Home / ComeDonChisciotte / PANARIN E LA DISINTEGRAZIONE DEGLI USA

PANARIN E LA DISINTEGRAZIONE DEGLI USA

DI DANIELE SCALEA
eurasia-rivista.org

Quando nel settembre del 1998 Panarin predisse il prossimo collasso e la disintegrazione degli USA entro il 2010, non molti considerarono realistica tale previsione. Questo non ostante l’eccellente curriculum di Igor Nikolaevič Panarin (http://www.panarin.com/): formatosi nel KGB, impiegato come analista nella FAPSI (Federal’noe Agenstvo Pravitel’stvennoj Cvjazi i Informacii, agenzia governativa russa parte del FSB), è membro dell’Accademia Militare delle Scienze russa, decano della Facoltà di Relazioni Internazionali e docente presso l’Accademia del Ministero degli Affari Esteri di Mosca. La sua analisi, così insolita, si basava tuttavia su documenti riservati della FAPSI riguardanti lo stato dell’economia e della società statunitense, ed è stata affinata in quest’ultimo decennio.

Il nome di Panarin è improvvisamente assurto all’onore delle cronache dopo la crisi finanziaria esplosa negli USA l’autunno scorso. Alcuni analisti hanno evidenziato i grossi rischi di tracollo economico che offuscano gli orizzonti di Washington (vedi ad esempio l’articolo di F. W. Engdahl “La Federal Reserve prepara un’iper-inflazione alla Weimar”, ); lo stesso Ministro dell’Economia italiano, Giulio Tremonti, ha recentemente parlato di «rischio collasso dell’economia statunitense che pare scongiurato» – ammettendo così che tale rischio è stato quanto meno presente in questi mesi; negli USA cominciano a farsi sentire movimenti secessionisti (vedi: ) – e Panarin prevede la divisione degli USA in sei parti; l’organizzazione “LEAP/E2020”, composta da analisti ed accademici indipendenti, ha pubblicato una relazione in cui denuncia come probabile la possibilità di disordini interni o vere e proprie guerre civili, nei mesi a venire, in quei paesi in cui elevato è il tasso di diffusione delle armi da fuoco, e tra questi sono anche gli USA (“IV trimestre 2009. Début de la phase 5 de la crise systémique globale: la phase de dislocation géopolitique mondiale”, ).

Ovviamente, da qui a dire che la previsione di Panarin sia destinata senz’altro ad avverarsi il passo è lungo; tuttavia, questi e numerosi altri segnali fanno ritenere ch’essa sia quanto meno verosimile, un’ipotesi realistica per il futuro prossimo da tenersi in considerazione. Ad essersene accorti sono stati pure i media generalisti, in Russia e non solo. “Russia Today”, il canale televisivo dello Stato russo trasmesso nel mondo in lingua inglese, l’ha intervistato un paio di volte (i video integrali: http://www.youtube.com/watch?v=QVkjCQCTOEI e http://www.youtube.com/watch?v=GD-Msb7A8t4), seguito dalla “CNN” statunitense (http://www.youtube.com/watch?v=zi8-0QtCaTg), che ha però guardato alla teoria di Panarin quale mezzo per misurare la presunta ostilità della Russia verso Washington. Già a fine dicembre Andrew Osborn ha dedicato un articolo a Panarin sulle pagine del “Wall Street Journal” (“As if things weren’t bad enough, Russian Professor predicts end of U.S.”, 29 dicembre 2008, (http://online.wsj.com/article/SB123051100709638419.html).

Igor Panarin

Il 31 marzo scorso lo studioso russo è stato intervistato da “Sky News”, ed ha paragonato Barack Obama e Michail Gorbačëv: entrambi sono assurti alla presidenza dei rispettivi paesi facendo grandi promesse e suscitando enormi speranze ed entusiasmo nel mondo intero ma, al pari dell’ultimo Presidente sovietico, anche Obama sarebbe destinato a fallire, a giudizio di Panarin, e ad assistere alla disintegrazione della federazione di cui è a capo.
“Eurasia” pubblicherà, in uno dei prossimi numeri, un’intervista esclusiva con Igor Panarin, che inoltre a maggio sarà in Italia, sempre su invito della nostra rivista, per tenervi una conferenza.

