Public Health Scotland non pubblica i dati per colpa dei no-vax

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Non so se è peggio la decisione in sé o la giustificazione che hanno dato ma, come riposta un articolo del glasgowtimes.co.uk di giovedì, Public Health Scotland, l’organismo di controllo della salute pubblica scozzese, ha deciso di smettere di pubblicare i dati settimanali su decessi e ricoveri Covid in base allo stato di vaccinazione, a causa della preoccupazione che tali dati siano travisati dai no-vax.

Secondo le dichiarazioni rilasciate, i rapporti, fin ora pubblicato ogni mercoledì sul sito, verranno ora modificati sia nella frequenza d’uscita che nei contenuti, eliminando le statistiche riguardanti i tassi di infezione, i tassi di ospedalizzazione e i tassi di mortalità – definite “statistiche molto semplici” soggette ad interpretazioni errate – e riportando invece le statistiche riguardanti l’efficacia del vaccino.

“Il punto principale di tutta l’analisi è che capiamo se i vaccini stanno funzionando contro la sua cattura e contro il grave Covid, ed è qui che arrivano gli studi sull’efficacia del vaccino che sono una metodologia completamente diversa […] Quello che faremo è fare molto di più sul lato dell’efficacia del vaccino e cercare di far capire alle persone quanto sia efficace il vaccino.” – affermano i funzionari del PHS.

Che cosa voglia dire riportare solo statistiche riguardanti l’efficacia del vaccino ancora non è dato saperlo. Probabilmente si tratterà di statistiche molto poco semplici e difficili da comprendere, affinchè l’indottrinamento possa continuare. Sembra quasi infatti che le statistiche fin ora rilasciate stavano aiutando la narrazione a crollare su se stessa e questo doveva essere evitato. Quale scusa migliore allora se non dare la colpa ai no-vax e alle loro interpretazioni fuorvianti dei dati?

Tanto per qualsiasi problema basta dire “Ha stato il novaxxe!” e tutto torna tranquillo.

Massimo A. Cascone, 19.02.2022

Fonte: https://www.glasgowtimes.co.uk/news/19931641.covid-data-will-not-published-concerns-misrepresented-anti-vaxxers/

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
4 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
4
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x