad esprimere ed esternare informazioni ke possono equivalere ad una ‘globale presa di coscienza’=awareness, e a “sfondare porte-paletti-lacciuoli”…
    inoltre su -disinformazione.it e molto altro web -tomdispatch.com nexus, etc… è molto ben documentato il codex alimentarius da tempo .

  • mikaela

    Bravo.Questo tipo di pubblicita’ e’ quella che ci fara’ acquistare fiducia nell’azienda quindi saremo noi a chiedere al medico la mdicina.Questa azienda deve far dimenticare ai clienti americani tutta la gente che ha ucciso.per effetti collaterali di diversi prodotti suoi e del suo gruppo.
    Tanto per farti un idea t’invio un link di video fatti nel 1997 da Barnard in america dove vengono spiegati tutti gli imbrogli delle case farmaceutiche.

    http://www.youtube.com/watch?v=mpvfOAk6ry0&feature=PlayList&p=71BFCD964E5D1402

  • mikaela

    guard, questi ti auguro di non averne mai bisogno in vita tua-http://www.youtube.com/watch?v=mpvfOAk6ry0&feature=PlayList&p=71BFCD964E5D1402

  • maristaurru

    che voi dì? Metti la traduzione se vuoi comunicare

  • guru2012

    Io trovo questo minuto e mezzo di una bellezza sconvolgente.

    Se il professor Barnard, o chi per lui, mi spiegasse cosa c’è da capire, oltre al fatto che il lupo si veste da agnello, gliene sarei molto grato.

  • sandrigno

    voio dì ke nun c’è bisogno di raccontare un interpretazione ‘alla lettera’ del ‘messaggio’ del Barnard e ci sono anke altre interpretazioni, come quella rivolta pure verso il commento di : 900 di poche ore prima del mio commento.. ma kedèè?? nun se commenta ammòdo?? ma _non intendo perdermi tempo in inutili ‘personali’ , io sono convinto delle fonti indipendenti del web, altri battibekki ‘nun me ne fregano gniente,!

  • savi

    Per 900 :
    Non devi avere fatto molta strada nella qualità delle informazioni se sei passato dai giornali ad altroconsumo.

    Altroconsumo è peggio del Giornale o del Foglio. Per far passare tranquillamente la notizia in cui l’EFSA ha dichiarato che l’aspartame non è cancerogeno vuol dire che è un sito/immondizia allo stato puro.

    Altroconsumo scrive tranquillamente bene anche dello zucchero e dice che il latte crudo va cotto a 70° (in maniera da abbattere vitamine e enzimi ) ed altre stronzate immonde.

  • BarnardP

    Ciao Mikaela, non scriverò il seguito, è ora che ciascuno lo scriva da sé. Era questo il senso del mio intervento. Non so più come fare per far comprendere dove dobbiamo realmente rivolgere lo sguardo per salvarci la vita. Grazie ancora B.

  • katalaves

    Sii coraggiosa: perchè le medicine di fronte alle gravi malattie al giorno d’oggi non funzionano.

    A volte le medicine non bastano: (lapalissiano) per quello ti deridiamo con uno spot costoso, pagato con i tuoi soldi sottratti alla vera ricerca.

    Aggiungo: Guardati allo specchio in un buco di casa con uno squallido muro davanti alla tua finestra…non puoi scappare!

  • Gabbiano

    Al volo dico che trovo questo spot fatto incredibilmente bene negli spazi dovuti,studiato e realizzato magistralmente perchè la posta in ballo è esorbitante.Con quel tank you “ingoiato” alla vista del Murales la madre dice tutto.
    Questi ci vendono quello che vogliono.Grazie Paolo

  • Gabbiano

    io non so ne il francese ne l’inglese, vorrei che queste cose venissero dette dai nostri giornalisti in italiano e invece dicono solo cavolate inutili per un vero cambiamento.Grazie comunque

