QUATTRO SENATORI DEL COLLE PER INCASTRARE BERLUSCONI


DI FUNNYKING
rischiocalcolato.it

Napolitano “Spende” 48.000€ al Mese per Salvare il Governo e Evitare Eelezioni (mica sono i suoi, neh!)

Facciamo un pochino di matematica:

Per avere una maggioranza al Senato fino a ieri ci volevano 158 voti.
Pd+SVP+SEL ne hanno 123
Scelta Civica ne ha 20
Fanno 143 ne mancano 15.

Con i nuovi 4 senatori a vita il quorum si alza a 160, ma se per pura ipotesi (potete ridere), tutti e quattro i senatori, dopo attenta riflessione, fossero disposti a votare la fiducia ad un governo orfano del PDL.

Si potrebbe arrivare a 147 voti su 160: solo 13 alla meta.

In media un Senatore tra Indennità e diaria si mette in tasca 12.000€ al mese netti (le tasse sono una partita di giro), dunque lo scherzetto di Napolitano ci costa 48.000€ al mese ovvero 576.000€ all’anno fin che dimissioni (improbabili) o morte (certa, ma ha i suoi tempi) non li coglierà tutti.

In pratica sarebbe possibile una nuova maggioranza senza PDL se:
Sel accettasse di andare al governo con Scelta Civica, il che è matematico, SEL ha scelto l’opposizione solo per convenienza tattica non potendo formare un governo di maggioranza anche con Scelta Civica.
Si trovassero non più 15 ma solamente 13 responsabili eletti nel PDL o nella Lega più qualche Senatore dissidente nell’M5S e il gioco è fatto.
Tredici potrebbe essere molto, ma molto meno di 15 in uno scontro al fotofinish.

E poi i soldi mica ce li mette Napolitano noh?

FunnyKing
Fonte: www.rischiocalcolato.it
Link: http://www.rischiocalcolato.it/2013/08/napolitano-butta-nel-cesso-48-000e-al-mese-per-salvare-il-governo-e-evitare-eelezioni.html
30.08.2013

0 0 voti
Valuta l'articolo
14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Tonguessy
Tonguessy
31 Agosto 2013 , 12:51 12:51

I soldi, nelle logiche di potere, sono sempre un fattore irrilevante proprio perchè non sono i potenti a sborsarli. Quando viene prelevato qualcosa “per il bene comune” è “logico” che siano i popoli a pagare ciò che offrirà loro il “massimo vantaggio”. Napolitano non può essere l’eccezione che conferma la regola. Anche lui lega l’asino dove vuole il padrone. Quei 576.000€ /anno sono un tributo minimo che i cittadini devono sborsare per la “stabilità” (stabilita, ovviamente non dai popoli, ma dalle elites). Dov’è la novità quindi?

Nauseato
Nauseato
31 Agosto 2013 , 14:34 14:34

A volte anche la novità può essere una novità … O no? 😀

mazzam
mazzam
31 Agosto 2013 , 16:26 16:26

A mio parere è positivo oltre che etico che persone di inequivocabile valore siano riconosciute dalla comunità.
Il numero poi andava a colmare quello dei defunti. Infine la meschinità dei borsellino per cose di buon esempio non credo paghi.

Tao
Tao
31 Agosto 2013 , 17:18 17:18

“Napolitano nomina quattro nuovi senatori a vita: Claudio Abbado, Elena Cattaneo, Renzo Piano, Carlo Rubbia. Perché questa improvvisa “infornata”? Diciamo subito che il ruolo politico dei senatori a vita si è profondamente modificato nel corso degli anni, rispetto all’originario disegno costituzionale. L’istituto (art. 59 Cost.) fu introdotto come “limitata deroga al principio di sovranità popolare” (Alberti) al fine di assicurare nella “seconda camera” la presenza di “personalità di altissima competenza” (Ambrosini). Ma se queste personalità sono così “capaci”, perché non si candidano direttamente? Questa era la domanda – ancora attualissima – di Terracini, il quale così si oppose all’introduzione dell’art. 59 Cost.: “Se vi sono persone le quali, in possesso di requisiti di carattere particolarissimo, rifuggono dalla vita politica, è bene che dalla vita politica siano tenuti fuori perché la loro avversione rappresenta un elemento deteriore”. L’idea, in ogni caso, era quella di differenziare – pur nel “bicameralismo perfetto” del nostro sistema parlamentare – il Senato dalla Camera, con la presenza, nella cosiddetta Camera Alta, di personalità di rango. Ma i costituenti non ipotizzarono che i senatori a vita potessero risultare politicamente decisivi all’interno degli equilibri tra Governo e Parlamento? L’unico che vide chiaro il problema fu, ancora una volta,… Leggi tutto »

Rumble_Fish
Rumble_Fish
31 Agosto 2013 , 21:02 21:02

Se la matematica non è un’opinione:

576000€/anno diviso 60.000.000 di cittadini italiani = 0.0096€ l’anno procapite

In altri termini, un centesimo di euro l’anno per ogni cittadino italiano per mantenere quattro senatori che potrebbero mettere i bastoni fra le ruote a Berlusconi e ad ogni qualsiasi futuro governo di destra.

