Provocazioni iraniane alla Marina statunitense

La Marina statunitense ha sfiorato un'imbarcazione d'attacco veloce iraniana. L'incontro, confermato dalla Quinta Flotta statunitense, è avvenuto nello Stretto di Hormuz e avrebbe potuto portare a un incidente intenzionale.

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Come rivelato dalla Quinta Flotta degli Stati Uniti, ieri, lunedì 20 giugno, due navi della Marina statunitense sono quasi arrivate allo scontro con tre imbarcazioni veloci d’attacco appartenenti alla Guardia Rivoluzionaria iraniana.

Nella sua nota, la Marina statunitense ha dichiarato che lo scontro, durato un’ora, ha avuto luogo nello Stretto di Hormuz, nel Golfo Persico, e il rapporto ha descritto le azioni dei motoscafi iraniani come “non sicure e non professionali”.

La USS Sirocco e la nave da trasporto veloce USNS Choctaw County “stavano effettuando un transito di routine in acque internazionali quando tre mezzi d’attacco costieri veloci iraniani si sono avvicinati”, afferma la nota.

Una delle imbarcazioni iraniane “si è avvicinata frontalmente alla USS Sirocco a una velocità pericolosamente elevata e ha modificato la rotta solo dopo che la nave statunitense ha emesso segnali acustici di avvertimento per evitare una collisione”, costringendo la stessa USS Sirocco anche a lanciare un razzo di avvertimento quando l’imbarcazione iraniana è arrivata a meno di 50 iarde.

Alla fine, i tre motoscafi delle Guardie Rivoluzionarie hanno lasciato l’area, mentre le navi statunitensi hanno continuato il loro transito, si legge nel comunicato.

La Quinta flotta statunitense ha accusato i marinai iraniani di non aver “rispettato gli standard internazionali di comportamento marittimo professionale o sicuro” e di aver “aumentato il rischio di errori di calcolo e collisioni”.

La Marina statunitense ha inoltre sottolineato che le sue forze continueranno a operare in aria e in mare “ovunque il diritto internazionale lo consenta”.


Massimo A. Cascone, 21.06.2022

Fonte: https://www.cusnc.navy.mil/Media/News/Display/Article/3068030/unsafe-unprofessional-action-by-irgcn-vessels-toward-us-naval-forces-in-arabian/

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
2 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
È il momento di condividere le tue opinionix