  • ventosa

    Questo messaggio è diretto alla massa, non ai lettori di Cdc. E la massa deve avere ben presente che mamma Pfizer le sarà accanto in ogni momento della vita in cui ne avrà bisogno. Perchè il medico (Anche in buona fede, per carità) ti aiuterà con i mezzi che gli fornisce la “Mamma”. Tu metti il tuo coraggio nelle mani di chi ne sa più di te, non ti abbattere, mentre la”Mamma” combatte per te. Fidati della “Mamma” perchè, se guarirai, la prossima volta che ti ammali correrai subito dalla mamma. E non dar retta a quelli che ti dicono che, mentre dormi, la “Mamma” va a delinquere, perchè sono maldicenze a cui tu non crederai e, se anche fosse, lo fa per il tuo bene. QUANDO NE HAI BISOGNO, DEVI SEMPRE CHIAMARE LA “MAMMA” Ma… mi ascolti? Oh, no… Beh, cazzo! Con tutti i figlioli di cui la “Mamma” si deve preoccupare, qualcuno per strada ce lo perdiamo. Vabbe’, tanto le statistiche le elabora “Papa'”…

    ATTENZIONE ATTENZIONE!! E’ STATE SEGNALATA LA PRESENZA DI DECINE DI “MAMME” IN CERCA DI FIGLI DA ADOTTARE!!

  • ventosa

    Ciao, Frigo. Mi Permetto di consigliarti, non di informarti, ma di provare e praticare, prima di esprimere giudizi su materie a te sconosciute. Certo, per conoscere gli argomenti di cui alla tua critica, non bastano poche ore di lettura, ma mesi o anni di impegno ed entusuasmo. Forse è per questo che, scusami, persone come te lanciano merda con tale facilità, perchè non tutto si apprende dai libri, dalla rete o comunque da esperienze altrui. Purtroppo per te, qualche volta bisogna metterci del proprio.
    Saluti.

  • marco76

    I conti non tornano…
    Il progresso ci ha portato parecchi benefici (cosi dicono) tra i quali un aumento considerevole dell’età media di vita…
    Una volta si moriva per un raffreddore e anche meno dicono gli adulatori della medicina…ora no…
    Gli ospedali però son sempre piu pieni…
    L’accanimento terapeutico e realtà…come del resto la potenza delle cause farmaceutiche.
    Dove sta l’inghippo?
    A voi l’ardua sentenza…

  • chris71

    Per tutta la prima parte dello spot il ragazzo sembra stia facendo qualcosa di riprovevole (=la grande azienda farmaceutica che viene dipinta da certuni come un mostro, che si serve di noi quali cavie, che lucra sui malesseri della gente) ma alla fine si scopre che quell’attività fuorilegge è fatta a fin di bene e pertanto pienamente condivisibile.

    Messaggio: può sembrare che la Pfeizer stia commettendo atti criminali, ed è così ma in fondo lo fa solo perché ha un cuore d’oro (ben custodito nei forzieri di qualche banca)

  • marco76

    Quoto in pieno…
    E aggiungo… nonostante ci impegnamo i nostri sforzi a volte non bastano, ma tu continua a fidarti di noi e usa i nostri farmaci…

  • marco08

    Video toccante, messaggio ricevuto.Il video ci compra e ci controlla, non concordo sulla svalutazzione del mezzo per uso politico, che essi siano parte del sistema o di lui artefici sono ugualmente responsabili e quindi se un Berlusconi fosse solo una parte del sistema e non l’ artefice non c’ è nulla di male a contrastarlo perchè egli come mezzo più vicino a noi va contrastato.Caro Paolo nessuno spegnerà mai quel video o perlomeno ci vorrà una generazione per far capire il tuo messaggio nel frattempo non distruggere chi come te cerca di spiegare cosa c’è in quel messaggio o in altri atteg iamenti da parte della nostra classe politica ciao!!

  • federasta

    Ancora grazie Paolo x questa segnalazione e x “Perchè ci odiano”; libro che sto leggendo in questi giorni e che consiglio a tutti x le terribili verità nascoste a tutti noi!

  • Malas

    A me sembra d’aver capito che se hai un brutto male e devi prendere delle medicine (prendi pfizer sono le migliori), allora non sperare di guarire solo con queste, ma sii coraggioso/a, altrimenti non funzionano. Bella scoperta…questi si parano il culo ancora prima di iniziare.
    Oppure: te prendi qualche medicina (la testiamo su di te) poi si vedrà, tu intanto sii coraggioso, che qualcosa succede. Bel messaggio…del cazzo.

  • Malas

    Si lo spot è riuscito, tecnicamente ben fatto, buona fotografia, discreto plot, montaggio incanzante ecc ecc se on fosse che compare il logo della pfizer e che, come minimo, sarà costato dai 500mila dollari al milione.

  • Galileo

    Qui facciamo tutto in famiglia…eh!

  • Galileo

    Mira un clone in volo.

