Home / ComeDonChisciotte / PIANETA ECCESSO

PIANETA ECCESSO

DI MICKEY Z
dissidentvoice.org

Ogni cosa in eccesso è contraria alla natura. – Ippocrate

Indietro nei giorni della Guerra Fredda, un mito utile era quello dell’estrema supremazia sovietica. Di sicuro, se i comunisti senza dio, inferno piegato alla dominazione del mondo, sono stati autorizzati a superare la forza militare degli USA, bene, avete afferrato l’idea. Lo scrittore Edward Herman una volta definì la “minaccia sovietica” come “un grosso e formidabile animale da preda, la cui dimensione di zanne e artigli varia in base alle esigenze del Complesso Militare-Industriale.”. Come giornalista, Ken Silverstein spiega: “E’ oggi praticamente indiscusso che la minaccia un tempo attribuita all’Armata Rossa fu ampiamente sovrastimata.”.

Sul tema del sovrastimato, mi sono ricordato di un’altra fissazione dell’America: il mito delle proteine. Negli USA, il tipico adulto maschio ingerisce 100 grammi di proteine al giorno – approssimativamente dalle quattro alle cinque volte la quantità raccomandata dagli scienziati non affiliati a società di carne o di latticini. L’Americano medio – nella sua vita – consuma 12 pecore, 15 mucche, 24 maiali, 900 polli e 1000 libbre (450 kg circa) di animali vari (come il pesce). Come possiamo aver sviluppato l’idea che di più è meglio in fatto di proteine, specialmente di proteine animali?

Parte della risposta è connessa al profitto, ovviamente, ma un’altra parte è il risultato di un terzo passatempo popolare Americano: l’irrazionale ricerca delle dimensioni. Mentre gracili modelle ispirano vergogna, ansia, senso di colpa, e disordini alimentari tra la popolazione femminile, quei bodybuilders abbronzati artificialmente, chimicamente potenziati, oliati dalla testa ai piedi, che vi sorridono dalle pagine del vostro giornale preferito hanno il potere di esercitare una considerevole influenza. Questo è come appare un vero uomo, sembrano voler dire. Invidiami. Sono un uomo potente che comanda l’attenzione sessuale degli altri.

“Le palestre dove si va sono affollate di ragazzi che cercano di apparire come uomini”, scrive l’autore Chuck Palahniuk nel suo romanzo “Fight Club”, “come se essere un uomo significhi essere come uno scultore o un direttore artistico dicono.”. Al fine di raggiungere quell’ideale scultoreo, gli uomini (e le donne) a cui si riferisce Palahniuk fanno di solito troppe ripetizioni di esercizi usando troppo peso mentre fanno pause troppo lunghe tra le serie, camminando in giro in una sorta di posa permanente. Aggiungete l’abitudine a prosciugare il portafogli con polveri, pillole e pozioni da ingurgitare, e avrete un’industria fondata sull’illogica ricerca della massa.

Molto simile al Complesso Militare-Industriale…

“La storia militare è piena di minacce inventate,” ha scritto nel 2002 l’editorialista di Businnes Week Stan Crock. “Di volta in volta nei preparativi militari, i timori vengono accresciuti per poi rivelarsi infondati.”. Crock chiama questo gap-ology. Un gap (divario) secondo Herman, è “una spaventosa ma immaginaria carenza connessa a una qualche potenza straniera.”.

All’inizio c’era il gap delle bombe nel 1955. “I Sovietici facevano volare i bombardieri Bison sopra il pubblico più volte ripetutamente, durante le manifestazioni aeree, per dare un’ idea ingigantita del loro numero,” dice Crock. “Un preoccupato esercito USA ha proceduto poi a sviluppare il suo sistema di difesa aerea.”.

