Home / ComeDonChisciotte / PERCHE’ GLI HAMBURGER DI MCDONALD’S NON SI DECOMPONGONO MAI

PERCHE’ GLI HAMBURGER DI MCDONALD’S NON SI DECOMPONGONO MAI

LA VERA STORIA DIETRO LA STORIA

DI MIKE ADAMS
NaturalNews.com

È sempre interessante notare come i media principali “scoprono” notizie che credono essere nuove anche se la comunità salutista ne ha parlato per anni. Per esempio, recentemente il New York Times ha pubblicato un articolo intitolato Quando le medicine causano problemi che dovrebbero prevenire.
Abbiamo parlato per anni di questo argomento, di come la chemioterapia causi il cancro, i medicinali per l’osteoporosi provochino fratture alle ossa e di come gli antidepressivi portino a comportamenti suicidi.

L’ultima “novità” scoperta dai media principali è che gli hamburger e le patatine del Happy Meal della McDonald’s non vanno a male, anche se li si lascia per sei mesi. Questa storia è stata ripresa dalla CNN, dal Washington Post e altri media commerciali che sembrano essere rimasti folgorati dal fatto che il cibo spazzatura delle catene dei fast food non marcisce.


La cosa divertente è che l’industria salutista si era già interessata a questo argomento anni fa. Ricordate il video Bionic Burger di Len Foley? Era apparso nel 2007 ed è stato visto 2 milioni di volte su Youtube. Nel video c’è un ragazzo che ha comprato i suoi hamburger da McDonald’s nel 1989 e dopo due decenni non si sono ancora decomposti!

Ora lui conserva un museo di hamburger non avariati nel suo scantinato.

I media principali hanno ripreso questa storia? No, nemmeno una parola. La storia era stata completamente ignorata. Soltanto nel 2010, quando un artista ha postato una racconto su un hamburger McDonald’s che da 6 mesi non andava a male, i media l’hanno raccontato.

Date un’occhiata al video indicato sopra e vedrete un intero museo di Big Macs e hamburgers riuniti lungo gli anni, e nessuno di essi si è decomposto.

Ed è di particolare interesse soprattutto perché il recente “Happy Meal Project” che verifica lo stato di un hamburger per sei mesi, ha attirato molte critiche da chi sostiene che l’hamburger va a male se gli si dà il tempo sufficiente. Questi critici ignorano evidentemente l’esistenza del museo dei burger mummificati fin dal 1989. Questa roba sembra non decomporsi mai!

Perché gli hamburger della McDonald’s non si decompongono?

E allora perché gli hamburger e le patatine dei fast food non marciscono? La risposta più facile potrebbe essere che sono fatti con tanti agenti chimici che nemmeno la muffa li attaccherebbe. In parte è vero, ma non è tutto.

La verità è che molti cibi trattati non si decompongono né vengono attaccati dalle muffe, insetti o topi. Provate a lasciare della margarina fuori nel cortile e vedrete che niente la attaccherà. Anche la margarina sembra essere immortale!

Le patatine durano decenni. Le pizze congelate resistono notevolmente alla decomposizione. Avete presenti le salsicce e le carni trattate vendute a Natale e durante le feste? Potete tenerle per anni e mai andranno a male.

La ragione essenziale per cui le carni non si decompongono è il loro elevato contenuto di sodio. Il sale è un grande conservante, come ben sapevano gli esseri umani che lo hanno usato per millenni. Le polpette di carne della McDonalds sono così piene di sodio che sono da considerare carne trattata, senza parlare degli agenti chimici che potrebbero contenere.

Sulla carne non ho dubbi circa la loro mancata decomposizione. La domanda che mi faccio invece è perché capita lo stesso con i panini? Questa è la parte che mi spaventa, dal momento che il pane naturale comincia a creare muffa dopo qualche giorno. Cosa può mai esserci nei panini della McDonalds che li preserva dalla vita microscopica per oltre due decenni?

In realtà, se non siete dei chimici non riuscirete nemmeno a leggere la lista degli ingredienti a voce. Ecco cosa contengono i panini, così come indicato nella pagina internet (non in quello italiano, ndt) della McDonald’s:

Farina arricchita (farina di grano sbiancata, farina di frumento maltata, niacina, ferro ridotto, tiamina mononitrato, riboflavina, acido folico, enzimi), acqua, sciroppo di alto fruttosio (HFCS), zucchero, lievito, olio di soia e/o olio di soia parzialmente idrogenato, contiene il 2% o meno di: sale, solfato di calcio, carbonato di calcio, glutine di grano, solfato di ammonio, cloruro di ammonio, agenti ammorbidenti per la pasta (lattato steaorile di sodio, estere diacetiltartarico di mono- e digliceridi degli acidi grassi, acido ascorbico, azodicarbonamide, mono- e digliceridi, monocalcio fosfato, enzimi, gomma di guar, perossido di calcio, farina di soia), propionato di calcio e propionato di sodio (conservanti), lecitina di soia.