  • Galileo

    Qui manca solo che intervenga Bubba, e poi ci siete tutti. 🙂

  • maristaurru

    Lo spot secondo me, ed insisto cercando di spiegarmi meglio, non si limita ad un solo messaggio. Comunica più di un messaggio, niente è lasciato al caso, c’è tutto il futuro in quelle poche immagini. Il gesto del fratello ci fa intenerire e la bambina, malata grave, è in casa, una povera casa, ci viene suggerito che per lei le medicine non son servite.. ma le resta il coraggio e.. la multinazionale che sta sperimentando nuovi medicinali .
    Niente posti letto nè cure per i terminali o i malati gravi o i deboli nella sanità publica, ma una mano se sei coraggioso arriva… cavie umane e questo già avviene eccome, più spesso di quanto credete, il famoso placebo che danno ad alcuni malati, “volontari”, pensateci bene: è una vergogna che impongono ai semplici ed ai poveracci in Ospedale. Guarda un po’ se un abbiente scolarizzato che è stato male col cuore accetta di farsi dare dall’Ospedale delle pasticchette dove forse c’è il medicinale e forse no.. per “vedere l’effetto che fa”. E tutti zitti, da anni succede, e questi ci prendono gusto, costa pure meno che assassinare un cane!

  • ioparlo

    quoto pienamente…

  • guru2012

    E chi è ‘sto Bubba? …vorrai dire “ci siamo tutti”.

  • Galileo

    …ti sei perso qualcosa per strada e voglio dire: ci siete tutti…non siamo…a meno che tu non ti metta dentro…io stó fuori…

  • Pai

    Barnard, dietro questo spot c’è solo un direttore marketing (persona normale, mediamente benestante) che dice alla sua agenzia: “l’ultima ricerca mi dice che con le nostre politiche commerciali del cazzo, ci siamo fatti una pessiama reputazione. Fatemi uno spot per comunicare che siamo altro, che non pensiamo solo ai soldi (la verità è ovviamente che pensano solo ai soldi). Il tutto passa ad un creativo che si ammazza di canne tutto il giorno e ti tira fuori questa bella idea.
    Ora, dove sta il complotto? Cosa c’è di strano? Quale grande scoperta dovremmo mai fare?
    Che le aziende esistono per fare soldi? Che la pubblicità serve per rendere “persona” un’azienda e fartela stare pure simpatca?
    Ma queste cose non le sanno già tutti? Anche il più ingenuo e manipolabile degli individui sa che le cose stanno così e, sempre di più, sa anche come difendersi. Quale alternativa proponi?
    Abolizione della pubblicità? Abolizione della libera iniziativa?

  • roberto_fiordaliso

    A me sembra di leggere questo messaggio:

    Noi (azienda farmaceutica) ti diamo le medicine, esse ti curano e ti aiutano, ma serve anche che tu ci metta del tuo (in questo caso un azione che generi un grosso sbattimento), nel caso poi non guarisci, la colpa è la tua che non ti sei sbattuto abbastanza, noi (industria farmaceutica) abbiamo fatto il possibile, se le cose non vanno è solo colpa tua!

  • roberto_fiordaliso

    Questo processo funziona per le piccole agenzie, a questi livelli ci son dietro sociologhi e psicologhi, il grafico “cannarolo” al massimo mette in pratica quello che gli vien dettato nel briefing tramite la sua “vena creativa”.
    Di certo il grafico “cannarolo” non decide il payoff ne il messaggio.

  • roberto_fiordaliso

    Chiedo venia *sociologi* e *psicologi* 🙂

  • Cornelia

    Il messaggio è: “Se avete un figlio creativo e ribelle NON dategli il Ritalin o altri farmaci, potrestre rovinare un artista sensibile.”

    Scommetto che ho indovinato, eh Barnard?

    😉

  • Maxim

    io non capisco che senso abbia pubblicare articoli come questo .

  • valis

    Ma quante belle pecorelle…..

    184 parole, i cartteri di 6 sms e più di 50 commenti.

  • obender71

    E io invece lo trovo una merda immane. Proprio brutto, orribile. Palla al centro?

    E’ uno spot? Direi di no. E’ gelatina. Vorrebbe infiltrarsi in ogni anfratto della nostra esistenza, introdursi per mimesi nel nostro sistema emozionale. Pfizer? No, solo incidentalmente. Il suo vero nome è Legione, il suo mediato è mercatismo. E’ tutto il pacco, mica solo medicine.