Un altro esempio di azione sulla base di principi completamente costruiti è l’iper-ingestione di proteine dovuta alla scientificamente inutile e moralmente insostenibile istituzione della sperimentazione animale. Dal momento che riconoscere le tendenze biologiche da uomo a uomo è spesso impossibile, che cosa ci fa pensare che gli esperimenti eseguiti su un topo ci apriranno le porte a conoscenze in merito alle nostre anatomia e fisiologia? Il latte materno dei topi, per esempio, trae quasi metà delle sue calorie dalle proteine. Il latte materno umano è 5,9 per cento proteine.. Ovviamente, ci sono molte poche informazioni utili che possono essere acquisite dal monitorare il fabbisogno proteico dei roditori. Tuttavia, molti degli attuali “esperti” si basano ancora sugli studi sul fabbisogno proteico dei topi eseguiti…nel 1914.

Che dire di coloro che credono che abbiamo bisogno di proteine extra per correre più velocemente, saltare più in alto o far crescere muscoli più grandi e più belli?“Sebbene nel passato si pensasse che le diete vegetariana e vegana potessero pregiudicare le prestazioni atletiche,” spiega Natalie Digate Muth, MPH (Master of Public Health), RD (Registered Dietitian), “scienziati, allenatori e gli stessi atleti sono d’accordo che una corretta pianificazione della dieta senza prodotti animali può effettivamente produrre picchi nelle prestazioni.”. In aggiunta, la nettamente allineata Accademia Nazionale delle Scienze ha dichiarato, “Ci sono solamente pochissime prove che l’attività muscolare aumenti il fabbisogno di proteine.”.

Ma la prova è raramente la principale linea guida in una palestra. Dopo tutto, quando è stato deciso che l’ipertrofia muscolare era un ideale, e c’è uno straccio di prova che questo eccesso di sviluppo abbia alcuna correlazione con la salute e la forma fisica? Il corpo umano si è evoluto in milioni di anni per sostenere una massa muscolare simile a quella, diciamo, di un nuotatore. Fino alla Rivoluzione Industriale, l’uomo aveva poco tempo da spendere esclusivamente per l’incremento della propria taglia. Oggi, però, siamo circondati da uomini e donne che hanno accumulato enormi muscoli su corpi non progettati per sopportare una tale carico. Inoltre, il tipo di allenamento per favorire e mantenere una tale massa innaturale non è esattamente positivo per la salute delle articolazioni.

Guardatevi intorno in palestra. Quante persone vedete sollevare più peso di quello che riescono a maneggiare? Conoscete il tipo: di solito uomini, con grandi braccia e pettorali, altrettanto grande intestino, gambe sottili e senza uno straccio di definizione muscolare. Per non parlare delle spalle doloranti, gomiti, ginocchia tutte avvolte in un assortimento di bendaggi Ace. Ognuno di loro a caccia di ciò che non può essere catturato in quanto non esiste…come il gap missilistico.

Nel 1960, John F. Kennedy diede all’America il famigerato “gap missilistico” quando dichiarò che l’arsenale nucleare USA era sceso al di sotto delle scorte Sovietiche. Dopo la sua elezione, JFK rivelò che il divario esisteva davvero ma venne fuori che erano gli USA ad essere in vantaggio. “Ciò non impedì a Kennedy di avviare una corsa all’ incremento di armi nucleari,” aggiunge Crock.

I Presidenti Carter e Reagan dettero insieme un contributo alla minaccia Sovietica nei tardi anni ‘70/ primi anni ’80: la “finestra di vulnerabilità”. Sulla base della valutazione errata di un gruppo di analisti della difesa conservatrice, Reagan annunciò che i Sovietici avevano la capacità di mettere fuori gioco l’arsenale nucleare terrestre americano al primo colpo. “Le affermazioni erano basate sull’errata valutazione della potenza e della precisione delle armi Sovietiche – per non parlare delle intenzioni di Mosca,” Crock aggiunge.

Se scegliessimo, non dovremmo affidarci alle “erronee valutazioni” per capire di quante proteine abbiamo veramente bisogno. L’ American Journal of Clinical Nutrition (Rivista Americana della Nutrizione Scientifica) afferma che il 2,5 per cento delle nostre calorie quotidiane dovrebbe venire dalle proteine. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità è circa il 5 per cento. A quanto corrisponde in grammi? Molto meno dei 100 grammi al giorno della media Americana, questo è certo.

