Missili a lungo raggio: Putin mette in guardia l’Occidente

Se l'Ucraina dovesse utilizzarli per colpire in territorio russo, la Russia colpirà obiettivi finora lasciati intatti, ha avvertito il Presidente

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

La Russia attaccherà obiettivi che finora non ha ancora colpito se verranno consegnati missili a lungo raggio all’Ucraina, ha avvertito il presidente russo Vladimir Putin.

“Se verranno forniti, trarremo le conclusioni appropriate e useremo le nostre armi, di cui disponiamo in quantità sufficiente, per colpire gli obiettivi che non abbiamo ancora colpito”, ha dichiarato Putin a Russia 1 in un’intervista trasmessa domenica.

Il presidente russo ha osservato che la spedizione di sistemi missilistici a lancio multiplo di fabbricazione statunitense, confermata martedì  dal presidente Joe Biden, difficilmente porterà qualcosa di nuovo alle forze di Kiev. L’esercito ucraino dispone già di sistemi Grad, Smerch e Uragan di progettazione sovietica e russa dello stesso tipo, ha spiegato.

Per questo motivo, secondo il presidente russo, tutto il “clamore” intorno alle ulteriori consegne di armi a Kiev “ha un solo scopo: prolungare il più possibile il conflitto armato”.

Per mesi, Kiev ha sollecitato gli Stati Uniti e gli altri alleati occidentali a spedire i sistemi missilistici a lancio multiplo MLRS e HIMARS progettati dagli Stati Uniti che, a seconda del tipo di razzo, possono colpire obiettivi fino a 500 km di distanza.

Secondo i media, la Casa Bianca è stata riluttante a farlo, temendo che Mosca potesse interpretare la spedizione come un segno di ulteriore escalation.

Tuttavia, in un articolo del New York Times pubblicato martedì, il presidente Joe Biden ha rivelato che, tra gli altri armamenti, gli Stati Uniti “forniranno agli ucraini sistemi di razzi e munizioni più avanzati che consentiranno loro di colpire con maggiore precisione obiettivi chiave sul campo di battaglia in Ucraina”. Il giorno dopo però, il Segretario di Stato americano Antony Blinken ha dichiarato che il governo ucraino ha assicurato a Washington che non utilizzerà i razzi americani per colpire obiettivi in territorio russo.

Giovedì 2 giugno, tuttavia, il consigliere presidenziale ucraino Alexey Arestovich ha contraddetto questa dichiarazione, affermando che l’esercito ucraino colpirà il territorio russo se lo riterrà opportuno. Alla domanda se la restrizione sull’uso dei razzi forniti dagli Stati Uniti si applichi alla Crimea, che ha votato per unirsi alla Russia nel 2014 dopo il colpo di stato militare a Kiev, Arestovich ha insistito sul fatto che è ancora parte dell’Ucraina, e quindi un obiettivo legittimo.

“La Crimea è nostra. Appartiene all’Ucraina. E loro [la Russia] lo sanno. Pertanto, [il missile] volerà verso la Crimea due volte, se dovesse essere necessario”, ha detto.


Massimo A. Cascone, 05.06.2022

Fonte: https://www.washingtonpost.com/world/2022/06/05/russia-ukraine-war-putin-news-live-updates/

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
3 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
3
0
È il momento di condividere le tue opinionix