Ma via dai… quel centesimo lo offro io anche per voi.

Rumble_Fish
Rumble_Fish
31 Agosto 2013 , 21:03 21:03

Quoto, tanto di cappello!

Truman
31 Agosto 2013 , 22:46 22:46

Se fossero persone di valore non avrebbero accettato.

mazzam
mazzam
1 Settembre 2013 , 0:41 0:41

A che scopo? Per la comunità è etico poter ricompensare le vite che hanno dato tanto e i ricompensati devono poter godere delle proprie capacità. L’alternativa è che alla società è indifferente il merito ed essere coglioni o meno è la stessa cosa.

Rumble_Fish
Rumble_Fish
1 Settembre 2013 , 1:08 1:08

Bah, prova a spiegarmi per quale ragione una persona di valore non dovrebbe accettare la carica di senatore a vita della repubblica, oppure erudiscimi sul concetto di persona di valore… ricorda sempre di che razza di uomini e donne stiamo parlando (un premio nobel per la fisica, l’architetto del pompidou, uno fra i più grandi direttori musicali al mondo, la massima esperta nel più avanzato campo della ricerca medica…).

Viator
Viator
1 Settembre 2013 , 1:34 1:34

Vediamo un po’… e se gli elettori di destra (per ridere) fossero disposti a pagare del loro solo per mettere i bastoni fra le ruote ai governi di sinistra (per ridere)?

Truman
1 Settembre 2013 , 13:53 13:53

Una spiegazione la dava Terracini, il quale così si oppose all’introduzione dell’art. 59 Cost.: “Se vi sono persone le quali, in possesso di requisiti di carattere particolarissimo, rifuggono dalla vita politica, è bene che dalla vita politica siano tenuti fuori perché la loro avversione rappresenta un elemento deteriore”. Qui ho ripreso un commento già presente, ma vale la pena di puntualizzare: se queste persone fanno qualcosa di buono al di fuori della politica (qualcosa di molto buono, si capirebbe) perchè dovrebbero perdere tempo nel partecipare al teatrino del Senato? Se poi hanno raggiunto risultati importanti, perchè dovrebbero trascurarli? Inoltre, se hanno raggiunto questi grandi risultati restando al di fuori della vita politica, non vedo come potrebbe aiutarli la posizione di senatore. Se invece fossero delle persone che hanno lavorato sempre nell’ombra, facendo il proprio interesse e mostrando una faccia di comodo, se fossero dei ruffiani che la politica l’hanno sempre praticata a modo loro, allora la posizione in senato sarebbe comoda. Potrebbero finalmente dedicarsi a una recita comoda e smettere di fingersi persone impegnate. Il premio Nobel ricevuto da uno di loro tende a convalidare la seconda posizione; Obama, premio Nobel per la faccia di bronzo, ha scatenato più guerre… Leggi tutto »

Earth
Earth
1 Settembre 2013 , 22:48 22:48

Forse non hai capito che questa e’ una manovra per tenerselo stretto a berlusconi. Che senso avrebbe per berlusconi ora cercare di far cadere il governo se sa che senza di te lui i voti per farlo continuare potrebbero essrci lo stesso? Non prova a farlo cadere e rimane cosi’ che un minimo di potere gli rimane. Infatti gia’ in giro va a dire che il governo continuera’, quando ieri diceva l’opposto. E si e’ tornati a parlare di grazia, amnistia, ecc.

Earth
Earth
1 Settembre 2013 , 22:49 22:49

La gente non ha capito che questa e’ una manovra per tenerselo stretto a berlusconi. Che senso avrebbe per berlusconi ora cercare di far cadere il governo se sa che senza di te lui i voti per farlo continuare potrebbero essrci lo stesso? Non prova a farlo cadere e rimane cosi’ che un minimo di potere gli rimane. Infatti gia’ in giro va a dire che il governo continuera’, quando ieri diceva l’opposto. E si e’ tornati a parlare di grazia, amnistia, ecc.

spero vivamente che gli gira il pallino e lo fa cadere lo stesso

Rumble_Fish
Rumble_Fish
2 Settembre 2013 , 13:32 13:32

Paghino quel che vogliono, il numero di senatori non cambierà ancora per moooolti anni.