“Un maschio adulto a digiuno espelle 4,32 grammi di azoto urinario al giorno,” dice William Harris, M.D. (Medical Doctor), autore del libro Le Basi Scientifiche del Vegetarianesimo. “Ogni grammo rappresenta 6,25 grammi di proteine scisse, perciò nelle condizioni in cui alcune proteine vengono effettivamente catabolizzate e usate come carburante, solo circa 4,32*6,25=27 grammi/giorno sono realmente necessarie.”.
Ventisette grammi.

Questo ci riporta al latte materno. Gli esseri umani conseguono la loro crescita più rapida durante l’infanzia e il latte materno si è evoluto durante centinaia di migliaia di anni per essere l’alimento perfetto per facilitare questa crescita. Come affermato prima, deriva solo per il 5,9 percento delle sue calorie dalle proteine. Per cui ecco una domanda per tutti coloro che si trovano a fare due lavori solo per permettersi i loro costosi integratori proteici: Se abbiamo bisogno meno del 6 percento delle nostre calorie durante il periodo di intensa crescita, perché consumiamo così tante proteine da adulti completamente sviluppati?

Ovviamente adulti completamente sviluppati in modo naturale…non mostri drogati dal bodybuilding. Guardiamo indietro e ridiamo di quello che una volta era intrattenimento. Roba tipo competizioni di gladiatori o perfino Vaudeville. Cosa dovranno dire le generazioni future riguardo ai corpi di uomini e donne artificialmente gonfiati, abbronzati e oliati, che cercano di impressionarci con le loro flessioni in abiti minuscoli sotto il bagliore dei riflettori – tutti fingendo di rappresentare la salute? Non è naturale. E’ eccessivo…basta chiedere ad un incallito Guerriero della Guerra Fredda, Caspar Weiberger.

Segretario USA della Difesa dal 1981 al 1987, Weinberger restò imperturbato da ogni prova dell’inganno degli USA. “Alla fine, abbiamo vinto la Guerra Fredda,” ha dichiarato, “e se l’abbiamo vinta per troppo, se fu per eccesso, bene, così è stato.”.

Una fetta di vita sul Pianeta Eccesso…

Mickey Z. è probabilmente l’unica persona sul pianeta che è apparsa sia in un colpo di karate con Billy “Tae Bo” Blanks che in un libro politico con Howard Zinn. Egli è l’autore di 9 libri- i più recenti Autodifesa per Radicali e il suo secondo romanzo, Caro Vito – e può essere trovato sul Web .

Fonte: http://dissidentvoice.org/
Link: http://dissidentvoice.org/2011/01/planet-overkill/
15.01.2011

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ALESSANDRA BALDELLI

Pubblicato da Davide

  • rasna-zal

    … paragone osato… concetti sminuiti.

  • Tonguessy

    Ormai le stanno provando tutte. Anche i paragoni nucleari ad personam. 🙂

    Ciao

  • Nyarlathotep

    L’essere umano può arrivare fino ad un tot di massa muscolare, dopodichè si va in ipertrofia (i body builders) che è una malattia. Il latte materno umano contiene meno proteine rispetto a quelle indicate (siamo intorno al 2-3, dipende anche dalla persona). Una dieta priva di alimenti di origine animale non è nè salutare nè buona per gli atleti (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12234125), invito ai vegansciocchi di informarsi sull’insulina, gli ormoni, ed il glucagone. Senza dubbio questa pseudo ecologia animalista è una delle più riuscite armi contro la nostra salute: Vedi pure Omega3, vitamina D, carni bianche/pesce + sport funzionali, kettlebells

  • francefar

    Perché l’autore non prova a diventare come il signore nella foto sollevando pesi? Eh.. parlare senza sapere è facile.
    I pesi sono la base di ogni sport, poi l’eccesso è sempre da condannare, ma se non si prendono steroidi..puoi stare da qui al 2030 a sollevare pesi.

  • Giosia

    Curioso che ogni volta che su CDC si parla di alimentazione, tutti i vari commentatori da salotto si ribellano!

