Putin per ora non vuole incontrare Zelensky

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Il sito di notizie turco hurriyet.com.tr ha riportato ieri mattina quelle che sarebbero le condizioni che il presidente Putin avrebbe reso note al leader turco Erdogan per poter incontrare Zelensky. A raccontarci della telefonata tra i due presidenti, il portavoce presidenziale turco İbrahim Kalin.

“Negli incontri con Zelenski e Putin, il nostro Presidente ha espresso la sua proposta di porre fine alla guerra e di riunire i due leader in Turchia. Il signor Zelenski è pronto per questo. Putin, d’altra parte, è del parere che le posizioni non siano ancora vicine per i colloqui a livello di leadership.”

– ha dichiarato İbrahim Kalin.

Secondo i colloqui che Erdogan ha avuto con entrambe le parti, sarebbero 6 le questioni da risolvere nel momento in cuoi i Putin e Zelensky dovessero incontrarsi.

La prima riguarda ovviamente la neutralità dell’Ucraina, e cioè il suo ritiro dall’adesione alla NATO. In secondo luogo, andrebbero discussi il disarmo e le garanzie di sicurezza reciproca. Terza questione, tra le più sentite da parte del Cremlino, sarebbe il processo di “denazificazione” dell’Ucraina. In quarto luogo, la Russia chiede di rimuovere gli ostacoli all’uso diffuso del russo in Ucraina. A questi primi 4 punti, ritenuti fondamentali per la fine della guerra, si aggiungono poi i più delicati: Donbass e Crimea.

Come sappiamo la Federazione russa chiede accettazione da parte della comunità internazionale dell’annessione della Crimea e il riconoscimento dell’indipendenza della regione del Donbass, con le due repubbliche Popolari libere poi di poter decidere del proprio destino circa l’annessione. Tali richieste sono attualmente inaccettabili per l’Ucraina e per l’Occidente a guida USA.

Il presidente turco si è reso disponibile a ospitare i due contendenti in Turchia appena le condizioni per l’incontro saranno ritenute favorevoli da entrambe le parti. Nel frattempo è previsto per martedì 22 marzo la visita del primo ministro olandese Mark Rutte, che si recherà in Turchia per discutere con Erdogan proprio della crisi ucraina.

Massimo A. Cascone, 20.03.2022

Fonte: https://www.hurriyet.com.tr/gundem/kalin-hurriyete-konustu-muzakere-edilen-6-baslik-var-42025481

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
10 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
10
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x