PERCH COSPIRAZIONE UN TERMINE PEGGIORATIVO DI ALCUNE ELITES

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

DI WAYNE MADSEN

strategic-culture.org

Le parole “cospirazione” e “teoria della cospirazione” sono spuntate fuori da un gruppo di individui che temono che la loro cospirazione globale venga scoperta, una volta che saranno eliminati gli strati di cipolla che proteggono le cospirazioni globali. La cospirazione più insidiosa al mondo oggi è quella che ha messo radici profonde nelle istituzioni di governo, nei media, nel settore militare e religioso, allo scopo di dare una copertura di legittimità alle nefandezze operate dalle stesse istituzioni. La vera cospirazione globale è priva di ogni sorta di umana decenza: la pratica e protezione ufficiale della pedofilia.

Nella foto: la star della BBC, Jimmy Savile, morto nel 2011
La star di sempre della BBC, Jimmy Savile, morto l’anno scorso, è attualmente al centro di una vasta inchiesta sulla pedofilia, con tentacoli che si estendono fino al top delle celebrità e della direzione della BBC arrivando anche a Buckingham Palace e al numero 10 di Downing Street, residenza del Primo Ministro. Un’inchiesta ufficiale della polizia britannica su Savile e i suoi compagni per abuso su minori ha identificato non meno di 300 bambini, vittime del produttore di pop star e celebrità televisiva Garry Glitter, incarcerato in Vietnam nel 2006 per pedofilia con lo pseudonimo di Paul Gadd, e arrestato dalla polizia britannica nell’ambito dell’inchiesta Savile e BBC. Savile e Glitter avevano uno show insieme.

Nel 1990, Savile ricevette un Ordine Cavalleresco dell’Impero Britannico (OBE) dalla regina Elisabetta II in persona, anche se già correva voce che avesse abusato della sua posizione di star in due programmi popolari della BBC, “Top of the pops” e “La vita secondo Jim”, per molestare sessualmente delle ragazzine minorenni. Il suo impegno in opere di carità per gli orfani e gli adolescenti mentalmente disturbati lo ha portato ad una relazione stretta con il principe Carlo, non estraneo a sua volta a scandali sessuali. Lo stesso anno del premio dell’Ordine Cavalleresco Savile ricevette anche un Ordine papale, l’Ordine Pontificio Equestre di san Gregorio il Grande, da papa Giovanni Paolo II. Furono messi sotto pressione sia Buckingham Palace che il Vaticano affinché i premi fossero postumamente tolti, ma entrambe le istituzioni rifiutarono di farlo e continuano a mantenere comunque i premi, scaduti con la morte di Savile.

Le reazioni di Buckingham Palace e di San Pietro non sorprendono, quando la pedofilia è vista come un crimine che gode da lungo tempo della protezione delle Case reali e della Chiesa Romana Cattolica. Infatti la cospirazione globale della pedofilia non ha toccato solo la famiglia reale inglese ed il Vaticano, ma anche i Boy Scouts, l’ambiente dello sport universitario – come testimonia lo scandalo del football che vide l’allenatore Jerry Sandusky perseguito ed arrestato solo dopo anni, in cui sette governatori della Pennsylvania ignorarono i suoi crimini. Nel 1977 Sandusky creò la sua chiacchierata fondazione, The Second Mile Foundation ( la Fondazione del Secondo Miglio), ricevendo elogi dalle alte sfere politiche, incluso il presidente George H.W. Bush ed il mancato candidato presidenziale repubblicano, il senatore Rick Sabtorum. Proprio come le opere di carità di Savile, l’ospedale psichiatrico di Broadmoore nel sudest di Londra e gli orfanotrofi, Sandusky ha approfittato di ragazzi che avevano fiducia in lui e di cui avrebbe dovuto occuparsi.

Sandusky ha molestato ragazzini alle prove degli show televisivi e Savile è accusato di violenza sessuale su pazienti con lesioni alla spina dorsale e persino su corpi di ragazzi morti nell’obitorio dell’ospedale.
L’allenatore della Pennsylvania, e anche Savile come personaggio della BBC, sono sempre rimasti sacrosanti agli occhi dei leader politici. Le prime voci che parlavano di molestie su minori furono ignorate. Peggio, nel caso di Sandusky non ci furono azioni da parte di una mezza dozzina di governatori – Milton Shapp, Richard Thornburg, Robert Casey, Sr. Tom Ridge, Tom Shweicker, Ed Rendell, e Tom Corbett – contro il coinvolgimento di Sandusky in un più grande giro di pedofilia che arrivava fino ad Harrisburg, la capitale di stato Pittsburgh, e Philadelphia.

