Milano: perquisizioni contro i No green pass, il questore: “ora cambia il film”

www.lindipendente.online

All’alba di oggi sono iniziate perquisizioni nei confronti di manifestanti contro il green pass a Milano, condotte dai carabinieri del Nucleo Informativo del Comando Provinciale. Secondo quanto trapela sulla stampa locale le persone sottoposte alla misura sarebbero quattro, indagate per “violenza privata aggravata” per aver messo in atto “atteggiamenti prevaricatori” nei confronti di alcuni giornalisti, nel corso delle manifestazioni del 30 ottobre e del 6 novembre, tanto da “impedire l’esercizio del diritto/dovere di cronaca”. I decreti di perquisizioni sono stati emessi nientemeno che dalla Sezione Distrettuale Antiterrorismo della Procura di Milano.

Ricapitoliamo affinché siano chiari i dati di base della notizia, di modo da comprendere l’enormità del quadro: degli atteggiamenti “prevaricatori” (quindi non fisicamente violenti, ma semplicemente minacciosi), vengono interpretati come “violenza”, neppure di stampo ordinario ma addirittura di sospetta matrice “terroristica” vista la sezione incaricatasi dell’indagine. Se i dati salienti che emergono dai media si riveleranno esatti (e non vi è ragione di dubitarne visto che usualmente i cronisti della stampa locale scrivono questi articoli basandosi direttamente su fonti e dispacci dati loro dalla Procura), la disparità e l’enormità dell’accusa appaiono evidenti.

D’altronde che il clima verso le manifestazioni contro il green pass anche nel capoluogo lombardo non sia dei migliori si è capito anche dalle parole rilasciate pochi giorni fa dal questore di Milano Giuseppe Petronzi, che in una intervista rilasciata a La Repubblica ha affermato che da sabato prossimo alle manifestazioni si assisterà a «un film diverso da quello visto fino ad ora», sottolineando che il clima in città sta cambiando e che il suo compito è quello di tutelare anche le esigenze di quella parte di città che mostra «insofferenza diffusa» verso i disagi creati dalle manifestazioni.

Fonte: https://www.lindipendente.online/2021/11/12/milano-perquisizioni-contro-i-no-green-pass-il-questore-ora-cambia-il-film/

Pubblicato il 12.11.2021

Notifica di
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
lilithdea
lilithdea(@lilithdea)
Utente CDC
12 Novembre 2021 15:24

Finalmente il Potere si è tolto la maschera del suo putrido sorriso finto conciliante, nel permettere inizialmente legittime manifestazioni : ora hanno capito che la rabbia sta montando, non solo quella dei “no vax”(facile incasellarli in una categoria..) ma di chi aveva fatto la “cacchinazione”. Che gli sgherri del Potere mostrino apertamente il loro volto illiberale, è la dimostrazione che sono loro ad avere paura!

Armin
Armin(@armin)
Utente CDC
Risposta al commento di  lilithdea
13 Novembre 2021 0:18

Queste “élite” du merde non sopravvivono ancora per molto. Sono morte.
Verranno linciate. Un esperto lo ha detto, che moriranno i vaccinati, ma a questo punto, non avranno nulla da perdere e assalteranno i luoghi del potere.

lilithdea
lilithdea(@lilithdea)
Utente CDC
Risposta al commento di  Armin
13 Novembre 2021 16:02

Parli di quel virologo tedesco? Davvero spero che non paghino neanche i vaccinati credimi, molti lo hanno fatto perché costretti da quel Leviatano Verde e dai suoi vergognosi ricatti..Purtroppo faranno ancora altri danni, prima che la nemesi colpisca lui ed i suoi sgherri. Ma davvero qui, per colpa delle loro miope scelte, rischiamo una guerra civile. Ed in una guerra purtroppo pagano soprattutto gli innocenti.

BrunoWald
BrunoWald(@brunowald)
Utente CDC
Risposta al commento di  Armin
13 Novembre 2021 19:01

Ciò che dici vale al massimo per una minoranza, quelli che l’hanno fatto controvoglia cedendo a qualche tipo di ricatto. Chi invece non ragionava prima, non ragionerà nemmeno dopo, e quindi, se si verificasse lo scenario cui ti riferisci, continuerà a lasciarsi fottere dai media: i quali spiegheranno loro che una qualche misteriosa e letale variante si è prodotta a causa dei “novax”… e comincerà la caccia all’uomo, seguita da legge marziale e probabili installazioni con cartello: “l’intruglio rende liberi”. Et voilà!
Spero di sbagliare, ma temo che sarà durissima.

clausneghe
clausneghe(@clausneghe)
Utente CDC
12 Novembre 2021 16:27

Sì, ma come in ogni buon film il finale non è scontato. A volte, anzi spesso, chi le deve dare alla fine le prende..Non sarebbe la prima volta, l’ultima è stata con i Fascisti, ricordatelo.

lilithdea
lilithdea(@lilithdea)
Utente CDC
Risposta al commento di  clausneghe
12 Novembre 2021 16:38

Questi meriterebbero una fine peggiore di molti fascisti, che si riciclarono nell’ Italia “repubblicana e democratica” dopo che l’allora ministro della giustizia li condonò i reati. Sai chi era quel ministro? Palmiro Togliatti. Non c’è mai un finale giusto, in questo paese, molti non pagheranno le loro colpe. Sappiatelo.

Armin
Armin(@armin)
Utente CDC
12 Novembre 2021 17:32

Le forze del male, sono esigue, stanno ancora in piedi grazie alle “forze dell’ordine”, che effettivamente sono poche. Non assumono da tanto. Insomma un sacco di soldi vanno per il Terzo Mondo che non serve a nulla, e poi adesso che avrebbero bisogno di molta più polizia ……… non ci sono né soldi né polizia.
Sono dei genioni, gli idioti. Must die.

Quasar
Quasar(@quasar)
Utente CDC
13 Novembre 2021 11:44

Chiunque, con violenza [581] o minaccia(1), costringe altri a fare, tollerare od omettere qualche cosa(2) è punito con la reclusione fino a quattro anni(3).

quindi quando il governo mi minaccia di chiudere in casa senza stipendio se non vaccinato e’ violenza privata giusto?

un altra domanda: impedirmi fisicamente l’accesso in azienda pena punizione al mio datore di lavoro puo’ configurarsi come violenza? io penserei di si…

Ultimo aggiornamento 25 giorni fa effettuato da Quasar
8
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x