Home / ComeDonChisciotte / P.O.W. BAMBINI NEI CAMPI DI PRIGIONIA STATUNITENSI

P.O.W. BAMBINI NEI CAMPI DI PRIGIONIA STATUNITENSI

DI REBELLIOUS PEASANT

L’ultimo libro dell’ex presidente Jimmy Carter “I nostri valori in pericolo” contiene rivelazioni assolutamente sconvolgenti. Gli Stati Uniti detengono in campi di prigionia, in particolare in quello di Guantanamo a Cuba, bambini di 8 anni catturati in Afghanistan e in Iraq. Peggio ancora, Donald Rumsfeld sarebbe informato di questo. Si legga a tal proposito il breve brano sotto riportato:

Dopo aver visitato sei dei circa venticinque campi di prigionia statunitensi, la Commissione Internazionale della Croce Rossa ha rilevato la presenza di 107 detenuti sotto i diciotto anni, alcuni addirittura di otto anni. Il giornalista Seymour Hersh ha rivelato nel maggio scorso che il Segretario della Difesa Donald Rumsfeld aveva ricevuto un rapporto nel quale si segnalava l’esistenza di 800-900 detenuti pakistani di 13-15 anni. La Croce Rossa, Amnesty International e il Pentagono hanno raccolto numerose testimonianze di torture nei confronti di bambini rese da soldati che hanno assistito o partecipato agli abusi. Oltre alle testimonianze degli stessi bambini circa i maltrattamenti sia fisici che mentali subiti,in un rapporto il Generale Janis Karpinski, ex comandante di Abu Ghraib, descrive la visita fatta ad un bambino di undici anni detenuto nell’ala della prigione destinata ai prigionieri ad elevato rischio. Il generale ricorda che il bambino stava piangendo, che voleva sua madre, e che lo pregava insistentemente di fargliela vedere.
A questi bambini è negato il diritto di vedere i loro genitori, un avvocato o chiunque altro e non viene loro spiegato perchè sono detenuti. Un portavoce del Pentagono ha detto ad Hersh che “l’età non è un fattore determinante per la detenzione.”

Il brano sopra riportato descrive fatti di una gravità assoluta. Come può una persona normale, persino soltanto pensare di torturare un bambino? E’ orribile venire a conoscenza che proprio i nostri militari siano responsabili di atti così brutali e vergognosi nei confronti di BAMBINI.

Tutti coloro che sono coinvolti in vicende del genere dovrebbero essere sbattuti in prigione per il resto dei loro giorni, Rumsfeld compreso.

Testimonianze come queste aiutano a comprendere perchè la tortura è inaccettabile e che la gente che la pratica appartiene al livello più basso dell’umanità, quel genere di gente che non ha scrupoli morali nell’infliggere sofferenze a chiunque, bambini compresi.

Rebellious Peasant
Fonte: www.uruknet.info
Link: http://www.uruknet.info/?p=18817
18.12.05

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cuar di SANCIT

Pubblicato da Davide

  • stari_ataman

    Perchè stupirsi, grazie alla tolleranza zero di Giuliani, a NewYork dei bambini sono stati arrestati (con la classica procedura …ammanettamento dietro la schiena e lettura dei diritti!!!?) perchè mangiavano popcorn sul metrò, cosa vietatissima!
    E’ la società americana ad essere barbara, i comportamenti delle sue forze armate sono solo conseguenti

  • Spock

    …già, sarebbe meglio potersi stupire di notizie come questa, invece…. poi però se divulghi queste cose sei antiamericano, quindi per non essere nemico della libertà bisognerebbe tacere la verità? Ogni volta mi viene in mente una citazione di Erich Fromm in cui veniva indicata la convinzione che i tre mali che affliggono l’umanità siano l’illusione (ovvero l’ignoranza in senso di convinzione fallace di conoscenza della verità) l’odio e la brama di possesso: mi sa che tale rappresentazione non sia molto lontana dallo scenario moderno. Poi però si accodano una certa quantità di sfaccettature non meno devianti, come l’iniquità o, per meglio dire, la mancanza di proporzionalità della pena (per restare nello specifico), secondo me protese a creare uno stato di illusione generale. Ce n’è da riflettere (purtroppo), speriamo ci rimanga questo strumento per diffondere la verità, visto che i media non mi sembrano interessati a dare di queste notizie, ma soprattutto speriamo sopravviva il desiderio di verità, se non altro nelle coscienze dei pochi….

  • Zret

    Guardate in alto, verso il vertice della piramide.