    La mia teoria è che si sentono chiamati in causa in prima persona (direi nel loro piatto) e questo proprio non gli va giù! Meglio parlare di picco del petrolio o delle scie chimiche, sempre una cabina di regia alata, invisibile, altra…un nemico invisibile è fondamentale per il commentatore pigro, quello ben pasciuto, il “rivoluzionario” con la panza piena!

    Complimenti a tutti!

  • alecale

    sono 20 anni che faccio sport e non ho mai alzato un peso in vita mia .

  • alecale

    condivido

  • Earth

    Lasciando perdere le stronzate vegane e vegetariane, quanto costerebbe la dieta perfetta per un essere umano sano?
    Domando questo, perchè leggendo sui vari siti, tempo fa feci il conto del costo per una buona dieta e vi posso dire che si aggira intorno ai 350-400 euro di mangiare. Mangiati il frutto, il pesce, una scatoletta di tonno, poca pasta, funghi, partono 15 euro al giorno da single, senza contare le 10 pentole al giorno che devi poi pulire per tutta questa varietà e del maggior consumo di gas, acqua e detergenti. Seriamente, chi se la può permettere?

  • wilcoyote

    Allora… la scatoletta di tonno puoi tranquillamente eliminarla e, se proprio ci tieni, sostituirla con del salmone surgelato, che costa meno ed è anche più buono (inoltre i salmoni si allevano, i tonni, che io sappia, no).
    A conti fatti in due spendiamo circa 50 euro a settimana per mangiare bene ed in giusta quantità, acquistando prodotti agricoli freschi direttamente al mercato e non al supermercato, evitando cibi preconfezionati. Per esempio molti per fare prima comprano l’insalata in busta già tagliata e lavata, che costa il quadruplo dell’insalata sfusa. La mancanza di tempo nella maggior parte dei casi è solo una comoda scusa, in realtà si trascura la buona cucina (e quindi la buona alimentazione) perché si preferisce impiegare il proprio tempo in altre attività. Cazzeggiare su internet, per esempio…

  • MATITA

    le stronzate vegane lo sono per te,non chidere poi al medico ma come mai ho il tumore?il parkinson ,la prostata ingrossata…………..prima di esprimere un giudizio occorre informarsi ,leggere e rileggere e provare sui se stessi.
    ma veramente credete che siamo attrezzati per mangiare come se fossimo onnivori,in fin dei conti siamo strutturati come animali e tu vedi che questi quociono i loro cibi,mangiano cibi raffinati e morti?
    Il problema è che la mangeria e uno dei peggiori vizi capitali e meglio morire tra atroci sofferenze che rinunciarci e morire nella betitudine.

    documentarsi,riflettere e sperimentare poi parlare………..
    i

  • francefar

    Buon per te.

  • Ale

    “Una dieta priva di alimenti di origine animale non è nè salutare nè buona per gli atleti (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12234125), invito ai vegansciocchi di informarsi sull’insulina, gli ormoni, ed il glucagone.”

    Carl lewis ed Edwin Moses ci vincevano le medaglie d’oro alle olimpiadi da vegani (lo sono tutt’ora). I vegan sono informatissimi sull’alimentazione e oltre a essere informati sono anche molto in forma e godono di ottima salute. Sono vegan da 9 anni e faccio sport 5/6 volte a settimana. Quindi fai la cortesia di informarti di prima postare sciocchezze.

