Home / ComeDonChisciotte / PREGHIAMO PER LA PIOGGIA !

PREGHIAMO PER LA PIOGGIA !

DI UGO BARDI
cassandralegacy.blogspot.it

La scritta “Preghiamo per la Pioggia” è stata attaccata col nastro adesivo alla porta di ingresso del santuario della Madonna del Sasso, non lontano da Firenze.

La siccità in Italia è così terribile che possiamo soltanto pregare per un po’ di pioggia, la quale sembra non essere in arrivo, comunque. Per fare un esempio di quanto sia terribile, non ho mai visto i fichi che si seccano sui rami, ma quest’anno sta accadendo. Guardate:

Potete trovare altre immagini della siccità in campagna questo link.

Ora, perché questa terribile siccità (direi “Biblica”)? Be’, è un fenomeno in corso, chiaramente collegato al cambiamento climatico. Guardate questa immagine del NOAA (fonte).

Guardate la zona del Mediterraneo: è previsto che sarà la più colpita dalla siccità di tutto il pianeta. Quindi, quello che stiamo vedendo oggi è solo un preludio a qualcosa di molto peggiore che potrebbe svilupparsi negli anni e nei decenni a venire.

Ora siamo ridotti a pregare per la pioggia e a sperare che il Buon Dio faccia il miracolo per noi. Ma non possiamo dire di non essere stati avvisati.

Versione orginale:

Ugo Bardi

Fonte: http://cassandralegacy.blogspot.it
Link: http://cassandralegacy.blogspot.it/2012/08/lets-pray-for-rain.html
25.08.2012

Versione italiana:

Fonte: http://ugobardi.blogspot.it
Link: http://ugobardi.blogspot.it/2012/08/preghiamo-per-la-pioggia.html
26.08.2012

Traduzione di Massimiliano Rupalti

Pubblicato da Davide

  • Tao

    DI GIANNI LANNES
    Su la testa !

    Usiamo le condizioni metereologiche per le decisioni quotidiane, immaginate, allora, cosa accadrebbe con una previsione sull’inquinamento atmosferico che influenza la salute umana. Quale sarà domani il livello di distribuzione dei veleni nell’aria? Potrò uscire a passeggiare nel parco cittadino? Chi detiene le leve del potere (economico, mediatico e militare), con tutto lo strascico di nanetti e ballerine sul web, vuol far credere all’opinione pubblica che soltanto i militari (sovente i più incompetenti in materia con qualche eccezione individuale), sorta di oracoli in divisa, siano gli unici esperti in grado di predire il futuro. Ovviamente, non è così.

    Scienza civile – E’ il caso di sottolineare che da qualche tempo è possibile conoscere in anticipo presenza ed evoluzione degli agenti nocivi in tutta Europa e più dettagliatamente in Italia, grazie a un sistema messo a punto dal professor Guido Visconti, docente di Fisica dell’Atmosfera e Oceanografia all’Università dell’Aquila e dal dottor Gabriele Curci (per la cronaca: scrissi un articolo per il settimanale IO DONNA, qualche anno fa).

    Dunque, un bollettino quotidiano indica quantità e movimenti delle sostanze tossiche nell’atmosfera del Belpaese. “Questo tipo di previsione è possibile grazie alla combinazione di alcuni modelli teorici e delle osservazioni effettuate con strumenti terrestri e con i satelliti” spiega Visconti, in particolare col sistema satellitare europeo denominato Envisat. E’ un lavoro che include sia la previsione metereologica sia la valutazione della composizione chimica dell’aria, determinata dagli ossidi di azoto e dagli idrocarburi emessi da sorgenti fisse (centrali termoelettriche, industrie) e mobili (veicoli a motore).

    Nonostante il devastante terremoto dell’arile 2009 (ampiamente previsto da qualcuno) basta entrare nel sito dell’università aquilana per appurare la concentrazione quotidiana di veleni che minaccia i polmoni di chi risiede in Italia, attraverso il servizio ‘Previsione Sperimentale del Tempo Chimico (Qualità dell’Aria)’. “Il sistema è operativo ed ogni giorno produce e mette in rete le previsioni della qualità dell’aria valide fino a 48 ore” specifica Curci “Le indicazioni riguardano l’ozono, il biossido di azoto, l’ossido di carbonio, l’anidride solforosa e le polveri PM 10 e PM 2.5”. Per descrivere il comportamento di questi veleni e per comprendere come agiranno nel giro di 24-48 ore occorrono calcoli matematici complessi. Per formulare le previsioni del tempo chimico bisogna conoscere, minuto per minuto, la direzione e la velocità del vento, l’intensità delle turbolenze, la temperatura e altre notizie di carattere meteorologico. Sono poi necessari i dati sulle emissioni nell’aria di tutti gli inquinanti più significativi e dannosi per la salute (gas di scarico delle automobili, fumi industriali, residui degli impianti di riscaldamento, e così via). E infine servono informazioni molto dettagliate sul territorio. «Ormai siamo in grado di eseguire queste previsioni su aree molto ampie estese anche al bacino del Mediterraneo” afferma il professor Visconti “La zona da sorvegliare va divisa in tanti quadrati virtuali, con il lato di un chilometro, se si vuole ottenere la massima precisione: altrimenti, si utilizzano quadrati più ampi. Grazie ai modelli matematici, riusciamo a simulare qual è la diffusione degli inquinanti in ogni punto di questi quadrati, e quali sono i possibili spostamenti, anche se le fonti di informazioni reali, cioè le centraline che misurano l’aria, si trovano solo in pochi luoghi, quasi sempre nelle città, secondo criteri che appaiono casuali».

