NEWS – Regno Unito, bandito dalle scuole materiale didattico contro il capitalismo

Rob Merrick

indipendent.co.uk

 

Amnesty International attacca le nuove linee guida, emesse dal dipartimento per l’istruzione, per aver minato la “libertà di parola”.
La guida ha anche provocato una certa dose di ridicolo – perché il programma di livello A include l’insegnamento del marxismo e del “socialismo rivoluzionario”.

 

Alle scuole è stato vietato l’uso di materiale didattico che invoca la fine del capitalismo perché si tratta di una “posizione politica estrema”, scatenando critiche.

Una nuova guida mette i gruppi che vogliono sostituire il sistema economico alla pari di quelli che sostengono il razzismo, l’antisemitismo e la violenza, o il rovesciamento della democrazia.

Anche il materiale “non estremo” è stato messo fuori legge se è stato prodotto da organizzazioni che sono state vietate, perché ciò potrebbe “implicare approvazione”.

Amnesty International ha attaccato le istruzioni, emanate dal dipartimento per l’educazione, per aver minato la “libertà di parola”, così come ha fatto anche Momentum, il gruppo di base che sostiene il partito laburista.

La guida ha anche provocato una certa dose di ridicolo – perché il programma di livello A include l’insegnamento del marxismo e del “socialismo rivoluzionario”

Ciò è avvenuto nonostante i dubbi sollevati sulla capacità del capitalismo di resistere al crescente rischio di pandemie, al crescente divario tra ricchi e poveri e – soprattutto – all’emergenza climatica.

Pubblicata giovedì scorso, la guida recita: “Le scuole non dovrebbero in nessun caso utilizzare risorse prodotte da organizzazioni che assumono posizioni politiche estreme in materia.”

“Esempi di posizioni politiche estreme sono, tra le altre, il desiderio pubblicamente dichiarato di abolire o rovesciare la democrazia, il capitalismo, o di porre fine a elezioni libere ed eque, l’opposizione al diritto alla libertà di parola, alla libertà di associazione, alla libertà di riunione o alla libertà di religione e di coscienza”.

Altri riferimenti sono “l’uso o l’approvazione del razzismo, compreso l’antisemitismo, il linguaggio o la comunicazione”, continua.

E’ anche “l’incoraggiamento o l’approvazione di attività illegali, la mancata condanna di attività illegali fatte in loro nome o a sostegno della loro causa, in particolare azioni violente contro persone o proprietà”.

Questa sezione ha spinto il principale QC Jessica Simor a chiedersi, in maniera esasperata, se ciò significasse che “le scuole non dovrebbero accettare il denaro del governo”. – a seguito della legge Brexit che viola il diritto internazionale.

Allan Hogarth, responsabile della politica e degli affari governativi di Amnesty, ha detto: “E’ un passo troppo lungo vietare materiali che mettono in discussione un modello economico come il capitalismo”.

“L’unica visione estrema è quella che suggerisce che è in qualche modo illegittimo anche solo considerare la validità di sistemi socio-economici diversi da quello prevalente – un sistema che ovviamente esiste solo da un periodo di tempo relativamente breve”.

E Andrew Scattergood, co-presidente di Momentum, ha accusato il governo di “cancellare la cultura” – l’accusa mossa ai mancini nelle università – dicendo: “La guida fa riferimento ai nostri diritti fondamentali alla libertà di parola.”

“I conservatori pensano di poterla fare franca vietando questi diritti quando si tratta di un discorso che critica il sistema economico che rende loro e i loro compagni miliardari più ricchi a spese della classe operaia”.

Ma Nick Gibb, il ministro delle scuole, ha detto: “Questi materiali dovrebbero dare alle scuole la fiducia necessaria per costruire un programma di studi che rifletta la diversità dei punti di vista e dei contesti, promuovendo al contempo il rispetto di tutti gli alunni per gli altri, la comprensione di relazioni sane e la capacità di prendersi cura del proprio benessere”.

 

Fonte: https://www.independent.co.uk/news/uk/politics/capitalism-teaching-school-racism-violence-democracy-gavin-williamson-b625480.html

Pagina governativa che ha pubblicato le linee guida del ministero: https://www.gov.uk/guidance/plan-your-relationships-sex-and-health-curriculum 

Tradottuzione in italiano per Comedonchisciotte.org a cura di Riccardo Donat-Cattin