Non c’è male, vero? Soprattutto l’HFCS (qualcuno vuole il diabete?), l’olio di soia parzialmente idrogenato (causa malattie cardiache) e la lunga lista di chimici come il solfato di ammonio e il propionato di sodio. Yumm, mi viene l’acquolina in bocca solo a pensarci.

Ma la drammatica verità è che secondo me niente mai mangerà il panino della McDonald (tranne gli esseri umani) perché non è cibo!

Nessun animale normale può avere la percezione del panino McDonald’s come cibo e a quanto risulta nemmeno i batteri o le muffe. Secondo il loro buon senso, quella è roba non comestibile. Ecco perché questi burger bionici non andranno mai a male.

E ora arrivo alla mia conclusione su questa risibile vicenda: esiste una sola specie sul pianeta terra che è così stupida da pensare che l’hamburger della McDonald è cibo. Questa specie soffre di altissimi tassi di diabete, cancro, malattie cardiache, demenza e obesità. Si tratta di una specie che sostiene di essere la più intelligente del pianeta eppure si comporta in modo così stupido che alimenta i propri bambini con agenti chimici velenosi e con non-cibo talmente atroce che nemmeno la muffa se lo mangia.

Mike Adams
Fonte: www.naturalnews.com
Link: http://www.naturalnews.com/030074_Happy_Meal_decompose.html
17.10.2010

Traduzione per www.comedonchsciotte.org a cura di RENATO MONTINI

Pubblicato da Davide

  • Bimbonanni

    Articolo molto interessante ma devo dire che mi era bastato vedere Supersize Me per smettere di andare dal McDonald’s, anche se già prima non ci andavo granché…

  • esca

    PERCHE’ L’HAMBURGER MCDONALD’S NON SI DECOMPONE MAI? Perchè è finto. Fra i reagenti chimici (lì definiti ingredienti) usati per la creazione della bomba (lì definita panino) e il ripieno… Che dire poi delle uniche cose che potrebbero suonare naturali come la soia, per esempio? Per bene che vada è OGM. Forse l’unico ingrediente “normale” potrebbe essere l’esigua quantità di acqua utilizzata per l’impasto. Forse, perchè in verità neanche l’acqua è esente dalla continua attività di avvelenamento. Il problema è, oltre a quello già grave di chi si ciba e sottopone la prole allo stesso trattamento di queste porcherie che chiamare alimento è un peccato mortale, il fatto che il panino citato è solo la punta dell’iceberg; il sistema ha lavorato duramente per decenni per creare una realtà (la presente) nella quale ad un consumatore non è più possibile valutare (e lo sarà sempre meno) l’innocuità di quello che finisce nel piatto, già a partire dalle materie prime come la farina che, ovviamente, a me come alla maggioranza delle persone, non è possibile fabbricare in casa. Siamo nell’era più subdola in cui quello che è veleno viene per legge definito sano o commestibile mentre i rimedi curativi naturali (il cibo sano, le piante naturali…) vengono demonizzati e poco alla volta messi al bando (oppure infiltrati con ingredienti comunque non benefici come appunto la soia, notoriamente transgenica in larga quantità, che rientra ormai nella composzione della maggior parte dei prodotti alimentari, compresi molti integratori vitaminici). Quell’hamburger è lucido e repellente già dalla fotografia, figuriamoci dal vivo. Ma fosse solo l’hamburger…

  • sinder

    chissà come mai allora dopo venti minuti che nessuno li ha mangiati finiscono nell’immondizia

  • stefanodandrea

    Io ne ho mangiati due: uno in una pasquetta del 1986 e il secondo nel 1994. Credete che corra ancora qualche rischio?

  • GIGIOTTONE

    In effetti è un cibo goloso, solo che dopo 20 minuti che ne ho mangiato uno mi pento perchè ho un senso di pesantezza, inizio a fare piccoli ruttini ecc ecc
    Se lo mangio a pranzo, a cena ho poco appetito, forse il mio corpo ha terrore che ne rimangio uno…

  • Diapason

    Mmmmh… Fossi in te un controllino… 😐

  • boemo66

    Certamente! Quello di NON essere un “buon” cliente per McDonalds 🙂

  • Allarmerosso

    Politiche aziendali , dettate dalla necessità di PRODURNE altri !!!