    I due studiosi, corteggiati all’estero e pur privi di finanziamenti statali, stanno perfezionando il sistema per ottenere un maggiore dettaglio: da una griglia con quadrati di 50 chilometri di lato (un agglomerato urbano come Milano) a una risoluzione di 9 km. “Noi forniamo i dati meteo, quali temperatura, venti, umidità, i quali sono integrati in un modello di previsione chimica chiamato Chimere” osserva Visconti “Questo fa riferimento ad un inventario delle emissioni chimiche già presente in alcune banche dati europee. Il sistema di raccolta ed elaborazione viene continuamente aggiornato. La validità delle previsioni viene verificata su episodi importanti di inquinamento con i dati raccolti dalla rete di misura presente sul territorio nazionale”.

    La rete mostra come ci siano degli episodi di inquinamento che riguardano aree rurali (e quindi in teoria prive di inquinamento) che sono dovute al trasporto di sostanze da zone urbane inquinate. Le rete permette di formulare delle stime esatte sulle regioni che sono più inquinate. Una misura significativa riguarda ad esempio il numero di giorni in un anno durante i quali eccedono i limiti. Ciò che si nota è che le regioni del nord in assoluto sono le più inquinate per quanto riguarda l’ozono e le polveri (Lombardia, Veneto, Piemonte, Emilia-Romagna). Al contrario il Lazio e la Campania risultano relativamente meno inquinate per l’ozono.

    Inquinamento globale – La più dettagliata mappa dell’inquinamento globale di biossido d’azoto realizzata finora è frutto di Envisat, il più grande e sofisticato satellite di monitoraggio ambientale lanciato nel 2002 dall’Agenzia spaziale europea (Esa). Envisat segue un’orbita polare attorno alla Terra a 800 chilometri di altezza, compiendo un giro completo ogni 10 minuti. A bordo Envisat ospita 10 strumenti, fra telescopi ottici e radar puntati verso la Terra. Uno di questi, chiamato ‘Sciamachy’, è quello impiegato dai ricercatori dell’Università di Heidelberg per disegnare la mappa della distribuzione di azoto nell’atmosfera. E’ uno spettrometro, cioè uno strumento che ha la capacità di analizzare la luce solare riflessa dalle particelle dell’atmosfera, rivelando l’impronta tipica di questo composto inquinante. Con lo strumento Sciamachy si calcolano gli ossidi di azoto prodotti dalle auto e dalle centrali di generazione di energia. E con l’apparato Omi sul satellite americano Aura si valutano ozono e polveri. Entrambi registrano pure lo spostamento sulle grandi distanze. Con le nuove rilevazioni a terra e dallo spazio si potranno elaborare modelli di previsione chimica sofisticati simili ai tradizionali modelli di previsione meteo. Tutta l’area asiatica è costantemente ricoperta da un’immensa nuvola nera che estende i suoi tentacoli verso altri Paesi. E ciò è dovuto al fatto che la Cina è la nazione che più di altre fa ancora uso di carbone sfruttando le sue numerose miniere. Gli Stati Uniti, soprattutto lungo la costa ovest, sono sempre più preoccupati della nube asiatica perché questa ormai viaggia e si diffonde in più direzioni. E persino sugli oceani sono stati fotografati addensamenti di particelle che finiscono per degradare l’aria di Paesi molto lontani dal luogo d’origine. In Europa e nei Paesi occidentali, invece alligna una nuvola biancastra, più o meno visibile ad occhio, creata artificialmente nei laboratori militari. La mappa compilata con l’osservazione spaziale dimostra chiaramente che le aree più evolute della Terra soffrono tutte dello stesso male ambientale. Inutile trasferire nei Paesi del terzo mondo l’inquinamento; si sposta, ricade con la pioggia, entra nei cibi. E torna al mittente.

    Esperimenti segreti – Nel 2007 una donna, una semplice casalinga italiana, madre di tre figli, mi parlò di strane scie da lei scoperte per caso osservando il cielo al mattino mentre stendeva il bucato. Mi mostrò delle fotografie. Incredulo passai alcuni giorni a riprendere con telecamera ed attrezzatura fotografica il persistente fenomeno. Ho passato 5 anni ad indagare, raccogliendo fior di prove, prima di cominciare a scriverne. E dire che impazzano ciarlatani d’ogni livello, a pagamento o meno, che negano quello che ormai anche un bambino vede e tocca con mano. Nel Mezzogiorno d’Italia, durante l’ estate ho assistito ad una nevicata incredibile, in buona compagnia di contadini scioccati. Alcuni velivoli senza livrea decollati da aeroporti pugliesi hanno vomitato ad ondate filamenti bianchicci sui campi di grano e pomodoro. Eppure, imperversano le più incredibili stupidaggini televisive su questo caldo anomalo. Il tempo, come noto, non si prevede, ma si pianifica, fin nei minimi dettagli.

    Allora, pensate un pò in mano a quali fuorilegge in divisa siamo. In materia, almeno in Italia, incombe un segreto militare, in base ad un regio decreto del 1941. L’Aeronautica militare tricolore – smembrata e svenduta al miglior offerente, come sanno i boiardi al comando – a cui è stato garantito il monopolio meteorologico nasconde maldestramente (come nel caso dell’insabbiata strage di Ustica) e a tutti gli effetti, la guerra ambientale in atto, scatenata dai nostri alleati e padroni Usa, in combutta con il governo russo. Una manipolazione sulle nostre vite che si realizza, da tempo, grazie alla compiacenza di università, centri di ricerca ed esperti prezzolati. Di più: è in atto a più livelli una manipolazione genetica della vita, come attestano le analisi sul particolato che i militari della Nato seminano frequentemente in cielo e che milioni di esseri viventi respirano assorbono ed ingurgitano inconsapevolmente (bimbi tutto compreso). L’inquinamento programmato non conosce barriere: si sposta, ricade con la pioggia ed entra nei cibi. Si chiama ‘boomerang tossico’: spesso i limiti di inquinamento di una nazione finiscono per essere superati non per attività propria, ma per l’arrivo delle particelle straniere dal cielo.