  • BarnardP

    Il punto è proprio in quello che hai detto, cioè “magistralmente bene” e la “posta in ballo”. Il punto non è la casa farmaceutica in sé, ma l’arte e i mezzi del Potere per comprarci, come lo fanno, con quale diabolica intelligenza. Da qui la lezione che dovremmo trarne riguarda che razza di mezzi vanno messi in campo per contrastare macchine planetarie così complesse. Invece che mezzi usiamo noi oggi? Guardiamoli, sono ridicoli, feste di piazza e Vip alternativi, sbraitate e frenesia di tastiera, due ore qui è là poi tutti a casa ecc. Ma come crediamo in questi patetici modi di persino scalfire il Potere?

  • mikaela

    Dell’argomento medicine io e lei ne abbiamo gia’ discusso ampiamente sotto un’ altra considerazione di Barnard,come sempre continuo a non capire il suo inutile sarcasmo.

  • mikaela

    I messaggi pubblicitari lasciano molto spazio alla fantasia, se li guardo io che ho bisogno di guarire gli do la mia interpretazione e con tanta speranza ingoio la medicina non dando particolare peso alla dicitura effetti collaterali.Di questa maniera queste aziende hanno ucciso o creato gravissimi problemi a tanta gente. questa in particolare deve risarcire tanti milioni di dollari come ha detto Barnard e come sicuramante avrai letto nel link che ho aggiunto io.Dove potrai leggere che sono stati condannati a pagare milioni di dollari perche’ si servivano di informatori scentifici e medici consensienti per vendere i loro prodotti. Ora basta pensare che per una cosa del genere Barnard e’ stato messo a tacere piuttosto che avere uno stato che si metteva al suo fianco e non solo a mio avviso gli doveva pagare la difesa bensi doveva aprire un indagine per scoprire perche’ queste cose succedono e se un giornalista ne parla perche’ e’ stato allontanato come un lebroso, anzi peggio. Questo e’ quello che io ho capito in questa breve considerazione di Barnard
    e nel mio commento avevo pregato di riaprire l’argomento perche’ c’e’ di mezzo la vita dei cittadini di destra sinistra centro grillini di pietrini, santorini e travaglini. Insomma sapere chi ci uccide e come ci uccidono e’ importantissimo.Lui lo sa perche’ ne ha fatto gia’ una grande battaglia
    e io pregherei tutti di scrivere a Barnard e riportare questo argomento alla luce del sole.

  • mikaela

    “negli USA è stata condannata a pagare 2.3 miliardi di dollari per frode di mercato a spese di milioni di ammalati “

  • gnorans

    … Abolizione della pubblicità? … mmmh … niente male.

  • mikaela

    Il governo americano ha condannato la Pfize a risarcire i ciddadini e a pagare una multa . A te caro Paolo la Rai non solo ti hanno messo a tacere ma ti ha costretto a pagare le tue spese e lo stato non e’ intervenuto ne a tua difesa ne a difesa dei cittadini perche’ qui se non l’avete capito si tratta di questo. La Pfizer e’ stata condannata grazie ai giornalisti che hanno denunciato e agli investigatori che hanno dovuto provare le accuse.
    Mi chiedo quanti di questi giornalisti e investigatori hanno perso il loro posto di lavoro per questo tipo di denuncia.
    Sono sicura che hanno avuto la promozione e parte dei risarcimenti e andato anche a loro per il grande lavoro svolto.Mi chiedo cosa dobbiao fare per essere difesi da questi mostri che ci stanno prendendo la vita se i nostri paladini dell’informazione pensono solo a parlare di cose che non incideranno per un vero cambiamento.

  • Kiddo

    Chissa’ perchè mi ha ricordato lo spot Telecom Italia dove c’era Gandhi che parlava e… alla fine … ah! se avesse avuto i mezzi e la tecnologia di oggi ( che NOI ti vendiamo!!) .
    Lo so non c’entra nulla ma credo che il meccanismo di vendita sia il medesimo : NOI siamo i buoni , COMPRATELO DA NOI!!

  • marcello1991

    tutto i commenti sono veri e plausibili ma non sta li il punto.

