Pressioni per non rivelare la scarsa pericolosità di Omicron

La dottoressa che ha contribuito a scoprire la variante Omicron dice di aver subito pressioni per non rivelarne la scarsa patogenicità.

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

 

 

Jack Phillips – The Epoch Times – 10 febbraio 2022

 

La dottoressa che ha contribuito a scoprire la variante Omicron della Covid-19 ha rivelato di aver subito pressioni da diversi funzionari governativi per non rivelare che si trattava di un ceppo più leggero.

Parlando al giornale tedesco Welt, la dottoressa Angelique Coetzee, che è attualmente a capo dell’Associazione Medica Sudafricana, ha detto che durante le discussioni con i funzionari europei, le è stato detto di non dire che i pazienti di Omicron presentavano sintomi più lievi rispetto alle varianti Covid-19 precedenti.

Mi è stato detto di non dichiarare pubblicamente che si trattava di una malattia lieve. Mi è stato chiesto di astenermi dal fare tali dichiarazioni e di dire che si tratta di una malattia grave. Ho rifiutato“, ha detto a Welt in risposta a una domanda sulle sue discussioni iniziali su Omicron con i funzionari europei.

La dottoressa Coetzee non ha precisato quali funzionari le avrebbero detto di tacere. Nell’intervista ha detto che i funzionari sudafricani non hanno cercato di farle pressione, sostenendo che in seguito è stata criticata dalle autorità del Regno Unito e dei Paesi Bassi.

Ha continuato: “Sono un clinico e sulla base del quadro clinico non ci sono indicazioni che abbiamo a che fare con una malattia molto grave. Il decorso è per lo più mite. Non sto dicendo che non ci si ammala se è lieve“, secondo una traduzione dal tedesco all’inglese.

La definizione di malattia lieve Covid-19 è chiara, ed è una definizione [dell’Organizzazione Mondiale della Sanità]: i pazienti possono essere trattati a casa e non è necessario l’ossigeno o il ricovero“, ha detto la dottoressa, aggiungendo: “Una malattia grave è quella in cui vediamo infezioni respiratorie polmonari acute che richiedono ossigeno, e forse anche respirazione assistita. Lo abbiamo visto con Delta, ma non con Omicron. Così ho detto a quella gente: ‘Non posso dirlo così perché non è quello che stiamo vedendo’“.

Durante le sue discussioni, ha ricordato ciò che aveva detto agli altri funzionari. “Quello che ho detto ad un certo punto – perché ero proprio stanca di questo – è stato: In Sudafrica è una malattia leggera, ma in Europa è una malattia molto grave. Questo è quello che i vostri politici volevano sentire“.

Alla fine di novembre, Coetzee ha dichiarato in diverse interviste, tra cui una con la CNN, che la “maggioranza di ciò che stiamo presentando agli operatori sanitari di base sono casi estremamente lievi, quindi da lievi a moderati … e così, questi pazienti, significa che non hanno bisogno di essere ricoverati in ospedale per ora“.

Cerchiamo di far arrivare il messaggio al mondo per dire ascoltate“, ha aggiunto, “non stiamo dicendo che questa non sarà una malattia in futuro che causerà gravi malattie; causerà gravi malattie, ma se questa malattia può causare a più della maggioranza delle persone sintomi lievi, facilmente trattabili a casa, senza bisogno di ricovero, questo è un primo premio“.

Da quando Omicron è stata controversamente denominata come una “variante di preoccupazione” dall’OMS nel novembre 2021, una serie di studi ha suggerito che la variante presenta sintomi più lievi rispetto alla variante Delta. Attualmente, secondo i dati dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, Omicron costituisce la stragrande maggioranza delle attuali infezioni da Covid-19 a livello nazionale.

Uno studio di un gruppo di ricercatori giapponesi e americani, pubblicato alla fine di dicembre, ha scoperto che Omicron causa effetti meno dannosi ai polmoni, alla gola e al naso.

The Epoch Times ha contattato l’Agenzia Europea dei Medicinali per un commento sulle osservazioni di Coetzee.

 

Link: https://www.theepochtimes.com/doctor-who-helped-discover-omicron-says-she-was-pressured-not-to-reveal-its-mild_4269554.html?utm_source=newsnoe&utm_campaign=breaking-2022-02-10-3&utm_medium=email&est=N%2FdMYsx7nMBbOkFIyTafQbbGPEuLiRrAVl7Zft00X%2B7wcjgm9W5ke4Pk4h8jfDflFdiaHA%3D%3D

Scelto e tradotto per ComeDonChisciotte da Arrigo de Angeli

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x