  • boemo66

    Da wikipedia: – “Nel 1937 i fratelli McDonald Richard, detto “Dick”, e Maurice, detto “Mac”, aprirono ad Arcadia, in California, un chiosco di hot dog…”-
    Notare la definizione attribuita al tipo di locale aperto all’epoca dai due fratelli: CHIOSCO. Ora, partendo dal presupposto che nessuna azienda raggiunge livelli tali da “monopolizzare” un panino nel mondo se non con artefatti chimici e compositivi, carni di decima scelta, accordi commerciali, annientamento dei diritti di chi ci lavora dentro (parlate con un ragazzo/a che lavora in un Mc e vedrete quanti “sorrisi” vi dedicherà nello spiegarvi la soddisfazione di quel posto di lavoro), ed ecco che da CHIOSCO diventi MULTINAZIONALE. I capitali immensi si accumulano in questo modo: mettendolo in culo allegramente ai clienti con pubblicità fasulle, prezzi esorbitanti (ricordiamoci che è pur sempre un cavolo di panino!) e ricattando chi vi lavora all’interno. Ma le cose (come avevo già espresso in altri post) non durano in eterno. Nella mia città, Siena, hanno chiuso un Mc in centro e lasciato aperto solo un McDrive in periferia (che quando è pieno ci saranno si e no 20/25 persone). Ricordiamoci sempre che quando si entra in un McDonald’s non si entra per mangiare. Si entra per contribuire SOLO alle loro spietate politiche di consumo. Mmmm… un altro buon motivo per cui un panino MCDonald’s dura anni.

  • vic

    Eccoci qua: ci siamo iscritti al corso “Come risparmiare sul cibo nutrendosi correttamente” organizzato dalla locale societa’ di protezione dei consumatori. Sentiamo come va’.

    Istruttrice: Passiamo alla fase alimentare. Come vedete dallo schema il panino McDonald’s, occorre riconoscerlo, igienicamente perfetto, entra da questo pertugio superiore..
    V: A me sembra una piccola caverna.
    Istruttrice: No caro, e’ la bocca vista di profilo in sezione.
    Tutti: Oh!
    Istruttrice: Adesso vi illustro un trucco molto semplice per risparmiare sul cibo.
    V: Andara al negozio quando e’ chiuso!
    Istruttrice: Sciocchezze, ascoltate me che sono del ramo: non masticare! I vantaggi sono due: primo, proteggete la dentatura, che come sapete costa un occhio a ripararla; secondo, proteggete l’incolumita’ del manufatto alimentare igienicamente perfetto.
    Tutti: Oh!
    Istruttrice: Questo grafico illustra i vari passaggi nell’apparato digerente. Poiche’ siete andati a scuola non mi soffermo troppo. Vi ricordo, solo che l’apparato digerente ha un pertugio d’entrata..
    V: La bocca che sembra una piccola caverna.
    Istruttrice: Bravo, vedo che impari velocemente. Dicevo dell’entrata, la bocca appunto, ma non ho detto ancora nulla dell’uscita.
    V: Se e’ come la galleria dell’autostrada, sara’ illuminata prima di uscire, e ogni tanto ci sara’ il solito ingorgo del traffico.
    istruttrice: Zitto, non stiamo parlando di traffico ma di cibo prodotto in modo estremamente..
    Tutti in coro: igienico!
    Istruttrice: Bravi, brave. Ve ne rendete conto. Veniamo al dunque del nostro insegnamento odierno. (Si china, raccoglie una bacinella munita di manico, la mostra) Ecco il trucco!
    V: Sembra il vaso da notte di mio bisnonno!
    Istruttrice: Psst, zitto, bisogna concentrarsi. Seguite la procedura ben illustrata da questo diagramma..
    Istruttrice: Quando il panino, usualmente integro, solo leggermente modificato nella morfologia si deposita nel raccoglitore d’uscita, va’ raccolto, pulito con cura con degli spruzzi d’acqua di fonte, rimesso in forma ed infinte lasciato asciugare al sole. Come vedete da questa illustrazione, riprende la sua forma originale e pure il colorito originario di fabbrica.
    Tutti: Oh!
    Istruttrice: Quando l’asciugatura naturale sara’ terminata, potrete di nuovo ingerire il panino, occorre ridirlo, igienicamente perfetto, durante la prossima colazione. La nostra associazione fa di tutto per consigliarvi come risparmiare sulla spesa quotidiana senza rinunciare alla qualita’. Grazie dell’attenzione.
    Tutti: (Tracannano un bicchiere d’acqua di fonte, forse hanno una gran sete).