    Il punto secondo me è che prima di uno spot x Pfizer c’è la solita fertilizzazione del campo. In altre parole come al solito si minano alla base i principi per una società più umana e giusta.
    Per Il genitore e fratelli la bambina è ormai morta, non gli parlano ne la toccano, perchè non ne hanno nemmeno il coraggio.. non c’è nessun segno di amore o compassione nello spot, solo rassegnazione. La vita è dura la madre è sola non ha nessuno, la “comunità” non esiste nessuno si interessa a loro, e la madre non può più interessarsi alla figlia, ne va della sua stessa sopravvivenza… etc etc…
    A questo punto il campo è stato fertiizzato non resta he raccogliere i frutti.
    Siamo continuamente bombardati da questi messaggi e non solo dalla TV.. e nessuno è immune da questo ne io ne nessun lettore di CDC, non fatevi illusioni il lavoro è su di noi ed è lungo e faticoso.
    Saluti

    Marcello

  • fm

    E` lo stesso meccanismo che ora va tanto di moda per i film sull’ecologia.
    C’e` il fenomeno “Home” (http://www.youtube.com/watch?v=jqxENMKaeCU) un film disponibile gratuitamente, prodotto e sponsorizzato dai piu` grandi inquinatori (che appaiono al minuto 0:30) e che parla del pianeta, di come sta male e di come dovremmo fare di piu` per occuparcene.

    Ci fanno pure sentire in colpa essendo loro i primi responsabili di questo disastro.

    La gente, quando critichi Home facendo notare che c’e` un certo paradosso di fondo, ti si rivolta contro trattando questi criminali come dei santi che si battono per il genere umano. Ma almeno loro fanno qualcosa per diffondere consapevolezza!

    Purtroppo il metodo “emozionale” sta dappertutto ormai.

    Sono comunque d’accordo che iniziando a spegnere definitivamente la televisione si otterrebbero dei risultati fantastici.

  • fm

    Gandhi se avesse avuto i mezzi che abbiamo noi… Non sarebbe riuscito a fare NULLA! (Vedi la situazione attuale)

    Grazie a dio che e` vissuto quando e` vissuto. Almeno cosi` e` potuto diventare UN GRANDE UOMO.

  • lafenice

    non abbattiamoci, un po’ di ottimismo!
    è vero, i mezzi che il Potere mette in campo sono poderosi,
    la domanda allora è: come mai ha bisogno di mezzi così poderosi?
    due motivi:
    1. perchè il Potere non è un unità, per nostra fortuna, ma un insieme di poteri con una caratteristica in comune, aggressività, il che alla lunga li porterà a fottersi fra di loro, in questo caso, Pfizer contro Bayer, Bayer contro Glaxo, tutti contro tutti
    2. perchè la resistenza della mente umana è immane, pensa ad esempio a quelli che sono sopravvissuti ai campi di prigionia

    un’ultima considerazione:
    il maggior potere di un altro essere umano è dato solamente da chi glielo ha permesso, cominciamo tutti a non cedere di un millimetro, a non rinunciare a nulla di quello che è nostro diritto, a lottare su tutto quello che ci vogliono togliere e vedrai che le cose cambieranno radicalmente e velocemente

  • DaRiOcK

    Caro Paolo, tu pensi che la presa di coscienza, ottenuta grazie a quelle mezze verità sbraitate nelle piazze o individuate nei labirinti di internet sia poca cosa?
    Non credo, visto che la mia esperienza personale d’erudizione e le risposte intelligenti ricevute a questa tuo ennesimo scossone, dimostrano che l’atteggiamento assunto dal nostro cervello davanti alla tv non è più passivo e certi tentativi non passano facilmente. E’ vero la strada da fare è ancora moolta prima di arrivare davanti a una bastiglia, ma serve solo del tempo.
    Come lo interpreti tu lo spot di questi giorni del ministero della salute sull’influenza e sulla finalmente ammessa sua “normalità”? Secondo me con le informazioni di oggi non gli riesce bene proprio tutto, ed hanno desistito dal terrorizzare per non continuare a fare la figura degli asserviti alle multinazionali! Ciao

  • ciafroccolo

    Ma avete letto bene il testo?Secondo me avete travisato tutti completamente.
    Nessuno ha difeso la medicina ufficiale, tantomeno il CICAP.

  • guru2012

    Che intendi per “Legione”? Scusami l’ignoranza.

  • BarnardP

    Dobbiamo appunto capire come lavorano, studiarli bene, e organizzarci con strumenti adeguati, che non sono le sciocchezze che oggi fa l’Antisistema. Era questo lo scopo del mio articoletto, far capire chi è e come lavora il VERO Potere. B.

  • deadbeef

    MENO TELEVISIONE PIU’ PROSTITUTE, VERO PAOLO BARNARD?