    Un’opinione – Com’è gia’ negli anni ’50 e ’60 quando gli anglo-americani sperimentavano armi nucleari direttamente sulla popolazione all’oscuro di tutto, così oggi. Perché l’Aeronautica militare italiana detiene il monopolio in materia, ma non ha le competenze scientifiche e asseconda i controllori dell’ordine mondiale? Per quale ragione lo Stato Maggiore dell’aviazione tricolore non fiata? Lasciamo perdere i politicati tromboni e trombati assoldati con prebende e posticini al sole. Non ci vuole molto per mandare gambe all’aria la congiura del silenzio ai massimi livelli dei palazzi del potere. Non è possibile comprare il silenzio di tutti quelli che hanno una testa pensante e non si lasciano intimidire. In ogni caso, questo andazzo criminale ha il tempo contato. Nella lotta per la vita è fondamentale sgretolare la congiura del silenzio e l’omertà. Ministro Di Paola: dia il buon esempio e uno schiaffo morale all’accozzaglia di politicanti venduti. Vuoti il sacco: lei che ben sa, ricordi che ha giurato fedeltà alla Repubblica Italiana, non alla Nato. La consapevolezza critica germogliata nel mondo non si può arrestare, neppure con un lavaggio del cervello di massa. Le idee non si possono ammazzare. Mettetevelo bene in testa, una volta per tutte, voi che pensate di avere potere di vita e di morte sul genere vivente. Siamo alla resa dei conti.

    Gianni Lannes
    Fonte: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it
    Link: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2012/08/tempo-criminale.html
    26.08.2012

  • peronospora

    Confermo per i fichi, mai visto prima, si sta seccando tutto. E lo chiamano bel tempo…….Che siano iniziati i 7 anni di vacche magre ?

  • peronospora
  • albsorio

    La geoingegneria è un arma esotica usata quotidianamente, perchè il ministro della difesa non usa i suoi radar?

  • albsorio

    Non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere.

  • Eshin

    Fermate le manipolazioni dell’ atmosfera!!!Ecco la risposta a Ugo!Svegliatevi…….. qui info sulla siccità…
    http://www.geoengineeringwatch.org/category/results-of/drought-2/

  • Eshin

    Questo importantissimo documentario doverebbe essere pubblicato, ma perfino i Blogger impegnati in questo settore pare che dormino… Meriterebbe una pagina con annuncio- è uscito con un timing spaventoso rispetto alla crisi in corso. :
    “Why in the World are They Spraying?” Full Length Documentary HD ……..

    http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=mEfJO0-cTis

  • Eshin
  • peronospora

    Chi sia colpa di dio o di qualche demente che si crede un dio, la sostanza non cambia. Non ci resta che pregare o attaccarci al c….

  • RicBo

    è pericoloso pubblicare articoli come questo su CDC. provocano lo tsunami degli sciachimisti edegli haarpisti, i quali un giorno sostengono che si sta usando la geoingegneria per provocare piogge e tifoni, il giorno dopo per accelerare la siccità del mondo, il terzo giorno che il Male vuole avvelenare l’umanità. si decidessero una buona volta, potremmo anche prendere in considerazione i loro argomenti.

  • Eshin

    Se fai una chemio la fermi o no, una volta capito che ti sta uccidendo, o vai avanti? Come non ci resta, ci resta e come da fare..

  • Josta

    vedo che muove anche tanti Paperissimi….non appena si affronta l’argomento, siete pronti e lesti ad usare le “25 regole del perfetto disinformatore”.

  • Josta

    oltre che “sciachimisti e haarpisti” vedo che muove tanti “Paperissimi”. Appena si affronta l’argomento Chemtrails, arrivate come funghi.

  • albsorio

    C’è chi dice che le scie che lasciano dietro a se gli aerei sono normali scie di condensa, ovviamente si penserà tutto normale, poi abbiamo i radar se qualcosa di strano volasse nei cieli i controllori di volo lo vedrebbero. Riguardo i controlli radar c’è da dire che quello che vedono i controllori civili è filtrato dai militari (NATO). Ogni aereo ha un transponder che lo identifica, i militari li vedono tutti , civili e non, ora c’è una applicazione Android che mostra in tempo reale quello che c’è ufficialmente in cielo, se quello che vedi con i tuoi occhi ftuori dafinestra di casa tua c’è sullo schermo ok, se non c’è fatti una domanda, se lascia una scia fattene due… https://play.google.com/store/apps/details?id=com.flightradar24free ….. Paperini fiduciosi di tutto il mondo svegliatevi, il forno è acceso e vi sta aspettando 🙂

  • ramon1979l20

    Ci rivolgiamo a tutte le organizzazioni, movimenti, persone che in questi mesi hanno maturato o hanno confermato un’opposizione di fondo al governo Monti e alle controriforme da esso fatte, in atto o annunciate. A chi si oppone a tutta la politica di austerità europea che ispira il governo e rifiuta il pareggio di bilancio nella Costituzione, il fiscal compact, i patti di stabilità che distruggono lo stato sociale.

    Ci rivolgiamo a chi sinora ha lottato e lotta contro le terribili conseguenze sociali e civili della politica del governo.
    Ci rivolgiamo a chi rifiuta l’idea di una democrazia sospesa e in via di esaurimento e quella di un governo sottoposto al voto dello spread e dei mercati, invece che a quello dei cittadini
    La nostra proposta è di incontrarci per costruire in autunno una grande manifestazione nazionale che abbia lo scopo di mostrare in Italia ed in Europa che l’opposizione al governo Monti esiste e che, senza sottovalutare la portata e l’effetto dei colpi subiti, non intende rinunciare alla lotta, ma anzi vuole ripartire.
    Oramai è chiaro che la politica del governo è destinata a continuare. Il Presidente della Repubblica, verso il quale fortissima è la nostra critica, ha già affermato che chiunque vinca le prossime elezioni, il programma di austerità che produce il massacro sociale dovrà continuare e nessuna delle forze politiche che sostengono il governo ha detto cose diverse. Lo stesso pretendono la Bce, il governo tedesco, la finanza e il grande capitale multinazionale.

