Muore annegato ma rientra nei morti per Covid

Uomo di 41 anni muore annegato in Abruzzo durante un bagno fuori stagione. Il tampone post-mortem: positivo al covid. Conteggiato tra le vittime dell’epidemia.

Un autotrasportatore Ucraino di 41 anni che si trovava in Abruzzo per lavoro, è morto annegato durante un bagno fuori stagione. Si era tuffato con il suo collega 39enne polacco. Alcuni passanti hanno notato che i due bagnanti erano in difficoltà e hanno lanciato l’allarme. Ma solo il secondo è stato salvato, del primo si sono perse le tracce. Guardia costiera, sommozzatori dei vigili del fuoco si sono mobilitati, ma quando l’hanno trovato, sugli scogli, non c’era già più nulla da fare per lui.

Dopo aver recuperato il corpo è stato effettuato il tampone post-mortem, e il risultato è stato positivo. Il pover uomo morto annegato è ora nella lista dei due morti Abruzzesi per Covid del 29 settembre 2020..

Il bollettino recita “Il bilancio dei pazienti registra 2 nuovi casi e sale a 481 (si tratta di una 73enne di della provincia di Chieti e di un 41enne deceduto nei giorni scorsi per altre cause e che è stato sottoposto a tampone post mortem).”

Insomma il bollettino chiarisce la situazione in qualche maniera, ma intanto la morte dell’autotrasportatore ucraino annegato è andata a rimpolpare i numeri dei morti che ci sbandierano ogni sera su ogni telegiornale nei vari bollettini in cui se c’è qualche morto in più è anche meglio, li si può mettere in prima pagina.

Leggi anche:

Elon Musk dichiara che non utilizzerà i vaccini per il Covid, né la sua famiglia

“Il virus si è spento” – Roberto Rigoli, primario di Microbiologia di Treviso

Dott. Tarro: “Tamponi presentano troppi falsi positivi. Non è emergenza, è immunità di gregge”

 

 

Fonti:

https://abruzzo.zonalocale.it/2020/09/29/bollettino-coronavirus-14-i-nuovi-positivi-deceduta-73enne-di-fossacesia/47587?e=abruzzo

https://www.abruzzolive.tv/cronaca/coronavirus-quattordici-nuovi-positivi-in-abruzzo-it28137.html

CDC