Home / ComeDonChisciotte / NO! QUESTO NO!

NO! QUESTO NO!

DI IDA MAGLI
italianiliberi.it

No, Signor Napolitano, non sopporteremo una simile nauseante “furbata”. Creare all’improvviso un senatore a vita per far credere che si tratti di un politico e fingere così che l’Italia non si sia consegnata nelle mani dei banchieri, è un sotterfugio intollerabile. Quale disprezzo per i poveri Italiani! Quale disprezzo per la Repubblica e per la politica! Abbiamo, dunque, così la misura della spaventosa miseria civile e morale dei nostri “rappresentanti”. La Bibbia afferma che “Dio vomita gli ipocriti”. Sono certa che non ha mai vomitato tanto.

Senatore a vita il signor Mario Monti? Un cittadino benemerito della Repubblica e di specchiati costumi? Forse non tutti i cittadini lo sanno o se lo ricordano (e su questa ignoranza ha contato, oltre che sul complice silenzio dei politici e dei giornalisti, Giorgio Napolitano nel nominarlo) che Mario Monti è stato costretto, nella sua qualità di Commissario europeo sotto la presidenza Santer, a dare le dimissioni “per l’accertata responsabilità collegiale dei Commissari nei casi di frode, cattiva gestione e nepotismo” messi in luce dal Collegio di periti nominato appositamente dal Parlamento Europeo.La Relazione fatta da questi Saggi al Parlamento, nonostante la prudenza del linguaggio ufficiale, fa paura. Si parla infatti dell’assoluta mancanza di controllo nella “rete di favoritismi nell’amministrazione”, di “ausiliari esterni” e di “agenti temporanei”, di “minibilanci espressamente vietati dalle procedure amministrative”, di “numerosissimi esterni fuori bilancio, ben noti all’interno della Commissione con il soprannome di sottomarini”, che operano con “contratti fittizi”, dietro “raccomandazioni e favoritismi”; di abusi che hanno comportato, con il sistema dei “sottomarini” l’erogazione non controllata di oltre 7.000 miliardi nell’ambito dell’Ufficio Europeo per gli Aiuti umanitari d’Emergenza (miliardi usciti dalle nostre tasche, naturalmente, e che dovevano andare, ma non ci sono arrivati se non in minima parte, ai bambini della Bosnia, del Ruanda morenti di fame). Evidentemente Mario Monti è inamovibile, o meglio può perdere un posto soltanto per guadagnarne uno migliore. Nel 1999, al momento di una caduta così ignominiosa, ha provveduto la successiva Commissione, con presidente Romano Prodi, a riconsegnargli il posto di Commissario. Cose che succedono soltanto nell’onestissimo ambito delle nostre istituzioni politiche. I semplici cittadini vanno sotto processo per gli ammanchi, o come minimo perdono l’incarico.

Perché mai, dunque, dunque, dovremmo affidare a questo signore i nostri ultimi beni? In omaggio, forse, al truffaldino sotterfugio inaugurato dalla Presidenza della Repubblica? I politici che lo voteranno come capo del governo sappiano che, visto che non possediamo nessun altro potere, annoteremo ogni loro “Sì” per cancellare per sempre il loro nome da qualsiasi futura elezione.

Ida Magli
Fonte: www.italianiliberi.it/
Link: http://www.italianiliberi.it/Edito11/no-questo-no.html
10.10.2011

______________________________________________________

La redazione non esercita un filtro sui commenti dei lettori. Gli unici proprietari e responsabili dei commenti sono gli autori e in nessun caso comedonchisciotte.org potrà essere ritenuto responsabile per commenti lesivi dei diritti di terzi.
La redazione informa che verranno immediatamente rimossi:

– messaggi non concernenti il tema dell’articolo
– messaggi offensivi nei confronti di chiunque
– messaggi con contenuto razzista o sessista
– messaggi il cui contenuto costituisca una violazione delle leggi

Pubblicato da Davide

  • Maxim

    Forse non tutti i cittadini lo sanno o se lo ricordano che Mario Monti è stato costretto, nella sua qualità di Commissario europeo sotto la presidenza Santer, a dare le dimissioni “per l’accertata responsabilità collegiale dei Commissari nei casi di frode, cattiva gestione e nepotismo” messi in luce dal Collegio di periti nominato appositamente dal Parlamento Europeo.

    Un momento , su Wikipedia-it
    http://it.wikipedia.org/wiki/Jacques_Santer
    si legge :
    La Commissione fu costretta alle dimissioni nel 1999, dopo che un’inchiesta indipendente aveva rivelato cattive pratiche di gestione ed amministrazione da parte di alcuni commissari. Visto il rifiuto dei commissari coinvolti di dimettersi e vista l’impossibilità per il presidente della Commissione di rimuovere dei commissari dal loro incarico, l’intera commissione si dimise il 15 marzo 1999.

    A meno che il Monti non fosse tra gli ” scorretti ” l’ accusa della Magli non ha senso

  • Giancarlo54

    Non sapevo niente di questa faccenda, mi sembra che l’articolo della Magli sia un autogoal. Monti e Napolitano vanno criticati per altro di molto più grave. Postando questi articoli si da modo a Maxim e altri come lui di alzare la cresta.