    Per questo non si può pensare che ci sia solo da aspettare che finisca la nottata: senza la ripresa di un movimento sociale e politico di opposizione essa non finirà, mentre oggi la mobilitazione in Italia contro la politica unica europea è tra le più basse del continente e della nostra storia.

    Per questo proponiamo un incontro che abbia come discriminante netta il no alle politiche di austerità in Italia e in Europa e al governo Monti e dunque l’indipendenza e l’opposizione rispetto a tutte le forze politiche che lo sostengono. Questo in unità con tutti coloro che, a partire dalla Grecia e dalla Spagna, le combattono e in collegamento con l’assemblea dei movimenti prevista a Madrid per settembre.
    Sappiamo che il 15 ottobre del 2011 ha prodotto divaricazioni e rotture ancora non ricomposte ed è evidente che per superarle ed evitare che si ripetano occorrerà un confronto leale e con garanzie reciproche che nessuno eserciterà primogeniture, egemonie, forzature.
    Conosciamo e viviamo le difficoltà, ma chiediamo di provarci.

    In pochi mesi il governo Monti ha distrutto il sistema pensionistico pubblico, ha cancellato l’articolo 18, ha messo in liquidazione sanità e scuola pubblica, si prepara alla vendita all’incanto dei beni comuni, mentre disoccupazione, precarietà, supersfruttamento dilagano nel lavoro privato come in quello pubblico. Il sostegno della maggioranza di unità nazionale e della grande informazione, la passività e la subalternità di Cgil, Cisl e Uil lasciano il campo libero ai poteri forti mentre cresce un vuoto terribile nel quale sempre più persone vivono isolamento e frustrazione.
    Dobbiamo reagire assieme per pesare e per farlo dobbiamo incontrarci per provare assieme a decidere.

    Il Coordinamento del Comitato NoDebito
    Roma luglio 2012

  • peronospora

    Basterebbe andare in piazza con qualche bandierina della pace e tutto si risolverebbe………..

  • peronospora

    con una croce nell’altra mano, così faremmo felice pure dio

  • peronospora

    la danza della pioggia ?

  • sandrez

    è accaduto ad altri e accade a noi.

    parecchio tempo fa sahara, egitto, mesopotamia (zona tigri-eufrate) e vicino oriente in generale, erano terre molto fertili e rigogliose di vegetazione…poi tutto è cambiato.

    c’è chi associa la scomparsa di grandi civiltà quali sumeri, assiri, babilonesi e egizi anche alla salinizzazione del suolo e alla progressiva desertificazione.

    certo è servito del tempo…si parla di civiltà durate migliaia di anni…mentre oggi noi lo vediamo accadere molto velocemente da un anno all’altro…e concordo con chi parla di “aiuto umano”

  • patrocloo

    Bè, al contrario di te almeno gli argomenti ce li hanno!

  • peronospora

    Io ho il dubbio che anche all’ora si siano trovati a secco nel giro di poco tempo

  • Vocenellanotte

    Si vede che il professor Bardi non ha mai sentito parlare della precessione degli equinozi. Questo ciclo di 23.000 anni, associato a infinite altre variabili esogene ed endogene, (alcune delle quali ancora non sufficientemente trattate) tra cui il ciclo del sole, le modificazioni dell’atmosfera, la gravitazione lunare, possono provocare fenomeni come quello di questi anni. Forse il ciclo peggiorera’ (credo), forse no (non credo), ma il contributo umano lo trovo al pari degli altri un fattore infinitesimale. Il resto e’ pappone per i maiali.

  • Nauseato

    Io da quando ho memoria, oltre 40 anni almeno, non ho MAI e poi MAI visto un’estate come questa praticamente senza acquazzoni e temporali per più di due mesi dalle prealpi in giu.

    Non capisco nemmeno come ci sia ancora oggi chi si ostini a negare il cambiamento climatico e le conseguenze tragiche dell’effetto serra soprattutto per l’accresciuta presenza di CO2. Sono dati scientificamente provati come altrettanto l’aumento di temperatura media di poco meno di 1 grado. Dati incontestabili … e sbaglierebbe chi pensasse che sia un valore assolutamente trascurabile. Non lo è per niente e figuriamoci che tale valore solo apparentemente basso, stanti le attuali condizioni è destinato ad aumentare parecchio …

  • Nauseato

    Non vorrei dire … collega (se non ricordo male) … ma ricerche effettuate nella “memoria climatica” del ghiaccio artico hanno messo in netta relazione la quantità di CO2 nell’atmosfera e innalzamenti della temperatura media terrestre.
    Certamente nel corso dei secoli i contributi umani non potevano averci nulla a che fare. Ma il fatto che – oggi – i contributi umani siano notevoli sommandosi ad altri fattori, dovrebbe per lo meno consigliare di ridurli invece di fregarsene bellamente. Credo.