  • edo

    Come tutti i messaggi ha diversi livelli di lettura che dipendono, necessariamente, oltre che da chi li trasmette anche da chi li riceve.
    Così al volo posso interpretarlo nei termini per cui: “NOI pfizer” abbiamo la possibilità di migliorare il mondo, renderlo più bello e meno sfigato anche per te, povera malata e abbandonata dentro la tua casa… fidati!
    Contemporaneamente significa che “NOI pfizer” siamo in grado di manipolare la percezione che tu puoi avere di “NOI pfizer”… ma questo è ciò a cui tendono gli sgherri che si occupano di pubblicità. Non si è mai schiavi da soli, ci vuole l’aiuto di abili schiavisti!

  • giu42su

    il ragazzo sta fuori tutta la notte a fare qualcosa che non è propriamente lecita, lasciando la madre sola con due bambine di cui una malata gravemente. Quando torna la madre tira un respiro di sollievo (finalmente! non gli è successo nulla), guarda l’orologio come per dire “Ti sembra l’ora di tornare alla tua età?” e gli lancia un’occhiata di rimprovero che è solo un anticipo. Ma il ragazzo la porta verso il suo mondo: prende il vaso di fiori e lo sposta dalla cucina alla cameretta della sorelina malata, stavolta è lui che sembra lanciare uno sguardo di rimprovero, come a dire non è qui che devono stare i fiori. Il ragazzo aggiunge fiori a fiori, apre le tende (è stato fuori tutta la notte ma ha portato la luce). Ma madre lo segue, osserva cosa ha combinato e si commuove: non lo rimprovererà più, anzi ne apprezza la lezione.
    Il ragazzo è la Pfizer, la madre è il popolo, il consumatore.
    Il ragazzo è stato birichino, ne ha combinata una delle sue, ma a fin di bene: se la Pfizer ha sbagliato, qualche volta, è stato per eccesso di zelo, di amore per la famiglia, Lui ce l’ha messa tutta (ha fatto quel popò di murales rischiando e rinunciando al caldo e al sonno), ora tocca a tutti noi fare la nostra parte, anche perchè la Pfizer non è il padreterno (le medicine non bastano, ci vuole il coraggio di guarire e ci vuole soprattutto collaborazione). Il ragazzo (la Pfizer) ha un cuore d’oro, farebbe di tutto per la sua famiglia ed è lui che la tiene unita. Il tutto in uno spot che va dritto al cuore.

    ps: quando il ragazzo sale le scale di casa si sente il pianto di un neonato: è l’inizio di una nuova vita, di una nuova stagione.

    ps: non riesco a capire cos’è l’immagine al frame 0.45 e non riesco a decifrare la scritta coperta di fiori sotto a “Be Brave” ma noto una forma vagamente fallica (e ti pareva!)

  • marco08

    E’ consigliata a tutti, specie alle persone facilmente impressionabili, la visione del filmato che Canale 5 ha dedicato l’altro ieri al giudice Raimondo Mesiano. Basta andare su Internet: innumerevoli siti lo ripropongono. Davvero bisogna vederlo. ( http://www.youtube.com/watch?v=FlbeoajqbmA )

    Per due motivi. Il primo è che, se non lo si vede, non ci si crede. Il secondo è per rendersi conto di quale livello abbia ormai raggiunto il giornalismo con l’elmetto.

    Raimondo Mesiano è il giudice che ha condannato la Fininvest a risarcire il gruppo De Benedetti con 750 milioni di euro. Canale 5 l’ha fatto seguire di nascosto dalle sue telecamere. Come fanno per «Scherzi a parte» o, per citare un precedente di livello superiore, come faceva lo «Specchio segreto» di Nanni Loy. La differenza è che in quelle trasmissioni alla fine la vittima dello scherzo viene avvicinato da un funzionario che dice: non se la prenda, se ci dà il permesso di mandare in onda per favore firmi qui. Invece le immagini trasmesse l’altro ieri a Mattino 5 erano rubate all’inizio delle riprese e rubate sono rimaste fino alla fine. Il giudice Mesiano ne è venuto a conoscenza, in compagnia di qualche milione di italiani, solo al momento della messa in onda.

