Pfizer: un dipendente si è portato via 12 mila file riservati

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

scenarieconomici.it

di Giuseppina Perlasca

Pfizer afferma che un “Prossimamente ex dipendente” ha caricato più di 12.000 file – inclusi “punteggi” con informazioni riservate – sul suo account Google Drive personale e su altri dispositivi personali, sostiene una causa della società.

La società ha accusato la dottoressa Chun Xiao Li (“Li”) e cinque potenziali coimputati di spionaggio aziendale, affermando che Li “ha deciso di lasciare Pfizer per un concorrente ritenuto Xenocor, Inc.”

Inoltre, Li a quanto pare ha dato a Pfizer un laptop falso, una specie di “esca”, per mandare fuori strada gli investigatori interni.

Eccovi un estratto dalla denuncia presentata dalla società farmaceutica:

Se la signora Li avesse lasciato Pfizer in modo onorevole, non sarebbe stata nominata in questa denuncia. Ma ha fatto una scelta diversa: mentre usciva dalla porta, ha trasferito su account e dispositivi personali oltre 12.000 file, decine dei quali contengono informazioni riservate e segrete di Pfizer, e ha provato a coprire ripetutamente le sue tracce.

È arrivata al punto di fornire al team di sicurezza di Pfizer un laptop esca, portando Pfizer a credere che fosse quello che ha usato per scaricare i 12.000 file dal suo account Google Drive. Le analisi forensi hanno confermato che non lo era, e la signora Li (o qualcun altro, incluso potenzialmente DOES 1-5) probabilmente rimane in possesso del computer effettivo che contiene quei 12.000 file.

La causa mira a un ordine restrittivo temporaneo per impedire a Li di utilizzare, divulgare, trasmettere o alterare qualsiasi informazione riservata che ha rubato, secondo la legge Bloomberg.

Il rapporto della dottoressa Li con Pfizer è iniziato nel 2006 presso il loro Global Product Development Group in Cina, prima di trasferirsi nel campus dell’azienda a La Jolla, in California, nel 2016. Aveva firmato un accordo di riservatezza come parte del suo contratto lavorativo.

Il suo presunto furto è stato rilevato per la prima volta come parte del monitoraggio di routine dell’attività dei dipendenti sui dispositivi aziendali a ottobre, quando ha trasferito 12.000 file dal suo laptop Pfizer, secondo la denuncia.

Per chi volesse consultare le denuncia completa la può trovare qui.

Fonte: https://scenarieconomici.it/pfizer-un-dipendente-si-e-portato-via-12-mila-file-riservati/

Pubblicato il 25.11.2021

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
3 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
3
0
È il momento di condividere le tue opinionix