  • castigo

    vediamo di fare un po’ di informazione.

    qui di seguito un bel documento ufficiale online dello stato del Texas:
    le FAQ sul Weather Modification http://www.license.state.tx.us/weather/weatherfaq.htm
    questo invece è l’Oklahoma: http://www.owrb.ok.gov/hazard/weather/wx_mod.php
    abbiamo anche il North Dakota: http://www.swc.state.nd.us/4dlink9/4dcgi/GetSubCategoryRecord/Atmospheric%20Resources/ND%20Cloud%20Modification%20Project
    nello Utah, invece: http://water.utah.gov/cloudseeding/
    qui nel Nevada: http://www.dri.edu/cloudseeding
    e pure il Colorado: http://cwcb.state.co.us/water-management/water-projects-programs/Pages/%C2%ADWeatherModificationProgram.aspx

    come vedi un sacco di imbecilli si baloccano con la geoingegneria, che ovviamente non esiste…..

    nel frattempo, qualcuno pensa di ricavare denaro da ciò che non c’è:
    http://www.weathermodification.com/;
    http://www.iceflares.com/ (hail suppression, rain enhancement, snow pack enhancement, and fog dispersion.)
    questi sono sul mercato addirittura dal 1950 http://www.nawcinc.com/index.html
    e ad un certo punto devono essere diventati così tanti da mettere in piedi una loro associazione: http://www.weathermodification.org/

    i militari, poi, si sono lanciati con entusiasmo in queste cose che non esistono: http://www.au.af.mil/au/2025/volume3/chap15/v3c15-1.htm

    ci sono poi brevetti a pacchi sulla modificazione del tempo atmosferico, ovviamente tutta gente che ha tempo e soldi da buttare in cose che non esistono:

    US PATENT 5,003,186

    A method is described for reducing atmospheric or global warming resulting from the presence of heat-trapping gases in the atmosphere, i.e., from the greenhouse effect. Such gases are relatively transparent to sunshine, but absorb strongly the long-wavelength infrared radiation released by the earth. The method incudes the step of seeding the layer of heat-trapping gases in the atmosphere with particles of materials characterized by wavelength-dependent emissivity. Such materials include Welsbach materials and the oxides of metals which have high emissivity (and thus low reflectivities) in the visible and 8-12 micron infrared wavelength regions.

    US PATENT 6,412,416

    Disclosed is an aerosol generating device comprising a cartridge containing a propellant. When ignited, propellant gases expand through a diffuser, then through and into a clearing pad and then through and into a filler area, thereby de-agglomerating and fluidizing the filler and increasing pressure until a frangible end seal on the retainer end of the cartridge ruptures and releases the filler as an aerosol cloud. Methods for disseminating an aerosol and for using the device are also disclosed.

    US PATENT 6,315,213

    A method for artificially modifying the weather by seeding rain clouds of a storm with suitable cross-linked aqueous polymer. The polymer is dispersed into the cloud and the wind of the storm agitates the mixture causing the polymer to absorb the rain. This reaction forms a gelatinous substance which precipitate to the surface below. Thus, diminishing the clouds ability to rain.

    questo invece serve a fare l’esatto contrario: invece di far piovere, non fa piovere più.

    US PATENT 6,056,203

    Factors controlling the effect of cloud seeding were critically examined, and a new horizontal penetration seeding method using liquid homogeneous ice nucleants at the lower level of the supercooled portion of clouds was invented to maximize the microphysics-dynamics interaction between the seeded ice crystal thermal and the supercooled cloud through optimal utilization of the phase change energy. Cloud seeding tests showed a remarkable effect. This method allows the development of twin rotating horizontal cylinders of ice crystal thermal, which slowly rise, expand and entrain the supercooled cloud droplets to provide the supersaturated condition and time for the required growth of seeded ice crystals. When the thermal reaches the top of the cloud, it spreads horizontally while lowering the ice crystals of sufficiently large size and fall velocity resulting in an effective treatment of the existing and induced cloud volume for precipitation augmentation and the associated dynamic effect. The seeding method and apparatus for the operation are claimed.

    US PATENT 5,984,239

    A Satellite Weather Modification System (SWMS) uses earth satellites to harness solar energy to modify the thermodynamics and composition of the earth’s atmosphere. SWMS has three subsystems: The first subsystem includes a network of earth satellites called Satellite Engines (SEs) used to reflect solar energy and/or transform solar energy into other forms of energy beams discharged at specified locations. The media at these locations and the media through which the energy beams pass absorb these energies and change them into heat. The second subsystem includes a large network of Remote Sensing Devices (RSDs). These sensors are used to measure local media compositions, dynamic parameters and thermodynamic properties. Sensor measurements are fed back to the third subsystem, which includes a network of Ground Control Stations (GCSs). GCSs provide energy beam guidance by estimating each beam’s characteristics and its aim point trajectory as functions of time. Integration of these three subsystems establishes a sensor feedback energy beam guidance and control loop. SWMS’s weather modification applications include alteration of precipitation, reclaiming of wasteland, reducing damage by bad weather, and improving environment. Its non-weather related applications include supplying concentrated energy to electricity generating stations (solar, wind and hydro), high latitude greenhouse farms, and solar powered airplanes.

    questo è un po’ più complicato, probabilmente costa pure troppo, ma lo hanno brevettato comunque (non si sa mai).

    US PATENT 5,912,396

    The system includes a platform assembly which includes a plurality of helium airships for support of an emitting electrode to produce a large amount of electrical charges, in the form of electrons, into the surrounding atmosphere. The electrons may be generated by various apparati, including field induced emission and ultraviolet induced emission and ionization. Also provided are a large bank of solar cells to produce the necessary power for the assembly and a propulsion system, either a propeller system or an ion engine. A positive electrode may also be included which collects the undesirable atmospheric elements, such as chlorine atoms, to which negative charges have become attached. Alternatively, the platform could be arranged to include a negatively charged surface at which chlorofluorocarbons, for instance, can dissociate after they come in contact with negative charges. Such an ion-propelled platform in the high troposphere or stratosphere could also be used for regional and/or global telecommunications.

    qui hanno cominciato a far volare la fantasia. tuttavia i brevetti pullulano, nonostante qualcuno vada in giro dicendo che tutta questa roba non esiste.

    US PATENT 5,360,162

    A method for precipitating atmospheric water by means of multicomponent aerosols, including iodide based complex multicomponent aerosol compositions. The compositions comprise a solid mass formed by a compacted mixture of silver iodide and the iodides, iodates, and periodates of alkali metals, lead, copper, barium; ammonia, barium chromate, and selected oxidizers such as ammonium perchlorate, and fuels such as poly-p-phenylene, phenol formaldehyde resin, epoxide resin, and shellac and mixtures thereof. The compositions, upon burning, produce an aerosol effective to promote atmospheric water precipitation.