    L’altra differenza è che le gag di Nanni Loy facevano ridere, questa no. Il giudice viene ripreso, anche se sarebbe più corretto dire spiato, mentre è nell’esercizio di sue privatissime funzioni: uscire di casa, passeggiare, fumare una sigaretta, entrare dal barbiere, farsi radere, uscire, sedersi su una panchina, fumarsi un’altra sigaretta. Nulla di più banale, ordinario e scontato: eppure per Mattino 5 quelle immagini sarebbero la prova di «comportamenti stravaganti», come più volte sottolinea l’autrice del memorabile scoop. Non sapendo a cosa attaccarsi per giustificare quell’accusa di stravaganza, la giornalista sottolinea il «passeggiare avanti e indietro fumando una sigaretta» nell’attesa di entrare dal barbiere e – orrore – i calzini turchesi nei mocassini bianchi. Stravagante, e quindi un mezzo squilibrato, questo giudice che ha condannato la Fininvest.

    Canale 5 è del gruppo Fininvest e ha tutto il diritto di criticare una sentenza che la colpisce. Può anche dire che in Italia ci sono le toghe rosse. E potrebbe perfino insinuare il sospetto che il giudice sia un mezzo squilibrato, se scoprisse che parla con i muri o si lancia da un quinto piano convinto di volare. Ma il filmato dell’altro ieri a Mattino 5 lascia sbalorditi, nonostante si sia abituati ormai da anni a una guerra mediatica fatta di colpi sempre più bassi.

    Sbalorditi per la pretestuosità delle argomentazioni. Il filmato non mostra alcunché di bizzarro, davvero bisogna arrampicarsi sui vetri per vedere, nella passeggiata del giudice Mesiano, «comportamenti stravaganti». E sbalorditi per la meschineria dell’equazione «calzini turchesi uguale giudice inaffidabile»: equazione che mette i suoi autori allo stesso livello di chi ieri sfotteva Andreotti per la gobba e oggi sfotte Brunetta per la bassa statura. Siamo al livello della fisiognomica utilizzata dalla «Difesa della razza» di Telesio Interlandi.

    Ma la cosa peggiore – quella che mette i brividi – è il pedinamento, lo spionaggio, la violazione della privacy, quindi la messa alla pubblica gogna, il sottinteso avvertimento «guarda che ti controlliamo». Ne avevamo già viste tante, da una parte e dall’altra. Ma che un giudice autore di una sentenza sgradita (e magari sbagliata: non è questo il punto) potesse essere seguito e filmato di nascosto, è una cosa che avevamo visto solo al cinema. Ad esempio ne «Le vite degli altri» di Florian Henckel von Donnersmarck, un capolavoro. Ambientato a Berlino Est. Roba da comunisti.

    Michele Brambilla
    Fonte: http://www.lastampa.it
    Link: http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=6504&ID_sezione=&sezione=
    Scusate se mi intrometto, anche questo è potere delle immagini non credete? Cercando di sputtanare un giudice e riprendendolo dietro delle ipotetiche sbarre si minaccia lui e la giustizia usando un potere politico deviato e totalitario che incute timore anche ad un privato cittadino che è ancora più inerme di un giudice e che potrebbe essere soggetto a pressioni ancora più grandi se dovesse esprimere una sua idea pubblicamente.Pensate quidi che i vari paladini si dovrebbero sforzare di non parlare di queste cose e parlare solo delle case farmaceutiche (cosa molto importante) ? Io penso semplicemente che ognuno debba fare il suo mestiree ciao:

  • progettoveneto

    Come tutti gli spot delle “grandi marche”, sono studiati frame by frame:
    possiamo suddividerlo in due parti (parte buia vs luce) dove interviene la tecnica del re-framing (re-incorniciamento):
    ..una situazione/persona/comportamento che pensiamo sia (in questo caso) negativa diventa positiva, perchè non ne conosciamo gli scopi e i nostri PRE-giudizi la fanno “sembrare” tale.
    Possiamo anche dare risalto alla tecnica linguistica dell’ ultima frase, che pone risalto al fatto che a volte pfeizer non riesce ad aiutarti (in tutti gli altri casi si, però!)…ma anche in quel caso fa un’ azione che in qualche modo ti sostiene…
    Mette “nel sacco”, quindi, anche quel gruppo di persone che pensa male di quest’ azienda, semplicemente perchè non ne conosce lo scopo ultimo: il benessere di tutti! Quindi fidati e dai loro la responsabilità della tua salute, della tua vita…

  • mikaela
  • mikaela

    Guarda questo video, dice tutto.Barnard c’ha rimesso la carriera per informarci e nessuno lo capisce.
    http://www.youtube.com/watch?v=Knyy3ooKLQk&NR=1