Daniele Scalea (analista e redattore di “Eurasia. Rivista di studi geopolitici)
Fonte: www.eurasia-rivista.org
Link: http://www.eurasia-rivista.org/cogit_content/articoli/EkFlZyylZypqtmvasE.shtml
3.04.2009

Pubblicato da Davide

  • myone

    Gia’. Piu’ il bluff e’ grande e piu’ le promesse mettono tutti a tecere e a fare quello che dicono.

    Obama in Germania, davanti a qualche miliaio di studenti
    ha detto che una delle mete importanti di questo cambiamento,
    e’ l’ azzerramento delle armi atomiche.
    Le hanno smussate in 30 anni di disarmo, per rifornire le centrale nucleari,
    ma se le sono tenute per ridistruggere almeno 20 volte la terra.
    Ancora ci sono, non le toglieranno, ma le useranno.
    Questa e’ la pazzia di questa follia di genere umano.
    Mi sembrano burattini e folli, che non sanno nemmeno loro che dicono.
    Il reale, parla di altro, quello che non vedono, finche’ non lo perverranno realmente.

  • paolapisi

    “Quando nel settembre del 1998 Panarin predisse il prossimo collasso e la disintegrazione degli USA entro il 2010, non molti considerarono realistica tale previsione”
    Adesso invece chi potrebbe dubitarne? per quanto assurda, la profezia di costui era sempre meno folle nel 1998 (perchè mancavano 12 anni e tutto poteva succedere) che adesso. Questo signore sostiene che nel 2009, cioè quest’anno, scoppierà la guerra civile negli USA ( http://www.youtube.com/watch?v=sITkziA-wZ0 ), e nel giugno-luglio del 2010, cioè fra un annetto, gli ex-Stati uniti saranno divisi in 6 stati su base etnica ( etnica!), con tanto di piantina: http://en.wikipedia.org/wiki/Igor_Panarin
    Così a occhio i vaticini del Maestro Mario Pacheco Do Nascimento (quello di Wanna March) mi parevano piu seri e credibili.

  • nessuno

    Certamente il sig. Igor Panarin non ha la sfera di cristallo ma certamente ha accesso a notizie che a noi non arriveranno mai.
    Intanto la prima previsione si è avverata e la disfatta finanziaria del sistema americano è sotto gli occhi di tutti
    Obama continua con la solita politica , tanti discorsi per non cambiare niente o molto poco
    L’amerika pensa di sopravvivere e continuare come nel passato a vivere di rapina e di “esportazioni di democrazia”
    Infatti al g20 ancora una volta hanno vinto i banchieri per ora
    I senza casa in amerika aumentano e non sono i soliti poveracci ma quella classe media che da sempre sostiene la politica americana “i patrioti” quelli che hanno mandato i figli in iraq e gli son tornati mutilati o fuori di testa
    Se poi gli amerikani dovranno lasciare i suv per la 500 fiat be allora l’incazzatura sarà megagalattica.
    Non ci vorrà molto per saper se Panarin ci ha azzeccato in toto
    Intanto gli italici filo americani sono alla canna del gas non possono più magnificare lo stile di vita americano ne la politica, ma la loro feconda servilità partorirà qualcosa.

    Io , come sempre, mi auguro che l’amerika sprofondi e che gli amerikani abbiano a patire quello che hanno patito molti popoli a causa loro.