    US PATENT 5,286,979

    This invention is a process for absorbing ultraviolet radiation in the atmosphere by dispersing melanin, its analogs, or derivatives into the atmosphere. By appropriate choice of melanin composition, size of melanin dispersoids, and their concentration, the melanin will absorb some quantity of ultraviolet radiation and thereby lessen its overall effect on the critters who would normally absorb such radiation.

    US PATENT 5,174,498

    Long-chain aliphatic alcohols are provided that induce nucleation of ice at temperatures within the range from -8.degree. C. to 0.degree. C., from supercooled water present as small drops and/or in the vapor state, and are useful for seeding supercooled clouds in order to augment rainfall.

    ancora:

    US PATENT 5,104,069

    A fluid ejector for discharging gases and fluids from an aircraft. The fluid ejector is fastened to an exterior surface of the aircraft and includes an air tube which is spaced apart from the exterior surface of the aircraft by a mast. Unwanted fluids and gases are evacuated from the aircraft through a conduit located inside the drain mast and are expelled from an outlet located in the side of the air tube. In this manner, the liquid or gases present at the outlet are discharged in a rearward direction away from the downstream portion of the aircraft by the airstream through the tube.

    US PATENT 3,994,437

    A method and apparatus are provided for evenly disseminating by broadcast techniques trace quantities of biologically active chemicals such as nutrients, insecticides, fungicides, growth regulators and the like. The biologically active chemical is encapsulated in a microdispenser such as a filamentary conduit of regulated cross-section and length. The filled microdispensers are then metered into a moving carrier fluid stream, preferably air, and the carrier fluid containing the microdispensers is then evenly dispensed throughout the area. In an alternate preferred embodiment, the microdispensers are coated with a second material which may be either another biologically active material or a sticker for attaching the microdispenser to living organisms such as plants or animals. The method and apparatus is also applicable to biologically active chemicals contained in laminated microdispenser structures for dissemination and release.

    biological active chemicals?
    non è che poi viene l’influenza a tutti e dobbiamo correre a prendere il vaccino?
    certo che, per essere una cosa che non esiste, di brevetti ne hanno registrati tanti (e non finiscono qui).

    ecco, magari informarsi un pochetto prima di postare il solito anatema potrebbe essere di una qualche utilità.

    per l’estensore dell’ennesimo articolo terrorista sul fantomatico global-warming-causato-dall’uomo-tanto-cattivo, poi, sarebbe essenziale.

  • guido

    Egregi Redattori di C.D.C.,
    perché pubblicate queste scemenze degne della stampa asservita, sapendo Voi benissimo quale è la vera origine della siccità??????

    Saluti.

  • peronospora

    Perchè non mi illumini tu, sulla vera origine ?

  • cavalea

    Non entro nel merito delle vere o presunte manipolazioni del tempo atmosferico, ma vorrei soffermarmi piuttosto sulle trasformazioni subite dal territorio negli ultimi 50 anni. Fino agli anni 50-60, si può dire che gli interventi sul territorio, avevano pochissimo snaturato gli ecosistemi che numerosi si contavano in tutte le regioni. Da allora ci fu una urbanizzazione e industrializzazione che hanno consumato milioni di ettari di preziosa terra agricola e boschiva, coprendo i terreni di una crosta di cemento e asfalto, responsabili della creazione di quelle isole di calore che generano parecchi gradi di temperatura in eccesso, per la mancanza della naturale interazione tra l’humus della terra e il cielo. L’uomo ha interrotto questa ideale comunione, e ne paga ora le conseguenze che saranno sempre più gravi se non si smetterà una volta per tutte di angariare un territorio plasmato da secoli di lavoro e cure intense dai nostri antenati che vivevano in simbiosi con esso, consci del fatto che la loro esistenza era legata a doppio filo con la terra e le sue risorse.

  • sandrez

    i Sumeri si…usando irrigazione artificiale per coltivare molte terre, hanno “aiutato” la salinizzazione del suolo…gli egizi invece coltivavano solo a ridosso del Nilo…ma avevano il problema della desertificazione che, sembra, dopo l’ultima glaciazione, aumentò di velocità.

  • peronospora

    In effetti se mi guardo attorno non posso che confermare

  • castigo

    ho solo una parola da dire: climategate.
    e buona camicia a tutti…..

    P.S. i dati sui quali si basa la vignetta sono gli stessi utilizzati dall’IPCC per le sue storie del terrore.

  • Nauseato

    E quindi ?

  • castigo

    grazie del commento, ho molto apprezzato la completezza e la profondità del tuo intervento, nonché le argomentazioni che hai portato a sostegno delle tue affermazioni.
    ho gradito anche il contraddittorio che abbiamo avuto al mio commento più sopra (quello con i fatti, il secondo era più interlocutorio e mirava a comprendere se, conoscendo l’accaduto, fossi o meno connivente), così pregno di contenuti e spunti di riflessione davvero importanti.
    continua così, avrai senz’altro un futuro luminoso nel nuovo mondo che ci aspetta……

  • Fabriizio

    un altro che sa tutto

    beato lui

  • Fabriizio

    Cavalea coglie nel giusto …

  • Eshin

    Ieri 26 agosto, domenica, il cielo era coperto. Tutte le previsioni indicavano temporali e piogge. Fino a mezzogiorno il cielo era realmente coperto ma sentivo un costante ronzio di aerei sopra la testa.

    Uscito in giardino ho alzato gli occhi ed ho visto uno squarcio di cielo sereno sopra le nuvole dove giganteggiava una lunga scia. La visione è durata poco, nemmeno il tempo di prendere una macchina fotografica, poi si è chiusa naturalmente. Di lì a un’ora come per magia il cielo iniziò a farsi azzurro ed ogni nuvola scomparve. Terminò anche il rumore degli aerei. Sabato pomeriggio avevo avvistato due aerei cisterna senza segni di riconoscimento. Volavano incredibilmente bassi con direzione da ovest a est e si potevano vedere delle terminazioni alari esterne all’ala; in uno erano di colore rosso e nell’altro erano gialle.