  • AlbaKan

    C’è un errore nel titolo c’è una “EC” di troppo…

  • federasta

    Bravo Ale; mi sa che lo sciocco qui è solo Nyarlathotep

  • gianfravox

    quoto

  • Earth

    Si infatti i più longevi al mondo sono i sardi e i giapponesi, chiedi a loro se non mangiano carne, di sicuro i giapponesi però si trafilano tonnellate di pesce. Mia nonna ha 70 anni e zompetta alla grande, senza prendere una medicina e mangia di tutto, moderatamente. Per carità poi essere vegani avrà i suoi pro (tempo fa quando mi informai sulla vitamina b12 spuntavano fuori solo siti di vegetariani e vegani, qualcosina a proposito ne so, non mi sembra però che sia tutto rosa e fiori), ma a che contro, già non bevo, non fumo, poi inizio a mangiare roba che non mi piace e passo su cdc a commentare, che bella vita va…, finisco per darmi un colpo in testa e beccati questa di longevità!
    Per questo la reputo una stronzata, la prima regola della longevità è l’essere felici, al posto di arrivare a 82 anni arriverò a 80, facciamo 75, ebbè? chissenefrega! Intanto mi son goduto un minimo questa vita. Che poi non parlo di strafogare carne e pesce a sazietà, ma di sicuro di non rinunciarvi. L’uomo antico si cibava principalmente di radici, frutta, piccoli animali e non disdegnava neppure le carcasse di animali abbandonate fatte fuori da altri predatori, non è che poi mangiasse tutta questa verdura, altrimenti avremmo un intestino lungo come quelle delle vacche. Quello che dico e’ facilmente constatabile osservando le ultime tribù ancora integre e non manipolate dall’uomo moderno. Che poi comunque l’alimentazione è l’ultimo dei problemi di questo periodo, senza lavoro e soldi cosa vuoi mangiare, ti levano pure la terra se ce l’hai.

    PS: quando avrò l’età per quelle malattie, saranno già ampiamente curate.

    Saluti.

  • Earth

    Quindi se tu fossi single spenderesti 100 euro al mese per mangiare con una dieta sana ed equilibrata? No seriamente ti contatto via pm, spero che mi puoi insegnare.

  • redme

    ..bella foto…ho capito come farsi i muscoli…basta essere stitico!

  • superanima

    mi sa che sei tu a doverti informare meglio su gli argomenti che hai suggerito.

  • Nyarlathotep

    Lewis e Moses? Quelli positivi all’efedrina??? mapperpiacere.
    Comunque, altro link interessante: http://www.paleodieta.it/

  • Nyarlathotep

    io preferisco i kettlebells

  • MATITA

    con cosa,con gli stessi vaccini e inutili che volevano fare per inesistenti pandemie?
    Con la chemio che costa assai e uccide prima del male che cura……
    le loro cure servono solo a tenerti in vita per un certo periodo di tempo e fare soldi…………..informati su come cura l’igenismo naturale e i risultati che ottiene…….io ho toccato con mano.
    il problema è che non tutti abbiamo lo stesso motore,vi è choi anche ingozzandoci campa 100 anni e chi muore a 30.

    la corretta alimentazione porta a vivere tutti il piu a lungo possibile,ll 100enne avrebbe vissuto 150 e il 30 magri 70……e probabilmente si muore senza soffrire
    ci sono f9isici èpiu resistenti che campano piu a lungo,gente che a 80 anni viene aperta e richiusa subito perche scopono che i loro organi interni sono ormai comopletamente incancreniti eppure fino a poche settimane prima mangiavano anche la cazola e la digerivano…..altri che a un soffio di vento a 40 anni non digeriscono nemmeno una banana….

    Se credete in questa medicina padronoi di farlo

  • Tonguessy

    Ah, adesso ho capito il senso dell’articolo: l’energumeno sta defecando un missile a testata nucleare! Grazie!

  • rasna-zal

    Si… però, siccome la guerra fredda è finita da un pezzo, il missilone se lo teve tenere stretto; oppure esiste la possibilità di andare ad evaquarli alla base di Aviano, mi pare… o su di lì…

    Ciao, Tonguessy!
  • Ale

    Cosa c’è di interessante nel sito indicato? Mettere un link sono capaci tutti, posso postartene a centinaia. Su, illumina la platea con il tuo sapere.

  • ottavino

    Effetti del materialismo americano. Se uno non esce dalla concezione “mangia e caga”, non c’è speranza. Crederai che l’uomo sia “mangia e caga” e sarai già morto.

  • Tonguessy

    Tu non mangi nè caghi, mi pare di capire.

  • ottavino

    Certo, mangio e cago. Ma non può essere tutto lì, sennò veramente ci animalizziamo sempre più.