  • LonanHista

    nel 1998 la russia rischiò la disintegrazione mentre le sue ricchezze furono depredate, proprio da “agenti angloamericani-e ci volle proprio il Kgb, e una sua nidiata di allievi per evitare questo.
    (putin medvedev i posti chiave del governo russo, gazprom, sono tutti allievi dell’ex kgb).

    prima di Panarin nel 1992, un sociologo Italiano che insegna negli Usa, il prof GiovannArrighi aveva scritto il lungo XXsecolo. un libro dove riassumendo i vari cicli del capitalismo, aveva pronosticato la fine del potere finanziario Usa e l’ascesa in campo di nuovi attori, che ipotizzò dell’oriente come è successo.

    panarin quindi essendo a conoscenza dei particolari che i più non sanno, sapeva, come il prof.Arrighi che il ciclo economico Usa sarebbe finito, e approfittando di ciò ne predisse la disintegrazione totale, perché in quel momento c’era bisogno in russia di guardare oltre i propri problemi.

    GLI USA NON HANNO NECESSITà DI DISINTEGRARSI VISTO CHE GIà è UNA NAZIONE FEDERALE DOVE le amministrazioni dei vari governi federali sono autonome, al punto di poter legiferare per conto proprio, oltre che disporre di autonomia finanziaria.

    IL PROBLEMA SONO I DISOTDINI SOCIALI..ED IL LEAP METTE LE MANI AVANTI A PARLARE DI PERICOLO DISINTEGRAZIONE NON SOLO PER RAVVIVARE IL NAZIONALISMO AMERICANO MA ANCHE E SOPRATTUTTO PER GIUSTIFICARE POSSIBILI LEGGI MARZIALI ed il dispiegamento sul territorio usa delle FFAA..

    il leap essendo un “ufficio” della Nato, lancia appunto questi allarmi per giustificare la necessità di dispiegare l’esercito e le FFAA nel territorio americano, dove il presidente per legge può decretare lo stato d’emergenza, congelare la costituzione, e sbattere in galera negli 800 campi di concentramento tutti i possibili nemici del paese, cioè chi protesterà perché di colpo è diventato povero e non ha di che mangiare.

    ECCO A COSA SERVONO LE PREVISIONI DEL LEAOP..SOLO A GIUSTIFICARE PRESSO L’OPINIONE PUBBLICA GOBLALE CIò CHE NEGLI USA SI RENDERà NECESSARIO..

    STRANO CHE IL LEAP NON SI OCCUPI MAI DEGLI 800 CAMPI DI CONCENTRAMENTO…

    loro che sono analisti così informati a ettenti dovrebbero almeno ipotizzare a che cazzo servono 800 campi di concentramento, di cui uno in alaska sembra..(hanno scritto) può addirittura ospitare fino a 2 milioni di persone..

    ALLORA SPECIFICHIAMO BENE:
    IL LEAP è UN ORGANO DI CONTROINFORMAZIONE DELLA NATO, DEL PATTO ATLANTICO, SORTO NEGLI ANNI 80 ALLO SCOPO DI METTERE LE MANI AVANTI,,,PREPARARE CIOè L’OPINIONE PUBBLICA PIù CURIOSA, LE PECORE COME NOI “AGITATE” AI POSSIBILI SCENARI CHE DOVREMO AFFRONTARE..per cui bisogna stare molto attenti alle stronzate del Leap, nel senso che NON HANNO LO SCOPO DI INFORMARE MA PIUTTOSTO DI DISINFORMARE, PLASMARE PREPARARE L’OPINIONE PUBBLICA AGLI EVENTI..

    nel 1990 il leap scrisse che l’ue sarebbe diventata una dittatura militare..

    non è successo questo..perché l’ue ha un parlamento ed una commissione “democratica”..quindi la dittatura è scongiurata..

    però…

    APPUNTO, LA COMMISSIONE UE..LE LEGGI UE SONO A FAVORE DEI CITTADINI EUROPEI O PIUTTOSTO LA COMMISSIONE UE è UN BRACCIO OPERATIVO DEGLI USA E DELLE MULTINAZIONALI?

    l’ue…penalizza le imprese europee e favorisce l’import libero di alimenti e prodotti cinesi della cui tossicità e schifo ci si accorge a livello locale..però guai se si commercializza in ue prodotti europei come i preservativi più lunghi di un cm..

