OSCAR LUIGI SCALFARO

DI PIETRANGELO BUTTAFUOCO
ilfoglio.it

Nel porgere al lettore un elenco che comincia con Enrico Vezzalini – pluridecorato, capo della provincia di Novara durante l’amministrazione della Repubblica Sociale Italiana – e che prosegue con Arturo Missiato, Domenico Ricci, Salvatore Santoro, Giovanni Zeno, Raffaele Infante, Giovanni Pompa e Stefano Zurlo, nell’esatto istante della lettura voglio ricordare con nome e cognome otto condannati a morte messi al muro e uccisi.

Il primo, dopo formale condanna richiesta da Oscar Luigi Scalfaro, pubblico ministero nel processo, fu ucciso per fare strada poi agli altri sette, condannati dalla stessa firma ma nella veste di vicepresidente del tribunale del Popolo di Novara.

Nella foto: Oscar Luigi Scalfaro, magistrato, in una foto del 1943

Il compianto ex presidente della Repubblica, nonché padre costituente, dal maggio al dicembre del 1945, già magistrato presso le Regie aule di giustizia, pur con lo stemmino dell’Azione cattolica, fu solerte nella sua missione nei giorni dell’odio e siccome i dubbi non costituiscono vilipendio almeno un dubbio sulla maledizione arcitaliana di stare dalla parte giusta lo voglio sollevare: se – capovolgendo la storia – si fosse perpetuato il regime fascista, Oscar Luigi Scalfaro, proseguendo nella sua carriera di magistrato, pur con lo stemmino dell’Azione cattolica, pur continuando a sgridare le signore scollate, ecco, avrebbe comminato altrettante condanne a morte ad altrettanti antifascisti?

Pietrangelo Buttafuoco
Fonte: http://www.ilfoglio.it/
31.01.2012

21 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
ryden
ryden
1 Febbraio 2012 0:18

L’Italia purtroppo è piena di ciarpame umano del genere, voltafaccia, saltimbanco, traditori che ad ogni folata di vento rovesciano le loro posizioni e diventano paladini del nuovo Verbo. Su Scalfaro nemmeno ci si può appellare al “ma eravamo costretti ad essere fascisti altrimenti giù manganelli”, qui si parla di un organico al fascismo che ne prese parte mandando a morte oppositori, di sicuro nessuno lo poteva costringere a fare il magistrato se non voleva. Poi per strani percorsi della vita, come spesso accade in questa repubblica delle banane dove ogni nano morale ed etico ha giustamente il suo posto al sole, dopo la guerra fu fatto Padre Costituente e Idolo della sinistra nonchè fervente cattolico di Sacra Romana Chiesa. Queste sono le cose che ogni giorno di più mi portano a credere che il sistema democratico dei partiti sia una grande buffonata che serve, come il calcio, per dare al popolino qualcosa su cui sbranarsi a vicenda ma che nelle alte sfere di potere oltre qualche scaramuccia di facciata per reggere il gioco non si va. L’ultimo fenomeno da baraccone in ordine di tempo è Gianfranco Fini il fasciata razzista che in gioventù, dannata gioventù, faceva il saluto romano e… Leggi tutto »

redme
redme
1 Febbraio 2012 1:42

..se..se..se..se buttafuoco fcsse stato a quei tempi avrebbe accompagnato i tedeschi a rastrellare italiani per le fabbriche naziste?…se..se..se..

Kerkyreo
Kerkyreo
1 Febbraio 2012 2:49

Non credo proprio che la foto sia del 34, visto che era nato nel 1918 In quell’occasione avrebbe dovuto avere 16 anni! seeeeeee!

GP
GP
1 Febbraio 2012 3:58

@ryden
Guarda che i condannati erano collaborazionisti, e i tribunali erano tribunali partigiani. Per quello ne parlano sul Foglio con tale fervore. Se poi quelle condanne a morte fossero giustificate o giustificabili è un’altra questione, difficile giudicare con gli occhi di oggi, a mio avviso.

Tonguessy
Tonguessy
1 Febbraio 2012 4:08

enfant prodige?

ericvonmaan
ericvonmaan
1 Febbraio 2012 4:15

La grossolana discrepanza tra la presunta data della foto e l’età effettiva di oscav luigi dimostra la superficialità (a dir poco) con cui in giornalistuscoli riempiono le pagine dei giornali. Anche per quanto riguarda il contenuto… porcherie di scalfavo ne abbiamo da vendere in abbondanza nel periodo repubblicano senza bisogno di andare indietro a salò. Il foglio si conferma ancora una volta fonte del tutto risibile

eresiarca
eresiarca
1 Febbraio 2012 4:16

Peccato che Buttafuoco perda tempo a scrivere cose del genere su uno dei tanti giornalacci sionisti… Peccato perché anche se il discorso può essere condivisibile, messo lì è tutto sprecato, per non dire strumentalizzato…

bysantium
bysantium
1 Febbraio 2012 5:13

Un emerito e disgustoso esempio di doppia morale. Tipico di certi ambienti più preteschi che veramente cattolici.