    Per fortuna ci sono i corsi per i consumatori.
    Sono la nostra salvezza.
    A certi trucchi, da soli non ci saremmo mai arrivati.

  • robertoz

    non solo, il vassoio su cui c’è un bel po’ di rifiuto cartone e plastica, viene vuotato in una macchinetta trita rifiuti, per cui la raccolta differenziata non viene fatta, altrimenti penso che ci sarebbero due raccoglitori appunto: carta e cartone da una parte e materie plastiche dall’altra

  • RINOGAETANO

    Mai sentita la storia di quello che ha mangiato solo panini(questi) per 1 mese ed e’ ingrassato di 12 chili con l’aggiunta di problemi cardiaci? Se mi ricordo il nome del documentario me los crivo

  • fm

    Supersize me

  • vic

    E’ sufficiente adocchiare i film di Hollywood degli anni ’40-’60 vs. quelli di oggi. La stazza dei personaggi e delle comparse e’ senza alcun dubbio aumentata a dismisura.

    La decresita, anche di peso corporeo, farebbe bene a parecchi.

  • Kerkyreo

    Concordo pienamente su tutto! ma supersize of me non dimostra niente, anzi, dimostra di piu un analisi chimica! Voglio semplicemente dire che se mangio zazicchia di maiale tutti i giorni per un mese forse non arrivo a fine mese! il problema sono le sostanze chimiche. Ciao

  • backtime

    ed a chi dobbiamo dire grazie se esiste tutto questo?

    è ovvio che se ciò accade, accade perché c’è chi per lavoro si presta ad ogni sorta di compromesso, ovviamente parlo di chi con evidenza manca di coscienza e non sono pochi i “ricercatori” che con le loro ricerche lo hanno messo li, eh si proprio li… per misere (a loro dire, mica faccio il ricercatore) 1200 euro al mese.

    La medicina signori è come la religione, non importa come l’importante è che ci siano i gonzi che ci cascano, e siccome riflettere per molti fa fatica, questi geni della ricerca, sono più le volte che la fanno fuori dal vaso che dentro, ambiscono al Nobel e troppo spesso partoriscono o meglio realizzano idee malsane, che favoriscono i vampiri oborto-collo.

    Purtroppo, riprendendo una frase azzeccata di una vecchia reclame, dico sempre: l’intelligenza è come il Cin…o per molti ma non per tutti e non mi sono mai sbagliato.

  • Stopgun

    Dalla finestra del mio posto di lavoro, vedo persone frugare tra i rifiuti di un McDonald ed ahimè tirano fuori parecchio materiale.

    Avviene tutti i giorni dalle 9.00 in poi.

    E’ orribile!

  • orlovi

    Sono un po’ perplessa. E mi domando- ma perche la McDonald si tirerebbe addosso tanta cattiva pubblicita’? Mica hanno bisogno di risparmiare sugli ingredienti? Tengono enormi magazzini pieni di riserve??
    Non mi intendo di chimica, ma una volta si facevano delle piccole opere d’ arte di mollica di pane( mia nonna) e mica si usavano non so che sostanze chimiche per farle durare! E duravano per anni sul como’ se non entrava qualche topo in casa a mangiarsele!!
    Scusate il mio italiano. Saluti dalla Croazia!

  • AldoVincent

    Vivo da qualche tempo nell’emisfero che compra derrate dagli USA. Devo dirvi che qui tutto è ARRICCHITO!! Proprio così, se leggete le etichette troverete che qualsiasi cosa sia messa in vendita dai supermercati è ARRICCHITA, cioè ci mettono dentro un sacco di ingredienti di dubbia provenienza. Per esempio, con la farina comprata da queste parti, non si può fare la pizza, la pasta non lievita, non è croccante, cuoce male.
    Con la farina qui ci fanno ” el pan de agua” un pane leggero, senza gusto…
    Lo stesso succede allo yogueth, per esempio, non se ne trova uno naturale, ma sono tutti arricchiti…
    eheheheh
    Un solo esempio: il TIDE, sapone a scaglie è ARRICCHITO con pure succo del lime, il limone dei caraibi. La Fanta Lemon è arricchita da estratto chimico al sapore di limone E112…
    Capite? Arricchiscono il sapone con vero succo, e una bevanda con un prodotto chimico…
    ehehehehe
    Ci rido sopra…

    Aldo Vincent

  • Earth

    Ma la domanda che non ha risposto nessuno e’: se lo mangi dopo tutto quel tempo starai male o no?

  • mat612000

    Giuro che ho riso troppo.
    Se i panozzi si conservano per anni in cantina come fa il nostro organismo a metabolizzarli?
    Comunque non metto piede da Mc Donald’s da anni.

  • mikaela