    Sono state decine le volte che ho potuto verificare di persona e con amici, questo fenomeno dell’irrorazione chimica, prima o appena arrivate le nuvole. E’ una pratica costante. La sottrazione dell’acqua destinata ad alcune aree del mondo sembra diventare un’ipotesi verosimile. Per me lo è. La guerra climatica potrebbe già essere in fase avanzata di realizzazione e forse sta per essere irrimediabilmente e catastroficamente persa dalla nostra società, in Italia intendo.

    La cosa sconcertante è la seguente: se quella delle modificazioni delle correnti in quota e della privazione della pioggia è una pratica criminale e deliberata, allora non c’è da aspettarsi nessun cambiamento. Non vi è un ostacolo a tale pratica. Non vi sono politici sensibilizzati o una stampa che non sia prona al regime a difenderci.

    Andando avanti di questo passo in pochi mesi l’Italia potrebbe divenire simile al Sahara. Morirebbero come muoiono anche ora nelle parti assolate delle colline, le piante, a partire da quelle erbacee e arbustive. E’ già ora una calamità immensa, non quantificabile economicamente. Potrebbe essere la fine di una civiltà che proprio sull’abbondanza d’acqua fonda la sua floridezza.

    Alle volte sento delle bestemmie ignoranti in TV, quelle rare volte che la vedo accesa nei locali pubblici. Si sostiene che fa molto caldo, il pianeta si sta surriscaldando e per ciò non piove. Altri bestemmiatori sostengono che il caldo ha sciolto i ghiacciai e lì a riempire giornali di idiozie sull’effetto serra. A nessuno sorge il dubbio che se non nevica non si rinnovano i ghiacciai. Quindi non rinnovandosi si consumano e riducono di spessore ed estensione.. A nessuno viene in mente che a causa di un aumento della temperatura deve giocoforza esserci l’effetto di un aumento dell’evaporazione. Più acqua evapora quindi, più deve piovere, ma molto, molto di più. Pensate a quanta acqua può salire in cielo in una cinquantina di giorni di sole (i giorni in cui non c’è stata pioggia e cielo coperto ed il sole ha potuto far evaporare vaste superfici)

    L’effetto primario del caldo dovrebbe essere insomma un aumento enorme delle precipitazioni ed invece…

    I nostri politici asserviti al Governo Mondiale ed ex dipendenti delle banche che di tale Governo Globale sono il braccio armato, hanno già detto che causa crisi ci priveranno dei Canadair che permettevano di contrastare gli incendi dolosi e dovuti a sbadatezza. Per equilibrare l’impegno si doteranno invece di altri bombardieri d’attacco. Destinati alla guerra contro Siria, e nel prossimo futuro contro la Russia, visto che l’Iran e Pakistan sono troppo lontani. La campagna mediatica contro Putin ha avuto di recente un nuovo La di partenza.

    (Coloro che ci danno dei complottofili sono pregati di fornire spiegazioni all’ l’acquisto iniziato da Berlusconi e concluso dai ragionieri del NWO, di bombardieri, aerei da caccia e droni dagli USA.)

    Intanto sono morti e stanno morendo i fiumi, stiamo perdendo tutte le nostre specie ittiche fluviali, stiamo perdendo la biodiversità botanica, stiamo perdendo endemismi e varietà autoctone di piante domestiche per il sostentamento umano. A livello pedologico vi sarà una trasformazione radicale come già sta avvenendo con piante infestanti di origine americana che stanno spuntando un po’ ovunque nei terreni in cui le colture muoiono. Sembra una maledizione ma sappiamo che a tutto c’è una spiegazione. Parlo di questo che credo sia un effetto drammatico nel prossimo futuro, ma vi è ovviamente da considerare il disastro in agricoltura con raccolti anche del 50% inferiori agli anni precedenti, già siccitosi pure quelli.

    Invitiamo magistrati coraggiosi, politici pentiti e organi dello Stato ancora indipendenti e funzionanti e ogni uomo provvisto di un pò di dignità, di indagare e denunciare questo attacco globale all’Italia. Non è più tempo di divisioni e di schieramenti. Quì ci stanno facendo fuori, adesso e per centinaia di anni a venire!

    Dobbiamo presentare immediatamente una mozione parlamentare e chiedere di controllare cosa stanno facendo gli Usa sopra le nostre teste e cosa stanno facendo in Alaska con Haarp e a Niscemi.

    Un po’ di dignità per favore!

    Ai lettori chiedo di far girare questi articoli. E’ importante. Noi come Stampalibera ed altri come Tanker Enemy di cui posto articoli di approfondimento qui sotto, non possiamo far nulla di più che informare. Almeno per ora.

    OT Per finire chiedo ai moderatori ed agli autori che autorizzano i commenti di vigilare affinchè gli articoli non siano infiltrati ed inficiati nella loro autorevolezza da elementi chiaramente depistanti e provocatori. Stampalibera è sempre stata riluttante a qualsiasi tipo di censura ma d’ora in poi dobbiamo stare attenti a non prestare il fianco ad attacchi personali come quelli precedentemente lanciati contrò Tanker Enemy e i suoi editori. Per questo c’è già la Stampa di Regime, migliaia di volte più efficace del nostro blog.

    Grazie per l’attenzione

    Lino Bottaro

    http://www.stampalibera.com/

    http://www.stampalibera.com/?p=51201&cpage=1#comment-63300

  • X

    Ipotesi: Prima ci affamano con una crisi economica pilotata,poi ci assetano.
    Il petrolio sta finendo,la vera ricchezza,più’ del petrolio, su cui vogliono mettere le mani è l’acqua!