    importiamo prodotti alimentari cinesi..però in Ue volevano vietare la pizza cotta al forno perché non igienica..

    però l’ue, la commissione impone la carne egli estrogeni americana..e se non la importiamo dobbiamo pagare una multa ai produttori americani..

    l’ue impone i semi ogm e comunqe tutti i prodotti estra Ue..come il vino che in friuli non si puà più chiamare tocai..MA IN AUSTRALIA SI..

    di fatto la commissione Ue sta favorendo solo le multinazionali, i prodotti extra Ue…E PENALIZZA TUTTO CIò CHE è EUROPEO..

    l’Ue vieta aiuti di stato alle imprese….multa i governi che aiutano le loro imprese..MENTRE NEGLI USA IL GOVERNO AIUTA LE IMPRESE..IN CINA LE IMPRESE SONO ADDIRITTURA STATALI..IN GIAPPONE LO STATO STA AIUTANDO LE PROPRIE IMPRESE..

    IN UE GUAI A FARLO..il nostro governo solo per gli incentivi alle auto che volevano favorire un pò la Fiat…per non licenziare gente EBBENE BRUXELLES HA FATTO LA VOCE GROSSA..GUAI..

    PERò BISOGNA AIUTARE CON SOLDI PUBBLICI LE BANCHE E GUAI AL PROTEZIONISMO..PERCHé BIASOGNA COMPRARE CINESE O AMERICANO..

    il leap perché non scrive questo?

    semplice perché è un ramo della nato e della cia..che serve a disinformare ed al tempo stesso prepararel’opinione pubblica a governi militari, a dittature di polizia per calmare le proteste…
    ALLORA INVECE DI SCRIVERE LA GENTE è INCAZZATA PERCHé PERDE IL LAVORO A VANTAGGIO DEI CINESI…PARLA DI DISINTEGRAZIONE DEGLI STATI…E GLI STATI PER NON DISINTEGRARSI CHE DEVONO FARE?

    MATTERE I MILITARI SULLE STRADE..

    …MA IL NEMICO DI TUTTI I CITTADINI EUROPEI è LA COMMISSION UE…IL VERO BRACCIO OPERATIVO DEGLI INTERESSI AMERICANI IN EUROPA…

    SE LA NATO è STATO IL POTERE POLITICO-MILITARE DEGLI USA IN EUROPA, LA COMMISSIONE UE è IL BRACCIO OPERATIVO DEGLI INTERESSI ECONOMICI USA IN EUROPA..PERCHé LACOMMISSIONE UE FAVORISCE SPUDORATAMENTE SOLO GLI INTERESSI DELLE MULTINAZIONALI AMERICANE..

    il leap perché non ha mai scritto questo?
    semplice..

    perché fa parte proprio di questo sistema!

  • Galileo

    LonanHista dice:
    “.. nel 1990 il leap scrisse che l’ue sarebbe diventata una dittatura militare.. non è successo questo..perché l’ue ha un parlamento ed una commissione “democratica”..quindi la dittatura è scongiurata.. però… APPUNTO, LA COMMISSIONE UE..LE LEGGI UE SONO A FAVORE DEI CITTADINI EUROPEI O PIUTTOSTO LA COMMISSIONE UE è UN BRACCIO OPERATIVO DEGLI USA E DELLE MULTINAZIONALI?

    Mettiamo ordine sulle funzioni della Commissione Europea:

    COMMISSIONE EUROPEA – E’ l’organo esecutivo che ha il diritto d’iniziativa nel processo legislativo, cioè la facoltà di proporre la normativa sulla quale decidono poi il Parlamento europeo ed il Consiglio dell’unione europea. Si occupa dell’attuazione pratica delle politiche comuni, della gestione dei programmi dell’Unione e della gestione del bilancio comunitario. Le riunioni della Commissione si tengono almeno una volta la settimana, di solito il mercoledì nella sede di Bruxelles o in quella di Strasburgo. E’ composto da un presidente e un commissario per ogni Stato, nominato direttamente dagli Stati con l’approvazione del Parlamento europeo. La commissione ha varie Direzioni Generali che sono i “ministeri” europei. Ognuna si occupa di un tema particolare, ad esempio la DG Affari economici e finanziari, la DG Agricoltura e sviluppo rurale, la DG Ambiente ecc.

