Due terzi del dibattito presidenziale USA dovrebbe riguardare il militarismo

David Swanson

Counterpunch.org

 

 

Fonti: qui e qui

Più della metà del denaro su cui decide il Congresso USA ogni anno è per le guerre e i preparativi della guerra, anno dopo anno.

Quando si aggiungono la polizia e le prigioni, e la militarizzazione della polizia e delle prigioni – e delle frontiere e degli aeroporti – e dell’admministrazione dei veterani, si parla di due terzi del denaro totale.

Quindi la grande domanda è, naturalmente, perché odio i Veterani?

Non li odio. Sono a favore di un’assistenza sanitaria e di un’istruzione universalmente gratuita e di una pensione e di un’assistenza all’infanzia e ai trasporti garantiti e di un’energia sostenibile per ogni essere umano, veterano o meno.

Quindi la domanda seria è: come diavolo farò a pagare per questo?

Beh, con una frazione di quello che viene speso ora per il budget militarizzato, ovviamente.

Più una frazione di quello che dovrebbe essere tassato dalle società e dagli ultra-ricchi.

Ma che dire delle spese non discrezionali?

Che cosa ne è stato fatto? Gran parte è per la previdenza sociale e l’assistenza sanitaria, ma una grossa parte è per il militarismo – compreso il debito per le guerre passate.

Quindi, in realtà, credo che ci rimanga solo: perché odio le truppe?

Le adoro. Voglio offrire loro la possibilità di scegliere il college gratuito invece di arruolarsi – e voi? O non li ami quanto li amo io?

Ora, possiamo concentrarci?

Il governo degli Stati Uniti è una macchina di guerra, commercio di armi, macchina di morte.
Il governo sta guidando il mondo in:

* coronavirus

* guerre

* preparativi di guerra

* armi acquistate

* armi vendute

* nazioni bombardate

* basi all’estero

* basi in Patria

* persone rinchiuse

* persone uccise dalla polizia

* persone uccise dalle armi

* contributi al collasso climatico

* contributi al rischio di apocalisse nucleare

Un dibattito che non menziona nulla di tutto questo, tra due anziani maschi bianchi, servi bianchi del potere aziendale che si oppongono a Medicare for All, un New Deal verde, un college libero, togliere fondi alla polizia, la smilitarizzazione, la fine degli omicidi dei droni, la fine delle guerre, la chiusura delle basi o la conversione a industrie pacifiche, non è un dibattito. È un riempitivo per le pubblicità.

Chiedere a uno di loro se rispetterà i risultati delle elezioni è interessante, ma quanto più bassi possono essere gli standard? Nessuno degli argomenti approvati dall’azienda è irrilevante (se fatto bene), ma tutti travisano il lavoro per il quale è stata fatta l’audizione. Il leader della più grande macchina da guerra di sempre è una posizione importante nel mondo. Fingere che si tratti di un’elezione per scegliere essere umano modello, un re del ballo di fine anno, una figura di testa, o fingere che si tratti di un’elezione per un leader di un normale governo di qualche altro paese è irresponsabile.

Due terzi del dibattito dovrebbero riguardare ciò che il governo degli Stati Uniti spende due terzi del suo tempo e del nostro denaro: uccidere.

Il budget militare include soldi spesi nell’esercito, gli affari dei veterani, il dipartimento degli interni, la polizia, le carceri. Nel 2019 tutto questo totalizza 887.,8 miliardi di dollari, quasi i due terzi del budget discrezionale federale

 

Fonte: https://www.counterpunch.org/2020/09/28/two-thirds-of-presidential-debate-should-be-about-militarism/

Traduzione in italiano per Comedonchisciotte.org a cura di Riccardo Donat-Cattin