amaryllide
amaryllide
1 Febbraio 2012 5:14

“qui si parla di un organico al fascismo che ne prese parte mandando a morte oppositori, ”
Scalfaro condannò a morte i fascisti, non gli oppositori del fascismo

amaryllide
amaryllide
1 Febbraio 2012 5:16

i giorni dell’odio per il camerata Buttafuoco furono ovviamente quelli in cui si cercò di spazzare via un po’ di feccia fascista (troppo poca, visti tipi come lui). CHè il regime, si sa, era il governo dell’Ammore…

Pellegrino
Pellegrino
1 Febbraio 2012 5:38

ma anche la superficialità (a dir poco) con cui gli internauti riempiono le righe dei forum.. Su Il Foglio (cartaceo e online) non c’è traccia di quella foto.

Not_Only
Not_Only
1 Febbraio 2012 7:09

Mi pare ridicolo l’attacco al Foglio visto che la data collegata alla foto è un evidente refuso.

O.L.S. si è laureato in giurisprudenza nel 41 ed è entrato in magistratura nel 43 prestando giuramento di fedeltà al fascismo.

Mettetela come volete ma il buon Luigi le sue porcate le ha fatte eccome.

unlachy
unlachy
1 Febbraio 2012 8:25

bravo !!sono daccordo

unlachy
unlachy
1 Febbraio 2012 8:25

bravo !!sono daccordo

uomospeciale
uomospeciale
1 Febbraio 2012 12:25

Finalmente ce lo siamo tirati giù dalle spese, dopo quasi 70 anni che lo mantenevamo nel lusso. il mio pensiero va non a lui, ma ai tanti milioni di persone sconosciute, ai tanti “signor nessuno” lontani dai riflettori….. Gente che non vedremo mai agitare il ditino in tv e sui giornali al grido di: “io non ci sto”…. Ma che ogni giorno faticosamente, una briciola alla volta, mandano avanti il mondo…… Tutta gente infinitamente migliore e più utile per la società ed il paese sia di scalfaro, che di tutti gli altri vari “scalfaro” della terra…………….. Muratori, operai, infermiere, medici, autisti, panettieri, e lavoratori vari che a differenza di scalfaro, non hanno certo la fortuna di vivere nel lusso e negli agi per quasi 100 anni morendo serenamente nel loro letto dopo una vita di privilegi. E’ morto scalfaro? E che mi frega? Meglio tardi che mai, visto che in Italia solo la morte è in grado di tirar giù dalle spese i politici ” a vita”… 30.000 euro al mese risparmiati…………. Ma ci rendiamo conto? “senatore a vita” Questo vuol dire che se un domani inventassero la pillola per la vita eterna, si consumerebbero le piramidi, si spegnerebbero le… Leggi tutto »

ericvonmaan
ericvonmaan
2 Febbraio 2012 4:39

GRANDE!

Defcon1
Defcon1
3 Febbraio 2012 1:11

Parole sante le tue.

Defcon1
Defcon1
3 Febbraio 2012 1:12

Il piu’ losco presidente della repubblica italiana di sempre.

orchiclasta
orchiclasta
5 Febbraio 2012 14:42

Se leggi bene è scritto 1943 e NON 1934.

orchiclasta
orchiclasta
5 Febbraio 2012 14:50

Ma dov’è questa discrepanza? Se è nato nel 1918 e la foto è del 1943, allora aveva 25 anni (nel ’43), età più che giusta per un laureato in giurisprudenza e vincitore di concorso per la magistratura. Del resto il ministro Martone, che definisce sfigato chi si laurea oggi a 28 anni, proprio a 28 anni è diventato docente ordinario (grazie alle sue entrature…).

ryden
ryden
10 Febbraio 2012 3:39

Rispondo a tutti… Per fortuna che anche in un sito così ci sono le maestrine che invece di trovare punti di condivisione per attaccare un sistema egemonico e distruttore stanno a puntualizzare (eh già che punto avete ragione, pardon l’ignoranza, non conosco la storia minuto per minuto del defunto onorevole presidente della repubblica delle banane). Scalfaro rimane un pezzente anche fosse un santo nominato da Sacra Romana Chiesa. E’ chiaro ho letto di furia e ho preso un abbaglio, vero non ci sono scuse, basta mettermi sui ceci o ritenete necessario l’esecuzione. Scalfaro non mi piace, non mi è mai piaciuto e se lo posso infangare lo fo. Non è giusto e chi se ne frega. Cosa sarebbe giusto. Viviamo in un mondo in cui si afferma che un paese ha le armi di ditruzione di massa sapendo che non le ha per invaderlo e ammazzare migliaia di persone. Viviamo in un mondo in cui si dice che Gheddafi massacrava la sua gente, mostrando finte fosse comuni, si invade e si ammazza migliaia di persone… Posso andare avanti per giorni sulle menzogne legalizzate dell’occidente. Paga per caso qualcuno non mi pare si passa alla successiva menzogna ora è il turno… Leggi tutto »