    Dovrebbe essere il governo europeo ma nella pratica è “diretto” dal Consiglio europeo, anche perchè il presidente è nominato da questo. Il tal modo il Consiglio è sicuro che la Commissione faccia comunque come pare a lui, senza entrare in conflitto contestando decisioni e indirizzi fondamentali. Molti credono o fanno finta di credere che sia questa istituzione a dirigere l’UE e si scagliano contro di essa quando si lamentano dei malfunzionamenti del sistema o cercano pretesti per dare addosso al processo d’integrazione europea.

    (Per saperne di piú sul Consiglio Europeo vedere link http://politicaonline.ipbfree.com/index.php?showtopic=2666)

  • paolapisi

    Sono d’accordo con molto di quanto scrivi, anche se il LEAP/E2020 è un gruppo di ricercatori/ previsori europei, che ora ha un certo successo perchè avevano previsto la recessione nel 2007, anche se non so se ne abbiano previsto anche i tempi e i modi (intendo dire, se uno grida sempre “la borsa crollerà”, o “ci sarà una recessione” prima o poi ci prende, perchi crolli borsistici e recessioni sono ciclici). In ogni caso è vero che il catastastrofismo più estremo viene promosso per giustificare eventuali misure repressive, ulteriori riduzioni di diritti e qualsiasi altra azione criminale da parte del governo USA (o di altri governi occidentali) in campo economico e sociale. Non è un caso che Gerald Celente – il più apocalittico fra gli apocalittici – sia costantemente intervistato da Fox News, che si premura di dirci quali sono le previsioni di costui che si sono realizzate, occultando invece i suoi assai più numerosi granchi. Fra l’altro in questa maniera si ottunde ulteriormento il cervello della gente, terrorizzandola sul per il proprio bene più preziosio, i soldi e rendendola incapace di qualsiasi valutazione critica. Ci siamo dimenticati quando 5-6 mesi fa centinaia di siti, anche in Italia, urlavano senza un attimo di sosta: “correte a ritirare i soldi dal vostro conto corrente, domani fallisce Unicredit e le altre a seguire!!!!!!!!!!!! di corsa di corsa di corsa”? E chi osava dire che Unicrediti non sarebbe fallita, e nenache le altre banche, e che i conti correnti non erano a rischio- non a breve termine, almeno – , e i problemi economici veri erano altri, veniva tacciato di essere un servo del sistema. E intanto il governo faceva passare ogni nefandezza, perchè tanto la gente aveva un unico ossessivo pensiero: “oddio, dove devo mettere il mio gruzzolo”. nessuno ha fatto la minima piega neanche quando in Italia si è di fatto vietato il diritto di sciopero.

    E hai ragionissima sul fatto che in Russia le teorie di Panarin siano servite nel 1992 e servano di nuovo ora a esclusivi fini di propaganda interna: adesso la tv di stato russa manda in onda sue interviste, inframmezzandole con scene di file di disoccupati usa, per tentare di coprire la catastrofe economica russa (la russia risente, oltre che della crisi globale, del crollo dei prezzi delle materie prime e della fuga degli investitori stranieri e i dati sul Pil russo sono spaventosi). Naturalmente nessun analista russo serio prende in considerazione le tesi di costui, ma la gente guarda la tv di stato, e crede che lo scenario evocato da Panarin sia possibile o forse anche probabile. E’ comunque interessante che una tesi senza senso come quella di Panarin sia stata pubblicata abbondantemente da organi di stampa americani non propriamente progressisiti, come il WallstreetJournal: certo, si premurano di dire che non accadrà, ma intanto ne parlano come se si trattasse di un’ipotesi tutto sommato realistica. E lo fanno esattamente per i motivi che dici tu.