  • myone

    Con rispetto ad ogni oppinione, non capisco come ci si possa perdere in queste fregnacce.
    E’ per questo che, le usano, finche’ trovano gente che si fa’ influenzare.
    E’ come argomentare sulla storia di capuccetto rosso e il lupo, se e’ vera o no,
    o possa portare problemi di renderla reale, e trovarseli dietro l’ angolo.
    Non e’ poi vero, che le persone comuni, ci cascano a questi tipi di lavaggi inflenzabili.
    Allora, se vi guardate attorno, nel momento che priamo gli occhi, tuto parla cosi,
    e non solo, ma tutto facciamo, in nome dell’ influenza per qualcosa che ci dirotta.
    Eppure, ogniuno seglie, anche se condizionato, come gli pare, e basta che ci creda, funziona.
    Se poi ci fanno i soldi, non vedo oggi come oggi, dove ci sia una sola cosa che non sia in funzione dei soldi.
    E’ come una guerra pro-estinzione delle mosche, perche’ analizzandole, si sa’ dove vanno, ma non si sa’ quanti virus possano portare.
    Ci diamo un’ occhiatina?

  • myone

    Tanto si amplifica il problema, e tanto si amplifica la soluzione.
    E piu’ se ne parla, e meno si sa’ come agire o scegliere.
    Io a volte dico: basta uscirne completamente, e si guarisce da tutto.

  • airamak

    “”La famiglia rappresentata nello spot raccoglie un insieme di
    “pazienti” utilizzatori di farmaci :

    – il figlio/fratello ( pieno di piercing – forse pure drogato ) odia la madre e sembra fare uso di psicofarmaci. Nonostante l’utilizzo del farmaco, resta un ragazzo esasperato/irrequieto che si arrampica in posti impossibili per completare i graffiti. ( …talvolta i farmaci non bastano ) per amore della sorella ;

    – la madre è vittima di un uomo ( il marito ) che utilizza il viagra (3 figli + uno in arrivo ? lei è tutta in disordine con la camicia fuori dalla gonna… ) ed è una probabile consumatrice di psicofarmaci che non l’aiutano più di tanto ;

    – l’ altra figlia/sorella sembra bulimica e probabilmente sarà vittima
    degli psicofarmaci ( per dimenticare lo stress di una famiglia triste
    e problematica );

    – sulla bambina gravemente malata ( ! ) c’è da dire (ma è ovvio &
    scontato ) che sono riusciti a colpire il cuore di chi vede lo spot :
    le inquadrature del lettino, i tubi, le flebo ed una espressione triste,
    di chi sa che nulla riuscirà a eliminare le sue sofferenze. I graffiti
    del fratello e l’amore di una famiglia che la accudisce, le danno
    certamente un lieve, ma coraggioso sorriso ( be brave ) insieme alla
    speranza di non essere stata abbandonata dai suoi familiari ( talvolta le medicine non bastano );

    Qualche triste considerazione/riflessione :
    La casa ha un aspetto inquietante e si trova in un ambiente povero e
    malfamato. I graffiti la rendono ancora più triste. Il padre dove si trova ? Sarà al lavoro per guadagnare e poi comprare le medicine. Il
    medico dov’è ? La struttura ospedaliera fatta in casa vuole dire che
    non abbiamo altro che le medicine, che tentano di salvarci, e l’amore della famiglia, che ci riempie il cuore ? Quindi W le case farmaceutiche e W la famiglia, anche se fanno cose illecite, come il fratello che copre di
    graffiti la casa…

    I graffiti ( be brave con fiori enormi, dai colori tristi e cimiteriali), la frase finale e le indicazioni del sito internet portano dritto
    allo scopo : una pubblicità diretta, dolorosa e che ti fa parlare… Mettere
    in scena “personaggi” così probabili, in un triste e verosimile scenario americano, ha forse lo scopo di far pensare : meno male che ci sono i farmaci …meno male che c’è la Pfizer .

    Peccato che per chi sa o cerca qualche infomazione in più capisce che
    il cuore della Pfizer non pensa alla vita dei pazienti . Bambini che sono
    stati utilizzati per sperimentazioni di un antibiotico ( in nigeria ), bambini che sono morti e bambini che vengono utilizzati anche negli spot … e sicuramente c’è qualcosa di ancora più sporco che non conosco o a cui non ho pensato.