Obbligo vaccinale: Alcuni comitati annunciano la disdetta dalle sigle sindacali

Chiediamo, inoltre, che i sindacati ancora impegnati a difesa degli interessi dei lavoratori (ove ce ne siano) si facciano parte attiva presso le Istituzioni per la richiesta urgente di terapie domiciliari adeguate e precoci

CGIL, CISL e UIL, sposando acriticamente le posizioni di Confindustria anziché difendere la sovranità individuale e la libertà di scelta terapeutica garantite dagli artt. 1, 2, 13 e 32 della Costituzione e dall’art. 1 della Legge 219/2017, oltre che da trattati europei e internazionali, invocano presso il Governo l’obbligo di vaccinazione per tutti i lavoratori a fronte di un vaccino che, come ormai ampiamente dimostrato anche nei fatti, non protegge dal contagio e dalla trasmissione del virus SARS-CoV-2 e quindi è del tutto inutile per i fini che si vorrebbe pretestuosamente perseguire.

In quanto cittadini per la libertà di scelta terapeutica, contrari a ogni genere di discriminazione, rigettiamo qualunque forma di ricatto e di violenza che subordini, tra gli altri, il diritto al lavoro a un atto medico irreversibile e di non provate efficacia e innocuità.

Comunichiamo pertanto che tutti i lavoratori liberi che aderiscono e aderiranno al presente comunicato disdiranno, ove non lo abbiano già fatto, le tessere d’iscrizione ai sindacati sopra menzionati, revocando pertanto le relative trattenute sindacali in busta paga.

I lavoratori aderenti vogliono così significare il loro irrevocabile rifiuto di comportamenti discriminatori e lesivi dei loro diritti fondamentali e inviolabili.

Chiediamo, inoltre, che i sindacati ancora impegnati a difesa degli interessi dei lavoratori (ove ce ne siano) si facciano parte attiva presso le Istituzioni per la richiesta urgente di terapie domiciliari adeguate e precoci, in modo che sia finalmente garantito il diritto alla salute individuale oltre che collettiva e promossa la parità di trattamento e di accesso alle cure per tutti i cittadini.

Aderiscono all’iniziativa

ConsapevolMenti
Soprattutto Liberi
Comitato Liberi Pensatori
Libera Scelta Lecco
Comitato Liberi Cittadini Milano
Movimento Genitori Lombardia

Fonte: https://comitatoliberipensatori.com/obbligo-vaccinale-alcuni-comitati-annunciano-la-disdetta-dalle-sigle-sindacali/

Pubblicato il 07.09.2021

Notifica di
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
AlbertoConti
Redazione CDC
8 Settembre 2021 12:06

Avevo trattato questo tema in precedenza: https://comedonchisciotte.org/confederazione-lavoro-libero-nazionale/ Devo dire con deludente successo di pubblico. Delusione non certo personale (semmai è uno stimolo, un segnale che potevo far molto meglio per veicolare l’idea), ma delusione per la scarsa sensibilità sul tema, che invece avverto attualissimo e della massima rilevanza, fin’anche risolutiva della gravissima crisi sociale che la gestione covid ha fatto precipitare. Andrebbe indagata e chiarita l’enorme differenza tra elezioni politico-amministrative universali ed elezioni sindacali dei lavoratori all’interno delle singole aziende. Sono logiche e dinamiche completamente diverse, a favore della potenziale efficacia delle elezioni sindacali. Al posto dei partiti ci sono le confederazioni, realtà di fatto fossilizzate, ma ricostruibili ex novo e controllabili dalla base (tramite scelta elettorale, e non solo) in modo molto più rapido e garantibile nella coerenza d’intenti della nuova sigla. Purtroppo non sono esperto dell’argomento, ma suggerisco a chi lo è di spendersi per chiarirlo e proporlo come iniziativa veramente efficace contro la crisi generale che sta opprimendo tutti, ed i lavoratori in particolare, la cui forza contrattuale è ampiamente sottovalutata e compressa fin quasi all’annientamento. Eppure basta un pugno di camionisti incazzati e determinati a bloccare un Paese fino a che il potere non scende a… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 16 giorni fa effettuato da AlbertoConti
JA
Utente CDC
Risposta al commento di  AlbertoConti
8 Settembre 2021 12:56

La triplice sindacale in cui comandava la CGIL, hai suoi tempi, infiltrata anche di terroristi, era la longa-manus dell’URSS per distruggere l’economia italiana alla faccia degli operai. Oggi continua sulla stessa strada forse in favore della Cina.

JA
Utente CDC
8 Settembre 2021 12:49

A tutti quei ruffiani di madre-ignota (magari vaccinati con punture ad aqua) che continuano a ricattare i non vaccinati con le spese ospedaliere dei ricoveri (con le quali molti ospedali han pareggiato i conti in profondo rosso d’una “cattiva” gestione) andrebbe ricordato che dato lo stato canaglia si rifiuta di riconoscere le cure domiciliari (parte della riforma sulla medicina territoriale promessa ancora nel marzo 2020) ampiamente riconosciute come salva vita e salva ospedali, lo stato ha il dovere di curare in ospedale chi non vuol essere vaccinato costi quel che costi.

JA
Utente CDC
Risposta al commento di  JA
8 Settembre 2021 17:49

Dr. Brancatello Sergio, medico di emergenza 118, di pronto soccorso, dirigente sanitario per l’ASL Cn1 (Piemonte), direttore sanitario della Marina, libero docente corsi di BLS. Ambulatorio privato (medicina interna, dietologia, endocrinologia) in via Asti a Mondovì tel 3452140853 *Questo è il risultato del lavoro “COMPLETAMENTE GRATUITO” di medici, biologi, farmacologi, farmacisti* che non si sono voluti arrendere, e che hanno con forza remato controcorrente ignorando i protocolli ministeriali e quelli dell’ordine dei medici. Io sono onorato di far parte di questo gruppo di sanitari che da mesi, oltre a fare il proprio lavoro di centinaia di ore di giorno o di notte, hanno rinunziato al sonno, ai pasti regolari, alla loro stessa vita per il prossimo. Io personalmente ho trattato oltre 2000 pazienti che sono tutti guariti. Il mio cellulare squilla a qualsiasi ora del giorno e della notte ed ogni secondo arriva un messaggio scritto o vocale a cui rispondo immediatamente di giorno o di notte. Se da marzo 2020 avessero fatto così tutti i medici di famiglia, a parte i primi due mesi di sbando totale, non ci sarebbe stato alcun sovraffollamento in ospedale perché lo ribadisco: *DI COVID SI GUARISCE tranquillamente iniziando la terapia subito, nei primi… Leggi tutto »

emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  JA
8 Settembre 2021 20:35

Ivermectina? ma per via orale mi risultava non fosse in vendita in Italia.

5
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x