Polonia: se vuoi la pace, preparati per la guerra

La Polonia si avvia a diventare l’esercito uno degli eserciti più potenti della NATO. Per difendersi da chi?

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

scenarieconomici.it

di Guido da Landriano

La Polonia prevede di raddoppiare le dimensioni delle proprie forze armate, portandole ad almeno 250.000 soldati, secondo quanto detto dal ministro della difesa di Varsavia il 25 ottobre. Questo nuovo piano di potenziamento militare è l’ultimo nato del governo PiS.

“Se vogliamo evitare il peggio, cioè la guerra, dobbiamo agire secondo il vecchio detto ‘se vuoi la pace, preparati per la guerra’ “, ha detto Jaroslaw Kaczynski, il vice ministro primario della Polonia responsabile della sicurezza e una delle guide politiche del paese come leader del partito di maggioranza (PIS).

A parte l’ampliamento dell’esercito, il piano – stabilito in una nuova bozza di legge soprannominata “sulla difesa della patria” – presume intensificare la modernizzazione delle forze armate e aumentando le dimensioni della cosiddetta difesa territoriale, una specie di Servizio paramilitario per civili, a 50.000.

Il ministro di Kaczynski e della difesa Mariusz Blaszczak non ha fornito una stima della timeline per i cambiamenti né il budget richiesto.

I politici hanno detto solo che il progetto sarà pagato dal Fondo di sostegno delle forze armate, che sarà finanziata dall’emissione di obbligazioni del Tesoro, nonché obbligazioni rilasciate dalla Banca Stato BGK, e dai profitti della Banca nazionale della Polonia. Ricordiamo che la Polonia non è parte dell’euro, quindi ha una flessibilità di bilancio molto elevata.

La struttura di finanziamento sarà simile a quella utilizzata dal governo per mantenere l’economia a galla durante il peggio della peggiore della pandemia di Covid-19 (Coronavirus), ha notato Blaszciak. essere visto qui

La Polonia avrà quindi un esercito delle dimensioni comparabili a quello italiano, compresi i Carabinieri, ma esclusa la Guardia di Finanza. L’esercito polacco ha attualmente un mix di armamenti nazionali, USA, ex sovietici modernizzati, ma sta acquisendo 250 carri da battaglia Abraham dagli USA, che affiancheranno i Leopard 2, e caccia F18. Chiaramente anche un esercito di 250 – 300 mila persone non può opporsi al colosso russo, se non con il supporto USA, ma comunque è una buona forma di dissuasione. Al contrario la dissuasione sarebbe molto forte nei confronti…degli “Alleati”, Germania in testa, che appare un nano militare nei confronti del nuovo esercito di Varsavia. Che l’obiettivo sia quello di scoraggiare qualche brutta sorpresa da Berlino o da Bruxelles?

Fonte: https://scenarieconomici.it/la-polonia-si-avvia-a-diventare-lesercito-piu-potente-della-nato-per-difendersi-da-chi/

Pubblicato il 30.10.2021

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
2 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
È il momento di condividere le tue opinionix