Russia: Argentina e Cile non consegneranno più litio

Ministero russo dell'Industria e del Commercio teme una carenza di materie prime di litio nel paese a causa del ritiro dei fornitori

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Come annunciato dal vice Capo del Dipartimento di Metallurgia e Materiali del Ministero dell’Industria e del Commercio Vladislav Demidov, Argentina e Cile hanno sospeso le spedizioni di materie prime di litio alla Russia. Ora il carbonato di litio è fornito solo dalla Bolivia e dalla Cina, e quest’ultima sta già vivendo un periodo di carenza acuta.

“Il problema con il litio è gigantesco, perché nel caso in cui la fornitura dalla Bolivia è bloccata, purtroppo, non abbiamo un posto per prendere le materie prime di litio”, ha avvertito il funzionario, spiegando che non vi è alcuna produzione del metallo in Russia. In questo caso, il Paese non sarà in grado di soddisfare le sue esigenze di batterie agli ioni di litio nel breve termine.

Il 20 marzo, è stato riferito anche che l’Australia ha vietato le forniture di allumina, minerale di alluminio e bauxite alla Russia. Il ministro degli Esteri australiano Maris Paine ha spiegato che una tale mossa è stata voluta per limitare la capacità delle aziende russe che producono alluminio, il più importante prodotto di esportazione della Russia. Inoltre, ha detto, le industrie russe della difesa, dell’automobile, dell’aerospaziale, dell’ingegneria e della costruzione saranno in questo modo colpite.

All’inizio di febbraio, Gazprom, il Ministero dell’Industria e del Commercio della Federazione Russa e la Compagnia petrolifera di Irkutsk hanno firmato documenti su un progetto di estrazione di litio nel giacimento di Kovykta. Gazprom prevede che il progetto in futuro possa coprire ampiamente la domanda interna di litio.

Massimo A. Cascone, 13.04.2022

Fonte: https://tass.ru/ekonomika/14357269

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x