Thorburg più tardi divenne Segretario Generale negli Stati Uniti e Ridge divenne Segretario della Homeland Security. Thornburg fu Segretario Generale durante un gigantesco scandalo sessuale che coinvolgeva membri del Congresso e che fece tremare le amministrazioni Reagan e Bush padre. Come prima azione di spicco nel dipartimento, Homeland Security fece assumere un numero di pedofili come funzionari di medio e alto livello nella sicurezza aeroportuale.

Il dicembre scorso il programma Newsnight stava per dare un documentario sul passato di pedofilo di Savile, ma lo show fu cancellato all’ultimo minuto. A quel tempo il direttore generale della BBC era Mark Thompson, futuro amministratore delegato della New York Times Company. Thompson ha negato di aver preso la decisione di cancellare il programma, ma Margaret Sullivan, difensore civico del New York Times, disse che il Times avrebbe dovuto “evitare di tirare pugni” come aveva fatto la BBC coprendo lo scandalo Savile e scrisse che Thompson stava portando “pesi indesiderati” alla storia di New York. Il direttore del New York Times Arthur Sulzberger Jr. disse che Thompson aveva adeguatamente spiegato il suo ruolo nella copertura della storia Savile all’interno della BBC.

In ogni caso, è cosa nota che Savile sia in strette relazioni con il Primo Ministro Britannico e ci siano state insinuazioni sulla partecipazione dell’individuo in questione, Edward Heath, alle attività di pedofilia di Savile, attrezzando addirittura la dogana di Sua Maestà per importare pornografia infantile illegale in Inghilterra.
Nel 2010, una investigazione dal nome in codice “Operazione Flicker” scoprì che veniva cercata e anche comprata pedo-pornografia dai computer della NSA, Agenzia per la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti, dalla National Reconnaissance Office (l’agenzia che gestisce i satelliti americani, ndt) e dalla direzione dell’Agenzia Progetti di Ricerca di Difesa Avanzata (DARPA). Nel 2005, l’Operazione Ore nel Regno Unito ricevette dall’FBI una lista di 7200 sospetti fruitori di pornografia infantile in Inghilterra. Immediatamente si parlò di prove contraffatte. Come nel caso degli scandali sulla pedofilia, le accuse passarono dall’accusato all’inquirente. E’ uno stratagemma usato globalmente dai pedofili che di solito funziona, dato che gli accusatori sono subito messi sotto enorme pressione ed ostracizzati dalle autorità.

La decisione del Vaticano di non togliere ufficialmente l’Ordine papale a Savile rannuvola ulteriormente la posizione dei più alti rappresentanti della Chiesa Romana Cattolica. L’anno scorso il Vaticano ritirò il suo nunzio papale dall’Irlanda, dopo che il governo irlandese aveva accusato il Vaticano di istruire i soldati inglesi a coprire le azioni di pedofilia dei preti cattolici. Dopo anni di negazioni, una corte ha infine ordinato ai Boy Scout d’America di togliere il segreto sui casi di pedofilia dei capi scout e su incidenti avvenuti tra il 1965 e il 1985. Il candidato presidenziale repubblicano Mitt Romney e la Chiesa Mormona di cui è ufficiale hanno taciuto sulla attività di pedofilia dei Boy Scout e continuano a presentare l’istituzione come rappresentante dei buoni “valori familiari” americani.

Per anni il Dalai Lama, osannato dalle cosiddette comunità progressiste come un’icona dei diritti umani, ha rifiutato di mettere fine alle vecchie pratiche di pedofilia dei monaci tibetani. Investigatori belgi e francesi hanno collegato il re del Belgio Alberto II ed alti funzionari del governo belga al lungo insabbiamento del caso di Marc Dutroux, pedofilo ed omicida di bambini.

Tutte queste persone che mantengono nascosta la pedofilia globale sono parte di una grande cospirazione che coinvolge le alte sfere della classe dirigente e sta consentendo la continuazione di questo flagello. Infatti, i giornalisti che hanno condannato i loro colleghi per avere osato infrangere il tabù potrebbero essere essi stessi coinvolti in giri di pedofilia. Ci sono testimonianze che riportano di corrispondenti esteri della ABC News, Newsweek, UPI, e pubblicazioni affiliate alle attività di propaganda della CIA, coinvolti nell’uso di prostitute bambine per incastrare vari funzionari, specialmente nel paradiso pederasta del Sudest asiatico, oltre alla partecipazione nelle stesse attività di pedofilia.

I casi di Savile e Sandusky non sono che la punta di un iceberg molto grosso.

Wayne Madsen

Fonte: www.strategic-culture.org
Link: http://www.strategic-culture.org/news/2012/10/30/why-conspiracy-is-a-pejorative-term-to-some-elites.html

30.10.2012

Traduzione per come donchisciotte.org a cura di PUNDAMYSTIC

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
15 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
15
0
È il momento di condividere le tue opinionix