  • Nyarlathotep

    sto argomentando le mie tesi, giusto per dimostrare che non mi invento le cose, guarda qui http://www.ajcn.org/content/20/10/1113.short

  • Ale

    Mica te le inventi tu, se le sono inventate “loro”. Tu le stai solo riportando.

  • Nyarlathotep

    non credo siano tanto inventate Ale 🙂 considera che io sto risolvendo l’artrite reumatoide (malattia secondo i medici INCURABILE se non con palliativi) semplicemente eliminando qualunque tipo di carboidrato raffinato, cereali, ed assumendo omega3 e vitamine, continuando anche a mangiare le tot proteine animali che il mio organismo richiede

  • Ale

    Mi fa piacere che tu stia risolvendo i tuoi problemi 🙂 questo però non dimostra che la dieta vegan è incompleta come sostenevi nel tuo primo post, arrivando persino a darci degli sciocchi per la “nostra” dieta.

  • Earth

    Per quanto mi riguarda, sarà la mia stupida giovinezza a parlare, ma se supero i 75 sono già felice a patto che riesco a realizzare tutti i miei desideri, essere vecchio e decrepito e continuare a sperare nel vivere non l’ho mai capito.
    Per quanto riguarda la medicina già si parla di regenerazione cellulare, o addirittura di nano tecnologia molecolare, sarà piuttosto difficile bleffare in futuro con strumenti validi come questi. Mi dispiace matita ma non sono tutte così stupide le persone che ti circondano, non farei mai la chemio e cercherei vie alternative, altrimenti che cosa ci faccio a fare qua su cdc, non credi?

    Saluti.

  • Tonguessy

    Quindi mangi, caghi e preghi per bilanciare l’assurdità di vivere “animalizzato”?

  • ottavino

    Il cibo è medicina. Il cibo diventa il tuo sangue. Tu diventi quello che mangi Quindi il cibo ha un’influenza determinante sul tuo fisico e sulla tua psiche. Insomma è sacro. Infatti si vede l’imbarbarimento contemporaneo da come trattiamo il cibo. Se pensi che sia solo materia sei un barbaro. Naturalmente bisogna scegliere, cioè occorre prendere una decisione. Bisogna concedere la sacralità al cibo. Ecco perchè dicevo “mangia e caga”. Se lo tratti come semplice materia ti ritrovi lì. Invece se gli dai una chance evolutiva…..ma per farlo devi decidere: siamo qui per evolvere o siamo in un’universo statico?.

  • Tonguessy

    Universo stitico.:)

  • ottavino

    Grande!

  • Nyarlathotep

    Ale è vero che la carne spesso è straimbottita di ormoni (qui in UE per il momento siamo ancora un tantino salvaguardati, negli states invece la situazione è drammatica) ma è un alimento insostituibile, più insostituibile dei cereali. Io insisto molto sulla paleodieta perchè sto arrivando a sperimentare su me stesso dei notevoli miglioramenti (c’è stato un periodo in cui sono stato vegetariano, stavo bene per delle cose ma mi si sono guastate altre). Concludo con: Paleodieta, boicottaggio di ogni industrializzazione

  • Ale

    La carne non solo è sostituibilissima con tutto quello che il regno vegetale ci offre, è anche dannosa per un sacco di malattie dei “nostri giorni”. Poi, è vero che la carne non imbottita di medicinali fa meno male, ma, meno male non è sinonimo di “fa bene” . Se hai avuto problemi da vegetariano significa che sbagliavi qualche cosa nella tua dieta. Come ti ho detto, sono vegano da 9 anni e tutto va alla perfezione.

    Ciao e buon proseguimento 🙂

  • superanima

    Biologicamente, l’uomo non è assolutamente fornito degli strumenti necessari a predare.
    I denti e gli artigli non sono adatti a strappare e lacerare, l’intestino è troppo lungo per la corretta digestione della carne, inoltre l’idea di azzannare un animale vivo od anche solamente di mangiare un animale morto così come è farebbe tremare dalle convulsioni anche il carnivoro più convinto.
    Questi sono fatti incontrovertibili.