  • materialeresistente

    certo che se la questione è quella e la critica arriva da una che siede comodamente al tavolo del suo capo Berlusconi, uno che notoriamente ha gestito le cose con alto profilo morale, siamo messi bene.
    Tra l’altro se basta una ricerca su Google sull’argomento per far cadere l’accusa consiglio di cambiare cavallo ed argomenti per attaccare quel tecnocrate.
    E’ meglio entrare nel merito di ciò che rappresenta ed evitare stupidaggini.

  • DHANA

    BEN DETTO SIGNORA IDA MAGLI, MA C’E MOLTO DI PIU E ANCHE UN UOMO FAVORITO DALLE ELITE FINANZIARIE ECC………………………………….

  • Maxim

    diciamo di dire la verita’ , eh ?
    Comunque non temere , vedo che è stato messo un nuovo , ennesimo articolo di Barnard 🙂

  • AlbertoConti

    Io non so quale sia stato il contributo di Monti nella trilaterale, ma so che rappresentava una delle tre parti, l’Europa, e da lì è nato il progetto euro. Tanto mi basta per denunciare che “l’Italia non sia consegnata nelle mani dei banchieri”.

  • Sancho2011

    Edith Cresson della commissione Santer fu ritenuta colpevole di frode dalla Corte di giustizia europea http://en.wikipedia.org/wiki/Santer_Commission

    Per essere preoccupati per l’arrivo di Monti bastano la sua appartenenza a discussi gruppi di potere, alla Goldman Sachs (dovrebbero essere vietate le cariche pubbliche a dipendenti e/o consulenti di banche d’affari a meno che non sia trascorso un congruo numero di anni da tale rapporto di lavoro) e le sue stesse dichiarazioni.

  • Albertino

    Io ho letto che la commissione d’inchiesta del parlamento UE concluse che v’era “una responsabilità collegiale dei commissari nei casi di frode e nepotismo”.
    Collegiale vuol dire di tutti i membri, quindi anche del suddetto Monti.

  • BIGIGO

    Se non Ti piaccioni gli articoli di Barnard… puoi anche non leggerli sul web è estremamente più facile trovare voci opposte alla opinione di Barnard. Ma se noti gli articoli di Barnard sono estremamente seguiti e commentati rispetto a tutti gli altri articoli, per cui ringrazio CDC in quanto esercita con grande spirito di servizio e professionalità. La cosiddetta DEMOCRAZIA parola ormai calpestata, è soprattutto il rispetto della volontà della maggioranza, che in questo caso è evidente dalla grande quantità di commenti agli articolo di Barnard. Non avertene male, anche Tu puoi scrivere e commentare, anche se spesso ritengo i tuoi commenti vuoti di idee e proposte. Sarebbe quindi interessante sapere come Tu vedi e pensi di affrontare la delicata questione di crisi. Anche se non sono così sicuro della tua buona fede, ti mando un Abbraccio e spero per noi tutti ed anche per te in un futuro più UMANO!!!

  • Truman

    Non capisco quale logica segui nel momento in cui fornisci dati a supporto di ciò che dice la Magli, però poi definisci senza senso le sue parole.
    Rileggi: “per l’accertata responsabilità collegiale dei Commissari nei casi di frode, cattiva gestione e nepotismo”. Vuol dire che rubavano tutti. E infatti furono dimissionati tutti.

    Che poi su wikipedia si possano scrivere solo frasi molto sfumate è un fatto noto. Tutto ciò che riguarda argomenti scottanti è pesantemente sorvegliato su wikipedia. (Detto da parte di un utente globale con oltre 7000 edit).

  • Truman

    @Giancarlo54: le osservazioni della Magli mi risultano corrette. Certamente c’è molto altro da dire su Monti e napolitano, ma c’è anche questo e serve a completare il quadro.

    In quanto a Maxim, che cita wikipedia come se fosse la Bibbia, è opera meritoria il tentare di farlo ragionare, ma potrebbe essere vana.

  • aNOnymo

    Sempre da Wiki, andate a vedere chi e’ Mario Monti, scoprirete cose interessanti. Complimenti Magli!

  • Giancarlo54

    Non dite la verità, dico solo che in questo caso Ida Magli ha portato fieno in cascina dei sostenitori di Monti, Napolitano & Co. che, per una volta, possono dire di avere ragione.

  • lpv

    ad onor del vero, è una cosa accaduta già da qualche annetto..

  • AlbertoConti

    Certo, ed oggi ne raccogliamo i frutti. L’assurdo è proprio questo, chiamare ad aggiustare la casa lo stesso muratore che l’ha costruita!

  • poisonedtooth

    C’è ancora qualcuno che prende la sua informazione da wikipedia? Siamo seri, per favore. L’unica informazione affidabile su wikipedia è relativa al settore chimico e matematico…forse

  • Longoni

    Il fra….tello Napolitano “promuovendo” in politica un fra…tello di grado superiore, ha semplicemente obbedito ad altri fra…telli di grado superiore alla suo. Niente di nuovo.

  • consulfin

    a prescindere dal tenore dell’articolo e della credibilità di wikipedia, che però dovrebbe essere obiettiva almeno per quanto riguarda le opere del Nostro, mi viene da pensare che c’è quantomeno poca corrispondenza tra dettato dell’art. 59 della costituzione (“per avere illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario”) e lavori pubblicati da Monti. In altri termini , mi sembra che questi meriti, se esistenti, sono quantomeno latitanti. Tanto valeva fare senatore a vita Valentino Rossi.