    Per chi non crede alle scie chimiche si vada ad informare sulla dozzina di inchieste parlamentari a cui non si è mai avuta risposta.

  • Nauseato

    Ora, è vero che a picture is worth a thousand words ma a casa mia “E quindi ?” è una domanda per invitare ad articolare un discorso al di là dello scrivere “Climagate” e battutina incomprensibile per sottolineare il tuo negazionismo. Però se hai mangiato pesante e hai le palle girate, prenditela con te stesso o con chi ha cucinato, eh ?
    Poi, invece di perdere tempo a ingegnarti di scrivere acidità, una ricerchina in rete dovrebbe essere alla tua portata e ti farà scoprire che ci sono i negazionisti (peraltro smentiti) e i convinti del cambiamento climatico, con tutti i dati che vuoi sui quali riflettere. Saluti.

  • Jor-el

    Io sono di sinistra, non sono complottista, non credo nei dischi volanti, negli alieni che rapiscono le persone, nei cerchi nel grano e nemmeno nella Madonna & Santi tutti. Però stanno facendo qualcosa, è innegabile. E’ troppo evidente. Non so cosa stanno combinando, e non so neanche chi sono (lobbies?), e non è neanche vero che nessuno ne parla. Penso che usino il paravento del cosiddetto “riscaldamento globale” per sperimentare delle armi. Credo che sia così.

  • castigo

    il discorso già l’avevo articolato qualche post sopra, magari potresti prenderti il disturbo di leggerlo, e comunque climategate già dovrebbe essere sufficiente per capire dove voglio arrivare.
    quanto ai dati ho avuto modo di rifletterci sopra, grazie.
    per questo quando leggo di global warming mi viene l’orticaria, e tendo a considerare con estremo scetticismo chiunque ne scriva.
    quanto alla battutina, è incomprensibile solo per te che non hai presente la pubblicità che faceva costanzo.
    sai, quella dove diceva: e se va bene a me, buona camicia a tutti…..
    l’acidità poi viene dall’essere stufo di esser preso per il culo da tutti questi pseudo scienziati, gli stessi che 30 anni fa preconizzavano una sorta di “inverno nucleare”, sempre causato dall’uomo, eh…..
    quanto alla ricerchina in rete, secondo te tutti i dati da me postati in precedenza da dove pensi che arrivino??

  • Nauseato

    Sai una cosa ? Mi pare si sia soliti considerare il cosiddetto “tifo da stadio” trasportato in qualsiasi altro ambito più nobile (dello stadio) … come un fenomeno riprovevole e alquanto condannabile. Non senza buone ragioni peraltro.
    Tuttavia, sono abbastanza convinto che – alla fine – tutto, praticamente TUTTO, compreso quanto si ammanta dell’alto suggello di “scientifico” … si riduca a qualcosa di sostanzialmente molto simile. Due o più interlocutori anche andandoli a pescare tra i più eruditi, coscienziosi e assennati, possono stare a discettare ore, giorni, mesi portando prove e riscontri di ogni sorta a sostegno di una tesi o di un’altra, … ma alla fine e a ben vedere, tutto si può ridurre ad assomigliare moltissimo a qualcosa che non si differenzia poi molto dal “tifo da stadio”. Per dirlo in sintesi. Per lo meno nei casi dove non ci sia una schiacciante prevalenza di qualcosa rispetto all’altra. Ma anche in quel caso avrei dei dubbi che chi avesse la peggio se ne convinca sempre facilmente … Può anche capitare, ma non è una certezza.
    Bene. Facciamo che tu sei interista e io milanista. Io sono convinto che l’aumento della concentrazione di CO2 e altri gas (e altri fattori di varia origine) creino effetto serra e di conseguenza il riscaldamento terrestre. Sempre in rete dove quasi tutti prevalentemente ci informiamo si trovano varie smentite alle smentite … Tu invece non ci credi e sostieni che siano bubbole … Benissimo. Amen. Non ti darò dell’imbecille perché ti ostini a non crederci …

    Rimane il mio riscontro che da quando sono nato non ricordo una estate senza acquazzoni/temporali per così tanto tempo perlomeno dalle prealpi in giu.

  • castigo

    quante belle parole….. inutili.
    se ti può consolare nemmeno io ricordo un’estate come questa.
    a differenza tua, invece, ne sospetto le ragioni.
    che non sono quelle propagandate con tanto zelo dall’estensore dell’articolo, e te ne ho dato ampia prova nel post più sopra.
    non ti interessa quel che ho scritto??
    pazienza, io vivo bene lo stesso.
    se però al posto del tuo qua qua qua ci avessi messo qualcosa di tangibile, forse sarebbe stato meglio, se non per me almeno per chi ci legge.

    P.S. e non usare paragoni calcistici, sono di uno squallore unico…….

  • Nauseato

    Relativamente a quanto scritto dei paragoni calcistici vedo che non vuoi capire. Amen.

    Per il resto, oltre a essere nuovamente vittima delle conseguenze del tuo continuo mangiare pesante, io sarò tonto ma sinceramente non si capisce bene se stavi sostenendo la geoingegneria o stavi facendo del sarcasmo. E si come sarò tonto, non capisco nemmeno perché ti scaldi tanto … visto che NON STO negando quanto avevi doviziosamente riportato in merito e dall’altro lato nemmeno STO sostenendo la geoingegneria. Se non te ne fossi ancora accorto.
    Ma non solo, sono anche dispostissimo a credere alle ragioni che sospetti.

    Last but not least, non capisco perché tu abbia questo sacro fuoco contro chi menziona l’effetto serra. Che a quanto ne sappiamo (a meno tu sia un esperto ed esperto ai massimi livelli …) può benissimo essere una delle cause di cambiamenti climatici.

    All’eventuale prossima ti pregherei una dieta più sobria … grazie.