  • LonanHista

    sulla carta egregio signore la commissione funaziona come dice lei..

    MA SULLA PRATICA IL PARLAMENTO EUROPEO CONTA MENO DI ZERO PER I TROPPI VETI CONTRAPPOSTI ED ALLA FINE PREVALE LA COMMISSIONE FORMATA DA ELEMENTI PAGATI DALLE LOBBY VARIE E SOPRATTUTTO RISPECCHIA E DIFENDE NEI COMMERCI ED IN ECONOMIA GLI INTERESSI DELLE MULTINAZIONALI AMERICANE.

    STOP..MI DISPIACE PER LEI CHE CI LAVORA E FORSE FARà IL SUO DOCERE E CREDE IN QUELLO CHE FA MA A LIVELLO DECISIONALE I CITTADINI EUROPEI SONO SOLO NUMERI..L’UE è AL SERVIZIO DEGLI USA..L’UE STA PRATICAMENTE IMPONENDO LA DESTRUTTURAZIONE DELLE INDUSTRIE E ANCHE DELL’AGRICOLTURA EUROPEA, CHE SE NON FOSSE PER I FRANCESI OGGI NEGLI SCAFFALI TROVEREMMO TUTTE MONNEZE CINESI..

    basta dire che a livello Ue si impedisce la traccibilità degli alimenti, perché questo comporterebbe nazionalismo e i paesi extra Ue sarebbero penalizzati…

    EBBENE QUALE INTERESSE FA L’UE IN QUESTO CASO?

    in cina in oriente si preoccupano dei materiali con cui sono costruiti i giocattoli oppure la nocività degli alimenti?
    EPPURE SIAMO COSTRETTI OBBLIGATI A CONSUMARE MERCI EXTRA UE…

    non dico che l’Ue dovrebbe favorire l’europa a scapito degli altri paesi, MA ALMENO DI ESSERE IMPARZIALE..PERCHé DA ANNI STA FAVORENDO SOLO PRODUZIONI EXTRA UE..

    inoltre la storia degli Ogm che la commissione vorrebbe imporre…
    oppure la carne agli estrogeni americana per la quale dobbiamo pagare 350 milioni di dollari di multa perché la rifiutiamo?

    agisce bene l’Ue?

    poi sul voto dei politici del parlamento europeo, è come in Italia, quando, per fare solo un esempio, i mafiosi siciliani cugini Salvo negli anni 80 si fecero approvare a maggioranza in parlamento il 10% di percentuale sulla riscossione dei tributi incassati in sicilia, mentre nelle altre regioni le varie agenzie di riscossione allora private avevano al massimo il 6%.

    per non parlare delle leggi che le varie categorie, notai avvocati massoni si fanno approvare in Italia.

    NELL’UE è LO STESSO SE NON PEGGIO, PERCHé NELLE VARIE COMMISSIONI OPERANO ELEMENTI CHE HANNO LAVORATO O SONO SUL LIBRO PAGA DELLE VARIE LOBBY-dell’acciaio, (un russo addirittura ottenne a livello Ue sgravu fiscali sullìexport russia-ue dell’alluminio di svariati milioni di euro)farmaceutiche, chimiche, massoniche etc.

    LA COMMISSIONE UE è SOLO LA CUPOLA DELLA MASSONERIA E DELLE LOBBY VARIE..ED IL PARLAMENTO EUROPEO è COMPOSTO DA SCOLARETTI IN GREMBIULE CHE ESEGUONO SOLO GLI ORDINI IMPOSTI.

    ..e fuori dagli interessi della varie lobby e massonerie L’UE è SOLO DITTATURA TECNOCRATICA…a cui i paesi, o meglio le massonerie dei vari paesi aderiscono solo per la convenienza dei pochi, facendo approvare solo dai parlamenti quello che dovrebbe un referendum di tutti i cittadini..infatti dove si è votato per aderire all’ue HANNO DETTO NO.francia olanda irlanda!